Sei sulla pagina 1di 20

IL TERMOMETRO DI GALILEO

Passo importante per lo sviluppo dello studio termologico, esempio dellinventivit Galileiana.

MATERIALE UTILIZZATO
Cilindro di vetro contenente liquido fortemente reattivo.

Ampolle di vetro contenenti del liquido colorato (alcool o acqua con colorante alimentare), aventi densit medie differenti e segnate per distinguerne la temperatura.

CILINDRO DI VETRO
La densit del liquido contenuto diminuisce sensibilmente al crescere della temperatura.
Il liquido utilizzato dallo studioso alcool (il funzionamento resta inalterato sostituendo acqua unita a colorante alimentare).

SFERETTE
Allinterno del cilindro Galilei inser delle piccole ampolle aventi attaccate delle leggere targhette metalliche ad indicare numericamente una temperatura.

Il

peso di ciascuna targhetta venne accuratamente calibrato e differenziato.

Il liquido venne aggiunto in quanto le ampolle, soffiate a mano, differivano in forma e dimensione e avevano diversa densit. ciascuna ampolla differisce dalle altre molto poco nella densit, che risulta quasi uguale a quella del liquido circostante.

PRINCIPI TEORICI DI FUNZIONAMENTO


Galileo si bas sugli studi compiuti precedentemente da altri scienziati e su vari principi della fisica. Nello specifico: Principio di Archimede
Leggi relative alla dilatazione termica nei fluidi Studi di Lorenzo Magalotti (primo realizzatore del termometro a bolle vitree nellAccademia del Cimento tra il 1657 ed il 1667).

PRINCIPIO DI ARCHIMEDE
Esso afferma che, se abbiamo due corpi (o fluidi) di densit differenti, quello con densit minore tender a salire verso l'alto, mentre quello con densit maggiore tender a scendere verso il basso.

Loggetto immerso nel liquido cos sottoposto a due forze: la forza di gravit (verso il basso) e la Spinta di Archimede (verso lalto), che possono essere in equilibrio.

DILATAZIONE TERMICA
A fronte di un aumento della temperatura, il liquido che contiene le boccette diminuir di densit, per il fenomeno della dilatazione termica nei liquidi.

Ad esempio, se un volume corrispondente ad un chilogrammo di liquido viene isolato dal resto dell'alcool nel pesetto, si assister al galleggiamento o l'affondamento dello stesso.

FUNZIONAMENTO PRATICO DEL TERMOMETRO


Per leggere la temperatura misurata, basta osservare il numero associato al colore della pi bassa fra le ampolline rimaste a galla.
Se l'ambiente esterno si trova a temperatura molto bassa, il liquido all'interno del cilindro avr densit maggiore di quella di tutte le ampolline, che rimarranno a galla. Aumentando le temperature, inizieranno gradualmente a cadere sul fondo le ampolline con densit superiore a quella del liquido.

LA DOMANDA SORGE SPONTANEA


Perch le ampolline che contengono il liquido non cambiano densit, nonostante la variazione di temperatura?
Ci accade poich il vetro ha coefficiente di dilatazione nettamente inferiore a quello del liquido. Il volume delle ampolline pu essere quindi considerato costante allo stesso modo della densit, ma solo se lesperimento viene svolto a determinate condizioni, quali variazioni limitate di temperature, vicine a 20C.

UN ESEMPIO DI TERMOMETRO
ampolla con liquido colorato in blu e targhetta a 18C ampolla con liquido colorato in giallo e targhetta a 20C ampolla con liquido colorato in verde e targhetta a 22C

ampolla con liquido colorato in porpora e targhetta a 24C


ampolla con liquido colorato in rosso e targhetta a 26C

SITUAZIONE INIZIALE

19C
La sferetta rossa, associata alla temperatura 26 C, viene spinta verso lalto, poich la densit del liquido abbastanza alta da permettere il suo galleggiamento. Per la stessa ragione le sferette rosa (24 C), verde (22 C) e gialla (20 C) salgono verso lalto.
La sferetta blu, invece, essendo associata ad una temperatura di 18 C, ha densit media pi elevata di quella del liquido e quindi va a fondo.

19C

22C
Ad una temperatura di 22 C, la sferetta rossa (26 C) galleggia, poich la densit del liquido abbastanza elevata da farla salire verso lalto. La sferetta rosa (24 C) sale per lo stesso motivo, e la sferetta verde (22 C), si trova circa a met del cilindro, in quanto la densit del liquido non abbastanza tale n da farla galleggiare n da mandarla a fondo. La sferetta gialla (20 C) ha invece una densit media maggiore di quella blu (18 C) va completamente a fondo.

22C

23C
Ad una temperatura di 23 C, notiamo un cambiamento: la sferetta rossa (26 C) riesce ancora a galleggiare, ma quella rosa (24 C) non riesce a salire pi come prima, indice che con laumento della temperatura la densit del liquido del cilindro non in grado di innalzarla ulteriormente.
Le ampolline verde (22 C) e gialla (20 C), invece, scendono verso il basso, perch hanno densit media maggiore di quella del liquido contenuto nel cilindro. La sferetta blu (18 C) rimane sempre sul fondo del cilindro.

23C

30C
Ad una temperatura di 30C, lampollina rossa (26 C) finalmente scende verso il basso, perch la densit del liquido ora troppo bassa per farla galleggiare.

La sferetta rosa (24C) scende ulteriormente, cos come le sferette verde (22C) e gialla (20C), mentre lampollina blu (18C) resta sempre sul fondo del cilindro.

30C

PRESENTAZIONE REALIZZATA DA NICOL BACCHETTI

NICOL CAMMORANESI
ANDREA CECCARANi

RICCARDO DI LEO
FRANCESCO FAVILLA

Con la partecipazione straordinaria di: MARICA PETTINELLI