Sei sulla pagina 1di 3

!"#$%&'()*+(,&)-&+!

1) Le elezioni per il Parlamento Europeo sono alle porte. Sono le pi importanti tra quelle tenute finora. tempo di ridare slancio al progetto europeo e contrastare sia i populismi nazionali che leccessiva austerit economica. 2) ormai evidente che lidea di far trainare il processo di integrazione europeo dai soli vantaggi economici ha funzionato solo fino alladozione completa del mercato unico. Poi, dallintroduzione forse prematura delleuro, questo modello entrato in crisi, sta anzi facendo regredire proprio quel processo di integrazione che il cuore e lo scopo della nuova Europa. 3) Il progetto delleuro va per proseguito, trovando rimedi efficaci agli scompensi che si sono creati. Anche se varato senza una governance centrale e troppo condizionato da vincoli automatici, il progetto della moneta unica non pu, non deve fallire. Altrimenti alle porte la regressione, prima nazionale, e poi nazionalistica, dei popoli europei. 4) Lausterit economica non pu e non deve essere lunico rimedio per contrastare lattuale crisi. Senza un governo europeo delleconomia con una sua politica comune, che affronti gli squilibri tra le zone economiche, spesso disomogenee, la moneta unica un progetto impossibile, destinato a fallire. Se per cerchiamo la soluzione solo o prevalentemente sul terreno economico, anche in questo caso il fallimento certo. 5) indispensabile tornare ad avere una pi ampia visione di quello che lEuropa stata, e potr essere. Il nostro continente ha una sua cultura e una sua civilt che precede e sopravanza di gran lunga sia i suoi indubbi successi economici che la visione del mondo del puro homo oeconomicus. Basti pensare alla concezione della societ come polis, allidea di storia come luogo di cambiamento e progresso, alla divisione tra potere civile e religioso. 6) Lo scopo originario dellUnione Europea stato quello di mettere fine alle guerre frequenti e sanguinose tra paesi vicini, culminate nella seconda guerra mondiale: negli anni Cinquanta la Comunit Europea del Carbone e dellAcciaio ha cominciato ad unire i paesi europei sul piano economico e politico al fine di garantire una pace duratura. Poi, assieme all'integrazione economica, sono avanzate enormemente quella civile e democratica. 7) La collaborazione allinterno dellUE ha gi prodotto indubbi successi nel campo dei diritti dei cittadini, della tutela dellambiente, dello sviluppo di energie rinnovabili e del

potenziamento della ricerca scientifica. Questi sono grandi beni comuni per tutti gli europei. Su questa strada dobbiamo avanzare con decisione. 8) Il nostro un continente molto composito e variegato. Questa una ricchezza. Notevoli diversit culturali e di civilt si sono cristallizzate nei millenni e lEuropa riuscita a mettere in comunicazione i diversi patrimoni culturali, per capitalizzarli e trarne frutto. Limportante per il presente e il futuro che i differenti modelli civili e culturali continuino a comunicare e ad imparare luno dallaltro. 9) LEuropa ha inoltre la responsabilit di incoraggiare e sostenere lo sviluppo della democrazia e di promuovere il rispetto dei diritti fondamentali delluomo al suo interno e a livello mondiale. LUE deve avere un programma di accoglienza umanitaria e di integrazione sociale per chi cerca rifugio dalle nefandezze dei conflitti armati e offrire chances a chi cerca di uscire dalla morsa del pauperismo. 10) Affinch non si areni il processo di integrazione europea va cambiato qualcosa nelle istituzioni comunitarie. Ad esempio: a) Andrebbe diminuito il ruolo della coordinazione intergovernativa, troppo esposta a bassi interessi di bottega e al voto allunanimit. b) Si dovrebbe istituire un governo economico della zona euro ripensando anche il modello di sviluppo economico.1

Tra il 22 e il 25 maggio i cittadini dei 28 stati membri dellUnione Europea saranno chiamati ad eleggere i loro rappresentanti per il Parlamento Europeo. Cittadini europei, associazioni della societ civile, organizziamoci! Non lasciamoci scippare lEuropa! Diamo voce ad unEuropa democratica che guidi leconomia e non si faccia guidare da questa! 29 Marzo 2014

!"#$%&'%&(%)$%**&+,&!,&-&.+/0+#1+)2&
voltalacartaheidelberg.blogspot.de

Recentemente, qui in Germania, il Gruppo di Glienicke, ha avanzato proposte assai interessanti, vedi

http://www.glienickergruppe.eu/ e http://voltalacartaheidelberg.blogspot.de/2014/01/il-documento-degli-undici.html .