Sei sulla pagina 1di 3

Pian de giullari

Associazione per la regolarita A N D R E A B O T T A I

Gorilla di pianura

Trascrittasi-inversa
Il coraggio della natura
La trascrittasi inversa un enzima che catalizza la trascrizione di RNA in DNA, vale a dire linverso del normale processo di trascrizione genica. Scrive il Prof. a!rizio Sa!elli "la trascrittasi inversa il nome di un enzima che, in chiave metaforica, definirei #il coraggio della natura nello spiazzare costantemente le certezze umane$. Andrea %ottai ha usato &uesto composto proteico come un rivelatore, come un ispiratore di creazioni che non hanno alcuna pretesa didattica, ma che parlano di #naturalezza$, intesa come messaggio che la vita invia agli umani perch' accettino, con amore, umilt( e meraviglia, i suoi propri misteri. Le creazioni di Andrea sono ricerche volontariamente incompiute, &uasi a significare limpossi!ile controllo della vita nel suo

am!iente, come se rivendicassero lattualit( del pensiero animista, sensi!ile, nella sua umilt(, al rispetto della vita)nella vita. Le creazioni di Andrea non hanno alcuna pretesa di risuscitare le stucchevoli dispute sui dualismi filosofici* siamo oltre lantico di!attito sulla supposta inconcilia!ilit( della razionalit( con lintuizione o sul difficile se non impossi!ile contagio fra i due emisferi del nostro cervello che la societ( delle tecniche ha imposto agli umani nel loro percorso verso linelutta!ile ro!otizzazione della loro esistenza. +gni opera racconta unavventura #vitale$, la cui lettura non facile, poich' dai materiali e dai colori di Andrea, nascono, cullate in veli di nostalgica tristezza, costruzioni evocative di attimi fuggenti e ricorrenti,.
Tras c ri tta si i nve rs a

Il senso di serenit che ci trasmette la visione di un cipresso ha molto a che fare col funzionamento dei geni e dei nostri neuroni. La Scienza non prende in considerazione questo tipo di relazioni perch sprovvista di adeguati strumenti di misura. La percezione, la conoscenza diventa Scienza attraverso luso di numeri, angoli, minuti, atomi, cromosomi utilizzati per ripetere e paragonare fenomeni e relazioni. Quello che siamo, la nostra vita e lambiente che vediamo, fatto solo di diversit, mai ! atomi n ! cellule uguali, spesso simili mai identiche" gli attimi si ripresentano ma sempre in maniera diversa #asta osservare le nostre mani, diverse, seppur formate dagli stessi miliardi di cellule, tutte con gli stessi cromosomi. $ante questioni importanti, le malattie virali, leffetto serra, la fame nel mondo sfuggono al mondo scientifico e culturale. In questo buio raccapricciante, la %naturalezza& pu' offrire squarci di
I l sogno de l tonno

luce, attimi fuggenti ricorrenti, angoli di visuale ovvii ma trascurati come la %trascrittasi inversa&. -Andrea %ottai. Biografia

Nasce nel #/0 in un luogo magico per larte e la scienza. Nella villa del #1iullarino$ al #Pian de giullari$, accanto alla casa di 1alileo, vive la sua infanzia in mezzo alla natura ed alle stanze ricche di capolavori di Duccio di %uoninsegna, %otticelli, 2odigliani fino a Picasso, donate successivamente alla 1alleria Sa!auda di 3orino -4ollezione Riccardo 1ualino.. Nella sua camera ricorda &uadri di 4ezanne e 4hagall. Nel corso degli anni, fin dalla giovent5 ha occasione dincontrare, grandi artisti come +ttone Rosai, Pa!lo Picasso, 6enr7 2oore e Nino 3irinnanzi a irenze* a Roma conosce ranco 1entilini e Renato 1uttuso* a 3orino incontra il cu!ano 8ilfred Lam e lo spagnolo Se!astian 2atta. Di tutti rimane un ricordo importante. 9nizia a dipingere a 3orino, durante gli studi di %iologia, ,insieme agli amici pittori 1iorgio %onelli e :ito 3ongiani, rientrati dallesperienza parigina, con cui condivide gli anni vivaci della #contestazione studentesca$ e da cui apprende tecniche di figurazione, di ricerca e stesura dei colori. Nel ;<, la sua prima mostra alla #1alleria 3orna!uoni$ di irenze. Dal #;< al =>>/ vive un intenso periodo di impegno professionale per la tutela dellam!iente, durante il &uale continua la sua ricerca artistica a contatto con la natura, attratto dal crescente utilizzo del legno nelle sue opere. 9n &uesto periodo compare in collettive a La Spezia e 3orino. Ricompare a Roma nel =>>/, alla mostra organizzata da Artfest, dove espone una serie di opere in legno, #3eatro e 3eatrini$, presentate dal regista 2aurizio Scaparro.

Tra ns uma nza

Galleria Pian de Giullari - Associazione per la regolarita !ia dei "appellari# $% & Roma 'per appuntamento ()*)+ ,((-%% .

.ino al /) Gennaio -(/(# ore /)--(