Sei sulla pagina 1di 19

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

La nuova croce americana


Roberto Dal Bosco 24 Dicembre 2013

Lunico modo per impedire alla democrazia di Stampa suicidarsi limitare il voto ai soli fedeli cattolici. Text size Lunico modo di guidare una nazione una dittatura benevola un monarca cattolico che protegga le sue genti da loro stesse, e dia loro quello di cui bisognano, non necessariamente quello che esse vogliono. Qualcuno che protegga i loro diritti in quanto esseri umani. Questo stato il sistema politico che ha consentito allEuropa di emergere dalla devastazione della barbarie e di creare la Civilt Occidentale un nobile monarca cattolico che porta avanti il bene comune, mentre ama e protegge il suo popolo. Per quanto possa sembrarvi incredibile, a parlare cos non un nostalgico degli Asburgo con il monocolo e la mantella, non un Cavaliere di Malta seduto sul retro della sua limousine con targa diplomatica, non un ispirato liderino di Forza Nuova, n un

1 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

appassionato di revival medievali. Queste parole sono di un presentatore TV americano. Le ha pronunziate sul suo canale, gi qualche anno fa, Michael Voris (1). Voris somiglia vagamente al Robert Redford dei tempi andati, e secondo me un po se ne approfitta. Ha passato la vita a lavorare alla Fox, vincendo negli anni Novanta perfino quattro Emmy, lOscar per la TV americana. Per la fine del decennio era gi un produttore indipendente di successo. Poi, nel 2003, in un breve lasso di tempo, suo fratello muore di infarto. La madre segue poco dopo. Qualcosa in Voris cambia per sempre. Da ragazzino, ricorda, era un altar boy, un chierichetto: una volta, a San Francisco serv messa con il leggendario arcivescovo di Nuova York Fulton J. Sheen (in particolare, Voris racconta di quando Sheen butt fuori a calci dalla sagrestia un capellone entrato per mostrargli un libro dove si spiega che Ges Buddha e Shiva sono la stessa cosa). Per il resto, negli anni del grande successo televisivo, Voris era stato al massimo un lukewarm catholic. Un cattolico tiepido. La morte dei familiari lo cambia totalmente. Riabbracciata lUnica Vera Fede, va a Roma a studiare teologia, torna in America e investe ogni risparmio per mettere in piedi un network che si possa dire veramente cattolico. Dove per cattolico, si intende cattolico-cattolico. Tradizionale, intransigente. S quando s, no quando no come insegnatoci dal Maestro. Con laiuto di un analista finanziario di Moodys legato allOpus Dei, ecco che viene lanciata RealCatholicTV: una web TV interamente cattolica. Voris non si fa pregare per dire la sua anche su svariati temi centrali della vita cristiana. Il riscaldamento globale levoluzione dei programmi eugenetici del XX secolo (2). Chiaro. Nessun tempio, nessun sacrificio, nessun sacerdozio, nessun giudaismo. Cosa lo ha rimpiazzato nella Storia ci che vediamo oggi: il giudaismo rabbinico. Questo non il giudaismo dellalleanza. una religione fatta dalluomo (3). Chiarissimo. Non pago, paragona il giudaismo moderno al

2 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

protestantesimo. Poi il discorso sulla dittatura benevola: negli USA, Mecca della Vacca Sacra della Democrazia, uno schiaffo in pieno volto, a tutti. Lo massacrano in mille, perfino Russia Times, che un po la BBC del nostro tempo, lunico canale TV che dice obbiettivamente qualcosa che somigli alla verit (il proprietario, ovviamente, Putin). Le gerarchie cattoliche guardano al successo di RealCatholicTV con seria preoccupazione: come preservare i buoni rapporti con il vicinato rabbinico? Come nascondere ai moderni che San Tommaso prevede la monarchia cattolica come miglior forma di governo? Come conciliare questa bordata di fuoco che viene direttamente dal magistero e dalla dottrina con i catto-democratici, catto-ecologici, catto-abortisti che infestano le parrocchie ma soprattutto le stanze dei bottoni? Part subito il Vescovo Scranton, bandendo ogni attivit di Voris nella sua diocesi. Dovette cancellare una conferenza in una parrocchia e spostarsi in un hotel. Il vescovo, ovviamente, aveva placidamente consentito che una leader lesbica del movimento LGBT parlasse lanno prima allUniversit di Scranton, che retta dai Gesuiti. And quindi allattacco il piranha pi grosso, larcidiocesi di Detroit: in un caso senza precedenti nella storia del diritto commerciale (sezione marchi e brevetti), gli uffici dellarcivescovo emisero un comunicato con cui proibiva luso della parola cattolico nel lavoro di Voris. Il nome RealCatholicTV, insomma, non poteva pi essere utilizzato. Pur di impedire che si possa raccontare il Magistero perenne senza giri di parole, la Chiesa deposita il suo trademark: strabuzzarono tutti gli occhi, ma alla fine Michael dovette cambiare nome al suo progetto ora si chiama ChurchMilitantTV ma non manc di notare come lo stesso arcivescovo nulla aveva contro lUniversit gesuita di Detroit, dove le agenzie abortiste sono partner, le suore pro-gay sono nel board, i professori espongono adesivi pro-choice e si fanno giochi per insegnare agli studenti il sesso protetto.

3 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

Eppure, un vescovo dalla sua parte Michael lo aveva. Anzi, un arcivescovo. Anzi, un cardinale. Raymond Leo Burke, arcivescovo emerito di Saint Louis e attuale Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, lo ha incoraggiato sin dal principio, andando perfino a benedire gli studi televisivi (4). S, proprio quel Burke. Quello fatto fuori senza motivo apparente dalla Congregazione dei Vescovi. Il dicastero che ha il compito di nominare i nuovi vescovi. Nel concreto, uno degli organismi pi importante di tutto lapparato cattolico. Ebbene, levento della cacciata di Burke stato sicuramente il pi significativo di questi tempi. I giornali non hanno mancato di sottolinearlo. Bergoglio rimuove il cardinale antiabortista ha gongolato immediatamente il Corriere (5). Papa Francesco sta facendo una purga dei cardinali conservatori? si chiede il Los Angeles Times, forse senza neppure essere cosciente che la parola purga richiama un po Stalin (6). Mentre Giuliano Ferrara, ricordandosi le fatiche della sua lista antiabortista, pare spiritato: Papa Francesco ha dato nuovi segnali di avere in uggia chi rompe i coglioni contro laborto (7). In effetti, il segno non da poco. Burke in Italia era il cardinale della Marcia per la Vita. Unico ecclesiastico a partecipare. Cest--dire: non cerano praticamente altri vescovi, tra le 40.000 persone che hanno marciato per Roma lo scorso maggio chiedendo la fine dellaborto in Italia. No. N vescovi, n arcivescovi, cardinali: solo lui, Burke, un cardinale arcivescovo (tre cose in una) ma proveniente dallaltra sponda dellOceano. Ha tenuto, la sera prima dellevento, una adorazione eucaristica toccante, con il santissimo trasportato sotto lombrello. X come che se fazeva na volta, mi ha detto con le pupille luccicanti una signora veneta non italofona che avevo portato alla Marcia. La bellezza

4 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

della liturgia tradizionale, lei non la vedeva dai cinquantanni. Lindomani, il cardinale ha camminato in mezzo alla gente, senza codazzo di sorta. In America, Burke considerato il patrono dellintransigenza cattolica: oltre che amico del rito tridentino, Burke si dimostrato davvero un pro-life senza alcun compromesso. Nel 2007 si dimise dal board of directors di un ospedale perch questo organizzava una raccolta fondi con labortista Sheryl Crow: la Chiesa non pu dimostrare di essere inconsistente nel suo insegnamento, disse. Stessa cosa quando il coach della squadra di pallacanestro dellUniversit di Saint Louis unaltra diretta dai gesuiti (non la sola che incontreremo in questo articolo) si impegn in una campagna di Hillary Clinton che promuoveva aborto e ricerca sulle cellule staminali embrionali: a differenza del collega di Detroit di cui parlavamo pi sopra, Burke affront i gesuiti e impose loro di prendere misure disciplinari contro il loro dipendente: non pu fare affermazioni che mettano in questione lidentit e la missione della Chiesa cattolica, tuon il cardinale. Nel 2008 censur con un interdetto Louise Rears, delle Sorelle di Carit: una di quelle suore che da qualche decennio abbaiano istericamente per il sacerdozio femminile la Rears, molto combattiva, fu esclusa dai sacramenti quando tent di farsi ordinare sacerdota in una sinagoga. Lo stesso anno, alle elezioni presidenziali, indic il rischio che il Partito Democratico divenisse un Partito della Morte e scoraggi il voto a Barack Obama. Poi, la controversia che pi piace ai giornali: quella della excommunication. Burke ritiene che i politici che supportano lintroduzione di leggi anticristiane non possano accedere alla Santa Comunione, come prescritto dal Canone 915. De facto, si tratta di una scomunica, come ai tempi del Medioevo. I media americani nota la passione per la democrazia del loro pubblico ma anche il loro gusto per il gotico impazzirono: nel cuore della democratica America, dove una

5 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

possibilit non si nega a nessuno (altrimenti ti denunciano), comera possibile che vi fosse un vescovo cos oscurantista? La mancata comunione non vola un qualche emendamento della Costituzione? Non un affronto allo spirito democratico (=massonico) della Repubblica? E soprattutto: non che qui stia saltando fuori che esiste in America una religione in cui la gente crede sul serio? Il problema che i politici cattolici in USA sono tanti, quasi un terzo del totale: essendo che la parte rimanente fatta del pandemonio di protestanti, battisti, mormoni e ebrei di mille denominazioni diverse, quella Cattolica la religione maggioritaria nel sistema politico americano. Molti politici cattolici, democrats o GOP, vivono nel peccato, divorziano, sostengono il divorzio e ora il same-sex marriage, il matrimonio omosessuale, contro il quale la Chiesa statunitense ha combattuto da sola lultima battaglia qualche mese fa. Essendo lelettorato americano religiosamente esigente, la domenica i suoi rappresentati devono andare in Chiesa. E come in tutte le parrocchie del mondo, parte subito il mormoro se uno non fa la comunione. I principali nomi coinvolti nello scandalo della scomunica sono quello del defunto Ted Kennedy (lora defunto fratello di JFK: labortista, ubriacone, fornicatore vigliacco che lasci annegare la sua amichetta fatta finire in acqua con la macchina) e degli ulteriori satrapi democrat Nancy Pelosi (politica di San Francisco, ovviamente pi che favorevole alle gaie nozze) e John Kerry, che oltre che essere promulgatore di leggi anticristiane pure divorziato: per sposare Theresa Heinz, ereditiera del ketchup, ha mollato la prima moglie, sorella del controverso ex ambasciatore a Roma David Thorne, di cui era compagno nella fraternit degli Skull and Bones ai tempi di Yale. Il matrimonio con la Thorne - che soffriva di pesanti depressioni - si dice sia stato annullato. Resta il fatto che, se fossi un sacerdote, non so se darei il Corpo di Nostro Signore a qualcuno che fa parte di una setta che adora il teschio di Geronimo (dalle indiscrezioni emerse da membri della pseudo-setta, sembrerebbe sia cos) (8).

6 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

Esistono sui blog tradizionalisti americani numerose foto di Kerry che riceve la Santa Eucarestia, anche a Roma, naturalmente sulla mano. Burke gi alle elezioni del 2004 scomunic Kerry, che, novello JFK, si presentava come il possibile secondo Presidente Cattolico della Storia degli Stati Uniti. Neanche tre mesi fa, il cardinale chiese lapplicazione del Canone 915 per Nancy Pelosi: Questa una persona che, ostinatamente, dopo ripetute ammonizioni, persiste in un grave peccato cooperazione nel crimine di procurato aborto e ancora si professa una devota cattolica. Temo per la deputata Pelosi, se non comprender quanto gravemente in errore ella sia. Io la invito a riflettere sullesempio di San Tommaso Moro che ha agito rettamente in una simile situazione anche a costo della sua stessa vita. Davanti a tanta spavalda possanza cattolicista un principe della Chiesa che Catholic-in-your-face, cattolico-alla-facciazza-tua and in cerca dei un possibile deuteragonista nella Conferenza Episcopale americana. Qualcuno che bilanciasse lestremismo di Burke doveva pur esserci. Non cera tanta fatica da fare: lanti-Burke fu individuato in Sua Eccellenza Donald Wuerl, aricivescovo di Washington DC. Quando usc il Summorum Pontificum il motu proprio di Benedetto con cui si liberalizzava la messa di sempre Wuerl subito verg una lettera specificando che se si voleva fare in parrocchia una messa tridentina permanente bisognava assolutamente chiedere il permesso alla Diocesi. Sulla questione della comunione ai politici abortisti, prese una posizione apertamente antagonizzante con i proclami di Burke: lincriminazione degli altri diventato un segno di distinzione per certi gruppi ed individui per la Chiesa Cattolica di questo paese, oggi scrisse con sobriet in un editoriale di quattro anni fa, dove dichiar anche che lui, arcivescovo della capitale, non rifiuta di dare la comunione a Nancy Pelosi, perch devo ancora vedere lapproccio

7 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

canonico cambiare il cuore di qualcuno (9). la solita obiezione: pi delle leggi, conta il cuore. Burke e il suo Canone 915 sono dei robot senza emozioni, non capiscono quanto possa soffrire la Pelosi senza la comunione. Volemose bene, dai. Un po come accade per laborto, anche per lEucarestia si dibatte del diritto delladulto, senza pensare in alcun modo al pi piccolo: in questo caso, non il feto ma il Santissimo. Che qui solo e abbandonato, profanato, costretto ad una secondo Passione una volta ospitato dentro un essere impuro come un politico responsabile del genocidio del suo stesso popolo. Ecco il nuovo calvario del Corpo di Cristo, che qui finisce torturato dentro a peccatori impenitenti come la Pelosi e gli altri gerarchi delle Lobby della Morte che puntano la pistola del linciaggio mediatico alla tempia della Chiesa. Ecco la nuova croce americana. Di fatto Wuerl non si fatto mancare altre vette inaudite di compromesso con il mondo secolare: come quando, su ordine di una lesbica, licenzi un suo parroco. Successe in Maryland allinizio dello scorso anno. Don Marcel Guarnizo, parroco di Gaithersburg si trov a celebrare un normale funerale. La figlia della defunta, tale Barbara Johnson, lo avvicin prima della funzione, e present al sacerdote anche la sua compagna: nella mente della Johnson, lessere una lesbica dichiarata non doveva creare nessun problema al religioso. Il quale per, al momento in cui la donna si avvicin per ricevere la Santa Comunione, copr lOstia e disse non posso darti la Comunione perch vivi con una donna e agli occhi della Chiesa questo un peccato. Ovviamente scoppi il pandemonio. La lesbica scrisse una gentile lettera al prete: far qualsiasi cosa in mio potere per arrivare a vederla rimossa dalla vita parrocchiale, cos da non danneggiare pi alcuna famiglia. Il vescovo ausiliario Barry Knestout le scrive una lettera formale di scuse che un capolavoro di contrizione: mi dispiace che quella che

8 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

doveva essere la celebrazione della vita di tua madre, nella luce nella fede di Ges Cristo, stata messa in ombra da una mancanza di sensibilit pastorale. Segue comunicato stampa dellarcidiocesi di Washington: ogni problema dovrebbe sullopportunit che un individuo riceva la Comunione deve essere discusso con il prete, in un ambiente privato e pastorale. Ma lira funesta della lesbo-cattolica senza fondo: dopo aver ricevuto la lettera di scuse, rende ancora pi esplicita la sua richiesta di vendetta: non sar soddisfatta sino a che Don Guarnizo non sar rimosso dalla parrocchia (10). Ad ogni evidenza, questo un episodio di bullismo LGBT. La lobby gay che tuona e pretende, come nel caso di Barilla, licenziamenti, boicottaggi, punizione esemplari. La legge del taglione in formato arcobaleno. Solo che qui quello che tentano di coartare un Principe della Chiesa, arcivescovo che regge la diocesi del centro nevralgico della Superpotenza USA. Il cardinale Donald Wuerl. Come reagisce il Wuerl quindi? Semplice: soddisfa subito la prepotenza della lesbo-vendicatrice. Don Guarnizo viene sospeso, rimosso dalla sua parrocchia. Su di lui viene lanciata una indagine interna: avrebbe assunto un comportamento intimidatorio nei confronti dello staff della parrocchia e di altri, dice la nota dellarcidiocesi. Lintimidatore, quindi, il sacerdote non lattivista gay che, forte della cassa di risonanza mediatica, ha minacciato lintera diocesi della capitale. Questo per dare un quadro della situazione. Bene. Ora, se non lo sapete, vale la pena di chiedervelo: secondo voi a chi stato assegnato il posto lasciato vacante dalla cacciata di Burke?

9 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

Certo, proprio al cardinale Wuerl. Colui che, a parole e nei fatti, nei giornali e nella USCCB (la CEI degli USA) il suo diretto rivale. Non possibile addurre il motivo dellet per la rimozione di Burke: ha 65 anni, relativamente giovane. Non si pu neppure motivare la scelta con errori commessi durante la carica. Al massimo, si mormora che certe fazioni moderniste in Vaticano lo odiassero specialmente per il suo potere operativo, e cio la sua influenza sulla nomina dei vescovi americani. Per esempio, Mons. Cordileone, un vescovo anti-gay spedito nella fossa dei leoni, a San Francisco. Sar, ma una volta almeno era in uso il promoveatur ut amoveatur, la rimozione per promozione. Il nuovo Vaticano davvero ora non perde tempo in mascherate di sorta: e si visto con i Francescani dellImmacolata. Commissariati senza tanti complimenti, arresti domiciliari per il fondatore, scioglimento dei Terziari, sospensione delle consacrazioni, cancellazione della messa tradizionale e perfino lumiliazione finale di un eventuale giuramento modernista che i frati dovranno sottoscrivere qualora volessero rimanere nellordine. (11) Wuerl al posto di Burke. S, il segno inequivocabile. Tripudia di felicit il New York Times lelegante house organ del Pensiero Unico globale che titola il Papa sottolinea il suo messaggio mettendo i freni a un Cardinale. Nella frenesia, il giornale della famiglia Sulzerberger non trova di meglio che intervistare Alberto Melloni, che saltellando sul Cardinal Wuerl letto grida che Burke era lemblema di un mondo conservatore che sta morendo. La scelta di intervistare il tardo discepolo della Scuola di Bologna ci fa capire come al NYT abbiano capito che questo non un avvicendamento tecnico, una rivoluzione teologica: laborto e quindi i suoi nemici sta per essere espulso dallagenda primaria del Papato. tutto come da programma: era stato

10 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

annunciato nellintervista alla Civilt Cattolica. La chiesa non pu essere ossessionata da queste cose: il risultato stato che vi sono state alcune cliniche abortiste americane che hanno esposto le parole di Papa Francesco sulla porta, in opposizione ai quattro cattolici che picchettano l di fronte ogni giorno. Cos come innegabile che la posizione di Wuerl sullEucarestia a cani e porci sia nei fatti quella dellEvangelii Gaudium, lesortazione apostolica scritta da Bergoglio un paio di settimane fa, che fu subito letta come unapertura ai divorziati. Paragrafo V, titolo Una madre dal cuore aperto: LEucaristia, sebbene costituisca la pienezza della vita sacramentale, non un premio per i perfetti ma un generoso rimedio e un alimento per i deboli. Queste convinzioni hanno anche conseguenze pastorali che siamo chiamati a considerare con prudenza e audacia. Di frequente ci comportiamo come controllori della grazia e non come facilitatori. Ma la Chiesa non una dogana, la casa paterna dove c posto per ciascuno con la sua vita faticosa. chiaro che, rebus sic stantibus, la luna di miele con i media e il mondo secolare non pu che durare. Il Times lo ha reso uomo dellanno (lo erano stati anche Giovanni XXIII, Wojtyla, Bill Gates, Adolf Hitler e Stalin quest'ultimo ben due volte). Il New Yorker, rivista di inarrivabile snobberia radical chic, dedica al Papa la copertina. Un disegno, tenerissimo. Papa Francesco sdraiato sulla neve, che gioca muovendo le braccia e le gambe. Snow Angel, langelo della neve. In luglio di questanno avevano pubblicato una copertina dove Bert ed Ernie, due personaggi dei Muppets, sono ritratti come conviventi omosessuali: un omaggio allincipiente ra del same-sex marriage. Pure altre pubblicazioni di orientamento non esattamente cattolico continuano il plauso al nuovo Papa. Come noto, The Advocate, la rivista-Bibbia del mondo gay, ha dichiarato Bergoglio Persona dellanno. Giovanni Paolo II e Benedetto XVI invece finivano in

11 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

genere nel collaterale Phobie award, il premio allomofobo dellanno: questanno vince Vladimir Putin, ma al sesto posto troviamo larcivescovo di New York, il cardinale Dolan, peraltro da molti definito come troppo conciliante con il nemico omosessualista (12). The Advocate la rivista che pi di ogni altra ha fornito una seria base di discussione alla piattaforma politica LGBT. Fondata nel 1967, ha vissuto tutto il secolo omosessuale in prima linea: nato con le rivolte contro le retate della Polizia nei gay bar degli anni Sessanta, The Advocate ha avuto direttori morti per lepidemia di AIDS. David Goodstein, un finanziere di San Francisco che fu uno dei primi direttori e finanziatori, arriv a descrivere lo stile di vita omosessuale come un complicato rituale suicida, in cui nessuno, nemmeno la prevenzione sanitaria statale doveva permettersi di mettere il naso, neppure nei tempi della pandemia gay dellHIV. Non si pu dire, quindi, che la pubblicazione manchi di profondit filosofica e politica. Nel 1997 il giornale ospitava il contributo di un neuroscienziato oxoniano (gay dichiarato, a va sans dire) il prof. Simon Levay , che teorizzava - sullonda dellentusiasmo generato dalla pecora Dolly, luso della xenogravidanza come strumento per popolare eugenicamente le famiglie omosessuali: certo, vedo la clonazione come un beneficio per i gay () e anche la xenogravidanza (far partorire un feto umano da una specie differente) potrebbe essere di enorme beneficio, specialmente alle coppie di maschi gay, che attualmente devono pagare $40.000 o pi per avere un bambino da una

12 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

surrogata umana. Lidea ti rivolta, ma perch? Sceglierei senza problemi lutero di un maiale sobrio, non-drogato, non-fumatore invece di un normale ambiente naturale (13). S: embrioni umani impiantati dentro uteri suini, perch pi economici e pi igienici delle madri surrogate, cio le povere disperate indiane o ucraine a cui i gay di oggi affittano lutero per avere il loro figlio su ordinazione. Tornando al ruolo del Papa per la rivista gay, interessante leggere le motivazioni di questo rivoluzionario premio omosessuale a Bergoglio. I leader cattolici che continuano a trascurare i gay e le lesbiche non possono pi rivendicare che i loro commenti di fuoco rappresentino i sentimenti del papa. I Vescovi che si oppongono allespansione dei diritti civili di base (...) non possono pi dire che il papa approvi la loro agenda discriminatoria (14). Queste parole sono state scritte appena pochi giorni prima che il pi grande nemico che il matrimonio sessuale aveva nella Chiesa americana fosse fatto fuori: il leader cattolico Burke e i suoi commenti di fuoco sono materialmente stati cancellati dal futuro panorama degli affari civili e religiosi del Paese. Insomma, le recenti svolte della Chiesa piacciono alla stampa mainstream, alle lobby varie, che credono di vedere ora con il Vaticano una identit di agenda insperata, a volte coincidente perfino alla lettera. Se il tuo occhio ti reca fastidio, strappalo: e Burke, divenuto una

13 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

seccatura per il nuovo corso della Chiesa (aveva appena dichiarato in una intervista alla rete EWTN che, contrariamente a quanto pare trasparire dallEvangelii Gaudium e da certe uscite del Papa, dellaborto la Chiesa deve continuare a parlare in quanto siamo letteralmente davanti ad un massacro dei non nati) stato fatto fuori. Punto e stop. Abbiamo detto: per i media del mainstream politicamente corretto, questo davvero un momento di cuccagna. Per tutti gli altri cio per chi non appartiene ad una lobby sessuale, etnica o cattomodernista la paura tanta. Lifesitenews, ganglio mondiale della lotta allaborto, in allarme da un bel po. Il grande sito, retto da cattolici canadesi e statunitensi, si barcamena con difficolt tra le dichiarazioni del Papa e il siluramento del proprio cardinale di riferimento. Lo stesso sito lo scorso settembre riferiva di video promossi dai gesuiti che incitavano allomosessualit. Protagonista della seria era un certo Arthur Fitzmaurice, capo della Catholic Association for Lesbian and Gay Ministry (CALGM), un gruppo che nella nativa Oakland combattuto dalla diocesi ma che, a quanto pare, tra i gesuiti ha voce in capitolo. Nei filmati, Fitzmaurice annuncia che la sua esperienza di coming out (=dichiarazione pubblica della propria omosessualit) ha rafforzato il mio viaggio nella fede (15). Insomma, il problema dei gesuiti, e in ispecie delle tante Universit da loro rette, si fa ogni giorno pi grave. William Peter Blatty, lautore del libro Lesorcista e regista dei suoi seguiti cinematografici, in una mossa senza precedenti, ha messo sotto accusa lintera direzione della Georgetown University. Blatty stato educato dai gesuiti, che gli assegnarono generose borse di studio: chiunque ha visto Lesorcista sa come questo sia in fondo un elaborato, lucido panegirico dei gesuiti, del loro potere, della loro saggezza, dei loro sacrifici. Ora le cose stanno molto diversamente: Georgetown prova orgoglio nellinsultare la Chiesa e offendere i fedeli, scrive

14 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

Blatty, che con uno stuolo di alumni (=ex studenti) ha preparato una petizione papale di 200 pagine con 480 note a pi di pagina, 99 appendici, 124 testimonianze per 23 anni di scandali e dissidenze, e oltre cento casi gravi. Nelle ultime due decadi, a quanto sembra, il fior fiore delle organizzazioni abortiste hanno avuto la mano libera nel campus, sino al punto di essere addirittura finanziati dallUniversit stessa. La lettera di allarme vergata da Blatty per i suoi compagni piena di amarezza: Georgetown sta agendo disonestamente (...) negli ultimi anni Georgetown ha creato limpressione che la sua tradizione gesuita possa essere separata dallidentit cattolica. Mi hanno riferito che nei dibattiti nel campus, gli studenti si dividono in pro-cattolici o pro-gesuiti! (...) Il grande teologo gesuita Avery Dulles ammon i suoi compagni professori gesuiti riguardo questa fomentata confusione: essere gesuita meramente lessere pi intensamente cattolico, disse. Certo (16). Ma, gesuiti a parte, lo scoramento pi vasto del previsto. Lo stesso New York Times due mesi fa aveva registrato lo scorno della comunit pro-life americana, scrivendo di vecchine tutte casa-chiesa-centro di aiuto alla vita che rimuovono lo sticker magnetico del Papa dal frigo. Sembra che si stia concentrano quelli che si sono persi, ma cosa sar dei conservatori dice Ms. Kurt, una insegnante allospizio. Anche quando sentivi lo sconforto del lavoro pro-life, ti sentivi sempre come se Madre Teresa fosse dalla tua parte e i Papi ti stessero incoraggiando. Ora mi sento come se mi avessero buttato sotto lautobus. (17) Tempo fa avevo scritto un articolo in cui mi prefiguravo un Rinascimento cattolico a partire dagli USA. Ora, con la rimozione di Burke, sento che io e questo modesto sogno siamo anche noi finiti sotto un autobus. Alla fine, ho chiesto a E. Michael Jones. Lo conoscete, il grande studioso cattolico americano di cui EFFEDIEFFE ha pubblicato Il ritorno di Dioniso, saggio affascinante e poderoso assai.

15 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

Ho aiutato tanti anni fa Burke nel rivelare un caso di finte apparizioni nella sua diocesi. La questione tra lui e Wuerl se dare o no la Comunione ai politici pro-aborto. Mettendo Wuerl al suo posto alla Congregazione dei Vescovi, Roma sembra che stia prendendo una linea pi americanista, accomodante. Per americanista, si intende qui qualcosa di particolare: Jones convinto che vi sia un progetto vecchio almeno 60 anni per infettare la mente cattolica con unidea americana, un lungo piano di manipolazione ideologica che contenesse lo spirito indomito della Chiesa millenaria e al contempo la rendesse pi amalgamata ai desiderata dellImpero USA. La sua casa editrice, Fidelity Press, sta per pubblicare un libro con inediti documenti CIA che dimostrano come lambasciatrice USA a Roma Claire Booth Luce facesse parte di questa infiltrazione culturale della Chiesa ordita da Langley e dal gruppo editoriale Time-Life, front della CIA retto dal Henry Luce, il famoso marito della controversa ambasciatrice di Via Veneto. Tra il Concilio ai discorsi di Benedetto XVI a favore dellilluminismo americano vi sarebbe, par di capire, un filo preciso, un programma preordinato; lesito sotto gli occhi di tutti. Il libro, scritto dallavvocato David Wemhoff, pronto, ma sono tutti ancora in attesa della scadenza del periodo entro il quale la CIA pu fare ricorso per ri-secretare i documenti appena declassificati. Jones appena tornato da un tour in Polonia, dove ha presentato la traduzione del suo libro Libido Dominandi, forse la sua opera pi importante, dove dimostra come la Rivoluzione sessuale sia solo uno strumento di controllo da parte del potere. entusiasta del suo viaggio: mi dice di guardare su YouTube cercando michael jones + seks, che la parola polacca per sesso. In effetti, dai video si vedono folle interessatissime ad un libro che non leggero in nessun senso (660 pagine, una densit di concetti abissale, come tipico di Jones). Applausi, domande intelligenti, sacerdoti che partecipano.

16 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

No mi dice Jones la controriforma non verr dallAmerica. I cattolici americani sono, come i loro fratelli tedeschi, le vittime mi una campagna massiva di ingegneria sociale. Sono una razza frammentata e vinta, che denuncia volontariamente i propri compagni cattolici per ottenere avanzamenti di carriera, favori dai loro oppressori, etc. La controriforma verr da paesi cattolici dellEst Europa come la Polonia, lUngheria e la Croazia. Perch essi hanno la solidariet etnica cattolica che a noi manca. Se non capita l, non capiter. Gi, penso al referendum di qualche settimana fa in Croazia: contro il governo socialista, il popolo croato ha respinto il matrimonio invertito. Penso ad Orban. A Budapest, che qualche anno fa era la citt di elezione di Rocco Siffredi in quanto capitale continentale della pornografia, e che ora invece vista come la sede di un governo clericale tirannico, ma che in realt lunico paese che sta davvero risolvendo i suoi problemi tornando alla crescita economica e cacciando a calci nel sedere il Fondo Monetario Internazionale. Mi tornano in mente quelle parole americane riportate allinizio di questo articolo: questo stato il sistema politico che ha consentito allEuropa di emergere dalla devastazione della barbarie e di creare la Civilt Occidentale un nobile monarca cattolico che porta avanti il bene comune, mentre ama e protegge il suo popolo. Quanto manca, ancora, perch lo capisca anche lItalia, culla della vera Civilt Cattolica? Roberto Dal Bosco

17 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

1) Qui il video 2) Qui il video 3) Qui il video 4) Qui il video 5) Massimo Gaggi, Bergoglio rimuove il cardinale antiabortista, Il Corriere della Sera 18 dicembre 2013 6) Is Pope Francis purging conservative cardinals?, Los Angeles Times, 17 dicembre 2013 7) Giuliano Ferrara, La Chiesa non antiabortista, Il Foglio, 18 dicembre 2013 8) Sulla massonicit della Skull and Bones - per cui vi sarebbe la scomunica latae sententiae - non mi sbilancio. Ma recenti video-leak delliniziazione alla fraternit mi fanno pensare che non si tratta esattamente di un club di boyscout. 9) Wuerl: Why I dont Deny Pelosi Communion, Huffington Post, 6 maggio 2009 10) Archdiocese reprimands priest for denying Communion to a Lesbian Lifesitenews.com, 29 febbraio 2012 11) Roberto de Mattei, Chiediamo le dimmissioni di Padre Volpi commisario dei Francescani dellImmacolata, Corrispondenzaromana.it, 11 dicembre 2013. Chi volesse, pu aderire alla raccolta firme per cacciare Padre Volpi firmando qui 12) www.advocate.com/politics/2013/12/13/phobie-awards-13-worstpeople-year 13) Simon Levay, Darwins Children, The Advocate, 14 ottobre 1997. 14) www.advocate.com/year-review/2013/12/16/advocates-personyear-pope-francis 15) Video series sponsored by Jesuits promotes homosexuality, Lifesitenews.com, 3 settembre 2013 16) Exorcists Author challenge Georgetowns Catholic Status, pathos.com, 1 giugno 2013 17) Catholic Conservartives Feel Left Out of the Popes Embrace, New York Times, 9 novembre 2013

18 of 19

31/12/13 09:53

La nuova croce americana

http://www.effedieffe.com/index.php?view=article&catid=23...

L'associazione culturale editoriale EFFEDIEFFE, diffida dal copiare su altri siti, blog, forum e mailing list i suddetti contenuti, in ci affidandosi alle leggi che tutelano il copyright.

19 of 19

31/12/13 09:53