Sei sulla pagina 1di 4

PROBLEMI ATTUALI DI CRISTOLOGIA

1904 1984. Ranher 1922. Entra nella compagnia di Ges. 1934 1936. Seminario di heidegger. 1941. Uditore della parola.

Fonte del suo pensiero. 1. 2. 3. 4. Spiritualit ignaziana. San Tommaso Heidegger. Opere Cristologiche.

Alcune Opere da studiare.

Cristologia di Karl Ranher. Testo dal 1939.

Libro primo Teologia Formale e Fondamentale. 1. Teologia formale 2. Teologia fondamentale.

Libro secondo, Dogmatica speciale Il lavoro teologico. Lavorare di modo appassionato Ogni dogmatica deve essere . Dogmatica e fede.

La Teologia del Simbolo

Punto de partenza trinitario. Ente finito, realt simbolica di ogni ente finito.

1. Ontologia del Simbolo Proposizione, ogni ente di per s simbolico. Perch necessariamente si esprime per trovare la propria essenza. una propriet dellessere. Simbolo rappresentativo. Simbolo reale.

Ogni teologia, deve essere una teologia del simbolo. La dimensione salvifica del simbolo. 2. Teologia del simbolo

CONCEZIONE EVOLUTIVA DEL MONDO.

a. Struttura unitaria del creato. Unita del cosmo, spirito e materia. b. Uomo vertice della creazione, auto comunicazione di Dio alluomo. c. Cristologia evolutiva. Questa cristologia deve essere storica.

CRISTOLOGIA OGGI CRISTOLOGIA DELLINCARNAZIONE

1. Teologia del simbolo. 2. Evoluzione del mondo 3. Teologia dellIncarnazione. PROBLEMI DELLA CRISTOLOGIA OGGI. A. Collocazione dello scritto. 1. Insoddisfazione della teologia. 2. Saggio di uno schema di dogmatica. 3. Problemi della cristologia oggi. AVVERSARI. a. Mono fissismo. b. Docetismo. c. Apollinarismo. B. Altri problemi. 1. Critica la percezione mitica dellincarnazione. 2. Preoccupazione missionaria.

PERCORSO DEL TESTO. 1. Il teologo di fronte a Calcedonia. a. Ermeneutica del dogma. Termine o riflessione di un punto di partenza, per noi un mezzo mai un fine. Auto trascendenza della formula. apofatissmo di Tommaso, parte della visione beatifica rimane lincomprensibilit di Dio, possiamo sapere che Dio esiste, e lo che Dio non . Ogni conoscenza di Dio una strada verso la comunit immediata di Dio. Parte del dato dogmatico. lavoro come teologo. La teologia non pu . Esprime la analogia della fede,. esperienza spirituale concreta, questo fa parte del atto teologico. . b. Cristologia classica. 1. dogma. Quando facciamo teologia, qual linflusso sulla dogmatica. Non c adeguazione sul dogma cristologico. Percezione del mediatore. mediatore in quanto uomo, insiste tra Dio e

luomo, (mediatore tra Dio egli uomini). Concetto di natura, una realt auto chinetica. c. Unit unente unit unita. una reinterpretazione della formula di Calcedonia. d. Cristologia contemporanea.

TEOLOGIA DELLINCARNAZIONE. Introduzione. Ricorda lermeneutica del dogma. Ricorda il suo apofatismo. Si ferma sulla parola il verbo di Dio. Ges cristo ci ha rivelato chi veramente Dio e chi luomo. Riflette sulla parola uomo. Egli fa unapplicazione analogica sulla parola mistero. f. Discute la parola divenire. Sulla parola immutabilit. ma non inteso nel senso che non potrebbe essere mutabile nel altro. a. b. c. d. e.

Considerazione dogmatica.