Sei sulla pagina 1di 2

UN GRANDE MISTERO

(di TilmannPesch)

Il celebre astronomo Kircher aveva un amico che dubitava dell'esistenza di Dio. Un giorno in cui quell'amico doveva recarsi a visitarlo, colloc sul suo tavolo un magnifico globo celeste. L'incredulo era appena entrato quando il novello oggetto colp il suo sguardo; l'esamin da vicino e domand a Kircher se gli apparteneva. No - rispose l'astronomo, - il globo che voi vedete non appartiene ad alcuno; non ha proprietario. Deve esser venuto qui per effetto del caso, perch io non posso spiegare altrimenti la sua presenza. L'amico credeva che Kircher scherzasse: ma l'astronomo continu a sostenere con seriet quello che aveva affermato non ascoltando alcuna delle obiezioni dell'incredulo, fino al momento in cui questi dimostr di aversene a male. Allora Kircher sorrise e gli disse con malizia: "Voi trovate che sarebbe assurdo ammettere che il caso abbia portato qui questo piccolo globo: come dunque volete poi che il caso sia autore di questo grande ed ammirevole globo che noi abitiamo?". Il visitatore tacque, non trovando nulla da obiettare ad una argomentazione cos decisiva.
Foglio informativo parrocchiale ad uscita settimanale. Ciclostilato in proprio ad uso interno. ANNO A Campane on line sul blog: oratoriobrenta.blogspot.it

PRIMA LETTURA (Dal libro del profeta Isaa 49,14-15)

IO NON TI DIMENTICHER MAI


SALMO RESPONSORIALE (Dal Salmo 61)

SOLO IN DIO RIPOSA LANIMA MIA


SECONDA LETTURA (Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Cornzi 4,1-5)

MIO GIUDICE IL SIGNORE


VANGELO (Dal Vangelo secondo Matteo 6,2434)

CERCATE ANZITUTTO IL REGNO DI DIO In quel tempo Ges disse ai suoi discepoli:Nessuno pu servire due padroni, perch o odier luno e amer laltro, oppure si affezioner alluno e disprezzer laltro. Non potete servire Dio e la ricchezza. Perci io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita,di quello che mangerete o berrete, n per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse pi del cibo e il corpo pi del vestito?Guardate gli uccelli del cielo: non seminano e non mietono, n raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non valete forse pi di loro?E chi di voi, per quanto si preoccupi, pu allungare anche di poco la propria vita?E per il vestito, perch vi preoccupate? Os-

servate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora, se Dio veste cos lerba del campo, che oggi c e domani si getta nel forno, non far molto di pi per voi, gente di poca fede?Non preoccupatevi dunque dicendo: Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo?.Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani. Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno. Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Non preoccupatevi dunque del domani, perch il domani si preoccuper di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena. Il Regno di Dio ha fatto irruzione. Dio vuole essere il Dio di ogni uomo. Che cosa significa per luomo, che continuamente nel pericolo dessere assorbito dalle cose terrene? Come pu procurarsi e custodire la libert interiore per Dio e per il suo Regno? Egli deve avere una giusta stima per I tesori della terra e per quelli del Cielo. I tesori terreni sono caduchi e passeggeri; il tesoro celeste duraturo e stabile. Perci deve tendere a questultimo: Non potete servire a Dio e a mammona. Ges non vuole impedire ai suoi discepoli di darsi da fare per il pane quotidiano e

Pag. - 4 -

Pag. - 1 -

di procurarsi il sostentamento. Egli vuole prima di tutto garantire ai suoi la libert dello spirito e del cuore. Le preoccupazioni per le cose materiali sono secondarie rispetto al Regno di Dio. I valori umani e materiali hanno importanza solo in quanto corrispondono alla volont divina e in quanto danno alluomo la possibilit di vivere e di lavorare per estendere il Regno di Dio. Ci spiega la richiesta urgente di Ges: Cercate prima il Regno di Dio e la sua giustizia... Per la vostra vita, non affannatevi, Egli dice ancora. Il Padre Celeste, un Padre che ha la potenza divina, potrebbe lasciare ai suoi figli mancare di qualche cosa? Egli invita ad aprire

gli occhi e gli orecchi del cuore, guardando i fiori, ascoltando gli uccelli: quello che Dio fa per queste creaturine, come non lo far per noi che siamo suoi figli, creati a sua immagine e somiglianza? Invece di inquietarci di queste piccole cose, Ges ci suggerisce di fare il nostro mestiere di uomini che di amare Dio con tutto il cuore, con tutto lo spirito, e il prossimo, i fratelli come noi stessi. Tutto il resto che ci dovuto, perch ne abbiamo bisogno, ci sar dato in sovrappi: c Uno che ci pensa, Uno che ci ama immensamente. Il vuoto delle cose terrene prepara lanima a riempirsi di Dio.

Parrocchia SANTI VITO e MODESTO - BRENTA calendario dal 2 al 9 marzo 2014

DOMENICA 2 Parrocchia ore 10.00 S.Messa def.ti Del Gaudio Tanino, Salvatore e Pasqualina LUN 3 Parrocchia ore 17.00 S.Messa MAR 4 === MER 5 LE CENERI Parrocchia ore 17.00 Liturgia della parola per bambini, ragazzi e anziani con imposizione delle ceneri GIO 6 Cittiglio ore 21.00 in casa parrocchiale: preparazione catechismo 1 tappa ICFR

Mercoled 5 marzo (Le ceneri) A CITTIGLIO Ore 19.00 Testimonianza con lattrice Sarah Maestri di Nuovi Orizzonti . Ore 20.15 Cena del Povero : una ciotola di riso, un pezzo di pane e un bicchiere dacqua per condividere povert e ricchezza. Ore 21.00 S. Messa con il rito dellimposizione delle Sacre Ceneri. Chi intendesse partecipare alla cena, pregato di prenotarsi entro il 2 marzo presso Gibellini Rita cell. 3492267227

VEN 7 === SAB 8 Parrocchia ore 16.30 Incontro ministranti Parrocchia ore 18.00 S.Messa def.ti Venturini Sara Alberti Giuseppe Asilo ore 21.00 Adorazione Luce nella notte DOMENICA 9 Parrocchia ore 10.00 S.Messa def.ti Cerini Maddalena Aquilanti Cristina S. Quirico pomeriggio: ritiro post Cresima

AVVISO Dopo le S. Messe di sabato 1 marzo e domenica 2 marzo, come ogni anno saranno proposte delle fragranti chiacchere Unopportunit da non perdere! Il ricavato andr per i bisogni della Parrocchia
Pag. - 2 -

Pag. - 3 -