Sei sulla pagina 1di 2

DOMANDA DI ATTUALITÀ

INTERROGAZIONE RISPOSTA
INTERPELLANZA SCRITTA
MOZIONE URGENTE
ORDINE DEL GIORNO

Al Presidente del Consiglio David Ermini

PROT. N° Firenze, 5 ottobre 2009


CL. 01 Cat. 10 Cas. 10
OGGETTO: Campagna di sensibilizzazione contro la droga nelle scuole di competenza della Provincia.

I SOTTOSCRITTI CONSIGLIERI PROVINCIALI

VISTO CHE
in base all’indagine curata dalla CEDRO, la rete dei centri di documentazioni sulle dipendenze della
Regione Toscana, sui consumi di sostanze stupefacenti e psicoattive nella popolazione studentesca, in
un’età compresa tra i 15 ed i 19 anni, relativa all’anno 2008, i dati sono sempre più allarmanti e
riguardanti tutte le principali sostanze di abuso compreso il fenomeno del policonsumo, che risulta lo
stile di consumo prevalente;

CONSIDERATO CHE
la familiarità tra droga ed adolescenza è sempre più frequente e che il consumo delle sostanze
stupefacenti rappresenta una scelta di omologazione e normalizzazione, come dimostra il sempre più
alto numero di adolescenti che ne fa uso;

CONSIDERATO CHE
gli effetti devastanti dovuti all’uso reiterato, ma anche sporadico sono sottovalutati dai giovani e che, è
utile ricordare che i dati dell’indagine, (della quale si allega copia), si riferiscono al consumo dichiarato
e quindi è probabile che si tratti di un consumo sottostimato;

IMPEGNANO IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI FIRENZE

1) alla promozione di incontri con gli studenti, in tutte le scuole di competenza della Provincia, di
concerto con i presidi e gli insegnanti, nell’ambito di una seria campagna di informazione e di
sensibilizzazione contro l’uso di droghe anche in supporto a quelle già esistenti;
2) di conseguenza alla nomina di un pool di medici, di psicologi e di testimonial esperti in materia,
allo scopo di prevenire e di far comprendere che drogarsi è un “non-valore” che va contro la vita.

Salvatore Barillari (promotore) Samuele Baldini Filippo Ciampolini Leonardo Comucci


Erica Franchi Nicola Nascosti Piergiuseppe Massai Guido Sensi Tommaso Villa

PALAZZO MEDICI RICCARDI - VIA CAVOUR, 1 - 50129 FIRENZE -  055/27.60 - FAX 055/21.14.08

CODICE FISCALE 80016450480 - PARTITA IVA 01709770489


CONSUMO DI DROGA NELLE SCUOLE
A cura della CEDRO la rete dei centri di documentazioni sulle dipendenze della Regione Toscana.

20 Luglio 2009

I dati relativi alla prevalenza dei consumi di sostanze psicoattive, nella popolazione studentesca,
contenuti nella Relazione annuale al Parlamento sullo stato delle tossicodipendenze provengono
dallo studio ESPAD per l’anno 2008.

Si tratta di un’indagine campionaria, condotta ogni anno in Italia, che fornisce le stime relative al
consumo dichiarato di una quota di studenti di 15-19 anni, considerando come periodi di
riferimento “nella vita”, “nel corso dell’ultimo anno”, “nell’ultimo mese”, “frequentemente” o
“quotidianamente”.
I dati sul consumo dichiarato riguardano tutte le principali sostanze di abuso e il fenomeno del
policonsumo, che risulta lo stile di consumo prevalente.

In sintesi dall’indagine è emerso che il 2,1% ha usato eroina almeno una volta nella vita e lo 0,3
la consuma frequentemente. Fra gli studenti più giovani (15-17,) che consumano eroina, le
differenze di genere sono minori e il coinvolgimento femminile si attesta su quello dei maschi. Per
quanto riguarda l’eroina, il consumo occasionale risulta la tipologia di consumo prevalente.
E’ il 5,8% dei giovani a dichiarare di aver provato cocaina almeno una volta, il 3,6% di averla
usata nell’ultimo anno, e 1,8% nell’ultimo mese. Per oltre la metà di coloro che hanno dichiarato di
aver consumato cocaina nell’ultimo anno si è trattato di un consumo occasionale (da 1 a 5 volte).
Per quanto riguarda la cannabis è il 24,2% dei giovani che dichiara di averne fatto uso
nell’ultimo anno, il 15,2% nell’ultimo mese e il 2,7% di farne un uso quotidiano.
In riferimento agli stimolanti (amfetamine, ecstasy, GHB ecc.) il 4,7% della popolazione
studentesca dichiara di averne fatto uso almeno una volta, e il 2,8% nell’ultimo anno.
Anche nel caso degli allucinogeni è il 4,7% a dichiarare di averli provati e il 2,9 % di averne fatto
uso nell’ultimo anno.
Un dato significativo riguarda il prevalere del policonsumo ovvero poliassunzione di sostanze
psicoattive illegali in forte associazione con alcool e tabacco: fra i consumatori di cannabis il 14,1%
consuma anche cocaina e il 4,4% anche eroina; tra i consumatori di cocaina quasi tutti consumano
cannabis e il 23,6% anche eroina; tra i consumatori di eroina l’82,3% consuma anche cannabis e il
66,7% anche cocaina.

PAG. 2