Sei sulla pagina 1di 37

Laboratorio di Design Sostenibile

Sergio Biscaccianti

Elaborazione di un progetto. Obiettivi e modalit. Temi.

Sergio Biscaccianti

Il disegno industriale il processo di progettazione tecnica in cui si articolano tutte quegli aspetti legati alla funzionalit, l'ergonomia, la scelta dei materiali, l'usabilit, il marketing e lo sviluppo del brand che ne determinano gli aspetti qualitativi in relazione alluso e alle possibilit tecnologiche e produttive. Il disegno industriale sottende infatti lapprendimento di saperi e di tecniche che consentono di ideare e sviluppare con metodologia progettuale e creativit prodotti innovativi pensati per le persone e rispondenti alle esigenze delle imprese che ne realizzano la produzione industriale.

Non pretendo che il design possa curare i mali che accompagnano le trasformazioni della societ di massa. Ritengo che il design, nel riflettere i cambiamenti sociali, possa essere un potente strumento per favorire quei cambiamenti riteniamo auspicabili. George Nelson, 1956

Sergio Biscaccianti

Sostenibilit pu essere contemporaneamente un'idea, uno stile di vita, un modo di produrre. difficile dare la definizione di sistema sostenibile poich esso ingloba in s la totalit delle attivit umane.

E sostenibile quello sviluppo che garantisce i bisogni delle generazioni presenti senza compromettere la possibilit delle generazioni future di soddisfare i propri
(Rapporto Brundtland del 1987).

Sergio Biscaccianti

fine 800

anni 70

Eco Design
anni 90

Sergio Biscaccianti

Riduci

Replace

Ricicla

Riusa

Recupera

Ripensa

Eco Design
ISO/TR 14062:2002

Sergio Biscaccianti

Riduci

Replace

Ricicla

Riusa

Recupera

Ripensa

Ridurre consumo di materiali ed energia, produrre meno imballaggi e rifiuti.

Eco Design

Sergio Biscaccianti

Riduci

Replace

Ricicla

Riusa

Recupera

Ripensa

Sostituire le sostanze e i materiali pericolosi

Eco Design

Sergio Biscaccianti

FINE VITA VALORE DEL RIFIUTO NUOVA ESTETICA DEL PRODOTTO

Riduci

Replace

Ricicla

Riusa

Recupera

Ripensa

Incentivare il riciclo di materiali (plastica,vetro, carta, alluminio)

Eco Design

Sergio Biscaccianti

FINE VITA VALORE DEL RIFIUTO NUOVA ESTETICA DEL PRODOTTO

Riduci

Replace

Ricicla

Riusa

Recupera

Ripensa

Il rifiuto diventa un prodotto usato per lo stesso scopo o per scopi diversi

Eco Design

Sergio Biscaccianti

FINE VITA VALORE DEL RIFIUTO NUOVA ESTETICA DEL PRODOTTO

Riduci

Replace

Ricicla

Riusa

Recupera

Ripensa

Di materiali, energia e compost

Eco Design

Sergio Biscaccianti

ETICA COMPORTAMENTI NUOVE TECNOLOGIE

Riduci

Replace

Ricicla

Riusa

Recupera

Ripensa

Progettare prodotti con maggiore efficienza. Eco-prodotti.

Eco Design

Sergio Biscaccianti

PARENTESI 1970 Progetto: Achille Castiglioni e Pio Manz 1970 Produzione: Flos
Apparecchio illuminante a luce diretta orientabile con spostamento verticale. Parentesi essenzialmente costituita da un cavo di acciaio inossidabile, appeso al soffitto e tenuto in tensione da un basamento a terra, lungo il quale scorre un tubolare portalampada. Lattacco al soffitto del cavo avviene per mezzo di un gancio ad espansione di acciaio con elemento metallico copri-foro cilindrico, mentre lancoraggio a pavimento si attua mediante un contrappeso cilindrico in piombo rivestito in gomma nera sospeso, laltezza da terra regolata da un gancio tenditore in acciaio (da barca). Un tubo di acciaio sagomato (verniciato o cromato), dalla cui configurazione arcuata deriva il nome di Parentesi, sorregge un giunto di gomma rotante, su cui fissato il portalampada, comprensivo di filo elettrico di alimentazione per uno spot da 150 watt. Lo scorrimento di tale tubo saliscendi ha luogo per semplice pressione della mano, in quanto sostenuto dallattrito radente che si viene a creare lungo il tensore, impedendone lo scivolamento, una volta posizionato dove si desidera. Allestremit dellelemento due tappi di chiusura forati consentono il passaggio della corda metallica. Il congegno rende cos possibili infiniti spostamenti del fascio luminoso grazie alla orientabilit della lampada. Parentesi nel 1970 fu presentata al pubblico in un kit, ideato dallo stesso Castiglioni: in questa confezione erano collocati tutti i pezzi della lampada facilmente montabili; era realizzata con la tecnica della formatura sottovuoto, ed era costituita da un guscio bianco di base perfettamente incastrabile su quello trasparente di chiusura. Limballo era facilmente trasportabile grazie alle maniglie laterali ricavate nella confezione stessa. Compasso dOro: 1979.

Riduci

Sergio Biscaccianti

ADONE-ALIDONE-DIDONE-NIDONE GIULIETTO CACCIARI DATA: 1974 Simon

Riusa

Sergio Biscaccianti

BORSE FREITAG FREITAG 1993 Nel 1993, alla ricerca di una borsa adatta per trasportare i propri progetti nei tragitti in bicicletta, i due studenti di progettazione grafica, Markus e Daniel Freitag, si sono ispirati a un corriere ciclista urbano. I requisiti essenziali erano: funzionalit, impermeabilit e robustezza. L'ispirazione per il materiale giusto venuta dal variopinto traffico pesante che rombava tutti i giorni nei pressi della loro abitazione, lungo l'asse di transito di Zurigo. Le loro borse dovevano essere altrettanto resistenti al vento e alle intemperie. Da questa idea, nel salotto della casa che condividevano, hanno realizzato una Messenger-Bag con dei vecchi teloni di camion, delle camere d'aria di bici usate e delle cinture di sicurezza. I vecchi teloni sono stati lavati nella vasca da bagno di casa, tagliati sul pavimento tra divano e finestra e cuciti con la macchina da cucire della mamma, per diventare le prime FREITAG Messenger-Bag. Ancora oggi ogni borsa un pezzo unico prodotto artigianalmente. I due fratelli hanno scatenato involontariamente una nuova moda nel mondo delle borse, e da allora le Individual Recycled Freewaybag di Zurigo hanno conquistato il mondo. Lonest e la miglior politica e porta lontano Da parecchio tempo, tra le Fundamentals, non ci sono solo le borse Messenger. Ora l'assortimento comprende pi di 40 modelli, adatti per accogliere Smartphone, Laptop, T-Shirt sudate, lettere d'amore segrete e molto, molto altro.

Riusa

Sergio Biscaccianti

SEDIA BOX ENZO MARI DATA: 1975 PRODUZIONE: ANONIMA CASTELLI


La prima versione di questa sedia dotata di schienale in tela; quella definitiva (1976) ha lo schienale in plastica come la seduta. questa, molto robusta, permette l'innesto, per avvitamento, delle quattro gambe metalliche e della spalliera che regge lo schienale. Notevole anche il packaging della sedia, completamente smontabile.

Riduci

Sergio Biscaccianti

AUTOPROGETTAZIONE? ENZO MARI DATA: 1974 Il libro costituito da un progetto realizzato da Mari nel '74 e rappresenta uno stimolo (e una provocazione) per legare la creativit alla capacit costruttiva di ognuno, seguendo e/o modificando la traccia data dai disegni progettuali di Enzo Mari per la realizzazione di una sedia, un tavolo, un armadio, un letto.

Riduci

Sergio Biscaccianti

L'ecodesign o eco-progettazione la considerazione dei fattori ambientali nella progettazione e nello sviluppo di prodotti e servizi.

Eco Design
Le ragioni
L'ambiente concorre alla definizione del design, divenendone un fattore di indirizzo nello sviluppo del prodotto. In questo processo, l'ambiente assume il medesimo status dei pi tradizionali valori industriali, quali il profitto, la funzionalit, l'estetica, l'ergonomia, l'immagine e la qualit generale." Rathenau Institute, 1997

Sergio Biscaccianti

Lidea di base dellEcodesign la riduzione degli impatti ambientali dellintero ciclo di vita del prodotto grazie al miglioramento delle attivit di progettazione al fine di:

Eco Design
Le ragioni

proteggere lambiente

ottenere benefici economici

rispettare le norme

Sergio Biscaccianti

RIDUCI REPLACE RICICLA RIUSA RECUPERA RIPENSA

proteggere lambiente

ottenere benefici economici

rispettare le norme

Sergio Biscaccianti

Processi di produzione ottimizzati Prodotti con meno materiali, meno trasporti, meno sostanze tossiche potenziali Imballaggi con pesi e volumi ridotti - logistica ottimizzata Meno sostanze dannose per lambiente - risparmi sullo smaltimento Minor tempo di smontaggio (Design for Disassembly) e minor costo di assemblaggio Uso di materiale riciclato

proteggere lambiente

ottenere benefici economici

rispettare le norme

Sergio Biscaccianti

Leggi e direttive europee riguardano gli aspetti ambientali dei prodotti: Direttiva quadro che definisce dei requisiti di ecodesign per i prodotti rilevanti per lenergia (ErP) Direttiva ECODESIGN Direttiva sulle apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE e RoHS) Direttiva sugli imballaggi e sui rifiuti da imballaggio Direttiva sulla gestione dei veicoli fuori uso (ELVs)

proteggere lambiente

ottenere benefici economici

rispettare le norme

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Come?
ISO/TR 14062:2002 Guida tecnica per lintegrazione dellecodesign nel processo di sviluppo di un prodotto Fornisce concetti e pratiche attuali relative allintegrazione degli aspetti ambientali nella progettazione e sviluppo del prodotto. OBIETTIVO: MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI AMBIENTALI DEL PRODOTTO

Sergio Biscaccianti

Design
il processo

proposta

progetto e sviluppo

produzione

mercato

Sergio Biscaccianti

Design
il processo

proposta

progetto e sviluppo

produzione

mercato

Valutazione delle esigenze ambientali

Eco Design
gli interventi

Sergio Biscaccianti

Design
il processo

proposta

progetto e sviluppo

produzione

mercato

Creazione di un gruppo di ecodesign Valutazione ambientale di un prodotto o servizio di riferimento Valutazione e selezione delle strategie di eco-progettazione

Eco Design
gli interventi

Sergio Biscaccianti

Design
il processo

proposta

progetto e sviluppo

produzione

mercato

Valutazione e pianificazione della sostenibilit di processo

Eco Design
gli interventi

Sergio Biscaccianti

Design
il processo

proposta

progetto e sviluppo

produzione

mercato

Comunicazione delle caratteristiche ambientali dei prodotti

Eco Design
gli interventi

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Le Fasi

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Le Fasi

ISO/TR 14062:2002

1 pianificazione

2 sviluppo concept

3 progetto dettagliato

4 testing prototipo

5 lancio sul mercato

6 verifica del prodotto

Feedback continuo Incidenza decrescente sugli impatti ambientali

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Le Fasi

Qual lidea di prodotto? Quali sono le priorit per questo prodotto? Prodotto totalmente nuovo o miglioramento di uno esistente? Nel caso di miglioramento, la generazione precedente pu fungere da benchmark per tutti i miglioramenti Strategia complessiva aziendale. Considerare lambiente del business: bisogni del cliente e del mercato, legislazione, etichettatura ecologica, nicchie di mercato, prodotti dei concorrenti. In questa fase si deve avviare il progetto aspetti critici sono la definizione degli obiettivi, la formazione del team di progetto il coinvolgimento del management. A seconda delle dimensioni dell'azienda possono essere coinvolti diversi membri dello staff o dei dipartimenti nei processi di ecoprogettazione. Per esempio, leco progettazione pu riguardare non solo il gruppo di sviluppo del prodotto, ma anche altri dipartimenti dell'azienda come il marketing, la logistica e gli acquisti.

1 pianificazione

Sergio Biscaccianti

ATTORI FUNZIONI PRINCIPALI

Eco Design
Le Fasi

Progettista / gruppo di progetto Generare idee e tramutarle in misure pratiche che possono essere sviluppate Ingegnere del prodotto / dipartimento di produzione Valutare la fattibilit tecnologica dei cambiamenti proposti dalleco-progettazione Esperto ambientale Analisi ambientale dei prodotti esistenti, delle misure alternative e del prodotto finale delleco-progettazione; partecipare alla definizione degli scopi e obbiettivi del processo

1 pianificazione

Esperto/gruppo di Marketing Partecipare alla definizione degli scopi e obiettivi del processo e preparare il lancio di mercato del prodotto di ecoprogettazione Altri dipartimenti responsabili Aiutare ad identificare altri aspetti da migliorare, in aggiunta a quelli ambientali; dare opinioni e idee circa le misure proposte e valutare la loro fattibilit economica Process manager Definire gli scopi e gli obiettivi del processo; partecipare alla scelta finale delle misure da applicare nei nuovi prodotti; coordinare e assicurare la partecipazione degli altri attori.

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Le Fasi
Integrare gli aspetti di eco design nella preparazione delle specifiche selezione delle strategie di ecodesign pi adatte
2 sviluppo concept

generazione di idee per il miglioramento del prodotto Controllare la fattibilit (tecnologica, finanziaria) Applicare per esempio guide tecniche, checklists per raffinare le specifiche Comunicare con la catena di fornitura

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Le Fasi

Utilizzare gli strumenti e le banche dati di eco design; Trovare alternative per i materiali da evitare; Scenari di ciclo di vita; Design for assembly / disassembly. In questa fase possono essere utilizzati svariati strumenti di valutazione ambientale. Spesso necessaria la collaborazione di esperti esterni. Utilizzare gli strumenti e le banche dati di eco design; Trovare alternative per i materiali da evitare; Scenari di ciclo di vita; Design for assembly / disassembly. VALUTAZIONE AMBIENTALE Esistono numerosi strumenti a supporto della valutazione ambientale: Checklist di eco progettazione Matrice MET Material input per unit service MIPS Cumulated energy demand CED Diagramma a tela di ragno Valutazione del Ciclo di Vita La valutazione ambientale una parte essenziale dell'implementazione dell'ecoprogettazione. Questa valutazione ha due obiettivi principali: - identificare i punti di forza e le debolezze ambientali - comparare e selezionare le alternative di progetto attraverso lapplicazione di strategie di ecodesign.

3 progetto dettagliato

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Le Fasi

4 testing prototipo

Processo iterattivo Benchmark con la generazione precedente Miglioramenti del prototipo

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Le Fasi

Comunicare leccellenza ambientaledel proprio prodotto


5 lancio sul mercato

Comunicare le caratteristiche correlate: qualit, ciclo di vita Aumentare la consapevolezza dei consumatori

Sergio Biscaccianti

Eco Design
Le Fasi

Comunicare leccellenza ambientaledel proprio prodotto


6 verifica del prodotto

Comunicare le caratteristiche correlate: qualit, ciclo di vita Aumentare la consapevolezza dei consumatori

Sergio Biscaccianti