Sei sulla pagina 1di 5

Eugenio Girelli Bruni <girellibruni@gmail.

com>

[Nuovo articolo] Amnesty International va contro i venezuelani che difendono i loro diritti umani
1 messaggio Z Net Italy <donotreply@wordpress.com> A: girellibruni@gmail.com 26 marzo 2014 08:51

Nuovo articolo su Z Net Italy

Amnesty International va contro i venezuelani che difendono i loro diritti umani


by Redazione

Amnesty International va contro i venezuelani che difendono i loro diritti umani Di Tamara Pearson 24 marzo 2014 In un recente articolo, Amnesty International ha accusato il governo venezuelano di caccia alle streghe quando stato arrestato il sindaco dellopposizione, Daniel Ceballos. Amnesty, tuttavia, deve ancora usare delle parole cos forti contro le cinque settimane di violazioni dei diritti umani che ha sofferto la gente in Venezuela per mano dei settori violenti dellopposizione. Lespressione caccia alle streghe demonizza il diritto del popolo di portare i criminali di questo genere davanti alla giustizia. Amensty dichiara nel suo articolo: Venezuela: Arrest of local mayor signals potential witch hunt [Venezuela: larresto di un sindaco locale segnala una possibile caccia alle streghe] in data 20 marzo 2014, che Ceballos, sindaco di San Cristobal, capitale dello stato di Tachira, stato arrestato per il suo presumibile coinvolgimento in proteste antigovernative.le autorit venezuelane sembra che stiano allestendo la scena per una caccia alle streghe contro i capi dellopposizione . E importante controbattere le orribili distorsioni contenute in questo articolo, perch, malgrado il fatto che Amnesty non sia esperta di Venezuela, i media privati e anche alcuni della sinistra citeranno le sue posizioni come fatti. Inoltre, articoli come questo incoraggiano i criminali e chi partecipa ai colpi di stato che costituiscono una parte della dirigenza dellopposizione, rendendo contemporaneamente pi difficile che chi di noi ha sofferto per la violenza, chieda gli arresti e che le autorit li eseguano. Mentre scrivo ( sabato pomeriggio), posso sentire gli spari continui che arrivano dalla strada. Gruppi violenti che hanno chiesto che il Presidente si dimetta, stanno sparando dalla strada e dai caseggiati alla gente, agli autobus e alle macchine al principale incrocio della citt su Avenida Las Americas. Hanno incendiato un autobus e due persone sono state colpite dagli spari, compreso un giovane del quartiere dove insegno. Laltro un lavoratore della compagnia telefonica Cantv sta arrivando adesso la notizia che morto. Quattro poliziotti sono stati feriti. Lautista di quellautobus ora ha perso il

lavoro. Foto e video* Quellincrocio stato cos, per settimane. La settimana scorsa, mentre andavo al lavoro ho fatto fotografie di un camion e di spazzatura incendiati in quel posto. A causa dei blocchi violenti dellopposizione, per settimane le persone non hanno potuto esercitare i loro diritti umani fondamentali di andare al lavoro, a scuola, alluniversit, nei negozi e negli ospedali. Ci sono vari blocchi come quello in tutto il paese, concentrati principalmente nelle citt con un sindaco dellopposizione, compresa la citt di Caballos, San Cristobal. Chi fa i blocchi maltratta verbalmente, attacca fisicamente talvolta fanno pagare una tangente alle persone che vogliono entrare. Altri non sono stati in grado di entrare e sono rimasti bloccati nelle loro case o fuori, per settimane. Gli autori dei blocchi hanno appeso immagini di chavisti in camicia rossa, e hanno dipinto slogan che comportano razzismo anti-cubano. I giornalisti, me compresa, e anche altri colleghi di media di varie comunit, alternativi e di media privati, hanno subito attacchi fisici e sono stati minacciati quando hanno cercato di occuparsi di quelle a cui Amnesty nel suo articolo fa riferimento chiamandole proteste. Se fossero state tali, i protagonisti avrebbero bene accolto la pubblicit. Trentuno persone sono state uccise, la maggior parte dagli autori dei blocchi, e i settori volenti dellopposizione hanno anche distrutto autobus, stazioni, hanno incendiato case e negozi, hanno attaccato gli edifici di istituzioni pubbliche e di organi di stampa, e hanno distrutto innumerevoli recinzioni, semafori, insegne e cartelloni. Trascurando il nostro contesto politico, storico ed economico, e ignorando la storia dimostrata che ha lopposizione di sostegno alle elite ricche, Amnesty probabilmente crede di essere neutrale. Infatti la limitata comprensione che questa organizzazione ha della democrazia e dei diritti, la vede in questo articolo condannare un cosiddetto attacco contro un individuo, rimanendo allo stesso tempo cieca al tentativo attualmente in corso (e quasi fallito) di rovesciare un governo democraticamente eletto. Nel frattempo Ceballos, attraverso il suo account di Twitter, i media e le sue stesse azioni, ha appoggiato questo tentativo. Mentre spetta alle corti pronunciarsi sul suo livello di coinvolgimento nelle violenze finanziario e non quel tanto chiaro. Malgrado i video provino il contrario, Ceballos ha dato la colpa alla Guardia Nazionale della morte di un membro dellopposizione che faceva i blocchi, poi ha sfilato dietro la bara della vittima attraverso la citt per sostenere la sua causa politica. La Corte Suprema ha poi ordinato al sindaco Ceballos di rimuovere i blocchi nella citt, in modo che le persone potessero esercitare il loro diritto di al libero transito, ma il sindaco ha ignorato lordine. Il governatore dello stato di Tachira ha accusato Ceballos di avere, presumibilmente, conti in banche straniere con denaro che probabilmente ha ricavato dal suo appoggio al contrabbando di droga e benzina, e di avere anche permesso la presenza di paramilitari colombiani che probabilmente hanno appoggiato la campagna dellestrema destra per destituire Maduro. Il Ministro per gli Affari interni, Miguel Rodriguez ha detto: Un sindaco obbligato a rispettare la costituzione e la legge, e non a fomentare la violenza, lanarchia e la ribellione civile. Dato che ci sono almeno prove molto solide del suo appoggio alle barricate violente, non ragionevole portare Ceballos in tribunale? Se in Australia o negli Stati Uniti o in Europa, un sindaco dovesse attivamente incoraggiare la distruzione di propriet pubblica, il caos, la chiusura delle strade (impedendo cos che le persone possano avere assistenza medica urgente), e il rovesciamento del governo di quella nazione, sarebbe una caccia alle streghe processare quel sindaco? O sono soltanto i

governi progressisti che non hanno il permesso di arrestare criminali palesi e di processarli? Nel suo articolo, la portavoce di Amnesy America, Guadalupe Marengo, conclude : E innegabile che le autorit venezuelane hanno la responsabilit di mantenere lordine pubblico. Tuttavia, a meno che non rispettino i diritti umani e non esercitino il controllo, le loro azioni provocheranno anche pi violenza. Quello che la Marngo manca di riconoscere, sono i livelli irrisori di controllo che il governo venezuelano ha esercitato. Nessun altro governo al mondo sarebbe stato cos moderato davanti a violenza e violazioni cos intense e durature, e anche alla minaccia di rovesciarlo. Ci sono state poche eccezioni, e nessun altro governo al mondo rifiuterebbe pubblicamente tali eccezioni, arresterebbe poi i colpevoli, come ha fatto questo governo. Quattordici membri delle forze di sicurezza sono state arrestate per abusi illegali e per eccessivo uso della forza, mentre nessun componente della polizia, responsabile di omicidi razziali in Australia, per esempio, stato mai arrestato tendono piuttosto ad avere una promozione. Inoltre, malgrado avere sopportato finora maltrattamenti verbali continui, razzismo, ingiurie, e sei morti, da parte dellopposizione, la Guardia Nazionale rimasta per lo pi calma, qui, per esempio, facendo dei seminari sui diritti umani per chi faceva i blocchi, e poi lasciandoli andare. Il popolo venezuelano stato anche incredibilmente paziente e pacifico. Soltanto nella piccola citt di Merida, migliaia di sostenitori del governo, hanno marciato per lopposizione violenta ha minacciato il sindacato degli autobus se non facevano sciopero. In tutto il paese ci sono state fino ad altre 100 marce per chiedere la pace, e a Merida i sostenitori del governo hanno organizzato eventi culturali ogni giorno nella piazza principale. Inoltre, il governo nazionale, e i governi degli stati hanno ripetutamente chiesto e tenuto colloqui di pace ai quali lopposizione, compreso Ceballos, hanno rifiutato di partecipare. Ceballos stato accusato di ribellione civile, Articolo 143 del Codice Penale, di associazione criminale, Articolo 258 del Codice Penale. Secondo il quotidiano Ultimas Noticias, Ceballos stato arrestato a causa della denuncia fatta dai cittadini del suo Comune che hanno chiesto che vengano intraprese azioni a causa della chiusura delle strade e della mancata raccolta dei rifiuti. Hanno anche sostenuto che il sindaco ha condotto gli attacchi a propriet pubbliche e private, alle persone, e al libero transito, e hanno presentato una petizione alla Terza Corte di San Cristobal. La Prima Corte di Controllo della citt ha poi emesso il mandato di arresto che stato eseguito dai Servizio Bolivariano di Intelligence Nazionale (Sebin). Sebbene le autorit del governo nazionale abbiano espresso un giudizio sullarresto, come loro diritto politico, i cittadini del Comune di Ceballos non hanno il diritto di presentare un reclamo? Amnesty ha il diritto di sostenere che se io e altri, a Merida, di fronte a una situazione analoga con il sindaco dellopposizione di qui, dovessimo presentare una petizione per farlo arrestare, sarebbe una caccia alle streghe? Non abbiamo il diritto di difendere noi stessi, i nostri diritti umani, il nostro diritto allistruzione, al lavoro, ad avere assistenza sanitaria, a camminare liberamente nelle strade, ai trasporti pubblici, alla sicurezza, diritti che queste barricate violente stanno violando? Limpunit alimenta il crimine, e nessuno, neanche i sindaci, i politici o la polizia. *Photo, photo, photo, and video.

Da: Z Net Lo spirito della resistenza vivo www.znetitaly.org Fonte: http://zcomm.org/znetarticle/amnesty-international-opposes-venezuelansdefending-their-human-rights Originale: Venezulanalysis.com Traduzione di Maria Chiara Starace Traduzione 2014 ZNET Italy Licenza Creative Commons CC BY NC-SA 3.0

Redazione | marzo 26, 2014 alle 8:51 am | URL: http://wp.me/p2HEoQ-3NH

Commento

Visualizza tutti i commenti

Unsubscribe to no longer receive posts from Z Net Italy. Modifica impostazioni email su Gestione iscrizioni.

Non riesci a cliccare? Copia e incolla questo URL nel tuo browser: http://znetitaly.altervista.org/art/14613