Sei sulla pagina 1di 3
ADDITIVI PER MALTE ADDITIVI PER CALCESTRUZZI ADDITIVI PER CEMENTO PRODOTTI AUSILIARI PER L’EDILIZIA
ADDITIVI PER MALTE
ADDITIVI PER CALCESTRUZZI
ADDITIVI PER CEMENTO
PRODOTTI AUSILIARI PER L’EDILIZIA

11. Calcestruzzo leggero strutturale

Un calcestruzzo è definito leggero strutturale quando presenta una massa volumica compresa tra 1400 e 2000 kg/m 3 e una resistenza caratteristica a compressione (Rck) maggiore di 15 MPa.

Usi tipici

- pannelli da rivestimento prefabbricati;

- sottofondi per pavimentazioni;

- costruzioni soggette a limitazioni sul peso (soffitti, parti di ponti, solai, e pilastri ecc.);

- calcestruzzi/malte da riempimento;

- traversine ferroviarie;

- rivestimenti antincendio;

- Coibentazione di tetti e solai.

Caratteristiche Le caratteristiche che contraddistinguono questo tipo di calcestruzzo sono, oltre alla leggerezza, il maggiore potere d’isolamento termico e acustico, l’ottimo comportamento al fuoco.

Aggregati L’aggregato leggero più importante e comune è l’argilla espansa. Essa si ottiene dalla cottura in forni rotanti di particolari argille (aggregato leggero artificiale).

Caratteristiche:

- massa volumica in mucchio: peso per unità di volume dell’aggregato quando si trova sfuso in un mucchio (importante ai fini del trasporto).

- massa volumica dei granuli: rapporto tra massa del granulo essiccato e il suo volume (importante per il proporzionalmente della ricetta). Stimabile in prima approssimazione moltiplicando per 1,8 il valore della massa volumica in mucchio.

- Coefficiente di imbibizione (assorbimento): quantità d’acqua che l’aggregato leggero può assorbire, espresso in per cento della sua massa

Tabella 1 - Caratteristiche utili dell'argilla espansa

 

M.V.

M.V. in mucchio

(Kg/m 3 )

 

Assorb.

Resistenza allo

Tipo di

argilla

granuli

3

(kg/m )

Assorb.

30’

1

giorno

schiacciamento

(MPa)

Argilla non

         

strutturale

685

380

12%

18%

1,5

3-8

Argilla

         

strutturale

1665

800

4%

7%

10

0-5

Argilla

         

strutturale

1260

650

6%

9%

4,5

5-15

Argilla

         

strutturale

1390

730

5%

7%

6

0-15

9% 4,5 5-15 Argilla           strutturale 1390 730 5% 7% 6 0-15
9% 4,5 5-15 Argilla           strutturale 1390 730 5% 7% 6 0-15
ADDITIVI PER MALTE ADDITIVI PER CALCESTRUZZI ADDITIVI PER CEMENTO PRODOTTI AUSILIARI PER L’EDILIZIA
ADDITIVI PER MALTE
ADDITIVI PER CALCESTRUZZI
ADDITIVI PER CEMENTO
PRODOTTI AUSILIARI PER L’EDILIZIA

- l’assorbimento totale non viene raggiunto durante la miscelazione, l’aggregato continua ad assorbire durante il trasporto e la posa;

- in generale, se tutti gli elementi sono sinterizzati, l’assorbimento è maggiore per gli elementi più grossi; se invece gli elementi più fini derivano dalla frantumazione dei grossi sono questi ultimi ad assorbire di più;

- D max = 25-30 mm per calcestruzzi con resistenze a compressione minori di 30 MPa;

- D max = 15 mm per calcestruzzi con resistenze superiori a 30 MPa;

- per calcestruzzi in cui si vuole esaltarne il carattere termoisolante utilizzare il maggiore diametro possibile;

- utilizzare curve granulometriche continue;

- nel caso in cui vi sia carenza di parti fini si può aggiungere sabbia fine o sabbia fine+filler con ottime ripercussioni sul faccia-vista;

- l’aggiunta di sabbia migliora le resistenze e la pompabilità, ma peggiora il potere termoisolante.

Densità e Rck L’anello debole della catena è costituito dall’aggregato e non, come avviene nei calcestruzzi normali, dalla pasta cementizia. Le resistenze meccaniche sono quindi controllate principalmente dalla qualità e quantità di argilla (densità del calcestruzzo) e in subordine dal rapporto a/c.

Tabella 2 - Correlazione indicativa tra densità del calcestruzzo a secco e Rck (a parità di classe di cemento)

Massa volumica a secco (kg/m 3 )

1400 -

1500 -

1600 -

1700 -

1800 -

1900 -

1500

1600

1700

1800

1900

2000

Rck

15

20

25

30

35

40

Cemento Si consiglia cemento classe 42,5 R fino a Rck 35 e classe 52,5 per Rck maggiori.

Produzione e messa in opera

- Dal momento che gli aggregati leggeri sono molto porosi, questi devono essere preventivamente bagnati al fine evitare che assorbano acqua dal calcestruzzo in opera (fessurazioni);

- evitare consistenze troppo fluide a causa del rischio di segregazione inversa;

- al fine di evitare macroporosità, particolare cura va posta nella vibrazione (rapida immersione del vibratore seguita da lenta estrazione);

- i calcestruzzi del peso < 1600 kg/m 3 possono dare problemi di pompaggio risolvibili impiegando opportuni additivi coadiuvanti (Addiment Pump Start).

Stagionatura Particolare attenzione va posta nella stagionatura umida, ricorrendo a teli di politene o ad agenti stagionanti come Addiment NB1, in quanto questa tipologia di calcestruzzo è particolarmente affetta dal ritiro (più 10-

30%).

Normativa UNI EN 13055-1 – Aggregati leggeri per calcestruzzo UNI EN 1097-3 – Determinazione della massa volumica in mucchio UNI EN 1097-6 - Determinazione della massa volumica e dell’assorbimento del granulo

della massa volumica in mucchio UNI EN 1097-6 - Determinazione della massa volumica e dell’assorbimento del
della massa volumica in mucchio UNI EN 1097-6 - Determinazione della massa volumica e dell’assorbimento del
ADDITIVI PER MALTE ADDITIVI PER CALCESTRUZZI ADDITIVI PER CEMENTO PRODOTTI AUSILIARI PER L’EDILIZIA
ADDITIVI PER MALTE
ADDITIVI PER CALCESTRUZZI
ADDITIVI PER CEMENTO
PRODOTTI AUSILIARI PER L’EDILIZIA

Tabella 3 - Esempi di mix Design

Rck

15

25

30

35

40

Densità a secco (kg/mc)

1500

1600

1700

1800

1900

Cemento (kg/mc)

400

380

400

480

480

(Classe)

(42,5)

(42,5)

(42,5)

(42,5)

(52,5)

Sabbia (kg/mc)

760

520

620

750

910

Argilla espansa 3-8

270

-

-

-

-

Argilla espansa 0-15 (kg/mc)

-

650

590

440

360

Superfluidificante Addiment Ctc 39/T25 (lt/mc)

4

4

4

4

4

Coaduivante pompaggio Addiment Pump start 1 (kg/mc)

0,25

0,25

0,25

-

-

Acqua

180

160

160

190

190

a/c

0,45

0,4

0,4

0,4

0,4

Consistenza

S3

S3

S3

S4

S4

M.V. fresco (kg/mc)

1610

1710

1770

1865

1945

Nome del prodotto

Tipologia

Uso

Serie Addiment FM Serie Addiment BV Serie Compactcrete

Superfluidificante

Riduce la porosità, aumenta le resistenze riducendo il rapporto a/c, migliora la lavorabilità e la stabilità dimensionale. Per calcestruzzo strutturale

Fibre Crackstop

Fibre sintetiche

Riducono fortemente/eliminano la comparsa delle fessure da ritiro plastico. Per calcestruzzo strutturale

Addiment SR 2

Antiritiro

Riduce il ritiro da essiccamento del 30-40% limitando la formazione delle fessure. Per calcestruzzo strutturale

Addiment NB1

Antievaporante

Protegge dalla prematura essiccazione superficiale riducendo così la formazione delle fessure. Per calcestruzzo strutturale

Viscoment R

Viscosizzante in polvere

Limita fortemente la sedimentazione degli aggregati e migliora il pompaggio

Viscoment L

Viscosizzante liquido

Limita fortemente la sedimentazione degli aggregati e migliora il pompaggio.

Addiment LP S1

Aerante plastificante

Supplisce alla carenza di finissimi, riduce l’effetto galleggiamento degli aggregati leggeri, diminuisce la permeabilità del calcestruzzo. Per calcestruzzo strutturale

Pump Start 1

Coadiuvante di pompaggio

Utilizzato sia nella fase iniziale (nella tramoggia della pompa) che (in massa) durante l’intera fase di pompaggio, agevola il pompaggio evitando blocchi e sforzi eccessivi della pompa.

VENDITA ED ASSISTENZA

ADDIMENT ITALIA S.R.L.

Via Roma 65 – 24030 MEDOLAGO (BG) - Italia Tel. 035/4948558 r.a. Fax 035/4948149 http://www.addimentitalia.it - E-mail:info-vendite@addimentitalia.it

- Italia Tel. 035/4948558 r.a. Fax 035/4948149 http://www.addimentitalia.it - E-mail: info-vendite@addimentitalia.it
- Italia Tel. 035/4948558 r.a. Fax 035/4948149 http://www.addimentitalia.it - E-mail: info-vendite@addimentitalia.it