Sei sulla pagina 1di 6

Lettore Alternativo Ver 2

http://magneto.eptousa.altervista.org/progetti/magne...

Costruire un lettore di tessere magnetiche


Telefoniche ma anche standard ISO
Nell'armamentario di un giovane phreaker italiano in erba, fedele discepolo di SpaghettiPhreaks ma anche interessato lettore di Phrack, di BFi, di IHP e di tutta la compagnia non puo' mancare un lettore di schede telefoniche, almeno finche' non sara' reso disponibile anche un lettore e scrittore. Al momento l'unico tentativo di lettura di queste schede era stato tentato con l'aiuto dei potenti mezzi messi a disposizione dalla LEGO. Infatti sul sito di SpaghettiPhreaks era gia' da un po' disponibile una pagina su un lettore LEGO di schede, utilizzando il trascinamento meccanico. Ebbene, questo lettore non ne fa uso perche' non e' necessario, e' piu' semplice e piu' efficace del suo antenato nonche' dovrebbe essere LEGALE. Eh si', in teoria (e ripeto in teoria) non avendo smontato o distrutto alcuna cabina Digito originale per prendere il lettore che queste usano per il normale funzionamento, non si e' commesso alcun reato, e la scheda l'ho regolarmente acquistata e pagata, e ne sono quindi divenuto proprietario. La precauzione e' comunque d'obbligo, perche' e' controversa la teoria per cui se io compro una scheda divento proprietario anche di quello che ci e' scritto. In teoria si', e posso anche modificare il contenuto a mio piacimento, a patto che poi con la scheda modificata non tenti di usare una cabina (questo si configura come tentativo di accesso ad un sistema telematico tramite mezzi non previsti, ed e' reato penale).

Com' fatto il lettore


L'hardware per la lettura, alla versione attuale prevede l'uso della scheda audio per la cattura del suono emesso dall' amplificazione del contenuto della scheda da parte del circuito. Il tutto, cioe' il circuito e la testina, sono montati su un telaio di legno fisso, senza parti mobili, frutto di un adeguato calcolo seguito ad esperimenti infruttuosi con il trascinamento meccanico. T utto si basa sull'assunto che l'utente di questa apparecchiatura, gia' nel fatto che riesca a farla da solo, dimostra che e' in grado di strisciare la tessera piu' o meno ad una velocita' costante. Sara' poi compito del software ignorare eventuali variazioni nella velocita', che comunque si trovano anche nelle letture eseguite con hardware serio. In pratica c'e' un telaio di legno, che presenta un percorso dritto attraverso il quale va fatta strisciare la scheda, che incontra la testina di lettura.

1 di 6

08/02/2011 20:55

Lettore Alternativo Ver 2

http://magneto.eptousa.altervista.org/progetti/magne...

L'importante e' che la velocita' alla quale viene mossa la scheda non raddoppi nel tempo di un ciclo dell'onda che forma i dati nella scheda (il che sembra un po' difficile, visto che dovrebbe accelerare fino a raddoppiare piu' o meno in... 0.002 mm). La posizione della testina deve essere tale che, durante il trascinamento, essa deve coprire tutta la banda magnetica. Questo e' un semplice trucco per essere sicuri di centrare una delle due tracce virtuali nella banda.

Infatti, sebbene la banda scura sia magneticamente omogenea, e' divisa al momento della scrittura in due tracce, in cui i dati sono invertiti di fase per correggere errori di lettura (cerca con Google trasmissione segnali bilanciati).

Come non si deve fare


Su alcuni siti ci sono delle istruzioni per fare un lettore di schede magnetiche che mi lasciano alquanto perplesso... Non possibile collegare una testina magnetica direttamente all'ingresso microfonico del PC!!!

2 di 6

08/02/2011 20:55

Lettore Alternativo Ver 2

http://magneto.eptousa.altervista.org/progetti/magne...

Si corre il rischio di cancellare la scheda. Ecco il perch: quasi tutti i microfoni che si collegano al PC sono preamplificati, in quanto c' una "migliore" (secondo i puristi dell'audio) resa sonora amplificando in loco i segnali captati dalla capsula. Allora, circa 20 anni fa, i produttori di schede audio per PC modificarono l'ingresso microfonico della scheda in modo da essere compatibile con questi microfoni, che necessitano di alimentazione. Il microfono, in pratica, sulla linea dei +5v restituisce una modulazione captata dal condensatore che viene amplificata. Per nella linea +5v ci sono 5 volt, che, una volta collegati alla bobina, scorrono verso massa creando attorno alla bobina un campo magnetico stabile. Questo campo magnetico stabile, se abbastanza intenso, pu invertire in fase o comunque attenuare l'alternanza delle cariche che compongono i dati sulla banda magnetica, se quest poco resistente alla cancellazione. Le schede telefoniche, per esempio, in 20 passaggi attraverso questa bobina con corrente costante sono irriconoscibili dalle cabine. Alcune tessere magnetiche, invece, vengono fabbricate apposta ad "alta coercivit" (4000 Oersted) in caso di usi in ambienti ostili, e resistono a questo tipo di "cancellazione".

Se il lettore prende una stazione radio...


E' poi possibile che il circuito capti dei segnali radio ( successo). In tal caso bisogna verificare di aver usato del cavo coassiale (o comunque schermato) per collegare la testina all'ingresso. La massa deve essere collegata allo schermo, se ancora non fosse evidente. La scatola metallica della testina stessa dovrebbe essere collegata a massa, usando possibilmente lo stesso filo che collega il capo della bobina al negativo, per evitare dei loop che possono captare segnali radio.

Lo stesso discorso vale per il cavo che collega il lettore con il PC: si deve usare l'ingresso Line in del PC (il segnale gi amplificato) e non l'ingresso microfono, e si deve usare del cavo schermato, usando (in caso di cavi schermati a pi fili) solo un cavo per il segnale e solo lo schermo per collegare le masse. Gli altri fili, se presenti all'interno del cavo, devono restare scollegati da entrambi i capi. Io ho usato 1 metro e mezzo di cavo a 4 fili + schermo per antifurti, e non ho avuto problemi nel farlo passare

3 di 6

08/02/2011 20:55

Lettore Alternativo Ver 2


accanto al monitor.

http://magneto.eptousa.altervista.org/progetti/magne...

Ho dovuto ricoprire con un ritaglio di latta collegato a massa l'intero circuito e la testina, per evitare i disturbi causati dallo stesso monitor del PC. Per la massa ho usato la parte metallica del case del 7809 da cui prelevo la tensione stabilizzata, cos dissipa pure il calore generato dall'integrato.

Come si costruisce
Per prima cosa ho preso una testina stereo da un vecchio walkman. Non e' necessario che sia stereo (forse funziona meglio se mono), la cosa importante e' che non sia fuori misura. La testina deve provenire da un lettore per nastri da cassette audio normali. Se e' stereo, basta solo saldare assieme i capi delle due bobine interne.

Poi bisogna costruire il circuito secondo quello riportato qui sotto.

Il condensatore della testina pu essere scelto fra 47 e 270 nanoFarad, io non ho trovato problemi con quello da 47 nF (ceramico) e neanche con uno da 270 nF (poliestere). Nel lettore che vedete nella foto sotto ho aggiunto un connettore per usarlo alimentato da un trasformatore stabilizzato da muro da 12 V (quello del mio scanner). Ho anche messo 3 trimmer lineari per esperimenti, ma si fa solo confusione.

4 di 6

08/02/2011 20:55

Lettore Alternativo Ver 2

http://magneto.eptousa.altervista.org/progetti/magne...

Nelle altre due foto ho messo le foto fatte sempre con la W ebCam alla posizione della testina rispetto alla banda e il circuito, cosi' vi rendete conto di quanto brutto sia, fatto su una basetta millefori.

Leggere diversi formati


5 di 6 08/02/2011 20:55

Lettore Alternativo Ver 2

http://magneto.eptousa.altervista.org/progetti/magne...

Per leggere i diversi formati, possibile provare a mano a spostare la testina in alto o in basso sulla banda magnetica, fino ad incontrare un segnale forte e stabile. Il formato telefonico italiano non compatibile con lo standard ISO (come disposizione fisica delle tracce), anche se sembra aderire alla codifica bifase (Aiken). Non un problema, una volta fatta pratica, costruire pi circuiti e pi telai per leggere i diversi formati. C' anche un interessante articolo su Phrack #37 che tratta proprio di leggere le schede magnetiche (a day in the life of a flux reversal), proponendo i diversi formati dei dati, fuori dallo scopo del mio articolo.

Doverosi ringraziamenti
Beh, il circuito non e' completamente opera mia. Ho adattato il circuito di T omi Engdahl, in origine per microfoni, all'uso con le testine magnetiche, e ci ho fatto qualche piccola modifica, ma l'osso della cosa e' suo. Anche se dubito che in Finlandia gli serva a qualcosa, un lettore di tessere magnetiche. Loro sono piu' avanti. Un ringraziamento anche a EPT O, che ha reso necessario questo circuito inventando Magneto, il programma per la lettura e la modifica di schede telefoniche per W indows. Un ringraziamento anche alla commessa del negozio di elettronica del paese, che mi ha sopportato per tutte le volte che sono passato per di la' anche solo per comprare una cazzata, e anche perche' e' riuscita ad aiutarmi sbagliando il valore di una resistenza. Cosi' ho risolto il problema del volume per una semplice svista. Ah, ringrazio pure tutti quelli che avranno letto questo file fino in fondo, e per aver sopportato il disgustoso italiano che ho scelto. La prossima volta sar migliore.

DrWatson - 01/07/2005 (updated: 01/12/2005)

6 di 6

08/02/2011 20:55