Sei sulla pagina 1di 2

Cari amici Ho iniziato fine estate ad entrare su Twitter, ho gi scritto a Fine Ottobre 2013, circa 6.

000 messaggi e 600 persone che mi seguono. Mi sono promesso di informare con onest intellettuale tutti coloro che mi seguono. Rispetto tutti, anche avversari di fede politica con altri valori e ideali .Fin da giovane sono di destra moderata, non ho mai apprezzato il comunismo avendolo conosciuto sulla mia pelle nel periodo di guerra .So che in Italia questa fede dura a morire, mentre altrove praticamente sparito. Ho messo su twitter alcune foto del mio lavoro di stilista iniziato a Buenos Aires, Atelier di Alta moda, che avevo anche a Roma negli anni 60/70 viaggiando in quel decennio nelle mie sedi Brasile, Argentina e Italia, ma nella realt in precedenza mi occupavo prevalentemente di consulenze economiche, essendo laureato in scienze politiche ed economia. Sono stato produttore cinematografico, ho svolto in molti paesi attivit diverse, in Brasile officina per fabbricare gioielli, poi consulenze economiche in Argentina, poi investimenti nell immobiliare a B.A e Bariloche AR. Successivamente rappresentante di grandi aziende Nord Americane, in seguito Capitano di Yacht per turisti, clienti sulla mia Imbarcazione Istranka a Monte Carlo, Principato di Monaco Poi alti mestieri di vario genere, la mia biografia lho scritta a 86 anni nel libro Il Profumo dei ricordi. In precedenza avevo scritto un libro sulla mia giovent quando ero S.,Tenente della X MAS a soli 18 anni, avevo combattuto per difendere la Patria, alla testa di un plotone di 40 uomini compresi due sotto ufficiali, nella zona del fronte orientale TARNOVA DELLA SELVA (GORIZIA TRIESTE) contro il famigerato IX Corpus Jugoslavo comandato da Tito. Ero responsabile di un caposaldo che dovevo difendere ad ogni costo per evitare ai Titini di sfondare il confine ed entrare nella nostra Patria. I capisaldi nemici erano a circa 400 metri dalle nostre postazioni, sentivamo le loro voci in jugoslavo quando gridavano insulti contro noi italiani, senza attaccarci mai, al di fuori di qualche scaramuccia tramite raffiche di mitragliatrici, per timore di essere presi a cannonate dalla nostra artiglieria dietro di noi. Una sera ricevetti lordine dal Comando Generale di preparare il mio plotone per partire alle quattro di notte per occupare con un colpo di mano il caposaldo nemico che era il pi avanzato. Alle quattro ci avviammo armati fino ai denti nelloscurit, iniziammo ad avanzare lentamente senza un fiato, neppure una sola parola, se venivamo scoperti in zona neutra ci avrebbero spazzati via con le loro mitragliatrici e mortai a breve gittata. Io ero alla testa del mio plotone, circondammo silenziosamente il nemico che non attendeva quell assalto, dopo una strenua lotta baionetta e fuoco con armi leggere riuscimmo a conquistare la postazione nemica. Io fui ferito gravemente con due colpi di arma da fuoco uno vicino al cuore laltro sul basso ventre mente eravamo riusciti a circondare il caposaldo nemico . Mentre cadevo ebbi la forza di gridare ai miei due sotto ufficiali di prendere il caposaldo jugoslavo, senza preoccuparsi di me. Stavo malissimo ma la mia fede mi aiut a resistere al forte dolore e alla perdita di sangue. Circa 20 minuti dopo vennero rinforzi e una lettiga per trasportarmi in Ambulanza allospedale per fare una trasfusione di sangue e operarmi urgentemente. Per atto di eroismo e per il modo di condurre loperazione con solo tre feriti, per la conquista del caposaldo e la fuga dei titini, mi fu assegnata dal Comando Generale la Croce di guerra. Ero giovane, coraggioso e pronto a morire per la Patria come lo erano tutti i componenti del plotone. In quei periodi i grandi ideali e valori erano lessenza delle nostre vite, il resto non contava nulla. In seguito nel corso della vita ebbi quattro gravissimi incidenti e vidi la morte davanti a me; un Angelo custode per miracolo divino mi salv, ed ora sono qui sereno a raccontare ad amici virtuali un attimo della mia esistenza.

Per modestia non ho mai scritto nulla sulla mia persona, e non lo farei se non avessi deciso di mettere sul Twitter documenti, analisi economica scritte dal 2003 su finanza on line, per dimostrare che gi in quel periodo sentivo aria di crisi, uguale alla stessa crisi del 1929, scrivendo analisi preventive sullo sviluppo della situazione mondiale in forte depressione economica, che nn sarebbe esaurita in pochi anni, e non prima del 2018 Ormai il ghiaccio rotto, tante giovani persone mi hanno dimostrato senza avermi conosciuto, amicizia anche se indiretta, nel darmi fiducia hanno dato calore al mio vecchio cuore. E una sensazione nuova, bellissima, che mi da un immensa gradevole emozione. Forse sto veramente invecchiando, anche se nell anima mi sento 40 anni, comincio a sentire il peso degli anni trascorsi .Per mia fortuna la lucidit mentale e memoria rimane intatta nel tempo. Purtroppo sento la mancanza di tanti cari amici che amavo, Ugo Tognazzi, Walter Chiari, Sandra Mondaini, Raimondo Vianello, il regista F. Fellini, Dino Risi e tanti altri attori e registi che ho descritti e ricordati con fatti accaduti nel libro scritto per beneficenza sulla ricerca di malattie rare, Il PROFUMO dei Ricordi Un caro saluto con infinito affetto a tutti voi. Gianni Carlotta PS: aggiungo oggi 4 Marzo 2014 quanto segue: ho superato 29.000 messaggi avvicinandomi a 30.000, superato 3.500 persone che mi seguono scrivendomi tramite MD, frasi molto affettuose per il mio costante lavoro dinformazione giornaliera, mi avvicino a 87 anni ; spero Dio continui a darmi forza e vita. Ringrazio tutti con immenso affetto.