Sei sulla pagina 1di 8

Rev.0_1 prima pubblicazione Rev.0_2: modificato il valore della resistenza 3.8Kohm (valore di precisione difficile da trovare) in 3.

9Kohm (facile da trovare).Il funzionamento invariato, il cambio di resistenza non comporta nessun rischio o problema. Rev.03: restyling del documento, motivato da diverse richieste di persone che chiedevano (e chiedono tuttora) informazioni e chiarimenti su come realizzare Tiny e sui componenti utilizzati. Rev.04: inserito delle immagini, realizzate da Axel, su come costruire tiny su basetta millefori,. Lintento di realizzare un documento il pi possibile esauriente e comprensibile, anche a chi digiuno di elettronica. Spero lintento sia riuscito

Un po di teoria come introduzione..


In generale, linterfaccia seriale un dispositivo che permette a due o pi sistemi elettronici, di comunicare tra loro. Nel caso specifico, abbiamo lesigenza di mettere in comunicazione il nostro lettore DiVX con il PC per aggiornare/ricaricare il firmware. Poich il pc ha una porta seriale RS232 che comunica con livelli logici che possono arrivare a +-12V (e in alcuni casi anche oltre) mentre il lettore ha una porta seriale con livelli logici CMOS a 3.3V, si deve utilizzare uninterfaccia per adattare i segnali tra i due dispositivi. Inoltre lRS232 lavora in logica negativa, cio usa il tensioni positive come 0 logico e negative come 1 logico, mentre la seriale CMOS lavora a logica positiva con +3.3V come 1 logico e 0V come 0 logico. Quindi, oltre a adattare i livelli logici di tensione, necessario anche invertirli. In commercio esistono dei chip specifici per queste funzioni, i pi usati sono il MAX3232 e il MAX232. Il MAX3232 in particolare lideale per realizzare linterfaccia tra pc-lettore, per a volte di difficile reperibilit. Il MAX232 fa la stessa funzione per richiede qualche accorgimento circuitale in pi per adattarlo alle nostre esigenze. I circuiti con questi componenti sono trattati in un altro documento.

Descrizione

Linterfaccia tiny stata pensata come alternativa ai MAX3232/232 e in assoluto la pi semplice ed economica che si possa realizzare. A prima vista pu sembrare strana e sicuramente poco ortodossa, per il bello che funziona. Grazie al fatto che la porta seriale RS232 piuttosto tollerante anche con segnali non proprio standard (+12V/-12V) e (di solito), per collegamenti non superiore a 1-2 metri, riesce a comunicare anche con dei circuitini semplici come questo.

Schema elettrico

Elenco componenti Q1=Q2=BC337 o equivalenti RC1=1.5K 1/4W (marrone-verde-rosso-oro) RB1=22K 1/4W RC2=3.9K 1/4W (arancio-bianco-rosso-oro) RB2=4.7K 1/4W DB9F=Connettore DB 9 poli femmina a vaschetta

(rosso-rosso-arancio-oro) (giallo-viola-rosso-oro)

Tutorial tiny_03

Pagina 1 di 8

Giskard - http://www.amstrad3016.altervista.org

In pratica si utilizzano i due transistor NPN come buffer invertenti (per invertire i livelli logici), mentre ladattamento dei livelli logici fatto prelevando lalimentazione (3.3V) dal player per lingresso RX-player e dal DTR (circa 712V) della RS232 per lingresso RX-RS232.

Dettagli dei componenti utilizzati


Piedinatura transistor NPN - BC337

Connettore seriale DB9Femmina, numerazione piedini vista frontale e vista posteriore

Codice di identificazione a colori delle resistenze a 4 bande per identificare il valore delle resistenze senza ricorrere al tester.
COLORE Nero Marrone Rosso Arancio Giallo Verde Blu 1 BANDA 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 2 BANDA 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 x 0.01 x 0.1 10% 5% 0 00 000 0000 00000 000000 3 BANDA 4 BANDA

Esempio di identificazione con una resistenza da 10K-5% (marrone-nero-arancio-oro)

Viola Grigio Bianco ARGENTO ORO

Tutorial tiny_03

Pagina 2 di 8

Giskard - http://www.amstrad3016.altervista.org

Foto del prototipo

Il prototipo realizzato su basetta millefiori Nella foto del prototipo i valori delle resistenze non sono quelli definitivi. Infatti, il circuito abbastanza elastico e funziona anche con valori di resistenza leggermente diversi da quelli riportati sullo schema. Dai test risultato che tiny funziona anche con questi valori: RC1=RC2=3.8k - RB1=RB2=10K RC1=RC2= RB2=2.2K - RB1=18k RC1=RC2=RB2=3.8K - RB1=27K E consigliato comunque usare il valori RC1=1.5K RB1=22K RC2=3.9K RB2=4.7K riportati anche sullo schema.

Foto della versione definitiva.

Date le piccole dimensioni del circuito, stato logico inserirla direttamente nel contenitore del connettore DB9F Vista lato saldature Vista lato componenti

Costo componenti per la versione definitiva: n2 BC337 = 0,20 n4 resistenze 0.25W-5% = 0.10 n1 connettore DB9F = 1.6 n 1 pezzo millefori = 0.10 cavetto flat = 0.10 totale = 2.10 (non ho conteggiato lo stagno) In pratica il 75% del costo dovuto al connettore DB9F.

Tutorial tiny_03

Pagina 3 di 8

Giskard - http://www.amstrad3016.altervista.org

Data la semplicit del circuito superfluo realizzare un circuito stampato, per un disegno delle piste pu essere utile per capire come collegare fisicamente i componenti. Il disegno delle piste stato modificato rispetto le precedenti versioni per indicare meglio la posizione dei pins del DB9F. ATTENZIONE: la vista sia lato componenti che lato saldature. Una volta posizionati i componenti, per i collegamenti seguite le piste lato saldature.

Piste su circuito stampato

Esempio di realizzazione su basetta millefori per gentile concessione di Axel. vista lato saldature

Tutorial tiny_03

Pagina 4 di 8

Giskard - http://www.amstrad3016.altervista.org

vista lato componenti

Con queste immagini, abilmente create da Axel, la costruzione dellinterfaccia risulta notevolmente semplificata.

Collegamento col PC

Importante: il cavo di collegamento con il PC deve essere del tipo pin to pin, con i connettori DB9M-DB9F collegati come in figura.

NON SI POSSONO USARE I CAVI NULL MODEM PERCH HANNO SEGNALI RX (PIN2) E TX (PIN3) INVERTITI TRA LORO. Utilizzando un cavo null modem non si danneggia nulla, per non funzioner nulla. In realt per i nostri scopi non servono tutti i pin collegati, se si vuole autocostruire il cavo sufficiente collegare tra loro i pin 2-2, 3-3, 4-4, 5-5, 7-7 dei due connettori maschio-femmina. Con questi 5 fili il cavo che realizzerete potr funzionare con tutte le versioni di tiny e con le interfacce che utilizzano il MAX232 MAX3232.

Tutorial tiny_03

Pagina 5 di 8

Giskard - http://www.amstrad3016.altervista.org

Ecco unidea dinsieme del sistema

cavo pin to pin

Nellesempio stato utilizzato un lettore HYD9905. La freccia rossa indica la posizione della presa seriale sulla scheda.

A seconda del modello e marca del lettore, le schede possono avere la connessione seriale in posizioni diverse.. .ecco ad esempio la porta seriale sul DX3016

Identificazione della connessione seriale sulla scheda del lettore

Tutorial tiny_03

Pagina 6 di 8

Giskard - http://www.amstrad3016.altervista.org

.e sul daytek

NOTA: il daytek uno dei pochi lettori che ha il connettore seriale saldato sulla scheda.

Analisi delle Forme donda

Di seguito sono riportate le forme donda di tiny durante la comunicazione tra PC-lettore Si pu vedere come i segnali tra PC e sono adattati e invertiti. Per testare il corretto funzionamento sono state confrontati i segnali di tiny con quelli di uninterfaccia con MAX232. Segnali durante lupgrade - scrittura del fw nella memoria flash del lettore Interfaccia tiny
Tx -PC

Interfaccia con MAX232

Rx -lettore

Segnali durante il backup - lettura del fw dalla memoria flash del lettore.

Tutorial tiny_03

Pagina 7 di 8

Giskard - http://www.amstrad3016.altervista.org

Interfaccia tiny
Tx -lettore

Interfaccia con MAX232

Rx -PC

La differenza maggiore si evidenzia in Rx-PC durante il backup, per il segnale in ogni caso pi che sufficiente per una corretta comunicazione. Resta inteso che le migliori interfacce sono quelle realizzate con i MAX232/3232 o equivalenti, anche se i test su 10 esemplari sono sempre stati positivi, senza problemi di backup/upgrade. I test di backup e upgrade sul firm 05.00.02.02 by Lupin (versione corretta con Firmware File Updater del backup originale: installabile via cd-rom) sono stati fatti tutti con questa interfaccia. NOTA IMPORTANTE: Dadde ha scoperto che su alcuni PC, utilizzando tiny con il sw MTKtool si deve lasciare blank il flag verify, altrimenti a volte la comunicazione va in errore.

Credits:

suo lettore.

-Lupin, per lassist nel dimensionamento dei componenti. -Dadde, preciso e abile betatester che ha installato e testato uno dei prototipi tiny sul

Spero non se ne abbia a male se ho usato una sua foto.

-Alessio, per lospitalit sul suo sito. -lautore della foto della scheda del daytek che purtroppo non conosco. -Axel, per le belle e chiare immagini della realizzazione di tiny su basetta millefori.

A tutti quelli che la realizzeranno, buon divertimento.

Giskard 2005

ATTENZIONE: aprire il lettore fa decadere la garanzia.

La responsabilit per eventuali danni derivanti dalla realizzazione e utilizzo dellinterfaccia e totalmente a carico di chi la realizza e utilizza.

Tutorial tiny_03

Pagina 8 di 8

Giskard - http://www.amstrad3016.altervista.org