Sei sulla pagina 1di 10

Universit degli Studi di Bologna Corso di Storia delle teorie del cinema Dispensa n.

LAVAN

UA!D"A !USSA AL #$!NAN#% D%LLA !"V$LU&"$N% D$##$B!%

Monica DallAsta 2010 Nel corso degli anni Venti il discorso sul cinema conosce un importante sviluppo in Russia, dove, in seguito alla rivoluzione bolscevica, numerosi giovani cineasti si impegnano a contribuire alla costruzione della nuova societ senza classi attraverso un uso consapevole del mezzo cinematogra!ico, interessandosi in particolare alla sperimentazione sul montaggio come risorsa linguistica e comunicativa" #er comprendere lintreccio di temi e di posizioni, spesso aspramente con!littuali, c$e emergono allinterno di %uesto movimento multi!orme & utile iniziare delineando la situazione dellavanguardia 'o piuttosto, al plurale( delle avanguardie) come si presenta nel paese prima e dopo la Rivoluzione d*ttobre" + primi !ermenti avanguardistici compaiono in Russia gi nel periodo precedente la Rivoluzione" #arallelamente a %uanto si veri!ica in altri paesi europei, e !orse per!ino in modo pi, vivace e radicale, gi prima dellottobre 1-1. prende !orma un complesso intreccio di sperimentazioni c$e investe i settori pi, diversi della produzione culturale" +n campo letterario, gi nel 1-0- esce Il vivaio dei giudici, prima raccolta collettiva di poesia !uturista, tra i cui autori spicca il nome del grande Velimir /$lebni0ov, noto soprattutto per aver dato vita insieme ad Ale0se1 2ru34n5c$ alla teoria dello Zaum, o 6linguaggio transmentale7" Nel 1-12 viene pubblicato il mani!esto del 8uturismo russo, provocatoriamente intitolato Schiaffo al gusto corrente, !irmato tra gli altri da Vladimir Ma1a0ovs0i1" Nel 8uturismo evolve anc$e lesperienza cubista di un pittore come 2azimir Malevi3" A dimostrazione dellestrema vivacit c$e caratterizza la ricerca artistica nella Russia prerivoluzionaria, nel 1-19 Malevi3 e Ma1a0ovs0i1 lanciano un nuovo movimento, il :uprematismo, c$e sancisce la libert dellartista da ogni vincolo di rappresentazione mimetica in vista del raggiungimento di unespressione essenziale, 6suprema7 della visione"

Kasimir Malevi, Quadrato nero (1915)

Vera e propria !igura di raccordo tra i vari !iloni di sperimentazione c$e si sviluppano in %uesta !ase, Ma1a0ovs0i1 & anc$e tra i primi intellettuali c$e mostrano un interesse per il cinema, pur se inizialmente entro i limiti di una ri!lessione sulle conseguenze c$e lapparizione del nuovo mezzo comporta per il teatro" +n alcuni suoi articoli del 1-1;, il cinema & visto in!atti inizialmente nei termini di una grande opportunit di liberazione per larte scenica, in %uanto, possedendo mezzi molto pi, potenti per produrre %uelle!!etto di reale a cui tende il teatro naturalista, solleva di !atto il teatro dallobbligo della rappresentazione mimetica, aprendolo a nuove possibilit espressive" <e ri!lessioni di Ma1a0ovs0i1 appaiono in per!etta sintonia con la ricerca c$e negli stessi anni viene portata avanti sulle scene da Vsevolod Me1erc$old, in antitesi con la concezione psicologista del =eatro dArte di 2ostantin :tanislavs0i1" Allontanandosi dalla poetica naturalista dellimmedesimazione 'dellattore nel personaggio) sostenuta da :tanislavs0i1 'gi suo maestro al =eatro dArte di Mosca), !in dal 1-0. Me1erc$old sperimenta %uello c$e de!inisce un =eatro della /onvenzione, basato sul disvelamento dellarti!icialit dellevento scenico e ispirato alla tradizione della /ommedia dellArte, mettendo in scena una serie di pantomime c$e si propongono come dei veri e propri 6compendi mimici7 di opere classic$e 'per esempio, si recita :$a0espeare in tre minuti)" >uesti lavori anticipano il teatro sintetico dei !uturisti italiani 'lo stesso Marinetti visita il laboratorio di Me1erc$old nel 1-19) e $anno un ruolo importante nellelaborazione da parte di Me1erc$old dei principi della recitazione biomeccanica" ?splicitamente !ormulata nel 1-22, in consonanza con le tesi del /ostruttivismo, la teoria della @iomeccanica teatrale

propugna lutilizzazione del corpo dellattore al modo di una marionetta, come un mero materiale meccanico" :i tratta, come vedremo, di unidea c$e lascer un segno importante anc$e nel cinema, in!luenzando tanto il lavoro di 2uleAov c$e del primo ?1zenAte1n 'la cui carriera $a in!atti inizio proprio in teatro, sotto la guida di Me1erc$old)" <o stesso Me1erc$old, del resto, non rimane indi!!erente al cinema, se & vero c$e nel 1-1B porta sullo sc$ermo un !ilm sperimentale ispirato al celebre romanzo di *scar Cilde Il ritratto di Dorian Gray" <a realizzazione di %uesto !ilm va di pari passo con una ri!lessione sui mezzi espressivi propri del cinema, c$e conduce lautore a esprimere un giudizio estremamente negativo nei con!ronti della produzione !ilmica corrente" +n un articolo dello stesso anno, Me1erc$old sostiene in!atti c$e la semplice riproduzione sullo sc$ermo di spettacoli teatrali & un 6grosso errore7 soprattutto dal punto di vista della recitazione degli attori, in %uanto 6il cinema ric$iede attori di un tipo speciale7 e una recitazione basata sul calcolo preciso dei movimenti, mentre la recitazione teatrale utilizza un repertorio di gesti c$e sullo sc$ermo appaiono o troppo ampi o al contrario troppo brevi" Ancora per %uanto riguarda il teatro si possono ricordare le ricerc$e condotte da Ni0ola1 ?vreinov presso un cabaret di #ietroburgo dal nome evocativo( Lo specchio curvo, interessanti anc$e per aver generato uno dei primi tentativi di cinema sperimentale in Russia, %uello proposto dal gruppo di registi riunitisi nel 1-1D sotto la denominazione collettiva di Lobiettivo curvo" Anc$e in campo musicale non mancano importanti !ermenti sperimentali" +l sistema tonale c$e aveva dominato per secoli la musica classica comincia a vacillare nelle ricerc$e di AleEandr :0r1abin, un autore molto caro a ?1zenste1n, c$e a %uesto musicista !a ri!erimento nellelaborazione di una delle numerose varianti della sua teoria del montaggio, da lui indicata con lespressione di 6montaggio sovratonale7 'vedi larticolo Cinema in quattro dimensioni, 1-2-)" <e ricerc$e in ambito musicale sono davvero cruciali per levoluzione dellavanguardia nel suo complesso, in %uanto lelaborazione di nuove !orme trova spesso nella musica il proprio modello privilegiato" +noltre, i concetti della teoria musicale !ungono da stimolo e da guida per le ricerc$e di %uella c$e puF essere considerata come una traduzione dellavanguardia nel contesto della critica letteraria( il ri!erimento & %ui allesperienza del 8ormalismo russo, vera e propria avanguardia operante non tanto nel campo della creazione artistica %uanto in %uello dello studio critico dei !enomeni artistici, c$e vengono analizzati limitatamente alle loro

caratteristic$e !ormali, ovvero escludendo %ualun%ue approccio di tipo psicologico o sociologico" +l cosiddetto 6metodo !ormale7, c$e rappresenta uno dei primi esempi di critica strutturalista, viene messo a punto a partire dal 1-1D nellambito dell*#*GAH, la :ociet per lo :tudio del <inguaggio #oetico" ?ntusiasti sostenitori della poesia moderna e insieme delle scoperte della linguistica, i !ormalisti guardano al testo letterario come a un sistema !unzionale, basato su precisi 6procedimenti7 di 6messa in !orma7 del contenuto 'o 6materiale7)" <*#*GAH prosegue le sue ricerc$e !ino al 1-2I, %uando la condanna u!!iciale del !ormalismo da parte degli organi dirigenti del #artito sancisce la messa al bando de!initiva delle sperimentazioni dJavanguardia" /iF avviene parallelamente allelaborazione, in seno al #artito, della poetica istituzionale del 6realismo socialista7, c$e nel corso degli anni =renta viene imposta senza eccezione a tutti gli artisti operanti in Knione :ovietica" +n seguito leredit !ormalista sar raccolta dal /ircolo linguistico di #raga !ondato da Roman Ga0obson nel 1-2D, il cui lavoro porr le basi della semiotica moderna" Ma al di l dei suoi sviluppi !uturi, il 6metodo !ormale7 & di particolare interesse in %uesta sede per le sue marcate aperture interdisciplinari, soprattutto in direzione della ri!lessione sulle !orme del linguaggio cinematogra!ico" :e da un lato %uasi tutti i principali teorici !ormalisti prendono parte al dibattito sul cinema con una serie di studi volti a indagare il !unzionamento del nuovo linguaggio delle immagini in movimento, dallaltro gli stessi concetti da loro sviluppati per lanalisi dei !enomeni letterari diventano moneta corrente negli articoli teorici e nelle dic$iarazioni di poetica dei registi dellavanguardia cinematogra!ica" <interesse dei !ormalisti nei con!ronti del cinema giunge a maturazione in un volume collettivo pubblicato nel 1-2. sotto il titolo di oeti!a "ino, c$e riunisce contributi di autori %uali @oris ?1c$enbaum, Victor :0lovs0i1 e Guri1 =5n1anov" Ma gi prima della pubblicazione di %uesto volume i concetti del !ormalismo letterario circolano ampiamente negli scritti di cineasti e critici cinematogra!ici" =ermini come 6!unzione7, 6procedimento7, 6materiale7, 6dominante7 ricorrono !re%uentemente negli scritti sul cinema di %uesti anni e per comprendere il loro signi!icato & necessario ri!erirsi al lavoro condotto dai !ormalisti nel campo della critica letteraria" >uesta & dun%ue la situazione dellavanguardia russa prima dell*ttobre 1-1." +l pro!ilo ideologico e culturale degli autori c$e ne !anno parte non si distingue in modo

signi!icativo da %uello degli intellettuali di altri paesi europei" :i tratta di intellettuali di estrazione !ondamentalmente borg$ese e il cui ingresso nella pratica culturale rivoluzionaria & tuttaltro c$e automatico" Kna settimana dopo la Rivoluzione, sui giornali e sui muri di #ietrogrado compare un avviso( il /omitato /entrale del #artito @olscevico invita gli intellettuali a una riunione c$e dovr stabilire le linee guida della politica culturale del nuovo stato sovietico" Kna nota di Ma1a0ovs0i1 di %uesto periodo esprime bene lo stato di con!usione e di sconcerto in cui si dibattono molti artisti( 6Aderire o non aderireL #er me 'come per altri !uturisti) la %uestione non si pone" Vado allo :moln1i" <avoro" 8accio tutto %uello c$e occorre" /ominciano le riunioni7" Ma lentusiasmo di Ma1a0ovs0i1 non & certo la regola" Alla riuniune partecipano solo una decina di artisti" /i sono due poeti, Ale0sandr @lo0 e Ruric +vnev, il pittore Nat$an Altman e per il teatro il solo Me1erc$old" +l cinema non & rappresentato" +n e!!etti dopo l*ttobre la situazione del cinema in Russia non conosce subito sostanziali tras!ormazioni rispetto al periodo precedente" A parte alcuni episodici esperimenti di cinema !uturista realizzati da Ma1a0ovs0i1 nel 1-1I, la produzione, c$e resta nelle mani dei produttori privati, continua a svilupparsi seguendo gli sc$emi stilistici e narrativi del cinema prerivoluzionario" *ccorre ricordare c$e i primi tentativi di ri!lessione teorica circa la necessit di de!inire i caratteri speci!ici di uno 6stile russo7 nel cinema risalgono al periodo immediatamente precedente la Rivoluzione" +l dibattito si sviluppa sulle pagine delle riviste specializzate intorno allantitesi !ra 6cinedramma7 e 6cineromanzo7" + sostenitori dello 6stile russo7 utilizzano il termine 6cinedramma7 per indicare le produzioni straniere, con particolare ri!erimento a %uelle americane, c$e insieme ai !ilm !rancesi e italiani avevano godono !ino al 1-29 di una notevole di!!usione nelle sale del paese" +l cinema americano, emblema per eccellenza del 6cinedramma7, viene condannato dai primi critici cinematogra!ici russi in %uanto troppo dinamico, eccessivamente basato sul ritmo e sullazione rapida" Anc$e se a noi puF apparire oggi paradossale, lelemento %uali!icante del 6cineromanzo russo7 viene individuato esattamente nel ri!iuto del movimento" /ome si legge in un articolo pubblicato sulla rivista 6#roe0tor7 nel 1-1D, 6il cineromanzo si distacca decisamente da tutte le teorie consolidate sullessenza dellopera cinematogra!icaM esso rinnega il movimento7 '=sivian 1--D) " +l 6cineromanzo7 russo si propone viceversa di

contrastare il dinamismo del 6cinedramma7 attraverso un programmatico rallentamento dellazione( Nel mondo dello sc$ermo dove si calcola tutto in metri, la lotta dellattore per la libert di recitazione & divenuta lotta per scene lung$e, per il metraggio, per scene 6piene7 " " " <a scena 6piena7 & %uella in cui allattore viene data la possibilit di rappresentare scenicamente un determinato stato danimo, indipendentemente dai metri di pellicola ric$iesti" <a scena 6piena7 appare dun%ue come la completa negazione del ritmo abitualmente incalzante dellopera cinematogra!ica" +nvece di un caleidoscopio dimmagini c$e si succedono rapidamente, essa cerca dinc$iodare lattenzione dello spettatore a una sola immagine" '=sivian 1--D) >uesta insistenza sullimmobilit e sulla sospensione temporale trova il suo rappresentante pi, emblematico in ?ugeni1 @auer, uno dei due principali esponenti del cinema russo prerivoluzionario 'laltro & Ga0ov #rotazanov), con il %uale, a partire dal 1-1D, !a le sue prime esperienze come aiutoNregista il !uturo maestro dellavanguardia sovietica <ev 2uleAov" + melodrammi di @auer NN tipicamente pervasi da una pro!onda malinconia, venata di tonalit macabre e cupe, e insieme da unevidente propensione al rallentamento, !in %uasi al raggelamento, del movimento dellimmagine NN sono il pi, preciso esempio del cinema c$e gli esponenti dellavanguardia sovietica si proporranno di avversare radicalmente" Ma ancora nei primi anni dopo la Rivoluzione, lo 6stile russo7, cio& lo stile melodrammatico del cosiddetto 6cineromanzo russo7, continua a dominare gli sc$ermi del paese, anc$e se nel !rattempo ?ugeni1 @auer incontra la morte in /rimea nel 1-1., nel tentativo di espatriare insieme ai tecnici e agli attori della sua troupe 'tra cui il grande +van Mozzuc$in, c$e, pi, !ortunato di lui, negli anni Venti diventer uno degli attoriNsimbolo del cinema dautore !rancese)" /ontemporaneamente, come si & detto, continuano a essere massicciamente distribuiti i !ilm americani, il cui stile avr in!atti unin!luenza decisiva sulle prime elaborazioni teoric$e degli esponenti dellavanguardia sovietica" <a Rivoluzione d*ttobre non si ri!lette dun%ue in una tras!ormazione immediata del cinema russo" +n generale, tutto il periodo della guerra civile, negli anni c$e vanno dal 1-1I al 1-21, & caratterizzato da una drammatica scarsit di risorse, sia sul piano materiale c$e sul piano creativo( se da un lato manca la

pellicola, mancano le attrezzature, i !ondi, lenergia elettrica, dallaltro vengono meno anc$e i %uadri pro!essionali, dal momento c$e molti attori, tecnici e registi 'come @auer, Mozzuc$in e Gacov #rotazanov) decidono di espatriare 'anc$e se #rotazanov rientrer gi nel 1-2;, per realizzare in patria il celebre classico !antascienti!ico #elita$, mentre altri pro!essionisti vengono ric$iamati nellesercito" Allinizio, lattenzione c$e il #artito riserva al cinema & solo nominale, ma %uesto non puF sorprendere se si pensa c$e in %uesto periodo la Rivoluzione sta lottando per la propria sopravvivenza" +l primo passo u!!iciale compiuto dal #artito nei con!ronti del cinema & %uello di a!!idare la responsabilit della sua direzione politica al /ommissario del #opolo per l+struzione, Anatoli1 <una3ars0i1" Ma gli e!!etti di %uesta decisione sono in un primo tempo molto limitati perc$O <una3ars0i1 si considera, come egli stesso si esprime, un 6liberale !ra i bolscevic$i7 e la sua politica & di conseguenza caratterizzata da un approccio graduale alla tras!ormazione del cinema in senso rivoluzionario" +l decreto di nazionalizzazione della produzione cinematogra!ica viene promulgato nellagosto 1-1-, ma anc$e in %uesto caso sono necessari diversi mesi perc$O diventi e!!ettivamente operativo" +n realt i produttori, i distributori e gli esercenti privati continuano a operare per tutto il primo periodo della N?#, il programma della Nuova #olitica ?conomica, c$e prevede un regime economico misto di pubblico e privato, varato nel 1-21 e progressivamente abbandonato dopo la morte di <enin, avvenuta nel 1-29" <azione di <una3ars0i1 & improntata a un atteggiamento di collaborazione con le case di produzione private, tant& vero c$e i primi !ilm di propaganda vengono realizzati da produttori indipendenti su !inanziamento del governo o delle autorit locali" <a maggior parte di %uesti !ilm, c$e si rivolgono principalmente a un pubblico urbano e relativamente istruito, & caratterizzato da un trattamento convenzionale, dal punto di vista !ormale, di contenuti rivoluzionari" Ma cominciano perF ad apparire anc$e alcuni prodotti stilisticamente pi, innovativi( i cosiddetti agit!i, o !ilm dagitazione, rivoluzionari non solo nel contenuto ma anc$e nella !orma" +l registro stilistico di %uesti !ilm & !unzionale alle esigenze materiali e politic$e da cui sono condizionati, di modo c$e le loro limitazioni si tras!ormano in altrettanti stimoli di ricerca !ormale( cosP la scarsit delle risorse determina uno stile basato sulla brevit e sulleconomia dei mezzi espressivi, mentre lesigenza di intelligibilit , !unzionale alla di!!usione di %uesti !ilm anc$e in aree rurali e molto isolate come alla loro e!!icacia propagandistica, determina la ricerca di un linguaggio per immagini

il pi, possibile c$iaro e !acilmente comprensibile" <a circolazione degli agit!i al di !uori delle citt & assicurata dallallestimento di speciali agitNtreni, c$e attraversano le campagne e si spingono !ino a raggiungere i diversi !ronti di guerra, allo scopo di di!!ondere %uesti e altri materiali di propaganda negli angoli pi, remoti della terra dei :oviet"

Il vagone di un agit-treno usato per raggiungere la Siberia tra il 1920 e il 1921

Attrezzati con teli e proiettori, alcuni di %uesti treni sono dei veri e propri laboratori cinematogra!ici, c ompleti di tutto il materiale necessario per lo sviluppo, la stampa e il montaggio delle pellicole" /ollaborano al progetto diversi registi e operatori cinematogra!ici, !ra cui Dziga Vertov, con il compito di organizzare le proiezioni, ma al tempo stesso di documentare le diverse realt con cui entrano in contatto e %uindi di di!!ondere su tutto il territorio immagini catturate in luog$i lontanissimi !ra loro"

A''%ND"C%
ladimir Ma!a"ovs"i!, Cinema e cinema (1922) Per voi il cinema spettacolo. Per me quasi una concezione del mondo. Il cinema portatore di movimento. Il cinema svecchia la letteratura. Il cinema demolisce l'estetica.

Il cinema audacia. Il cinema un atleta. Il cinema diffusione di idee. Ma il cinema malato. Il capitalismo gli ha gettato negli occhi una manciata d'oro. Abili imprenditori lo portano a passeggio per le vie, tenendolo per mano. Raccolgono denaro, commovendo la gente con meschini soggetti lacrimosi. uesto deve aver fine. Il comunismo deve togliere il cinema di mano agli speculatori. Il futurismo deve far evaporare le acque morte! gli stagnamenti e il moralismo. "enza questo avremo o il tip#tap d'importazione americana, o i soli $occhi con la lacrimuccia$ dei vari Mogiuchin. %a prima di queste due possibilit& ci venuta a noia. %a seconda ancora di pi'.

!"(%!")%N#" B"BL"$ !A("C"


+an /QR+:=+?, Ric$ard =AR<*R %he &ilm &actory' (ussian and Soviet Cinema in Documents, Routledge, <ondon 1--9" :erge1 ?GH?NS=?GN Cinema in quattro dimensioni T1-2-U, in La forma cinematografica, ?inaudi, =orino 200; Viorgio 2RA+:2+ 'a cura di) I formalisti russi nel cinema, Varzanti, Milano, 1-.1" Vladimir MAGA2*V:2+G %heatre, Cinema, &uturism T1-1IU, in /$ristie e =a5lor 1--9, p" ;;" %he Destruction of %heatre by Cinema as a Sign of the (esurrection of %heatrical #rt T1-1IU, in /QR+:=+? e =AR<*R 1--9, p" ;9" %he (elatonship )et*een Contemporary %heatre and Cinema and #rt T1-1IU, in /QR+:=+? e =AR<*R 1--9, pp" ;BN;D" Guri =:+V+AN )et*een the +ld and the ,e*' Soviet &ilm Culture in -.-/0-.12, 6Vri!!it$iana7, n" BBN BD, 1--D, pp" 1BND9" =zvetan =*D*R*V

I formalisti russi3 %eoria della letteratura e metodo critico, =orino, ?inaudi, 200;"

!"S$!S% )UL#")%D"AL"
olsle Smerti 'Dopo la morte), di ?vgeni1 @auer, 1-1B #arte prima #arte seconda #arte terza