Sei sulla pagina 1di 7

MeetUp Valle Stura

v. 0.5

1
Indice

Statuto.......................................................................................................................................3

Principi e Finalità del MeetUp................................................................................................3

Programma.............................................................................................................................5

Ambiente.................................................................................................................................5

Cultura.....................................................................................................................................5

Economia.................................................................................................................................6

Informazione...........................................................................................................................6

Infrastrutture............................................................................................................................6

Telecomunicazioni...................................................................................................................7

2
Statuto

Principi e Finalità del MeetUp


Il MeetUp crede in una felice e produttiva coabitazione tra uomo e uomo, tra uomo ed
ambiente, tra uomo e paese. Non accettiamo il razzismo, sotto qualsiasi forma (di pelle, di etnia,
di religione, di censo); richiediamo il rispetto dell'ambiente e delle specie che lo abitano;
crediamo nel diritto/dovere del Cittadino a collaborare con l'amministrazione della cosa pubblica,
e nel dovere delle Istituzioni a collaborare coi Cittadini. Avrà accesso al MeetUp solo chi sarà in
accordo con questi pochi, ma basilari, principi.
Gli iscritti al MeetUp si impegnano a portare il loro contributo costruttivo durante gli incontri,
di natura sia reale che virtuale. Si discuterà sempre degli argomenti da ciascuno sollevati, e non di
chi li solleva. Chi non è portato al lavoro in gruppo è pregato di non proporre la sua iscrizione. Il
MeetUp si riserva il diritto di allontanare chi non dimostra lo spirito costruttivo richiesto per
portare a termine con successo il programma descritto, al solo fine di non inficiare la produttività
del gruppo. Quando il numero di iscritti dovesse dimostrarsi sufficiente a coprire il territorio con
efficienza, si provvederà a bloccare (temporaneamente) le adesioni, al fine di non creare un
ambiente sovraffollato.
Il MeetUp si propone il dialogo con tutte le Istituzioni territoriali ed extraterritoriali, qualsiasi
sia la loro appartenenza politica, così come con tutti i singoli Cittadini animati da spirito
costruttivo di collaborazione. In un territorio di dimensioni limitate come quello in cui viviamo, il
colore politico non è di interesse alcuno.
Per quanto riguarda le competenze territoriali, il MeetUp si prefigge di coprire tutto il
territorio di (in ordine alfabetico) Campo Ligure, Masone e Rossiglione, possibilmente col
numero di iscritti. Si collaborerà con altre associazioni del territorio, qualora con queste si trovi
un accordo di programma.
Alcune delle attività che si andranno a proporre prevederanno una raccolta di fondi,
provenienti dai privati così come dalle Istituzioni, per finanziare progetti descritti nel programma
dell'evento in oggetto. Nel caso in cui l'evento sia organizzato insieme ad una ONLUS, qualora la
raccolta di fondi si riveli inferiore al livello minimo previsto per il finanziamento di un preciso
progetto (denaro in difetto), il denaro sarà donato al fondo libero della ONLUS stessa; nel caso in
cui l'evento sia organizzato unicamente dal MeetUp, all'interno del programma dell'evento in
esame sarà descritto di volta in volta il destino del denaro raccolto. Qualora questo dovesse
dimostrarsi sufficiente per il finanziamento di un progetto particolare, il denaro in eccesso sarà
trattato come denaro in difetto.
Per sostenere i suoi progetti, il MeetUp cercherà sponsorizzazioni da parte di specifiche ditte,
aziende, attività private o pubbliche (attività). Il MeetUp pubblicherà sul suo sito Internet, così
come nei documenti riassuntivi di fine anno, le attività con contratti di sponsorizzazioni in essere.
Alcune delle attività organizzate dai MeetUp prevederanno raccomandazioni di attività
specifiche: questo è inevitabile. Qualora una di queste attività risulti essere legata da contratto di
sponsorizzazione col MeetUp, questo sarà debitamente sottolineato nel programma dell'evento.
Parleremo positivamente e pubblicamente delle attività sponsor solo quando queste soddisfino i
principi generali del MeetUp, o quelli dell'evento particolare.
Il MeetUp sarà dotato di un Registro su cui saranno segnati tutti i movimenti di denaro, in
ingresso tramite attività di sponsorizzazione, attività Internet o raccolte fondi, ed in uscita tramite

3
organizzazioni di eventi, tariffe di mantenimento del sito Internet e di altre attività connesse,
acquisto di materiale di vario genere al servizio del MeetUp, ed ulteriori di volta in volta indicate.
Tale Registro (unicamente in formato digitale) sarà sempre disponibile in sola lettura su Internet,
e pubblicato esplicitamente al termine dell'anno. Siccome il MeetUp non mira al lucro, i fondi
non potranno mai essere trasferiti privatamente a ciascuno dei membri. Qualora alla fine
dell'anno ci siano fondi residui in cassa, il MeetUp deciderà del suo destino: potranno essere
donati in beneficenza, o investiti in un progetto particolare, o lasciati in giacenza per l'anno
successivo: in Dicembre, il MeetUp si incontrerà per prendere una decisione a riguardo.
Il MeetUp si propone di portare a termine, fin dove possibile, le tematiche illustrate nel
programma qui descritto. Siccome questo è considerevolmente di ampio respiro, alcune tra queste
attività potranno nell'immediato rivelarsi irraggiungibili: provare e non riuscire non è comunque
un fallimento, mentre lo è il non tentare affatto.
Il programma seguente è stato pubblicato e discusso in profondità in Internet coi potenziali
iscritti al MeetUp, avvalendosi di contributi di lettori esterni al MeetUp stesso. Le vie principali
di accesso alla discussione sono il Sito del MeetUp e l'apposito gruppo Facebook. Ogni anno, in
Dicembre, si metterà nuovamente lo stesso programma in discussione pubblica, al fine di
arricchirlo e modificarlo, tramite le stesse vie prima descritte (quando non si ritenga opportuno
modificarle).

4
Programma

Ambiente
Crediamo nell'ambientalismo intelligente, capace di proporre alternative competitive. La
sostenibilità è qualcosa che possiamo raggiungere domattina, attraverso piccoli accorgimenti
nella nostra vita quotidiana. Ci proponiamo di portare queste informazioni ai Cittadini, mostrando
tramite esempi pratici come possano essere messe in pratica.
Crediamo nel Chilometro Zero: ci adopereremo perché i contadini, gli allevatori e in genere i
lavoratori nel settore primario siano sempre più coinvolti nel processo di vendita dei loro prodotti
nei nostri mercati. Il latte e le carni provenienti dai nostri allevamenti dovranno essere venduti in
volumi maggiori sul nostro territorio, così come il miele dei nostri apicoltori e gli ortaggi e frutti
dei nostri agricoltori; i produttori saranno d'altro canto da noi portati a vendere i loro prodotti ad
un prezzo opportunamente inferiore ai loro concorrenti importati.
Crediamo nell'Impatto Zero: le istituzioni saranno spinte ad installare una più capillare
quantità di contenitori di rifiuti e di portacenere, e la cittadinanza sarà persuasa ad adoperarli, così
da ridurre la quantità di rifiuti gettati al suolo.
Crediamo nel Rifiuto Zero: ci impegneremo per incrementare la raccolta differenziata,
stimolando la Cittadinanza a separare i rifiuti, e le Istituzioni affinché aumentino la capillarità dei
cassonetti e la frequenza nella raccolta. D'altro canto, ci applicheremo perché vengano prodotti
rifiuti in quantità sempre minore, incentivando attività quali i distributori automatici di latte,
detersivi o altri liquidi di cui si dimostrerà valida la distribuzione attraverso queste vie.

Cultura
Artisti, scrittori, musicisti, pittori ed esponenti in genere della comunità intellettuale locale
saranno adeguatamente promossi tramite mezzi telematici ed eventi locali. Account su web
network (Flickr, Last.fm, Youtube) saranno aperti e gestiti perché la promozione e la diffusione
delle loro opere abbia luogo.
Si organizzeranno eventi a tema per dar luogo a tali artisti di esprimersi e di mostrare le loro
opere; il tema sarà scelto in accordo con gli artisti, e patrocinato da Organizzazioni non
governative la cui attività sia affine al tema prescelto. Durante tali eventi sarà prevista una
raccolta di fondi da destinare al finanziamento di uno dei progetti portati avanti
dall'Organizzazione di volta in volta coinvolta.
Si prenderanno contatti con le Istituzioni educative affinché la Storia dei nostri Paesi e degli
argomenti d'interesse ad essi correlati sia stesa e pubblicata su Wikipedia, a compendio del
materiale già presente; l'opportunità che questa stesura sia affidata alle Istituzioni educative
sarebbe di estremo interesse, al fine non secondario di educare gli alunni all'utilizzo corretto della
Rete e del suo potenziale.
Si organizzeranno conferenze ed incontri su temi di ampio interesse ambientale, religioso,
civico e culturale, convocando per la partecipazione personalità di comprovata conoscenza ed
onestà intellettuale.
Proporremo l'informatizzazione nelle Biblioteche Comunali: il catalogo dei libri presenti potrà
essere pubblicato online e consultato dai Cittadini, che eventualmente potranno prenotare il ritiro
via e-mail. Parallelamente proporremo l'informatizzazione degli Istituti scolastici, con

5
l'installazione e l'utilizzo di un maggior numero di postazioni informatiche.

Economia
Gli oggetti per noi inutili potrebbero in realtà essere utili ad altri: creeremo e gestiremo un
apposito account eBay per mettere in vendita gli oggetti proposti dai Cittadini, che tramite
Internet potranno controllare facilmente lo stato delle loro inserzioni. Tratterremo una percentuale
del 10% sul prezzo di vendita al netto delle commissioni eBay per finanziare questa attività di
vendita e altri progetti di questo MeetUp; il resto del denaro, in modo del tutto trasparente, sarà
girato al venditore.
Verranno proposti metodi e strategie per la gestione del patrimonio pubblico e privato,
alternativi a quanto solitamente comunicato dai mass media, come ad esempio il social lending.
Lo stesso sarà fatto per la richiesta di credito. Pubblicheremo opuscoli da distribuire liberamente.
La distribuzione di informazioni riguarderà anche la promozione di alternative gratuite ai
software a pagamento (soprattutto indirizzandoci al mondo dell'Open Source), e di altre
opportunità di risparmio per le Istituzioni ed i Cittadini.
Ci applicheremo per pubblicare periodicamente informative sui prezzi dei servizi forniti da
attività locali (ad esempio, parrucchieri, meccanici...), al fine di informare i Cittadini sulle
alternative possibili e di incentivare – da parte degli esercenti – le dinamiche di concorrenza di
mercato.
Informazione
La Cittadinanza dovrà essere costantemente informata su ciò che accade nella comunità in cui
vive. Faremo sforzi per favorire l'integrazione di Internet da parte delle Istituzioni, costruendo sui
loro siti un form newsletter così che ogni iscritto sarà informato via e-mail sulle varie iniziative,
sui comunicati comunali, e sugli altri avvenimenti di interesse. Si cercherà di convincere le
Istituzioni a coinvolgersi maggiormente nei più diffusi e moderni mezzi di comunicazione: sarà
nostro obiettivo fare in modo che ogni Comune ed organo ad esso associato apra un account
presso i più famosi servizi (Facebook, Twitter, Youtube), e lo mantenga aggiornato, ottenendo il
duplice fine di informare capillarmente la Cittadinanza e di raggiungere un più ampio bacino di
audience (cosa molto gradita nel caso di attività a sfondo turistico).
I Consigli Comunali, le manifestazioni pubbliche, gli eventi e le attività organizzate dalle
Istituzioni saranno filmate e documentate, per poi essere diffuse tramite i detti canal; ci offriamo
sin da ora per adempiere a questo compito. Quando possibile, si provvederà a trasmettere in live
streaming via web tali eventi, per permettere di assistere anche a chi sarà impossibilitato a
presentarsi personalmente.

Infrastrutture
L'abuso dell'automobile dovrà essere contrastato, a fronte di un suo uso più ragionevole. Si
cercherà di sensibilizzare la Cittadinanza a non utilizzare un'automobile per passeggero per
spostamenti routinari (come quello di raggiungere la Stazione ferroviaria), ma di riunirsi nello
stesso mezzo privato, quando questo non sia sostituibile da mezzi pubblici. Si incentiverà l'uso
delle biciclette, chiedendo un maggior dislocamento di posteggi per le stesse.
Suggeriremo tecnologie civili a basso impatto energetico, come le illuminazioni a LED, da
applicare come sostitutiva alla più energivora incandescenza. Sia a livello di illuminazione

6
pubblica, sia per l'utenza privata, mostrando una case history di installazioni di successo presso
altri enti o aziende.
Promuoveremo tecnologie di produzione energetica rinnovabile, ancora a livello pubblico e
privato, tra cui solare (fotovoltaico e termico), eolico, pompe geotermiche. Parallelamente
porteremo avanti l'informazione e la promozione di tutti gli accorgimenti volti a migliorare
l'efficienza energetica, soprattutto a livello domestico. Pubblicheremo liste di produttori con
confronti tra le loro offerte, ed istituti di credito che propongono finanziamenti agevolati per gli
interventi di acquisto e montaggio.
Il MeetUp si dichiara contrario ad un eccessivo aumento del numero di nuove abitazioni:
capiamo il desiderio/bisogno (legittimo) delle Amministrazioni Comunali ad incassare denaro
tramite concessione di licenze edilizie, ma desideriamo mantenere un alto livello di vivibilità e
sostenibilità dei paesi. Saremo attenti alla locazione dei nuovi edifici da costruire, dal punto di
vista dell'impatto ambientale, civico, idrogeologico e sociale.
Ci auguriamo l'introduzione di un mercato immobiliare basato anche su certificazioni di
efficienza energetica: il Cittadino che avrà premura di ristrutturare il suo domicilio al fine di
abbattere gli sprechi di energia (termica, elettrica, idrica...) ha diritto ad essere premiato da un
certificato di valore aggiunto, parallelamente alle classi energetiche degli elettrodomestici e, pure
con logica diversa, alle classi EURO delle automobili.

Telecomunicazioni
Internet è la chiave dell'informazione moderna. Ed il futuro dell'Internet civico è il WiMAX,
Internet a banda larga senza fili, il cui segnale è comunicato da un'antenna ad ampio raggio. Sarà
sufficiente UNA di queste antenne per garantire la copertura WiMAX a tutta la Valle Stura. Una
connettività di questo tipo permetterà alla comunità di proporsi come una delle più innovative del
panorama italiano, con tutti i vantaggi tecnologici, civili, sociali e promozionali che da ciò
possono derivare. Si prenderanno quindi contatti con aziende ed istituti di credito al fine di stilare
preventivi da proporre alle Istituzioni.
La telefonia comune è da tempo obsoleta: faremo pressione sulle Istituzioni pubbliche
affinché per prime abbracceranno tecnologie innovative e gratuite quali Skype, permettendo ai
Cittadini (in possesso di questo programma) di comunicare, anche a video, con le stesse e tra di
loro a costo zero. L'adozione di questa tecnologia di comunicazione a fianco del WiMAX
permetterà ai Cittadini di munirsi di telefoni WiFi, in grado di essere sempre connessi e
raggiungibili anche fuori dalle mura domestiche, permettendo loro di comunicare
vicendevolmente (ed in modo gratuito) via Skype, oltre che a ricevere – ancora, gratuitamente -
sul proprio telefono le chiamate in ingresso al loro numero fisso. Effettueremo dimostrazioni
pubbliche sul funzionamento di Skype.