Sei sulla pagina 1di 3

In memoria della comune Pubblicato sulla Gazzetta operaia in esilio a Parigi nellaprile del 1911.

Celebra i quarantanni della Comune. Valorizza la C. come il primo governo autenticamente proletario della storia. Sottolinea leterogeneit sociale delle componenti della C. !ecupera losservazione mar"ista per cui la C. dimostra come sia impossibile per il proletariato prendere il potere senza al contempo modi#icare in senso socialista il modo di produzione. Sottolinea altres$ come #osse necessario il #allimento della C. per cause prevalentemente interne% e cio&' a( )o scarso livello raggiunto dallo sviluppo della produzione nella *rancia di allora+ b( )a quasi totale assenza di organizzazione per il proletariato #rancese% e in particolare lassenza di un vero e proprio partito operaio. c( ,a soprattutto la mancanza di tempo% dovuta alla necessit di di#endersi dal governo di Versailles appoggiato dai tedesc-i. Sottolinea come la #rase di .-iers al compimento del massacro di ,aggio' ora il socialismo & #inito per molto tempo si sia rivelata errata' dallesperienza della comune nasce non pi/ di sei anni pi/ tardi un potente partito operaio in *rancia% c-e nei quattro anni successivi costringer il governo a liberare molti di coloro c-e erano stati imprigionati o esiliati dopo essere scampati al massacro.

Gli insegnamenti della Comune 0iscorso tenuto a Ginevra il 11 marzo 1921. 3ui gli errori ravvisati da )enin sono due' a( )essersi #ermati a met strada' la C. era ancora imbevuta di patriottismo 45lanqui( e di idee pre6 comuniste 4il giusto scambio proud-oniano( c-e impedirono al proletariato di comprendere c-e occorreva procedere alla espropriazione degli espropriatori 4vedi ad es. la questione della 5anca di *rancia( b( )esser stati troppo indulgenti' avebbero dovuto sterminare i propri avversari versagliesi contrattaccando colpo su colpo invece di lasciar paci#icamente riprendere posizione alle #orze nemic-e. Presenta un con#ronto con linsurrezione del dicembre 1927 in !ussia. Sottolinea come la Comune sia stata in qualc-e senso il divenire6adulto del proletariato. )o -a liberato dallillusione patriottica e dallillusione di poter cambiare il sistema politico senza modi#icare lo status quo economico.

Lesperienza della Comune di Parigi da Stato e rivoluzione 4scritto nel 1918 e pubblicato nel 1911( )a Comune & un evento talmente importante nella storia del proletariato c-e esso produce una emendazione della dottrina del ,ani#esto' la classe operaia non pu9 impossessarsi puramente e semplicemente della macc-ina statale e metterla in moto per i suoi propri #ini. 3uesta #rase d adito

allinterpretazione :auts:iana e ri#ormista del mar"ismo. Si tratta di tras#ormare% in una lunga marcia% la struttura e il carattere #ondamentale dello Stato. )enin si oppone nettamente a questa interpretazione% citando una lettera di ,ar" a ;ugelmann dellaprile 1181% cio& durante la Comune% dove ,. cita il suo 18 Brumaio' per la prossima rivoluzione non si tratta di impadronirsi dello Stato% ma di distruggere la macc-ina burocratica e militare dello Stato. Sotto la C. lo Stato comincia a estinguersi. 3uesto perc-< la repressione passa nelle mani della maggioranza% ovvero non & pi/ necessario un organo speci#ico c-e garantisca la repressione di Stato. )a democrazia borg-ese viene tras#ormata in democrazia proletaria attraverso una conversione delle istituzioni e il controllo su di esse esercitato direttamente dalla maggioranza del popolo. )o Stato passa cos$ da #orza speciale destinata a reprimere a #orza generale' ci9 & evidente nella soppressione degli stipendi e dei compensi per i #unzionari pubblici% c-e ricevono n< pi/ n< meno degli operai. 5ernstein non capisce questi provvedimenti% bollandoli come democrazia primitiva. ,a il socialismo esige innanzitutto il ritorno ad una sorta di primitivismo democratico. )e misure c-e relativizzano% degerarc-izzano% sempli#icano le procedure burocratic-e dello Stato sono la passerella c-e permette il passaggio dal capitalismo al socialismo% il quale deve poi realizzarsi compiutamente nellespropriazione degli espropriatori. Curioso: esattamente ci c!e non avviene in "#SS$ dove si mantiene proprio la %&urocrazia' come classe di potere sostitutiva della &org!esia espropriata$ in questo senso la C( ci c!e mancato all"#SS( Critica del parlamentarismo. )enin contrappone la critica de )acto operata dalla C. nei con#ronti del parlamentarismo alla critica c-e lanarc-ismo #a di esso. )a C. mostra c-e il vero superamento del parlamentarismo sta nella tras#ormazione dei suoi istituti in istituzioni c-e =lavorino realmente. *rganizzare lunit+ della nazione. )enin mette in guardia dal considerare come #ederalista 45ernstein( questa descrizione mar"iana dellorganizzazione di tutta la *rancia in Comuni. >n realt 5ernstein% come tutti i #ilistei% si #igura il centralismo come qualcosa c-e pu9 essere imposto e mantenuto solo dallalto% dalla burocrazia e dal militarismo 4p. ?7(. !in#orzo delle posizioni attraverso citazioni di @ngels. >n particolare' la C. inverte quel processo c-e appare del tutto necessario allo Stato borg-ese% cio& la conversione dei servitori della societ in suoi padroni attraverso leleggibilit e la revocabilit totale di tutti i sui #unzionari e la sempli#icazione estrema delle pratic-e di iscrizione% registrazione eccA 0a sottolineare lespressione c-e usa @ngels per dipingere la distruzione dello Stato' Sprengung% ovvero distruzione violenta% distruzione per esplosione.

%La Comune di Parigi e lo Stato sovietico' >ndividua nei Soviet la continuazione coerente della via intrapresa dalla Comune di Parigi. Comune di Parigi' tipo superiore dello Stato% c-e non & pi/ uno Stato nel vero senso della parola 4@ngels(. > Soviet riproducono 4e intendono realizzare( la #orma politica della Comune% della quale ,ar" diceva la #orma politica #inalmente scoperta nella quale si poteva realizzare lemancipazione economica del lavoro. 3uanto

minore & lesperienza organizzativa del popolo russo% tanto pi/ bisogna c!iamare allattivit organizzativa il popolo stesso 4p. 89(. @mbrione del potere dei soviet 4p. 12(