Sei sulla pagina 1di 2

Estratto da Pocket Manual Terapia 2014 - www.pocketmanualterapia.com Seguici su www.facebook.

com/PMTerapiabartoccioni o Twitter: Terapia Bartoccioni

2. PERICARDITE
Per approfondire Trouughton, Lancet, 363, 717; 2004
1) Antinfiammatori. Rappresentano il trattamento principale (vedi cap 3). Ibuprofene (400-800 mg/6h) per 7-10 gg. Utili anche lIndometacina 50 mg/8h per os e Ketorolac 30-90 mg/4h ev o im 7-10 gg (Leal, Current Therapy 2013). In casi selezionati si pu continuare pi a lungo. Ai FANS si pu associare la Colchicina, 1-2 mg il primo giorno seguito da 0,5-1 mg/die per 3 mesi (Hoit, Current Therapy 2008). Utile una profilassi protettiva gastrica con inibitori della pompa protonica (Hoit, Current Therapy 2008). I cortisonici sono da riservare ai casi refrattari, dopo 2-3 gg, alle connettiviti con pericardite autoreattiva o uremica o in terapia dicumarolica. Vi il rischio di rebound se usati in presenza di infezione virale o batterica (Hoit, Current Therapy 2008). 2) Diuretici (vedi cap 9) possono essere di aiuto nella risoluzione del versamento. 3) Nel 20% dei casi sono presenti aritmie che abitualmente rispondono ai FANS. Di solito tali aritmie non sono gravi se non vi associata una valvulopatia o una miocardiopatia. 4) Pericardiocentesi (vedi cap 91 par 2). Ha 2 indicazioni Tamponamento. Prelievo del liquido a scopo diagnostico. 5) Pericardiectomia nei casi sintomatici e refrattari alla terapia (Leal, Current Therapy 2013). Utile nei casi di pericardite costrittiva dove sia stata gi tentata per almeno 2-3 mesi una terapia medica conservativa (Hoit, Current Therapy 2008).

Terapia sintomatica

Terapia specifica
1) Sindrome post-pericardiotomica Riposo a letto finch presente dolore e/o febbre Aspirina o nei casi pi resistenti Voltaren o Feldene (vedi cap 3) Cortisonici, se non c risposta in 48h ai FANS (Massie, Current Med. Diag. Treat. 2005), Prednisone 10-15 mg/6h, dopo tre settimane si inizia una progressiva diminuzione dei dosaggi (vedi cap 13) Immunosoppressori (vedi cap 13), solo nei casi resistenti o ben selezionati. 2) Post-infartuale Raramente richiede terapia. Nei casi sintomatici utile lAspirina (Leal, Current Therapy 2013). Sconsigliati i cortisonici perch possono incidere negativamente sulla guarigione del miocardio (Hoit, Current Therapy 2008). 3) Tubercolosi (5%) vedi cap 59 par 13. spesso necessaria una pericardictomia subtotale. 4) LES vedi cap 74 par 6.

5) Piogenica (4%) Antibiotico-terapia specifica, eventuale drenaggio e fibrinolitici locali. 6) Traumatica Cortisonici ed eventuale trattamento chirurgico delle lesioni. 7) Neoplastica (7%) Terapia della causa. Eventuale drenaggio. Possono essere utili, in casi selezionati, le tetracicline instillate nel pericardio, 500-1000 mL in 20 mL di soluzione fisiologica, anche se non migliorano la prognosi e pu essere doloroso (Hoit, Current Therapy 2008). 8) Istoplasmosica vedi cap 60 par 1. 9) Uremica Intensificazione della dialisi. Eventuale drenaggio. In casi selezionati, cortisonici intrapericardici, Triamcinolone 50 mg/6h per 2-3 gg (Hoit, Current Therapy 2008). 10) Febbre reumatica vedi cap 75 11) Virale/Idiopatica Aspirina o FANS Colchicina 12) Recidivante Aspirina o FANS Colchicina Prednisone (Leal, Current Therapy 2013) 13) Iatrogena Da farmaci tipo Procainamide, Idralazina, Idrazide dellacido isonicotinico, Difenilidantoina, Dicumarolici ecc. Sospensione del farmaco ed eventuale terapia cortisonica.

Valuta