Sei sulla pagina 1di 5

CALCOLO DIFFERENZIALE E SVILUPPI DI TAYLOR Rispondere ai seguenti quesiti. Una sola risposta ` e corretta. 1.

Sia data la funzione f : R R, continua e derivabile due volte, con f (20) = 0, f (10) = 0, f (25) = 0. Quale delle seguenti aermazioni ` e vera? (a) f (x) ha almeno tre punti di stazionariet` a (b) f (x) ha esattamente un punto di massimo relativo e un punto di minimo relativo (c) la funzione sinh f (x) non ha punti di stazionariet` a (d) la funzione sinh f (x) non ha zeri (e) esiste almeno uno zero della derivata seconda di f 2. Sia data la funzione f (x) = x3 27 . Quale delle seguenti propriet` a` a FALSA? 2x

(a) Il graco della funzione ha un asintoto obliquo destro e un asintoto obliquo sinistro. (b) La funzione ha un punto di stazionariet` a ed un punto di minimo assoluto. (c) La funzione ha un punto a tangente verticale in x = 3 (d) Per calcolare lasintoto obliquo a : m = lim f (x) = lim x x x x3 27 2x = lim x x 1 x3 27 = 3 2x 2

(e) Il graco ha una retta asintoto obliquo completo

3. Sia f una funzione di classe C (R), innitesima per x 0 e con un punto di minimo in x = 0. Necessariamente: (a) f (x) = kx2 + o(x2 ), k (0, +)

(b) f (x) = h + kx2 + o(x2 ), h, k (0, +) (d) la prima derivata non nulla in x = 0, se esiste, ` e di ordine pari. (e) f (0) = 0, e f (x) 0 per ogni x. 4. Il polinomio di Taylor, di secondo grado e con centro x = 1, della funzione f (x) = sin x ` e: (a) T (x) = (x 1) (c) f (x) = kx4 + o(x4 ), k (0, +)

(b) T (x) = (x 1) + o((x 1)) (d) T (x) = x

(c) T (x) = (x 1) + o((x 1)2 )

(e) T (x) = (x 1) + 2 (x 1)2

c 2011 Politecnico di Torino

5. Data la funzione f (x) di graco:

Il graco della funzione derivata f (x) ` e:

(a)

(b)

(c)

(d) 6. 2x2 + 4ex = x+ 2x2 + 4 sin x2 lim (a) (b) (c) (d) (e) 7. lim 1 3 + 0 1

(e)

2x2 + 4ex = x0 2x2 + 4 sin x2 (a) (b) (c) (d) (e) 1 3 + 0 1

c 2011 Politecnico di Torino

8.

2x2 + 4ex = x 2x2 + 4 sin x2 lim 1 3 (b) (a) (c) 0 (d) + (e) 1

2x2 + 4ex 4 9. lim = x0 2x2 + 4 sin x2 1 3 (b) + (a) (c) 0 (e) 1 (d)

10. La derivata della funzione log(ex 2ex ) ` e: (a) (b) (c) (d) (e) 1 e x 2 e x e x 2 e x e x 2 e x e x + 2 e x x e2x + 2 e2x 2 e x 2 e x e x + 2 e x

e: 11. Il dominio della funzione f (x) = log(4 2 2x 1) ` (a) (b) , 5 2

1 , + 2

(d) [1, 5) (e)

(c) (, 4) 1 5 , 2 2

c 2011 Politecnico di Torino

VERO o FALSO Per ognuna di queste aermazioni dire se ` e vera oppure falsa. (a) Sia f (x) =
7

x+

1 7 x. Per x 0+ , f (x) ` e innitesima di ordine rispetto a x. 49 1 7 rispetto a x. x. Per x +, f (x) ` e innita di ordine 49

(b) Sia f (x) =

x+

(c ) La funzione f (x) = |2x| cos(3x) ` e derivabile in R (d ) Per ogni k R la funzione seguente ` e continua. f (x) = kx2 3kx + 2 2ex 5kx x<0 x0

(e ) La funzione f (x) = k=1

kx2 3kx + 2 2ex 5kx

x<0 con k parametro reale, ` e derivabile in x = 0 se e solo se x0

(f ) La funzione f (x) dellitem (e), nellintervallo [5, 2], non soddisfa al teorema di Lagrange, per nessun valore di k R. (g) Esiste un valore di k R per cui la funzione f (x) dellitem (e), nellintervallo [2, 5], soddisfa al teorema di Lagrange. (h ) Lo sviluppo di Mac Laurin, di ordine 4, della funzione f (x) = sin2 2x ` e f (x) = 4x2 (i ) La funzione f (x) = sin2 2x ha in x = 0 un punto di massimo relativo. (j ) p(x) = 4x2 ` e la parte principale, per x 0, della funzione f (x) = sin2 2x. (k ) La funzione f (x) = sin2 2x, per x 0, ` e innitesima di ordine 2. (l ) T (x) = 1 9x2 + 27x4 ` e il polinomio di Mac Laurin, di ordine 4, della funzione f (x) = cos2 3x. (m ) La funzione f (x) = cos2 3x ` e innitesima del 2o ordine, per x 0 (n ) Il punto x = 0 ` e un punto di minimo per f (x) = cos2 3x. 1x x+1 16 4 x . 3

(o ) p(x) = 2x ` e la parte principale, per x 0, della funzione f (x) = log

(p) Per trovare lo sviluppo di Mac Laurin della funzione f (x) = log(2 + x) si pu` o trovare lo sviluppo di Mac x Laurin della funzione log 2 + log(1 + ) 2

c 2011 Politecnico di Torino

(q ) Per trovare lo sviluppo di Mac Laurin della funzione f (x) = 3 x3 Laurin della funzione f (x) = 3 2 1 + 2

3 2 + x3 si pu` o trovare lo sviluppo di Mac

(r ) Lo sviluppo di Mac Laurin, di ordine 1, della funzione f (x) = e4+2x ` e f (x) = 1 + (4 + 2x) + o(x) (s ) f (x) = e4 (1 + 2x + o(x)) ` e lo sviluppo di Mac Laurin, di ordine 1, della funzione f (x) = e4+2x . (t ) Lo sviluppo di Mac Laurin della funzione f (x) = f (x) = 1 2 1 sin x 1+ 2 1 ` e riconducibile allo sviluppo della funzione 2 + sin x

(u ) Lo sviluppo di Mac Laurin, di ordine 4 della funzione f (x) =

1 ` e f (x) = 1 x + x2 x3 + x4 + o(x4 ) 1+x 1 x x2 x3 x4 + + o(x4 ) 2 4 24 48 1 1 x10

(v ) Lo sviluppo di Mac Laurin, di ordine 4, della funzione f (x) =

1 1 ` e: f (x) = 2 + sin x 2

(w) Tx=0,n=30 (x) = 1 + x10 + x20 + x30 ` e il polinomio di Mac Laurin, di ordine 30, di f (x) =

1 1 (x) f (x) = 1 + (1 + x) (1 + x)2 + o((1 + x)2 ) ` e lo sviluppo di Mac Laurin, di ordine 2, della funzione 2 8 f (x) = 1 + x. (y) Se z = 1 i, allora z 28 ` e un numero reale positivo. (z) Lequazione z+2 = 1 i ammette come unica soluzione il numero reale z = 2. z + 2i 1 i . 2

(z1) Una radice quarta di i ` e il numero complesso w =

1+i (z2) Una radice cubica di i ` e il numero complesso w = 2

RISPOSTE AI QUESITI Item numero Risposta 1 e 2 e 3 d 4 a 5 c 6 e 7 b 8 d 9 e 10 d 11 e

Risposte VERO o FALSO Item nA Risposta a V b F c F d V e V f F g V h F i F j V y F k V z V l V m F z1 F n F z2 F o V p V q V r F s V t V u V v V w V x F

Item numero Risposta

c 2011 Politecnico di Torino