Sei sulla pagina 1di 62

FUNZIONE: DEFINIZIONE

f
x1 x2 x3

B
y1 y2 y3 y4

Una FUNZIONE una RELAZIONE che ad ogni elemento di un dato insieme A, detto DOMINIO, associa uno ed un solo elemento di un altro insieme B, detto ODOMINIO

FUNZIONE: DEFINIZIONE
A

f
x1 x2 x3

B
y1 y2 y3 y4

!i dice che "# IMMA$INE di %# tramite la &un'ione &, e cos( )er gli altri elementi !i dice che %# ON*ROIMMA$INE di "# tramite &

FUNZIONE: DEFINIZIONE
+uesta una &un'ione
A B
x1 x2 x3 y1 y2 y3 y4 x1 x2 x3 y1 y2 y3 y4

+uesta non lo
B

FUNZIONE: Rappresentazione
A

f
x1 x2 x3

B
y1 y2 y3 y4

Una &un'ione )u, essere ra))resentata in modo insiemistico coi diagrammi di -enn. in /uesto caso la &reccia indica la rela'ione Molto intuiti0o ma )oco )ratico

FUNZIONE: Rappresentazione
Una &un'ione )u, essere ra))resentata tramite il suo gra&ico, se sia A che B sono sottoinsiemi dei numeri reali. la % di un )unto del gra&ico un elemento del dominio, la " la sua immagine

y2

y1

x1

x2

FUNZIONE: Rappresentazione

y = 3x y = senx
2
QUESTE SONO FUNZIONI

Una &un'ione )u, essere ra))resentata tramite un1e/ua'ione, in cui % un elemento del dominio, " la sua immagine2
QUEST NON E! UN FUNZIONE PER"#E! NON E! UNI$O" : D O%NI $ &ORE DI ' "ORRISPONDONO DUE $ &ORI DI (

y= x

FUNZIONE: Rappresentazione

2 y= x xy 2 = 0

L1e/ua'ione di una &un'ione )u, essere data sia in &orma E!3LI I*A

y=f(x)
he in &orma IM3LI I*A

F(x,y)=0

FUNZIONE: Rappresentazione
Una &un'ione )u, anche essere de&inita 3ER A!I, o00ero )u, a0ere &ormule di0erse a seconda del 0alore di %

FUNZIONE: )a*ore asso*+to

x | x |= x

x0 x<0

Un esem)io la &un'ione 4ALORE A!!OLU*O "56%6

FUNZIONE: #ea)isi,e

1 x 0 H ( x) = 0 x < 0
1

Un altro la &un'ione di 7ea0iside o &un'ione a gradino

FUNZIONE: parte intera

INT ( x) = n n x < n + 1 n Z
3 2

La &un'ione 8)arte intera di %9, che ad ogni numero associa la sua )arte intera
1 2 3 4

FUNZIONE: inietti)a
A

f
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

Una &un'ione si dice INIE**I4A se ogni elemento di B ha al )i: una controimmagine in A & non inietti0a )erch; "< ha due controimmagini, %< e %=

FUNZIONE: inietti)a
A

f
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

Una &un'ione si dice INIE**I4A se ogni elemento di B ha al )i: una controimmagine in A & non inietti0a )erch; "< ha due controimmagini, %< e %=

FUNZIONE: s+rietti)a
A

f
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

Una &un'ione si dice !URIE**I4A se ogni elemento di B ha almeno una controimmagine in A & non surietti0a )erch; "= non ha controimmagine

FUNZIONE: .i+ni)o/a
A

f
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

Una &un'ione si dice BIUNI4O A se inietti0a e surietti0a

FUNZIONE: /*assi0i/azione
FUNZIONI AL$EBRI 7E. sono /uelle nella cui es)ressione si tro0ano solo le /uattro o)era'ioni, l1ele0amento a )oten'a, l1estra'ione di radice FUNZIONI *RA! ENDEN*I. &un'ione es)onen'iale e logaritmica, le &un'ioni goniometriche e tutte le loro com>ina'ioni

FUNZIONE: /*assi0i/azione
FUNZIONI RAZIONALI. sono /uelle in cui l1incognita % non com)are sotto segno di radice FUNZIONI IRRAZIONALI. sono /uelle in cui la % com)are sotto segno di radice

FUNZIONE: /*assi0i/azione
FUNZIONI IN*ERE. sono /uelle in cui la % com)are solo al numeratore FUNZIONI FRA**E. sono /uelle in cui la % com)are al denominatore

FUNZIONE: ri/er/a ,e* ,o1inio


Il dominio di una &un'ione l1insieme di tutti /uei 0alori di % )er cui l1es)ressione che de&inisce la &un'ione ha signi&icato2 La ricerca del dominio di)ende dal ti)o di &un'ione

FUNZIONE: ri/er/a ,e* ,o1inio


? in una &un'ione FRA**A >isogna )orre il denominatore di0erso da 'ero ? in una &un'ione IRRAZIONALE con indice )ari >isogna )orre il radicando maggiore o uguale a 'ero ? in una &un'ione logaritmica >isogna )orre l1argomento maggiore di 'ero ? nella &un'ione tangente l1argomento de0e essere di0erso da @ABC

FUNZIONE: positi)it2
Lo studio del segno Do 3O!I*I4I*A1E di una &un'ione uno degli elementi &ondamentali )er la determina'ione del gra&ico della &un'ione2 La ricerca della )ositi0itF della &un'ione di e/ua'ione "5&D%E e/ui0ale alla solu'ione della dise/ua'ione. f(x)0

FUNZIONE: positi)it2
Ad esem)io, la &un'ione di e/ua'ione.

y = x 4x
3
G )ositi0a in HA I % I J e %KA

FUNZIONE: positi)it2
$ra&icamente la )ositi0itF corris)onde a /uegli inter0alli dell1asse % in cui la cur0a sta al di so)ra dell1asse2 Analogamente, la negati0itF corris)onde ai 0alori di % in cui la cur0a sta sotto l1asse

FUNZIONE: positi)it2
La cosa )u, essere ra))resentata cancellando con un tratteggio la )arte di )iano sotto l1asse % in corris)onden'a della )ositi0itF e so)ra l1asse % in corris)onden'a della negati0itF, a indicare che in /uelle 'one la cur0a non )u, esistere

FUNZIONE: positi)it2
La )ositi0itF della &un'ione di esem)io HA I % I J %KA 3u, essere cos( ra))resentata

32

FUNZIONE: positi)it2
+uesta ra))resenta'ione rende s)esso molto &acile tracciare il gra&ico
32 2

FUNZIONE: /res/ente
Intuiti0amente, una &un'ione RE! EN*E /uando, all1aumentare del 0alore di %, aumenta anche il 0alore di "
x2

04x25

04x15

x1

FUNZIONE: /res/ente
Rigorosamente, una &un'ione si dice RE! EN*E in un dato inter0allo I del dominio se, )er ogni co))ia di 0alori %# e %A a))artenenti ad I, tali che.

x2 > x1
Allora risulta.

f ( x2 ) > f ( x1 )

FUNZIONE: ,e/res/ente
Analogamente, una &un'ione si dice DE RE! EN*E in un dato inter0allo I del dominio se, )er ogni co))ia di 0alori %# e %A a))artenenti ad I, tali che.

x2 > x1
Allora risulta.

f ( x2 ) < f ( x1 )

FUNZIONE: 1onotonia
Una &un'ione che, in un inter0allo, risulti o crescente o decrescente, si dice MONO*ONA in tale inter0allo2

FUNZIONE: pari
Una &un'ione si dice 3ARI se.

f ( x) = f ( x)
Il gra&ico di una &un'ione )ari simmetrico ris)etto all1asse "

FUNZIONE: ,ispari
Una &un'ione si dice DI!3ARI se.

f ( x) = f ( x)
Il gra&ico di una &un'ione dis)ari simmetrico ris)etto all1origine

FUNZIONE: perio,i/a
Una &un'ione si dice 3ERIODI A se esiste un numero *LJ tale che

f ( x + T ) = f ( x)
3er ogni % del dominio2 Il minore dei 0alori di * si dice 3ERIODO

FUNZIONE: in)ersa
A

f -1
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

Data una &un'ione & de&inita sul dominio A e codominio B, si dice RELAZIONE IN4ER!A la rela'ione che ad ogni immagine " di B associa la sua controimmagine % in A

FUNZIONE: in)ersa
A

f -1
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

Non e1 detto che l1in0ersa sia una &un'ione. in&atti ad esem)io in /uesto caso non lo )erch; non uni0oca. a "< sono associati due elementi, %< e %=

FUNZIONE: in)ersa
A

f -1
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

In /uesto caso in0ece anche l1in0ersa una &un'ione, in&atti uni0oca2

FUNZIONE: 0+nzione in)erti.i*e


A

f -1
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

+uando la rela'ione in0ersa una &un'ione allora la &un'ione si dice IN4ER*IBILE e la sua in0ersa si dice FUNZIONE IN4ER!A !i usa il sim>olo f -1

FUNZIONE: 0+nzione in)erti.i*e


A

f -1
x1 x2 x3 x4

B
y1 y2 y3 y4

!e una &un'ione in0erti>ile allora uni0oca da B ad AM ma siccome lo da A a B )er de&ini'ione di &un'ione, allora. UNA FUNZIONE E INVERTIBILE SE E SOLO SE E BIUNIVOCA

FUNZIONE: in)erti.i*it2 e 1onotonia


Una &un'ione crescente sarF anche >iuni0ocaM in&atti se %#L%A allora &D%#EL&D%AE, /uindi non si 0eri&ica mai che assuma due 0olte lo stesso 0alore

04x25

04x15

x1

x2

FUNZIONE: in)erti.i*it2 e 1onotonia


Lo stesso se la &un'ione decrescente2 +uindi. SE UNA FUNZIONE E MONOTONA ALLORA E INVERTIBILE

04x15

04x25

x1

x2

FUNZIONE: in)erti.i*it2 e 1onotonia


Non 0ale il 0ice0ersaM la &un'ione nel gra&ico non monotona ma in0erti>ileM in&atti non assume mai due 0olte lo stesso 0alore

FUNZIONE: 0+nzione in)erti.i*e


Anche se una &un'ione non in0erti>ile su tutto il dominio lo )u, di0entare se il dominio 0iene ristretto2 Ad esem)io, la &un'ione "5sen% non in0erti>ile )erch; assume )i: 0olte lo stesso 0alore, )er, se ristretta all1inter0allo NH@A,@AO lo di0enta e la sua in0ersa si chiama arcoseno

FUNZIONE: 0+nzioni in)erse


F+nzione y=x2 y=x3 y=lnx y=senx y=cosx y=tgx Do1inio6 x0 R x>0 -/2x/2 0x -/2x/2 In)ersa y=x y=3x y=ex y=arcsenx y=arccos y=arctgx Do1inio x0 R R -1x1 -1x1 R

6Do1inio s+ /+i *a 0+nzione 7 in)erti.i*e

FUNZIONE: ri/er/a ,e**!in)ersa


La &un'ione in0ersa si tro0a risol0endo l1e/ua'ione della &un'ione. "5&D%E O00ero tro0ando % in &un'ione di "2 !e il risultato uni0oco allora la &un'ione in0erti>ile2

FUNZIONE: ri/er/a ,e* /o,o1inio


Il codominio di una &un'ione coincide col dominio dell1in0ersa2 +uindi, )er determinare il codominio, si )u, )rocedere in /uesto modo. ? *ro0are la rela'ione in0ersa ? Determinarne il dominio

FUNZIONE: /o1poste
!ia & una &un'ione de&inita su A a 0alori in B tale che. "#5&D%#E E sia g una &un'ione de&inita su B a 0alori in tale che. '#5gD"#E Allora la &un'ione de&inita su A a 0alori in che all1elemento %# di A associa l1elemento '# di c si dice FUNZIONE OM3O!*A di & e g

FUNZIONE: /o1poste
La com)osta si )u, cos( indicare '5gD&D%EE o))ure '5gP&D%E

%ra0i/i: esponenzia*e

%ra0i/i: *o8arit1o nat+ra*e

%ra0i/i: seno

%ra0i/i: ar/oseno

%ra0i/i: /oseno

%ra0i/i: ar/o/oseno

%ra0i/i: tan8ente

%ra0i/i: ar/otan8ente

%ra0i/i: 9+a,rati/a

%ra0i/i: /+.i/a

%ra0i/i: ra,i/e 9+a,rata

RE& ZIONI: pro,otto /artesiano


3er dare una de&ini'ione rigorosa di rela'ione necessario ricorrere all1o)era'ione di )rodotto di insiemi Dati due insiemi A, B si dice 3RODO**O AR*E!IANO di A e B l1insieme di tutte le co))ie ordinate il cui )rimo elemento a))artiene ad A e il secondo a B Il sim>olo AQB

RE& ZIONI: pro,otto /artesiano


Esem)io. A5R%#,%A,%<S B5 R"#,"A,"<,"=S AQB5 RD%#,"#E,D%#,"AE,D%#,"<ETeccTS

RE& ZIONI: pro,otto /artesiano


!i dice RELAZIONE tra due insiemi A e B un /ualun/ue sottoinsieme del loro )rodotto cartesiano2 !i dice che la rela'ione associa al )rimo elemento della co))ia il secondo elemento

FUNZIONE: DEFINIZIONE
A

f
x1 x2 x3

B
y1 y2 y3 y4

Ad esem)io, /uesta &un'ione &ormata dalle co))ie. D%#,"#E D%A,"AE D%<,"<E