Sei sulla pagina 1di 9

Gennaio 2014 Numero 5

Il nome del nostro giornalino pi che mai appropriato. Occorrono le mie scuse. passato davvero troppo tempo dallultimo numero. Allora cominciamo senza perdere altro tempo. Gli articoli scritti da voi saranno un po datati, ma prendiamola cos: serviranno a ricordare le gite di inizio autunno e le vacanze natalizie. Buona lettura. Paola

ANDIAM, ANDIAM, ANDIAMO A LAVORAR


Alle 8,45 ricevo un messaggio da Andrea e Diego: Noi siamo gi qui. Io ero sulla strada di ritorno da San Gillio. Ero andato a prendere un operaio a casa: Lorenzo Gai. Alle 9,15 il manipolo di ragazzi con il capomastro senza piet era al parco della Pace. Io in macchina e i ragazzi dalla sede al parco a piedi, spingendo carriole, portando pale e pennelli. Il compito era quello di dare un supporto nel cantiere Gioco anchio. Definite in modo chiaro le consegne ci siamo messi subito allopera. Ci tengo a citare chi era presente: Nico, Keivan,

Andrea, Massimo, Lorenzo, Giulio, Maurizio, Federico, Gabriele e Diego. Dovevamo trasportare terra e riempire i cordoli di delimitazione. Spianare in modo corretto e allargare delle aree per la predisposizione dei giochi con il piccone. Sono stati bravissimi. La gente di passaggio si fermava a guardare. Volevo vedere il sudore sgorgare dalla fronte. Cos stato. Pala e piccone non tradiscono. Non pu non venirmi in mente il mio trascorso giovanile di manovale da muratore con mio pap. Ho delle cose in sospeso. Oggi era il giorno dei defunti, stata unoccasione per parlare un po con lui. Ho spiegato, o almeno ho

cercato di trasmettere come, tenendo bene gli attrezzi in mano si faccia meno fatica. Schiena diritta, pala appoggiata alla coscia, piccone con movimenti lenti ma decisi. stato un momento anche di chiarimento fra alcuni di loro. Il lavoro aiuta. Anche in questo. Il grido era TERRAAAAAAA. FORZA! Fra il serio e il meno serio sembrava un vero ambiente di lavoro. Pausa pranzo e poi si riprende. Io, fatto salvo una breve parentesi nel primo pomeriggio, dove ho usato la pala, da buon capomastro, ho usato un solo attrezzo: la macchina fotografica. Nico Paiuzza

I lavori forzati

UNA GIORNATA CON GLI ASINI

Il 20 ottobre 2013 siamo andati a Foresto, sopra Bussoleno, dove ci aspettavano Mario e Chiara della Compagnia degli asinelli. Lintento era quello di farci conoscere ed entrare i relazione con Pippo, Rodolfo ed Elvira, tre asinelli. Ileana e Gloriana hanno organizzato tutto in modo perfetto. Il gruppo Audido era formato da una trentina di persone. Sempre piacevole la compagnia degli accompagnatori: Irma, i Brusa, Raffaele, i Mattalia, Lorenza e Pierluigi, Gloriana, Ileana. Ritrovo alle 8,30 alla stazione di Alpignano. In modo un po rumoroso, ma siamo fatti cos. Glo e Irma, sempre valido il suo supporto nei momenti difficili, oltre a portare allegria al gruppo, hanno raccolto le quote di partecipazioni. Essere mamma e volontaria non facile. Biglietti acquistati sul treno. Arrivo a Bussoleno verso le 9,40 e sosta idrica in stazione. Ad aspettarci alla stazione gli accompagnatori con gli asinelli. Il tempo non era il massimo, ma la pioggia era lieve. Mario e Chiara ci hanno

presentato gli asinelli, come avvicinarsi, come entrare in rapporto con loro. Alcuni zaini sono stati caricati sul dorso degli asinelli. Entusiasti i ragazzi, iniziata poi la camminata verso Foresto. Ogni tanto ci si fermava per entrare in contatto fisico con gli asinelli. Alle 11,30 siamo arrivati nellazienda in cui vivono gli asinelli. Mario e Chiara hanno insegnato ai ragazzi come e cosa dar loro da mangiare. Dopo siamo andati a vedere le arnie con le api. Pranzo al sacco nella cucina dellazienda. Ci hanno poi offerto te o caff. A seguire i ragazzi a turno, hanno portato a passeggio gli asinelli. Inoltre, alcuni ragazzi hanno pulito gli zoccoli. Buona liniziativa di Ileana di intervistare le persone e i ragazzi che hanno partecipato allesperienza. Verso le 15 iniziata la camminata di rientro verso Bussoleno. La pioggia si fatta pi intensa. Ma non importa, le emozioni provate sono state tante. Nico Paiuzza

Ileana ha raccolto le impressioni dei ragazzi e Pier ha fatto un reportage fotografico. Ottimi cronisti! GIULIO: Sono molto contento di questa giornata, mi piacciono molto gli asini Rodolfo, Pippo ed Elvira. Sono contento della camminata che abbiamo fatto stamattina, oggi pomeriggio ho voglia di portare anchio un asinello e guidarlo. Anche se il tempo brutto, sono contento della gita e della compagnia. Poi gli ho dato da mangiare il fieno e le castagne. Poi abbiamo visto le api. Son contento dei signori Chiara e Mario perch ho visto molto disponibili e molto gentili. EMANUELE: Gli asini se vai indietro scalciano (ma non so se vero) e mi hanno fatto paura. ANDREA: Mi son divertito, oltre alla pioggia fa freddo, ma mi son piaciuti moltissimo gli asini. TOMMASO: La gita stata molto carina e bella e mi piaciuta tanto. KEIVAN: mi piaciuto venire qua e mi piaciuto portare gli asini in giro. FABIO: stata una bella giornata e mi sto divertendo molto. NICOL: l'asino abituato a stare vicino a una persona esperta. Perch l'asino l'animale che quando si sposta ha bisogno di una persona che lo chiami. PIER: andata bene per i ragazzi tutti, asini compresi! PIERLUIGI: Io sono felicissimo di aver conosciuto gli asini da umili, bistrattati, sconosciuti e con giudizi negativi, scoprirli invece dolci, laboriosi, intelligenti. DANIELA: A me piaciuto il posto, anche gli asini. Poi la gente del posto simpatica, stato bello, mi son divertita, ci tornerei di nuovo. GIANFRANCO: Amicizia e compagnia hanno reso luminosa una giornata altrimenti grigia. ANGELO: Asino e api. PAOLA: stata una bella giornata anche se piovosa, mi sono divertita, abbiamo mangiato tutti quanti insieme, poi abbiamo bevuto qualcosa di caldo e poi abbiamo fatto un giro con gli asini. FEDERICA: Ti piaciuto? S MASSIMO: Molto bello anche se la giornata non bella, ci siamo divertiti con gli asini e li abbiamo portati in giro. GLORIANA: Io ho apprezzato moltissimo il fatto di camminare in mezzo alla nebbiolina sotto l'acqua, il profumo della terra bagnata, i colori che cambiano, questi splendidi animali e la compagnia di tutti. Ho riscoperto il piacere di bere un caff macinato sotto i miei occhi a mano, tutto un altro gusto. NICO: Per chi non lo sa, sulla mia scrivania ho un asino di cartone con delle specie di molle che avevo preso in via Roma. Su quest'asino c' scritto Io ho sempre torto e tu hai sempre ragione. MARCO: Mi piace molto stare qua con gli asini, fare la passeggiata, spazzolarli, loro sono tranquilli, poi ci hanno spiegato bene come pulire gli zoccoli, come grattarli bene che non ci sia la ghiaia.

ALFONSO: Ho portato due volte Pippo e Rodolfo, poi ho pulito loro le zampe, ho fatto un po' di difficolt per pulire le gambe e gli ho dato una spazzolata sugli arti, poi li ho abbracciati come mi ha detto Mario e ho dato loro un po' di castagne. RAFFAELE: Se non fossi venuto mi sarei perso qualcosa...mangiare sul fieno. ILEANA: eccomi arrivata a casa...la giornata stata intensa, sono felice di aver fatto provare l'emozione che ho provato io quando ho conosciuto Pippo, Elvira e Rodolfo. Ho visto i ragazzi entusiasti, ho visto i loro volti sorpresi nel vincere la paura di morsi o calci! Ho visto quanto bello anche per loro, come per noi, mettersi alla prova con le proprie mani! Grazie Audido, grazie a Mario e Chiara, un'altra esperienza positiva da aggiungere al nostro serbatoio. Ileana

I NUOVI DIVI
Grazie a Paola Alessandri per aver organizzato la giornata del 5 gennaio coinvolgendo al Castello di Rivoli lAudido, nell'ambito di Io Partecipo. Un evento ideato da Marinella Senatore, in cui tutti possono essere artisti o avere storie da raccontare. Siamo riusciti a coinvolgere 17 ragazzi e 7 accompagnatori. Arrivati al Castello di Rivoli alle 11, Elena ci ha accompagnato nella manica del castello. Ci aspettava un "regista", che ci ha fatto vedere un filmato in cui il tema di fondo era la rabbia. Una persona comune che va da due oculistici per un problema agli occhi, ma poi scopre che il problema dentro di lui, non un problema fisico, ma direi psicosomatico. Un medico un po' particolare gli mette due gocce dopo avergli detto di tenere gli occhi chiusi. Esce ed unaltra persona, pi calma... piange, ripensa al suo vissuto ha una sorta di pentimento. Dopo la parte pi bella: l'intervista ai ragazzi, Enzo e fuori ad Alessandra. Interviste non banali, ma con gli elementi di una ripresa cinematografica, luci telecamera sedia ambiente. Intervista singola, tutti hanno partecipato, anche chi ha problemi di comunicazione, a volte gesti o sguardi possono essere sufficienti, mai escludere qualcuno. Ascoltare la loro volont di partecipazione, qualunque sia. Poi pranzo al sacco o in caffetteria, al pomeriggio visita alla mostra di Marinella Senatore, davvero trasmetteva emozioni: dalle foto di un gruppo di persone nel golfo di Cagliari, ai solfatari di Enna, al filmato stile anni 50 in America. Si e poi passati al laboratorio: acrostici o serigrafia, guidati da Greta. Rientro in sede alle 18,30. Nico Paiuzza

SERATA SPAGNOLEGGIANTE CON LA PAELLA

IL 27 novembre si svolta la cena a base di paella. Hanno lavorato per voi: GIANNI-GABRIELLAENZO-GLORIANA-IRMA-RAFFAELE-LORENZA-MADDALENA RITA e MARIA GRAZIA.

E guardate la nostra Brunella cosa combina! Le Stanze di Alice Lo sportello di ascolto nasce per rilevare il bisogno dei cittadini, offrire un colloquio e informazioni inerenti i servizi e le risorse del territorio. Il gruppo degli psicologi accoglie le esigenze della popolazione in merito a: difficolt personali, familiari, di coppia, scelte scolastiche, disabilit, sofferenza psichica (depressione, ansia, attacchi di panico). PRENOTA un COLLOQUIO GRATUITO con i seguenti specialisti: Dott.ssa CASALE Bruna Cell. 347-0576103 Psicologa, Psicoterapeuta, Psicodrammatista Socia ASPI. Specializzata in terapie analitiche individuali e di gruppo con adulti e adolescenti. Consulente presso lAU.DI.DO. (AUtogestione DIversamente DOtati). Dott.ssa DALLORTO Daniela Cell. 334-6694626 Psicologa, Psicoterapeuta, Arteterapeuta. Specializzata in diagnosi, terapie individuali e di gruppo per let evolutiva, sostegno alla genitorialit, ai giovani con disabilit e alle loro famiglie. Dott.ssa DI VARA Giuseppina, Giulia Cell. 349-0967144 Psicologa, Specializzata in terapie familiari, di coppia, sedute individuali e di gruppo con adulti e adolescenti. Psicodrammatista Socia ASPI. Collabora con il Centro di Salute Mentale dellASL TO2. Dott.ssa SORTINO Marta Cell. 347-9358105 Psicologa, Psicoterapeuta. Specializzata in psicoterapia dei bambini ed adolescenti. Fornisce sostegno alla genitorialit (naturale, adozione, affido) e percorsi di accompagnamento alla gravidanza e alla relazione mamma bimbo prima infanzia. Dott.ssa TOSCANO Laura Cell. 347-6805018 Psicologa. Offre diagnosi e sostegno psicologico rivolto ad adulti. Collabora con il Centro di Salute Mentale dellASL TO1 fornendo consulenza sui servizi del territorio rispetto a diverse tematiche, tra cui disabilit e stress. Le Stanze di Alice, esperienza di ascolto attiva dal 2001, sono oggi presenti nei Comuni di: Alpignano, Caselette, Rivoli Per informazioni e prenotazioni contattare la psicologa di riferimento e consultare il sito del Comune: http://www.comune.alpignano.to.it/DettaglioNews/tabid/12263/Default.aspx?IDNews=14140

COME SONO ANDATE LE VACANZE NATALIZIE? Natale sembra ormai lontano. Il 22 dicembre stata organizzata una festa pre natalizia, come ogni anno. Ci che ha preoccupato i ragazzi questanno stato il pericolo che lultimo dellanno non si festeggiasse in sede. Alla fine per anche larrivo del 2014 stato festeggiato in compagnia con cena e balli. Con la giornata della Befana si concluso il ciclo di feste in Audido. Ritrovo in sede alle 14, siamo andati prima al parco della Pace per essere presenti alla festa della Befana organizzata dall'associazione Calabresi in collaborazione con altre associazioni , fra cui lAudido. Prima della distribuzione delle calze per i bambini siamo rientrati in sede. C'era una trentina di ragazzi, erano presenti anche Tiziana, Diego Gentile. Poi Raffaele, Mg, Rita, Ale, Nico, Maddy, Enzo, Amelia, Raffaela con il suo compagno, sono passati Simona Cerrina e Paolo Farsella. Musica, cioccolata calda, panettone e pandoro, bibite. Fra un ballo e l'altro abbiamo eletto la Befana Audido 2014. Mi sono confrontato con Alessandra e abbiamo deciso, da questo anno, di assegnare il titolo a una ragazza e non a una volontaria. Abbiamo fatto presente che essere Befana Audido, non una cosa negativa ma positiva. Spiegando che la Befana persone umile, ha insegnato ai re magi la strada verso Betlemme, porta piccoli doni , non ha renne e slitte ma vola su una scopa, porta buon auspicio per i prossimi raccolti e noi abbiamo l'orto. Non deve suscitare invidia da parte di altre ragazze, detto questo abbiamo consegnato la Befana ad Alessandra Panfilio. Lei era molto contenta. Ha capito il significato.

Nico Paiuzza animati rigorosamente in inglese. Voglio per concentrarmi sul corso degli adulti, marted dalle 19 alle 20,30. Un gruppo che oscilla dai sette ai nove studenti. Qualcuno partito da 0, altri sapevano gi parlare un po inglese. Ora, a distanza di qualche mese, sono in grado di raccontarmi come hanno passato le vacanze natalizie, che film hanno visto di recenteDurante le nostre lezioni non manca mai la musica, i nostri libri di testo sono i cd. Spero che questa esperienza continui negli anni e che anche i miei studenti (tutti) riescano a imparare divertendosi, non solo la lingua ma anche la cultura dei paesi in cui si parla inglese. Paola

Were the best Sono ormai ripresi tutti i laboratori e i corsi. Vi invito a raccogliere le opinioni, i suggerimenti e le impressioni dei partecipanti e degli educatori. I miei tre corsi di inglese vanno alla grande. Il marted comincio alle 18 con sei ragazzi. Alcuni si impegnano veramente prendendo appunti e facendo i compiti, altri sono sprovvisti di carta e penna ma partecipano comunque alla lezione. Il mercoled alle 16.30 seguo dei bambini, una lezione particolare, visto la tenera et dei miei allievi (3-5 anni). Mi diverto e per loro tutto un gioco. Quando metto su un dvd (Nemo, Alice, Bambi) casualmente il salone si riempie di adulti che si accomodano e guardano con noi i cartoni

AVVISI:
PROSSIMO INCONTRO VOLONTARI: 12 FEBBRAIO ORE 18 CERCASI PERSONA CHE CI INSEGNI A FARE LA PASTA LA MARTED SERA DALLE 19 ALLE 21. SAREBBE BELLO CHE FOSSE UN VOLTO NUOVO A FARLO. SI TRATTEREBBE SOLO DI DARE LE DRITTE AI DUE RAGAZZI, CONTROLLARE CHE SEGUANO LE ISTRUZIONI. OSSERVARE PI CHE FARE. OGNI VOLTA SONO PREVISTI MAX DUE OSPITI OLTRE ALLA PERSONA CHE AIUTA: TOTALE 5. CHI SI FA AVANTI ? VA BENE VOLONTARIO-VOLONTARIA-PAP-MAMMA CHIUNQUEASCOLTIAMO QUESTA LORO RICHIESTA. FRANCA HA GI DATO LA SUA DISPONIBILIT, MA OCCORRE UN VICE, IN CASO NON POTESSE QUALCHE VOLTA

IL 14 FEBBRAIO SI FESTEGGIA LAMORE IN SEDE. NON SOLO SAN VALENTINO PER CHI GI IN COPPIA, MA ANCHE PER CHI SINGLE.

Vieni, o gentile notte, vieni, o amabile notte dalla nera fronte, dammi il mio Romeo; e quando egli morr, prendilo e taglialo in piccole stelle, ed egli render cos bella la faccia del cielo che tutto il mondo s'innamorer della notte, e non prester pi nessun culto all'abbagliante sole. Shakespeare Romeo e Giulietta