Sei sulla pagina 1di 7

I Potenziali della Mente

Unindagine su geni, cerebrolesi, pazzi e criminali


Clara Negri

Esiste una chiave astrologica per quantificare lintelligenza delluomo e le sue possibili patologie? Abbiamo degli elementi nelloroscopo di nascita che fanno presagire una futura genialit? E se esistono, quali sono? Nel tentativo di dare una risposta a questi tre interrogativi ho dato inizio a una ricerca, che non considero ancora conclusa, su quattro gruppi-campione certamente assai significativi: gen , cerebrolesi, pazzi e suicidi! " soggetti in esame sono, appunto, individui che hanno vissuto, al positivo o al negativo, un rapporto specifico con i potenziali della mente, rapporto che ha caratterizzato la loro esistenza riflettendosi nelle scelte operate o subite e nel loro tipo di vita! #a scelta di tale campionatura $ perci% scaturita dal preciso c&onvincimento che elementi significativi della genialit, ove mai esistenti, dovessero obbligatoriamente essere presenti, seppure al negativo e quindi con altri rapporti astrali, anche nei temi di portatori di handicap mentali, di pazzi e di suicidi! 'o sviluppato particolarmente il gruppo dei gen che $ composto di () oroscopi di personaggi appartenenti agli ultimi sette secoli, e ufficialmente ritenuti tali nel campo scientifico, medico e filosofico, utilizzando come confronto il cielo di nascita di *( suicidi, *( pazzi e *( cerebrolesi! "n tale ricerca sono stata validamente aiutata da +armine ,ongelluzzo, -eresa -auro e .orina /italbi che hanno collaborato sia alla stesura degli oroscopi che hai tabulati e alle conclusioni di questo lavoro! /olendo nondimeno permettere ai lettori di controllare e verificare tutto il materiale analizzato in una certa omogeneit grafica, mi $ stata utile e gradita lofferta di +iro .iscepolo di inserire nel suo calcolatore tutti i dati di nascita e di allegare gli stampati in una veste grafica perfetta! 0ingrazio perci% tutti gli amici e colleghi che mi hanno tanto generosamente aiutata e passo a elencare i vai problemi di impostazione che ho dovuto affrontare!

#a prima difficolt lho incontrata proprio nel reperimento del materiale, non sempre attendibile sul piano della veridicit dei dati di nascita, in particolare nel gruppo dei geni, scelti in base a un continuo raffronto con le indicazioni trovate nei testi di Andr1 2arbault, 3razia 2ordoni, #ois 0odden e A!-! ,ann! 'o perci% solo accettato le date e gli orari di nascita sui quali erano tutti daccordo, e scartato forzatamente gli altri che non concordavano!

#a seconda difficolt, questa volta di carattere tecnico, si $ presentata al momento di definire lintelligenza, qualit complessa e ricca di sfaccettature, che assume caratteristiche diverse a seconda dellottica di analisi! 4er avere un parametro ufficiale ho deciso di ricorrere allEnciclopedia 3arzanti che la definisce 5la capacit di risolvere problemi nuovi, presenti o lontani nel tempo, utilizzando rappresentazioni mentali 6immagini7 o segni matematici, logici o linguistici, e di trovare differenti modalit di soluzione a quelli vecchi8! ,a questo termine 5intelligenza8, cos9 ben definito, elevato alla nona potenza sfocia nella genialit e qui il problema si $ fatto pi: difficile in quanto il genio, secondo il .izionario 3abrielli, $ 5una persona dotata di talento e ingegno eccezionali8! ;olo che questo 5talento e ingegno8, a ben guardare, a volte non $ solo attributo di uomini e donne iperintelligenti e iperdotati bens9 anche di alcuni minorati psichici che la scienza crudamente definisce 5idioti sapienti8! +ostoro, pur essendo terribilmente menomati sul piano mentale, conservano nondimeno in qualche segreto recesso della loro mente una straordinaria capacit musicale, sia ripetitiva che creativa, o una prodigiosa capacit di affrontare e risolvere i grandi numeri della matematica!

Ed ecco il caso dun piccolo negro, chiamato 5-omm< il cieco8, venduto assieme alla madre in 3eorgia al tempo degli schiavi, che a quattro anni ascolt% per la prima volta la padrona che si esibiva in un concerto al pianoforte! -rovata poco dopo la sala deserta, si accost% allo strumento e replic% in modo mirabile tutti i pezzi appena ascoltati! =uesto bimbo analfabeta fu portato dal generale 2ethune, suo padrone, a casa del maestro di musica +arlo 4atti il quale, dopo averlo esaminato, confess% che non solo il negretto ne sapeva pi: di lui, ma che lui, 4atti, era anche incapace di eguagliarlo! A otto anni -ommi il cieco dava concerti, con pezzi di +hopin, 2eethoven oach ascoltati una sola volta e memorizzati alla perfezione! Altri 5idioti sapienti8sono capaci di fare calcoli matematici in modo fulmineo, pur essendo analfabeti e senzalcuna conoscenza di aritmetica, come i due gemelli >ohn e ,ichael che il neurologo ?liver ;ac@s trov% tanto ritardati da quantificare zero il loro quoziente dintelligenza! Eppure un giorno, mentre era con loro, si avvide che furono in grado di contare istantaneamente i fiammiferi caduti in terra da una scatola, gridando allunisono: centoundiciA Al controllo del medico, risult% esatto il numero dei fiammiferi caduti! =uesti gemelli iniziarono poi a recitare numeri e ad elevarli al cubo o a estrarne istantaneamente le radici quadrate! ;a@untala .evi, indiana analfabeta, alla ;outhern ,ethodis Bniversit< di .allas, estrasse addirittura la radice quadrata di un numero composto da duecentouno cifre, in cinquanta secondiA ,a se abbiamo alcuni casi di idioti sapienti, ahim1, ne abbiamo anche molti altri di 5geniidioti8, come risulta da numerose osservazioni fatte da scienziati, primo fra tutti +esare #ombroso, sulla vita dei personaggi che h anno cercato di dare una spiegazione alla presenza delluomo sul nostro pianeta! 3i al tempo dei greci .emocrito affermava che 5eCcludit sanos 'elicone poetas8, ossia che i poeti dovevano essere un po tocchi! 4i: vicino a noi .iderot esclamava: 5?hA =uanto il genio e la follia si avvicinanoA "dea condivisa anche da 4ascal! Nel suo libro Genio e follia #ombroso cita i caratteri degenerativi che, sovente, si accompagnano al genio tra i quali 5perdita del senso morale, apatia, frequente tendenza impulsiva o dubitativa, ineguaglianze e sproporzioni psichiche per eccesso di alcune facolt 6memoria, gusto estetico7 e difetto di altre 6calcolo, ad esempio7 esagerato mutismo o verbosit, vanit pazzesca ecceteraD leccessiva originalit e leccessiva preoccupazione per la propria personalit, linterpretazione mistica EFG dei fatti pi: semplici, labuso dei simboli, delle parole speciali che alle volte diventano il modo esclusivo di esprimersi! Nel fisico le orecchie ad ansa, la scarsa barba, i denti male impiantati, le asimmetrie della faccia e del capoHla precocit sessuale, la piccolezza e la sproporzione del corpo, il mancinismo, la balbuzie, il rachitismo, la tisi, leccessiva fecondit o la sterilit8! =uesto impietoso ritratto del genio a volte si accompagna a piccola statura, come nel caso di ?razio, definito da Augusto 5lepidissimum homunculum8, Alesando, Aristotele, 4latone, Archimede, .iogene, 2alzac, ;pinosa, ,ontagne eccetera, o ad alta statura, come nel caso di -etrarca, ;chopenhauer, /oltaire, Ioscoo, -enn<son ed altri! Abbiamo pure 5rachitici, zoppi, gobbi e piedi valghi8, come Esopo, 2runelleschi, 2<ron, Jalter ;cott, #eopardiD magrissimi come .emostene, +icerone, ;! 4aolo, 4ascal, KepleroD malaticci e delicati come 2acone, +artesio, Alfieri, NeLtonH Numerosi geni nella loro infanzia hanno subito lesioni cerebrali a seguito di vari incidenti per cui, secondo alcuni studiosi, da imbecilli sarebbero divenuti intelligentissimi proprio grazie a questi eventi traumatici! Ed abbiamo i balbuzienti come ,os$, Esopo, -iberio, ,ichelangelo, ;ebastiano del 4iombo, #eonardo .a /inci, ,orse o i celibatari come Kant, NeLton, 2ethoven, 3alilei, +artesio, #oc@e, ;pinosa, #eibnitz, /oltaire! Ira le tante stranezze attribuibili alla genialit vi $ anche che molti geni si assomigliano fra loro, malgrado epoche e razze diverse! #ombroso ne cita sei: ;terne, +asti e /oltaire fra gli intellettuali e 3iulio +esare, 3iovanni dalle 2ande Nere e Napoleone fra i condottieri! Abbiamo poi i geni precoci e quelli tardivi! -ra i precoci spiccano +omte, 4ascal, 0affaello, ,ozart, 2acone, ,ontagne, Niebhur che a dodici anni conosceva diciotto lingue o ,ichelangelo che a diciannove anni era gi celebre!

Ira i tardivi, che da fanciulli erano persino considerati un po sciocchi, troviamo 2ocaccio, 2alzac, Alfieri, #inneo, /olta, Ilaubert, NeLton il quale dimenticava sovente le commissioni da fare per sua madre, assorto comera nelle teorie di Keplero! Assieme a numerose altre qualit che sorvolo, si aggiunge la subitaneit e limpulsivit degli atti, la quasi necessit di agire in un certo modo! ;econdo il 0ichter 5il genio $, in pi: sensi, un vero sonnambulo! Nel suo lucido sogno egli vede pi: innanzi che nella veglia e tocca, allo scuro, le pi: alte cime del veroD gli si tolga il mondo fantastico e tosto precipita nel reale8!

#ispirazione viene giudicata da moti uomini di genio come 5una dolcissima febbre8! 'offmann ripeteva che, per comporre, chiudeva gi occhi e copiava ci% che sentiva 5dettare dal di fuori8D #amartine, lapidario, affermava: 5non sono io che penso, sono le mie idee che pensano per meE*G! 4er #ombroso il genio vive sotto il 5dominio dellinconscio8, quindi per noi astrologi vive sotto linfluenza nettuniano e lunare, tanto $ vero che NeLton e +ardano risolsero in sogno alcuni problemi matematici! Altri studiosi sostengono che il genio pare possedere una doppia personalit per cui, passato lestro che lo rende come invasato, piomba poi in una specie di abulia, assumendo comportamenti malinconici o misantropi o apertamente contraddittori! "l poeta di 0ecanati, #eopardi, che parrebbe luomo pi: romantico del mondo, era in effetti un freddo, disamorato verso i genitori, egoista e diffidente con gli amici e, pur parlando di morte, attaccatissimo alla vita! "l genio possiede tuttavia una sensibilit fisica e mentale molto pi: acuta degli esseri normali o di quelli volgari e primitivi! 4ellirosse o negri africani accettano menomazioni fisiche crudeli solo per dimostrare il loro coraggio ma luomo iperevoluto spiritualmente o intellettualmente ha un tempo di percezione sensoria molto pi: breve degli altri e quindi viene a volte considerato un malato immaginario o un esagerato perch1 incompreso nella sua ipersensibilit! =uesta qualit sfocia sovente nelloriginalit, nella stravaganza, nella bizzarria M di pura marca uraniana M per cui 5Alfieri non poteva mangiare il giorno in cui il suo cavallo non avesse nitrito8 ENG 2<ron, sedicenne, avendo saputo che la sua innamorata da l9 a poco avrebbe sposato un altro, ebbe quasi le convulsioniD Archimede usc9 tutto nudo dal bagno gridando 5Eure@a8 dopo aver trovato la soluzione a un suo problema e ;chopenhauer, per la stizza, rifiutava di pagare i suoi debiti se i suoi creditori mettevano al suo cognome una 5p8 di troppoA .alla malinconia allinvidia pura, dalla timidezza allegoismo o alla mania di persecuzione, molti geni, di cui alcuni annessi alla mia ricerca, hanno un comportamento decisamente anomalo e poco giustificabile se paragonato alla loro riconosciuta grandezza! #a solitudine accompagna molti geni che, in pubblico, si mostrano impacciati, goffi, e non sanno neanche parlare, come capitava a +orbeille, #a Iontane, +artesio, ,anzoni! Altri elemento che li accomuna ai pazzi $ quella caratteristica psicologica che viene definita monotipia: esso si occupano ed emergono soltanto in una data specialit, un dato argomento! 5,e<er studi% tutta la vita le formiche M cita #ombroso M Iresner la luna, 2e@mann la patologia renale8EOG! ,olti di essi sono insomma monomaniaci, sovente incapaci di afferrare concetti anche semplici che altri comprendono, mentre poi scoprono e stabiliscono relazioni fra cose difficili che pochi riescono a seguire! Ira le tante stranezze di questi grandi uomini vi $ pure uneccezionale distrazione, come quella di NeLton che un giorno tent% di caricarsi la pipa col dito duna nipote o quella di 2uffon che, assorto in meditazione, si arrampic% su di un campanile e ne discese senza neanche rendersi conto di quel che aveva fatto! "nsomma il genio si distingue dalla massa perch1 $ diverso, $ originale, ma soprattutto perch1 $ lui che fa il nuovo mentre luomo di talento perfeziona solo il vecchio! ;econdo 4auLels e 2ergier il genio sarebbe un 5mutante8, un anticipatore che viene dal futuro 6qualit astrologiche prettamente uraniane7 mentre secondo #ombroso egli $ solo 5un essere anomalo, uneccezione8! .altronde, riguardo allanomalia legata alla genialit, gli ultimi studi scientifici sul cretinismo e sulliperintelligenza lo confermerebbero!

"l dottor .arold -affert, neurologo del Jisconsin, sostiene che genio e idiozia possono convivere nello stesso cervello perch1 i ritardati mentali, su cui ha studiato assieme alla sua 1quipe, 5hanno subito danno allemisfero cerebrale sinistro, la parte del cervello che governa il leggere ed il parlare! +i% ha portato a uno slittamento del potere cerebrale nellemisfero destro che $ diventato dominante! 4roprio a destra stanno i centri dellarte, della musica, della matematica! =uesto emisfero, per compensare le carenze del sinistro danneggiato, si $ rafforzato! +on questo rafforzamento si sono sviluppate memorie prodigiose! #a capacit di ricordare $ limitata per% a una fascia ristretta di nozioni, come musica, date e numeri8! #emisfero destro, che governa i centri creativi e intuitivi, $ di stretta pertinenza lunare e nettuniana mentre quello sinistro, che governa la logica, $ di pertinenza solare, saturnina e uraniana! #antico luogo comune che stabilisce uno stretto contatto fra genio e follia $ stato riscontrato anche dalla psichiatra Nanc< Andreasen, dellBniversit dello "oLa, la quale, dopo uno studio durato pi: di quindici anni su trenta scrittori di successo, $ ginta alla conclusione che, in numerosi casi, la creativit artistica si accompagna a una vera e propria follia! "l genio perci% inventa, $ originale, fa del nuovo, trasforma i canoni tradizionali ma spesso tutto ci% accade in stato sonnambolico, allucinato, come se fosse sotto leffetto di una droga! Egli $, riconosciutamene, un vero aborto di natura in quanto questultima non pu% accettare eccezioni al suo programma! "l 5diverso8 non entra nel disegno prestabilito per cui paga spesso la sua diversit con salute precaria, vita breve, squilibri psichici, esaltazioni e monomanie dogni genere! Nondimeno bisogna anche dire che, a differenza del pazzo o del cerebroleso, la sua capacit dinventare, di immaginare, si accompagna a una volont maniacale, a una perseveranza e a una fortissima ostinazione per dimostrare e per trasformare in realt il sogno dun attimo! 4azzi, cerebrolesi o uomini comuni possono avere tante belle idee, forse anche giuste, ma in loro non vi $ la capacit di attuarle! "l genio $ invece quellindividuo che, dopo aver immaginato una cosa, vi lavora fino alla morte per dimostrarla e renderla concreta! 4er concludere questa lunga, ma necessaria, digressione sulle diversit e sulle analogie tra il genio e lo psicotico, prendo ancora a prestito una frase di #ombroso: 5 E per non aver avuto laudacia e la fantasia di Don Chisciotte che tanti uomini eruditi passarono rasente a grandi scoperte e a grandi opere senza rendersene conto. E per non aver avuto il buon senso di ;ancio 4ancia che tanti poveri pazzi hanno sacrificato i loro sogni e le loro vane chimere senza averne profitto8! A questo punto, dopo aver presa visione delle caratteristiche di queste tre categorie, non mi $ pi: stato difficile individuare la tastiera planetaria su cui cercare la genialit! =uale primo tasto ho considerato il ;ole, in quanto espressione realizzatrice dellindividuo! "n secondo luogo ho osservato la #una come Anima, "mmaginazione e 5intensit percettiva8 6cos9 la definisce #! ,orpurgo7 anche se lo stato sonnambolico prodotto dalla sua iperfunzionalit non mi sembra in grado di far concretizzare qualcosa sul piano pratico ma piuttosto di suggerire solo ci% che altri elementi celesti perfezioneranno! "nfine ho considerato ,ercurio, pianeta da sempre legato ai processi cerebrali, in special modo quelli rapidi 6non per nulla viene sempre raffigurato con le ali ai piedi7, quindi significatore dellinterscambio fulmineo fra lesterno e linterno! A questi primi tre elementi, attraverso un costante riscontro nei temi dei vari gruppi, ho dovuto aggiungere Brano e Nettuno che emergono come veri e propri mattatori in tutti gli oroscopi analizzati, sia perch1 in posizione 5angolare8 e quindi dominante, sia perch1 sempre in rapporto con i tre pianeti scelti allinizio, in special modo con ;ole e ,ercurio! Accettarli non $ stato difficile! Nettuno, pianeta delle continue metamorfosi, delle proposte sempre diverse, delle intuizioni, $ ancora pi: immaginativo e creativo della #una, essendo in un certo modo la sua ottava superiore! 3iacch1 se per genialit di pensiero sintende limmaginare il non ancora immaginato, quello che non c$ e che pare impossibile possa esserci, occorre senzombra di dubbio analizzare Nettuno, portatore duna realt sempre mutevole e diversa, vero e proprio caleidoscopio dellanimo umano! E se poteva esserci ancora qualche dubbio, lanalisi dei temi dei gruppi di riferimento lha fugato!

E l9, infatti, che Nettuno ha davvero dimostrato essere il pianeta del genio o, in casi particolari, della follia, procurando alternative disgreganti e dissolventi allorch1, angolare o dissonante, non viene sorretto da altre astralit capaci di stabilizzarlo! Ad esso $ stato poi affiancato Brano, pianeta 5elettrico8, originale, eccentrico, ottava superiore di ,ercurio, che svolge il ruolo di vero e proprio relais, stabilendo un contatto simultaneo tra la forza del pensiero nettuniano e lattuazione uraniana! 4lutone invece, pur essendo il pianeta dellinvisibile e di tutti i processi cerebrali nascosti, non trova posto nella nostra tastiera in quanto non sembra svolgere un ruolo di rilievo nella casistica dei geni n1, tanto meno, negli altri gruppi! "nfine, non ancora soddisfatta dei risultati ottenuti, di questa tastiera ho voluto considerare anche i diesis e i bemolle, andando a controllare altri elementi che potevano risultare significativi, fra cui i 3radi zodiacali, i Nodi lunari, il 4unto di Iortuna e le ;telle fisse!

+hiarito lo schema della ricerca, prima di passare allanalisi dei risultati, faccio unultima breve digressione che spero mi verr perdonata, per rispondere a unobiezione che molti mi porranno! =ualcuno potr infatti farmi osservare che le statistiche si fanno su un numero grandissimo di casi e non su un centinaio circa! A mia volta per% potrei rispondere che ci% non $ sempre esatto! +ito, a questo proposito, Jilhem Kappich che, nella sua ;-?0"A .E##A;-0?#?3"A, testualmente dice: 5 Le statistiche di Gauquelinhanno messo in evidenza una relazione simile alla relazione dincertezza di Eisemberg: pi i metodi statistici sono precisi e circostanziati pi il risultato sperato ! aleatorioLoroscopo ! un tutto una struttura terribilmente complessa e latomizzazione di questo complesso dovuta allimpiego di massicce statistiche non potr" mai condurre a un metodo davvero portante#$ ;ono quindi dellopinione che, anche nellesiguit del numero dei casi presentati, si possa ricavare qualche conclusione di una certa utilit! Ad esempio, la ricerca ha subito sfatato alcuni luoghi comuni dellastrologia, come quello che gli oroscopi ricchi di buoni aspetti planetari addormentino, impediscano la piena realizzazione dellessere in quanto lio non si sentirebbe abbastanza stimolato! ;ciocchezzeA 2asti osservare gli oroscopi di +artesio, di ,ichelangelo, di .iesel o dello stesso Keplero per rendersi conto di simile enormit! Allo stesso modo cade anche laltra idea balzana di un insufficiente rendimento dei pianeti in caduta o in esilio, nella fattispecie ,ercurio, sinonimo di mente, quando troviamo personaggi come ;chopenhauer, .arLin o 3alilei che lo hanno in 4esci e Keplero o ,!me +urie in ;agittario! #a collocazione di ,ercurio nei vari dodicesimi zodiacali d quindi la qualit e non la quantit dellintelligenza!

,a vediamo ora cosa $ emerso dalla nostra ricerca! ;ul piano statistico, per il numero esiguo di geni in nostro possesso, 6()7 abbiamo considerato irrilevante il fatto che vi siano ben P ;oli in -oro e P in 4esci, il che ha posto in netta minoranza i restanti dieci segni, o che vi siano ben Q Ascendenti in +ancro, ( in +apricorno e O in 3emelli! ,a, comprovato dai confronti, abbiamo notato che: FR - #a quasi totalit dei nostri geni, ad eccezione di O, possiede ;ole, ,ercurio eSo #una in aspetto con Nettuno e Brano, aspetto quasi sempre armonico! *R - " rapporti astrali su-citati, nei gruppi di riferimento riguardanti gli handicappati cerebrali, sono spesso posizionati nellasse casa /"-T"" , mentre i () geni, pur avendo a volte rapporti di tensione fra i pianeti in oggetto, posseggono un solo caso che coinvolge questi settori, esattamente quello di +arlo 0ubbia, per lorario che lo riguarda! NR - "l gruppo dei suicidi, molti dei quali famosi, presenta pi: del (&U dei temi in cui il ;ole, ,ercurio o la #una sono in aspetto, quasi sempre dissonante, con Brano e Nettuno, questi ultimi molto spesso angolari! ;appiamo infatti che questi pianeti, quando sono .ominanti, svolgono un ruolo disgregante o dirompente allorch1 non sorretti da altri elementi astrali!

Nei temi dei geni c$ per% unaltra cosa che balza subito agli occhi: quasi tutti i () posseggono congiunzioni, o veri e propri stellium, che coinvolgono ;ole, ,ercurio ed altri pianeti come Nettuno, Brano e ;aturno! A questo porto alcuni esempi a dimostrazione: - -icho 2rahe con ;ole, ,ercurio e ;aturno congiunti e trigoni a Nettuno ,ichelangelo con ;ole, ,arte e #una trigoni a Brano +artesio con ;ole, 3iove, Brano, 4lutone trigoni a Nettuno mentre ,ercurio, #una e /enere sono trigoni a ;aturno! 4ierre +urie: ;ole e Brano settili a Nettuno ,aria +urie: ;ole, ;aturno, /enere e ,arte trigoni a BranoD ,ercurio in ;agittario trigono a Nettuno -eilhard de +hardin: ;aturno, 3iove, ;ole, /enere, Nettuno trigoni a Brano .iesel: ,ercurio, Nettuno, ;ole, /enere sestili a Nettuno! Edison: ;ole, ,ercurio, Nettuno, ;aturno, /enere sestili a Brano Einstein: ;ole, ,ercurio e ;aturno congiunti 3alilei: ;ole, ,ercurio e 4lutone congiunti Keplero: ,ercurio, Barno, ;ole e /enere congiunti E! ,aiorana: ,arte, ;ole e ,ercurio congiunti ,ontagne: ;ole congiunto a Nettuno ,arconi: ;ole congiunto a Nettuno 4asteur: ,ercurio, ;ole, Nettuno, Brano trigoni a ;aturno 2! 0usell: ;ole, ,arte e 4lutone congiunti ;chopenhauer: ;ole, ;aturno e ,ercurio congiunti E! ;egr1: ;ole congiunto a ;aturno!

,a, pur tenendo conto di queste numerose grandi congiunzioni, che si aggiungono agli aspetti quasi sempre positivi fra ,ercurio o i luminari con Brano o Nettuno, sono tuttavia arrivata alla conclusione che questi fattori non erano ancora probanti al F&&U! "ndubbiamente Nettuno e Brano, quando danno il meglio di s1, potenziano in modo notevolissimo le qualit della mente, favorendo la genialit, mentre mal messi o .ominati contribuiscono a 5ingrippare8 la macchina mentale, bloccandola dalla nascita o portandola tanto su di giri da spingerla, in particolari condizioni emotive e di vita, a interrompere il proprio ciclo vitale! ,a queste considerazioni non mi sono sembrate sufficienti, tanto pi: che da questa campionatura di supermenti $ emersa unulteriore considerazione: oltre alle qualit indiscusse delle loro funzioni cerebrali, questi personaggi hanno posseduto un 5quid8 in pi:, e cio$ sono stati accompagnati da un quoziente do fortuna che ha permesso loro di divenire famosi per leternit! =uanti altri geni saranno rimasti a tuttoggi illustri sconosciuti, nati e morti nellombra, incapaci di lasciare in eredit la ricchezza del loro pensiero, delle loro scoperte e dei loro studi? =uesta considerazione mi ha spinta, come gi accennato nellintroduzione, ad ulteriori ricerche! "n primo luogo a cercare tutti gli elementi astrali suscettibili di promuovere fama e sceso, fra cui il tradizionale buon aspetto tra #una e 3iove, la prima indicante la folla, la popolarit e il secondo la fortuna! E su () oroscopi, assieme ai miei colleghi, abbiamo trovato numerose volte 3iove in rapporto di congiunzione o di trigono con la #una, sovente proprio nei segni del ;agittario o dei 4esci! "N secondo luogo, riguardo ai diesis e ai bemolle a cui abbiamo precedentemente accennato, sono stati considerati anche altri elementi astrali eterodossi quali i 3radi zodiacali, i Nodi lunari e le ;telle fisse!

" 3radi zodiacali, a una verifica, non sono sembrati molto significativi in quanto alcuni calzavano alla perfezione ed altri restavano muti! " Nodi lunari, numerose volte coinvolti nelle grandi congiunzioni, non possono ancora dare sicura garanzia duna loro reale influenza! Abbiamo perci% portato la nostra attenzione sulle ;telle fisse, gi oggetto di studio da parte di 3ouchon che, analizzando un gran numero di celebrit, trov% significative congiunzioni planetarie con ;telle fisse 0egali! Abbiamo quindi scelto solo ;telle di FR e *R grandezza e considerata unicamente la congiunzione con FR di orbita! Ebbene, il gruppo dei nostri geni presenta, in alcuni casi, fino a Q pianeti congiunti ad esse! .ifda, Alioth, AcrruC, Iomalhaut, Antares, Algol, ;irio e /ega fanno la parte del leone ed altre, cui la tradizione attribuisce uninfluenza particolare ai fini della celebrit M sempre di FR grandezza M sono risultate egualmente molto significative! 0iguardo ai nostri geni, ad esempio, lAscendente $ risultato F* volte congiunto a una ;tella fissa 0egale, il ;ole FN volte, la #una F) volte, ,ercurio F( volte, /enere FO volte, Nettuno F) volte e 4lutone V volte! Emergono quindi #una e Nettuno alla pari con F) e ,ercurio e ;aturno alla pari con F(! 4erci%, dopo aver riscontrato che nel gruppo dei geni esistevano varie coincidenze significative nei loro oroscopi e cio$ case molto occupate, assumili planetari nei segni, rapporti di congiunzione fra specifici pianeti e stelle fisse 0egali, siamo stati forzati a concludere che a destino eccezionale corrisponde oroscopo eccezionale, composto da numerose indicazioni univoche che collaborano alla specifica esperienza del soggetto! "nsomma, loroscopo $ a volte simile a unorchestra sinfonica in cui tutti gli strumenti, sebbene diversi, suonano il medesimo spartito! ,a se cos9 non fosse dovremmo accantonare il postulato che lastrologia possegga una qualsivoglia capacit previsionale perch1, se incapace di individuare un genio, sarebbe ancor meno capace di individuare i piccoli casi che toccano luomo qualunque, i suoi periodi buon e cattivi e cos9 via!

"l tratto caratteristico dun destino M scrisse Eudes 4icard M non risiede obbligatoriamente nel
gioco delle sue facolt personali! Anzi, molto spesso, la volont e lattivit dun individuo sono completamente estranee ad esso8! ;econdo questautore, le facolt personali buone e cattive sono estranee alla volont dellindividuo perch1 innate! ;e innate, arriviamo nel campo della predestinazione e del libero arbitrio, punto nodale dellastrologia e delle mantiche in generale giacch1 la capacit di annunciare qualcosa che fatalmente avverr implica che tutto, su di un piano diverso dal nostro, $ gi accaduto e che la nostra suddivisione del tempo in passato, presente e futuro non ha alcun valre! Allora, con una relazione positiva fra ;ole, ,ercurio o #una e Brano o Nettuno, siamo certi di trovarci davanti a un genio? E con una relazione negativa fra questi cinque elementi possiamo essere sicuri di trovarci davanti a un demente? "o direi dandarci piano e, nondimeno, di osservare con somma attenzione linsieme delle astralit perch1 siamo certamente davanti a un 5bubbone8 cerebrale capace di due opposte e specifiche canalizzazioni! ;aranno poi gli altri elementi astrali, che rafforzeranno o attenueranno la portata di questo bubbone, a favorire un responso attendibile! #astrologo serio deve, infatti, obbligarsi a non scivolare mai nel facile sensazionalismo o nelle formulette meccaniche con cui etichettare il suo prossimo! "l suo compito $ quello di osservare, di stabilire delle analogie, dedurre con prudenza e, contemporaneamente, con cognizione di causa! ;olo cos9 egli potr rendersi utile alla nostra disciplina, apportando nuova linfa vitale e altri tasselli del grande mosaico per colmare le ancora troppo numerose lacune!

Bibliografia:
;quillace 3ino %ragiona ma che genioA 3ente FVPP #ombroso +esare Genio e follia Ediz! #a ;tella