Sei sulla pagina 1di 28

Consigli contro gli abusi sessuali nelle chat

Per adole i t n e sc

Prevenzione Svizzera della Criminalit

Chattare divertente! In una chat puoi per esempio conoscere ragazze e ragazzi di altre citt e nazioni, che altrimenti non incontreresti mai. In chat puoi parlare dei tuoi hobby e interessi. Oppure puoi ssare un appuntamento con i tuoi compagni di classe per discutere di quello di cui non avete tempo quando siete a scuola. Chattare per pu anche diventare pericoloso: molti truffatori e pedoli hanno scoperto le possibilit offerte proprio dalle chat-room, come pure da MSN, Messenger e dai telefoni cellulari per confondersi tra i giovani.

Chi abusa si spaccia spesso per adolescente, nonostante sia una persona adulta, e cerca di abbindolare i ragazzi, convincendoli ad accettare un incontro reale per poter commettere degli abusi. Oppure infastidisce i chatter con degli approcci sessuali o spedendo loro delle immagini pornograche. Talvolta i ragazzi sono molestati e/o minacciati da adolescenti poco pi grandi di loro. In questo opuscolo abbiamo raccolto alcuni consigli per permetterti di proteggerti meglio dagli abusi sessuali in chat, come pure in Messenger, ICQ, nei blog, nei telefoni cellulari, ecc.

click it! ti offre dei consigli per meglio proteggerti dagli abusi sessuali in chat.

La Prevenzione Svizzera della Criminalit

ti augura buon divertimento nelle tue chat.

In una chat, gli autori di abusi fanno delle domande subdole ai loro interlocutori per ottenere i nomi reali, gli indirizzi di casa e della scuola frequentata, i no di telefono o di cellulare. Alcuni passano poi ad una molestia telefonica, Non dare mai il tuo vero spediscono ai ragazzi degli sms con delle nome, lindirizzo di casa o immagini porno oppure li infastidiscono della scuola che frequenti, davanti a casa il tuo telefono di casa o di o a scuola e cellulare, n in chat n via cercano di e-mail! rimorchiarli in maniera importuna.

Al momento delliscrizione, alcune chat-room richiedono nomi, no di telefono e indirizzi. Pu accadere molto facilmente che questi dati appaiano in Internet e che tutti vi possano avere accesso Quando compili i moduli liberamente. di iscrizione, inventati un nome diverso dal tuo e immetti un altro indirizzo. Non si tratta di dire una bugia ma di proteggersi!

Una password come una chiave di casa oppure come il codice pin del tuo cellulare. Non condare mai la Chi la conosce ha accesso a delle informatua password a persone zioni estremamente personali. Per questo conosciute in chat opmotivo dovresti dare la tua password a popure via e-mail! Anche chissime persone una chiave di casa viene che conosci persodata a un numero liminalmente da molto tatissimo di persone! tempo, di cui ti di e delle quali puoi essere sicuro che non andranno a curiosare nella tua posta elettronica, n che invieranno mail oppure chatteranno con il tuo nick.

Tra i ragazzi particolarmente soggetti a molestie nelle chat, troviamo coloro che hanno scelto un nickname con un riferimento allet o al loro aspetto sico (p.es. dolce12a, tangalady, troppo_giusto12 oppure loverboy13).

Inventati un nickname che non faccia alcun riferimento alla tua persona, non abbia niente a che vedere con il sesso e non risvegli la curiosit di chi commette degli abusi.

Molte chat offrono la possibilit di inserire i dati personali in un prolo (p.es. il no di telefono). Spesso tra chi abusa vi chi cerca attraverso queste informazioni di scoprire dove i ragazzi vivono realmente e si presenta improvvisamente davanti a scuola oppure davanti a casa. Altri innervosiscono i ragazzi telefonando oppure spedendo in continuazione sms.

In un prolo non dovresti mai immettere dei dati reali, modicando per esempio il tuo nome e la tua data di nascita, scrivendo un altro indirizzo o indicando addirittura di abitare in unaltra citt. Altrimenti corri il rischio di ritrovarti davanti a casa tua qualcuno intenzionato a commettere un abuso!

Spesso in chat divertente far nta di essere qualcuno di completamente diverso. Questo molto facile, perch in una chat non si pu vedere con chi si sta parlando, e chi si comporta cos viene chiamato fake (impostore). Anche unimmagine trasmessa da una web-cam oppure una fotograa pu mostrare unaltra persona rispetto a chi si trova davvero allo schermo. Tra chi abusa troviamo spesso persone che si spacciano per adolescenti, mentre in realt sono molto pi anziane.

Fatti furbo e non ti dare troppo degli amici conosciuti via mail oppure in una chat-room e non credere a tutto quanto ti viene raccontato.

A volte non sei in grado di capire se un altro chatter qualcuno che conosci anche nella vita reale (p.es. un ragazzo che frequenta la tua stessa scuola). Potrebbe essere anche molto sgradevole se gli dessi troppa condenza!

Bisognerebbe essere molto prudenti nei confronti degli amici di chat.

Gli incontri tra amici di chat possono essere pericolosi, perch non si sa mai n quanti anni abbia in realt n cosa voglia veramente la persona sconosciuta.

Non dovresti mai incontrare un amico di chat senza essere accompagnato da un adulto. Non basta andarci in compagnia di un amico e il primo incontro dovrebbe sempre svolgersi in un luogo pubblico frequentato da molte altre persone (p.es. un ristorante o un bar oppure un centro giovanile).

Chi commette degli abusi cerca spesso di scoprire se i ragazzi sono soli di fronte allo schermo oppure se utilizzano il computer da soli. Non vogliono che i genitori o altri sappiano Fatti furbo, dicendo che chattano di sesso oppure che spediscono p.es. che i tuoi genitori immagini porno o utilizstanno arrivando oppure zano la loro web-cam. che utilizzano lo stesso computer anche quando non assolutamente vero. I tipi meschini o pericolosi fanno spesso molta pi attenzione quando temono che altri possano essere messi al corrente delle loro intenzioni.

Molti autori e autrici di abusi vogliono trovare nuove vittime senza troppo stress.

Scrivi nel tuo prolo che bloccherai laccesso a chiunque vorr chattare con te di sesso, oppure che ignorerai chi ti spedir immagini porno. Probabilmente in questo modo verrai molestato molto meno.

Chattare spesso divertente ma pu anche diventare sgradevole e fare addirittura paura. Da parte tua importante pensare a chi puoi fare riferimento se desideri parlare delle tue sensazioni strane oppure se hai paura. Forse puoi dirlo direttamente a tua madre o a tuo padre, oppure al tuo migliore amico. Con chi ne parli?

Se dovessi provare una strana sensazione intanto che chatti, abbandona immediatamente la chatroom, parlane con i tuoi amici e fatti aiutare! Non si tratta di essere vigliacchi, anzi! Ammettere a se stessi che qualcosa ci fa paura in una chat un atto molto coraggioso.

Trovi emozionante parlare di amicizia, amore e sesso? I tuoi amici ti potranno sicuramente dare dei consigli se una volta dovessi sentirti a disagio. Parla con il tuo migliore amico e raccontagli le tue paure. Non farlo con delle persone conosciute nelle chat: i tipi pericolosi cercano di abbindolare i ragazzi parlando in maniera molto rilassata proprio di questi argomenti. Ma tu non puoi sapere se ti puoi dare dei loro consigli!

In Internet trovi un sito con molte informazioni interessanti sullamore e la sessualit: www.ti.ch/infogiovani

Le foto possono essere modicate con laiuto di un computer e non si sa mai cosa gli altri potrebbero fare con immagini che possono provenire anche dalla tua web-cam oppure dal tuo telefono cellulare. Non dovresti mai inseAlcuni autori di abusi scattano delle rire una tua foto nel tuo fotograe porno in maniera subdola e prolo n spedire delle successivamente cercano di ricattare foto ai tuoi partner di i ragazzi. chat tantomeno una foto in cui compari in biancheria intima, o con un top scollato, oppure in costume da bagno!

Molti adolescenti si vergognano quando successo qualcosa. Oppure non osano raccontare le brutte esperienze vissute in chat per paura che i loro genitori non li lascino pi chattare, anche se non hanno alcuna responsabilit per quanto accaduto.

Tutti i chatter dovrebbero riettere su chi poter contare se incontrassero dei tipi pericolosi in chat e pensare con chi potrebbero condarsi (amici o adulti). Tu sai chi ti potrebbe aiutare?

Le persone ripugnanti utilizzano diversi trucchi per farsi amici i ragazzi conosciuti in Internet. Talvolta non sono cos facili da smascherare e ci si accorge solo dopo molto tempo quanto laltro sia volgare e che si desidera interrompere il contatto al pi presto.

vietato da parte di adulti o adolescenti richiedere prestazioni sessuali a ragazze e ragazzi, oppure masturbarsi di fronte alla web-cam ritrasmettendo le immagini. Inoltre illegale spedire fotograe a contenuto sessuale, parlare apertamente di sesso oppure abusare sessualmente di minori durante un appuntamento.

Anche se non ti sei attenuto alle regole ssate dai tuoi genitori: non hai nessuna colpa se sei stato molestato sessualmente in una chat-room. La colpa sempre degli autori e delle autrici degli abusi!

Sii prudente ... consigliabile avere dei sospetti, quando chi chatta si comporta come se i contatti sessuali tra adolescenti e adulti fossero assolutamente normali. Perch appunto vietato! Sii dunque sospettoso quando un chatter ti d condenza e si comporta come se ti conoscesse molto bene, trova fantastico il fatto che tu sia ancora cos giovane, ti fa dei complimenti esagerati adulandoti, si informa dettagliatamente sul tuo aspetto sico e vuole p.es. sapere se hai gi del pelo sul pube, vuole parlare soprattutto di sesso e utilizza un linguaggio volgare, ti chiede se hai gi avuto delle esperienze sessuali o se ti pu presentare un amico o unamica adulti,

ha un nickname che ha a che fare col sesso o comunque particolare (p.es. dolce&calda, paghetta_facile, cybermanfor6), vuole sapere se sei da solo davanti allo schermo, vuole assolutamente chiamarti per telefono, chiede di avere il tuo vero nome, il tuo no di telefono o di cellulare, oppure lindirizzo o il nome della tua scuola, ti vuole convincere a venire a trovarti oppure ad incontrarlo nel mondo reale, ti fa dei regali generosi oppure ti dice quanto sarebbe facile per te guadagnare facilmente dei soldi (p.es. come modello), ti dice che vorrebbe farsi fotografare oppure girare un lm con te, ti vuole fare paura, ti minaccia o cerca di ricattarti, non vuole che parli a terze persone del vostro contatto virtuale in chat.

Come evitare di essere rimorchiati in una chat ... Se qualcuno in Internet ti insulta oppure ti infastidisce con apprezzamenti pesanti, fotograe stupide, lmati oppure cerca di rimorchiarti, basta un chiaro NO: blocca il contatto con un clic (ignora/blocca) e annuncia il nick alloperatore di chat (riconoscibile dal segno @, #, ! ecc. davanti al suo nickname). Se qualcuno ti mostra il suo pene davanti alla sua web-cam oppure si masturba davanti a te, chiudi semplicemente la trasmissione. Blocca oppure ignora anche questo contatto. Non accettare mai una trasmissione da una web-cam di una persona che non conosci personalmente!

Attenzione: in chat talvolta non basta un semplice clic per ignorare delle persone volgari e meschine: la maggior parte cerca di riprendere nuovamente contatto spesso con un altro nickname.

Se non riesci a sbarazzarti di loro, puoi semplicemente spegnere il computer.

In ogni caso dovresti raccontare le tue esperienze sgradevoli in chat, sia ai tuoi amici sia ad adulti. Parlandone infatti potrai dimenticarle pi in fretta e non avrai bisogno di pensarci continuamente.

Chatiquette regole per un giusto comportamento in rete Comportati bene e in modo adeguato con i tuoi amici conosciuti in chat! Al tempo stesso ti puoi aspettare anche da loro un identico tipo di comportamento. Coloro che non seguono queste regole non sono dei veri amici. Non giusto quando un chatter divulga delle informazioni personali (p.es. nome, indirizzo, no di telefono e password) di altre persone a terzi indipendentemente dal fatto che sia o meno un amico, si collega in rete con la password di un altro e utilizza il suo nickname, modica la foto di un altro chatter e successivamente la mette in rete oppure la spedisce ad altri, insulta altri interlocutori di chat, offende, minaccia oppure commette un abuso sessuale con parole o immagini.

Se dovessi essere trattato in maniera ingiusta oppure dovessi accorgerti che un ragazzo viene trattato male, richiedi immediatamente laiuto di altri adolescenti oppure di adulti: un atto di grande coraggio, non vigliaccheria!

click it! un opuscolo elaborato da Zartbitter di Colonia in Germania. La Prevenzione Svizzera della Criminalit, in collaborazione con la Polizia, ha elaborato una versione specica per i ragazzi in Svizzera. Lopuscolo click it! Per genitori, offre invece dei consigli ai vostri genitori dicendo loro di non impedirvi di chattare, spiegando come funziona una chat, e descrivendo loro alcune possibilit per meglio proteggervi, afnch anche voi possiate meglio difendervi dagli abusi.

Consiglio: al sito: www.safersurng.ch troverai ulteriori informazioni della Prevenzione Svizzera della Criminalit! Contatto: Se desideri parlare con un adulto delle esperienze negative oppure delle sensazioni sgradevoli che hai provato in una chat, ti puoi rivolgere alla linea di assistenza telefonica 147 di pro juventute oppure allAssociazione svizzera per la protezione dellinfanzia a Berna (tel. 031 398 10 10), dove del personale qualicato ti indicher a chi rivolgerti per un aiuto e sostegno diretto.

Impressum Edito da

Concezione graca Dorothee Wolters, Colonia _ illustrazione e menab Atelier Richner, Berna _ edizione 2006 per la Svizzera Stampa Stmpi Pubblicazioni SA, Berna Edizione 75 000 es. in tedesco, 25 000 es. in francese, 5000 es. in italiano Copyright Zartbitter, e.V., 2005 presente edizione: 2006, Prevenzione Svizzera della Criminalit, 1a edizione Questo opuscolo stato pubblicato nellambito della Campagna Stop alla pornograa infantile in Internet!. www.stop-pornograa-infantile.ch

Prevenzione Svizzera della Criminalit Casella postale 2073, CH-2001 Neuchtel, Tel. +41 32 729 91 60 info@skppsc.ch, www.skppsc.ch Responsabile: Martin Boess Distribuzione Questo opuscolo ottenibile presso ogni corpo di Polizia cantonale, oltre ai corpi di Polizia comunale di Berna, Zurigo, Winterthur, come pure presso la Polizia del Principato del Liechtenstein. Redazione per ledizione svizzera 2006 Martin Boess, Prevenzione Svizzera della Criminalit Testo e idea Ursula Enders, Zartbitter, e.V., Colonia Versione italiana Alessandra Arrigoni Ravasi

Linea di assistenza telefonica 147 di pro juventute per bambini e giovani, attiva 24 ore su 24 Tel. 147 pro juventute Aiuto telefonico per bambini e adolescenti Aiuto alle vittime di reati sessuali www.ofj.admin.ch > Opferhilfe | Aide aux victimes | Aiuto alle vittime www.opferhilfe-schweiz.ch > OH Beratungsstellen| Centres de consultation pour laide aux victimes | Consultori dellaiuto alle vittime di reati Consultori dellaiuto alle vittime di reati sessuali Argovia +41 62 837 50 60 Basilea +41 61 693 44 40 Bellinzona +41 91 814 31 66 Berna +41 31 372 30 35 Coira +41 81 257 31 50 Ginevra +41 22 320 01 02 Losanna +41 21 320 32 00 Lucerna +41 41 227 40 60 Sion +41 27 323 15 14 S. Gallo +41 79 227 11 00 Weinfelden +41 71 626 58 46 Zurigo +41 44 360 90 40

Informazioni e consulenza in Internet In tedesco www.tschau.ch E-Beratung und Jugendinformation www.lilli.ch Eine Site fr junge Frauen zu den Themen Sexualitt und sexuelle Gewalt www.loveline.de Eine Site fr junge Mnner zum Thema Sexualitt www.lustundfrust.ch Eine Site fr Jugendliche zum Thema Sexualitt In francese www.ciao.ch Site dinfo pour ados www.telme.ch Soutien psychologique jeunes et parents www.kiloo.org Accompagnez Kiloo dans ses aventures In italiano www.polizia.ti.ch/polyland Sito della Polizia cantonale ticinese dedicato ai bambini www.lagirandola.it Il portale dei bambini www.ti.ch/infogiovani Sito con informazioni che ti toccano da vicino