Sei sulla pagina 1di 4

SABATO 6 DICEMBRE 2003

LA REPUBBLICA 39

DIARIO
di

DOMANI IN RUSSIA LE ELEZIONI PER LA DUMA


Prima al servizio del Kgb, oggi della Russia Le ambizioni di un autocrate
Domani si vota in Russia per il rinnovo della Duma. Scontato appare lesito a vantaggio del presidente Putin. Ma chi davvero questuomo, dallo sguardo opaco e indecifrabile, che regna come uno Zar e sta sbaragliando uno a uno i suoi avversari? La sua adesione ai principi della democrazia superficiale, il controllo sui media quasi totale. Ecco il ritratto di un autocrate e delle sue segrete ambizioni.

Vladimir Putin ritratto in divisa dellepoca zarista dallartista Sergej Kalinin

(segue dalla prima pagina)

ntanto un tale, tedesco di Stoccarda a Mosca per affari, dimentica la sua borsa nella hall duno degli alberghi del centro: nella borsa ci sono 27.000 euro in assegni e banconote, e quando dopo circa unora il tedesco torna col fiato mozzo, pallido come un morto, le ragazze della Reception gli consegnano sorridendo la sua borsa. Non stata aperta, non manca niente. La comunit straniera della capitale sbalordita. Al Pushkin Caf e allo Snobs (dove vanno a colazione i petrolieri e i finanzieri, business lunch a 110 euro) se ne parler per giorni. Chi potrebbe dire che la Russia non cambiata? Sono dodici anni, dal crollo ignominioso del comunismo, che si trasforma. Con Eltsin le breve. Una spinta cos forte ad adeprivatizzazioni, le prime elezioni guarsi, a essere un paese come gli semi-libere, la libert di stampa. altri. Come la Danimarca o la SveCon Putin il restauro dellordine dozia con Pietro, come la Francia da po il caos, lavvicinamento allAmeCaterina in gi, adesso come lAmerica, la ripresa economica. Ieri le orrica. de di prostitute dinanzi agli alberUna cosa, per, non cambiata: ghi per stranieri, adesso soltanto il vlast, cio a dire il Potere. La nacentinaia dannunci sui giornali in tura e la gestione del Potere. Su quelingua inglese. sto versante, tutto infatti rimasto Eltsin barcollava e farfugliava per come sempre. Le toilettes russe, inla troppa vodka, Putin e i suoi sono decenti di sporcizia nei settantanpressoch astemi. Una quindicina ni del comunismo, sono adesso imdanni fa, Mikhail Gorbaciov fu il peccabili. Se qualcuno ci urta sul primo leader sovietico marciapiede, oggi pu a comparire in pubblicapitare che si scusi. co con la moglie: parve SONO PASSATI Nei negozi non manca una novit clamorosa, niente, cos che arrima oggi la signora Putin DODICI ANNI vando a Mosca non bacia George W. Bush pi agli amiDAL CROLLO portiamo sulle guance e le figlie ci quel che era per loro, vanno in vacanza a Villa Settanta, Ottanta e COMUNISTA nei Berlusconi. primi Novanta, un deS, cambiata. Semsiderio inesaudibile: brano i primi ventanni del Settesigarette non puzzolenti, un po di cento: il ritorno di Pietro dalle sue ribuon sapone, laspirina, un Bulcognizioni europee, i boiardi obbligakov o un Nabokov in inglese. S, gati a tagliarsi la barba e dismettere cambiato tutto. Meno che il Potere. il caffettano. La pubblicazione nel Perch in Russia il Potere im1717 dell Onorevole specchio delmutabile. Irredimibile. Pu essere la giovent, per esortare i rampolli in mano ad uno stupido Romanov della nobilt a non comportarsi da come Lenin chiamava Nicola II , o allex seminarista e psicopatico russi: dunque tagliarsi le unghie, lageorgiano Josif Stalin. Allingegnere varsi le mani una volta al giorno, meccanico (laurea per corrisponnon mangiare come porci. Davdenza) Leonid Breznev, al simpativero, solo negli anni di Pietro la Rusco ubriacone Boris Eltsin, oppure a sia aveva conosciuto tante trasforun grigio e sfuggente colonnello del mazioni in un arco di tempo tanto Kgb come Vladimir Putin. Pu stare a Mosca o a San Pietroburgo, al Palazzo dinverno o al Cremlino, chiamarsi autocratico, comunista, o come adesso con Putin democrazia guidata. Ma

PUTIN
SANDRO VIOLA
sempre e tenacemente identico a s stesso. Assoluto, segreto, oscuro nei suoi disegni. Sottratto a qualsiasi controllo, inappellabile. Ma soprattutto segreto: avvolto dombre come alla corte di Bisanzio. Giorni fa ero a Mosca, e si parlava ancora molto dellaffaire Khodorkovskij, luomo pi ricco di tutta la Russia, uno dei pi ricchi del mondo, che a un cenno di Putin stato sbattuto in galera e spossessato duna met delle azioni della sua compagnia petrolifera. Insomma, fatto a pezzi. E le ipotesi sulle cause che hanno indotto Putin a sferrare la mazzata unipotesi per ognuno dei miei interlocutori saccavallavano oblique, lambiccate, contraddittorie. Cos, mi pareva dessere tornato

I misteri dellultimo Zar

VIKTOR EROFEEV

I GOVERNANTI russi hanno la tendenza storica ad agire in modi che provocano la ripugnanza dellOccidente. Azioni come la persecuzione di Boris Pasternak, Krusciov che batte la scarpa sullo scranno dellOnu, linvasione della Cecoslovacchia hanno tutte un elemento in comune: lintimidazione. Dopo la caduta del potere sovietico si sperava che questi metodi appartenessero al passato. Oggi Putin non intende tornare al Comunismo, ma ancora debitore del modello elementare della statualit russa, che concepisce unicamente un potere esercitato dallalto verso il basso. Lincubo perenne dei governanti russi che altrimenti questo paese enorme si spezzerebbe schioccando come una baguette. Perci ogni governante ricorre alla forza l opricina di Ivan il Terribile o la polizia segreta per combattere qualsiasi tendenza centrifuga. Unica consolazione: il popolo russo, che per antica saggezza disprezza un oligarca al potere come nemico di classe, prima o poi lo abbraccer fino a soffocarlo. Vedremo. La Russia sempre capace di sorprendere non solo gli altri, ma se stessa.

PUTIN.

rato statale cristiano-turco... E infatti che cosa contraddistingue il Segretario Generale dal Padisci, o addirittura dallImperatore? E chi nomina il Patriarca, il Gran Muft, il Gran Visir o il Califfo? Che cosa distingue il Politburo di Mosca dal Gran Divano?. Sarebbe scandaloso dire che il Cremlino di Vladimir Putin ha conservato molti tratti, e forse quelli essenziali, del Cremlino in cui sedeva il Politburo? Che dietro quelle mura rossastre e merlate ci sono oggi i nuovi Padisci, Visir, Gran Visir e Gran Muft che decidono tutto tra di loro allinsaputa di tutti, e se uno gli attraversa la strada finisce in pezzi come Khodorkovskij? Non sono loro stessi, Putin e i siloviki (le migliaia di ex ufficiali del Kgb con cui egli ha farcito i gangli dello Stato), a parlare di struttura verticale del nella Mosca degli ultimi anni brezPotere? Forse che nella Istnbul di neviani. Quando la cremlinologia Solimano o di Abdul Megid, oppure era ancora in auge, e si cercava vanella Mosca di Breznev, la struttura namente di penetrare la segretezza del Potere era orizzontale? del potere attraverso lanalisi di detE questa la vischiosit, la sclerotagli insulsi, microscopici. Chi era si del Potere in Russia. La sua imalla destra di chi sul mausoleo di Lemarcescibile vocazione autoritaria. nin, per esempio, durante le parate Cresciuto nella sola stanza destinanella piazza Rossa: chi dei gerontota alla sua famiglia in una kommucrati del Politburo aveva agitato di nalka (un appartamento in coabitapi la mano in segno di saluto, e chi zione), Putin pensa dei russi, del gomeno. Bene, i discorsi che si facevaverno pi adatto al popolo russo, le no a Mosca una decina di giorni fa stesse cose che il precettore di Alesnon erano poi tanto diversi da quelsandro III, il conte Konli dallora. Anche adesstantin Pobedonostso (ed trascorso un sev, consigliava al suo quarto di secolo duran- PERCH pupillo: tenere le redini te il quale si sono sucben corte, non lasciarsi ceduti la perestrojka, il A MOSCA incantare dai discorsi marasma eltsiniano e IL POTERE sulla cosiddetta opila reprise en main da nione pubblica, solo parte dellultima gene- IMMUTABILE dallalto si pu fare il razione del Kgb) la vebene della Russia. rit su una mossa del Beninteso, una Russia tenuta a Cremlino inattingibile. Ci si pu briglie lunghe potrebbe ancor oggi spremere il cervello, cibarsi dipoteripiombare nel caos. Lalternativa si e arzigogoli, ma i veri perch delallautoritarismo contiene infatti lattacco contro Khodorkovskij non una quantit dincognite, ed per li conosciamo. Sappiamo solo che questo che gli Stati Uniti e lEuropa se il Potere lo decide, mezzora dopo sono tuttun sorriso con lex colonchiunque pu essere ammanettato. nello del Kgb. In Russia c il petroQuesto Potere nellombra che lio, il solo petrolio disponibile se il tesse i suoi intrighi dietro le quinte, quadro mediorientale rester cos qualcosa che sconcerta noi occiturbolento e pericoloso, e dunque dentali ma non i russi. Uno di loro, il quaeta non movere. Dopotutto, i poeta e prosatore Josif Brodskij, aveva ragionato a lungo sulla fisioristoranti di Mosca sono ormai conomia bizantina della Russia. Su come quelli di New York. me linfluenza bizantino-ottomana abbia modellato i connotati russi del Potere. Dalle mani di Bisanzio, scriveva Brodskij nell85, la Rus ricevette, o prese, tutto. Non solo la liturgia cristiana ma anche lappa-

40 LA REPUBBLICA

DIARIO

SABATO 6 DICEMBRE 2003

SOVRANI E DESPOTI

PIETRO IL GRANDE (1672-1725). Il suo obiettivo fu quello di colmare il divario tra la Russia e gli stati dellEuropa occidentale. Fond Pietroburgo

ALESSANDRO II Zar dal 1855 all81 oper importanti riforme come labolizione della servit della gleba e la concessione di terre alle comunit contadine

NICOLA II Fu lultimo zar. Arrestato nel marzo del17 dopo lavvento del potere dei bolscevichi, venne giustiziato con tutta la famiglia

LUOMO, IL FUNZIONARIO, IL POLITICO. STORIA DI UN PRESIDENTE

I SEGRETI DEL CREMLINO E I SOGNI DI UN AUTOCRATE


I LIBRI
VLADIMIR PUTIN Memorie doltrecortina Carocci 2003 FERNANDO MEZZETTI BORIS ROSIN Il mistero Putin. Uomo della provvidenza o del ritorno al passato? Boroli Editore 2003 LORIS MARCUCCI Dieci anni che hanno sconvolto la Russia. Da Gorbaciov a Putin il Mulino 2002 NICHOLAS RIASANOVSKIJ Storia della Russia. dalle origini ai giorni nostri Bompiani 2001 JACQUES ALLAMAN Cecenia, ovvero Lirresistibile ascesa di Vladimir Putin Fazi 2003 STEFANO GRAZIOLI Vladimir Putin. La Russia e il nuovo ordine mondiale Datanews 2003 ROY MEDVEDEV La russia postsovietica. Un viaggio nellera Eltsin Einaudi 2002 CRISTOPHER ANDREW OLEG GORDIEVSKIJ La storia segreta del Kgb Rizzoli 2000 EVEGENIA ALBATS Kgb. The state within a state Ferrar&Strauss 1994 DAVID REMNICK
ODICI anni dopo il crollo del Ma questo il punto di vista di comunismo e della stessa unelite, di una minoranza. Putin Unione Sovietica, i russi vigode di analoga popolarit tra i POTERE vono una condizione di dissociapensionati poveri, che spesso votazione storica e di contemporaneit. no comunista, e i giovani professioQuando alla fine degli anni nonisti che a mala pena ricordano la vanta il consumismo (legale e non ) realt esistente prima della Perefece la sua prima comparsa, semstrojka di Gorbaciov. Eltsin, a sua br interessare solo un numero rivolta, assunse lincarico sostenuto stretto di russi abbienti e di stranieda ampi consensi, ma esaur rapiri. Erano i tempi dei nuovi russi, damente le riserve di fiducia dando volgari, pacchiani, e in buon numeavvio a dolorose e spesso improvviro, delinquenti. sate riforme ecoErano tempi da nomiche e comfilm di gangster mettendo, come RASPUTIN americani, venel caso della CeUn cartello di protesta tri antiproietcenia, spaventocontro le repressioni russie tile, spogliasi errori. Putin ha in Cecenia raffigura Putinrelli, spettacoli tutta lintenzioRasputin con le mani porno, casin ne di amminisporche di sangue con enormi acstrare saggiaquari in cui mente il consennuotavano donso di cui gode ne nude. non solo perch Le stravagan garanzia di rieze e la povert lezione ma andei primi anni di che perch invita post-sovieticarna lideale ca sono ancora stesso della sua realt. Negli acpresidenza, la quari nuotano tranquillit poancora donne st-rivoluzionanude. I gangster ria. abbondano. Ma In occasione oggi, in epoca di una cena orgaLA PAURA DELLEUROPA post-rivoluzionizzata da Tom Una caricatura della fine naria, a Mosca e Brokaw qualche dell800 raffigura lEuropa in molte altre anno fa, sedevo sotto il controllo dello Zar citt c qualcoal tavolo con saltro in vista, Putin, linteruna sorta di calprete e alcuni ma opprimente, altri commenun disinteresse sali apparteper la politica, nenti al monuna lenta crescido dei media. ta della classe A differenza di media e dei proGorbaciov, nofessionisti, un toriamente assai mercantilismo ciarliero, Putin pi normale, la sensazione che se parlava solo se interpellato. (E, a magine di s quale artefice occulto tista camuffato macchiatosi di cripure una nuova Russia indipendellultima campagna elettorale mini di guerra in Cecenia e deciso a differenza di Eltsin quasi non tocc dente, prospera e legata allocciil vino). Diede alle nostre domande del presidente. Ecco perch lo slosoffocare il dissenso e una magidente non sia stata ancora realizrisposte evasive e sbrigative, a volte gan della campagna fu il Termidostratura indipendente. zata, neppur lontanamente, essa ro. Il messaggio agli elettori era che Agli occhi di alcuni somiglia ad addirittura alzando con poca grazia non pi una realt inconcepibile. gli occhi al cielo. Nelle interviste la sua vittoria Alessandro III , lo E a incarnare lera moderna in Rusconcesse alle agenzie di stampa ocavrebbe segnato zar conservatore sia il presidente, Vladimir Vladiil termine della succeduto ad cidentali, in genere prima di una vimirovic Putin. sita allestero, sembra cambiare rerivoluzione. Alessandro II noGLI AUTORI David Remnick direttore Putin non brilla per fantasia e ingistro per diventare estremamente A Mosca e S. to per aver abolidel New Yorker. Premio ventiva. E intelligente, competenPietroburgo solo to la schiavit. noioso. Intervenendo recentePulitzer, stato te, moderatamente simpatico, un mente alla Columbia University e di rado ho avuto Viviamo unecorrispondente da Mosca burocrate proiettato in avanti nella nel corso di un incontro con giornaoccasione di inpoca di inerzia per il New York Times. storia. Ha laria di chi ha lorecchio contrare qualcudellopinione listi americani nella sua dacia nei Di Viktor Erofeev, scrittore, vigile, dell agente segreto. Entrato pressi di Mosca ha dato vita ad un no che non defipubblica, comin Italia stato pubblicato nel Kgb si definiva con gli amici pi monotono soliloquio nello stile ben nisca Putin un menta Alekseij La bella di Mosca cari come esperto di rapporti umabravuomo, Venediktov, dinoto ai lettori della raccolta dei dini. Usa in genere un linguaggio inscorsi di Yurij Andropov. Alla cena una persona rettore dellesipido di stampo tutto sovietico. Lo ebbi la sensazione di trovarmi di normale che fa mittente rasguardo opaco, spento, impenedel suo meglio. diofonica indifronte ad un personaggio simile a trabile. Ecco perch suscit tanta quelli con cui avevo avuto a che faE il presidente pendente Eco di ilarit tra i russi la frase pronunciare decine di volte a Mosca, ascetici ancor pi inattaccabile in provinMosca. Putin non possiede un concetto di democrazia intesa in ta dal presidente Bush nel 2001: cia. Certo, in citt cerano giornaliex funzionari del Kgb, che, grazie alsenso occidentale. Per lui nel conGuardando questuomo negli ocla formazione ricevuta e ad anni di sti e intellettuali in abbondanza tratto sociale lordine viene prima chi gli ho letto nellanima. convinti che Putin fosse debole, popermanenza allestero si trovavano di tutto il resto. Pi che caratterizzarsi totalmenco risoluto, o addirittura un assolua proprio agio in qualunque amte come un uomo del futuro, un democratico, un europeo, o, allopposto, un sovietico, portatore di valori JOHN LE CARR VIKTOR PELEVIN tradizionali autocratici Putin si distingue sembrando tutto agli occhi di quasi tutti. La sua adesione agli ideali del movimento per la democrazia in Russia libert di stampa, costituzionalismo, libert civili superficiale. Egli non ha mai combattuto per porre fine al comunismo, ha semplicemente ereditato un insieme di realt post-comuniste. Putin entr in scena come luomo che avrebbe posto fine alla rivoluzione, spiega Gleb Pavlovskij, arrogante intellettuale con un passato da dissidente che alimenta lim-

Il suo linguaggio insipido, lo sguardo impenetrabile. Quando entr nel Kgb si defin, con gli amici pi cari, come esperto di rapporti umani

,,

COSACCHI
1917. Un gruppo di cosacchi nelle strade di Pietroburgo protesta contro lo Zar Nicola II

Malgrado i crimini ceceni, Putin sembrer un santo rispetto a qualcuno dei suoi nuovi compagni occidentali nella grande coalizione

Putin mi ricorda il personaggio di Musil, luomo senza qualit: fa parte della sua formazione non suscitare alcuna impressione

biente, ma tradivano spesso gelido disprezzo per lignoranza e lopulenza che li circondava. (Non sono sicuro che lei sappia di cosa sta parlando disse Putin ad un certo punto rivolto a Katie Curic). Col tempo si chiarito che linespressivit e il riserbo di Putin sono solo in parte questione di indole e risultato di una deformazione professionale. Sono anche frutto di una scelta tattica, della decisione che la Russia ne aveva abbastanza dei soliloqui di Gorbaciov e del carattere imprevedibile ed autocratico di Eltsin. Questanno uno dei programmi televisivi di maggior successo del paese stato uno sceneggiato a puntate tratto dallIdiota di Dostojevskij. Nel romanzo lautore riferendosi alla Russia afferma che la gente non fa che lamentarsi della penuria di individui efficienti, che lamministrazione pubblica brulica di incompetenti che lasciano marcire i raccolti nei campi e i treni scontrarsi. Anche se Putin si presenta perennemente in ritardo agli appuntamenti, ha alimentato con estrema cura limmagine di s come campione di un efficienza non russa. I connazionali lo definiscono il nostro tedesco. Nei circoli politici moscoviti non si fa che parlare dello scarso impegno di Putin a favore dei principi democratici, e specialmente delle libert civili. Anatolij Ciubais, oggi a capo dellazienda elettrica statale, alla mia domanda se Putin sia un democratico ha risposto ridendo: E Silvio Berlusconi un democratico? (si d il caso che Putin sia legato da personale amicizia al leader italiano. La famiglia del presidente

SABATO 6 DICEMBRE 2003

DIARIO

LA REPUBBLICA 41

LENIN Nacque nel 1870 e mor nel 1924. Fu lartefice della Rivoluzione. Rivitalizz leconomia e ordin il terrore di massa

STALIN Nacque nel 1879 e mor nel 1953. Prese il potere dopo Lenin. Accentu i caratteri dittatoriali con le purghe e gli stermini di massa.

BORIS ELTSIN Nato nel 1931. Segretario del Pcus a Mosca. Estromesso Gorbaciov e finita lUrss, nel 96 stato eletto presidente. Si dimesso nel 99

LINTERVISTA MIKHAIL GORBACIOV GIUDICA LOPERATO DI PUTIN

I GIOCHI DI UN PRESIDENTE TRA LE NUOVE OLIGARCHIE


FIAMMETTA CUCURNIA
ra campagna elettorale. legittimo dunque Mosca chiedersi quali interessi difenderanno i deiamo nel pieno di una lotta politica putati una volta eletti. per definire il futuro della Russia. E I partiti non sono stati in grado di acquisire anche se il partito del presidente le forme conosciute in Occidente. I soldi spesi uscir vincitore, i risultati del voto rappresennella campagna elettorale daranno dei frutti. Il tano un test importante. Cos parla Mikhail mio partito andato avanti senza mezzi e ha Gorbaciov. Alla testa del partito socialdemodovuto affrontare enormi difficolt. Russia cratico, il presidente sovietico ha vissuto tutti i Unita, il partito del presidente, invece, ha limiti di questa campagna elettorale. riempito tutti gli spazi nei giornali, e sopratMikhail Sergheevic, crede che la Russia sia tutto in televisione. Intellettuali, artisti, tutto il entrata in modo definitivo in una fase demobelmondo moscovita si messo al suo servizio. cratica? Penso che la Russia andr avanti lungo la Russia Unita non ha neppure accettato di parstrada della democratizzazione. Ma la strada tecipare a confronti televisivi con le altre forze accidentata. C un lotta in corso, in cui si compolitiche. E questo trucca le regole del gioco. battono tre diverse opzioni politiche: una che Dati i mezzi dispiegati, non ci sono dubbi che vorrebbe tornare indietro; una seconda che Russia Unita vinca le elezioni. Ma non un vorrebbe a tutti i costi mangrande esempio di democratenere lo status quo; e quella zia e alla fine, potrebbe rivedi Putin, che punta a una larsi un boomerang. Perch, Russia diversa, che difenda in fin dei conti, Russia Unita DEMOCRAZIA gli interessi di tutti. una copia del Pcus. Molti osservatori occiIl mondo stato scosso dentali sostengono che la dallarresto delluomo pi Russia di Putin sembra torricco della Russia, loligarca nata indietro sul piano delle Khodorkovskij. la fine delgaranzie democratiche. Lei la privatizzazione? che cosa ne pensa? Quando emergono reNon c stato un ritorno sponsabilit penali e evasioindietro, ma neppure un ni fiscali, come in questo caprogresso. A prima vista, so, lo Stato deve difendersi. sembra che non manchi nulAltro fatto il modo con cui si la, ci sono un parlamento, la affrontata questa vicenda: libert di stampa, battaglia credo che lobiettivo di quepolitica. In realt questi istista azione non fosse Khotuti non hanno ancora acdorkovskij, ma spaventare gli quisito una vera connotazioaltri uomini daffari e lintera ne democratica. Io credo che societ. Le grandi concentraPutin modelli la sua politica zioni di capitale sono necesin nome degli interessi del sarie in Russia. Putin stesso si paese. E se ci sono metodi tomuove su questa linea. Ma gli talitari, io sono incline a spieoligarchi stavano cercando garli con la difficolt di gestidi usare la loro ricchezza per re il nostro immenso paese. modificare gli equilibri della Non un segreto che gli politica. Questo non deve esoligarchi, i ricchi e i potenti sere permesso, in nessun hanno sponsorizzato lintepaese.

I FILM
IL RITORNO Leone doro a Venezia la storia di due fratelli che vivono in un luogo remoto della Russia e vivono una vita difficile e spartana insieme alla madre Un giorno il padre ritorna. Di Andrey Zvyagintsev (2003) IL LADRO La disordinata e povera Russia degli anni Cinquanta la storia della travagliata crescita del piccolo Sanya e il crollo dellUnione Sovietica. Di Pavel Chukhrai (1998) TAXI BLUES Nella Mosca della perestrojka nasce la strana e tormentata amicizia fra un rude tassista e un dissoluto sassofonista. Di Pavel Lungin (1990) LE NOZZE Dopo aver cercato fortuna a Mosca come top model, la giovane Tania torna al paesello per sposare lonesto Minchka. Le loro nozze saranno il detonatore di una serie di tensioni. Di Pavel Lungin (2000)

Circa le libert non c un vero ritorno al passato ma neppure un autentico progresso

,,

Lex leader sovietico Mikahil Gorbaciov

russo ha trascorso una vacanza con i Berlusconi in Sardegna). Il quesito mal posto, ha aggiunto Ciubais. Prendiamo un ventaglio di democratici che va, diciamo cos, da Berlusconi a Tony Blair. Putin si colloca da qualche parte allinterno di questo ventaglio, ma pi vicino a Berlusconi che a Blair. Quello che da escludere che sia un Fidel Castro. Forse il paragone a Berlusconi azzeccato. Il controllo esercitato da Putin sulletere a suo modo totale quanto quello di Berlusconi. Putin ha sistematicamente neutralizzato qualunque opposizione seria nellambito dei media. In una classifica elaborata dallautorevole associazione Reporter Senza Frontiere che valuta il livello di libert della stampa, la Russia si piazza al centoventunesimo posto su centotrentanove nazioni. Elena Tregubova, editorialista del Kommersant, importante quotidiano moscovita, mi ha rivelato che i collaboratori del presidente telefonano abitualmente ai direttori delle testate accreditate presso il Cremino minacciando di escluderle se i loro corrispondenti non si dimostrano ben disposti. La giornalista, ex inviata al Cremlino, sostiene di essere stata sostituita sulla base di questo tipo di pressioni. Putin reagisce alle critiche nello stile del Kgb, accusa la Tregubova. Tutto ci che non elogio nei suoi confronti rappresenta ai suoi occhi una sorta di minaccia. In occasione di un recente incontro con la stampa americana Putin ha ammesso di non gradire le domande provocatorie. Dodici anni dopo la caduta del

GIOVANI
Una manifestazione giovanile di sostegno a Vladimir Putin sulla Piazza Rossa di Mosca

comunismo nel paese non opera una censura di stampo sovietico, n esiste un dipartimento ideologico in seno a Comitato Centrale incaricato di vagliare i notiziari. Invece, nel 1999 il Cremlino, che ha il pieno controllo della televisione statale, insedi al vertice di Canale Uno, la rete principale, un personaggio geniale e di orientamento affine alla leadership, Konstantin Ernst, un ex scienziato. Putin e i suoi consiglieri sapevano di poter contare su di lui per mantenere la situazione sotto controllo. Ci sono anche naturalmente politici e commentatori critici nei confronti del governo. Ma entro certi limiti. La libert di parola un concetto relativo, mi ha detto Ernst un pomeriggio nel suo ufficio, una tana di lusso, tutta acciaio e pelle in cui vari schermi televisivi trasmettono immagini mute. E come un gas ideale, che esiste solo in teoria, non in natura. Nella realt la libert

di parola dipende dal governo, dai giornalisti e dai produttori. Ciascuno la intende in modo diverso. Lopposizione nei confronti di Putin debole, sporadica, disorganizzata e imprecisata. Ha nei comunisti il suo maggior partito, una formazione politica invecchiata, che verosimilmente ha perso loccasione di conquistare il Cremlino nel 1996. I partiti che oggi guidano lopposizione liberale sono piccoli e titubanti. Si tratta dellUnione delle Forze di Destra, liberal in senso Friedmaniano- Tatcheriano e dello Yabloko, liberal in senso social-democratico europeo. Queste fazioni sono rappresentate in seno alla Duma da alcune voci intelligenti, ma restano patologicamente incapaci di formare una coalizione e il loro serbatoio elettorale si limita a Mosca, S. Pietroburgo e pochi altri grandi centri. Non appena dimostrano di contare qualcosa Putin li coopta o li stronca.

Conosco Grigori Yavlinskij da quando era un giovane economista della cerchia di Gorbaciov. Dal 1993 ha guidato il gruppo dello Yabloko alla Duma. Oggi ha cinquantun anni e sembra ancor pi sarcastico, pi frustrato della prima volta che lho visto. Quando gli ho chiesto di pronunciarsi sullopposizione a Putin si irrigidito. Avete forse una vera opposizione in Gran Bretagna, in Giappone o, ancor peggio, negli USA? Sar difficile allora trovarne una qui. Perch esista unopposizione sono indispensabili alcune premesse media indipendenti o quanto meno non concentrasti in una sola mano. Servono risorse finanziarie indipendenti, una societ civile e un ambiente particolare. La Duma piena di gente corrotta. Non abbiamo elezioni indipendenti. Questo sistema quasi corporativo, semi criminale e non esistono alternative da sottoporre a popolo. Il sistema a totale servizio

VLADIMIR BUKOVSKIJ

ANDR GLUCKSMANN

Putin viene dal Kgb. Io non credo che se in Germania diventasse cancelliere unex Ss, in Occidente sarebbe accolto favorevolmente

Da Nicola I, passando per Stalin, fino a Putin esiste una continuit implacabile: le guerre coloniali in Cecenia finiscono inevitabilmente in stermini

di una persona. Yavlinskij rimprovera a Eltsin il marciume. Cercammo di porre fine allera di Eltsin il pi rapidamente possibile. Il suo tempo era scaduto gi nel 1993, spiega. Tutto ci che venne dopo si rivel controproduttivo, la Cecenia, il collasso finanziario del 1998, la privatizzazione criminale. Ma Eltsin ci gioc un gran brutto tiro introducendo sulla scena politica il suo successore e cementando cos il suo sistema. E un sistema in grado di creare un successore dopo laltro, quindi meglio prepararsi ad un cammino lungo e difficile In questa situazione lalternativa il dissenso o il sostegno alla creazione di una lista civica indipendente. Serve una strategia e serve mantenere come vettore la difesa dei diritti umani, della politica liberale, della dignit umana, della propriet privata. La sfida sta nellessere indipendenti accettando fondi da gente come Khodorkovskij lo Yabloko quasi completamente finanziato da Khodorkovskij - o mantenendo un dialogo aperto con Putin e mostrandosi comprensivi nei confronti della burocrazia, fedele al presidente. O la gente si sveglia e agisce, o si aspetter allinfinito larrivo di buono zar. Il mio compito in questo sistema quello di creare un partito democratico indipendente russo. Alla fine dobbiamo vincere, dobbiamo creare unera post-Eltsin. Forse tra ventanni ci riusciremo. Traduzione di Emilia Benghi Copyright David RemnickPubblicato sul New Yorker-Per altri articoli vedi il sito www.newyorker.com

Fondatore Eugenio Scalfari

Direttore Ezio Mauro 8,10)

9 770390 107009

ALVOHXEBbahaajA CRDFDGDODK
31206

Anno 28 - Numero 286

1,20 in Italia (con CD LA GRANDE TRADIZIONE


PREZZI DI VENDITA ALLESTERO: Austria 1,85; Belgio 1,85; Canada $ 1; Danimarca Kr. 15; Finlandia 2,00; Francia 1,85; Germania 1,85; Grecia 1,60; Irlanda 2,00; Lussemburgo 1,85; Malta Cents 50; Monaco P. 1,85; Norvegia Kr. 16; Olanda 1,85; Portogallo 1,20 (Isole

sabato 6 dicembre 2003


INTERNET www.repubblica.it

SEDE: 00185 ROMA, Piazza Indipendenza 11/b, tel. 06/49821, Fax 06/49822923. Spedizione abbonamento postale, articolo 2, comma 20/b, legge 662/96 - Roma.

1,40); Regno Unito Lst. 1,30; Rep. Ceca Kc 56; Slovenia Sit. 280; Spagna 1,20 (Canarie 1,40); Svezia Kr. 15; Svizzera Fr. 2,80; Svizzera Tic. Fr. 2,5 (con il Venerd Fr. 2,80); Ungheria Ft. 300; U.S.A $ 1. Concessionaria di pubblicit: A. MANZONI & C. Milano - via Nervesa 21, tel. 02/574941

A B

Attentato alla vigilia delle elezioni russe: quarantuno morti e decine di feriti nel convoglio degli studenti pendolari. Nel commando un uomo e tre donne

LE IDEE

Kamikaze ceceni fanno strage sul treno


MOSCA Una bomba su un treno di lavoratori e studenti pendolari, 41 morti e 160 feriti per lattacco di un commando suicida nella Russia meridionale, ai confini con la Cecenia. Una strage che chiude nel terrore la campagna elettorale per le legislative, in programma domani. A compiere lazione sono stati un uomo e tre donne. Il primo, che portava con s un potente ordigno al plastico, rimasto dilaniato. Il ministro della Giustizia ha indicato subito la pista cecena, anche se il governo indipendentista si dissociato dallattentato. Secondo Putin il terrorismo internazionale il principale nemico della Russia e del mondo civile. COEN e STABILE ALLE PAGINE 2 e 3

DIARIO

Putin e i segreti del Cremlino


SANDRO VIOLA O ripetiamo tutti rie, negli istituti di studa anni: la Russia di politici, negli scincambia. Mosca tillanti negozi della era sporca, cupa, e vi si Tverskaja, come se mangiava un cibo da non ci fossero pi rusriformatorio. Adesso i se e russi: ad accogliercaff e i ristoranti sono ti sono copie perfette come quelli di New (il sedere di dimensioYork, ragazze bellissime, ostrini normali, i capelli freschi di che in arrivo da Ostenda, toiletshampoo, le scarpe, laccento) tes tutta ceramica di lusso. Nedi donne e uomini americani. SEGUE A PAGINA 35 gli uffici delle societ finanzia-

I colori di Dio tra i vescovi e Bossi


FRANCESCO MERLO
IO un arcobaleno, risplende di tutti i colori, e gli piace essere di tutti i colori, pelle bianca e pelle nera, pelle gialla e pelle rossa. Certamente Dio non sarebbe contento se qualcuno disprezzasse un suo colore e lo degradasse a bingo bongo. Azzardiamo perci lipotesi che Dio sorriderebbe di benevolenza se chi crede di rappresentarlo, chi pensa cio di rappresentare tutti i suoi colori, severamente oggi intervenisse contro il ministro Umberto Bossi e contro il governo di cui fa parte, e intervenisse sino al punto di maledire e di scomunicare. Intendiamoci: non che ci piacciano le scomuniche. Anzi, secondo noi, non piacciono neppure a Dio. Ma non c migliore occasione di scomunica di questoltraggio di Bossi ai colori di Dio. Invece la chiesa preferisce maledire e condannare ogni violazione delle pi tradizionali convenzioni tra gli uomini, punisce e scomunica solo in materia di sesso e di scienza. Ma tollera e accetta le volgarit che Bossi pronuncia contro la sostanza di Dio. La chiesa si abbassa a frequentare i corridoi della politica italiana, e magari baratta pure un quarto di federalismo con un quarto di religione, e fa attivit lobbistica per ottenere i soldi della regione Lazio, i buoni libri e i finanziamenti per le sue scuole. Ma poi permette che il colore bianco di Dio disprezzi il colore nero di Dio. Com possibile? E com possibile che il Parlamento italiano approvi, nel nome di Dio, quella bruttissima legge sulla fecondazione assistita che marted arriver in Senato, una legge contro la scienza, per conto di Dio? Eppure Dio sa che non vero che la scienza la maniera attraverso cui gli uomini vogliono paralizzarlo ed esorcizzarlo. E anche se fosse vero, Dio non alzerebbe certo il sopracciglio, ma sorriderebbe, e mai si metterebbe a giocare con i nani che lo sfidano. Insomma nessuno pu immaginare un Dio adirato perch la scienza, scimmiottando lAssoluto come in un fumetto, tenta di guarire gli uomini, di aiutare le donne a diventare madri, di mettere fine al dolore su questa terra, di addolcire la morte. SEGUE A PAGINA 15

CUCURNIA, REMNICK e EROFEEV


Il treno devastato dallattentato kamikaze

ALLE PAGINE 35, 36 e 37

Linchiesta della Procura di Roma ipotizza i reati di truffa e concorso in bancarotta. La Finanza anche a casa del banchiere

CracCirio,indagatoGeronzi
Perquisizioni a Capitalia. La banca: siamo noi i danneggiati
Polemica per unintervista al New York Times

Berlusconi: un dovere esportare democrazia basta Stati inviolabili


ALTAN

ROMA Cesare Geronzi iscritto nel registro degli indagati della procura di Roma, insieme ad altri quattro ex funzionari della Banca di Roma, nell'ambito dell'inchiesta sulla Cirio. Lipotesi contestata al presidente di Capitalia quella di concorso in bancarotta preferenziale e truffa. I legali del banchiere: C' una sproporzione tra gli effetti mediatici e il reato contestato. SIGNORETTI e VINCI ALLE PAGINE 4 e 5

Isolato il virus, molto aggressivo

Iniettato ammonio nelle bottiglie

Allarme influenza la giapponese arriva in Italia

Acqua al veleno incubo al Nord scoperti altri casi

IL PERSONAGGIO

Le ambizioni del superbanchiere


MASSIMO GIANNINI
EL Paese dei garantisti a corrente alternata, pu succedere che nella maggioranza qualcuno festeggi una sentenza di condanna a 5 anni di galera per Cesare Previti come se fosse unassoluzione, e pochi giorni dopo saluti un semplice avviso di garanzia per Cesare Geronzi come una pronuncia definitiva e inappellabile. Ma a parte queste inattuali sottigliezze da trapassati cultori di unetica del diritto, la notizia che il presidente di Capitalia stato iscritto nel registro degli indagati per il crac della Cirio fa in effetti parecchio rumore. SEGUE A PAGINA 5

REGGIO ALLE PAGINE 12 e 13

BIANCHIN A PAGINA 23

IL CAVALIERE SCAVALCA BUSH


UESTA volta non si tratta duna delle abituali gaffe. Le parole dellintervista al New York Times non a caso poi intitolata dallHerald Tribune Un peana a Bush sono anzi, a nostro avviso, le pi gravi e serie affermazioni che Berlusconi abbia mai pronunciato nella veste di presidente del Consiglio. Egli richiamandosi alla nostra presenza in Iraq, ne trae una prospettiva per un domani prossimo venturo, abbracciando in pieno gli aspetti pi negativi e criticati, sia negli Usa che in Europa, dellideologia neoconservatrice che ispira attualmente la Casa Bianca. Senza neanche il velo duna intelligente prudenza diplomatica proclama che la comunit delle democrazie occidentali (in realt la coalition of the willings e, cio di chi ci sta ci sta, inventata da Rumsfeld, ndr) deve esser pronta a intervenire come esportatrice di democrazia e libert nel mondo intero. SEGUE A PAGINA 15 SERVIZI ALLE PAGINE 6 e 7

Il Censis: basta competizione a tutti i costi, gli italiani riscoprono le piccole cose

MARIO PIRANI

In fuga dal rampantismo


DUE EDIZIONI IN UNA SETTIMANA
ROMA Gli italiani, hanno meno paura, non sono pi incantati dallaggressivit a tutti i costi, dalla smania di competizione: con una definizione, la fine del rampantismo, che ha segnato gli ultimi anni sul fronte della politica e della societ. A dirlo il rapporto Censis, che fotografa unItalia leggermente pi ottimista, alla riscoperta delle piccole cose: dal volontariato, alla salute, alla bellezza. un italiano pi borghigiano, che borghese, come spiega il presidente Giuseppe De Rita. Un italiano che punta a virtuosi stili di vita tanto individuali che collettivi. CONTE e GRION ALLE PAGINE 10 e 11

CON REPUBBLICA

Oggi il 9 Cd della collana Brasil


Oggi a richiesta a soli 6,90 euro in pi

Enciclopedia luned il 15 volume

www.rizzoli.rcslibri.it