Sei sulla pagina 1di 11

Ecco l'inedito che Alessandro ha presentato al "Coma Reading" svoltosi la sera del 7 Ottobre 2001 al Teatro Arena del

Sole di ologna in occasione della chi!s!ra della settimana dei Risvegli in "avore de "Amici di #!ca$Casa dei risvegli"% Mentre un chierichetto confonde sacrestia con carestia e muore di stenti. Mentre il centro esatto del dolore viene mancato almeno per una volta. Mentre durante una operazione molto delicata si formano gocce di sudore sulle ali di un angelo custode : del chirurgo o del paziente? Mentre qualcuno sta per farsi pazzo ( cos come se f giorno). Mentre la cute vigila ossa addormentate da solo 10 minuti (poi lei anche dorme). Mentre alcune statuine del presepe si decidono e prendono la via del mare per una reve vacanza lontana dal muschio. Mentre un pianista prende il coraggio a quattro mani e decide di suonare con un altro pianista. Mentre una vecchio fiamma decide di cercare il suo primo pompiere. Mentre una evitata collisione viene festeggiata non evitando la collisione di tutti i icchieri di quanti erano sul treno dell! evitata collisione. Mentre un pinguino cos" intervistato a caldo" taglia corto" perch# onestamente anche se non fosse intervistato cos a caldo$ Mentre alcuni spiriti fanno la riverenza ai propri corpi e viceversa. Mentre l!inutile tentativo di un ingoiatore di cactus si risolve in un nulla di fatto. Mentre il rinoceronte %asimiro sta sudando sette camice per mettersene una. Mentre un millesimo prima di un frontale tutti si accorgono anche di aver s agliato strada c!& qualcuno che sta uscendo dal coma quanto asta per essere contenti nel mentre. 'ogliamo parlarne? 'ogliamo parlare della speranza che ha un acchetta magica anche se & finta? (ella claustrofo ia dei mattoni? (i tutta la quantit di grasso che c!& nelle navi? (ella fiducia che si ripone nelle protesi? (ell!a negazione di chi annega? (ello stirare sull!asse del )ater? (el riuscire a godere con un goniometro? 'ogliamo parlarne? (ella fatica silenziosa dei ponti? (ell!unione che f la forza dei denti? (ella fiducia che si ripone nelle protesi? (ell!immenso desiderio di poter tornare indietro dal danno su to e su ito? *tallio e +llio a parte? 'ogliamo parlarne? (ella terra che uttata in aria ricade a terra? (el saper pascolare capri espiatori? (ella mancanza assoluta di violenza che c!& in una culla? 'ogliamo parlarne delle centinaia di metri del cavo orale? (el viaggio di sola andata di un raggio di sole? (ella modesta" silenziosa" sempiterna scelta delle cartilagini? (el pene parafulmine? ,e vogliamo parlare veramente? Ma ne siamo proprio sicuri di volerne parlare? 'ogliamo parlare di chi si toglie il doppio mento poi decide anche di togliersi il doppio occhio" le doppie orecchie" le doppie mani e queste doppie la ra" per parlare la met? 'ogliamo parlare del dolore del nano che vede crescere solo i capelli? 'ogliamo parlare della rapidit delle colle? 'ogliamo parlare di chi disse -.uori i nomi/0 e cos invent1 i campanelli? 2arlare di chi al posto del cervello ha un 1

piede e se si muove viene considerato passo? 'ogliamo parlare del s e del no dei muti? Ma di che cosa stiamo parlando allora? (ell!essere fuori di testa delle narici? (ell!amare in mare aperto? (ell!odio che cova una gallina violenta? (el concetto anticoncezionale della spirale di violenza? 'ogliamo parlarne? (ell!odore" dell!odore? (i ogni quanto si lava il lenzuolo del fantasma? 2erch# se ne vogliamo parlare ne possiamo parlare/ (el piede che non s adiglia ma quando & stanco & stanco? 3 del rapporto complesso tra compasso e compassione? (el rapporto tra oralit e sesso scritto? (el rapporto tra agonia e agonismo? (Me ne vado io?" ,o me ne sono andato prima io$) *e ne volete parlare ne parliamo/ (ella stupidit di prendere una mandria a noleggio? 2erch# se proprio ne vogliamo parlare" qui oggi ne possiamo parlare/ 3 allora a questo punto parliamo del *ig. 4reen detto Mr. 5i od6 che tutti per1 chiamavano Mr. 2aul dato che il suo vero nome era Mr. .ran7. 'ogliamo parlare del fatto che aveva uno strano rapporto tra amore e morte e con la moglie faceva l!amore ma con la morte niente? 2arliamone/ .isicamente era un uomo eroso pi8 che scavato" schivo pi8 che schivoso. 9n tipo uncinato cio& in ogni punto facilmente attacca ile. 2rotervo" calzone e mascalzone" calzino e mascalzino che so di poca entit ma mi serve per arrivare a scarpone e mascarpone: cio& dolce. :enn6 era il nome della moglie ma non solo della moglie ma di un sacco di altra gente che si chiamava :enn6 ma non era sua moglie; o meglio non lo era ancora perch# non & detto che potesse diventarlo/ 'ogliamo porgere l!altra guancia? 'ogliamo mettere il carro davanti ai uoi? ,o" a noi ci serve soltanto non mettere limiti alla <ivina *opravvivenza/ Ma questa & un!altra storia/ 'olete parlarne di un!altra storia? Ma no/// 5imm6 era il figlio di 4reen e di :enn6. Ma non solo$era anche il cugino di 5edd6 l!amico pi8 caro di =o 6" lo scolaro preferito del professor 5imot6" il fidanzatino di >ell6" il miglior cliente del negozio da -?ull60" Ma questa & un!altra storia. ?lo 6 era il cane di :enn6 di 4reen e di 5imm6 che viveva una vita monacale dentro all!unica cuccia con campanile. 3ra medico e lo si pu1 dire perch# trovava sempre la scusa che era di guardia. Ma questa & ancora un!altra storia. @ proposito ,orton non aveva figli" non aveva mogli" non aveva sonno non aveva niente a che vedere. <avorava al porto di ,eaples: lo si poteva vedere tutte le mattine cappello calato sulla testa" testa calata sul collo" collo calato su spalle" spalle su usto" usto su gam e" gam e su piedi" piedi su terra" terra su scarpe:Agliene era entrata. <ui amava la terra. @mava la terra" amava circondarsene come un al ero. Bnfatti soleva dire -Mi sento come un al ero. <o dico cos perch# se serve calza con l!esempio$0 3ra spinto a vivere da un!insopprimi ile voglia di non morire" una voglia da morire. @h mi dimenticavo ne vogliamo poi parlare" perch# ne possiamo parlare e non parlare/ *e posso usare qualcosa che c!& tra gonna e gam a: calza? *e s" 2

s" se no oh/ 2er me do iamo parlarne/ +gni volta che passava con l!auto vicino a un passante pensava: -3 anche questo non l!ho ucciso$0 +gni volta che tagliava qualcosa in cucina pensava: -3 anche questa volta non me lo sono piantato in pancia$0 +gni volta che scendeva di corsa da una scala pensava: - 2er fortuna non sono caduto attendo la testa e non sono entrato in coma. ,on sono ancora entrato in coma" per1 non & detto che non ci possa ancora entrare; non & che hanno chiuso il coma" c!& ancora una possi ilit$ (,on & che il coma a ia dei periodi: aperto dalle alle$ o chiuso da a$ 2er1 per fortuna adesso non ci sono ancora entrato$) 'ogliamo parlare del concetto di fortuna? (el concetto di adesso? (el caso? (i quella montagna del caso che qualcuno pu1 chiamare la catena del %aucaso? ,on vorrei essere 2ireneo e parlare solo di montagne" di insormonta ilit" di destino" vogliamo parlare del cinismo del destino? 'ogliamo parlare del fato? ,e avete voglia? ,e ho voglia? 'ogliamo parlare dell!oggi a te" domani a te? 'ogliamo parlare di altruismo? %erto: perch# devo soffrire solo io. %he soffrano anche gli altri/ ?inomio doloreC valore? MiglioramentoCcrescitaCespiazione? >arma? 'ita precedente? %am iamentoCmiglioramento? %i interessa veramente? Duello che ci interessa veramente & sapere perch# 5imm6 il figlio di 4reen e di :enn6 lasci1 scritto su una porta (ogni riferimento all!entrare e all!uscire e puramente voluto) quanto segue: Duesto & un anti testamento cio& non & quello che lascio se non torno ma quello che voglio quando torno$ Duando torno voglio cam iare vita cos posso mettermi pantaloni di una taglia pi8 piccola. 'oglio un letto a due piazze ed un monumento: il mio. 'oglio un aereo con due enormi orecchie al posto delle ali: praticamente un (um oEet. 'oglio un fratello sole e una sorella luna" per divertirmi giorno e notte come *an .rancesco che parlava agli uccelli" stava zitto con i pesci e ripeteva tutto con i pappagalli. 3 a proposito voglio anche un pappagallo che dica <oreto e anche un altro pappagallo che dica @ssisi. Duando torno voglio un motoscafo guidato da un idraulico per andare a trovare mia moglie quando le si rompono le acque. 'oglio costruire un ospedale dove ci v chi non si & mai fatto niente e lo voglio chiamare -+spedale 4randi Bllesi0. 2oi ne voglio costruire un altro dove ci v soltanto chi crede di essere amato e lo & stato; chi crede di essere il migliore e non lo &; di avere un sacco di soldi e non li ha: l! -+spedale 4randi Bllusi0. Duando torno voglio un cane da punta che disegni con me ma soprattutto che mi temperi le matite. 'oglio un el paio di s nuovi per annuire anche sulla neve. 'oglio diventare a tutti i costi amico di @lvaro per andare all!inaugurazione di una nave e poter dire" cos tanto per dire" : -*ono stato al varo con @lvaro$0 cos per il gusto di fare. 'oglio conoscere meglio i *umeri e gi che ci sono gli *tranz" gl Bgnurant" i *figh&. 'oglio mettermi una enda sugli occhi e poter comprare e vedere tutte le cassette pirata che voglio. 'oglio fare l!autostop con il medio senza risultare volgare. 'oglio un pacema7er senza fili per telefonare tra me e me a chi mi sta veramente a cuore. 'oglio fare piangere il mare calmo 3

fino a farlo diventare un mare commosso. 'oglio sporcare il coro delle voci ianche. Ma soprattutto permettetemi dal coma voglio ricavare dei comandamenti come dice la parola stessa: 1) .orse & meglio non fidarsi solo di quelli che non si sono svegliati. F) .orse & meglio considerare il proprio caso come se fosse il primo" come se fosse l!ultimo o almeno come se fosse il pi8 speciale. G) .orse & meglio non fare un fascio di tutta un!er a medica . H) .orse & meglio non o edire" & meglio credere" l!importante & com attere. I) .orse il coma & un!ouverture" al massimo un intermezzo " forse non deve essere mai considerato un finale andante. J) .orse il tuo caso non & mai un caso" quindi & meglio non lasciare mai niente al caso. K) .orse il coma & come un come: un modo per capire. L) <!unica cosa che deve morire nel coma forse & il coma. M) %redere che chi & in coma sia morto sare e come credere che chi dorme sia svenuto. 10) *e entri in coma appena puoi fatti vivo. Duesta & la fedele trascrizione del NpezzoN che @lessandro ha preparato e letto il 1L (icem re F000 al Teatro Comunale di Bologna in occasione dell!inaugurazione della nuova ala dell!aereoporto di Bologna. <a persona di cui parla &" per chi non lo avesse capito" Paolo Conte intervenuto anche lui nell!am ito della serata. Molto tempo do molto tempo re" molto tempo mi" molto tempo fa nacque la musica come arte 'erdi" =ossini" ,erone" ?ach" Ooffen ach" Pagner" Ooffen)agner" >ausen e *toc7hausen " 5oscanini inventore dei sigari piccoli opere$. +pere come il oletus di =avel la storia di un fungo velenoso che si innamora di una rana che aciato diventa un rospo che aciato ancora diventa un girino. *e la pittura$ se la pittura appaga l!occhio" la poesia l!anima" la cardiologia il cuore" l!ematologia il sangue" sciatalgia la schiena" la musica appaga tutto. <o strumento gli strumenti sono tanti: il cem alo" clavicem alo" la vicola e la clavicola" la fisarmonica" il vi raforo" l!idromassaggio" il citofono" il flauto di traverso l!unico che si mangia ma si digerisce male" il flauto magico che suona e scompare la chitarra elettrica e la sedia elettrica" il trom one" la trom a" la trom a delle scale" il pianerottolo" lo spiffero da suonare sotto le porte" lo scacciapensieri" lo stracciamutande" il asso " la tu a il falloppio " il triangolo" il cric7" il :ac7" le nacchere " le schicchere" le maracas " le congas" il 7i)i e tutti i fiati in genere i pi8 famosi furono il ue e l!asinello" ma per fare la grande musica come disse (um o ci vuole orecchio" la testa fra le nuvole" le spalle le spalle" un!anima enorme e un cuore aperto: quindi o conosci un chirurgo indeciso o conosci un grande artista 4

come chi dico io" parlo di un!artista con la N2N maiuscola un uomo che sa il fatto suo e non lo dice a nessuno" che una delle sette meraviglie del mondo insieme alle cascate del ,iagara" il grande %an6on" la pizza" ?am i" la tour 3iffel" le piramidi e la torta s risolina. <o amo come 4ari aldi amava @nita" come 4ianni amava 2inotto" come ?onnie amava %lide" come %aino amava @ ete almeno perch# gli faceva om ra" come 4iotto amava il casaccio quando dipingeva alla rinfusa" come %ima ue che dipingeva i vitelli standoci sopra" un cantautore con una marcia in pi8 e non parlo di mele anche se & un cantautore adamitico" paradisiaco e anche terrestre" originale come il peccato e peccato mortale sare e se non ci fosse;un uomo che titilla i dioritmi e se tanto mi da tanto io prendo tanto. 9n uomo & illuminato anche nei periodi ui e che quando comincia a cantare le mie gam e fanno 4iacomo 4iacomo e 4iacomo dice dimmi dimmi" con la musica che mi arriva fino al collasso cio& fin sotto la testassa che mi porta nei mar dei *argassi fino al punto pi8 pescoso il mar dei pescassi. 9n essere " pi8 che un avere e saluto Oeming)ei di un!esauri ile rotondit se lo cerchi lo centri inelutta ilit" nativit" volatilit" taffet un uomo con della stoffa il vino veritas il lino terital questo il succo e io me lo evo. *e fosse un ver o sare e l!infinito" se fosse un al ergo sare e a cinque stelle e una cometa sem ra un =e mogio ma & un =e mago che ha capito che la vita & diversa dalle >essler ce n!& una sola.%he gli uomini pi8 elli son sicuramente le donne. *enza di lui sarei come :oghi senza ?u u" sarei come autostoppista senza pollice" +r e senza tello" Messina senza stretto " <upo senza pelo e senza vizio" indiano scrivano senza penna" un gran el tumulto fa sentire il attito d!avi come angeli del passato" pavone che inventa la ruota e la uca passando l!infanzia tra piano e forte tra chiari e scuri con un!alternanza di sentimenti tale che ,o& dalla arca avre e definito da diluvio universale senza alcun pregiudizio pregiudizio universale che ci induce in tentazione ma non ci li era dal mare con un!apnea nota dove tra il dire e il suonare c!& di mezzo una spiaggia: la sa ia sono le parole la verit & il miraggio" un angelo che chiamano 2aris per amore dei francesi ma che per amore del cielo preferiamo chiamare @zzurro e noi sappiamo il perch#. 9n apostrofo lu tango fra le parole gelato e limone. Mi ha fatto capire con la sua musica che nella vita isogna applicarsi e non inchiodarsi" se no si & dei poveri %risti che la musica & una formula matematica a : $ mi ha fatto capire che l!importante non & essere leali ma avere le ali " mi ha fatto capire che isogna voltarsi indietro nella vita ma non se sei in moto" su un dosso" durante un sorpasso " a fari spenti" u riaco mentre nevica ma soprattutto mentre sta arrivando un auto us 5

guidato da un am ino perch# ti tocchere e di fermarlo " sgridarlo e fargli tot1 e se c!& un!imitazione che non so fare & quella. (alle sue canzoni ho capito che il sole acia i elli i cos cos li offusca la ne ia" gli orrendi li annega la pioggia fino alle scarpe in un pediluvio universale. 'orrei avere tasti al posto dei denti e suonarli piano" vorrei attere tutte le casse toraciche del mondo" eseguire le sinfonie di Mea %ulpa" suonare i seni di certe donne cornamusa" suonare dentro tutti i pro lemi del piffero e fare silenzio per sentire i suoni di tutti i trom ati ad un esame qualsiasi anche quello della vista. 'orrei accordare il mio piano e scordare il pianeta" cantare a squarcia gola sentendo l!eco della occa rim alzare nella gola e vedere scalatori aggrappati con corde vocali alle tonsille. Mi piacere e suonare il colon e inventare un :azz intestinale" ventriloquiare con una donna a punta a mani giunte anche se non so giunte da dove nel senso uono e mai nel uon senso. (ivento doganiere ai confini della realt fino alla linea imaginot dove %aronte ti porta dal ene al enissimo. (ivento un cavallo alato e dico alato perch# in mezzo c!& il fantino un cavallo che invece che al trotto va al troppo e stramazza al suolo morto come piacere e morire a me cio& dalla voglia. <ui & il passeggero di se stesso si porta ovunque senza muoversi mai e saluto 4iulio 'erne che stasera & qui con noi; colui che sta per arrivare & come l!orizzonte non potr mai tramontare. (ietro questa tela mi piace immaginarlo e saluto anche 4ene @rlo) dentro a niente appena appoggiato ad un!onda su un!onda" le famose onde per cui" sulla arca del contrario non a vele spiegate ma a vele raccontate perch# chi spiega spesso sgualcisce l!acqua ed io so che per diventare oceani non asta fare un corso d!acqua ecco perch# io lo imparo a memoria. 'orrei che tutto ci1 che ho detto fino adesso non suonasse come piaggeria vorrei che tutto ci1 suonasse e asta. Appunti sparsi per la pace %i hanno chiesto di lasciargli fare la guerra in santa pace$ non ci pensino neanche / %i hanno chiesto lQuso della forza e noi diciamo s alla forza di persuasione. %i hanno accusato di riempirci la occa di parole: al massimo spariamo sentenze" forse anche giuste ma non spariamo altro. %Q& chi gioca a nascondino con la guerra noi vogliamo giocare a 6

pace li era tutti" senza se e senza ma" non a streghe in alto che volano" a palle avvelenate che uccidono. ,oi non do iamo permettere a nessuno di giocare a ru a andiera. 'ogliamo una pace veloce che arrivi in un aleno; anzi arco aleno. B pacifisti sono de oli? *$ di cuore" davanti a certe immagini. 2er certe persone la pace & unQ utopia? 2er noi la guerra" invece" & troppo vera. *addam & un tiranno: togliamogli le armi senza usare le armi. 3vviva gli americani e gli iracheni che si ri ellano alla guerra irachena e americana. (ellQBntelligence service potenzierei lQintelligence e diminuirei i service. 2erch# marciamo? 2er non marcire. %hi ha lQintestino pigro ma soprattutto il pelo sullo stomaco e la testa cotta: $fa i venti di guerra$ cQ& puzza. *appiamo leggere" sappiamo scrivere e finalmente stiamo imparando anche a contare. Ma non vogliamo contare i morti vogliamo contare qualcosa. 3Q la guerra che deve avere i giorni contati. 3Q la pace che deve essere scontata perch# non ha prezzo: & gratis. ,essuno ce lQha con lQ@merica se non il congresso americano stesso. @iutare chi ci ha aiutato non significa uccidere chi non ci pu1 aiutare. =iconoscenza non & servit8/ @nche noi crediamo nei processi economici ma il fine giustifica sempre i mezzi? + i mezzi uomini vogliono giustificare la fine? Bo dico che con tutta le gam e di chi & scoppiato su una mina si potre e fare il pi8 grande tavolo delle trattative del mondo" diplomazia diplomazia per piccina che tu sia sei pur sempre casa mia. (icono che per la 2ace ormai sia tardi/// Ma a che ora sono partiti? %hi gli ha fissato lQappuntamento? 3Q tardi soltanto per chi ha fretta e la fretta si sa fa i mutilati di guerra$ =iassumo" anche se non ho mai licenziato nessuno" no al totalitarismo delle idee. Bn questo momento vorrei essere come un oceano$$$. pacifico. %onflitti tra civilt? @lle volte mi sem ra quasi impossi ile" dato che in campo non vedo tante persone civili: non sar che qualcuno & contro certe guerre invece di essere contro tutte le guerre? *econdo me la parola guerra inizia sempre per morti e finisce sempre con innocenti. ,on sar che tutta la gente & pacifista e la politica no/ *e scopro che chi mi rappresenta non mi rappresenta io cosa rappresento? ?ush ha gi deciso. ,oi a iamo deciso cosa a iamo deciso? Bl nostro portavoce sar sempre e solo Mister ,# %on" molti di noi lo conoscono altri no" ,# %on ?ush ,# %on *addam ,# %on la guerra 7

preventiva ,# %on quella necessaria ,# %on i dittatori est ,# %on i dittatori ovest. (non cQ& uno stronzo pi8 uono/) *ono contro la eneficenza" mi piacere e non dare pi8 nessun soldo allQassociazione vedove e orfani di guerra. @mo talmente 4ino *trada che vorrei che smettesse di lavorare. *pesso si confonde azione con mutilazione. <e morti che non si vedono vuol dire che non ci sono? =icordiamoci che & molto meglio avere unQidea om a" piuttosto che om ardare unQidea/// 2erch# la pace & la grande idea" una grande trovata$.. possi ile che lQa iamo gi persa? *addam fa la cosa giusta: arrenditi allQevidenza non allQinvadenza. ?ush fa come <assie: torna a casa. =iportiamo qui di seguito il testo integrale della lettera che @lessandro ?. ha scritto al quotidiano N<a =epu licaN il 10 @gosto e che & stata pu licata il 1F @gosto. Mi riferisco ad un fatto di cos detta mala sanit (anche se il pro lema riguarda la cos detta preparazione umana) in particolare alla lettera aperta di una signora di <ecco che denunciava il J agosto scorso il fatto di un medico che aveva detto chiaro e tondo al marito" malato di tumore" che di l a poco sare e morto perch# non c!era pi8 niente da fare. <!uomo" come dice il trafiletto in cronaca" ha poi smesso di lottare e la sua fine & arrivata due giorni dopo con un!agonia disperata. *ono testimonial di una campagna sociale sul coma per N<a casa dei =isvegliC @mici di <ucaN" un fatto che mi ha permesso d!imparare a conoscere" da molto vicino" il delicato e sottovalutato pro lema del rapporto tra malato e medico e soprattutto tra medico e parente. 5engo a dire che in questa occasione parlo comunque a titolo personale e autonomo. Duello che mi ha spinto a scrivere & comunque la tristezza" lo stupore" la stanchezza" la ra ia e" perch# no" una certa impotenza che prende chi ha a che fare con gi seri pro lemi di salute e in pi8 deve anche avere a che fare con chi dovre e curare" risolvere o capire tali situazioni e invece spesso (e voglio dire non sempre ma pur sempre troppo spesso) non vuol capire o non & in grado d!intuire quanto sia importante il lato umanoCspiritualeCmentale forse ancora prima che medico" scientifico" clinico o diagnostico. Modi" parole" educazione" sensi ilit" rispetto" addosso a chi sta per consegnare una cartella clinica. 2erch# prima ancora del giuramento d!Bppocrate un dottore dovre e fare una promessa" se proprio non riesce a fare un giuramento" alla propria intelligenza 8

oltre che a quella altrui; chiunque essi siano" parenti o pazienti. 2remesso che molto si & discusso e si discute ancora sulla verit da dire o meno ai pazienti cos detti presuntuosamente terminali e seguendo con attenzione l!argomento" non posso non denunciare e non raccontare con rammarico ed angoscia quanto poco in qualsiasi ramo della medicina ed in tutti tipi di patologia" si studia e si pensa al miglioramento dei rapporti tra sensi ilit e animo umano" tra dati e speranze" tra previsioni e supposizioni d!esperienza personale. Bl pro lema del cosa dire e come dirlo concorre a un risultato finale che si ottiene soltanto con la colla orazione pazienteC parenteCmedico; se un dottore si ponesse pi8 domande per capire invece che per risolvere (tra l!altro ci1 che non pu1 risolvere da solo) imparere e umilmente a conoscere piuttosto che freddamente supporre: grosso giovamento della salute psicoCfisica dei malati" dei pazienti ed in alcuni casi anche dei dottori stessi. Mi piace sottolineare la parola parenti perch# ancora una certa medicina non ha interesse a misurarsi con coloro che invece sono stati e saranno il supporto della malattia o meglio ancora della guarigione. 3! mai possi ile che ancora spesso (e fatemi ripetere ancora non sempre) ma ancora troppo spesso nei 2ronto *occorso" nelle sale di rianimazione" nei reparti di oncologia" in generale ci siano medici che trattano di tempi prima ancora di trattare di qualit di tempo? %he parlano di giorni e di ore senza rendersi conto che non sono gli stessi giorni e le stesse ore che hanno speso (o perso?) a studiare un li ro ma non la cultura" l!energia" lo spirito" la vitalit e la storia di un paziente? 'ogliamo ancora intrattenere i famigliari su statistiche generaliste senza pensare che non c!& un paziente simile all!altro? 3videntemente c!& ancora qualche dottore che si sente direttore d!orchestra o peggio ancora solista dei ritmi di una malattia o di un paziente e non gli passa per l!anticamera del cervello di essere invece un potenziale paziente a tutti gli effetti" anche quelli che per esorcizzare si f finta di non vedere. 3 non parlo solamente di mettersi nei panni del malato (concetto sempre valido ma che ormai & stato intellettualmente superato) ma parlo di qualcosa di molto pi8 sofisticato" profondo e alto che un laureato in medicina avre e dovuto o ligatoriamente scoprire o imparare" a spese proprie o dello stato" e cio& il capitolo intitolato Ni rapporti umani e tutto quello che ne concerneN. 3 non mi si venga a dire che & un fatto personale o privato" o peggio ancora del carattere" quello di saper parlare alla gente" saper guardare negli occhi" saper coadiuvare prima di devastare. 3 non mi si venga a dire che dalla verit nuda e cruda & sempre meglio arrivare alla uona notizia piuttosto che dalla falsa 9

speranza arrivare alla notizia definitiva. 2erch# non dire la propria verit aggiungendo Nsecondo me...N ,on la reputo una analit soprattutto se chi la dice non considera il rispetto una cosa anale. <a gente sare e un po! stanca di sperare d!incontrare un medico NspecialeN solo perch# gentile" disponi ile ed aperto: non & speciale colui che & gentile" disponi ile" aperto" dato il mestiere che ha scelto" questa deve" dico deve" essere la normalit. @ltrimenti faccia un mestiere dove non sono richieste capacit superiori e specifiche" almeno nel settore comunicativo e psicoCsociale. 2erch# ad un pilota di aerei di linea sono richiesti requisiti" visite e controlli (tra l!altro periodici) e a un pilota di ospedali e di sala operatoria asta un uon nome" una certa tecnica" l!anzianit e l!esperienza? %erto un medico pu1 essere anche stanco" stressato" timido" chiuso o frustrato" o anche davvero sottopagato ma queste pro lematiche se le risolva in sede sindacale" legale e istituzionale; un paziente di qualsiasi genere non pu1 e non deve sottostare alle preoccuppazioni di una classe medica o peggio ancora di casi personali. %i sono professioni che prima di essere intraprese devono o ligarti a capire di dover pensare" fare e dire" molto pi8 di altre sia quantitativamente ma soprattutto qualitativamente. 3 qui non voglio parlare della consueta idea della NmissioneN. %i sono luoghi di vita dove frasi come Nnon sapevo cosa direN Nsono un dottore non sono un magoN Nho avuto pauraN meno si dicono meglio &. Bnfine un solo rammarico mi spinge violentemente a parlarne sempre di pi8 in futuro" in pu lico e nelle pi8 svariate occasioni" e a pensare il pi8 possi ile sul tema dei rapporti umani" sul tema della cultura ancor prima che sul tema della medicina fine a s& stessa . Bl rammarico & quello di vedere come certi medici non solo non si rendono conto che la loro medicina e la loro scienza pu1 non essere sempre esatta (vedi millenni di storia"di religioni" di cure" di chimica" di iologia" di cam iamenti" effetti" diagnosi e guarigioni) ma ci1 che mi annichilisce di pi8 & che non passi per la loro testa il du io che certe malattie e certi pazienti a iano origini" storie" sviluppi e risoluzioni a loro completamente sconosciute anche per pigrizia intellettuale; perch# questo potre e essere risolto con un umile minimo coordinamento del proprio sapere" con l!incrocio della conoscenza di altri tipi di scienziati" ricercatori" filosofi e pensatori. %!& una sola malattia che non da scampo: l!occlusione da superiorit scientifica che sfocia nell!onnipotente certezza di s#. 10

@lessandro ?ergonzoni

11