Sei sulla pagina 1di 5

L UNEDI 12 OTTOBRE 2009 La Cronaca dello Sport

27
PRIMA DIVISIONE / CREMONESE

8ª GIORNATA CREMONESE-PERUGIA 1-0

Cremo leader Maxima


Ancora una grande prova della formazione diVenturato
che con il successo di misura sul Perugia torna capolista
P
er f are cer te cose ci vuole
orecchio. E se non l’hai nelle
corde, addio sogni di gloria.
Venturato, per quelle certe cose che
ti arrivano da dentro, scalano le pa-
reti del dubbio e ti bussano alla te-
sta, tiene orecchio assoluto. Lo stes-
so di Bernstein. Minuto 82 di una
partita tagliente e spigolosa. Calcio
di punizione per la Cremonese. Sa-
ranno sì e no ventincinque metri
dalla porta di Benassi. Zanchetta va
per la terza conclusione del suo po-
meriggio grigio fumo. Venturato pre-
sta orecchio alla ‘voz interior’ e si
scopre al bivio: vivere l’attimo o per-
dere l’ultima fermata del tram chia-
mato desiderio? Dà retta all’intuito:
fuori il metronomo di cento imprese,
stavolta stranamente alle prese con
problemi di convergenza nel descri- Cremo, anche se con Zanchetta ap-
vere le traiettorie. Su quel pallone pannato in cabina di regia. Il Peru-
carico di significati ci va allora chi se gia, reduce da un poker di vittorie da
la sente. Guidetti non si fa pregare. mettere paura, ha iniziato alla gari-
Riveste di aculei il suo piede di vel- baldina. Lumezzane docet. Il Grifo-
luto, il sinistro, e lo trasforma in un ne ha cercato di artigliare i grigioros-
fucile a pallettoni. Il missile scuote la si puntando deciso sul ritmo. A tratti
barriera e buca l’imperforabile Be- vertiginoso. Stamilla e soprattutto
nassi. Perugia al tappeto, Cremonese Bondi nella prima parte hanno ga-
di nuovo in vetta (ringraziando il Va- rantito un buon cambio di passo,
rese). Novanta minuti condensati in mentre il dinamismo di Menassi e
un episodio, ma nessuno si azzardi a Perra ha assolto ad una duplice fina-
dire che di successo figlio di una lità: sfilare di mano il controllo della
stregoneria si tratta. I grigiorossi ai gara ai nostri centrocampisti e man-
tre punti ci sono arrivati per gradi. tenere le linee serrate in fase difensi-
Step by step. Una marcia forzata ver- va, chiudendo i varchi agli inseri-

Una partita vibrante Grigiorossi sempre


decisa da una rete vincitori allo Zini
di Guidetti su punizione Gli umbri si fermano
a 8 minuti dal termine dopo 4 successi di fila

so il successo con tappe ben scandite menti centrali degli attaccanti grigio-
lungo la road map. Si è lasciato sfo- rossi. Con gli spazi intasati dal traffi-
gare l’indiavolato Perugia del primo co di retrovia, la gestione delle palle
quarto d’ora; gli si è rubato il pallino inattive è risultata determinante.
del gioco nella seconda mezz’ora e, Detto che a Cremonese (spinta di
dulcis in fundo, lo si è travolto con il Bonomi su Gori) e Perugia (fallo di
forcing dell’ultimo scorcio di gara. mano di Viali su colpo di testa di Pa-
Un finale in crescendo, con tutta poni) è stato negato un calcio di ri-
l’artiglieria pesante, da Guidetti a gore a testa, nel primo tempo i gri-
Musetti passando per Coda, siste- giorossi hanno saputo rendersi peri-
mata in bella vista nei sedici metri colosi con due fiammate di Guidetti
difesi da Benassi. L’algoritmo stu- dalla distanza mentre gli umbri han-
diato da Venturato era di quelli vin- no cavato dal buco solo un paio di
centi a prescindere. Nella rasoiata colpi di testa del loro giovane centra-
dello sciamano Guidetti ha sempli- Tutta la gioia di Max Guidetti, autore del gol-vittoria nella gara contro il Perugia (foto Rastelli) vanti. Cremo più incisiva nel secon-
cemente trovato la sua concretezza. do tempo, con Nizzetto a dialogare
Le proporzioni nel punteggio sono spesso sul filo della velocità con Gui-
risicate soprattutto per la bravura di detti, mettendo a repentaglio gli
Benassi, protagonista di almeno tre DOPPIO PASSO equilibri difensivi ospiti. E lungo la
parate super. Se il risultato è rimasto corsia sinistra si è infilato con conti-
a lungo inchiodato sul nulla di fatto nuità Rossi, autore di alcuni traver-
c’entra anche la jella, che ha spedito soni non intercettati dai compagni.
un altro sinistro di Guidetti sulla tra-
versa anziché due dita sotto (Benassi
L’aria d’estate allo Zini non finisce mai Preso possesso della metacampo
ospite, la Cremonese ha concesso un
lì non ci sarebbe mai arrivato). Pre- Allo Zini l’estate non finisce mai. Arrivi con t-shirt della festa, maglionci- paio di ripartenze al Perugia, en-
stazione con ben poche ombre, quel- no di cotone perché in fin dei conti a ottobre cadono le foglie e infili un trambe concluse da Stamilla (provvi-
la della Cremo, sempre più robusta e giubbetto da mezza stagione giusto perché verso sera, quando la Cremo - denziale Paoloni sulla seconda), ma
padrona della scena anche quando è come al solito - avrà vinto la sua partita casalinga, magari scenderà un impegnando Benassi, bersagliato a
chiamata a confrontarsi con avversa- po’ di freschino. Poi arrivi ai tornelli (a mano!) e già ti dimentichi che è ripetizione prima (con Coda) e dopo
ri di rango come lo sono gli umbri. autunno. Scali la gradinata e il giubbo ti va già stretto. Via! Ti sistemi sul- la rete di Guidetti (con Viali, Nizzet-
Venturato, convinto dai centoventi lo sgabello, infili gli occhiali da sole e tra una chiacchiera e l’altra aspetti to e Musetti). Occasioni gol in serie
minuti di Portogruaro, ha spedito che il signor Baratta accenda la domenica pomeriggio grigiorossa. Il Pe- che hanno legittimato il successo,
nella mischia Cremonesi, spostando rugia ci dà dentro e il termometro sale. Ma intanto ti vien da pensare che anche se Martini sul filo di lana si è
Bianchi a destra. Mossa di sostanza, questi ultimamente vincono sempre e ovunque, così ti prende un brivido mangiato l’1-1. Per i grigiorossi è la
perché l’ex spezzino si è messo sulle da stringersi nelle spalle. E in realtà è il venticello gentile che rabbocca quarta vittoria in altrettante uscite
orme dello scatenato Bondi e non l’ultima nuvoletta e mette ben in chiaro l'ottobre grigiorosso. Un guizzo allo Zini. E il suo poker la Cremone-
l’ha mollato fino a farlo sparire dalla di Guidetti scuote la traversa e c’è gente che si strappa di dosso il ma- se non lo sta giocando al buio.
partita. Per il resto solita collaudata glioncino della salute. Paolo Loda
Quando gioca la Cremo splende il sole. Un sorso d’acqua fresca (“Con
ghiaccio, per favore”) e giù con il secondo tempo. La Cremo porta un
secchiello dopo l’altro per il suo castello sul bagnasciuga, Benassi ci si
tuffa sopra un paio di volte (spaventoso su Coda e Viali), ma poi a Max
riesce il carpiato perfetto. La biglia s’insacca all’angolo con un colpo sec-
co in punta d’indice ed è già lì che vorrebbe togliersi perfino la t-shirt.
Ma è grigiorossa e va troppo di moda per restare senza. Con quell’Erco-
lano, poi, che si mette a gambe larghe a far ombra... Ma il sole dello Zini
strizza l’occhio. Altro che autunno, questa Cremo è appena sbocciata.
f.g.
La Cronaca dello Sport L UNEDI 12 OTTOBRE 2009

28
PRIMA DIVISIONE / CREMONESE

LA CRONACA

Benassi insuperabile. O quasi


Grandi parate del portiere ospite. Rischi su Gatti e Martini
PRIMO TEMPO SECONDO TEMPO
5’ Un colpo di tacco di 13’ Cross insidioso di
Musetti lancia Nizzetto sul Guidetti dal fondo. Benassi
settore di sinistra. Immediato smanaccia nell’area piccola e
il traversone dell’esterno che Musetti non riesce ad inter-
cerca Gori, a terra sul distur- venire
bo di Bonomi. Proteste gri- 19’ Lungo traversone di
giorosse ma l’arbitro non Bonomi verso il secondo pa-
concede il rigore lo, Stamilla raggiunge la sfe-
8’ Conclusione di Gori ra nei pressi della linea di
dai 25 metri con palla che fondo ma riesce ugualmente
termina contro i tabelloni a indirizzarla verso la porta.
11’ Anche il Perugia si Paoloni d’istinto si salva di
lamenta per un tocco di ma- piede
no di Viali in un contrasto 26’ Appena entrato,
aereo con Paponi nei sedici Coda cerca subito la porta
metri grigiorossi. Baratta sor- con un gran destro a giro da
vola fuori area. Benassi si supera
12’ Cremonese in affan- e con un colpo di reni riesce
no. Quattro corner consecu- a deviare con una mano
tivi per il Perugia, sempre in- 31’ Botta di Bianchi.
sidioso in mischia. La difesa Benassi respinge in affanno
si salva 34’ Zanchetta perde
16’ Scossa grigiorossa. palla sulla pressione di gatti
Guidetti si libera al limite che si presenta solo in area.
dell’area e scarica un sinistro Il centrocampista, però, anzi-
violento su cui Benassi vola Un’uscita bassa di Benassi in anticipo su Guidetti
ché calciare cerca l’assist al
a deviare in angolo centro. Bianchi libera.
19’ Girata dal limite di Paponi. Sfera lontana dallo specchio della 38’ Punizione di Guidetti dai 18 metri.Sinistro teso ed angolato che
porta si infila all’angolino: imparabile. 1-0
36’ Gran giocata di Guidetti che cerca il sette con un sinistro a giro. 40’ Sponda di Ercolano per Martini che, indisturbato, calcia mala-
Benassi è battuto ma la palla sbatte contro l’incrocio dei pali mente sul fondo da posizione ottimale
46’ Umbri pericolosi sul finale di tempo con Paponi. Cross dalla de- 41’ Siluro di Viali dal limite. Benassi ancora una volta si supera
stra di Zoppetti, l’attaccante scuola Parma incorna indisturbato ma non 43’ Il numero uno sopite di nuovo protagonista con una doppia
trova il bersaglio chiusura su Musetti e Guidetti

“Ora il Benevento. Questo ciclo può darci punti di riferimento per il futuro”

“Una squadra da applausi”


Venturato felice: “Abbiamo saputo colpire al momento giusto”
“Una vittoria importante”. Il tra-
sporto di mister Venturato nel dopo-
partita di un Cremonese-Perugia LA GARA IN TV
che proietta c on pieno merito i gri-
giorossi in vetta alla classifica non è Stasera la differita
proprio il linea con l’aplomb del per-
sonaggio. Eppure quando serve il
alle 21 su Studio1
tecnico grigiorosso sa esprimere La gara disputata ieri allo
molto bene le sue emozioni: quando stadio Zini tra Cremonese
striglia un terzino per la diagonale in Perugia sarà trasmessa in
ritardo e quando la vittoria è tal- differita tv, con il commento
mente bella da non poter risparmia- speciale di Alessio Pirri, que-
re sugli elogi: “Il Perugia - commen- sta sera alle 21 Studio1, visi-
ta - è un’ottima squadra che arrivava bile a Cremona, Bergamo,
da quattro vittorie consecutive. Ma Parma e Piacenza sul ch 57,
oggi tutti gli applausi vanno alla for- e a Brescia e Mantova sul ch
za di questa Cremonese che ha con- 40 e sulle frequenze del digi-
quistato una vittoria preziosissima in tale terrestre a Milano, Mon-
questa fase del campionato”. Non za, Como e Varese.
certo una vittoria facile come quella
sull’Arezzo. Gli umbri hanno dimo-
strato di essere formazione di valore
e per questo il successo grigiorosso
vale ancora di più. “Sono molto IL PRESIDENTE DEGLI UMBRI
contento per la prestazione dei ra-
gazzi che, soprattutto nella ripresa,
sono stati capaci di tenere in mano
la partita”. In risposta ad un avvio di
Covarelli mastica amaro:
gran carriera di un Perugia che nella
prima frazione ha concesso poco alla
manovra grigiorossa: “Loro occupa-
troppe occasioni mancate
vano bene gli spazi. Bisognava aver La cor sa del capitate a Gatti e
pazienza per colpire al momento suo Perugia, dopo Martini, mentre
giusto. Siamo stati bravi a farlo no- quattro vittor ie la Cremonese è
nostante il loro portiere abbia effet- consecutive, si riuscita a sfruttare
tuato almeno tre partite miracolo- ferma allo Zini e la sua occasione”.
se”. il presidente Co- Tuttavia il pa-
A sottolineare la volontà di impor- varelli, l’unico a tron dei g r ifoni
si anche il cambio a metà della ripre- ha qualità importanti e per noi può suale, ma frutto di un lavoro siste- parlare con la non si fascia la te-
sa: fuori Gori, dentro Coda, con tre essere un giocatore molto importan- matico impostato sin dai primi alle- stampa in regime sta: “E’ stata una
attaccanti di ruolo in campo. “Mu- te. intanto è un bel segnale non aver namenti: “Sì, ma questo dev’essere di silenzio stam- bella partita, con
setti è un giocatore che può interpre- subito gol per la seconda domenica solo un punto di partenza. Questa pa, si morde le di- tante occasioni da
tare il ruolo di attaccante in modi di- di seguito”. squadra può ancora crescere. Ora ta: “C’è g rande una par te e
versi. Può giocare tra le linee o tor- Una vittoria che dunque i grigio- pensiamo al Benevento, un’altra rammarico perché dall’altra. C’era
nare in fascia. Così l’ho spostato a rossi hanno saputo andarsi a prende- squadra di qualità. Siamo in un ciclo quando giochi sul anche un rigore
sinistra per mantenere comunque re nonostante le difficoltà create da importante che può darci dei punti campo di una squadra forte come per parte, ma sappiamo che ormai
più qualità in fase offensiva. nel fina- un avversario ostico: “E meritata - di riferimento per il futuro”. Di sicu- la Cremonese non puoi permet- da 46 giornate a noi non li conce-
le poi ho messo Galuppo per contra- aggiunge il mister -. Lavoriamo con ro uno c’è già, lo Zini: “E’ un’arma terti di sbagliare tre grosse occa- dono... Però il perugia ha giocato
stare Ercolano nel gioco aereo”. In convinzione da due mesi e mezzo e in più - conferma Venturato - per sioni per andare in gol. Abbiamo un’ottima partita e forse meritava
una retroguardia che ha visto il rien- oggi (ieri, ndr) ho visto tante delle questo vincere in casa è ancora più pagato la mancanza di cinismo so- anche il pareggio”.
tro dal primo minuto di un ottimo cose che proviamo”. E il primato in bello”. prattutto nel finale con le palle gol f.g.
Cremonesi. “Sulle palle alte Michele classifica, perciò, non è per nulla ca- Filippo Gilardi
L UNEDI 12 OTTOBRE 2009 La Cronaca dello Sport
29
PRIMA DIVISIONE / CREMONESE

CREMONESE PERUGIA

1 0
4-4-2 4-4-2
1 PAOLONI 1 BENASSI

2 A. BIANCHI 2 ZOPPETTI
5 VIALI 6 RAIMONDI
6 CREMONESI 5 ACCURSI
3 G. ROSSI 3 BONOMI

7 GORI 7 STAMILLA
(24' ST 18 CODA) 4 PERRA
4 FIETTA 8 MENASSI
8 ZANCHETTA (29' ST 16 GATTI)
(37' ST 16 BURRAI) 10 BONDI
10 NIZZETTO
9 PAPONI
9 MUSETTI (38' ST 18 ERCOLANO)
11 GUIDETTI 11 DEL CORE
(44' ST 13 GALUPPO) (24' ST 17 MARTINI)

ALL.: VENTURATO ALL.: PAGLIARI

ARBITRO
BARATTA DI LUCCA
ASSISTENTI: ARGIENTO E AURIEMMA

RETI
37’ ST GUIDETTI

ANGOLI
4 5

NOTE
SPETTATORI 4832 (di cui 2381 gli abbonati) per un incasso complessivo
di 32589 euro.
RECUPERO: 3’ PT, 5’ ST.

LO “SCATTO” DECISIVO: sinistro chir urg ico di Guidetti e palla nel sacco

LE PAGELLE Cremonesi, un ritorno convincente IL MISTER


IL MIGLIORE
PAOLONI 6,5: Gli umbri non lo la-
sciano tranquillo, chiamandolo in
causa a suon di traversoni. Il suo
A. BIANCHI 6,5: Il cliente è di
quelli scomodi. Lo soffre per una
mezzoretta poi gli mette la muse-
Roberto
Venturato
7
Max
Guidetti 7,5 piedone salva la Cremo su un tiro
di Stamilla

VIALI 6: Una mano galeotta po-


ruola e lo fa sparire dal campo.
Granitico

CREMONESI 6,5: Venturato lo


E’ una Cre-
monese che
piace sem-
pre più per
trebbe costarci il penalty, svirgola costringe al tour de force e lui
come sa sta-
anche un passaggio da contropie- esce dal campo fresco come una re in campo
de assoluto del Perugia ma dirige rosa e consapevole di non aver e pure per
bene il traffico deluso le aspettative come sa ri-
solvere an-
ROSSI 6,5: Giusto il tempo di GORI 6: Inizio con il botto, procura che le situazioni più difficili. Co-
raggioso nei cambi
prendere le misure al diretto avver- un rigore che l’arbitro finge di non
sario, poi comincia a martellare la vedere e va al tiro da fuori area.
fascia. Dal suo sinistro nascono Poi tira il freno
cross interessanti (CODA 6,5: si fa sentire subito) PERUGIA
Benassi 7,5, Zoppetti 6, Rai-
mondi 6, Accursi 6,5, Bonomi
FIETTA 6: Prima parte di gara con ZANCHETTA 5: Stavolta le ciam-
qualche problema da risolvere a belle non gli riescono con il buco. 5,5, Stamilla 6,5, Perra 6,
causa della pressione ospite, poi Molti errori in impostazione e calci Menassi 6,5 (Gatti sv), Bondi
trova la posizione e comincia a fio- di punizione da dimenticare 6, Del Core 5 (Martini 5), Pa-
L’arma letale scalda il sinistro cinare palloni (BURRAI sv) poni 6 (Ercolano sv). All.: Pa-
al 14’ (Benassi in angolo), lo gliri 6.
manda a temperatura al 34’
NIZZETTO 6,5: Quando sale di giri MUSETTI 6: Gira spesso a vuoto
(traversa) e lo surriscalda con
lui la Cremonese torna a farsi mi- però regala un colpo di tacco a
ARBITRO
il missile che regala la vittoria. Baratta 5 Sul suo conto pesa-
Novanta minuti ad alta inten- nacciosa. Secondo tempo di livello smarcare Nizzetto e un paio di
no un paio di rigori non assegna-
sità (GALUPPO sv) assoluto, buona l’intesa con Guidet- conclusioni troppo morbide. Si sa-
ti
ti negli inserimenti crifica anche in copertura
La Cronaca dello Sport L UNEDI 12 OTTOBRE 2009

30
PRIMA DIVISIONE / CREMONESE

“Sappiamo di essere forti”


Alberto Bianchi è sicuro:“Gli attaccanti migliori? Sono i nostri”
Cremonesi:“Sono tornato”. Guidetti assicura:“Cresciamo ancora”
E’ Max Guidetti l’eroe di giornata. Dopo essersi di-
stinto per diversi spunti che hanno pizzicato la difesa
del perugia (tra cui un clamoroso incrocio dei pali al
36’ del primo tempo), infatti, l’attaccante grigiorosso ha
trovato il gol che ha deciso il match. Punizione secca e
precisa, con retroscena: “Io ho sempre calciato le puni-
zioni da quella posizione, ma - ammette - se ci fosse
stato in campo Zanchetta l’avrebbe tirata lui”. Ma lo
specialista è uscito dal campo, sostituito, proprio men-
tre posizionava la valvola: segno del destino? Forse.
Certamente il sinistro di Max vale tantissimo: “Segnare
al portiere del Perugia oggi (ieri, ndr) era davvero diffi-
cile - commenta il bomber -. Nel primo tempo poi sono
stato fortunato con l'incrocio dei pali. E poi loro hanno
una squadra forte fisicamente, ben messa in campo e
con ottime individualità. Non era per nulla facile venir-
ne a capo”. Ci è voluto quel colpo di biliardo a corona-
re, comunque, una pressione continua nella seconda
parte di gara: “Nel primo tempo abbiamo gestito di più
il possesso palla, è una nostra caratteristica. Poi però
nella ripresa abbiamo spinto di più per cercare la vitto-
ria”. Senza dubbio una bella partita: “C’erano in campo
due squadre attrezzate per stare ai vertici. ma in questo
girone le partite con un livello da categoria superiore ce
ne sono tante”. E se la Cremo è davanti qualcosa vorrà
pur dire. “Non dobbiamo guardare la classifica. Ogni Un duello aereo tra Fietta e il perugino Menassi
settimana cerchiamo di fare qualcosa in più. E’ un A destra Paponi “assaggia” lo scarpino di Rossi
gruppo giovane: abbiamo ampi margini di migliora- In basso l’intervento a braccia larghe di Viali
mento”. per cui lo stesso Paponi ha reclamato il rigore
Certo la strada intrapresa è senza dubbio quella giusta,
come conferma con convinzione Alberto Bianchi, au- nio: “Dopo i 120’ di Portogruaro e la gara tirata con il
tore della solita prova di sostanza: “In casa ne abbiamo perugia - commenta il difensore - posso dire di essere
vinte quattro su quattro - ricorda il difensore grigioros- recuperato”. E la prova non è stata delle più semplici:
so - e oggi contro una grossa squadra che ci ha fatto an- “Il Perugia ha saputo metterci in difficoltà. Nel primo
che soffrire. E sono proprio queste le partite che ti fan- tempo Paponi e Del Core erano molto mobili e a tratti
no capire di essere forte”. Impiegato sul settore destro, ci hanno fatto soffrire, però siamo stati bravi a restare
Bianchi ha dovuto vedersela con il brasiliano Bondi, un compatti per ripartire. Nella ripresa poi abbiamo avuto
cliente non proprio semplice: “In effetti il Perugia ha un meno pressione fino agli ultimi minuti quando Pagliari
ottimo reparto offensivo, ma abbiamo preso le misure ha inserito Ercolano”. E lì il gioco è cambiato con pal-
dopo qualche minuto e abbiamo vinto con pieno meri- loni alti da controllare e questo marcantonio da conte-
to. Del resto - sorride il difensore - a quanto pare gli at- nere: “Era molto bravo nel gioco aereo, ma Willy (Viali,
taccanti più forti li abbiamo noi. Meglio trovarsi davanti ndr) gli ha ‘mangiato in testa’ un paio di volte e siamo
Bondi che Guidetti, Musetti o Nizzetto... Non a caso i riusciti a contenerlo”. Solo un brivido, con Martini a un
nostri avversari sono rimasti in partita grazie ai miracoli passo dal pari: “Mi sono voltato e l’ho visto davanti a
del portiere”. Paoloni. Speravo fosse fuorigioco, ma per fortuna poi
La gara di ieri è stata poi l’occasione per rivedere in ha sbagliato il tiro”. Fortuna, sì, ma non solo.
campo da titolare Michele Cremonesi dopo l’infortu- f.g.
La Cronaca dello Sport L UNEDI 12 OTTOBRE 2009

34
PRIMA DIVISIONE / LE ALTRE PARTITE

Novara stoppato dal Varese CLASSIFICA PRIMA DIV. GIRONE A


PT PG
IN
V
CASA
P S
FUORI
V P S GF GS

Lumezzane ko a Sorrento. L’Arezzo ora è terzo Cremonese


Novara
19 8
18 8
4
2
0 0
2 0
2 1 1 17 7
3 1 0 11 4
Il Novara lascia subito il primato in Arezzo 15 8 4 0 0 1 0 3 9 8
classifica, stoppato in casa dal Varese di Varese 14 8 4 0 0 0 2 2 14 9
Beppe Sannino. I biancorossi si confer- Lumezzane 14 8 3 1 0 1 1 2 12 11
mano fra le grandi del girone rimontando
al Piola nella ripresa, grazie ad una rete Perugia (-1) 14 8 4 0 0 1 0 3 7 7
di Tripoli. Per la squadra di Tesser il van- Pergocrema 12 8 2 2 0 1 1 2 10 9
taggio era stato siglato da Motta. Il balzo
di giornata è dell’Arezzo, grazie al 4-1 Alessandria 11 8 2 1 1 1 1 2 9 9
con cui passa a Foligno. Proprio gli um- Benevento 11 8 3 1 0 0 1 3 9 10
bri sbloccano per primi il risultato, ma
poi i toscani si scatenano e chiudono la Lecco 10 8 2 1 1 1 0 3 10 10
partita nella ripresa con la doppietta di Figline (-1) 9 8 2 0 2 1 1 2 7 7
Chianese, nuovo capocannoniere del gi-
Viareggio 9 8 1 2 0 1 1 3 5 7
rone con 6 reti. Oltre a salvare la panchi-
na di Semplici, l’Arezzo si porta al terzo Foligno 8 8 2 0 2 0 2 2 13 14
posto della graduatoria in solitudine, Monza 8 8 2 1 2 0 1 2 6 8
mentre il Foligno, per la prima volta que-
st’anno, si trova in zona playout, nono- Sorrento 8 8 2 2 0 0 0 4 9 12
stante la buona partenza. Il Benevento Como 7 8 0 2 2 1 2 1 3 7
scongiura la crisi superando il Lumezza-
ne in rimonta, decide nella ripresa un ri- Pro Patria 5 8 1 0 3 0 2 2 6 10
gore di Clemente dopo una settimana Paganese 4 8 0 3 1 0 1 3 6 14
difficile, con i fratelli Vigorito che minac- Giovanissimi tifosi grigiorossi protagonisti allo Zini
ciano la cessione del club e il silenzio
stampa imposto ai tesserati. Il successo di della classifica. Altro balzo in avanti im- zona a rischio della classifica, mentre la RISULTATI PROSSIMO TURNO
ieri è una boccata d’ossigeno per Acori, por tante quello del Lecco, fuori dai prima al “Del Buffa” per il Figline, dopo Benevento-Lumezzane 2-1 Arezzo-Paganese
mentre i bresciani restano comunque playout grazie al successo di misura sul 3 gare giocate a San Giovanni Valdarno, Como-Pergocrema 1-1 Cremonese-Benevento
nelle zone nobili della classifica. Sorrento, firmato dal difensore brasiliano consente alla formazione di Torricelli di Cremonese-Perugia 1-0 Lecco-Alessandria
L’Alessandria torna alla vittoria espu- Mateo. I campani tornano nella zona a battere una Pro Patria sempre più in cri- Figline-Pro Patria 2-1 Lumezzane-Novara
gnando Monza, decide un'autorete di rischio, confermando l'allergia alle gare si. Decide una rete di Frediani a tempo Foligno-Arezzo 1-3 Perugia-Pergocrema
Cudini nel primo tempo. I piemontesi in trasferta. La Paganese non va oltre lo scaduto, i fiorentini vincono 2-1 e la pan- Lecco-Sorrento 1-0 Pro Patria-Como
scacciano la crisi, nonostante gli infortuni 0-0 con il Viareggio e rimanda l'appunta- china di Manari in casa bustocca è sem- Monza-Alessandria 0-1 Sorrento-Monza
al bomber Artico e al portiere Servili, mento con la prima vittoria stagionale. I pre più pericolante. Novara-Varese 1-1 Varese-Figline
mentre i brianzoli tornano nei bassifondi toscani con il pareggio restano fuori dalla m.s. Paganese-Viareggio 0-0 Viareggio-Foligno

CLASSIFICA MARCATORI 1-1


Chianese: una doppietta che vale il primato NOVARA - VARESE
6 GOL: Chianese (Arezzo) (nella foto), Le Noci (Pergocrema) ,Eba- NOVARA (4-2-3-1): Fontana 6.5; Gheller 6, Lisuzzo 6, Ludi 6.5 (21'
gua (Varese) st Cossentino 6.5), Tombesi 5.5; Porcari 6.5, Shala 7; Motta 6.5
4 GOL: Musetti (Cremonese), Cavagna (Foligno), Motta (Novara) (10' st Juliano 6), Bertani 5.5, Rigoni 5.5 (24' st Gonzalez 6.5);
3 GOL: Artico (Alessandria), Castaldo (Benevento), Guidetti e Zan- Rubino 5.5. All.: Tesser 6.
VARESE (4-4-2): Moreau 5; Pisano 5.5, Bernardini 6.5, Camisa 6,
chetta (Cremonese), Redomi (Figline), Giacomelli (Foligno), Pintori
Armenise 6.5; Tripoli 7, Buzzegoli 6.5 (37' st Dos Santos sv),
(Lumezzane) Iacopino (Monza), Ripa (Pro Patria), Paulinho (Sorrento)
Gambadori 6, Zecchin 6 (30' st Osuji 6); Momentè 5,5 (10' st Del
Sante 6), Ebagua 7. All.: Sannino 7.
MARCATORI GRIGIOROSSI ARBITRO: Coccia di San Benedetto del Tronto 6.
Musetti 4 gol, Guidetti e Zanchetta 3 gol, Coda 2 gol, Bianchi, Fiet- RETI: 23' pt Motta; 13' st Tripoli.
ta, Gori, Nizzetto e Viali 1 gol NOTE: spettatori 4014 di cui 2187 paganti e 1086 abbonati per un
incasso di 36.150 euro. Angoli: 5-1 per il Varese. Allontanato il
MARCATORI GIALLOBLU tecnico del Varese Sannino. Ammoniti: Lisuzzo, Bertani, Gambado-
Le Noci 6 gol, Florean 2 gol, Tarallo e Uliano 1 gol ri, Ebagua. Recupero: 2'; 4'

2-1 1-4 0-1

BENEVENTO - LUMEZZANE FOLIGNO - AREZZO MONZA - ALESSANDRIA


BENEVENTO (4-2-3-1): Gori 6; Pedrelli 6.5, Ferraro 6, Cattaneo FOLIGNO (4-3-3): Rossini 5; Gregori 5, Guastalvino 6, Lispi 5, Nori MONZA (4-2-3-1): Westerveld 6; Esposito 5.5 (26' st Tuia 6), Cu-
6.5, Palermo 6; Carcione 6.5 (16' st Pacciardi 6), De Liguori 7; 5 (25' st Cavitolo 5.5); Gallozzi 6, Castellazzi 6, Sciaudone 6.5; dini 5.5, Fiuzzi 6, Barjie 6 (22' st Ravasi 6); Eramo 5.5, Zebi 5.5;
Ciarcià 6 (23' st La Camera sv), Clemente 7, D'Anna 6.5 (33' st Giacomelli 5, Virdis 5 (9' st Turchi 5.5), Calderini 6.5 (12' st Da Campinoti 6, S. Seedorf 5.5, Samb 6.5; Mosca 6 (30' st Dimas
Colombini sv); Castaldo 7. All.: Acori 6.5 Dalt 5.5). All.: Fusi 5 5.5). All.: Cevoli 6.
AREZZO (3-5-2): Mazzoni 6.5; Pecorari 6.5, Terra 6.5, Mezzano
LUMEZZANE (4-4-2): Gazzoli 6; Formiconi 5.5 (9' st Zanardini 6), ALESSANDRIA (4-4-2): Servili 6.5 (43' st Cicutti 6); Ciancio 6,
6.5 (19' st Togni 6); Music 6.5, Coppola 6.5 (11' st Miglietta 6.5),
Bonatti 5.5, Emerson 6, Nicola 6; Pintori 7, Cinelli 6 (16' st Grip- Cammaroto 6, Sottil 6.5, Ghosheh 6; Longhi 6.5, Buglio 6.5, Bria-
Venitucci 6.5 (22' st Visone 6), De Oliveira 7, Sereni 7; Chianese
po 6), Ciasca 6, Scaglia 6; Marconi 6, Lauria 5.5 (9' st Pesenti 6). no 6.5, Fantini 7; Artico 6 (33' pt Motta 6), Rosso 6 (19' st Rodri-
7.5, Essabr 6.5. All.: Semplici 7
All.: Menichini 6 ARBITRO: Barbiero di Vicenza 6.5 guez 6.5). All.: Foschi 6
ARBITRO: Bolano di Livorno 6 RETI: 20' pt Calderini, 29' pt Togni, 41' pt De Oliveira; 23' st Chia- RETE: 20' pt Cudini (autorete)
RETI: 2' pt Pintori, 35' pt D'Anna; 7' st Clemente (rig). nese, 30' st Chianese (rig) ARBITRO: Pasqua di Tivoli 6.5.
NOTE: terreno in buone condizioni, spettatori circa 4000, di cui una NOTE: spettatori 2000 circa di cui 350 ospiti, giornata di sole, NOTE: giornata ventilata con sole velato, spettatori 1500 circa di
ventina di tifosi provenienti da Lumezzane. Angoli: 4-2 per il Bene- temperatura mite, terreno in buone condizioni. Angoli: 2-2. Espulso cui 564 abbonati. In tribuna il milanista Seedorf. Angoli: 10-2 per il
vento. Ammoniti: De Liguori, Formiconi, Carcione, Ciasca, Grippo, al 29' st Rossini per fallo da ultimo uomo (in porta è andato il gio- Monza. Ammoniti: Seedorf, Motta, Buglio, Servili, Briano. Recupe-
Pacciardi, Pedrelli. Recupero: 2'; 4'. catore Cavitolo). Ammonito Nori. Recupero: 2'; 5'. ro: 2'; 7'

1-0 2-1 0-0

LECCO - SORRENTO FIGLINE - PRO PATRIA PAGANESE - VIAREGGIO


LECCO (4-4-2): Pansera 6; Bartolucci 6, Mateo 7 (31' pt Galeotti FIGLINE (3-5-2): Pardini 7; Mugnaini 6 (32' st Duravia sv), Pasquini
PAGANESE (4-2-3-1): Melillo 5.5; Grimaldi 5.5, Bacis 5.5, Panini
6), Villagatti 7, Guglieri 6; Cortese 6.5, Calzi 6.5, Corrent 6.5, An- 6, Ghinassi 6; Bettini 6.5, Peruzzi 6, Guerri 6, Campolattano 6,
5.5, Castaldo 5.5; Sciannamè 4.5, Marzocchi 5; Izzo 5 (1' st Tor-
tonioni 6 (30' st Buda sv); Sau 6, Ciano 6 (33' st Giannone sv). Fioretti 6; Chiesa 5.5 (22' st Frediani 6.5), Redomi 6.5 (40' st
All.: Magoni 6. Nazzani sv). All.: Torricelli 6.5 tori 5), Berardi 4.5 (3' st Monticciolo 4.5), Ibekwe 5.5 (20' st La-
SORRENTO (3-5-2): Marconato 6; Lo Monaco 6, Fernandez 6, Di PRO PATRIA (4-4-1-1): Giambruno 6; Aquilanti 5.5, Barbagli 5.5, sagna 5); Rana 4. All.: Pensabene 4.5
Nunzio 6; Vanin 6, Esposito 5.5 (24' st Arcidiacono 6), Fialdini Cristiano 6, Chiecchi 5 (1' st Pivotto 6.5); Rinaldi 6, Sarno 5.5 VIAREGGIO (4-3-3): Babbini 6; Carnesalini 6, Fiale 6, Benassi 6,
6.5, Silvestri 5.5 (9' st Angeli 6); Pignalosa 5.5 (9' st Saranti (15' st Paponetti 6), Lombardi 6, Ripa 6.5; Serafini 6; Pacilli 5 (2' Barsotti 5.5; Pizza 5.5, Reccolani 5.5, Mandorlini 6; Cristiani 6
5.5), Bettanin 6.5. All.: Simonelli 6 st Melara 7). All.: Di Fusco 5.5 (43' st Brini sv), Ferrari 5 (35' st Marolda sv), Martucci 5 (11' st
ARBITRO: Di Ciommo di Venosa 6. ARBITRO: Giallanza di Catania 6
Costantino 6). All.: Rossi 5.5
RETE: 26' pt Mateo RETI: 39' pt Redomi; 20' st Ripa, 43' st Frediani.
ARBITRO: Magno di Catania 6
NOTE: giornata serena, quasi primaverile, terreno in buone condi- NOTE: giornata calda, terreno in ottime condizioni, spettatori 500.
zioni. Spettatori 1.719 (paganti 532 e abbonati 1.196) per un in- Al 14' pt Chiesa ha calciato fuori un calcio di rigore. Angoli: 6-4 NOTE: giornata piovosa, terreno molto scivoloso, spettatori 600
casso di 10.928,47 euro. Angoli: 3-3. Ammoniti: Calzi, Corrent, per la Pro Patria. Ammoniti: Aquilanti, Pivotto, Peruzzi, Ghinassi, circa. Angoli: 7-3 per la Paganese. Ammoniti: Pizza, Barsotti, Be-
Esposito. Recupero: 2'; 5'. Frediani. Recupero: 0'; 4'. rardi, Reccolani. Recupero: 3'; 5'.