Sei sulla pagina 1di 4

L’editoriale Si inaugura il nuovo presidio Sanitario con ambulanza h24

Tanti progetti, 118 volte Grazie di cuore


un solo obiettivo
di Maria Maugeri
I giornali hanno il dovere di in-
formare perché i cittadini hanno il
diritto di conoscere e di sapere.
Cari sangiovannesi, ecco il nuovo
numero di un “QUINTAle di notizie”
per rendervi sempre più partecipi della
vita amministrativa e pubblica del no-
stro quartiere.
San Giovanni Galermo, con la sua
emergenza viabilità e con tutti i suoi Il nostro ringraziamento va a tutti ciò si è stato reso possibile grazie al abbiate il massimo rispetto del lavo-
disagi, si trova oggi ad inaugurare un coloro che, con il loro impegno, han- lavoro sinergico tra Municipalità, Co- ro che svolge il 118. Tra pochi gior-
servizio pubblico di primaria impor- no reso possibile il nostro sogno, mune di Catania e Azienda Sanitaria ni, nel nostro quartiere, ci sarà un
tanza, un prezioso presidio sanitario quello di avere un presidio ed una Provinciale. Senza la volontà del no- nuovo suono, quello delle sirene del-
capace di soddisfare le emergenze del- postazione del servizio urgenza- stro Sindaco e del direttore Generale l’ambulanza, anche se tutti noi ci au-
l’intero quartiere. Si tratta di un tra- emergenza 118 a S. G. Galermo. dell’ASP, tutto ciò non sarebbe mai guriamo di non sentirlo suonare mai.
guardo raggiunto grazie all’impegno e L’elenco delle persone da ringrazia- stato realizzato. Sono felice ed emo- Il 24 Ottobre, alle ore 10.30, inaugu-
alla costanza di molti, prova tangibile re è lungo, ma non volevamo dimen- zionato nel comunicarvi questa bel- reremo la nuova sede di via Don
di un lavoro serio e fruttuoso. ticare nessuno. Un grazie quindi al lissima notizia. Questo servizio era Minzoni. Inoltre, c’è stato promes-
Tante altre sono state le iniziative Nostro Sindaco, agli Assessori del una delle priorità di questa presiden- so dal Dott. Calaciura, che il lavoro
presentate e realizzate dal Consiglio Comune di Catania G. Arcidiacono, za e del Consiglio. Un servizio pub- dell’Asp non si fermerà alla sola po-
circoscrizionale, nell’arco di quest’an- A. Sicali, D. Mignemi, al ex Diretto- blico indispensabile per un quartiere stazione del 118, ma presto saranno
no: Progetto Legalità nelle scuole; Atti- re Generale dell’ASL 3, Dott. Sca- come il nostro. Oggi, grazie al lavoro attivati altri servizi per tutta la no-
vità ispettiva nel territorio da parte dei vone, al nuovo direttore dell’ASP di di 12 angeli del Soccorso, così vengo- stra comunità.
Cons. e del Pres. di Municipalità; chiu- CT, Dott. Calaciura, alla Centrale no definiti gli autisti-soccoritori, Questo è
sura plesso Belvedere in attesa di un Operativa del 118 di Catania nelle avremo un servizo attivo 24
Commissariato di P. S.; Servizio pull- persone della Dott.ssa Monea e ore su 24, pronto ad inter-
man scolastico; raccolta libri bibliote- Dott. Bartoli, alla Dott.ssa Pulvi- venire ogni qualvolta ci
ca, apertura sportello ASEC, realizza- renti dell’ASP, alla Dott. Scalia P.O sarà qualche richiesta
zione periodico di informazione, Un della V° Municipalità, al Presidente di aiuto, tutto sot-
QUINTAle di notizie, continui e quoti- del Consiglio Comunale Dott. M. to il controllo
diani interventi nel territorio. Punto di Consoli, al Direttore del Decentra- del Centro
forza di questo Consiglio è senza dub- mento Dott. A. Consoli, al Patri- Operativo del
bio un lavoro efficiente e coeso, un im- monio Avv. Petino, alle Manuten- 118. Se si trat-
pegno reale contro la rassegnazione pas- zioni Ing. Tomasello, al Consigliere ta di un’ emer-
siva dei cittadini. È necessario, infatti, Comunale Di Salvo, alla Dusty e genza o di
creare un dialogo costruttivo e una col- non ultimo al Direttore Generale del un’urgenza chiaman- un altro traguar-
laborazione attiva tra amministratori e Comune di Catania M. Lanza. Un do il 118, l’operatore di centrale sta- do che ci siamo prefissati di raggiun-
cittadini per promuovere la rinascita di grazie và anche al dott. A. Schili- bilirà e prontamente attiverà l’ambu- gere, ma siamo sicuri e certi che, con
San Giovanni Galermo: questo il no- rò dell’ODA (opera Diocesana lanza e la invierà nel giro di pochi l’Amministrazione guidata dal Sin-
stro unico e vero obiettivo. Profonda- Assistenza) di via Galermo 173 minuti nel luogo della chiamata (tale daco Stancanelli, ne seguiranno tanti
mente addolorata per la tragedia che ha Catania. servizio non farà trasporti da o per i altri. Stiamo lavorando per voi, in
colpito la città di Messina, ritengo sia In seguito alla delibera del Con- vari reparti ospedalieri). modo serio. Tanta Salute a tutti.
doveroso concludere questo mio edito- siglio della V° Municipalità, si è at- Cari Concittadini, visto che ab-
riale, esprimendo un sincero cordoglio tivato l’iter per avere una postazio- biamo questa grande opportunità,
Giuseppe Catalano
a tutte le vittime e alle loro famiglie. ne fissa nel nostro quartiere. Tutto chiamate solo in caso di necessità e
Presidente 5ª Municipalità

il saggio insegna...
Boutique della Frutta «Anche quando avremo messo a
di Marano posto tutte le regole, ne mancherà
Responsabile di redazione Maria Maugeri sempre una: quella che dall’interno
della sua coscienza fa obbligo a
Grafica Mario Gringeri
SERVIZIO A DOMICILIO
“Servizi Demografici e Decentramento”
V MUNICIPALITA’ - SAN GIOVANNI GALERMO
E-mail: quinta.municipalita@comune.catania.it
ogni cittadino di regolarsi secondo
le regole».
Piazza Grande, 27 - San. Giovanni Galermo (CT) www.unquintaledinotizie.com Indro Montanelli
2 PREVENZIONE E SICUREZZA

Progetto “Legalità - Ambiente e Sicurezza”


essendosi perpetrati: (Polizia di Stato, Polizia Municipa- marsi. I Consiglieri durante tale atti-
scippi anche con gra- le, Polizia Provinciale, Carabinieri, vità indosseranno sopra i propri abiti
vi danni alle persone, Corpo Forestale, Protezione Civile- una “Casacca”, maglia con la dicitu-
furti nelle abitazioni e SUES 118-Dusty); Allargare il rag- ra: V Municipalità “Progetto Lega-
negli esercizi commer- gio di azione rivolgendo l’iniziativa lità- Sicurezza “ e lo faranno a grup-
ciali, discariche abusi- anche agli anziani quale fascia socia- pi di almeno tre di essi.
ve, viabilità selvag- le più debole. La segnalazione di eventuali si-
gia... ha ritenuto, per- 3) Controllo: Questa sezione si tuazioni di illegalità socio- ambien-
tanto, necessario Agi- compone di due sottosezioni: la pri- tali potranno essere segnalati alle
re; Il progetto deno- ma di immediata fattibilità denomi- Forze dell’ordine chiamando il 112
minato “Legalità – nata: “Attività ispettiva”. o il 113e se di competenza, la Poli-
Ambiente e Sicurezza: Questa attività sarà svolta dai zia Municipale.
Sensibilizzazione, Consiglieri della V Municipalità, con La seconda denominata “Sicurez-
I Consiglieri scendono in strada Formazione, Controllo” si compo- la partecipazione gratuita di volon- za Pubblica”, suddivisa a sua volta
per dissuadere i cittadini da compor- ne delle seguenti sezioni: tari dell’Associazione Nazionale in due fasi.
tamenti scorretti. 1) Sensibilizzazione: Utilizzare Combattenti e Reduci e dei volonta- La 1° di immediata possibile rea-
Il Presidente e il Consiglio della il tam-tam del porta a porta, del vo- ri dell’AEOP. L’attività si concen- lizzazione con la collaborazione di
V Municipalità, convinti che l’edu- lantinaggio delle conferenze pubbli- trerà sul controllo dell’osservazione Forze Miste per il controllo ordina-
cazione alla Legalità sia lo strumen- che per giungere al cuore e alla men- della legalità in particolare presso: rio del territorio anche con sistema
to migliore per il recupero del sere- te di giovani e adulti, al fine di incul- 1) le Scuole Quasimodo e P. S. di itineranti o di presidio; La 2° attra-
no vivere civile e considerata l’otti- care il senso civico del rispetto del Guardo per la viabilità e la sicurezza verso il coinvolgimento di associa-
ma riuscita del progetto “Il Cittadi- proprio territorio per un vivere ar- degli alunni; zione tra cittadini (ronde) secondo
no modello-Sicurezza – Legalità- monioso e gratificante. 2) l’Ufficio Postale per scongiu- quanto previsto dall’art.3 commi da
Educazione Ambientale”, realizzato 2) Formazione: Ripetere l’espe- rare eventuali aggressioni ai danni di 40 a 44 della L.94/2009 e successivo
nel precedente anno scolastico pres- rienza pregressa di Educazione alla pensionati; decreto Ministero dell’Interno
so le scuole cittadine con la collabo- Legalità rivolta agli alunni delle Scuo- 3) Piazza Chiesa Madre e Piazza 08.08.09 Per la realizzazione di que-
razione delle Forze dell’ordine, e ri- le Elementari e Medie quali futuri Grande per il rispetto del decoro del- sta fase bisognerà verificarne la fat-
levato che negli ultimi giorni il terri- cittadini con la collaborazione delle l’ambiente; tibilità previa risposta alle seguenti
torio della Municipalità è stato tea- Istituzioni e Enti che hanno parteci- 4) i luoghi già oggetto di discari- interrogazioni rivolte agli Enti accan-
tro di fatti al margine della legalità pato alla realizzazione del 1 ciclo che abusive per impedirne il rifor- to a ciascuna di esse specificate.

BARBARI A
Commissariato! ci siamo quasi... S. G. GALERMO
L’anno scolastico a San Giovanni Galer- zione del Commissariato di P.S. a San Gio-
Cosa fare per salvaguardare piazza
mo è iniziato con una novità! vanni Galermo.
Chiesa Madre, un luogo che è il centro
Il plesso “Belvedere” della Scuola Padre Tutti sanno l’impegno che il Consiglio di
del nostro quartiere e che quindi andreb-
Santo Di Guardo è stato chiuso. Le tre classi Quartiere ha profuso in questa operazione e
be tutelato da parte delle autorità e ri-
(circa cinquanta alunni) che frequentavano pochi forse sanno, i problemi che si sono spettato da parte dei cittadini?
quella Scuola sono state trasferite nel ples- dovuti superare per arrivare a far coincidere L’ultima possibilità di riuscire nell’inten-
so principale di via Stefano Vitale. i capricci di qualcuno con gli interessi di tut- to di eliminare la barbara abitudine di de-
Finalmente si è messo in moto l’iter che ci ti. Tutto è stato superato, l’immobile di via positare la spazzatura sotto gli alberi, a
porterà ad avere il sospirato e tanto deside- Belvedere è pronto per la ristrutturazione e nostro avviso, è quello di seminare un
rato Commissariato di P.S. Come tutti abbia- la successiva consegna alla Polizia. maggiore senso civico sociale.
mo letto sulla stampa cittadina, a fine set- Nel frattempo, da giorno 12 ottobre è sta- Ma per chi non capisce, o fa finta, di non
tembre, convocato dal S.E. il Prefetto, si è to attivato un servizio bus per i ragazzi che capire l’italiano ecco l’invito che è stato
riunito il Comitato Provinciale per la Sicurez- frequentavano la “Belvedere” onde allevia- rivolto a tutti i commercianti e agli abi-
za, per dare seguito al Patto sulla Sicurezza a re eventuali disagi che il trasferimento abbia tanti di p.zza Chiesa Madre per preser-
suo tempo firmato in Prefettura a Catania. E’ potuto causare. Adesso continua l’impegno varla da rifiuti e inciviltà.
noto che tale patto prevede la caserma dei da parte del Consiglio affinché la procedura
Carabinieri di Librino, che sarà allocata nella non si blocchi, ma prenda, anzi, una corsia Cu allodda è poccu e malarucatu!
Villa Papale, (l’iter di consegna è gia in cor- preferenziale che porti in poco tempo alla re- Chista è l’unica Chiazza do Quatteri e
so) l’elevazione a Tenenza della Caserma dei alizzazione del Commissariato. cu ttuttu ca veni pulizziata tutti i jorna,
C.C. di Mascalcia, e dulcis in fundo l’istitu- gi.gi veni alluddata da cu non capisci nenti.
Mittiti a munnizza intra i biduni da
munnizza ca su ‘nta Via Calvario e ‘nta
Via Mariani, non sunu tantu luntanu.
Cu veni pigghiatu ca jetta a munnizza
fora di l’ura ca va de 5 all’11 di sira, veni
castiatu cu ’n beddu virbali.
Tinemu a Chiazza pulita e stamu
‘ncucchiati, cu voli veni ‘nta l’ufficiu dò
Quatteri pi cuntarini zoccu viri, senza cà
nuddu sapi nenti.
‘U Quatteri è ‘u Nostru.
UNO SGUARDO AL QUARTIERE 3

Asse viario: ci siamo inventati anche questa protesta


Una torta per festeggiare 9 anni… di ritardi
preparato un party simbolico, con con il resto dei paesi limitrofi, dove sono concen-
tanto di palloncini colorati, spumante trati i principali servizi e la maggior parte delle
e torta per protestare contro i ritardi attività commerciali della municipalità.
nel completamento del cantiere dell’as- “Non posso che rendermi conto come le rimo-
se viario di S. G. Galermo. Presentato stranze dei sangiovannesi siano perfettamente
il progetto nel Giugno del 2000, i sud- fondate, -conferma l’Ass. ai lavori pubblici Ma-
detti lavori cominciarono a Dicembre rio Coppa- occorre trovare al più presto le som-
dello stesso anno. me necessarie per completare la struttura. Secon-
Finanziato con i fondi della comu- do i rilevamenti effettuati sul posto occorrono
nità europea, aveva l’importante fun- almeno un milione di euro per ultimare il tratto di
zione di collegare la zona Nord con la cantiere che da Via Macellino porta fino all’incro-
zona Sud del quartiere e quindi rende- cio dell’Asse viario con la strada per S. P. Claren-
re più scorrevole il traffico cittadino. za.
Il cantiere dell’asse viario ha compiuto 9 anni. Purtroppo i lavori furono interrotti dopo pochi Già a Dicembre comunque ci dovrebbero es-
Una ricorrenza che nessun sangiovannese avreb- anni. Oggi questo disagio penalizza l’intero quar- sere importanti novità perché una cosa è certa:
be voglia di festeggiare, visto che non ci sono tiere, in particolar modo via S. Giovanni Battista, nessuno ha voglia l’anno prossimo di spegnere le
motivi per far festa. Eppure la municipalità ha l’arteria principale che collega il capoluogo etneo dieci candeline.

Problematiche elettrosmog in Via del Fasano


Pensieri di una sangiovannese al Nord
La parola al cittadino Ormai è risaputo che i giovani d’oggi, so-
prattutto i meridionali, sono quasi costretti a
prima che cambiassero nome, per andare a
scuola e all’università, che fine abbiamo fatto?
I problemi alla salute causati dall’ elettrosmog, ossia lasciare la propria terra per trovare lavoro. La Non conosco le storie di tutti i ragazzi della
dalla vicinanza ai campi elettromagnetici sono da diversi proverbiale figura dell’emigrante con la valigia mia generazione, ma so che moltissimi non
anni oggetto di studi e ricerche. Campi elettromagnetici, di cartone è ben diversa da quella dei moderni abitano più il quartiere da anni e che molti di
sono diventati il nuovo nemico invisibile, non si vedono, giovani in cerca di fortuna. Oggi, la maggior loro, come me, si sono trasferiti al nord per
non si sentono e non hanno odore. Avere sopra la testa una parte di loro affollano le università del sud per lavorare. Io faccio l’insegnante – precaria – e
poi riversarsi nelle città del nord, cercando di ogni anno rischio di cambiare abitazione, pae-
linea dell’alta tensione o vivere accanto ad una centrale elet-
dare il giusto valore ad un sudatissimo pezzo se, scuola. Però, io sono tra quelli che sono
trica, inquieta, in special modo gli abitanti degli insediamen- di carta che, il più delle volte, rimane a far bella certi di tornare, prima o poi, Dio solo sa quan-
ti abitativi di Via del Fasano 49 e Via Barriera in una zona, mostra di sé nel salotto dei genitori. Magari la do, nella mia città. A differenza degli emigranti
detta catastalmente residenziale, di S. G. Galermo. valigia l’hanno ricevuta come regalo di laurea. del secolo scorso, oggi per noi è un po’ più
Complessi edilizi che furono realizzati tra il 1974 ed il E questa valigia nuova di zecca, sarà riempita facile: abbiamo internet, i cellulari, gli aerei. Ed
1980 in un’area libera da altri insediamenti di qualsivoglia di curriculum vitae e diventerà compagna di è anche grazie a questi nuovi mezzi che io,
natura. Nell’anno 1986, l’Enel realizzò una sottostazione un viaggio di sola andata. come altri sangiovannesi al nord, sappiamo
elettrica a ridosso del complesso di Via del Fasano 49 con la Il ritorno, infatti, molti lo sognano, altri lo che il nuovo Consiglio di Quartiere è formato
piena realizzazione degli Enti competenti. I complessi edi- sperano, qualcuno è certo di realizzarlo, qual- da molti di noi, ma soprattutto, da persone
lizi sono sorpassati da cavi elettrici di alta e media tensione, cun altro non ci pensa nemmeno. La mia sto- che, a prescindere dal colore politico, hanno
che si dipartono a raggiera sorretti da n 5 tralicci, collocati ria inizia a S. G. Galermo, dove sono nata, voglia di lavorare per rendere S. G. Galermo
dove ho frequentato le scuole elementari e le migliore. Quando ero bambina mi sarebbe pia-
sia attorno che all’interno dei quattro complessi e che so-
medie, la parrocchia, il catechismo. Poi, come ciuto ci fosse una biblioteca vicino a casa mia:
vrastano a distanza ravvicinata tetti e terrazze dei detti molti dei vecchi compagni di classe, ho co- adesso questo sembra un sogno che si può
insediamenti abitativi. Inoltre è stato collegato e attivato da minciato ad allontanarmi sempre più da un realizzare. Attendiamo fiduciosi la stazione
parecchi anni un grosso ripetitore di telefonia mobile sito quartiere privo di qualunque attrazione per i di Polizia. Se non vogliamo che tutti i figli della
all’interno della sottostazione. giovani. 5ª municipalità vadano a farsi adottare dalla V
Dal 1988 fino ad oggi, alcuni residenti hanno rivolto e Non c’era un cinema, una pizzeria, un sem- Municipalità di Milano o Torino, diamoci tut-
presentato delle proteste scritte da Enti competenti. Am- plice locale in cui trovarsi ogni pomeriggio, ti da fare per il nostro quartiere. Ognuno nel
mirevole è stato l’interessamento di molti politici durante come quelli che si vedono in tv. Figuriamoci se suo piccolo può contribuire, anche solo evi-
svariate campagne elettorali, con grandi promesse, ma dopo uno di noi abbia mai pensato di lavorare a S. tando di sporcare o di fare bravate o esprimen-
eletti, tutto svanisce nel nulla. Impressionante è l’irrespon- G. Galermo. Forse qualcuno ha fatto l’ap- do le nostre idee e i nostri suggerimenti. Qual-
sabilità degli Enti competenti che hanno rilasciato l’auto- prendista al panificio, al bar o dalla parruc- cuno ci ascolta e si fa portavoce della nostra
chiera. Ma non per molto, che io sappia. E voglia di vivere il quartiere.
rizzazione di edificare e successivamente di ampliare la sot-
noi che abbiamo vissuto sul 726 e sul 449, da Clara Grosso
tostazione Enel, con l’installazione di tralicci a distanza
molto ravvicinata ai complessi edilizi non curandosi della
salute e del territorio altamente a rischio sismico.
Gli abitanti del quartiere di Via del Fasano e Via Barriera,
rivolgono un grande appello alle autorità competenti, affin-
chè si assumano le dovute responsabilità verificando di pre-
senza il disastro ambientale e il rischio di pericolosità si-
smica ed elettromagnetica prendendo delle iniziative al fine
di tutelare la salute delle famiglie e in special modo dei
bambini, impedendo potenziamenti della sottostazione e di
smantellare i tralicci che rappresentano delle spade di Da-
mocle sulla testa degli abitanti, restituendo quella serenità
di vivere in un ambiente territoriale salutare e privo di peri-
coli.
Lui Ferdinando
4 BACHECA 5ª MUNICIPALITÀ

Allestita una Mostra e indetto un Concorso Fotografico


Eventi Sangiovannesi
Quest’anno, insieme ai normali festeggiamen- Il risultato di tale evento è stato a dir poco pres., R. Orlando e gli altri membri del Direttivo,
ti in onore del Santo Patrono, è stata allestita, in sbalorditivo, più di 800 persone hanno visitato la G.Giardina, M. Aiello e R.Grasso. Sono stati loro
via S. G. Battista n°114, una mostra fotografica mostra rendendoci profondamente felici di que- a consegnare i premi ai 4 vincitori della kermesse
dal titolo: S. G. Galermo, uno sguardo al passa- sta partecipazione. E’ stata una bellissima espe- fotografica e uno zainetto a tutti i partecipanti in
to. rienza che auspichiamo di ripetere e portare avanti ricordo. Tre premi sono stati decretati da una
La mostra, ideata e messa in atto da S. Toma- anno dopo anno, trasformando questo evento in giuria competente di fotografi professionisti (A.
sello con la collaborazione di E. Germanà e M. una vera e propria tradizione per il nostro “pae- Castro e N. Gullotti) che hanno analizzato e giu-
Maugeri, presentava fotografie piuttosto antiche, se” che nasconde ancora foto meravigliose che sta dicato tutte le foto in gara e deciso le tre, a loro
risalenti ai difficili anni pre e post bellici, con solo a noi scovare. giudizio, migliori e meritevoli dei primi tre posti:
molte figure rappresentanti anche il 1883. Il 29 Agosto si è concluso con grande successo G. Vitaliti al terzo, C. Rocca al secondo e V. Di
Essa ha avuto inizio il 23 Giugno con un’inau- il II Concorso Fotografico dell’Associazione Cul- Mauro al primo posto. Quest’anno si è aggiunto
gurazione d’onore, vista la presenza di uno dei turale L’Elastico, un’associazione per tutti colo- anche un premio popolare, decretato tramite il
critici storici più stimati di Catania, A. Blandini, ro che vogliono divertirsi, stare insieme e pro- voto di chi è stato ospite della mostra fotografica
ed una sentita partecipazione della gente. Si è muovere attività culturali e ricreative. Al concor- nei giorni 29 e 30 Agosto in p.zza Chiesa Madre.
continuato anche durante i due giorni più impor- so erano presenti 14 partecipanti e 39 scatti tra Un grazie particolare va a tutti colori che si
tanti della festa, concludendosi così il 24 notte animali, insetti, paesaggi incantati e particolari sono impegnati attivamente per la riuscita di que-
con l’arrivo del simulacro del Santo in p.zza Chie- scorci della nostra Sicilia. Alla serata di premia- sta manifestazione che speriamo di portare avan-
sa Madre. zione erano presenti: il pres, C. Lo Faro; il vice- ti nei prossimi anni.

Dona un sorriso L’O.D.A: Formazione e Territorio


L’ O . D . A . Si ringrazia la direzione ni di accompa-

con un piccolo gesto (Opera Diocesa-


na Assistenza) è
un Ente Morale
dell’ODA che gratuitamente ha
dato messo a disposizione, per
gnamento al la-
voro, dall’anno
2000, anno di
presente sul ter- l’inaugurazione della istituzione dei
La V Municipalità in ritorio siciliano postazione 118, di giorno 24 Servizi Formati-
collaborazione con le sin dagli anni Ottobre, un servizio di catering vi, l’Ente, attra-
scuole del Quartiere “Pa- ’60. Dalla inizia- con un ricco buffet preparato e verso gli Spor-
dre Santo Di Guardo e S. le attività socio- servito dagli stessi alunni della telli Multifun-
assistenziale e scuola di formazione zionali ad esso
Quasimodo” organizza riabilitativa al afferenti, con
una raccolta di indumen- servizio delle fasce sociali più deboli e sede a Catania e Nicosia (En), eroga
ti e giocattoli per i bambi- svantaggiate, a tutt’oggi presente, si con continuità, prestazioni di Orien-
ni colpiti dalla catastrofe sono ramificate, nel tempo, svariate tamento, dando priorità alle azioni di
iniziative, che hanno dato fondamen- informazione, incrocio domanda/offer-
di Messina.
to a consolidati settori, quali quelli della ta lavoro, promozione, consulenza alle
Formazione Professionale e dell’Orien- scelte di formazione e lavoro, soste-
…un piccolo tamento, perseguendo comunque sem- gno all’inserimento occupazionale del-
pre il costante obiettivo di fungere da le fasce deboli, riconversione lavorati-
gesto d’Amore interfaccia dinamica e costruttiva fra va. La sede formativa di Catania, ubi-
La scrittrice Milena le esigenze delle utenze più fragili e la cata in via Galermo 173, dotata di ampi
Alì autrice del libro realtà del contesto socio-economico. spazi verdi, coniuga, al tradizionale im-
Attualmente l’Ente, a valenza regio- pegno nell’erogazione di percorsi for-
“Strani Odori” devolve nale in ambito formativo, con sedi a mativi competitivi e spendibili nel mer-
il ricavato della vendita Catania e provincia, Nicosia (En), Si- cato del lavoro, attrezzature didatti-
del suo stesso libro in fa- racusa, eroga annualmente più di che all’avanguardia (laboratori, aula
vore dei bambini colpiti 30.000 ore di formazione, offrendo una multimediale, palestra, maneggio),
vasta gamma di differenziate oppor- configurandosi come luogo pertinente
dall’alluvione del messinese. tunità progettuali negli ambiti sociale, alla sperimentazione e alla proposi-
socio-assistenziale, informatico, turi- zione di inputs innovativi, in sintonia
Si ringraziano i SanGiovannesi per la collaborazione e si ri- stico-ristorativo, commerciale e arti- ai fabbisogni di una formazione in co-
corda che il centro di raccolta è presso gli Uffici della V Munici- gianale, tutte finanziate con fondi pub- stante evoluzione, per una positiva ri-
blici, per soddisfare le esigenze delle caduta territoriale dei servizi offerti e
palità.
varie tipologie di utenza. dinamica presenza nella realtà catane-
Via Don Minzoni civ. 40. Con specifico riferimento alle azio- se.

Interessi correlati