Sei sulla pagina 1di 5

Anna Magdalena Bach

. Particolare di stampa del 1736 che probabilmente ritrae Anna Magdalena Bach con il marito Johann Sebastian. Anna Magdalena Bach-Wilcke (Zeitz, 22 settembre 1701 Lipsia, 22 febbraio 1760) stata una musicista tedesca, seconda moglie di Johann Sebastian Bach.
Indice

La vita
Nacque a Zeitz, in Sassonia, presso una famiglia di musicisti. Suo padre, Johann Caspar Wilcke, era un trombettista e sua madre, Margaretha Elisabeth Liebe, era la figlia di un organista. Della sua educazione musicale si conosce molto poco, ma durante il 1721 era impegnata come cantante e probabilmente aveva gi conosciuto Johann Sebastian Bach da un po' di tempo. Si spos con Johann Sebastian Bach a Kthen il 3 dicembre 1721, diciassette mesi dopo che la sua prima moglie Maria Barbara Bach mor. Tra il 1723 e il 1742 ebbero insieme tredici figli, di cui sette morirono in giovane et. Tra coloro che sopravvissero ci furono Johann Christian Bach e Johann Christoph Friedrich Bach. Il loro matrimonio fu felice anche grazie all'interesse di entrambi per la musica. Johann Sebastian Bach le dedic anche delle musiche, che raccolse in un quaderno chiamato Piccolo libro di Anna Magdalena Bach. Ai giorni d'oggi ne sono pervenute due versioni: la prima scritta nel 1722 a Kthen e la seconda scritta nel 1725 a Lipsia. Lei inoltre lo aiutava regolarmente a trascrivere la sua musica. Durante il soggiorno della famiglia Bach a Lipsia, Anna Magdalena organizzava regolarmente delle serate in cui invitava amici di famiglia ad ascoltare tutta la famiglia che suonava e cantava. La casa della famiglia Bach divenne un centro musicale a Lipsia. Dopo la morte di Johann Sebastian Bach nel 1750, i figli entrarono in contrasto tra loro e presero ognuno di loro la propria strada. Questo fece s che Anna Magdalena vivesse da sola con le sue due figlie pi giovani e con Catharina Dorothea, figlia di primo letto di Johann Sebastian. Eccetto le figlie che le rimasero vicine, nessun altro della famiglia la aiut economicamente. Anna Magdalena inizi cos a chiedere la carit e l'elemosina dal consiglio cittadino. Mor il 22 febbraio 1760.

Attribuzione delle opere a Johann Sebastian Bach]

Nel 2006 uno studioso ha avanzato la teoria che Anna Magdalena possa aver composto alcune delle musiche attribuite fino ad ora a Johann Sebastian Bach.[1] Il professor Martin Jarvis della Charles Darwin University School of Music di Darwin in Australia ha infatti affermato che probabilmente fu lei ad aver scritto le famose Suites per violoncello solo (Suite per violoncello solo (Bach)BWV 1007-1012), alcune Variazioni Goldberg (BWV 988) e il primo preludio de Il clavicembalo ben temperato (BWV 846)[2]. Tale idea accolta con radicale scetticismo da alcuni importanti violoncellisti[1] e musicologi[3], vista la difficolt di trovare evidenti conferme a tali ipotesi, pur trovando lodevoli le tecniche d'indagine usate da Jarvis[4]

Piccolo libro di Anna Magdalena Bach

Questa pagina del manoscritto del 1722 contiene la gavotta della suite francese n. 5. Il Piccolo libro di Anna Magdalena Bach, conosciuto anche come il Quaderno di Anna Magdalena Bach (tedesco: Notenbchlein fr Anna Magdalena Bach) fa riferimento a due manoscritti che il compositore tedesco Johann Sebastian Bach present alla sua seconda moglie Anna Magdalena Bach. Il quaderno comprende minuetti, rond, polacche, corali, sonate, preludi, musette, marce, gavotte ed alcune arie per voce di soprano. Il primo libretto fu scritto nel 1722 a Kthen e il secondo nel 1725 a Lipsia; il titolo pi comunemente usato per riferirsi all'ultimo. La differenza primaria tra le due collezioni che il libretto del 1722 contiene solo lavori di Johann Sebastian Bach (comprese parti delle Suites francesi, l'aria delle Variazioni Goldberg e il primo preludio del Clavicembalo ben temperato), mentre quello del 1725 comprende anche musiche scritte da compositori della stessa epoca, come Christian Petzold, Franois Couperin, il figlio Carl Philipp Emanuel Bach, Gottfried Heinrich Stlzel e Johann Adolf Hasse.

Manoscritto del 1722

Copertina del manoscritto del 1722 Questo manoscritto contiene 25 fogli non rilegati (comprese due pagine bianche) e si pensa che sia approssimativamente un terzo del lavoro originale; non noto cosa successe alle altre pagine. La retrocopertina e gli angoli sono decorati con pelle marrone, mentre per la copertina fu usata una carta verdognola. Il titolo "Clavier-Bchlein vor Anna Magdalena Bach, Anno 1722" stato scritto da Anna Magdalena. Per una ragione sconosciuta ai ricercatori, Johann Sebastian Bach ha scritto sull'angolo in basso a destra della copertina i titoli di tre libri del teologo August Pfeiffer (morto nel 1698):

"Ante Calvinismus": sta per Anti-calvinismus, oder Unterredungen von der Reformierten Religion (letteralmente anti-calvinismo, o conversazioni sulla religione riformata) "Christen Schule item" si riferisce alla Evangelische Christen Schule (Scuola Evangelica Cristiana) di Pfeiffer. "AntiMelancholicus" si riferisce a Anti-melancholicus, oder Melancholey-Vertreiber (letteralmente Anti-melanconico, o mezzo per scacciare la malinconia").

Il manoscritto contiene i seguenti lavori di Johann Sebastian Bach:

5 Suite per clavicembalo: le prime tre sono frammenti adesso conosciuti come le prime tre Suites francesi (BWV 812-814). Le altre due sono suite complete, la numero 4 (BWV 815) e la numero 5 (BWV 816). Fantasia per organo, incompiuta, BWV 573. Un pezzo corto per organo, 12 battute complete e le note iniziali della 13a battuta. Aria con variazioni in Do minore, incompiuta, BWV 991. Le prime 10 battute contengono una scrittura a due voci, mentre le rimanenti 35 battute hanno solo una voce. "Jesus, meine Zuversicht", corale preludio, BWV 728. Un breve pezzo(9 battute) a tre voci, contenente due sezioni di ripetizioni. Minuetto in Sol maggiore, BWV 841 (da non essere confuso con il minuetto di Petzold in Sol maggiore del manoscritto del 1725). Un pezzo corto a due voci e due sezioni di ripetizioni per ognuna.

Manoscritto del 1725

Copertina del manoscritto del 1725 Il manoscritto del 1725 pi ricco di pezzi in confronto a quello del 1722. La carta usata per la copertina di colore verde chiaro mentre le diniziali di Anna Magdalena e l'anno 1725 sono scritti in oro. Tutte le pagine presentano una doratura ai bordi, per esempio tra pagina e pagina. Gran parte delle annotazioni sono state fatte dalla stessa Anna Magdalena, ma ce ne sono alcune di Johann Sebastian Bach, altre di Johann Christian Bach e Carl Philipp Emanuel Bach, e poche altre fatte da amici di famiglia come Johann Gottfried Bernhard e Johann Gottfried Heinrich. I pezzi inclusi in questa raccolta sono stati scritti sia da Johann Sebastian Bach che da altri compositori, alcuni dei quali segnalati nel libretto stesso, altri stabiliti dai ricercatori. Alcuni pezzi, comprese alcune canzoni popolari del tempo, sono rimasti anonimi. 1. Minuetto, BWV Anh. 113 2. Minuetto, BWV Anh. 114 (di Christian Petzold) 3. Minuetto, BWV Anh. 115 (di Christian Petzold) 4. Rond, Les Bergeries, BWV Anh. 183 (di Franois Couperin) 5. Minuetto, BWV Anh. 116 6. Polacca, BWV Anh. 117 7. Minuetto, BWV Anh. 118 8. Polacca, BWV Anh. 119 9. Corale: Wer nur den lieben Gott lsst walten, BWV 691 10. Gib dich zufrieden und sei stille, BWV 510 11. Gib dich zufrieden und sei stille, BWV 511 12. Gib dich zufrieden und sei stille, BWV 512 13. Minuetto, BWV Anh. 120 14. Minuetto, BWV Anh. 121 15. Minuetto, BWV Anh. 122 (di Carl Philipp Emanuel Bach) 16. Polacca, BWV Anh. 123 (di Carl Philipp Emanuel Bach) 17. Marcia, BWV Anh. 124 (di Carl Philipp Emanuel Bach) 18. Polacca, BWV Anh. 125 (di Carl Philipp Emanuel Bach) 19. Aria: So oft ich meine Tobackspfeife, BWV 515a 20. Minuetto par Mons. Bhm (di Georg Bhm, non incluso nel catalogo BWV) 21. Musetta, BWV Anh. 126 22. Marcia, BWV Anh. 127

23. Polacca, BWV Anh. 128 24. Bist du bei mir, BWV 508 (di Gottfried Heinrich Stlzel) 25. Aria delle Variazioni Goldberg 26. Solo per il cembalo, BWV Anh. 130 (di Carl Philipp Emanuel Bach) 27. Polacca, BWV Anh. 130 (di Johann Adolf Hasse) 28. Preludio, BWV 846 (dal Clavicembalo ben temperato) 29. Senza titolo, BWV Anh. 131 30. Aria: Warum betrbst du dich, BWV 516 31. Recitativo e aria: Ich habe genug, BWV 82 32. Schaff's mit mir, Gott, BWV 514 33. Minuetto, BWV Anh. 132 34. Wilst du dein Herz mir schenken, BWV 518 (chiamata aria di Giovannini) 35. Corale: Dir, Dir, Jehova, will ich singen, BWV 299 36. Wie wohl ist mir, o Freund der Seelen, BWV 517 37. Aria: Gedenke doch, mein Geist, BWV 509 38. O Ewigkeit, du Donnerwort, BWV 513