Sei sulla pagina 1di 3

FAUST-Parte seconda

Come per lo sviluppo del muscolo fisico necessario il movimento perch la staticit lo atrofizzerebbe, cos per lo sviluppo della natura morale necessaria la tentazione. Dato che lanima ha libert di azione, essa pu esercitarla in qualunque direzione lo desideri, ma positivo se si acquisisca esperienza sia attraverso li errori che le azioni corrette. !er tale ra ione nel mito di "iobbe, al diavolo viene permesso di servirsi della tentazione e in quello di #aust e li fa la se uente proposta$ Scommettiamo che ancor lo perderete se solamente mi sar permesso di attirarlo pian pian nella mia rete ? %l che il Signore risponde $ Ottimamente ! Fa come ti pare. Svia quello spirto dalla Fonte prima e vedi un po, se lo puoi agguantare, di condurtelo gi per la tua china. Ma arrossisci, se dir poi devi il vero, che un uomo uono, nel suo scuro impulso, ! sempre conscio del retto sentiero. "i ero sei di accedere ai miei cori # i pari tuoi odiato mai non ho, e di tutti gli spiriti negatori sempre il e$$ardo meno mi pes%. "uomo di agire ! troppo spesso stanco, egli ama assai distendersi e o&iar, perci% gli metto volentieri al $ianco chi lo stimoli e, oprando, da diavolo sappia $ar.' E agli Arcangeli $ Ma voi veraci $igli del Signore, rallegri il pieno vivente splendore ! (i% che diviene ed opra e vive, eterno, vi stringa dellamore $ra i dolci nodi ! (i% che si li ra in apparir mal$ermo, voi lo serrate in durevoli nodi ! &l contratto fatto e #aust sta per cadere nella rete che viene tesa ad o ni anima investi atrice. 'e se uenti ri he illustrano lutilit e la necessit della tentazione. 'o spirito parte inte rante di Dio $ primordialmente innocente ma non virtuoso. 'a virt( una qualit positiva che si sviluppa sia opponendo alla tentazione una rettitudine inflessibile, sia sopportando pazientemente le sofferenze conse uenti alle nostre cattive azioni. Cos il prolo o che si svol e in cielo d alto valore di uida al mito di #aust ed

stimolo per lanima investi atrice$ esso dimostra che dietro le vicissitudini terrene causanti dolori e pene si cela il piano divino. )utta unesistenza spesa nello studio non ha procurato a #aust uneffettiva sa ezza, poich le fonti convenzionali dello studio si dimostrano, in ultima analisi, sterili. %l principio del suo studio luomo di scienza pu considerare Dio come qualcosa di superfluo $ pu credere che la vita consista in unazione e reazione chimica, ma se esamina a fondo il problema, infiniti sono i misteri che si presentano sul suo cammino e, infine, si vedr costretto a rinunciare ad ulteriori investi azioni ed a credere in Dio come ad uno spirito la cui vita penetra o ni atomi della materia. #aust dice che non ha lavorato per la ricchezza n per altri ambiziosi mira i $ * + tesoro, n onor mondano, n fama, n piacere., - li ha lottato per amore dellinvesti azione ed iunto al punto da cui vede che un mondo di spirito circonda noi e tutto e per mezzo di esso, con la ma ia, aspira al presente ad una conoscenza superiore e pi( reale di quella contenuta nei libri. .a fra le mani il volume del celebre +ostradamus e, aprendolo, contempla il se no raffi urante il macrocosmo $ &l potere contenuto in esso rivela alla sua coscienza una parte del mondo di cui e li va alla ricerca, ed estasiato esclama $ ) quella vista, o quale e re&&a per tutti i sensi a un tratto mi stilla ? Sacra deli&ia, vita e giovine&&a per nervi e vene nuova mi s$avilla ! Solo ora intendo ci% che il saggio dice * +l mondo degli spiriti non ! chiuso ! Morto ! il tuo cuore ! (hiusa ! la tua mente ! ,iscepolo, suvvia ! ,aurore e$$uso Sia il tuo petto terreno assiduamente !' Oh, come tutto, nel tutto intessendosi, opera e vive in alterno lavoro ! For&e celesti salgono e discendono porgendosi a vicenda i secchi doro ! (on dolcissimo vol traendo via enedicenti dal (ielo alla -erra, tutto intonando ad eterna armonia ! !rima di poter aspirare alla conoscenza delle cose elevate occorre, innanzi tutto, conoscere le cose inferiori. / veramente unassurdit discorrere e fare commenti sulle cose dellaldil, sui corpi pi( sottili, ecc. quando la nostra competenza ri uardo ai veicoli con i quali quotidianamente operiamo e il mondo in cui viviamo tanto limitata. *0omo, conosci te stesso, un sa io ammonimento. 'unico modo sicuro e sa io di salire lentamente la scala, radino per radino, senza tentare mai un nuovo passo prima di essere ben saldi su quello conquistato. 1olte anime conobbero la disperazione espressa nelle parole di #aust$ * ... 2toltamente ho incominciato dal punto pi( alto e ho sofferto del disin anno conse uente.,

)uttavia non capisce ancora che deve iniziare dal basso e, perci, rivol e uninvocazione allo 2pirito della )erra $ Spirito della -erra, -u mi sei pi vicino ! .orrei ardito per la -erra andare, portar su me gioia e dolor del mondo, a$$rontar le tempeste e non tremare al sinistro scrosciare del navicel che va colando a $ondo. /uvole su di me.... "a "una si nasconde.... "a lucerna vien meno ! Fumiga ! "ampi rossi mi alenano intorno al capo. 0n rivido dorrore spira gi dalle volte e mi riscuote ! O scongiurato spirito, ti sento aleggiare dintorno. -i discopri ! /e andasse della vita, tu lo d1i. 2i ten a presente quanto detto nella Cosmo onia e, successivamente, delucidato nella #ilosofia 3osacroce in merito alla questione relativa al rito latino della Chiesa Cattolica$ o ni nome costituisce un suono. 2e ben pronunciato 4 non importa da chi 4 ha influenza dominatrice sullintelli enza che rappresenta. 'a parola che viene data alluomo in ciascun rado di iniziazione la chiave che li permette laccesso a una particolare sfera di vibrazioni, popolata da determinate cate orie di spiriti. Come un diapason risponde alla nota di identico suono, cos quando #aust pronuncia il nome dello 2pirito della )erra esso li apre alla conoscenza tutto ci che penetrato della sua presenza. 2i ricordi che lesperienza di #aust non un caso eccezionale che avven a in condizioni anormali$ il simbolo dellanima investi atrice. &n un certo senso tutti noi siamo #aust, perch ad un determinato rado della nostra evoluzione incontreremo lo 2pirito della )erra e, allora, ci renderemo conto del potere del suo nome sar oppurtunatamente pronunciato.