Sei sulla pagina 1di 3

VI Sport La Provincia

Lunedì 12 ottobre 2009

1ª divisione, giornata 8 7’
LA PARTITA AI RAGGI X
Tiro di Gori a lato

15’ Botta da lontano di Guidetti, grande volo di Benassi e palla in angolo


CREMONESE 1
19’ Ci prova Paponi, palla alta
PERUGIA 0
33’ Musetti calcia da lontano, para facile Benassi
Cremonese: Paoloni, A.
Bianchi, Rossi, Fietta, Via- Botta di Guidetti da fuori area, la palla colpisce il palo vicino
li, Cremonesi, Gori (dal 35’
all’incrocio alla destra di Benassi
23’ st Coda), Zanchetta
(dal 36’st Burrai), Musetti, 45’ Ci prova ancora Paponi, la mira è sbagliata
Nizzetto, Guidetti (dal
44’st Galuppo). A disposi- 4’st Tiro di Zanchetta, a lato
zione: G. Bianchi, Tacchi-
nardi, Sales, Pradolin. All. Nizzetto per Guidetti che quasi dal fondo mette palla in area. Benassi
12’
Venturato. smanaccia e allontana la minaccia
Perugia: Benassi, Zoppet- 13’ Punizione di Zanchetta, para Benassi
ti, Bonomi, Perra, Accur-
si, Raimondi, Stamilla, Cross di Bonomi dalla sinistra, Stamilla al volo di destro. Para con i
19’
Menassi (dal 29’st Gatti), piedi Paoloni
Paponi (dal 37’st Ercola-
no), Bondi, Del Core (dal 26’ Botta da lontano di Coda, altra grande parata di Benassi
23’ st Martini). A disposi-
zione: De Marco, Pagani, 30’ Tiro di Bianchi, sempre attento il portiere umbro
Lacrimini, Cazzola. All.
Vantaggio della Cremonese. Punizione al limite dell’area che
Pagliari. va a battere Guidetti. La barriera si avvicina e l’attaccante di
Arbitro: Baratta di Saler- 37’
sinistro infila un rasoterra potente nel buco che si apre. Nulla
no (assistenti Argiento di da fare per il portiere
Frattamaggiore e Auriem-
ma di Napoli). Ercolano di testa fa da sponda per Martini. Il suo tiro, solo davanti a
40’
Rete: nel st Guidetti al Paoloni, è da dimenticare
37’. Angolo calciato da Burrai, la palla viene deviata fuori area dove c’è
Note: spettatori 5 mila cir- 41’
Viali che calcia. Benassi vola a deviare in angolo
ca (2.451 paganti, 2.381
abbonati) per un incasso 43’ Tiro di Nizzetto alto sulla traversa
di 32.589 euro. Nessun
ammonito. Calci d’angolo 44’ Doppia parata di Benassi su tiri ravvicinati di Guidetti e Musetti
5-5.
49’ Punizione di Bondi, parata facile di Paoloni
Il difensore Alberto Bianchi anticipa il brasiliano Bondi

Partita difficile, poi la squadra segue le mosse di mister Venturato e trova il gol su punizione con uno strepitoso Guidetti

Cremo, grande prova di maturità


BatteilPerugia(1-0)esiriprendeilprimopostoinclassifica
di Giorgio Barbieri
CREMONA — La Cremonese
Il presidente umbro
batte anche il Perugia e si ri-
prende il primo posto solita- Leo Covarelli
rio in classifica. Decide Gui-
detti con un magistrale calcio
di punizione al 37’ della ripre-
«Non arrabbiato
sa, ma alla base di tutto ci so-
no le mosse dell’allenatore gri-
ma molto deluso»
giorosso Roberto Venturato.
Di fronte ad un Perugia qua-
drato ma rinunciatario, sceso
in campo quasi solo per addor-
mentare la partita. il tecnico
grigiorosso ha mantenuto lo
stesso ritmo per tutto il primo
tempo, salvo mettere a segno
un paio di mosse che hanno
cambiato volto alla partita nel-
la ripresa. Ci spieghiamo me-
glio. Nel primo tempo il terzi-
no sinistro Rossi era rimasto
sulla difensiva, quasi mai ave-
va superato la metà campo.
Venturato nella ripresa gli ha
chiesto di spingere e da quel
momento tutto il centrocam-
po ne ha beneficiato. Poi al Il designatore degli arbitri Braschi ieri in tribuna A fine partita esulta tutta la panchina della Cremonese
23’, con la partita ancora sullo Pagliari, mister del Perugia
0-0, ha capito che era arrivato
il momento di osare e quindi CREMONA — Il Perugia
ha inserito la terza punta Co-
da. Il Perugia è andato in tilt,
Grande spettacolo in curva ‘Favalli’ è in silenzio stampa e per
le dichiarazioni post gara
ha cominciato a soffrire sulle
fasce, ha fatto un passo indie-
E mercoledì tutta la squadra al Soireè l’unico autorizzato a par-
lare è il presidente Leo-
tro. E dopo il gol di Guidetti, nardo Covarelli. «Non so-
con gli avversari costretti a no arrabbiato perchè la
scoprirsi, si è vista la miglior squadra ha fatto bene, pe-
Cremonese della stagione, rò sono deluso perchè
quella che sa giocare palla a non abbiamo saputo sfrut-
terra e mettere in crisi qualsia- tare le occasioni da gol
si difesa. Venturato a fine ga- che abbiamo creato. Per
ra dirà che ieri si sono messi in il Perugia si tratta di una
pratica gli insegnamenti di sconfitta immeritata, bu-
due mesi di lavoro. Ed ha per- giarda. Credo che anche
fettamente ragione perchè contro la Cremonese non
questa squadra è diventata ci sia stato concesso un ri-
davvero matura. gore: l’arbitro ha arbitra-
Non era facile giocare con- to un po’ all’inglese ed ha
tro il Perugia, sicuramente sul lasciato correre parec-
piano tattico la squadra più chio. Non credo che il Pe-
completa vista in queste pri- rugia abbia giocato accon-
me otto giornate di campiona- tentandosi del pari per-
to. Pagliari aveva impostato chè sullo 0-0 Gatti ha avu-
una squadra robusta in ogni Anche ieri grande spettacolo di colori nella curva "Erminio Faval- La palla supera il portiere Benassi sulla punizione di Guidetti to l’occasione per portar-
settore, soprattutto in difesa li". Nel primo tempo sono stati esposti migliaia di cartoncini grigi ci in vantaggio. La diffe-
(con tre uomini che non sgan- e rossi (nella foto), durante la partita il sostegno è stato incessan- renza è che la Cremonese
ciavano mai) e a centrocampo te. L’appuntamento fra squadra e tifosi è in programma mercole- Hanno detto che... In tribuna anche il designatore Braschi ha sfruttato l’occasione
(con il brasiliano Bondi a fare dì dalle 19 al Soireè di via Milano per l’aperitivo grigiorosso. Sa- che ha avuto, mentre noi
da fantasista su entrambe le
fasce). Più debole l’attacco,
con il giovane Paponi e il tre-
ranno presenti tutti i giocatori e ospite la famiglia Favalli.
Pirri: «L’avevo previsto» dovremmo essere più ci-
nici soprattutto fuori ca-
sa. Adesso dobbiamo ri-
quartista Del Core. Squadra portata a vincere sei partite serve. Il gruppo ha funzionato Ai microfoni di Studio1 un co dopo è arrivato il gol: gli ho compattarci subito, può
mai in sofferenza, anche se sul- su otto. Nel finale il risultato anche ieri, in campo tutti han- commentatore tecnico d’ecce- portato fortuna, ma la sua pre- succedere di perdere a
le uniche due azioni di prima poteva diventare più rotondo no aiutato il compagno in diffi- zione, l’ex grigiorosso Alessio stazione è da incorniciare». Cremona: i miei ragazzi
costruite dalla Cremonese l’at- se non ci fosse stato Benassi a coltà. E la gente, ieri oltre 5 Pirri: «Una bellissima vittoria In tribuna ieri c’era anche hanno fatto un’ottima
taccante Guidetti aveva pri- parare tutto. Ma il Perugia po- mila persone, si è divertita. in una gara tra due squadre Stefano Braschi, il designato- partita, la squadra è stata
ma impegnato Benassi (mi- teva anche pareggiare se Mar- Erano anni che non si respira- importanti. Il Perugia non ha re degli arbitri. Ovviamente benissimo in campo e non
gliore dei suoi) e poi colpito il tini non avesse fallito un gol va questo clima. Domenica ci saputo sfruttare le due occa- non ho potuto esprimere giudi- meritava neppure il pa-
palo alla destra del portiere. facile facile. aspettiamo uno Zini ancora sioni avute. In telecronaca zi tecnici sulla gara, limitando- reggio. Prendiamo atto di
Nella ripresa le mosse di Della Cremonese bene tut- più pieno per la sfida al Bene- avevo già detto che Guidetti si a dire: «Ho assistito ad una quanto di buono abbiamo
Venturato e la Cremonese bra- ti, a partire dall’allenatore vento. Questa squadra se lo era il migliore in campo e po- partita piacevole». fatto».
va a ritrovare il gioco che l’ha per finire all’ultima delle ri- merita.
La Provincia
Lunedì 12 ottobre 2009 Sport VII

LE PAGELLE
di Giorgio Barbieri

Paoloni - Nessuna parata


difficile, solo un intervento con
i piedi su tiro di Stamilla. E’ 6
sempre attento

A. Bianchi - Forse i rinvii


non saranno sempre precisi,
però dalla sua parte tutti fatica- 6,5
no a passare

Rossi - Una delle mosse


che regalano alla Cremonese i
tre punti è la decisione di lan-
ciare il terzino avanti nella ripre- 6,5
sa. La squadra acquista veloci-
tà e pressione

Fietta - Non era facile tene-


re a bada un centrocampo tan-
to robusto e di qualità. Lui va a 6,5
tamponare da ogni parte

Viali - Di testa è implacabile,


sugli anticipi c’è sempre. E sfio-
ra anche il gol con un gran de- 6,5
stro dal fuori area
Esultanza di gruppo grigiorossa dopo il gol segnato da Guidetti
Nella foto a sinistra il calcio di punizione vincente (fotoservizio Ib frame)
Cremonesi - Reduce dai
Il tecnico elogia la squadra: «Abbiamo tenuto bene il campo e gestito il risultato» 120 minuti di Portogruaro ne
gioca altri 90, risultando fra i mi- 7
gliori in assoluto

La migliore gara dell’anno Gori - Parte bene e poi va in


affanno sulla spinta di Bonomi.
Comunque il suo contributo in
fase di chiusura si sente
6
Venturato: «In campo ho visto Zanchetta - Una domeni-
la sintesi di due mesi di lavoro» ca così così. Evidentemente
dopo la botta subita nel primo
tempo non ha più ripreso l’effi-
6
di Ivan Ghigi tante di quelle cose provate e sudate in cienza fisica
due mesi di lavoro. Ma questa prova de-
CREMONA — Roberto Venturato non ve essere un punto di partenza per cre-
lo dice apertamente ma giudica quella scere ancora perché abbiamo margini di
contro il Perugia la miglior partita del- miglioramento ulteriori. Ma non dimen- Musetti - A volte un po’
l’anno della Cremonese. La gara sembra- tichiamo la prestazione e la vittoria». troppo complicato nei movi-
Il ciclo di ferro non sta regalando brut-
va all’inizio un incontro di scacchi, mol-
to tattica. «Abbiamo fermato una squa- te sorprese. «Stiamo affrontando bene menti, ma nell’area di rigore è
sempre un giocatore che sa
6,5
dra — dice il tecnico grigiorosso — che un ciclo difficile, ma oltre a quel ciclo ci
veniva da quattro vittorie consecutive». attendono altre sfide comunque dure». quello che deve fare
Contro il Perugia la Cremonese ha Mister, hai derogato al 4-4-2 per passa-
messo in campo la summa di tutto quan- re a un tridente e poi difesa ‘a cinque’.
to Venturato ha trasmesso alla squadra. «Abbiamo giocatori che sanno adattarsi
in altre posizioni, Musetti ad esempio Nizzetto - Stavolta non
«Penso che sia da applaudire la voglia e può giocare dietro o esterno. Ho voluto parte a mille, anzi fatica ad en-
la forza dei ragazzi che hanno messo in
mostra due mesi di lavoro e di crescita avere più qualità inserendo anche Coda,
poi una volta in vantaggio ho voluto pro-
trare in partita. Si rifà nella ri-
presa con una buona prestazio-
6,5
costante. Sono contento della prestazio- teggermi».
ne, abbiamo tenuto il campo e abbiamo ne
Zanchetta sostituito proprio sulla pu-
gestito il risultato». nizione del gol. Un segno del destino che
C’è voluta più pazienza o tattica? «Il tutto gira bene? «Guidetti e Nizzetto da
Perugia è una squadra che sta bene in quella posizione avrebbero potuto cal- Guidetti - Segna un gol pe-
campo e noi abbiamo dovuto avere pa- ciare perché lo sanno fare».
zienza per trovare la soluzione giusta. Il santissimo, è una spina nel
Due gare senza incassare gol, un altro
loro portiere ha compiuto interventi mi- bel segnale? «Decisamente bellissimo». fianco della difesa umbra e in-
gaggia una durissima battaglia
7,5
racolosi, la Cremonese vista nel secondo Cremonesi in campo a Portogruaro
tempo ha spinto di più e sono veramente 120 minuti e subito nella mischia. Ha ri- con il portiere avversario
soddisfatto». sposto bene? «Benissimo, lui è utile
Crescita fisica e psicologica quella gri- quando il gioco aereo può diventare una
giorossa? «La squadra cresce sotto ogni costante e il Perugia sfrutta molto le pal-
Mister Roberto Venturato sta pensando alle mosse da fare profilo, direi che in campo si sono viste le alte». Coda - Entra e riesce a tro-
vare il modo di preoccupare il
portiere Benassi con un tiro in- 6,5
Giocatori felici, Guidetti sul gol: «Quella punizione l’avrebbe tirata Zanchetta» dirizzato sotto la traversa

«Vittoria meritata anche se sofferta» Burrai - Va a sostituire Zan-


chetta e si piazza nella stessa
posizione. Accumula minuti
preziosi per il fiato e la forma
sv
CREMONA — Giusto che Ventura- scita sono ancora ampi».
to prenda le difese dei suoi giocato- Per Alberto Bianchi altro avversa-
ri, ma Max Guidetti è sincero e am- rio scorbutico. Renato Bondi è indi-
mette: «Se Zanchetta non usciva cato come il giocatore più pericolo- Galuppo - Ultimi minuti a
dal campo non avrei tirato quella pu-
nizione probabilmente. Da quella
so del Perugia ed è toccato a Bianchi
fermarlo.
fare muro sui tentativi degli
ospiti
sv
posizione avrei lasciato la palla ad «Bondi è un buon giocatore ma
Andrea». credo che al momento sia la Cremo-
Ma in allenamento è difficile ve- nese ad avere i più forti. Quindi me-
dere Guidetti battere calci piazzati. glio marcare Bondi che uno della Venturato - Decisive le
Un’improvvisata? «Di solito calcio i Cremonese. Battute a parte Bondi mosse nella ripresa: lo sgancia-
rigori, ma in passato ho sempre cal- gioca speso di prima, l’ho studiato e mento più avanti di Rossi in fa-
ciato le punizioni. Quindi ringrazio poi ho preso le misure». scia sinistra e l’inserimento del- 7,5
il mister se ho potuto fare gol». Sul rigore invocato dal Perugia la terza punta. Due mosse che
L’incrocio dei pali nel primo tem- c’è stato il tocco di Viali? fanno vincere la partita
po ha dato l’illusione del gol. «Ho ti- «Era talmente attaccato all’avver-
rato bene ma il portiere ha toccato sario che forse il tocco con il braccio
di poco la palla mandandola contro c’è stato ma certi rigori vanno a di-
il palo e non è stato l’unico interven- screzione dell’arbitro. Su Gori non
to miracoloso di Benassi. Sono con- posso dire cosa sia accaduto. Comun- Arbitro - Baratta di Saler-
tento perché dall’inizio dell’anno
facciamo buone prestazioni, ma sta-
que arbitraggio molto ‘inglese’».
Michele Cremonesi dopo 120 mi-
no, sotto gli occhi del designa-
tore Braschi, dirige all’inglese.
6,5
volta abbiamo gestito tutto bene. nuti a Portogruaro ha giocato una Forse un po’ troppo
Nel primo tempo abbiamo pensato grande gara.
al possesso palla, nella ripresa ab- «Volevano vedere se ero pronto,
biamo spinto di più e siamo stati bra- penso di aver risposto a dovere, ma
vi a trovare il gol». Il difensore grigiorosso Cremonesi anticipa Martini sono felice per la vittoria. Il Perugia Perugia - Benassi 7, Zoppetti 6, Bo-
Pensi si sia vista una gara di cate- ha saputo metterci in difficoltà ma nomi 6,5, Perra 5,5, Accursi 6, Raimondi
goria superiore? «La classifica non si guarda ades- «Sì, ma è giusto curare la parte di- abbiamo risposto bene, abbiamo sa- 6, Stamilla 5,5, Menassi 6, Paponi 5,5,
«Sì, visti gli organici in campo, so, è troppo presto». fensiva perché le gare si vincono puto soffrire. Nel finale loro hanno Bondi 7, Del Core 5,5, Martini 5, Gatti
ma ce ne sono altri di questo livel- Venturato cura spesso la fase di- prendendo meno gol. Ogni settima- provato inserendo quello ‘stampel-
lo». fensiva e non quella offensiva. An- na aggiungiamo qualcosa in più al la- lone’ di Ercolano ma Viali per due 5,5, Ercolano sv. All. Pagliari 6,5.
Cremonese di nuovo prima. date a tema libero? voro che facciamo e i margini di cre- volte gli ha mangiato sulla testa».
VIII Sport La Provincia
Lunedì 12 ottobre 2009

POLPACCI Fare un gol a quel sacripante di portiere sembrava impossibile per la Cremo, e invece...
&
NUVOLE
Clamoroso colpo di Guidettìk
Il goleador di Ventura risolve una partita complicata
di Giovanni Ratti bel allo scrittore ignoto, il di tirare metteva in mezzo
Nobel per i buoni proponi- per nessuno.

D ove si parla del 46, di


un discendente di Dia-
bolik, di cattivi mae-
stri e allievi che non capisco-
no un tubo, di Nobel, di parti-
menti. Ma d’altronde io de-
gli scandinavi diffido, da lo-
ro ho sempre avuto guai, a
partire dal quadro svedese
Benassi intanto aveva avu-
to modo di smentire i miei
pregiudizi sui portieri in cal-
zamaglia, rimbalzando come
che per quanto mi riguarda è una palla magica su almeno
te e risultati, di coraggio e la versione baby della Vergi- tre tiri da gol. Ma nemmeno
fortuna. Il 46 pare sia il nu- ne di Norimberga. lui ha potuto niente quando
mero di un motociclista che E dunque nell’intervallo la sorte ha scelto di premia-
a volte si dà dell’asino, ma covavo umori da Guccini in re Venturato. Zanchetta sta-
non è così asino da pagare vo- via Paolo Fabbri 46 (meno va per esalare la sua terza pu-
lentieri le tasse. Dopo che è 3), uno mi ha fatto ‘bella par- nizione quando l’allenatore
stato pregato con tante scu- tita eh?’ e se avessi avuto vo- lo ha tolto. E allora la puni-
se di pagarne un pochino, se glia di discutere avrei rispo- zione del destino è toccata a
l’è presa così tanto da dire ai sto che per me una partita in Guidetti, il quale aveva già
suoi avvocati da ora in avan- cui la mia squadra non fa riscattato qualche ritardo
ti quel che è mio è mio, com- quello che potrebbe/dovreb- nei tagli con un paio di graffi
preso il numero di gara. Così be/basterebbe per mettere sanguinosi, ma questo è nien-
i malcapitati organizzatori in crisi gli avversari non è il te, palla infilata sul palo vici-
del festival del tubero puzzo- mio ideale. no. Poi è successo di tutto,
lente, che è arrivato alla 46ª Martini che sballa l’unica
Ma al minuto 46 si è comin- palla perugina buona per il
edizione, pare siano stati dif- ciato subito a capire che
fidati dall’usare quel nume- pareggio, Musetti che tira di
l’orologio biologico della sinistro, la Cremo che ades-
ro pena richiesta danni de- Cremo aveva ripreso a fare
gna di un divorzio a Hollywo- so avendo gli spazi aperti e
tic tac. Adesso Rossi parteci- la mente sgombra gioca di
od. Usassero altre formule, pava alla manovra, si mette-
23 per due, sei al quadrato prima, ma non è più successo
va più cattiveria nel molesta- niente, e da una partita im-
più i comandamenti, ma giù re il Perugia, peccato ne sca-
le mani dal 46. Che per la perfetta è uscito il risultato
turissero cross e punizioni di perfetto. E si sa, per le parti-
smorfia napoletana vuol di- La gioia di Max Guidetti dopo il gol partita (Ib frame) contrabbando. Paoloni met- te esiste la perfezione re-
re, guarda caso, i soldi. teva il piedone (numero 46) troattiva. Ma il giro d’onore
Non per fare i dispetti a un bitro e il gol di Guidetti rin- della signora in rosso. Ma deve beccare gol in contrat- sul tentativo umbro di cam- tocca a Guidetti, goleador di
monumento nazionale, ma viato dal palo. Il Perugia fa- l’apprensione inibiva qualsi- tack, che in trappinglish sa- biare il corso della partita, e Ventura ma anche il Diabo-
caso vuole che la partita in ceva la sua parte, aspirando asi spinta sulle fasce, in mez- rebbe il contropiede, men- Venturato decideva di getta- lik del gol, un po’ perchè è in
oggetto sia incominciata pro- l’ossigeno dal campo giovan- zo Fietta non trovava la posi- tre la sua squadra vince. Ci re un sasso nello stagno. Il formato tascabile come il ce-
prio al minuto 46, cioè all’ini- dosi dell’arbitraggio che am- zione e Zanchetta non trova- saranno anche i cattivi mae- sasso si chiama punta nume- lebre fumetto, molto perchè
zio del secondo tempo, dopo metteva un uso anche non va Zanchetta, Nizzetto era stri, ma questi irlandesi sono ro tre, evento con pochi pre- è fortunato possessore del
che l’intervallo era stato fin del tutto moderato del fisi- periferico, davanti ci si muo- allievi che non capiscono un cedenti assicurano i venturo- più puro istinto del killer in
lì la parte più vivace del po- co. Ma appena alla Cremo veva meno del solito. E a tubo. Gliel’avrà detto 46 vol- loghi. L’allenatore del Peru- circolazione nella categoria.
meriggio. Il primo tempo era scappava una manovra non Venturato veniva voglia di te, il Trap, che certi sbilan- gia rispondeva con Gatti, E allora lo chiameremo Gui-
stato un discorso teso ma mo- troppo fronzuta di passagget- dire che il suo è un mestiere ciamenti vanno evitati come una molotov di agonismo dettìk, il giustiziere grigio-
nocorde nel quale erano pio- ti, una trama non troppo con- che sa essere ingrato, pensa il sushi. che per poco non ci scoppia- rosso. Contando che ci aspet-
vuti due punti esclamativi, il templativa, la difesa umbra al Trap, dimmi te se un santo- E i Nobel? Almeno chia- va in mano quando espro- tino ancora tante puntate
rigore su Gori negato dall’ar- volava via come la sottana ne del primo non prenderle miamoli come si deve, il No- priava Zanchetta ma invece delle sue avventure.

I TABELLINI DI PRIMA DIVISIONE

Ottava giornata. La squadra di Menichini rimontata dal Benevento, il Monza perde contro l’Alessandria
Il Novara rallentato dal Varese, Lumezzane ko
FOLIGNO 1 BENEVENTO 2 FIGLINE 2
AREZZO 4 LUMEZZANE 1 PRO PATRIA 1
Foligno: Rossini; Gregori, Guastalvino, Lispi, Nori (26' st Cavi- Benevento: Gori; Pedrelli, Ferraro, Cattaneo, Palermo; Carcio- Figline: Pardini; Ghinassi, Bettini, Peruzzi, Mugnaini (33’st
tolo); Gallozzi, Castellazzi, Sciaudone; Giacomelli, Virdis (9' st ne (16’ st Pacciardi), De Liguori; Ciarcià (23’st La Camera), Cle- Duravia); Guerri, Pasquini, Redomi (39’st Nazzani); Cam-
Turchi), Calderini (13' st Da Dalt). All. Fusi. mente, D’Anna (33’ st Colombini); Castaldo. All. Acori. polattano; Chiesa (24’st Frediani), Fioretti. All. Torricelli.
Arezzo: Mazzoni; Terra, Pecorari, Mezzano (19' pt Togni); Mu- Lumezzane: Gazzoli; Formiconi (9’st Zanardini), Bonatti, Pro Patria: Giambruno; Aquilani, Rinaldi, Chiecchi (1’st Pi-
sic, Coppola (12' st Maglietta), Venitucci (22' st Visone), Sere- Emerson, Nicola; Pintori, Cinelli (16’ st Grippo), Ciasca, Sca-
ni; De Oliveira; Chianese, Essabr. All. Semplici. glia; Lauria (9’ st Pesenti), Marconi. All. Menechini. votto), Barbagli; Sarno (17’st Paponetti), Cristiano, Serafi-
Arbitro: Barbiero di Vicenza. Arbitro: Bolano di Livorno. ni, Lombardi, Pacilli (3’st Melara); Ripa. All. Di Fusco.
Reti: pt 21' Calderini, 29' Togni, 41' De Oliveira; st 24' Chiane- Reti: pt 2' Pintori, 35' D’Anna; st 6' Clemente rig. Arbitro: Giallanza di Catania.
se, 32' Chianese (rig). Note: spettatori 4.500 circa, per un incasso di 29.998 euro. Am- Reti: pt 40’ Redomi; st 19’ Ripa, 43’ Frediani.
Note: spettatori 2.271. Espulso Rossini (32' st) per fallo da ulti- moniti: De Liguori, Formigoni, Carcione, Grippo, Pacciardi, Pe- Note: spettatori 500. Ammoniti Ghinassi, Cristiano, Pivot-
mo uomo. drelli. to.

LECCO 1 MONZA 0 NOVARA 1 PAGANESE 0


SORRENTO 0 ALESSANDRIA 1 VARESE 1 VIAREGGIO 0
Lecco: Pansera; Bartolucci, Guglieri, Calzi, Monza: Westerveld; Esposito (26’ st Tuia), Novara: Fontana; Gheller, Lisuzzo, Ludi (21’ Paganese: Melillo; Panini, Bacis, Castaldo;
Mateo (30’ pt Galeotti); Villagatti, Cortese, Cor- Cudini, Fiuzzi, Barije (24’ st Ravasi); Eramo, st Cossentino), Tombesi; Porcari, Shala; Mot- Grimaldi, Berardi (3’ st Monticciolo), Marzoc-
rent, Ciano (33’ st Giannone); Sau, Antonioni Zebi; Campinoti, S. Seedorf, Samb; Mosca ta (10’st Juliano), Bertani, Rigoni (24’ st Gon- chi, Sciannamè; Izzo (1’ st Tortori) Rana,
(30’st Buda). All. Magoni. (32’st Dimas). All. Cevoli. zalez); Rubino. All. Tesser. Ibekwe (20’ st Lasagna). All. Pensabene.
Sorrento: Marconato; Di Nunzio, Silvestri (9’ Alessandria: Servili (45’st Cicutti); Ciancio, Varese: Moreau; Pisano, Bernardini, Cami-
st Angeli), Nicodemo, Lo Monaco; Fernandez, Sottil, Cammaroto, Ghosheh; Longhi, Bria- sa, Armenise; Tripoli, Buzzegoli (37’ st Dos Viareggio: Babbini; Carnesalini, Fiale, Be-
Vanin, Esposito (24’ st Arcidiacono); Pignalosa no, Buglio; Artico (32’pt Motta), Rosso (20’ st Santos), Gambadori, Zecchin (30’st Osuji); nassi, Barsotti; Pizza, Reccolani, Mandorli-
(9’st Saranti), Bettarin; Fialdini. All. Simonelli. Rodriguez), Fantini. All. Foschi. Momentè (10’ st Del Sante), Ebagua. All. San- ni; Cristiani (44’ st Brini), Ferrari (35’ st Marol-
Arbitro: Di Ciommo di Venosa. Arbitro: Pasqua di Tivoli. nino. da), Martucci (12’ st Costantino). All. Rossi.
Rete: pt 26' Mateo. Reti: pt 19’ Cudini (aut). Arbitro: Coccia di San Benedetto del Tronto. Arbitro: Magno di Catania.
Note: spettatori 1719. Ammoniti: Esposito, Cal- Note: spettatori 561. Ammoniti Motta, S.See- Reti: pt 23’ Motta; st 13’ Tripoli. Note: spettatori 1000 circa. Ammoniti: Piz-
zi, Corrent. dorf, Servili, Buglio, Briano. Note: spettatori 4014 circa. za, Barsotti, Berardi, Reccolani, Costantini.

LA CLASSIFICA DEI BOMBER

Chianese aggancia la coppia Le Noci-Ebagua


6 reti: Chianese (Arezzo), Le Noci (Lecco), Scaglia, Pesenti (Lumezza- diani, Fioretti (Figline), Gallozzi, Castel-
(Pergocrema), Ebagua (Verese). ne), Iacopino (Monza); Gonzalez, Rubi- lazzi, Cavagna, Gregori (Foligno); Cia- I MARCATORI GRIGIOROSSI
4 reti: Musetti (Cremonese), Cava- no, Bertani (Novara), Florean (Pergo- no, Mateo, Bartolucci, Sau (Lecco); 4 reti: Musetti
gna (Foligno), Motta (Novara). crema), Menassi (Perugia), Serafini Emerson, Pisano, Nicola, Lauria, Mar- 3 reti: Zanchetta, Guidetti
3 reti: Artico (Alessandria), Castaldo (Pro Patria), Fernandez (Sorrento), Tri- coni (Lumezzane); Oualembo (Mon- 2 reti: Coda
(Benevento), Zanchetta, Guidetti poli, Buzzegoli (Varese). za), Monticciolo, Ibekwe, Tortorì (Paga- 1 rete: Bianchi, Gori, Nizzetto, Fietta,
(Cremonese), Redomi (Figline), Gia- 1 rete: Rodriguez, Signorini, Fantini, nese); Tarallo, Uliano (Pergocrema); Viali
comelli (Foligno), Pintori (Lumezzane), Rosso, Ghoshes (Alessandria); Togni, Stamilla, Ercolano, Bondi, Del Core
Samb (Monza), Ripa (Pro Patria), Pau- de Oliveira, Maniero, Figliomeni (Arez- (Perugia), Aquilanti (Pro Patria); Myr-
linho (Sorrento). zo); Cattaneo, D’Anna (Benevento); taj, Silvestri, Pignalosa (Sorrento); Ar- I MARCATORI GIALLOBLU
2 reti: La Camera, Clemente (Bene- Guazzo, Franco, Cozzolino (Como), menise, Zecchin, Momentè, Carrozza 6 reti: Le Noci
vento), Coda (Cremonese), Calderini Bianchi, Gori, Nizzetto, Fietta, Viali (Varese), Fiale, Mandorlini, Martucci, 2 reti: Florean
(Foligno), Buda, Corrent, Veronese (Cremonese); Chiesa, Fanucchi, Fre- Cristiani, Marolda (Viareggio). 1 reti: Uliano, Tarallo, Max Guidetti alla terza rete