Sei sulla pagina 1di 20

thinkITALIAN

NOVEMBRE 2012 - NOVEMBER 2012

MILANO
VIAGGIARE

MANGIARE
ESPLORARE

YOUR DOORWAY TO A NEW LANGUAGE AND A NEW CULTURE

VIAGGI
sono (essere): are (to be) soprattutto: above all la moda: the fashion industry le aziende: companies la citt: the city offrire: to offer visitatori: visitors primo: first fra tutti: among all ordinato da: ordered from cominci (cominciare): started (to start) ad essere: to be costruito (costruire): built (to build) al suo interno: inside si possono ammirare: you can admire vetrate: stained glass windows presbiterio: presbyter rinnovata (rinnovare): renewed (to renew) non pu mancare: you cannot miss guglia maggiore: main steeple in rame: made with copper dorato: golden che raffigura (raffigurare): depicting, representing (to represent) la chiesa: the church da non perdere: dont miss inoltre: moreover la vista: the view si pu vedere: you can see dopo aver visto (vedere): after seeing (to see) si pu passeggiare: you can take a stroll fino al: up to il giardino: the garden lo circonda (circondare): surrounding it (to circle, to surround) per tanto tempo: for so long soprusi: abuse of power stranieri: foreign cittadini: citizens edificio: building diventa (diventare): becomes (to become) invece: instead ancora oggi: still nowadays ospita (ospitare): hosts (to host) musei: museums dietro: behind si estende (estendere): extends (to extend, to spread out) offre (offrire): offers (to offer) natura: nature le opera: artworks realizzate (realizzare): made ( to make) opere darte: artworks, works of art specie arbustive: small bush plants types arboree: woody percorsi botanici: botanical paths visita guidata: guided tours
l

Viaggiare a Milano
I simboli di Milano sono
soprattutto la moda, la tv, le aziende, ma la citt ha anche molte attrattive culturali da offrire ai visitatori, primo fra tutti il Duomo dedicato a Santa Maria Nascente. Ordinato da Gian Galeazzo Visconti, il Duomo cominci ad essere costruito nel 1386 in stile gotico con una fusione unica di elementi nordici ed elementi lombardi. Al suo interno si possono ammirare le splendide vetrate, le bellissime decorazioni, le 3500 statue e la zona del presbiterio, rinnovata nel 500. Non pu mancare una visita alla guglia maggiore, alta 108 metri, dove si pu ammirare la Madonnina, una statua di 4 metri in rame dorato che raffigura la Madonna a cui la chiesa dedicata. Da non perdere, inoltre, la vista dallalto delle terrazze da dove si pu vedere tutta la citt e le Alpi. Dopo aver visto il Duomo si pu passeggiare fino al Castello Sforzesco, per ammirare sia il palazzo che il giardino che lo circonda. Il Castello, in realt, stato per tanto tempo il simbolo dei soprusi dei Signori della citt e dei conquistatori stranieri ai danni dei cittadini di Milano; a partire dal 900 ledificio diventa invece il simbolo dellanima culturale della citt. Ancora oggi, infatti, il Castello ospita molti musei tra cui il Museo dArte Antica, la Pinacoteca, dArte Applicata, degli Strumenti Musicali, il Museo Egizio e tanti altri. Dietro il Castello si estende il Parco Sempione, in stile romantico allinglese, che offre sia natura che cultura attraverso le opere realizzate da importanti architetti e scultori italiani. Oltre alle opere darte ci sono molte bellezze naturali come le numerose specie arbustive ed arboree, per le quali sono stati creati due percorsi botanici con visita guidata.

novembre 2012

Per chi vuole ancora nutrirsi di cultura c la Pinacoteca di Brera; antica sede della scuola dei Gesuiti, nel 1773 il palazzo Brera divent propriet dello stato e sede di alcuni importanti istituti culturali grazie allimperatrice Maria Teresa dAustria. Nel 1776 nel palazzo venne allestita la Pinacoteca allo scopo di raccogliere tutte le opere pi importanti per la formazione degli studenti. Ma dopo la proclamazione di Milano come capitale del Regno Italico, nella Pinacoteca vennero raccolti tutti i quadri provenienti dalle terre conquistate dalle armate francesi. Da allora, la collezione della Pinacoteca si allargata fino a comprendere, negli anni 70, le opere dei pi importanti artisti del 900 come Modigliani e Morandi. Per vedere lopera pi famosa custodita a Milano bisogna spostarsi al convento domenicano di Santa Maria delle Grazie : qui possiamo ammirare lUltima Cena di Leonardo da Vinci, realizzata tra il 1494 e il 1498 sulla parete nord del refettorio. Lopera, realizzata con la tecnica a secco, stata pi volte restaurata e per proteggerla viene oggi conservata in particolari condizioni ambientali. Altre opere darte posso essere ammirate nelle chiese, come ad esempio nella Chiesa di Santa Maria della Passione dove si possono inoltre ascoltare i meravigliosi organi del XVI e XVII secolo. Dopo queste visite culturali ci si pu rilassare con una bella passeggiata ai Navigli, i canali di Milano. Gli ingegneri incaricati di realizzarli hanno recuperato il sistema di chiuse progettato da Leonardo nel 1482, quando Ludovico il Moro gli chiese di ideare un sistema di navigazione dal lago di Como fino a Milano. Per anni i Navigli sono stati considerati una zona popolare, con mercatini e botteghe; oggi si sono trasformati in un quartiere esclusivo con tanti bar frequentati da modelle, artisti e giovani delle famiglie pi ricche ed importanti. Accanto a questi locali esclusivi, per, sopravvivono ancora delle piccole botteghe di artigiani che, insieme alle casette e ai loro cortili, rendono latmosfera dei Navigli molto suggestiva.

VIAGGI
per chi vuole (volere): for those who want (to want) nutrirsi: to nurture themselves antica sede: old site scuola: school grazie all: thanks to venne allestita was set up scopo: scope, aim di raccogliere: to collect ma dopo: but after raccolti (raccogliere): collected (to collect) quadri: paintings provenienti (provenire): coming from (to come from) terre: lands conquistate (conquistare): conquered (to conquer) armate francesi: French army si allargata (allargare): expanded (to expand) fino a comprendere: until it included anni: years per vedere: to see custodita (custodire): preserved (to preserve) bisogna spostarsi: you need to move convento domenicano: dominican covent lUltima Cena: The Last Supper parete nord del refettorio: north part of the refectory a secco: referring to temperas applied on dry walls per proteggerla: to protect it condizioni ambientali: environmental conditions ad esempio: for example ascoltare: listen, to listen meravigliosi organi: wonderful organs (pipes) secolo: century si pu rilassare: you can relax passeggiata: strolls canali: canals ingegneri: engineers incaricati di: in charge of hanno recuperato (recuperare): have recovered ( to recover) chiuse: locks progettato (progettare): designed (to design) chiese: churches ideare: to create lago: lake mercatini: flea markets botteghe: shops tanti: many bar: bars frequentati: popular giovani : youngsters accanto: beside locali esclusivi: exclusive clubs sopravvivono (sopravvivere): still survive (to survive) piccolo: small botteghe di artigiani: craftsmen shops casette : small houses loro cortile: their yards rendono (rendere): make (to make)
w w w. t h i n k i t a l i a n . c o m

CULTURA
la cucina: the cuisine piatti: dishes riso: rice carne: meat bovina: beef (adj) suina: pork (adj) aiutata (aiutare): helped (to help) opera: works bonifica: drainage hanno infatti determinate: have indeed determined lo sviluppo: the development foraggio: forage risicoltura: rice cultivation questultima: this last one cambia completamente (cambiare): changes completely (to change) le abitudini alimentary: food habits dintorni: surroundings secolo: century grazie alle: thanks to grandi bonifiche: big reclamations ordinate dai (ordinare): ordered by (to order) viene reso adatto (rendere): was made suitable (to make) mentre: while acqua: water unefficace: an effective consentono (consentire): allowed (to allow, to consent) una notevole produzione: a remarkable production frutta: fruit verdure: vegetables il pesce: the fish non manca (mancare): is not missing (to miss) acqua dolce: fresh waters fiumi: rivers canali: canals a partire dal: starting from entrano come into the picture, appear lolio doliva: olive oil ma vediamo: but lets take a look at potrebbe essere: could be oggi: today si potrebbe (potere): we could (can, to be able to) servire: serve nervetti di vitello: veal nerves la lingua di manzo: beef tongue laspic: the aspic pistacchi: pistachios per primo: as a first course ben noto: well known possiamo scegliere: we can choose pane raffermo: hard, stale bread brood: broth uova: eggs optare per: opt for zuppa di cipolle: onion soup contadino: farmer (adj) medieval: medieval
novembre 2012

Mangiare a Milano
La cucina di Milano caratterizzata da piatti a base di riso e carne
bovina e suina. La natura fertile del territorio aiutata da opere di irrigazione e bonifica hanno infatti determinato lo sviluppo del foraggio e della risicoltura. Questultima in particolare cambia completamente le abitudini alimentari nella zona di Milano e dintorni a partire dal 15esimo secolo. Grazie alle grandi bonifiche ordinate dai Visconti e dagli Sforza, il territorio viene reso adatto alla coltivazione del riso mentre labbondanza dacqua e unefficace irrigazione consentono una notevole produzione di frutta e verdura. Anche il pesce non manca, naturalmente dacqua dolce, grazie ai numerosi fiumi e canali. A partire dal 19esimo secolo, entrano nella cucina milanese anche la pasta e lolio doliva, grazie alle grandi immigrazioni. Ma vediamo quale potrebbe essere oggi un men alla milanese. Come antipasto si potrebbe servire il noto Salame Milano, i nervetti di vitello, la lingua di manzo o laspic, una gelatina con interiora animali e pistacchi. Per primo, oltre al ben noto Risotto allo Zafferano, possiamo scegliere un minestrone con pancetta e riso, il Pane Tritato e Maritato con pane raffermo, brodo e uova o optare per la famosa zuppa di cipolle, piatto contadino medievale.

Per il secondo la scelta diventa pi ampia. Famoso il Bollito Misto alla milanese con carni magre e grasse, accompagnate da salse aspre e dolci come la salsa duva, la mostarda, il cren o la salsa di rafano. Un piatto tradizionale che ha origine dal recupero di avanzi sono i Mondeghili, ossia delle polpette di carne, mortadella, salsiccia, pane, uova, latte e burro. Un piatto tipicamente milanese il Vitello Tonnato. A causa del nome originale Vitel Tonn , questo piatto viene erroneamente considerato francese; in realt il piatto nato nel 18esimo secolo quando gli interscambi culturali, e culinari, fra Parigi e Milano erano frequenti, ma sulla sua origine italiana non ci sono dubbi. Fra i secondi che caratterizzano la cucina milanese in tutto il mondo troviamo la Cassoeula. In realt un piatto lombardo che presenta per delle caratteristiche diverse a seconda delle zone; la Cassoeula alla Milanese, ad esempio, pi asciutta e compatta rispetto alle altre versione regionali pi brodose. Non possiamo dimenticare la Cotoletta alla Milanese, tradizionale e famosa in tutto il mondo. Si tratta di una fetta di vitello con losso, passata nelluovo, impanata e fritta nel burro. Dopo un lauto pranzo alla milanese, dobbiamo lasciare un buchetto anche per il dolce. Oltre al Panettone, noto pane dolce natalizio, la pasticceria milanese caratterizzata dal Pan de Mei : in origine preparato con il miglio, oggi viene fatto con farina bianca e gialla ed un tipico dolce primaverile. Se rimane ancora uno spazietto, possiamo riempirlo con della crema al mascarpone : uova, mascarpone e liquore mescolati in un mix di bont. E per digerire? Un goccio di Amaro Ramazzotti, lamaro di Milano.

CULTURA
per il secondo: as a second course la scelta: the choice diventa (diventare): becomes (to become) pi ampia: larger magre: lean grasse: fat salse: sauces aspre: sour dolci: sweet (adj) uva: grape la mostarda: the mustard il cren: the horseradish la salsa di rafano: horseradish sauce ha origine: comes from recupero di avanzi: use of leftovers ossia: that is polpette: meatballs salsiccia: sausage pane: bread latte: milk burro: butter nome: name viene: is erroneamente: wrongly nato (nascere): born interscambi: exchanges ma sulla: but on non ci sono dubbi: there are no doubts tutto il mondo: all over the world troviamo (trovare): we can find (to find) ad esempio: for example pi asciutta: drier compatta: thick rispetto alle: compared to brodose: thin, watery non possiamo dimenticare: we cannot forget una fetta: a slice vitello: veal losso: the bone impanata: breaded fritta: fried dopo: after un lauto pranzo: a large meal dobbiamo lasciare (dovere): we have to leave (must, to have to) un buchetto: a little space il dolce: the dessert pane dolce natalizio: Christmas sweet bread la pasticceria: the pastry making il miglio: the millet oggi: today viene fatto: is made farina bianca: white flour gialla: yellow primaverile: spring (adj) uno spazietto : a little space riempirlo (riempire): fill it (to fill) mescolati (mescolare): mixed (to mix) bont: goodness E per digerire? And what could we drink to help digestion? un goccio: a drop
w ww ww. w. tthi hn in k span k i t a ilsh i a.c no .c mo m 5

TRADIZIONE
secondo: according teorie: theories relative: relating to tarocchi: tarots le carte: the cards divinatorie: devoted to divination nate (nascere): born (to be born) secolo: century le carte da gioco: the playing cards erano gi arrivate (arrivare): arrived already (to arrive) crociati: crusaders le portarono (portare): brought them (to bring) Medio Oriente: Middle East se ne aggiunsero altre alle (aggiungere): others were added to (to add) gi esistenti: already existing le nuove carte: the new cards venivano chiamate (chiamare): were called (to call) trionfi: triumphs in seguito: and then Arcani Maggiori: Main Enigmas inizialmente: initially erano usati (usare): were used (to use) semplici: simple sembra (sembrare): seems (to seem) carattere esoterico: esoteric character sia avvenuta: happened verso: around che governavano (governare): who ruled (to rule, to govern) chiese (chiedere): asked (to ask) creare: to create un mazzo: a bunch che raffigurassero (raffigurare): who would portray (to portray) semi: seeds che rappresentassero (rapresentare): that would represent (to represent) le ricchezze: wealth, treasures le virt: the virtues piaceri: pleasures ognuno: each doveva essere simboleggiato (simboleggiare): had to symbolize (to symbolize) un uccello: a bird lincarico: the task dipingerle (dipingere): to paint them (to paint) venne dato (dare): was given (t ogive) mentre: while tra laltro: among the other things il tutore: the tutor giovane duca: young duke cominci (cominciare): started (to start) scrivere: to write un libro: a book per spiegarne: to explain ideate (ideare): conceived (to conceive) raffigurazioni: depictions, representations possono essere considerate (considerare): can be considered (to consider) come: like, as primi esempi: first examples siamo abituati: we are used vedere: to see oggi: today
l

Milano, la patria dei Tarocchi


Secondo una delle teorie relative allorigine dei tarocchi, le carte
divinatorie sono nate a Milano nel 15esimo secolo. Le carte da gioco erano gi arrivate in Europa nel 14esimo secolo quando i le portarono dal crociati Medio

Oriente, ma con i tarocchi se ne aggiunsero altre alle 52 gi esistenti. Le nuove carte venivano chiamate Trionfi e in seguito Arcani Maggiori. Inizialmente i tarocchi erano usati come semplici carte da gioco; sembra che la loro trasformazione in carte dal carattere esoterico sia avvenuta verso il 15esimo secolo ad opera delle due famiglie che governavano Milano in quel periodo, i Visconti e gli Sforza. Nel 1415 il Duca Filippo Maria Visconti chiese al suo segretario, Marziano di Tortona, di creare un mazzo di carte che raffigurassero gli Dei Greci con 4 semi che rappresentassero le ricchezze, le virt, i piaceri e le virginit; ognuno di questi semi doveva essere simboleggiato da un uccello. Lincarico di dipingerle venne dato a Michelino di Besozzo mentre Marziano, che tra laltro era anche il tutore di astrologia del giovane duca, cominci a scrivere un libro per spiegarne i significati allegorici. Ideate come normali carte da gioco, con questi simboli e raffigurazioni, le carte dei Visconti possono essere considerate come uno dei primi esempi dei tarocchi esoterici che siamo abituati a vedere oggi.

novembre 2012

Purtroppo nessuna di esse rimasta, ma come testimonianza della loro esistenza abbiamo ancora il libro-guida di Marziano, conservato nella Biblioteca Nazionale di Parigi. I Visconti e gli Sforza commissionarono, in seguito, altri mazzi di carte per commemorare lunione delle due famiglie attraverso il matrimonio. Secondo alcuni storici ne esistono ben 15 sparsi nelle varie collezioni, ma di questi soltanto 3 sono accertati : il mazzo Cary -Yale, il mazzo Bera Brambilla e il mazzo Pierpont Morgan Bergamo. Il mazzo Cary Yale, in possesso della famiglia di collezionisti Cary e poi donato allUniversit di Yale, sembra essere il pi antico; il seme di denari raffigura il fiorino doro commissionato da Filippo Maria Visconti in uso dal 1442 al 1447. Il mazzo Bera Brambilla, in possesso di Giovanni Brambilla e poi donato alla Pinacoteca di Brera, sembra essere stato commissionato da Francesco Sforza a Bonifacio Bembo nel 1463 con lordine di raffigurare membri delle due famiglie Visconti e Sforza, unite dal matrimonio. Anche il mazzo Pierpont Morgan Bergamo sembra sia stato commissionato da Francesco Sforza; acquistato dalla famiglia Colleoni di Bergamo, si trova oggi alla Biblioteca Pierpont - Morgan di New York. Nonostante alcune differenze, guardando le carte Visconti-Sforza si possono tracciare le linee di evoluzione degli attuali tarocchi. Nel corso dei secoli, infatti, la tradizione dei tarocchi ha continuato a caratterizzare la citt di Milano. Oltre a numerosi outlet in cui poterne acquistare bellissimi esemplari, abbiamo la bottega di un popolare disegnatore, Osvaldo Menegazzi. Nel suo laboratorio chiamato Il Meneghello Menegazzi vende i suoi tarocchi dai bellissimi disegni medievali, oltre ad una serie di accessori funzionali allinterpretazione dei simboli. Gli appassionati, per, devono assolutamente passare dalla Libraria Esoterica dove si possono trovare tarocchi con dei disegni molto particolari.

TRADIZIONE
purtroppo: unfortunately nessuna: none rimasta (rimanrere): is left (to leave, remain) loro esistenza : their existance abbiamo (avere): we have (toh ave) ancora: still il libro-guida: the guide book conservato (conservare): kept (to keep) biblioteca: library mazzi di carte: card bunches per commemorare: to commemorate attraverso: through matrimonio: marriage secondo: according alcuni storici: some historians ne esistono (esistere): exist (to exist) sparsi (spargere): scattered (to scatter) soltanto: only sono accertati (accertare): ascertained (to ascertain) in possesso: in possession poi donato (donare): then donated (to donate) sembra essere: seems to be antico: ancient il seme: the seed denari: suits raffigura: depicts il fiorino: the florin oro: gold membri: members si trova: can be found oggi: today nonostante: inspite alcune differenze: some differences guardando: looking at si possono tracciare: can be traced le linee di evoluzione: the evolution path attuali tarocchi: the tarots of today nel corso: during infatti: indeed ha continuato (continuare):continued (to continue) a caratterizzare: to be typical of oltre: beside numerosi outlet: many outlets in cui poterne acquistare: where you can buy them bellissimi esemplari: beautiful examples abbiamo (avere): we have (to have) la bottega: the shop disegnatore: the designer nel suo laboratorio: in his workshop disegni medievali: medieval illustrations accessori: accessories funzionali: functional interpretazione: interpretations simboli: symbols gli appassionati: the fans, the lovers devono assolutamente passare: must absolutely stop by molto particolari: very particular
w ww ww. w. tthi hn in k span k i t a ilsh i a.c no .c mo m 7

VIAGGI
offre (offrire): offers (to offer) tanto: much moda: fashion mostre darte: art shows molto altro: much more ma anche: but also chi vuole rilassarsi: who wants to relax stare: to stay, stay contatto: touch una gita: a trip laghi vicini: nearby lakes a meno di unora: at less than half hour troviamo (trovare): we can find (to find) ad esempio: for example una volta: once patrimonio: heritage site tra: among Svizzera: Switzerland vicino: near lungo: along si estende (estendere): spreads out (to spread out) la piccola: the small pittoresca citt: picturesque town giardini: gardens le sue palme: its palm trees fiori: flowers si possono ammirare: you can admire costruito (costruire). built (to build) la chiesa: the church inverno: winter accedere :to get access stazioni sciistiche: ski resorts attraverso: through la funivia: cable railway che permette (permettere): that allows (to allow) vedere: to see circostante: around dallalto: from up non ama (amare): doesnt love (to love) sciare: to ski pu dunque provare: can therefore try eccitante esperienza: an exciting experience godere: enjoy un paesaggio: a landscape a valle: downstream grazie al: thanks to isole: islands che si vedono (vedere): that can be seen (to see) cittadina: town chiamate: called terre: lands collegate: connected traghetti: ferries barche: boats meta di moltissimi turisti: destination of very many tourists ne amano (amare): love (to love) il clima mite: the mild climate
l

I laghi di Milano
Milano
offre tanto ai turisti: moda, bar e ristoranti, monumenti, mostre darte e molto altro. Ma anche chi vuole rilassarsi e stare a contatto con la natura ha la possibilit di organizzare una gita ai laghi vicini. A meno di unora da Milano troviamo ad esempio il Lago Maggiore. Una volta patrimonio della famiglia Borromeo, il secondo pi grande lago dItalia situato tra Piemonte, Lombardia e Svizzera ed molto vicino alle Alpi. Lungo il lago Maggiore si estende la piccola ma pittoresca citt di Stresa. Oltre ai suoi giardini, le sue palme e i suoi fiori, si possono ammirare la Villa Ducale, palazzo in stile neoclassico costruito nel 1770, la Chiesa di S. Ambrogio e il Palazzo dei Congressi. In inverno c la possibilit di accedere alle stazioni sciistiche attraverso la funivia che permette, inoltre, di vedere tutta la citt e larea circostante dallalto. Anche chi non ama sciare pu dunque provare questa eccitante esperienza e godere di un panorama suggestivo. In realt un paesaggio bellissimo viene anche offerto a valle grazie al lago e alle isole Borromee, che si vedono infatti dalla cittadina. Le Isole Borromee, chiamate cos perch di propriet della famiglia Borromeo, sono 3 bellissime terre collegate a Stresa da traghetti e barche, meta di moltissimi turisti che ne amano il clima mite e la vegetazione.

novembre 2012

NellIsola Madre, ad esempio, gli appassionati della natura possono visitare il giardino botanico, ma soprattutto ammirare le piante rare e i fiori esotici che rendono lambiente subtropicale. Ci sono inoltre pavoni, pappagalli e fagiani che circolano in piena libert offrendo uno spettacolo magnifico. Non manca larchitettura con un imponente palazzo della famiglia Borromeo risalente al 1590 dove si possono vedere collezioni di bambole, di porcellane e di livree. Il Palazzo Borromeo pi importante, per, si trova nellIsola Bella. Costruito nel 1632, il monumentale palazzo in stile barocco ed il suo giardino occupano gran parte del territorio che misura 320 m di lunghezza e 400 m di larghezza. Allinterno si possono vedere dei bellissimi arazzi, mobili, statue e dipinti di grande valore artistico. Il giardino circostante un tipico giardino allitaliana seicentesco, con terrazze sovrapposte e ornate con fiori, piante rare ed esotiche. A nord dellIsola Bella troviamo lIsola Superiore o dei Pescatori che, non pi propriet dei Borromeo, lunica delle 3 isole abitata da una piccola comunit. Allinterno di un territorio che si estende per 350 m di lunghezza e 100 m di larghezza troviamo una piccola piazzetta, vicoli stretti che portano fino alla passeggiata sulla punta settentrionale dellisola e le caratteristiche casette a pi piani. Tutte le case, costruite in altezza per sfruttare il pochissimo spazio a disposizione, hanno un grande balcone per far essiccare il pesce; la pesca, infatti, rimane lattivit principale di questa comunit di circa 50 persone che popolano lisola anche nei mesi invernali. Naturalmente dobbligo fermarsi a gustare del pesce freschissimo in una delle numerose trattorie vista lago. Oltre il Lago Maggiore, da Milano si pu raggiungere il Lago di Como, dalla particolarissima forma a Y rovesciata o, secondo alcuni, a forma di uomo con due rami che raffigurano le gambe. I suoi tre bracci che toccano Como, Lecco e Colico, presentano delle caratteristiche molto diverse tra loro : pi raffinato ed elegante quello di Como, pi naturale quello di Lecco e pi puro e selvaggio quello di Colico. Il suo paesaggio variegato sicuramente molto suggestivo tanto da colpire numerosi scrittori, filosofi e poeti che, fin dal Romanticismo, ne hanno cantato la bellezza.

VIAGGI
gli appassionati: the lovers possono visitare: can visit ma soprattutto: but above all le piante: plants fiori esotici: exotic flowers rendono (rendere): make (to make) ambiente subtropicale: subtropical environment pavoni: peacocks pappagalli: parrots fagiani: pheasants che circolanowho move around in piena libert: totally free offrendo: offering uno spettacolo magnifico: a wonderful sight non manca: there is no lack of risalente (risalire): tracing back (to trace back) vedere: see collezioni: collections bambole: dolls porcellane: china livree: liveries si trova: can be found costruito: built occupano (occupare): they occupy (to occupy) che misura (misurare): that measure (to measure) lunghezza: length larghezza: width bellissimi arazzi: very beautiful tapestries mobili: furnitures dipinti: paintings seicentesco: from the 17th Century sovrapposte: one upon the other esotiche: exotic nord: north non pi: not anymore propriet: property troviamo (trovare): we can find (to find) vicoli stretti: narrow alleys portano fino alla: lead to punta settentrionale: north point in altezza: in height per sfruttare: to take advantage of il pochissimo: the very little spazio a disposizione: space available per far essiccare: to dry il pesce: the fish rimane (rimanere): remains (to remain) popolano (popolare): populate (to populate) mesi invernali: winter months fermarsi: making a stop a gustare: to enjoy freschissimo: very fresh trattorie: trattorias vista lago: with a view on the lake si pu raggiungere: you can reach rovesciata: upside down secondo alcuni: according to some uomo: man rami: branches raffigurano le gambe: resembling legs tre bracci: three arms toccano (toccare): touch (to touch) pi raffinato: more refined puro: pure selvaggio: wild sicuramente: surely tanto da colpire: so much to strike scrittori: writers ne hanno cantato (cantare): sang about (to sing) la belleza: the beauty
w w w. t h i n k i t a l i a n . c o m

BIOGRAFIA
uno dei: one of veronesi: people from verona pi illustri: the most notable scrittori: writers alcuni: some personaggi straordinari: extraordinary carachters amati: loved ad esempio: for examples romanzi: novels pi celebri: most popular Malesia: Malaya fine Ottocento: end of the 19th century lotta (lottare): fights (to fight) contro: against un avventuriero britannico: british adventurer storia: story/history grazie anche ad: thanks also to trasposizioni: transpositions televisive: television (adj) cinematografiche: cinematographic entrata: entered

Emilio Salgari
Emilio Salgari uno dei
veronesi pi illustri. Uno dei pi prolifici scrittori italiani, la sua fantasia ha inventato alcuni

personaggi straordinari e molto amati come ad esempio Sandokan, il protagonista di uno dei suoi romanzi pi celebri. Nella Malesia di fine Ottocento,

dotato di: gifted with una fantasia inesauribile: endless fantasy senza aver mai lasciato (lasciare): without even ever having left (to leave) in grado di: able to terre lontane: far away lands esotici : exotic scriveva (scrivere): wrote (to write) minuzia: details sempre: always snobbato: snub, not considered nonostante: inspite pubblico: public, following, audience non ricevette (ricevere): never received (to receive) nacque (nascere): was born (to be born) una casa: a house della parrocchia: of the parish piccoli commercianti: small retailers non riusc: was not able to diventare: to become capitano di marina: naval officer/captain avrebbe voluto (volere): he would have liked (to want, to like) intraprese: undertook lattivit giornalistica: the journalist profession
l

il pirata Sandokan lotta contro il colonialista James Brooke, un avventuriero britannico. La sua storia, grazie anche ad alcune celebri trasposizioni televisive e cinematografiche, entrata nellimmaginario collettivo italiano.

Dotato di una fantasia inesauribile Emilio Salgari, senza aver mai lasciato l Italia, fu in grado di immaginare quelle terre lontane e quei personaggi esotici di cui scriveva con minuzia. Sempre snobbato dalla critica, nonostante il grande successo di pubblico, non ricevette mai grandi benefici economici dalla sua attivit di scrittore.

Emilio Salgari nacque a Verona il 21 agosto del 1862, in una casa della parrocchia di SantEufemia, da una famiglia di piccoli commercianti. Non risusc mai a diventare capitano di marina come avrebbe voluto, per cui a Verona intraprese lattivit giornalistica.

novembre 2012

L ebbe modo di venire a contatto con immagini di animali esotici importati nella citt veneta, allepoca ricca di stranieri, circhi e spettacoli per le strade della citt, che lo affascinarono e gli diedero lo spunto per i futuri romanzi.

BIOGRAFIA
l ebbe (avere): there he had (to have) modo di venire a contatto: the chance to get in touch, to get to know citt veneta: a city in Veneto region epoca: epoch ricca di: rich of stranieri: foreigners circhi: circuses spettacoli: shows le strade: the streets lo affascinarono: fascinated him gli diedero (dare): gave him (to give) lo spunto per: the idea for primo lavoro: first job un racconto: a tale puntate: episodes chiamato: called allet di : at the age of ventanni: twenty years un settimanale Milanese: a weekly periodical from Milan a partire dal: starting from riscosse: met with/had much success un notevole: a notewrothy./remarkable a puntate: published in instalments. giornale Veronese: a newspaper from Verona tra: between opera: artworks racconti: tales/stories in vari cicli in several cycles risultano inseriti (inserire): are placed (to insert, to place) un accurato contesto storico: in an accurate historical context la ricostruzione: the reconstruction riguardanti: pertaining to le vicende politiche: the political events paesi: countries da lui: by him descritti: described scrisse (scrivere): wrote (to write) precursori della fantascienza: science fiction precursors filone: branch mor (morire): died (to die) pazzo: insane suicida (in realtion with the verb morire): committed suicide
w w w. t h i n k i t a l i a n . c o m

Il suo primo lavoro scritto fu un racconto in quattro puntate

chiamato I selvaggi della Papuasia, scritto allet di ventanni e pubblicato su un settimanale A partire

milanese.

dal 1883, riscosse un notevole successo con il romanzo La tigre della Malesia, pubblicato a puntate sul giornale veronese La nuova Arena. Tra il 1892 al 1898 pubblic circa una trentina di opere e deve la sua popolarit ad una impressionante produzione romanzesca, con ottanta opere (e oltre 100 racconti) distinte in vari cicli avventurosi, con linvenzione di personaggi di grande successo come Sandokan, Yanez de Gomera e il Corsaro Nero. Tali personaggi risultano inseriti in un accurato contesto storico e la ricostruzione delle informazioni riguardanti le vicende politiche dei paesi da lui descritti molto accurata.

Scrisse anche diverse storie fantastiche ed considerato uno dei precursori della fantascienza in Italia e in particolare membro del filone del romanzo scientifico. Mor pazzo e suicida nel 1911.

VIAGGI
allo sbocco: at the mouth fiume: river tempo: time Antica Roma: Ancient Rome sorse (sorgere): rose (to rise) un grande insediamento: a large settlement forte: strong via di comunicazione: communication channel tra: between diventer (diventare): will become (to become) una citt: a city prender il nome (prendere): will take the name (to take) ancora: still ben visibile: well visible anfiteatro: amphitheatre, arena il cuore pulsante: the beating heart cultura scaligera: Veronas culture sicuramente: surely meglio conservati: well preserved mondo: world scenografia: set fa da cornice: is the frame soprattutto: above all la stagione lirica: the opera season trova (trovare): is found (to find) la cornice: the frame/the setting le sue rappresentazioni: its representations dopo la caduta: after the fall cadde (cadere): fell (to fall) mani: hands comuni: communes, city-states ricominci (ricominciare): restarted (to restart) espandersi: to expand itself grazie ad: thanks to una florida:a prosperous felice: happy operose: industrious classe mercantile: merchantile class a dominare: the one who dominated was la potente famiglia: the powerful family rimarr (rimanere): will stay (to stay) sotto di loro): under their power a lungo: for a long time divenne (divenire): became (to become) un possedimento: a possession/ consegnandosi: handing itself over ne detenne il dominio: ruled over, dominated fino al: until the anno: year venne insediata (insediare): was took over truppe: troops essere divisa: was divided primi anni: first years ottocento: 19th century fu annessa (annettere): was annexed (to annex) asburgico: pertaining to the House of Hapsburg fatto parte: being part rimanda a (rimandare): returns to (to return) sempre: always capolavoro: masterpiece ambientata: set un odio immenso: a huge hate rispettivi rampolli: respective descendants si innamorano: fell in love with each other storia damore: love story avr purtroppo (avere): will unfortunately have (to have)
l

Verona
Allo sbocco del fiume Adige,
al tempo dellAntica Roma sorse un grande insediamento forte della sua posizione perfetta sulla via di comunicazione tra lItalia e lEuropa Centrale. Linsediamento diventer poi una citt e prender il nome di Verona. La presenza fondamentale dellimpero romano ancora ben visibile nellimponente anfiteatro, detto lArena di Verona, il cuore pulsante della cultura scaligera. E sicuramente uno degli anfiteatri meglio conservati al mondo e la sua scenografia fa da cornice ai principali eventi artistici di Verona, soprattutto la stagione della lirica che trova nellanfiteatro la cornice perfetta per le sue rappresentazioni. Dopo la caduta dellImpero Romano, la citt cadde nelle mani dei Goti e dei Longobardi. Nel periodo dei comuni, la citt ricominci ad espandersi grazie ad una florida e attivit economica, avvantaggiata dalla felice posizione geografica e dallo spirito di iniziativa della operosa classe mercantile. A dominare fu poi la potente famiglia Della Scala e la citt rimarr sotto di loro a lungo, fino a che divenne un possedimento di Venezia, consegnandosi spontaneamente alla Repubblica Veneta che ne detenne il dominio fino al 1796. In questo anno, Verona venne insediata dalle truppe di Napoleone per poi essere divisa nei primi anni dellottocento tra francesi e austriaci. Nel 1814 fu annessa allimpero asburgico dopo aver fatto parte dal 1805 del Regno dItalia napoleonico. Verona nellimmaginario del turista rimanda comunque sempre a William Shakespeare ed al suo capolavoro, Giulietta e Romeo, tragedia ambientata proprio nella citt veneta. I Montecchi e i Capuleti sono due famiglie nobili di Verona che Shakespeare immagina divise da un odio immenso: i rispettivi rampolli, Romeo e Giulietta, si innamorano, ma la loro storia damore avr purtroppo un tragico finale.

novembre 2012

Tuttora folle di turisti ed innamorati non mancano di visitare il balcone pi famoso e fotografato del mondo, il balcone di Giulietta. Non sappiamo se i due giovani siano mai esistiti, ma sappiamo solo che lo scrittore inglese non visit mai Verona, tuttavia la casa di origine medioevale che si trova nellattuale via Cappello a Verona, viene considerata come la casa di Giulietta e la gente vi continua ad affluire. La statua di Giulietta che si trova nel cortile il monumento pi fotografato della citt. Altro luogo interessante di Verona Piazza delle Erbe, con edifici storici, case trecentesche e palazzi barocchi ,e Piazza dei Signori, il aristocratica, salotto offre della citt. Elegantemente alla vista lala rinascimentale del palazzo comunale e la facciata settecentesca della Domus Nova. Siamo nel cuore della citt storica, dove si trovano le tombe della famiglia Scala, le famose Arche Scaligere, e non lontano, la bellissima chiesa in stile gotico di Santa Anastasia. Da non perdere anche il Duomo, con opere darte come dipinti di Tiziano, e le chiese di San Fermo e San Zeno Maggiore: questultima custodisce unopera del Mantegna. Verona una citt celebre anche per la Fiera dei cavalli di razza, una manifestazione che esiste dal 1898, e per il Vinitaly, una delle pi prestigiose fiere mondiali del vino. Rinomatissimi i vini, dal Prosecco al Valpolicella, dal Recioto allAmarone o al Custoza. La tradizione veronese della buona cucina ricca e gloriosa ed il suo territorio ricchissimo di prodotti tipici che negli ultimi anni hanno ricevuto sempre maggiori apprezzamenti con certificazioni di tipicit e tutela. Verona e la sua provincia sono ricche di piatti a base di riso vialone nano da gustare in ottimi risotti a insieme al tradizionale radicchio rosso, la pasta e fasoli e la polenta e osei. Da non dimenticare il famosissimo Pandoro, uno dei dolci simbolo della tradizione natalizia italiana.

VIAGGI
tuttora: still nowadays folle: crowds innamorati: lovers non mancano di visitare: dont fail to visit il balcone: the balcony Giulietta: Juliet non sappiamo (sapere): we dont know (to know) sesiano mai esistiti (esistere): if they ever existed (to be, to exist) ma sappiamo (sapere): but we know (to know) lo scrittore: the writer non visit (visitare): never visited (to visit) la casa: the house che si trova (trovare): that can be found (to find) attuale via: current street viene considerata (considerare): is considered (to consider) la gente: the people vi continua (continuare): continues (to continue) ad affluire: to flock cortile: yard edifici storici: historical buildings case trecentesche: houses of the 14th century il salotto: the living room offer (offrire): offers (to offer) vista: view lala rinascimentale: the Renaissance wing la facciata: the facade siamo (essere): we are (to be) non lontano: not far la bellissima chiesa: the beautiful church da non perdere: dont miss opere darte: artworks dipinti: paintings ultima: last custodisce (custodire): treasures (to treasure) celebre: famous cavalli di razza: thoroughbred horses una manifestazione: a show fiere: fairs, exhibitions mondiali: world vino: wine rinomatissimi: very renowned buona cucina: good cuisine prodotti tipici: typical local products negli ultimi anni: in the last years hanno ricevuto (ricevere): have received (to receive) maggiori apprezzamenti: greater appreciations tipicit: typicality tutela: preservation, protection riso vialone nano: rice typical of the area da gustare: to be enjoyed ottimi risotto: very good risottos insieme: together radicchio rosso : red chicory fasoli: Veneto slang for fagioli, that is in English: beans osei : Veneto slang for uccelli that is in English: birds non dimenticare: Dont miss/not to be missed dolci: sweets/desserts natalizia italiana: Italian Christmas (adj)
w w w. t h i n k i t a l i a n . c o m

BIOGRAFIA
una gloria nazionale: a national pride amati: loved attori: actors nato: born una insegnante: a teacher (female) nel corso della sfolgorante carrier: during his shining career ha recitato (recitare): he acted in oltre: in more than cominciata con (cominciare): started with (to start) il doppiaggio: dubbing sin dal: since lavora (lavorare): works (to work) imitatore: imitator comparsa: extra, walk on anni: years vince (vincere): wins (to win) il concorso: the competition doppiatore: dubber il protagonist: the main character si afferma: he establishes himself mondo: world rivista: revue molto seguito: very popular guerra: war maestro: Maestro lo sceglie (scegliere): chooses him (to choose) lo richiama (richiamare): he calls him again (to call again) di ogni tempo: of all times ormai: by that time escono (uscire): come out (to come out) tredici: thirteen lo spaccone: the swaggerer/braggart il mito degli: the myth of ricever (ricevere): will receive (to receive) le chiavi: the keys citt: city la carica di Governatore onorario: the honorary position of Governor vince (vincere): wins (to win) il Nastro dargento: the name of an Italian award miglior attore: best actor
l

Alberto Sordi
Alberto Sordi una gloria
nazionale. Uno dei pi popolari e amati attori del cinema italiano, nato a Roma il 15 giugno 1920, nel cuore di Trastevere, da un direttore dorchestra e una insegnante. Nel corso della sua sfolgorante carriera ha recitato in oltre 150 film. La sua avventura artistica cominciata con la radio ed il doppiaggio.

Sin dal 1936 lavora come imitatore e comparsa in alcuni film. In quegli anni vince il concorso della Metro Goldwyn Mayer come doppiatore di Oliver Hardy. Nel 1942 il protagonista de I tre aquilotti di Mario Mattoli e si afferma sempre pi nel mondo della rivista di variet, un genere teatrale molto seguito negli anni drammatici della guerra.

Il 1951 anche lanno della grande occasione. Un grande maestro come Fellini lo sceglie per una parte nel film Lo sceicco bianco e lo richiama per un altro film, I vitelloni, un capolavoro del cinema di ogni tempo.

Sordi ormai una star: solo nel 1954 escono tredici film da lui interpretati, fra cui Un americano a Roma di Steno, nel quale reinterpreta Nando Moriconi, lo spaccone romano con il mito degli States. Lanno successivo a Kansas City, ricever le chiavi della citt e la carica di Governatore onorario . Sempre nel 54 vince il Nastro dargento come miglior attore non protagonista per I vitelloni.

novembre 2012

Successivamente, dar vita ad una galleria di ritratti straordinari, con lintento di tratteggiare di volta in volta i difetti pi tipici ed evidenti degli italiani, a volte sottolineati benevolmente, a volte con ferocia.

BIOGRAFIA
dar vita ad (dare): will give life to (to give) ritratti straordinari: extraordinary portraits tratteggiare: to sketch (figurative) volta in volta: time after time difetti: defects a volte: sometimes sottolineati: highlighted benevolmente: sympathetically ferocia: ferociousness continua (continuare): continues (to continue) inarrestabile: unstoppable avr (avere): will have (to have) il suo apogee: the height of his fame oro: gold/golden ricever (ricevere): will receive riconoscimenti: acknowledgements solo per citarne alcuni: just to mention a few ha regalato: gave inesauribile: unlimited, endless di ritratti: of portraits per avere: to have un quadro: a picture, a description epoca: epoch, time si cimenta: he tries, he undertakes regista: director gira (girare): shots (to shoot) premiato: awarded mentre: while due anni dopo: two years after torna (tornare): comes back, returns (to return) farsi dirigere: to be directed maestri: masters, maestros rispettivamente: respectively col: with the grottesco: grotesque una prova: a performance gli valse (valere): that earned him (to earn) lennesimo premio: yeat again an award premi: awards innumerevoli: unlimited scompare (scomparire): passes away (to pass away) et: age una grave malattia: an acute disease durata: that lasted sei mesi: six months
w w w. t h i n k i t a l i a n . c o m

Lescalation di Sordi continua inarrestabile e avr il suo apogeo negli anni Sessanta, il periodo doro della commedia allitaliana. Ricever riconoscimenti per La grande guerra di Monicelli, per I magliari e Tutti a casa di Comencini , solo per citarne alcuni. Lattore ha regalato al cinema italiano una carrellata inesauribile di ritratti, indispensabile per avere un quadro realistico dellItalia dellepoca.

Nel 1966 Sordi si cimenta anche come regista e girail film Fumo di Londra, anchesso premiato mentre due anni dopo torna a farsi dirigere da altri due maestri della commedia come Zampa e Nanni Loy, rispettivamente col grottesco Il medico della mutua e Detenuto in attesa di giudizio.

Ma Sordi stato anche un meraviglioso interprete drammatico. Una prova famosa per intensit quella di Un borghese piccolo piccolo, sempre di Monicelli, che gli valse lennesimo premio. I film ed i premi sono innumerevoli. Sordi non stato solo un attore, ma un simbolo. Scompare allet di 82 anni il 25 febbraio 2003 nella sua villa di Roma, dopo una grave malattia durata sei mesi.

TRADIZIONE
una ricetta: a recipe se siete (essere): if you are (to be) avete (avere): have (to have) appetite: appetite potete scegliere (potere): you can choose (can, to be able to) piatti tipici: local cuisine dishes un piatto : a dish che forse pochi conoscono (conoscere): that very few people know (to know) il nome : the name deriva dalla (derivare): comes from (to come from) parola: word spagnola: spanish ricavarono (ricavare): obtained, got (to get) divent (diventare): became (to become) cibo: food conosciuto come: known as si pu considerare: can be considered sembra infatti (sembrare): it seems indeed (to seem) siano stati: it was (literally: were) ad insegnare: to teach friggere : to fry palline di carne trita : fried meatballs in seguito: after le hanno diffuse: spread them, made them popular fin dallinizio_ from the beginning polpette: meatballs pi comuni: most common tondeggiante: rounded macinata: minced cruda: raw olio : oil gi cotta: already cooked passata nel pane grattugiato: dipped in breadcrumbs, breaded tuorlo duovo: egg yolk ancora una volta: once again fritta nel burro: fried with butter il fatto: the fact siano preparati (preparare): are prepared (to prepare) cotta: cooked dimostra (dimostare): shows (to show) povero: poor nato: born per consumare: to consume gli avanzi: the leftovers manzo: beef avanzata: left di solito: usually lessa: boiled salsiccia: sausage pezzi: pieces sono rimasti (rimanere): are left (to leave) pranzo: lunch del giorno prima: of the day before a volte: sometimes le schiacciatine: the patties vengono cotte (cuocere): are cooked (to cook) sugo di pomodoro: tomato sauce
l

Una ricetta milanese


Se siete a Milano e avete appetito potete scegliere tra molti piatti tipici e noti come il risotto e la cotoletta; c per un piatto tradizionale che forse pochi conoscono : i Mondeghili. Il nome deriva dalla

parola araba al-bunduc trasformata poi nella parola spagnola albondiga da cui i milanesi ricavarono la parola albondeguito che divent definitivamente mondeghilo : levoluzione del nome la testimonianza delle origini arabe del cibo conosciuto come polpetta, di cui il mondeghilo si pu considerare una variante. Sembra infatti che siano stati gli arabi ad insegnare agli spagnoli luso di friggere delle palline di carne trita; gli spagnoli, in seguito, le hanno diffuse in Italia. Fin dallinizio, i mondeghili si sono distinti dalle polpette pi comuni; le polpette infatti sono di forma tondeggiante, preparate con carne macinata cruda e per lo pi fritte nellolio, mentre i mondeghili sono preparati con carne gi cotta passata successivamente nel pane grattugiato, nel tuorlo duovo, ancora una volta nel pane e infine fritta nel burro. Il fatto che i mondeghili siano preparati con carne cotta dimostra la loro origine di piatto povero e nato per consumare gli avanzi; limpasto, infatti, composto da carne di manzo avanzata, di solito lessa, salsiccia, salame o mortadella e tutti gli altri pezzi di carne che sono rimasti dal pranzo del giorno prima. A volte le schiacciatine vengono cotte nel sugo di pomodoro.

novembre 2012

Come abbiamo gi detto, i mondeghili derivano da un piatto arabo e, successivamente, spagnolo, ma sono diventati cos importanti per Milano che nel 2008 il Comune ne ha concesso il riconoscimento di De.Co. (denominazione comunale). Questo titolo, che indica lappartenenza di un prodotto ad un territorio, un riconoscimento dato dallAmministrazione Comunale a prodotti gastronomici che la popolazione di quel territorio vuole far riconoscere come propri. Vediamo, dunque, come si prepara questo tradizionale piatto milanese. Ingredienti: (per 6 persone) 400 g di carne di manzo gi cotta 100 g di salsiccia 50 g di mortadella di fegato 40 g di grana grattugiato 2 uova 1 panino di pane raffermo sale e pepe burro pangrattato 1 mazzetto di prezzemolo fresco Preparazione Tritare la carne, la salsiccia e la mortadella. Bagnare il pane nel latte e poi unirlo alla carne. Aggiungere le uova, il formaggio, sale e pepe e mescolare bene per amalgamare tutti gli ingredienti. Formare delle palline di media grandezza e poi schiacciarle leggermente. Passare le schiacciatine ottenute prima nel pane, poi nelluovo e poi ancora nel pane. In una padella antiaderente far scaldare il burro e poi distribuire i mondeghili. Girarli quando diventano dorati. Dovranno risultare croccanti allesterno e morbidi allinterno. Servirli caldi o a temperatura ambiente. Buon appetito!!

TRADIZIONE
come abbiamo gi detto (dire): as we already said (to say) derivano (derivare): come from (to come from, derive) ma sono diventati (diventare): they became (to become) ne ha concesso (concedere): granted them (to grant, concede) il riconoscimento: the recognition che indica (indicare): that shows, that indicates (to indicate) lappartenenza: the belonging, the affiliation vuole far riconoscere: want them to be recognized come propri: as their own vediamo (vedere): lets see (to see) come si prepara (preparare): how to prepare (to prepare) manzo: beef gi cotta: already cooked mortadella di fegato: mortadella made with liver grana grattugiato: parmesan cheese uova: eggs panino: bread roll pane raffermo: stale bread sale: salt pepe: pepper burro: butter pangrattato: breadcrumbs mazzetto: a small bunch prezzemolo fresco: fresh parsley tritare: chop bagnare: dip latte: milk poi unirlo: then combine it/mix it aggiungere: add mescolare bene: mix well per amalgamare: in order to blend the ingredients perfectly formare: shape media grandezza: medium size poi schiacciarle: then press them leggermente: gently passare: dip le schiacciatine: the patties ottenute: obtained una padella antiaderente: non stick pan far scaldare: heat up poi distribuire: then distribute girarli: flip them quando diventano (diventare): when they become (to become) dorati: golden dovranno risultare croccanti: they will have to be crunchy allesterno: in the outside morbidi allinterno: soft on the inside servirli (servire): serve them (to serve) caldi: hot temperatura ambiente: at room temperature
w w w. t h i n k i t a l i a n . c o m

Grammar Corner: C and Com

C and Com
C (from ci ) and ci sono correspond to the English there is and there are. They state the existence or presence of something or someone. C tempo; non c fretta. (Theres time; there is no hurry.) Ci sono molti italiani a New York. (There are many Italians in New York.) C and ci sono should not be confused with ecco (here is, here are; there is, there are), which is used when you point at or draw attention to something or someone (singular or plural). C una parola difficile in questa frase. (Theres a difficult word in this sentence.) C and ci sono also express the idea of being in or being here/there. Scusi, c Maria? No, non c. (Excuse me, is Maria in? No, she isnt.) Come is used with all persons of essere in questions to find out what people or things are like. Come sei? (What are you like?) Com il museo darte moderna? (What is the museum of modern art like?) Come + essere is used in exclamations. Come sei biondo! (How blond you are!) Com dolce questo caff! (How sweet this coffee is!) Come sono buoni questi panini! (How good these sandwiches are!) Note the word order: come + verb + adjective. The subject, if expressed, is at the end of the exclamation. Com grande questo museo! (How big this museum is!) Exclamations of this kind are used much more frequently in Italian than in English. Com bella questa casa! (This is really a nice house! My, what a lovely house!)

novembre 2012

Ripetete dopo di me! Repeat after me!


Practice your prounciation and reinforce what you have learned in the November Grammar Lesson . Listen and Repeat!

C tempo; non c fretta. Ci sono molti italiani a New York. C una parola difficile in questa frase. Scusi, c Maria? No, non c. Come sei? Com il museo darte moderna? Com dolce questo caff! Come sono buoni questi panini! Com grande questo museo! Com bella questa casa!

www.thinkitalian.com
PO Box 124949
n

San Diego, CA 92112

www.thinkspanish.com
PO Box 124949
n

San Diego, CA 92112

www.thinkfrench.com
PO Box 124949
n

San Diego, CA 92112

Potrebbero piacerti anche