Sei sulla pagina 1di 3
lavori indispensabili a rendere sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale COMUNE DI

lavori indispensabili a rendere sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale

sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE PROVINCIA DI

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

PROVINCIA DI PALERMO

lavori indispensabili a rendere sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale

sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale R - Relazione tecnica Progettista e direttore

R -

Relazione tecnica

Progettista e direttore dei lavori Arch. Sandro D’Arpa

Responsabile Unico del Procedimento Arch. Sergio Valguarnera

Data dicembre 2013

revisioni

Descrizione dell’edificio lavori indispensabili a rendere sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale

Descrizione dell’edificio

lavori indispensabili a rendere sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale

RELAZIONE TECNICA

L’edificio, oggetto dell’intervento è sito ad Isola delle Femmine (PA) in Largo Cristoforo Colombo, destinato in parte a civile abitazione (parte del piano terra), in parte ad attività commerciale (parte restante del piano terra) ed in parte a casa Comunale (il primo piano).

L’immobile è costituito da due elevazioni fuori terra con copertura parte piana praticabile e parte a falde inclinate.

La struttura del fabbricato è in muratura portante. Il solaio di copertura inclinato è realizzato con travi in legno, tavolato e tegole marsigliesi. Il terrazzo piano praticabile, invece, è invece costituito da un solaio in c.a. presumibilmente gettato in opera.

I prospetti esterni sono finiti con intonaci cementizi decorati con decori e lesene, infissi in legno, copertine in marmo e pluviali in PVC. Il prospetto che si affaccia sul Lungomare Eufemio è inoltre arricchito da tre timpani in c.a. sovrastanti i balconi del primo piano.

Descrizione dell’intervento

La presente relazione riguarda una serie di interventi da realizzare in somma urgenza per rendere sicuro il tetto ed i prospetti dell’edificio. Lesioni diffuse, porzioni di intonaco pericolante ed infiltrazioni di acqua dal tetto rendono, infatti, urgenti ed indifferibili gli interventi manutentivi che nel seguito vengono specificati.

E’ necessario effettuare alcune lavorazioni in corrispondenza delle linee di gronda per sigillare le zone di infiltrazione dell’acqua.

A tal fine, si propone di intervenire nella maniera seguente:

al fine di garantire la giusta protezione dal rischio di caduta dall’alto agli operai che interverranno nelle lavorazioni, verrà posizionata una linea vita provvisoria, alla quale gli operai dovranno essere ancorati in

sicurezza. Verrà, subito dopo, posizionato un parapetto di protezione, questa volta definitivo, in profilati scatolari in ferro zincato a caldo, ancorato al muretto d’attico esistente. Garantite le condizioni di sicurezza,

si procederà ad effettuare le lavorazioni previste.

Rimossa una fascia perimetrale di tegole, cercando di salvarne il maggior numero possibile, si procederà alla sostituzione degli innesti dei pluviali, aumentandone la sezione; verrà posizionata una grondaia in rame sagomata sul posto. Nel muro d’attico verrà ripristinato l’intonaco ammalorato e cambiati i marmi delle copertine. I pluviali verranno sostituiti con altri di sezione maggiore. Le lesioni maggiormente preoccupanti verranno sarcite operando tagli a coda di rondine e sigillate con malta di cemento. L’intero manto di copertura verrà verificato sostituendo le tegole deteriorate o rotte. Alla grondaia in rame verrà anche saldata una guaina bituminosa tradizionale da 4 mm.

lavori indispensabili a rendere sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale In ultimo

lavori indispensabili a rendere sicura la copertura ed i prospetti del palazzo comunale

In ultimo verrà posizionata una scala in ferro zincato per l’accesso in sicurezza alla copertura.

Le lavorazioni rispetteranno i materiali esistenti, ad eccezione del parapetto per la protezione dalla caduta dall’alto, per il quale è necessario acquisire il parere preventivo da parte della soprintendenza BB.CC.AA. di Palermo, ad integrazione di quello già ottenuto per i lavori di manutenzione dei prospetti del 30/03/2013 prot. 2238/VII pos BB.NN. n. 101461/A.

Fonti di finanziamento

Per realizzare l'opera si utilizzeranno fondi comunali così imputati:

Intervento 2.01.05.01 del corrente bilancio pluriennale 2013/2015 anno 2014 capitolo 2039.1

Il quadro economico del progetto è il seguente:

 

Lavori,

   

A

suddivisi in:

€ 65.979,92

 

A1

lavorazioni

€ 63.442,23

 

A2

sicurezza (5%)

2.537,69

B

Somme a disposizione

€ 17.154,78

 

B1

IVA su A (22%)

€ 14.515,58

 

B2

imprevisti (5%)

€ 1.319,60

 

B3

incentivo

€ 1.319,60

C

A + B

€ 83.134,70

Allegato 1 - Incentivo ex art. 18 L.109/1994

 

a

2% dell'importo dei lavori

 

1.319,60

b

oneri riflessi su a (IRAP, Contributi previdenziali)

 

490,63

c

a+b

828,97

da suddividere in:

   

1c

25% di c per responsabile del procedimento e collaboratori (art. 18 L.109/1994 - Det. Osservatorio 43/2000 - 50% R.P., 50% coll.)

207,24

2c

per progettisti (55% di c-1c secondo la tab. B del D.L. 4 aprile 2000).

 

341,95

3c

per DL (45% di c-1c secondo la tab. B del D.L. 4 aprile 2000, 10% agli assistenti, 35% DL ).

279,78

Per ulteriori approfondimenti si rimanda all’esame degli elaborati grafici e contabili.

Il progettista

arch. Sandro D’Arpa