Sei sulla pagina 1di 2

Galleria Sciarra Il palazzo, con il Teatro Quirino e la Via Minghetti, una delle opere delle riurbanizzazione di Roma voluta

a dalle classi dirigenti di fine !!" #a galleria nata come cortile estremo del palazzo Sciarra $olonna di $arbognano, composta da un vano centrale, ricco di partiture architettoniche" %u voluta dal principe Maffeo Sciarra, che insedio nel suo palazzo, nel & ' la rivista letteraria Cronaca Bizantina, (chiusa poi definitivamente il & marzo del & ) * di cui il principe ne fu il proprietario e Gabriele +,-nnunzio il direttore" . in /uesto ambiente culturale tutto estetizzante, 0bizantino0, gravitante intorno a poeti come $arducci e +, -nnunzio, che la Galleria fu realizzata dall' architetto Giulio De Angelis nel 1885: una originale struttura in ferro e vetro, decorata dal ittore Giuse e Cellini !188" # 1888, data rilevabile in una 0finestra termale0 sopra una grande trifora su uno dei lati brevi*" Il progetto iconografico della decorazione in motivi #ibert12 3 4elle 5po/ue2, tra reminiscenze etrusche e romane, opera del letterato Giulio Salvartori" Il tema l, esaltazione della donna nelle funzioni di angelo del focolare, come sposa e madre, nell, ottica borghese della societ6 post3unitaria" $os7 l, impronta dannunziana della donna, protagonista mondana e artefice di seduzione, risulta messa da parte nella prospettiva delle virt8 #e Virt8 (con tanto di cartiglio9*" .cco in alto #a $udica, #a So%ria, #a &orte, #, '(ile, #a $rudente e #a $aziente e, afronte #a Benigna, #a Signora, #, A(a%ile, #a &edele, #a Misericordiosa" :ella fascia inferiore #a cura del giardinaggio, #a conversazione, Il pranzo domestico, Il trattenimento musicale e #, esortazione alla carit fanno da contraltare a La conversazione galante (dove appare ritratto +, -nnunzio*, La toeletta, Il Matrimonio e La cura dei figli, con versi dalla IV egloga di Virgilio 04imbo riconosci tua madre col sorriso0" . non manca l, esaltazione di una donna degli Sciarra nella persona di $arolina $olonna, madre di Maffeo, la cui sigla $$S in uno scudo, accompagnato sui vani d, ingresso dallo stemma di famiglia con la sigla MS del principe mecenate"

#- C)*+ACA B,-A+.,+A ; I# TIT<#< +I =:- RIVIST- Q=I:+I$I:-#. - $-R-TT.R. S<$I-#.3-RTISTI$<, %<:+-T- I# &' GI=G:< & & - R<M- +-##,.+IT<R. S<MM-R=G-"

#.TT.R-RI<3

#a situazione storico3culturale della 0$ronaca 4izantina0 /uella della Roma trasformista e bizantina" I governi di Sinistra iniziano una politica protezionista garantita dalle protezioni doganali che si contrappone al libero3scambismo della +estra" #e masse contadine del Sud sono in situazioni miserevoli, il fenomeno dell,emigrazione inizia" :ella politica estera l,isolamento dell,Italia nel sistema europeo e l,ostilit6 della Santa Sede portano, nel & >, alla Triplice alleanza e gli attacchi e le critiche diventano sempre pi8 fitte" Giosu $arducci definisce +epretis 0traditore di principi e di uomini 0 e l,Italia vive senza ideali e speranze" I: Q=.ST< Q=-+R< S$<:%<RT-:T. #- 0$R<:-$- 4I?-:TI:-0 +I$@I-R- #- S=- AR<T.ST-" M- Q=.STAR<T.ST- ;, AIB $@. I+.<#<GI-, S$-AIG#I-T- . #- RIVIST- M-:TI.:. R-AA<RTI -M4IG=I $<: #S<$I.TC 4<RG@.S. $@. V<RR.44. +ISTR=GG.R. M- $@. I:$R.M.:T- -TTR-V.RS< #. R=4RI$@. M<:+-:. . I :<TI?I-RI S$-:+-#ISTI$I $@. +ISTI:G=<:< I S=<I .#.G-:TI :=M.RI"

#- RIVIST-,

$<MA<ST- +I Q=-TTR< %<G#I I: STI#. #I4.RTD, M-:$- +I <4I.TTIVI A<#.MI$I . I+.<#<GI$I .+ .SARIM. :.I S=<I S$RITTI G#I =M<RI S$-AIG#I-TI +I $-R#< +<SSI, I# $#-SSI$ISM< 04-R4-R<0 +I GI<S=; $-R+=$$I, #. .SA.RI.:?. V.RIST. +I #=IGI $-A=-:- . GI<V-::I V.RG- . #,.ST.TISM< +.$-+.:T. +.# GI<V-:. G-4RI.#. +,-::=:?I<"

#,-RT :<=V.-= I: -R$@IT.TT=R- . +.SIG: +,I:T.R:I S=A.RE #< ST<RI$ISM< .$#.TTI$< $@. A.RM.-V- #,.A<$- VITT<RI-:-" G#I -RTISTI +.##,-RT :<=V.-= S.#.?I<:-R<:< . M<+.R:I??-R<:< -#$=:I TR- G#I .#.M.:TI +.# R<$<$E,FSENZA FONTE $<M. #. +.$<R-?I<:I - %I-MM- . $<:$@IG#I-, -# A<ST< +.I $#-SSI$I <R:-M.:TI :-T=R-#ISTI$I VITT<RI-:I" AR.+I#IG.V-:< I:V.$. #:-T=R- A.R %<:T. +I ISAIR-?I<:. M- :. STI#I??-R<:< .VI+.:T.M.:T. G#I .#.M.:TI . -MA#I-R<:< T-#. R.A.RT<RI< $<: #,-GGI=:T- +I -#G@., %I#I +,.R4-, I:S.TTI" Il rococ/ uno stile ornamentale sviluppatosi in %rancia nella prima met6 del Settecento come evoluzione del tardo3barocco" Si distingue per la grande eleganza e la sfarzosit6 delle forme, caratterizzate da ondulazioni ramificate in riccioli e lievi arabeschi floreali" Sono espresse soprattutto nelle decorazioni, nell,arredamento, nella moda e nella produzione di oggetti" I#
T.RMI:. 0R<$<$E0 +.RIV- +-# %R-:$.S. !O"AILLE, A-R<#- =S-T- A.R I:+I$-R. =: TIA< +I +.$<R-?I<:. .S.G=IT- $<: AI.TR., R<$$. . $<:$@IG#I., =TI#I??-T. $<M. -44.##IM.:T< +I A-+IG#I<:I +- GI-R+I:< . GR<TT." I# R<$<$E :-S$. I: %R-:$I- :.# S.$<:+< V.:T.::I< +.# GVIII S.$<#<, S<TT< I# R.G:< +I #=IGI GV"

$aratterizzato da delicatezza, grazia, eleganza, gioiosit6 e luminosit6 si poneva in netto contrasto con la pesantezza e i colori pi8 forti adottati dal precedente periodo barocco" I motivi RococH cercano di riprodurre il sentimento tipico della vita aristocratica libera da preoccupazioni o del romanzo leggero piuttosto che le battaglie eroiche o le figure religiose" Verso la fine del GVIII secolo il rococH verr6 a sua volta rimpiazzato dallo stile neoclassico" RococH sembra essere una combinazione della parola francese rocaille (conchiglia, guscio* e della parola italiana #arocco"