Sei sulla pagina 1di 9

Errata informazione Utente priolese risarcito dalle Poste

A pagina sei www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

CRONACA

I chimici della Cgil a congresso Dramma sociale


i A pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Due condanne
DISTRETTO SUD-EST

gioved 2014 Anno XXVII N. 46 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: Mosco Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51Tel. Tel. 0931 46.21.11- -Fax Fax0931 0931/ 60.006 0,50 sabato 27 17 febbraio marzo 2012 Anno XXV N. 64 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: viavia Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 0931 46.21.11 / 60.006

QuotidiANo dELLA ProViNCiA Di DI SirACusA SIRACUSA

Cronaca

30 anni di reclusione a Linguanti solo per lomicidio Bologna

Ergastolo per lex pugile Battaglia


Firmato protocollo dintesa

Si concluso con una sentenza

E stato sottoscritto ieri mattina


al palazzo degli Elefanti a Catania, il protocollo per il progetto di area vasta del Sud Est. La presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha conferito allevento una portata storica. La firma stata apposta al documento dai sindaci di catania, Siracusa e Ragusa, oltre che dai commissari delle tre Province regionali e dai presidente delle camere di commercio del territorio. Il sindaco di Catania, Enzo Bianco ha spiegato nel dettaglio cosa sia il Distretto del Sud est: La sua presenza qui conferisce al Distretto un particolare valore ha detto Bianco rivolgendosi al Capo dello Stato - Uno dei tempi sui quali punteremo sar sicuramente quello dei Beni.
A pagina quattro

di condanna a carico di ventiquattro imputati il processo dappello scaturito dalloperazione Nemesi per mafia, estorsioni, droga e bische clandestine scaturito dall'omonima operazione portata a termine nel luglio 2008 dalla polizia ad Avola. La Corte dAssise dAppello ha accolto anche se in parte le richieste dettate a conclusione della requisitoria dal sostituto procuratore generale Romina Cantone. I giudici hanno irrogato la pena di 22 anni in continuazione con la sentenza Mangusta .
A pagina sette

SANITA

Radioterapia Consegnato lassegno di 500 mila euro


A pagina quattro

Esplode impianto allIsab Panico tra la popolazione

Unesplosione e poi delle fiamme altissime che si sono notate

distintamente per chilometri. Lincidente accaduto ieri sera intorno alle ore 18 alla raffineria Isab Sud di Priolo Gargallo. Lallarme scattato quando uno spostamento daria stato avvertito nei centri abitati di Belvedere, Citt Giardino, Priolo e in tutta larea petrolchimica. Sul posto sono accorse le squadre dei vigili del fuoco aziendali e quelle della sede centrale
a pagina cinque

27 FEBBRAIO 2014, GIOVED

di Arturo Messina La conclusione del Festival di Sanremo ci dice che siamo gi in pieno clima carnascialesco e si sa che Per carnevale/ Chi non balla non vale! E si sa pure che il Tango il ballo ancora oggi il preferito perch basato sullimprovvisazione e perch include mistero, magia, raffinatezza, eleganza, sensualit. In origine fece la sua comparsa in una prima una danza popolare argentina nata alla fine dellOttocento, che deriva dallHabanera e da altri ritmi cubani e africani e che prese il nome di Milanga, nome che generalmente prende anche il locale dove si incontrano i milanghesi, come si chiamano pure i tanghri. Il tango pi celebre indubbiamente la Cumparsita e ancora oggi c chi scrive qualche tango. Anchio ne ho composto qualcuno, come Serenata a mamma mia che nel 1968 composi e cant, alla Fiera del tempo libero di Messina, allet di appena 9 anni, Carmelo Zappulla, ritenuto oggi il miglior cantante napoletano, sebbene sia siracusano doc, per il quale io lo composi e che l fece commuovere persinoi banchi, per la rarit del suo strumento vocale e la sua interpretazione. Anche a Siracusa il tango ancora oggi il ballo preferito. Lha ancora una volta dimostrato sabato scorso la Maratoneta Tango che si svolta al Paladance di via Ermocrate n.125, il cui presidente, signor Forza, ha dato convegno ai pi appassionati tanghri, convenuti da ogni parte della Sicilia e dellItalia. Da Milano ha aderito allinvito ed venuta addirittura Tamara Blanco (con il suo compagno darte e di vita, il m pianista Giovanni Filoramo) la fondatrice della Tangoblanca, una delle accademie di tango argentino pi note sia in Italia che allestero. Sono andato a incontrarli per intervistarli, anche perch il suo compagno darte e di vita figlio della mia cugina Maria Teresa Sedita, figlia della sorella di mia madre, quindi anche se milanizzato da

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA
E stato sottoscritto ieri mattina al palazzo degli Elefanti a Catania, il protocollo per il progetto di area vasta del Sud Est. La presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha conferito allevento una portata storica. La firma stata apposta al documento dai sindaci di catania, Siracusa e Ragusa, oltre che dai commissari delle tre Province regionali e dai presidente delle camere di commercio del territorio. Il sindaco di Catania, Enzo Bianco ha spiegato nel dettaglio cosa sia il Distretto del Sud est: La sua presenza qui conferisce al Distretto un particolare valore ha detto Bianco rivolgendosi al Capo dello Stato - Uno dei tempi sui quali punteremo sar sicuramente quello dei Beni culturali e ambientali". E si sofferma sull'idea di creare un'istituzione "senza Cda, senza sedi, ma che crei ricchezza e che integri i territori in base alla vocazione e superi i confini amministrativi. "Questo distretto vuole infrastrutture dice Bianco - Punteremo alla cultura. Sar un ente che non conoscer consigli di amministrazione e uffici. Produrr solo ricchezze. Speriamo che l'Ars sappia correggere l'errore sulle citt metropolitane". Ivan Lo Bello, vicepresidente di Confindustria e presidente dellente camerale di Siracusa: Occorrere mettere a sistema le risorse presenti e non

27 FEbbRaIO 2014 gIOVED

Protocollo del Sud Est Area vasta operativa

I sindaci di Catania, Siracusa e Ragusa hanno sottoscritto limpegno

Impiortante la presenza del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano ieri mattina in visita alla citt di Catania

Al Paladance di via Ermocrate n.125 si son dati convegno i pi appassionati tanghri convenuti da ogni parte della Sicilia e dItalia
tanti anni e nato in Francia dove i suoi genitori si erano trasferiti dopo le nozze- un siciliano doc. Vive infatti da tanti anni a Milano, dove ha frequentato il conservatorio Giuseppe Verdi. E a Milano ha conosciuto la milanese di nascita Tamara Blanco che fin da ragazzina si nutrita di musica, danza e filosofia: Ho studiato pianoforte, danza classica, liceo classico e mi sono laureata in Storia e Filosofia- ha cominciato a raccontarmi accettando volentieri di essere intervistata- Mi sono laureata in Filosofia allUniversit statale di Milano, dove ho preso anche il dottorato, dopo di avere avuto la cattedra di Filosofia a Siviglia, dove ho cominciato a pubblicare il frutto dei miei studi sul Don Giovanni, su Maria Zambrano e altri illustri personaggi della letteratura e della poesia, anche contemporanei, spagnoli. -Come hai conciliato la filosofia con il tango? Il tango filosofia! Il tango lunione del maschile con il femminile; lunione di due emisferi, dellalto e del basso, dellorizzontale e del verticale! Il tango filosofia pura! ; -Come mai, rinunziando allinsegnamento universitario, ti sei data tutta alla scuola di danza? E stato quando ho incontrato Giovanni, che un ottimo pianista. Comunque, non ho rinunziato del tutto allinsegnamento! Infatti fondando lAccademia ho amalgamato la scuola di lettere e filosofia alla danza, al pianoforte alla liricaNe scaturito un Centro Multidisciplinare: di giorno si impartiscono lezioni di lettere, filosofia, lingue e pianoforte e di sera si impartiscono lezioni di Tango! Con noi operano venti docenti! -Come lavete chiamato? Jnarteama, con la j iniziale: un nome molto ingegnoso; infatti non significa ama in arte! Invece lanagramma di entrambi i fondatori: Janni e Tamara! Dal 2011 ci dedichiamo esclusivamente al Tango: ecco perch siamo qui, a questa Tangomaratona, a questo Appening Tang cui convengono i pi appassionati tangheri da ogni parte della Sicilia e dellItalia. Si dice Tangomaratona perch una vera maratona, visto che dalla prima serata si balla fino alle cinque di mattina; si dice pure Appening Tang perch un importante incontro dei tanghri. -Da chi organizzato questo cos importante evento che richiama cos numerosi appassionati di tango da tutte le parti? I baldi organizzatori sono la siracusana Valeria Norcia e il palermitano Sergio Piscitello. Essi lorganizzano due volte lanno: a febbraio,

La Tangoblanco a Siracusa

nel periodo carnevalesco, e per il ferragosto. Domani saremo a Ragusa e poi a Favignana, tanto per rimanere in Sicilia. A Milano questanno accademico abbiamo come docente anche quello che ritengono il pi famoso maestro di tango: La domanda che ho rivolto a Gianni stata come mai siano diventati milanesi: Malgrado noi!.. Per ogni due mesi scendiamo in Sicilia perch ci manca sempre di pi e Milano sempre pi invivibile, anche se in Accademia svolgo lattivit nellambito musicale! -Questa lultima serata del Festival: che dici di questultima edizione tu, che sei un musicista? Entusiasta? Dal punto di vista della canzone? No! Sono piuttosto canzoni confezionate parecchio tempo prima proprio per il concorso, che non ha esempi nelle altre nazioni. A questo punto Tamara dice in latino, che noi riferiamo in italiano: Tra tanti ciechi, chi ha un occhio re! -Com che per fare una canzone di cos modesto livello, sempre pi lontano dalla canzone italiana e dalle prime edizioni, sono necessari due, tre, quattro persone, tra poeti e compositori? Un po cattivella stata la risposta: Per potersi spartire i proventi!

Il tema centrale rimane per la scuola. Troppo ancora il divario tra Nord e Sud. Chiudo con i giovani siciliani: vivono oggi in un mondo diverso dal nostro ma sono sempre stati il vero motore del cambiamento. Stiamo perseguendo un grande risultato per il rilancio e lo sfruttamento delle potenzialit del Sudest commenta il sindaco Garozzo. Siracusa, Catania e Ragusa sono, in questo difficile fase, le prime provincie italiane a sperimentare una sinergia virtuosa che pu portare significativi finanziamenti. La presenza del capo dello Stato alla firma del protocollo certifica l'importanza di questo percorso e ci riempie di ulteriori respon sabilit rispetto alla riuscita dell'iniziativa. Il primo cittadino siracusano ha invitato, fuori protocollo, al presidente della Repubblica ad assistere In foto, ilo sindaco Garozzo sottoscrive il protocollo. ai prossimi spettacoli possiamo relegare ai zione. Sotto questo avanti. Ma non pos- nostre citt e della classici al teatro greco margini la lotta all'il- profilo la Sicilia ha siamo non occuparci marginalit di alcune di Siracusa legalit e alla corru- fatto enormi passi delle periferie delle fasce di popolazione. R.L.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) valido fino al 28/02/2014 con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

27 FEbbRaIO 2014 gIOVED

27 FEbbRaIO 2014 gIOVED

Consegnato lassegno di 500 mila euro per lacquisto attrezzature di radioterapia


La somma perviene dal Fondo Sociale ex Eternit, per volere degli stessi operai nella memoria dei 75 loro colleghi morti per asbestosi
Cerimonia di consegna dellassegno di 500 mila euro, donati dal Fondo sociale ex Eternit allAsp 8 di Siracusa e destinati allacquisto di attrezzature complementari per il servizio di radioterapia. La cerimonia si tenuta, alla presenza di tutte le pi alte cariche istituzionali siracusane, allospedale Rizza, lo stesso presidio ospedaliero che ospiter gli 800 metri quadrati in cui saranno ospitati i locali per la radioterapia. E un significativo gesto - ha spiegato lavvocato Ezechia Paolo Reale che insieme al suo collega Silvio Aliffi hanno portato e sostenuto nelle aule giudiziarie la causa degli operai deceduti e quelli rimasti colpiti da asbestosi - che viene consumato nel ricordo dei 75 operai della fabbrica ex Eternit di contrada Targia, morti in seguito alla malattia contratta per lesposizione diretta con la sostanza tossica, ma anche per espressa volont degli altri 150 operai ex Eternit che hanno contratto la malattia e che hanno deciso di fare un gesto importante per linteresse della collettivit siracusana. Il commissario straordinario dellAsp, Mario Zappia, ha assicurato che la costruzione dellimpianto di radioterapia avverr nel giro di un anno, colmando cos una lacuna che costringe attualmente i pazienti siracusani a recarsi oltre provincia per sottoporsi alle cure e alle terapie oncologiche. Lassegno consegnato anche la conseguenza positiva di una storia lunga e densa di risvolti tragici che si lega a doppio mandato con la fabbrica dei veleni di contrada Targia. E legata soprattutto al coraggio degli operai e alla loro volont di riscatto. Quando la fabbrica nel 1996 chiuse, quindici lavoratori si barricarono allinterno della Eternit Siciliana per dieci giorni: lobiettivo era quello di salvaguardare il loro posto di lavoro. Una battaglia impari, che consent tuttavia, anni dopo, di avviare una guerra giudiziaria che almeno in parte ha dato ragione a chi ha sacrificato la propria vita per il lavoro. Quei quindici operai, durante la protesta trovarono allinterno di un cassetto degli uffici della fab-

La cerimonia avvenuta presso lOspedale Rizza di viale Epipoli a Siracusa

Lincidente avvenuto ieri sera allimpianto Power former per la produzione di benzina

Lo scoppio e lo spostamento daria sono stati avvertiti in tutta larea petrolchimica priolese, le alte fiamme notate per chilometri
Unesplosione e poi delle fiamme altissime che si sono notate distintamente per chilometri. Lincidente accaduto ieri sera intorno alle ore 18 alla raffineria Isab Sud di Priolo Gargallo. Lallarme scattato quando uno spostamento daria stato avvertito nei centri abitati di Belvedere, Citt Giardino, Priolo e in tutta larea petrolchimica. Sul posto sono accorse le squadre dei vigili del fuoco aziendali e quelle della sede centrale di Siracusa. Secondo i primi riscontri, sembra che sia esploso il compressore nellimpianto 500 power former per la produzione di benzina dello stabilimento Isab Sud. Ci ha provocato uno sfiaccolamento piuttosto visibile in tutta la zona industriale. Lesplosione e le successive fiamme hanno destato preoccupazione tra i residenti delle comunit vicine ma anche in tutti i lavoratori degli stabilimenti che operano nel petrolchimico priolese. La statale 114 stata bloccata per poche decine di minuti per consentire ai mezzi di soccorso di intervenire. Non si registrano danni a persone, mentre lincendio, tenuto sotto controllo, in fase di spegnimento. L'impianto collocato all'interno del Petrolchimico di Priolo rispetto al quale come Verdi abbiamo gi presentato un esposto alla magistratura in merito alla qualit dell'aria". Lo dichiarano il leader nazionale dei Verdi Angelo Bonelli e Giuseppe Patti, responsabile dei Verdi di Siracusa. "Chiediamo al Ministero dell'Ambiente e alla Regione Siciliana di fornire immediatamente informazioni ai cittadini su quello che sta accadendo perch i video che arrivano da Priolo sono francamente impressionanti. Il fatto che tutto questo avvenga in una delle bombe ecologiche italiane moltiplica in modo esponenziale le preoccupazioni per la salute dei cittadini che vivono in quel territorio". Nonostante lo spavento e la comprensibile preoccupazione dei cittadini, da informazioni certe assunte, posso dichiarare di aver avuto assicurazioni che non ci sono rischi per la popolazione e che tutto stato riportato sotto il controllo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco nonch della

Esplode impianto ad Isab Sud Fiamme e panico fra la gente

In foto, la consegna dellassegno allAsp di Siracusa.

brica, materiale cartaceo e documenti che accertavano le cause dirette tra lesposizione alle fibre di amianto e la malattia professionale (asbestosi e mesiotelioma). Il risvolto stato amaro: 75 operai si sono ammalati e sono morti. Altri 150 hanno contratto la malattia. Gli operai, grazie al sostegno di alcuni legali, avviarono una causa penale ed una civile. Nel 2005 la prima sentenza di condanna a carico del vertice delle due societ multinazionali, una belga, laltra svizzera, che gestivano lo stabi-

limento siracusano. Nelle varie tappe processuali, gli avvocati sono riusciti ad ottenere dai responsabili degli stabilimenti due transazioni: una con i dirigenti degli stabilimenti del periodo di gestione belga per 2 miliardi e 135 milioni di vecchie lire e laltra con quelli della gestione svizzera per un miliardo e mezzo di lire. Soldi, che uniti a quelli del fallimento della Eternit di Genova, sono stati erogati ai lavoratori e alle loro famiglie in qualit di risarcimento dei danni subiti. Nel 2008 la societ svizzera Be-

con Ag mostr la disponibilit alle richieste avanzate dai lavoratori e per essi dai loro legali. Furono cos raggranellati 8 milioni di euro che servirono ad aprire due Fondi uno dei quali destinato a sostenere direttamente i lavoratori ammalati e le famiglie degli operai deceduti, il secondo indirizzato ad opere di carattere sociale. Per garantire il massimo della trasparenza nella distribuzione dei fondi disponibili stato affidato il compito direttamente al giudice delegato al fallimento della Eternit Siciliana.

In foto, unimmagine dellincidente avvenuto ieri sera allIsab Sud.

sicurezza interna dellimpianto. Lo dichiara lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allARS. Preoccupa, semmai, che questa volta lincidente accaduto nellISAB Sud che finora non era mai stato interessato da episodi del genere e che era stato ritenuto,

sicuramente, molto pi sicuro rispetto allISAB Nord. Ma questo non il momento delle polemiche, il momento di dare assicurazioni ai cittadini, ricordando che anche le fiamme che continuano a fuoriuscire non rappresentano un pericolo, semmai servono a mettere ulteriormente in sicurezza limpianto.

Noi, quattro operai ex Eternit rimasti senza occupazione


Ad
assistere alla cerimonia di consegna dellassegno di 500 mila euro per lacquisto di attrezzature per la radioterapia cerano anche i quattro lavoratori della ex Eternit Siciliana, i quali, a margine della manifestazione, hanno avuto modo di dare sfogo alla loro rabbia. Siamo lavoratori ex Eternit - dicono - che abbiamo operato per anni allinterno della fabbrica dei veleni senza che nessuno ci avesse messo in guardia. Dopo la chiusura dellimpianto di Targia e le problematiche anche fisiche a cui siamo stati costretti ad andare incontro, siamo stati assunti come lavoratori socialmente utili al Comune di Siracusa. Il nostro compito per

LA NOTA

tredici lunghi anni stato quello di verificare la presenza di amianto nei luoghi pubblici. Abbiamo lavorato in sicurezza effettuando interventi ad esempio nella vecchia scuola di via Basilicata, poi demolita a causa della forte presenza di lastre di cemento-amianto. Ma, terminato il progetto, oggi siamo rimasti senza alcun reddito anche perch nel frattempo non ci viene erogato pi lassegno di disoccupazione e i soldi del risarcimenti dei danni ambientali sono gi terminati. Non sappiamo a che santo votarci e chiediamo al sindaco e alle altre istituzioni pubbliche che ci diano una mano per consentirci di dare di che sfamare ai nostri figli.

Non bisogna mai, ha concluso lOn. Vinciullo, gi assessore alla Protezione Civile della citt di Siracusa, abbassare la guardia ma operare, come in questi casi, per evitare preoccupazione eccessiva alla popolazione garantendo, per, linformazione di cui la stessa ha bisogno, quasi minuto per minuto, per affrontare serenamente lemergenza. "Forte preoccupazione per questo ennesimo episodio che rilancia il tema della sicurezza nella zona industriale siracusana. Lo afferma il segretario generale della Femca, Tripoli, che continua: In attesa di conoscere le cause dell'incendio divampato nell'impianto 500 dell'Isab Sud, il cosiddetto power forming, non possiamo limitarci a sottolineare il fatto che anche questa volta, fortunatamente, si evitato il peggio. Se l'esplosione, la cui onda d'urto stata nitidamente avvertita nel raggio di 7-10 chilometri, fosse avvenuta quando erano ancora in servizio gli operai giornalieri, forse avremmo avuto qualche problema in pi. Il sindacato chiede da sempre, e con forza, di avviare tutte quelle pratiche di prevenzione necessarie. La sicurezza, ribadiamo, un investimento." R.L.

Entrambi hanno rimediato la condanna a un anno di reclusione e sono tornati in libert

27 FEbbRaIO 2014 gIOVED

27 FEbbRaIO 2014 gIOVED

Travolsero in moto carabiniere Patteggiano due siracusani


Avevano forzato un posto di controllo dei militari dellArma in via Antonello da Messina. Acciuffati a fatica dalla pattuglia in via Filisto
Hanno patteggiato la pena i due
giovani siracusani, che non si sono fermati allalt imposto dai carabinieri, travolgendo un appuntato ed ingaggiando un inseguimento per le strade del capoluogo, prima di essere acciuffati dopo avere perso l'equilibrio in sella ad uno scooter e rovinati al suolo. E stato il giudice monocratico del tribunale di Siracusa Tommaso Perna ad applicare la condanna a 1 anno di reclusione ciascuno nei confronti di Salvatore Fortuna di 20 anni, e di Giuseppe Costanzo di 23, entrambi assistiti dallavvocato Giorgio DAngelo, che dovevano rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. La vicenda della quale si sono resi protagonisti si consumata domenica scorsa quando intorno alle ore 21 una pattuglia dei carabinieri, in servizio in via Antonello da Messina nella zona alta di Siracusa, ha imposto lalt ad uno scooter sul quale viaggiavano i due imputati. Anzich fermarsi, per, Fortuna, che si trovava alla guida del mezzo, ha accelerato travolgendo un appuntato dellArma, finito per terra. E iniziato un inseguimento rocambolesco per le vie della citt anche violando pericolosamente il codice della strada, culminato in via Filisto, dove i due giovani sono stati bloccati dallintervento a tenaglia dei carabinieri. I due, in realt, hanno perso il controllo della moto e sono rovinati sullasfalto. I carabinieri hanno dovuto faticare e non poco per avere ragione dei due, i quali, malgrado appiedati, hanno continuato a resistere allarresto, scagliando calci e pugni contro i militari dellArma. Lappuntato travolto dallo scooter dovuto poi ricorrere alle cure dei sanitari, che gli hanno diagnosticato lesioni in varie parti del corpo giudicate guaribili in trenta giorni. I due sono stati, quindi, processati con il rito per direttissima, nel corso del quale hanno deciso di ricorrere al rito alternativo del patteggiamento per chiudere la partita con la Giustizia. Subito dopo lapplicazione della pena, godendo della sospensione condizionale della stessa, i due imputati sono stati rimessi in libert.

Omicidio Giacona: ergastolo per lex pugile Battaglia


ntonino Linguanti non il mandan te dellomicidio del portalettere Salvatore Giacona, consumato nelle campagne di Cassibile per il quale stato assolto. Ma lo stesso pre sunto esponente del clan Aparo-Trigila, stato riconosciuto mandante ed esecutore dellomicidio di Salvatore Bologna, avvenuto nel febbraio 2002, e per tale motivo stato condannato a 30 anni di reclusione. La sentenza stata emessa ieri pomeriggio, dopo cinque ore di camera di consiglio, dalla Corte dAssise di Siracusa (presidente Maria Concetta Spanto, a latere Stefania Scarlata). Sentenza di condanna al carcere a vita anche per il coimputato, lex pugile siracusano Salvatore Battaglia, riconosciuto colpevole dellomicidio di Giacona. Una sentenza che delude le aspettative del collegio difensivo: lavvocato Domenico Mignosa aveva chiesto lassoluzione per Battaglia, producendo una corposa memoria contenente anche un dispositivo della Corte di Cassazione che per il Battaglia aveva escluso il suo coinvolgimento nellassociazione mafiosa. Per il legale di Battaglia, non vi sarebbero stati quindi, i presupposti ed il movente per uccidere il portalettere cassibilese. Di diverso avviso i giudici della Corte dAssise, che hanno ritenuto credibili le dichiarazioni del collaboratore di

Sentenza di assoluzione della Corte dAssise per Antonino Linguanti

Linguanti stato per condannato a 30 anni di relcusione per lomicidio del cassibilese Salvatore Bologna

In foto, Antonino Linguanti e Salvatore Battaglia. Giustizia, Sebastiano Troia, che dellomicidio Giacona si autoaccusato e che per tale motivo si visto infliggere la condanna a 16 anni di reclusione E proprio il Troia che, recandosi alla stazione dei carabinieri di Cassibile, racconta le modalit di uccisione del Giacona, avvenuta il primo aprile 2009 a colpi di pistola prima di appiccare lincendio alla sua vettura dentro la quale rimasto carbonizzato il cadavere della vittima. Ma ci che pi incide sul coinvolgimento del Battaglia sono le impronte digitali rinvenute nella pi stola e nel sacchetto dentro al quale era stata custodita. Arma che il collaboratore di Giustizia ha fatto ritrovare agli investi-

In foto, una pattuglia dei carabinieri.

Una errata informazione agli utenti sugli in-

Utente priolese risarcito da Poste Italiane per unerrata informazione sui Buoni
to dell'ufficio postale emittente, cosa per che non veniva fatta, quindi, si faceva acquistare al risparmiatore un buono che gi al momento dell'emissione, all'insaputa dell'acquirente, aveva caratteristiche diverse (relative agli interessi) di quelle indicate sul buono stesso. Uno studio ha permesso di imporre alle Poste Italiane il rispetto dei tassi certificati sul retro del titolo, cos come era stato disposto da una sentenza della Corte di Cassazione del 2007. "In questo modo - afferma l'avvocato Domenico Mignosa - il cittadino si visto riconoscere integralmente gli interessi maturati che con grande sorpresa e dispiacere gli erano stati negati al momento dell'incasso del titolo". In buona sostanza, il cittadino in questione ha ottenuto la somma di 14 mila e 200 euro anzich quella minore di 9 mila e 600 euro.

CRONACA

gatori. Per lomicidio Giacona i giudici non hanno ritenuto conducenti i riscontri alle dichiarazioni del pentito Troia, come nella tesi sostenuta dal legale difensore, avvocato Giambattista Rizza. Lo stesso collaboratore di Giustizia, per, viene ritenuto attendibile per quanto attiene le dichiarazioni sul coinvolgimento di Antonino Linguanti nellomicidio di Salvatore Bologna, del quale fornisce modalit e circostanze. Il rappresentante della pubblica accusa, Luigi Lombardo della direzione distrettuale antimafia di Catania, non vi sarebbero stati dubbi sulla responsabilit dei due imputati in ordine alle contestazioni mosse ed aveva invocato alla Corte dAssi se, al termine della requisitoria, la condanna di Linguanti e Battaglia allergastolo. La difesa dei due imputati ha gi preannunciato di volere ricorrere al secondo grado di giudizio per dimostrare l'estraneit ai fatti contestati dei loro assistiti. Francesco Nania

teressi maturati sui titoli acquistati; un'attenta lettura delle clausole e quindi l'ottenimento del risarcimento ad opera di Poste Italiane. Questo in estrema sintesi quanto ottenuto da un risparmiatore a seguito del ricorso legale per avere ottenuto minori interessi dai buoni fruttiferi a termine rispetto a quanto prospettato al momento dell'acquisto e indicato negli stessi certificati. Lo studio legale dell'avvocato Domenico Mignosa ha, quindi, ottenuto legalmente dalle Poste italianea riconoscere gli interessi maturati relativi alla liquidazione dei buoni postali fruttiferi ad una serie che ha riscontrato negli anni seri problemi. In particolare, si tratta dei buoni postali emessi fino al 23 giugno 1997. Su questi titoli si sarebbe dovuto apporre un bollino adesivo timbrato e siglato dall'addet-

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Chimica: i numeri della crisi spaventano il sindacato


Si tenuto il secondo Congresso
Provinciale della FILCTEM CGIL di Siracusa. Hanno preso parte ai lavori il Segretario nazionale della FILCTEM CGIL, Gabriele Valeri, il Segretario regionale del settore industria della CGIL Sicilia, Ferruccio Donato (eletto Presidente dellAssemblea), il Segretario regionale della FILCTEM Sicilia, Carmelo Diliberto, il Segretario Generale della CGIL di Siracusa, Paolo Zappulla ed il Segretario del settore industria della CGIL di Siracusa, Roberto Alosi. Nella sua relazione, il Segretario Provinciale della FILCTEM di Siracusa, Mario Rizzuti, ha evidenziato la pesante situazione di crisi in cui versa il settore industriale nel suo insieme e le conseguenti negativit che ricadono sulle aziende del nostro territorio. La preoccupante e difficile congiuntura economica sta mettendo a dura prova la tenuta dellassetto industriale del polo petrolchimico siracusano che registra una costante emorragia di posti di lavoro sia tra i diretti che tra i lavoratori dellindotto. Urge, secondo il Segretario della FILCTEM, Rizzuti, una non pi procrastinabile azione di recupero e di consolidamento degli asset produttivi di una zona industriale che rappresenta una fetta irrinunciabile delleconomia di questa Provincia. Ci non pu che avvenire partendo, innanzitutto, dalle tanto agognate bonifiche che metterebbero in sicurezza il territorio e lo renderebbero nuovamente appetibile per nuovi, auspicabili, insediamenti industriali. Occorre, inoltre, comprendere ed analizzare i progetti previsti per i prossimi anni dalle grandi aziende ed avere certezze sui loro tempi di realizzazione. Diventa quindi fondamentale, al fine di consolidare e sviluppare la chimica a Priolo con produzioni innovative (elastomeri e resine takifiers), realizzare il secondo tempo dellinvestimento di Versalis che prevede la costruzione di nuovi impianti produttivi. Anche SASOL ha in cantiere un investimento pari a 35 milioni di euro che prevede la costruzione di un turbogas per labbattimento dei costi energetici, la cui cantierizzazione prevista allinizio dellestate 2014 e la messa a regime nella primavera inoltrata del 2015. Sasol ha inoltre annunciato investimenti pari a 75 milioni di euro per lefficienta-

Si celebrato ieri mattina il secondo congressom provinciale della Filctem Cgil

27 FEbbRaIO 2014 gIOVED

vita di Quartiere

27 FEbbRaIO 2014, gIOVED

Con lintenzione di crescere e di fare sentire la propria voce in progetto che guarda al proporsi costruttivamente attraverso le buone idee

Per il segretario Mario Rizzuti la situazione davvero drammatica e chiede interventi ed imvestimenti importanti sia pubblici che privati

La Capitaneria di Por-

Concorsi: Bando per 34 posti di allievo maresciallo nella marina militare

Nelle foto, Masrio Rizzuti.

mento delle produzioni di alcoli a decorrere dal 2017. Per ci che concerne la raffinazione lISAB ha confermato il budget previsto per le manutenzioni e linvestimento di 100 mln di euro per la realizzazione della sala controllo bunkerizzata presso il sito sud. In merito allidea di investimento annunciato di 1500 mln di euro

riguardante lammodernamento della raffineria, LUKOIL sostiene di attendere da un lato il recupero di competitivit del mercato (che avr un parziale sollievo dallacquisizione dellimpianto di rigassificazione di ISAB Energy) e, dallaltro, la certezza sui tempi di concessione delle autorizzazioni. Per la raffineria ESSO di Augusta,

Siracusa e Perugia gemellate nel segno della mobilit sostenibile e dello scambio di buone pratiche nellambito del progetto Agire finanziato con i fondi europei 2007-2013. Se n parlato alla sala Archimede, dove sono state avviate ufficialmente le attivit congiunte finalizzate al gemellaggio. Per Siracusa erano presenti il vice sindaco, Francesco Italia, e gli assessori allo Sviluppo economico, Fabio Moschella, ai Lavori pubblici e Politiche culturali, Alessio Lo Giudice, e alla Mobilit, Silvana Gambuzza; per Perugia esperti e tecnici del Comune. Alla riunione hanno partecipato inoltre dirigenti e funzionari della Direzione generale per la politica regionale unitaria comunitaria del ministero per lo Sviluppo economico e un rappresentante di Invitalia. Se per il vice sindaco, Francesco Italia occorre Vincere la sfida del rilancio culturale nellottica di una sostenibilit a 360 gradi in cui Siracusa diventi centro di competenze allinterno di una rete qualificata di Amministrazioni, per Alessio Lo Giudice Lesperienza rafforza il metodo delle buone pratiche voluto dallAmministrazione: apertura al territorio e confronto con le realt virtuose per realizzare la mobilit culturale; per Fabio Moschella Applicare il sistema smart al territorio permetter di ridisegnare le strategie di sviluppo economico, visto che tutti i settori di vendita di beni e servizi ne risentiranno in maniera positiva; per Silvana Gambzza Bus elettrici e go bike sono il biglietto da visita che i turisti troveranno allinizio della prossima stagione.

Siracusa e Perugia gemellate nel segno della mobilit

AMBIENTE

completata la realizzazione dellimpianto di cogenerazione, in fase di avvio la fermata generale degli impianti per un investimento di 70 mln di euro, entrambi questi due aspetti auspicabile che possano mettere il sito produttivo nelle condizioni di poter recuperare efficienza e redditivit perch ci consentirebbe la realizzazione di un impianto di desolforazione per il consolidamento della produzione degli oli. Va da se che la realizzazione di questi investimenti legata alla difficile problematica relativa alla rivisitazione dellAIA. Un altro importante investimento pari a 250 mln di euro riguarda la EDISON gas per la costruzione della VEGA B anchesso fermo per questioni autorizzative. Questultimo investimento sarebbe importante anche perch potrebbe servire a dare rilancio al polo metalmeccanico di Punta Cugno e Marina di Melilli. Sempre a causa di ritardi autorizzativi fermo al palo il progetto di bonifica di Syndial, pari a 100 mln di euro, che prevederebbe lo smantellamento dellimpianto di Clorosoda. Il territorio non pu pi permettersi pericolosi tentennamenti sulla zona industriale e sul modo con cui questultima si raccorda con il territorio in termini di sostenibilit ambientale e capacit

Si sono svolte anche

Citt: Nuove identit attecchiscono sulla scena locale siracusana


li) non erano oggetto di votazione poich la segreteria nazionale del congresso aveva gi da tempo comunicato che si svolgeranno con modalit e date da definire. Tra gli otto simboli posti a votazione, il simbolo che nella nostra provincia ha riscosso il pi alto numero di consensi quello che al suo interno vede ricomparire la fiamma del Movimento Sociale Italiano e la scritta Alleanza Nazionale a contorno del cerchio nella parte inferiore. I seggi sono stati aperti ad Augusta, a Solarino e, naturalmente, a Siracusa, per una serie di intoppi, solamente nel pomeriggio di entrambi i giorni. Siamo soddisfatti della partecipazione dichiara il portavoce provinciale Alessandro Spadaro - che poteva senza dubbio essere pi alta, ma purtroppo abbiamo pagato un deficit organizzativo. Ringrazio tutti i volontari per limpegno profuso. Un ringraziamento particolare a Pietro Forestiere di Augusta e a Salvatore Papa di Solarino. Relativamente poi al seggio di Siracusa continua il portavoce provinciale Alessandro Spadaro abbiamo appreso da fonti di stampa che alcuni elettori non sono riusciti a trovarlo. Ci spiace molto. Infatti il seggio di Siracusa stato previsto allultimo momento e doveva essere allestito in quella che dovrebbe ospitare la sede definitiva del movimento. Purtroppo, non avendone avuto la disponibilit in tempo (motivo per cui il seggio non era previsto fino allultimo), abbiamo ottenuto, sempre grazie ai volontari, una sede provvisoria per i due giorni, sempre in piazza Adda (angolo via Tevere). Ci, sicuramente ha comportato dei disguidi organizzativi e di comunicazione. Sono sicuro che gli amici comprenderanno gli sforzi che tutti quanti noi, a partire dalla segreteria di Roma e dalla segreteria regionale coordinata dal Colonnello Sandro Pappalardo, abbiamo profuso per cercare di risolvere tutti i problemi.>> Fratelli dItalia un movimento aperto alla partecipazione di tutti coloro che vogliono impegnarsi e sostenere la destra in Italia e a Siracusa. Mi auguro conclude Spadaro che da oggi, tutti insieme possiamo costruire un percorso politico condiviso per la nostra citt e la nostra provincia anche in vista delle prossime elezioni Europee. Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale (noto anche semplicemente come Fratelli d'Italia) un partito politico italiano di destra, nato il 21 dicembre 2012 a opera di un gruppo di esponenti fuoriusciti dal Popolo della Libert e capeggiato da Ignazio La Russa, Giorgia Meloni e Guido Crosetto. Nel novembre 2012 La Russa e Maurizio Gasparri, capogruppo del movimento politico del Popolo della Libert al Senato, lanciano i circoli di Centrodestra Nazionale in appoggio alla candidatura di Angelino Alfano, segretario politico del movimento politico Popolo della Libert, alle primarie di partito previste per il successivo mese di dicembre. Salvatore Rizza

a Siracusa le consultazioni per le Primarie delle Idee indette da Fratelli dItalia. Le primarie, che hanno coinvolto 296 elettori di cui 173 non iscritti al partito ma simpatizzanti, avevano lobiettivo di individuare il simbolo, preferito da iscritti e simpatizzanti, da utilizzare dora in poi per le consultazioni elettorali. Con le primarie iscritti e simpatizzanti hanno indicato anche i 17 grandi elettori che parteciperanno al Congresso Nazionale del Partito dell8 e 9 marzo per ratificare i risultati delle primarie, ossia: il Presidente Nazionale del Partito, unico candidato, Giorgia Meloni ed il simbolo pi votato. Lelezione degli organi intermedi del partito (organi provinciali e regiona-

to di Siracusa rende noto che stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per lammissione al 17 Corso biennale (2014 2016) per Allievi Marescialli della Marina Militare. I posti a concorso sono 34 e cos suddivisi: 28 per il Corpo Equipaggi Militari Marittimi e 6 per le Capitanerie di Porto. Gli aspiranti allievi marescialli, che non abbiano ancora compiuto il 26 anno di et, hanno tempo fino al 17 marzo per inoltrare le domande di partecipazione. Lo svolgimento del concorso prevede: un test a risposta multipla di carattere culturale ed intellettivo, visite mediche, accertamenti attitudinali e prove di efficienza fisica. Per coloro che hanno gi prestato servizio militare obbligatorio o volontario, il limite massimo elevato a 28 anni, qualunque grado rivestano. Tutti coloro che saranno giudicati idonei alle predette fasi, saranno infine convocati a Taranto, presso la Scuola Sottufficiali della Marina Militare, per la frequenza del corso di formazione e specializzazione finalizzato alla formazione etica, militare e marinaresca degli Allievi ed alla istruzione tecnico-professionale di base, in relazione alla categoria/specialit che verr assegnata. Il bando di concorso consultabile sul sito www.marina.difesa. it, dal quale inoltre necessario inoltrare la domanda.

10

27 FEbbRaIO 2014, gIOVED

na kermesse social-culturale, fortemente voluta dagli organizzatori per accantonare i pensieri e lo stress di un difficile momento di crisi economica che la citt e la nazione stanno attraversando, a favore di un momento di svago e aggregazione. Si tratta di un evento aperto a tutti, studiato per consentire alle famiglie di divertirsi e condividere uno spazio importante per la vita di Siracusa, il quartiere Borgata. L'iniziativa nasce dalla sinergia creatasi tra il Centro del Commerciale Naturale La Borgata, tra la stessa Associazione Astrea in memoria di Stefano Biondo, l'Associazione ArteSyr, la Circoscizione Santa Lucia, il III Istituto comprensivo Santa Lucia. Il cuore dell'iniziativa sar il sorteggio finale a favore di Samuel

S. Lucia: Parte oggi il carnevale


Marchese, ragazzino di 14 anni, affinch possa avere la desiderata Genny Mobility, rivoluzionaria sedia a rotelle che gli permetter una migliore qualit di vita. Hanno sposato questa liniziativa lattrice premio David di Donatello Rosa Pianeta, il cantautore Carlo Muratori, il cantautore tunisino Ramzi Harrabi, la cantante Serena Gibilisco, l'attrice poetessa tunisina Habiba Elaschi. E inoltre talenti canori come Federica Fidelio, Lucia De Luca, Alexandra Scorpo, Tiziana e Francesca Cappitta ,Valeriano Adorno e le allieve delle maestre di canto Chiara e Barbara Catera, oltre al gruppo The Hool. Dalla ribalta di Sanremo doc arrivano le piccole Miriam Rispo e Alisea Brancato. Prendono parte all'iniziativa anche le scuole di danza delle maestre Cinzia Giamblanco, Vanessa Bottaro, Angela Inturri e Luana Belfiore. La protezione civile Avsa ha annunciato la propria partecipazione. I commercianti del Centro commerciale naturale La Borgata offriranno inoltre doni e premi, per aggiungere gioia ai pi piccini. La cittadinanza invitata a partecipare in massa, il divertimento assicurato al CuorNevale 2014 della Borgata! Il carnevale una festa che si celebra nei paesi di tradizione cattolica. I festeggiamenti si svolgono spesso in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi; in particolare, l'elemento distintivo e caratterizzante del carnevale l'uso del mascheramento. La parola carnevale deriva dal latino "carnem levare" ("eliminare la carne") poich anticamente

Levento del quartiere coinvolge realt di zona istituzionali e associative

indicava il banchetto che si teneva l'ultimo giorno di carnevale (marted grasso), subito prima del periodo di astinenza e digiuno della Quaresima. Bench presente nella tradizione cattolica, i caratteri della celebrazione del Carnevale hanno origini in festivit ben pi antiche, come per esempio le dionisiache greche (le antesterie) o i saturnali romani. Durante le feste dionisiache e i saturnali si realizzava un temporaneo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie per lasciar posto al rovesciamento dell'ordine, allo scherzo e anche alla dissolutezza. Da un punto di vista storico e religioso il carnevale rappresent, dunque, un periodo di festa ma soprattutto di rinnovamento simbolico, durante il quale il caos sostituiva l'ordine costituito, che per una volta esaurito il periodo festivo, riemergeva nuovo o rinnovato e garantito per un ciclo valido fino all'inizio del carnevale seguente. Il ciclo preso in considerazione , in pratica, quello dell'anno solare. Nel mondo antico, romano, la festa in onore della dea egizia Iside, importata anche nell'impero Romano, comporta la presenza di gruppi mascherati, come attesta lo scrittore Lucio Apuleio nelle Metamorfosi (libro XI). Presso i Romani la fine del vecchio anno era rappresentata da un uomo coperto di pelli di capra, portato in processione, colpito con bacchette e chiamato Mamurio Veturio. Durante le antesterie passava il carro di colui che doveva restaurare il cosmo dopo il ritorno al caos primordiale.

n Carnevale sobrio ma pur sempre ricco di allegria e tanta musica, quello che prende il via Gioved 27 Febbraio nel cuore del centro storico canicattinese, Piazza XX Settembre. Da Gioved 27, dunque, le manifestazioni predisposte dallassessore allo Spettacolo, Marilena Miceli, in collaborazione con la Pro Loco, saranno in piazza con la voce di Giancarlo Cultrera che le presenter. Si inizia come sempre con il Carnevale dei Piccoli, Gioved 27 Febbraio alle 10.30 in Piazza XX Settembre, con musica, balli di gruppo e tanto divertimento sugli scivoli gonfiabili. Nel pomeriggio alle 15,30 animazione con Elleg Magic Party. Sabato 1 Marzo, dai bambini si passa a teenager , dalle 18,30 alle 21,30 sempre in Piazza XX Settembre, con Carnevale under 18 animato dal Dj Rotation; alle 22,00 Disco in Piazza con, special guest, Gigi De Martino, Sicilian Style e, trump, Peppe Romano. Domenica 2 Marzo, saranno ancora i giovanissimi i protagonisti in Piazza XX Settembre dalle 18,30 alle 21,30 con il Carnevale under 18 e il Dj Rotation; mentre alle 22,00 la serata sar animata dallintrattenimento musicale della Ariel Band. Infine Marted 4 Marzo, dopo il Carnevale under 18 dalle ore 18,30 alle 21,30 in Piazza XX Settembre, alle 22,00 laddio al Carnevale 2014 sar dato dallo spettacolo musicale e fuoco di Pep e Aisha. Come sempre tutte le informazioni sul Carnevale potranno essere visionate sul sito Internet del Comune www.comunedicanicattinibagni. it o chieste allUfficio Turismo 0931540236. Il momento di crisi che i Comuni, cos come le famiglie, stanno vivendo con la riduzione ed i tagli delle risorse economiche spiegano il sindaco Paolo Amenta e lassessore Miceli purtroppo, non ci permettono di pensare a manifestazioni pi ricche, ma nonostante ci non abbiamo voluto far mancare, soprattutto, ai bambini della nostra citt, la gioiosit e lallegria del Carnevale e le sue tra-dizioni. Per cui da gioved inizieremo proprio pensando ai pi piccoli, con tanto spazio per i giovani e la sera musica e balli per tutti. Canicattini Bagni, sorge sulle estreme propaggini dei monti Iblei a 362 metri sul livello del mare. Il suolo, collinoso dalla parte di mezzogiorno, scende dolcemente verso tramontana fino alla cava di Alfano dove un ponte di pietra, costruito nel 1796, congiunge il territorio di Canicattini all'ex feudo S. Alfano. La suddetta cava, correndo lunga verso levante, tocca il feudo "Bagni" dal quale prende il nome di "Cava Bagni". Anche in questa zona recentemente stato costruito un ponte che, eliminando la tortuosa discesa verso il letto del vallone, accorcia di molto la distanza tra Canicattini e Floridia. L'abitato ha origini recenti essendo sorto nel 1681 ad opera del Marchese Mario Daniele. Il suo nome pi antico "Bagni Canicattini" tratto da quello del feudo appartenente al suddetto marchese. Col trascorrere del tempo la voce "Bagni" passata in seconda posizione e spesso per brevit la si tralascia. Il territorio dovette essere abitato nelle et antiche soprattutto dai Siculi, come si evince da alcune tombe a forno presso la contrada "Case Vecchie". Il periodo storico maggiormente rappresentato quello tardo romano e bizantino. Accanto alle ville dei nobili siracusani a poco a poco cominciarono a sorgere case rurali che si estesero sempre pi fino a diventare dei veri e propri villaggi.

Un momento ludico ma pure sobrio per la crisi

I lavori per la realizzazione dei Rondo fra le vie Augusta ed Europa avranno inizio nel pomeriggio di oggi stesso a partire dalle 15,00

27 FEbbRaIO 2014, gIOVED

11

Tiche: Due nuove rotatorie lungo il viale Santa Panagia


nizieranno in primissimo pomeriggio di oggi, gioved 27 febbraio, dalle 15,00 ed in fase sperimentale, i lavori per la realizzazione di due rotatorie in viale Santa Panagia, tra le vie Augusta ed Europa. Gli interventi si rendono necessari per migliorare il notevole flusso veicolare nella zona spesso teatro di incidenti stradali. La polizia municipale vigiler sullesatta osservanza del provvedimento, assister gli automobilisti nella conoscenza dei nuovi sensi di marcia, e limiter i disagi causati dalle modifiche alla circolazione. Unopera resasi necessaria ha detto il sindaco Giancarlo Garozzo indispensabile per lalta densit veicolare e per motivi di sicurezza. Abbiamo voluto dare la giusta priorit ad unopera attesa da molto tempo non solo dai residenti. Dopo la fase sperimentale, che durer 15 giorni, si passer alla realizzazione delle infrastrutture definitive. Per il Codice della Strada la rotatoria o rotonda o rond alla francese (, un tipo di intersezione a raso (cio le strade che afferiscono ad

essa sono poste sullo stesso piano senza intersecarsi) fra due o pi strade. Assolve alla funzione di moderazione e snellimento del traffico. L'incrocio fra le strade sostituito da un anello stra-

dale (detto anche corona giratoria) a senso unico che si sviluppa intorno ad uno spartitraffico di forma pi o meno circolare. I flussi di traffico lo percorrono in senso antiorario nei paesi in cui si guida a

destra, in senso orario nei paesi dove si guida a sinistra. La pi antica rotatoria della storia fu probabilmente quella ideata dai Romani di fronte alle terme di Diocleziano, piazza modificata pi volte nel corso dei secoli, successivamente denominata Piazza Esedra. La prima rotatoria in Inghilterra fu, molti secoli dopo, Piccadilly Circus realizzata nel 1819. A questa seguirono altre moderne rotatorie quali quella realizzata a New York nel 1904, o la sistemazione del rond-point dell'Etoile di Parigi. L'invenzione di Eugne Hnard, famoso urbanista francese, si diffuse rapidamente in Europa. L'uso generalizzato comincia a prendere piede negli anni sessanta, nella ingegnerizzazione britannica delle isole spartitraffico circolari, finalizzata a risolvere la scarsa capacit di smaltire forti flussi di traffico ed i problemi di sicurezza stradale ad essi legati. Nel 1966 la Gran Bretagna generalizza la norma della precedenza ai veicoli che stanno gi impegnando la rotatoria, mentre nel 1983 si adegua anche la Francia. Da allora la rotatoria, con obbligo di precedenza non convenzionale (a sinistra anzich a destra, ovvero chi si trova all'interno ha la precedenza su chi si deve ancora inserire), si diffonde rapidamente in tutta l'Europa occidentale.

12

Stalin nel dopo Lenin, non si fece attendere per liberarsi dai suoi oppositori
di Salvatore Fontana Amici lettori, ricorderete che pi volte abbiamo sottolineato che fu la sinistra per conseguenza del suo comportamento, a dare il fascismo allItalia. Non entriamo nel merito di questa pagina della storia di Italia, perch, nel bene e nel male, per poterne dire, la legge, conosciuta con la specificazione scelba, ministro degli Interni di un Governo De Gasperi, non lo consente, n i prevenuti, delluna e dellaltra parte, si depurano delle tossine di cui sono afflitti. Si parte quindi dal 1898, data questa da noi pi volte riportata, congresso di Genova, da allora che la sinistra non trova pace. E un dilaniarsi continuo. Dunque, amici lettori, la problematica degli scontri interni alla corrente di pensiero della sinistra italiana, si riporta alla cattedrale del Kremlino. Stalin nel dopo Lenin, non si fece attendere per liberarsi dai suoi oppositori. Gi labbiamo detto in nostri precedenti pezzi, solo che lui, frontiere chiuse, andava a mezzi sbrigativi, generalmente, notte tempo, appositi camion viaggiavano verso la Siberia, e l si godevano il fresco di quellambiente. Si va dalle fratture fra Togliatti e Gramsci, fra Inverni Berlusconi, per 3340 giorni, fra il 10.051994 e il 16.11.2011, e Prodi, come gi detto, con 1608 giorni, fra il 17 maggio 1996 e l8.05.2008. questo dimostra che la sinistra non ha la filosofia e la cultura del governare, a salvaguardia dei lavoratori, ma della contrapposizione strumentale senza fine. Cogito ergo sum; e s, si credono grandi, e non esistono, sono mediocri. E poi, ha anche limpudenza di dire: In venti anni non stato fatto niente. Nove su venti, vedi Fini e Casini, centrodestra; undici su venti centrosinistra vedi sopra. Ora, resistono alla loro vocazione sinistra a fare lavorare il Governo novello, test formatosi a guida sinistra! Lo vogliamo sperare, per lItalia e per gli Italiani. Amici lettori, da questa situazione di instabilit politica, si compone la convinzione fra gli Stati, che con lItalia non percepibile una progettualit di continuit politica operativa, soprattutto fra gli associati dellU.E. Questa situazione di incertezza, fece nascere la convinzione che con lItalia si poteva tutto di essa. Allorquando si trovarono di fronte un Premier diverso, degli incerti sconosciuto e inconcludenti del passato, diede fa-

La problematica degli scontri interni alla corrente di pensiero della sinistra italiana si riporta alla cattedrale del Kremlino
27 FEBBRAIO 2014, GIOVED

In questultimo periodo, per ben undici anni, abbiamo avuto Governi di sinistra e lo nascondono, tutti a vita breve per mano fratricida, e quasi tutti da laboratorio, tranne Prodi

27 FEBBRAIO 2014, GIOVED

13

grao e Amendola. Erano tutte lotte di palazzo. Nessuno, di fuori, avvertiva niente, ma era un tritacarne. Erano persone di alta culture e sapevano quanta delusione poteva essere sentita nella base. Oggi invece abbiamo un esercito di mediocri ed un carnevale a cielo aperto. La chiamano democrazia; per noi Babele. La democrazia bene altra cosa. Dietro questa affermazione, con un volo pindarico, andiamo al periodo post fascismo, per arrivare allultimo ventennio (mamma, che brutto termine) ad alcuni vengono i brividi, chiss perch. In questultimo periodo, per ben undici anni, abbiamo avuto Governi di sinistra e lo nascondono, tutti a vita breve per mano fratricida, e

quasi tutti da laboratorio, tranne Prodi. Questa la sinistra italiana. Ecco una schermata : Dini nominato da Scalfaro, dal 17.01.1995 al 17.05.96: DAlema nominato da Scalfaro dal 1.10.98 al 22.12.99 e dal 22.12.99 al 26.04.2000 nominato da Ciampi; ossia due Governi in successione di nomina per sfiducia par-

lamentare; Amato dal 26.04.2000 all11.06.01 nominato da Ciampi; Monti dal 1 6 . 11 . 2 0 1 2 a l 26.04.2013 nominato da Napolitano; Letta dal 28.04.2013 al 14.02.2014 nominato da Napolitano. Fra questi si intercalano, come voluti dallo spirito santo e, come si pu notare tutti governi di vita sotto a due anni, e go-

stidio e si costitu la lobby, di cui ne parla nel suo libro Alan Friedman, intitolato Ammazziamo il Gattopardo (edito Rizzoli). Altro che Kremlino! Nellultimo nostro pezzo, speranzosi a migliore avvenire, abbiamo affacciato lipotesi: forse si apre una finestra. Si pensa che questo giovane promettente volesse, con la sua azione, depurare il suo partito dalle tossine che lo affliggono da oltre due secoli (progenitori massimalisti, P.C.I. e socialisti rismatici) e non dare ascolto di condizionamenti dei partitini. Dice di non rifuggire e dialogare con il partito avverso, giu-

stissimo, parlarsi, per il bene di tutti, doveroso. Due volte bene. Linizio sembra promettente. Il tempo dar la risposta definitiva. Per, per qualche ombra si aggira nel P.D. E quando si intravedono di questi fenomeni, i metereologi prevedono tempesta. Sua santit eminentissima, Papa Francesco, ci dispiace contraddirLa, la speranza perduta, si costituiscono, anche se non escono per ora allo scoperto, gruppi di lotta intestina. Ci conforta, nello spirito di Italiani, la possibile intercessione di San Paolo e San Pietro, visto che per primi hanno

toccato le terre italiche e riescano a mutare il dna della sinistra pi retriva. E una situazione che si trasmette come natura di antico pelo. Necessita una prece di Papa Francesco, visto che dimostra, in ogni d, di tenere nella massima attenzione il popolo italiano, forse per le sue origini italiche. Pensiamo che, nel bene e nel male, non c da aspettare tanto, visto che il giovane che si aggira nei meandri della gramignosa politica, con spirito avanguardista. Pardon, lapsus. Stiamo a vedere. Speriamo che i diversi affluenti, che portano acqua

tossica, non infettino il nuovo corso dacqua, come accaduto in passato, e non si dispone per deviare il corso pi naturale, che sembra benevolo per irrigare lItalia. Il tempo medico. S, vero, le spine P.D., si sa, sono una perpetuit genetica. Quello che non spaventa degli interlocutori, in primis Renzi, la sparata nevrotica dellagrigentino, trasmigrato al centro nord. Per chi non lo sapesse, cognominato Alfini. Che successo? Niente, poco e tutto. Ma com possibile; che, una parolina di Berlusconi nel corso del suo molto pacato comizio a Sassari, cadde a fagiolo: Mi ha tradito nel momento del mio maggiore bisogno. Quello che successo labbiamo detto in un nostro precedente pezzo. Parla Angelino Alfano: Erano i giorni quando in Commissione costituzionale del senato si dibatteva la decaduta di Berlusconi da senatore: Se il P.D. vota per la decadenza di Berlusconi lasceremo il Governo. Succede che, il signorotto, non sappiamo se modo proprio o chiamato dal Presidente della Repubblica, va al Colle, e esattamente il giorno dopo, Alfano afferma, apertis verbis: Voteremo contro la proposta della commissione per gli affari costituzionali, ma non possiamo fare cadere il Governo, sarebbe grave. Ci fermiamo qui, lo portiamo alla fonte battesimale e lo si chiama Alfini, questo costituisce

la cartina di donnasole del personaggio. Riflessioni e considerazioni li lasciamo ai nostri lettori, perch meglio di noi ne sanno trovare valutazioni di coerenza e, soprattutto, di etica. Il ragazzo ora nervoso. Ragazzo s, i suoi compagni di cordata sono quasi tutti ultrasessantenni. Questo il nuovo che avanza. Ci perdonino i nostri lettori, vogliamo ricordare loro una storiella di matrice politica. Che pu servire da monito al cosiddetto rottamatore (magari fosse vero!) 1994 Berlusconi raccoglieva da dove lo aveva collocato e definito dalla sinistra pi acida: rifiuto di Cloaca. Il tempo passa e lo porta alla terza carica dello Stato. Come andata noto a tutti. Diventa un punto di riferimento quirinalizio, il resto chiedetelo ad Alan Friedman. Secondo rottame. Berlusconi lo raccoglie dai reste della D.C. di tangentopoli, lo porta alla terza carica dello Stato (strana coincidenza?). il resto storia. Abbiamo il terzo pezzo, Alfini di individuazione questo pezzo aureo per quanta fiducia e stima conferitagli. Per questi non aggiungiamo altro, labbiamo qualificato pi sopra. Per questi accadimenti, egregio Renzi, guardati bene, sono la cancrena della vita; in politica, conseguito tutto, non resistono a tradire. Il centrodestra pu dire: fuori il terzo. Li affidiamo a un girone dellInferno dantesco.

Addosso al quarantanovenne Gianni Giuca i Carabinieri hanno trovato e sequestrato la somma di 740 euro in contanti e cocaina suddivisa per lo smercio.

14

27 FEbbRaIO 2014, gIOVED

Cronaca: Spacciava Neve gi confezionata in dosi


tardo pomeriggio di marted, nel corso di un servizio mirato in particolare al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della Tenenza dellArma di Scicli hanno proceduto alla perquisizione personale e veicolare a carico del 49enne commerciante sciclitano Gianni Giuca. I militari dellArma, che conoscevano bene il Giuca per i suoi pregiudizi penali in materia di stupefacenti, avevano notato che ultimamente il commerciante manteneva assidue frequentazioni con diversi tossicodipendenti sciclitani e teneva un atteggiamento ingiustificatamente circospetto e schivo. Inoltre, allatto del controllo da parte dei Carabinieri, il Giuca si era mostrato molto insofferente e preoccupato, ragione per cui veniva sottoposto ad unattenta perquisizione personale e veicolare. Proprio nel corso di tale operazione veniva sorpreso in possesso di alcune dosi di cocaina, custodite allinterno della tasca interna del giubbotto, e di ben 740 euro in banconote di piccolo e

Nel

medio taglio che lasciavano chiaramente presagire che si trattasse dei proventi derivati dallattivit di spaccio. Le prime risultanze spingevano i militari dellArma a

condurre una pi accurata perquisizione che consentiva loro di scoprire, celate negli slip indossati dal pregiudicato, altre dosi di cocaina preconfezionate e pronte per essere spaccia-

In alto, dosi e contante sequestrati. Sopra, Gianni Giuca.

te. In totale venivano dunque rinvenute 13 dosi di cocaina per un peso complessivo di circa 9 grammi. Il Giuca stato per questo dichiarato in arresto dai Carabinieri della Tenenza di Scicli e, dopo le formalit di rito, collocato agli arresti domiciliari su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura di Ragusa. La cocaina causa forte dipendenza psichica in chi ne fa uso. Dopo gli effetti di carattere eccitatorio, infatti, il consumatore di cocaina si sente spossato, stanco e completamente senza energie. Questo lo spinge a ripetere l'assunzione della droga per rivivere il benessere. Tale appagamento viene ricercato sebbene gli effetti negativi a livello psichico, reversibili e non, siano di primaria importanza. La cocaina, per, produce soprattutto danni a livello psichico, il consumo prolungato, infatti, porta ad una progressiva modificazione dei tratti della personalit in senso paranoideo: prevale il sospetto, l'irritabilit, la sensazione di trovarsi in un ambiente ostile, fino, talvolta, al delirio paranoide. La cocaina, infatti, blocca il riassorbimento di noradrenalina e dopamina, causando un eccesso della disponibilit di queste sostanze eccitanti, che possono alterare il funzionamento del cervello facendo comparire disturbi spesso non distinguibili da quelli causati da una psicosi. Il cocainomane convinto di essere spiato, perseguitato, il tono dell'umore disforico, in certi casi presenta allucinazioni (tipica la percezione di cimici che corrono sulla pelle, le "cocaine bugs" o allucinazioni visive denominate "bagliori della neve"). Frequenti sono gli attacchi di panico e uno stato di profonda depressione, che pu durare anche alcune settimane. Ovviamente la reazione al consumo abituale di cocaina pu essere influenzata da diversi fattori e sebbene l'uso di questa droga porti quasi sempre a modificare il comportamento del consumatore, si possono notare casi in cui pur non verificandosi attacchi di depressione o di panico, si osserva un'accentuazione di tratti patologici del soggetto stesso.

SPORT Siracusa
Mandato in archivio il dodicesimo risultato utile consecutivo, iniziata con particolare cura e attenzione la preparazione della trasferta di Modica che riveste grande importanza ai fini della conquista di quel secondo posto che nella griglia dei play-off di grande importanza strategica. E tuttavia, pur nellincertezza rappresentata dallo scontro fra due squadre in serie positiva e appaiate al secondo posto, un piccolo margine di vantaggio per il Siracusa c ed quello di giocare per due risultati, mentre il Modica ne ha solo uno a sua disposizione e ce la metter tutta per ottenerlo. Eppure, a guardar bene, non un incontro decisivo se si pensa che la squadra della Contea deve ancora affrontare il Misterbianco e, il Taormina, il derby col Vittoria e la capolista Tiger, per tacere delle insidie dellincontro col pericolante Viagrande. Discorso diverso per gli azzurri di Pippo Strano che possono contare su un calendario pi abbordabile anche

27 FEbbRaIO 2014,gIOVED

15

In palio non c solo il secondo posto ma anche un doppio smacco da cancellare


Eccellenza girone B I marcatori
Con 16 reti: T. Calabrese (Tiger) Con 15 reti: Carbonaro (7 reti con FC Acirele e 7 col Siracusa di cui 2 su rig.); Con 11 reti: Frittitta (7 col Vittoria di cui 1 su rigore e 4 col Siracusa) Con 10 reti: Nicolosi (Fc Acireale 2 su rig.) Con 9 reti: Cannav (Igea Virtus), Panatteri (di cui 1 su rig. col Modica e 2 su rig. con il San Pio X), Bellino (Scordia); Con 8 reti: Isgr (Igea Virtus), Ousmane (Scordia), Palmiteri (Siracusa 1 su rig.) Casella (Taormina) Con 7 reti: Genovese (Igea Virtus), Maieli (Rosolini 1 su rig.), Riccobono (San Pio X) e. Amante (Viagrande 1 su rig.) Con 6 reti: Filicetti (Modica), Ranno (San Pio X), Mastrolilli ( 1 su rig. Siracusa), Biondo Antonio (Tiger); Con 5 reti: Guastella (2 su rig. Mazzarr), La Piana (Misterbianco), Contino (2 su rig.), Elamraoui (1 rig.) e Pettinato (Tiger), Strano (Vittoria 1 su rig.); Con 4 reti: Garrasi, Genova, Isgr, Palazzolo 1 rig. (Misterbianco), Sella (Modica), Biondo Santino (1 su rig.) e Buda G.. (Rometta), Implatini (Rosolini), Consoli (San Gregorio), Garufi e Mandarano (2 su rig.) ( San Pio X), Marziale (Scordia), Bonarrigo (Siracusa 1 su rig.), Grasso, Maggioloti e Mangano (Taormina), Fabio Buda (Viagrande); Seguono: 12 giocatori con tre reti, 33 con due e 79 con una rete se non sottovalutabile. Quello di Modica sar tuttavia un test molto importante per il Siracusa che potr saggiare la sua forza con una pari grado, in possesso di una collaudata organizzazione di gioco e di quella mente pensante che la dirige e che risponde al nome di Luca Filicetti, il segreto della rinascita degli iblei dopo essere arrivati ad un passo dal ritiro dal campionato. Cosa sia accaduto ai rossobl di cos straordinario dopo la rinuncia alla partita di ritorno degli ottavi di Coppa Italia e quella in campionato che costata anche un punto di penalizzazione, non dato sapere. Ma probabilmente ha influito il ritorno del Modica ai modicani dopo la gestione Cundari e lavvento dei nuovi vertici dirigenziali ora rappresentati dal presidente Pietro Bellia e dal suo vice Sebastiano Failla, entrambi imprenditori locali,il cui primo atto stato quello di saldare la rata della tassa discrizione, salvando cos la societ dalla radiazione.

Per Modica umilt e concentrazione

Non partita da ultima spiaggia ma da giocare per come se lo fosse

Peppino Cocuzza 1946: Di Paola 3, Terrana 11, Melone 8, Imbesi, Scozzaro 8, Paulesu 1, Albana 4, Rizzo 8, Cocuzza, Colica, Caula ne, Balev 15. Aretusa Siracusa: Bonaiuto 17, Messina 9, Bellofiore 8, Carbone, Carpinteri 14, Ferraro 4, Ferrera 11, Alescio 16, Boscarino 2, Agosta 15. Parziali: 18-27, 19-

Basket C reg. L'Aretusa vince in scioltezza contro il Cocuzza


24; 6-30, 15-15. Non c' stata gara: un Cocuzza abulico, senza difesa. Pu succedere e se ti succede contro un'avversario che si chiama Siracusa, la conseguenza che non c' storia. La squadra di casa riesce a tenere (diciamo) solo nei primi due quarti, ma nel terzo gli ospiti sferrano uno strappo pazzesco (6-30) e chiudono la partita. Il 4 quarto i due coach mettono in campo gli uomini della panchina. Da mettere in evidenza 23 palle perse, solo 7 rimbalzi in attacco di cui 3 di Rizzo, che si e' ben messo in evidenza per il suo carattere di lottatore evidenza per il suo carattere di lottatore, 12 su 23 ai tiri liberi, ed un misero 2 su 13 da tre.

Altro passo importante dei nuovi vertici, quello di coinvolgere la sfera commerciale cittadina in un progetto che ha visto anche il rientro nei quadri rossobl di tanti giocatori locali costretti ad emigrare in altre squadre, come nel caso di Ciccio Limone e di altri validi elementi. Tutto questo ha creato attorno alla squadra nuovi entusiasmi, lasciando che Luca Filicetti facesse poi il resto sul piano dellorganizzazione tecnica che sta dando ottimi frutti. Contro una siffatta realt, il Siracusa chiamato a disputare al Pietro Scollo, una partita giudiziosa allinsegna dellumilt e della concentrazione. Perch in palio non c soltanto il secondo posto, ma anche la volont di rifarsi in un colpo solo delleliminazione in Coppa e della sconfitta interna dellandata subta ad opera della squadra rossobl, diventata per i colori azzurri una sorta di tab da esorcizzare. Armando Galea

Basket. Asd Siracusa under 13 vince la fase provinciale


Bella prestazione dei ragazzi dellunder 13 della ASD Siracusa Basket che si aggiudicano la fase provinciale del torneo 3 contro 3 Join the game, tenutasi domenica 23 Febbraio al palazzetto di Melilli. Manifestazione alla quale hanno partecipato con grande entusiasmo tutte le formazioni della provincia. Dopo aver brillantemente concluso al primo posto il pro-

prio mini girone, il quartetto siracusano, composto da Riccardo Randieri, Francesco Chiaia, Giuseppe Santoro e Stefano Cannata, ha sconfitto in semifinale la Co-

rant Rosolini ed in finale ha regolato la Thapsos di Priolo. Prossimo appuntamento la finale regionale che si dovrebbe disputare a Ragusa ad Aprile.

Controsorpasso. LHolimpia vince 3-1 a Castelvetrano e, approfittando del turno di pausa del Golem Palmi, torna in testa alla classifica a quota 36 punti, due in pi delle calabresi. Prova autorevole quella delle siracusane che hanno dimostrato per lennesima volta di valere la posizione occupata in graduatoria generale. Dopo un primo set mal interpretato, con tanti errori nei fondamentali (le locali se lo sono aggiudicati 25-18), Santino Sciacca alza la voce, scuote le sue ragazze e dal secondo parziale in poi il match prende unaltra piega. LHolimpia comincia a giocare da capolista, gira la gara a suo piacimento, tramortisce le avversarie con battute efficaci ed attacchi centrali potenti e precisi e per le locali notte fonda. Castelvetrano non va oltre quota 14 punti e nel terzo set la musica non cambia perch le padrone di casa si fermano a 18, facendo peggio nel quarto e ultimo parziale quando arrivano a 13 punti. Soddisfatto coach Santino Sciacca. Lapproccio alla gara non era stato dei migliori ha detto il tecnico ma poi abbiamo individuato le giuste contromisure, ritrovando lo spirito che ci contraddistingue e giocando come sappiamo. Abbiamo capito che potevamo metterle in difficolt con le battute corte e cos abbiamo fatto. In zona centrale poi ottima la prova di Federica Franz, che ha ben sostituito Marika Caruso. Miglior realizzatrice dellHolimpia Laura Amore con 18 punti, seguita da Ivana Cianci , Giuliana Di Emanuele e Margherita Chiavaro con 14. Sabato prossimo lHolimpia torner a giocare in casa. Alle 19 al Palakradina sfider il Noma Volley, gi battuto nettamente nella partita di andata.

Volley Femminile. L'Holimpia vince a Castelvetrano e torna in testa

16

27 FEbbRAIO 2014 GIOVED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Off erta valida fi no al 28/02/2014 solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Off erta valida fi no al 28/02/2014 solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.

Potrebbero piacerti anche