Sei sulla pagina 1di 9

presents

La IV edizione del The Hallow Interpretation Award, si svolta nel contesto della festa a tema museo darte Galerie de lAlleau, tenuta a Frossasco il 15 marzo 2014. Il grande afflusso di partecipanti, e lalta percentuale di costumi e travestimenti di elevata qualit, ha reso il concorso uno dei pi eccellenti della storia del premio. Al premio principale, il Paride Award, dedicato alla migliore interpretazione e decisa dal pubblico, sono state inoltre per la prima volta affiancate tre nuove categorie minori, i cui premi sono scelti da una giuria interna. A differenza del premio principale, in cui v una classifica per numero di voti, ogni categoria minore presenta cinque nominati (stilati in ordine alfabetico) tra i quali viene eletta uninterpretazione vincente. Sono presenti inoltre delle menzioni per interpretazioni che pur non avendo superato la selezione finale, son stati considerati degni dalla giuria e dal pubblico. Lorganizzazione ci tiene particolarmente infine a ringraziare per il coinvolgimento, la partecipazione e la carica emotiva di tutti i partecipanti: senza di voi The Hallow non esisterebbe. Grazie mille! Il presidente, Bruno E. Rossi

G. Aichino M. Colella M. Gramigna A. Milani F. Recchia B. Rossi I. Stirpe

La giuria

Il Paride Award viene votato durante la serata dai partecipanti alla festa in base al gusto personale; il premio principale dei The Hallow Interpretation Awards.

1. 9 voti - Napoleone attraversa the Hallow (D.Modesti) 2. 7 voti - Turisti internazionali (F. Bruno, F. Guerra, I. Febbo, F. Musi, D. Ursida, M. Guarro, V. Praino, F. Cavallaro, E. Chiesa) 3. 5 voti - Il Bacio (E.Ruberto, C.Boscaggin) Il Paride Award va ad un esordiente delle feste The Hallow, la cui maschera ha colpito sicuramente per la presenza scenica, caratteristica che, sebbene di poco, ha permesso di superare lorganizzazione e lomogeneit dei secondi, detentori in carica del Paride Award, e la meticolosit e bellezza dei terzi classificati.

Daniele Modesti Napoleone attraversa the Hallow

Il Venus Award viene conferito dalla giuria allinterpretazione che riesce ad essere il pi attinente possibile allidea originale, tramite completezza e ricercatezza dei particolari, una buona realizzazione generale ed, eventualmente, uninterpretazione realistica del ruolo.

J. Vermeer: La ragazza con lorecchino di perla (S. Calvi) G.Klimt: Il Bacio (E. Ruberto, C.XXX) E.Degas: Ballerine (A. Gradinetti, I. Florio, G. Michela) P.Mondrian: Composizione 1921 (G. Mendoza) L. Da Vinci: La dama con lermellino (A. Bluebird)

Il Venus Award 2014 va a Silvia Calvi, per la precisione e la somiglianza con la ragazza da lei interpretata. Onore anche agli altri quattro candidati, il cui alto livello ha reso la scelta la pi ardua fra tutti i premi. Molto particolareggiato il Mondrian dipinto da Enrico Ruberto sul volto e la maglietta di Glenn Mendoza, degno di nota il costume vincitore dellHera Award, ma pi difficil e da rendere in somiglianza alloriginale, realistiche e organiche le ballerine impresisoniste Alma, Ilaria e Giulia, regale e ben interpretata, con un pizzico di furbizia nella scelta del pupazzetto, succedaneo dellermellino difficilmente rappresentabile altrimenti, la dama presentata da Alice Bluebird

Silvia Calvi La ragazza con lorecchino di perla

LHera Award viene conferito dalla giuria allinterpretazione la cui realizzazione stata effettuata dal interprete stesso; vengono valutati quindi la capacit, la tecnica, limpegno e la bellezza del prodotto finale.

G.Klimt: Il Bacio (E. Ruberto, C.Boscaggin) F.Hayez: Accusa segreta (I. Piovano) L.Fontana: Concetto spaziale (M. Candellieri) R.Lichenstein: Oh Jeff(C. Cesatti) E.Munch: Lurlo (L. Roncarolo, A. Franzi)

LHera Award va, votato allunanimit, a Enrico Ruberto, per aver creato e dipinto un costume impeccabile; inoltre stata tenuta in conto labilit espressa in altri costumi da lui dipinti per la festa. A farne le spese il costume Pop Art di Claudia Cesatti, unopera sicuramente di elevata qualit ed impegno, ma che ha pagato purtroppo la concorrenza di un avversario di livello eccelso. In finale anche il costume di Iris Piovano, che ha scelto coraggiosamente dinterpretare unopera non troppo noto al grande pubblico e poco vistosa, sebbene impeccabile nella realizzazione; nominati anche Marialuisa Candellieri, con unidea semplice ma ben riuscita, e Luca Roncarolo (in coppia con Alberto Franzi) abituato alle candidature per i costumi geniali, che riuscito a sconfinare nel campo dellimpegno creativo.

Enrico Ruberto, Cristina Boscaggin-Il bacio

LAthena Award viene conferito dalla giuria allinterpretazione che riuscita a interpretare il tema proposto in maniera pi fantasiosa; vengono perci considerate le maschere concettualmente pi inaspettate, seguite eventualmente dalla realizzazione e dallinterpretazione del personaggio.

La madre di Mr.Bean (A. Michelerio) Autoritratto (S. Cicchelli) Le minette noir (M. Allori) Philippe Daverio (F. Masini) Sbronzi di Riace (J.Cavalli, F.Musti)

LAthena Award va alla maschera di Andrea Michelerio, ideata da Massimo Delle Piane , premiato per lidea molto divertente, forse difficilmente comprensibile per chi non ha visto il film Mr.Bean lultima catastrofe ma sicuramente geniale per chi lo ha visto. La buona realizzazione ha inoltre contribuito a superare la concorrenza del maggiore rivale nella categoria, lauto ritratto del dott. Cicchelli, il quale con estrema semplicit riuscito a creare una bella maschera. Bella e sensuale la reinterpretazione in chiave burlesque de Le chat noir di Mariachiara Allori, divertenti e abbastanza accurata la maschera del critico Philippe Daverio interpretata da Federico Masini, molto divertente il rifacimento alcolico proposto da Jody Cavalli e Fabio Musti dei classici guerrieri greci in bronzo.

Andrea Michelerio- La madre di Mr.Bean

La giuria ha ritenuto di onorare le ottime interpretazioni, superate non per difetto loro ma per leccellenza dei vincitori, delle maschere che non son riuscite ad arrivare fra i candidati finali. Massim De Niveau: il critico darte francese, personaggio inventato ma ben caratterizzato sulla base del clich del critico darte francese gay. (M.Delle Piane) Turisti per casa: citazione dovuta agli habitu delle feste, tra cui si annovera anche il vincitore della II edizione del Paride Award F.Berlingeri, per linterpretazione congiunta al costume di I.Piovano e per la fantasia espressa nel nome. (Y. La Iacona, F. Berlingeri, S. Peyrachia, G. Gradogna) Le violon dIngres: bella lidea e linterpretazione, penalizzata da qualche piccola sbavatura nella realizzazione, colpa dellevidente difficolt del soggetto originale. (E. Carrozzo) The son of man: Ben realizzata e abbastanza originale, onore anche alla resistenza nel portare la mela nonostante gli evidenti fastidi. (E.Ronco) Mondrian, interpretazioni n2 e 3: Bella lidea, penalizzati dallincompletezza evidenziata in contrapposizione soprattutto allinterpretazione di G.Mendoza (S. Berlusconi, F. Zaccaron)