You are on page 1of 5

Brani di difficile interpretazione della Bibbia VIII, Ap 12,1-6 Una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi

piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle (tpfs*) di p U!o Vanni " #
Chi la donna vestita di sole, di cui parla l'Apocalisse di S.Giovanni? Qual' il suo rapporto con Maria? Il testo che segue tratto da U.Vanni, Apocalisse, Queriniana, rescia, !"#$, pp. !%&'!%". (estia)o a disposi*ione per l'i))ediata ri)o*ione se la sua pu++lica*ione on'line non ,osse gradita a -ualcuno degli aventi diritto. .'Areopago

Indice
Il Il Il Il !rande se!no se!no del $ale %risto !enerato dalla c&iesa ca$$ino fiducioso nel deserto

Il !rande se!no
L'autore dell'Apocalisse presenta all'assemblea un segno che dovr decodificare e applicare alla sua realt, un segno di particolare importanza, qualificato subito come grande: E un grande segno apparve nel cielo: una donna rivestita di sole la luna stava sotto i suoi piedi e intorno al suo capo una corona di dodici stelle !"#,"$% L'assemblea ecclesiale perci& si accinge a decodificarlo e a interpretarlo% 'ell'ambiente proprio di (io, nel cielo, appare una donna% )l termine secondo l'uso dell'A%*% suggerisce subito l'idea di sposa e di madre esso fa pensare all'alleanza di (io col suo popolo, alleanza pi+ volte espressa in termini di amore nuziale% E, pur con la debita cautela per evitare qualunque pesante antropomorfismo, viene attribuita, sempre nell'ambito dell'A%*%, alla donna,popolo di (io anche una certa fecondit: i figli di -ion sono pure i figli di (io% La donna,popolo . rivestita di sole% -empre nell'A%*% il sole . considerato come una creatura privilegiata di (io, e nell'ambito del '%*% si parla, a proposito del /adre celeste, del suo sole !0t 1,21$% (i questo sole che . suo, (io avvolge e riveste la donna% Amata da lui, ricolma dei suoi doni migliori, una donna,popolo, sente cos3 di poter realizzare in pieno l'alleanza: la luna, che ha la funzione 4 secondo la mentalit dell'A%*% 4 di regolare lo svolgimento del tempo, . sotto i piedi della donna la quale la domina pienamente, al di sopra delle vicissitudini del tempo% 5a gi la sua eternit% E proprio nel contesto di questo superamento del tempo, di una sua eternit raggiunta, la donna ha una corona di stelle intorno al suo capo% La corona esprime la vittoria finale gi riportata% Allora, a questo livello di meta raggiunta, le dodici trib+ di )sraele e i dodici apostoli non si sommano pi+, ma si sovrappongono, sottolineando cos3 l'unit del popolo di (io e dell'A%*% e del '%*%: le dodici stelle evocano insieme e globalmente tutto il popolo di (io% 6hi . questa donna7 L'assemblea ecclesiale che sta decifrando faticosamente il segno alla luce dell'A%*% l'ha gi intuito si tratta del popolo di (io, visto nelle sue dimensioni trascendenti, i cui valori essenziali non si vedono: il popolo . amato da (io, ha una sua fecondit . ricolmato dei suoi doni migliori, ha gi assicurata la pienezza della vita futura, escatologica% L'assemblea si rispecchia con gioia stupefatta in questo quadro% 0a il segno continua% )l quadro sembra cambiare bruscamente, anche se il protagonista di fondo, la donna, rimane lo stesso: Ed . incinta e urla partorendo e tentando di dare alla luce!"#,#$% La fecondit che gi la parola donna lasciava intravedere, viene esplicitata e sottolineata: la

donna, incinta, si trova nel momento decisivo e culminante: sta per dare alla luce una creatura% 8uole assolutamente partorire, nonostante lo sforzo estenuante che ci& le richiede% /artorir davvero7 E quale sar il significato di questo parto7 -oprattutto chi sar il figlio7

Il se!no del $ale


L'autore lascia l'assemblea con questi interrogativi sospesi% /er comprendere il senso del parto e del travaglio che lo accompagna, . indispensabile un'altra serie di considerazioni, suggerite da un secondo segno che, contrapposto al primo, ne facilit, quasi per contrappunto, l'interpretazione: E apparve nel cielo un altro segno: ed ecco un drago rosso, immenso, con sette teste e dieci corna e sulle teste dieci diademi% E la sua coda tir& gi+ un terzo delle stelle del cielo e le gett& sulla terra% )l drago si mise davanti alla donna che stava per partorire, per poter divorare il figlio di lei appena essa lo avesse partorito !"#,9,2$% )l drago . il serpente antico, colui che . chiamato diavolo e satana !"#,:$% Agisce entrando nella storia umana, specialmente insinuandosi in quelle realt che danno il tono alla vita degli altri: sono le strutture, i centri di potere !le teste con i diademi$% ;uesta somma mostruosit di negativit demoniaca e di malizia umana, si oppone al parto della donna e tende a distruggerne il frutto% )l simbolismo, per l'intreccio di quei segni, si . fatto complesso: la domanda che l'assemblea si era posta prima diventa ancora pi+ assillante e tormentosa: che significa il parto7 ;uale ne . propriamente il frutto tanto osteggiato7

Il %risto !enerato dalla c&iesa


L'autore d finalmente una risposta che illumina di luce abbagliante lo sforzo di decodificazione compiuto prima: E partor3 un figlio, maschio, che pascer tutte le genti con verga di ferro !"#,1b$% La citazione del salmo #,: 4 sempre riferita a 6risto nel '%*% e anche nell'Apocalisse !cfr% ":,""$ 4 non lascia dubbi: colui che pascer tutte le genti con verga di ferro . 6risto% 0a . un 6risto proiettato nel futuro, e propriamente nel futuro escatologico: allora, alla conclusione della storia della salvezza, egli metter in atto tutta la sua energia di vittoria sul male !cfr% ":,"","<$% Ed . un 6risto che nasce dalla chiesa% L'assemblea che si identifica con la chiesa e con la donna ne prende atto con commozione: proprio lei dovr esprimere faticosamente, giorno per giorno, il suo 6risto% 6i& si verificher in tutto quello che la chiesa,assemblea riuscir a realizzare di bene: nel bene che si vede come nel bene nascosto, nel bene apprezzato come nel bene incompreso% *utto quello che la chiesa faticosamente avr dato alla luce favorir la crescita e il raggiungimento della statura completa di 6risto !cfr% Ef 2,"9$% /roprio /aolo aveva fatto l'esperienza di quanto sia duro e difficile esprimere quotidianamente, anche nell'apostolato, la figura di 6risto da riprodurre negli altri: =iglioli miei 4 aveva scritto ai >alati 4 per voi io soffro ripetutamente le doglie del parto, finch? 6risto prenda consistenza in voi !2,":$% La chiesa,assemblea . come incantata davanti a questa prospettiva che valorizza tutti i particolari della sua vita% 0a non pu& dimenticare la situazione in cui si trova% 6he cosa sono 4 le viene da chiedersi , i suoi tentativi di bene in confronto con tanti elementi ostili che, come puro rapporto di forza, le sono immensamente superiori7 6he significano, ad esempio, i suoi sforzi di bont, di superamento del male, di fronte alla violenza e alla crudelt organizzate7 'on . un'illusione da sogno riuscire ad esprimere, nella quotidiana fatica, il 6risto in crescita che nella fase escatologica sconfigger definitivamente il male, quando il male . oggi cos3 potente e l'assemblea liturgica cos3 limitata7

Il ca$$ino fiducioso nel deserto


L'autore dell'Apocalisse d a questa difficolt una risposta rassicurante e impegnativa: E il frutto del parto di lei fu rapito e portato verso (io e verso il suo trono% E la donna fugg3 nel deserto, dove ha un luogo preparatole da (io perch? la nutrano l per milleduecentosessanta

giorni !"#,1b,<$% ;uello che la chiesa riesce ad esprimere di bene, per quanto limitato e apparentemente inconsistente, in confronto con l'ambiente in cui essa si trova a vivere, appartiene davvero al 6risto in crescita e non andr perduto% 6on un'immagine ardita, l'autore dice che questo frutto del parto doloroso della chiesa viene portato accanto a (io, messo in contatto protettivo con la potenza di lui% 'essuna forza umana, nessuna forza demoniaca riuscir a intaccarlo% La donna, per&, fugge nel deserto% 'ell'A%*%, esso era stato il luogo della prova, della verifica, della maturazione nel rapporto tra (io e il suo popolo ed era stato anche il luogo dell'amore della giovinezza, del primo amore% La chiesa dovr sentire il deserto 4 inteso con questa polivalenza di significati 4 come la sua situazione normale% 6i& potr significare, secondo le situazioni concrete che si verificheranno di volta in volta, attenzione a non deflettere dalla linea di (io, fatica nel cammino, speranza e fiducia nonostante la fatica per una assemblea ecclesiale potr significare anche quella verifica della sua autenticit che le verr dalle prove e dalle persecuzioni% 0a soprattutto dovr esprimere un amore assoluto e radicale, con tutta l'essenzialit che suggerisce il deserto% (io ha prevenuto la donna,chiesa in questo amore: le ha dato il suo meglio, le ha assicurato gi la corona della vittoria finale, le permette addirittura di esprimere il 6risto che cresce nella storia, e per tutta la durata della prova la seguir con premura% 'on le lascer mai mancare il suo nutrimento !la sua parola, l'Eucaristia%%%$ come non lo aveva fatto mancare al suo popolo nel deserto% All'assemblea non resta che ringraziare, esprimere la sua disponibilit a un impegno concreto e realistico, al di l del sogno e del pessimismo ugualmente facili% La chiesa sente che deve fare sua la gratitudine, la disponibilit, la prontezza all'impegno di 0aria, madre di >es+ e della chiesa% /ppure la tradi*ionale lettura 0spirituale1 che vede nella 0donna vestita di sole1 Maria, la Madre di 2io, non estranea a -uesta lettura ecclesiologica. In un articolo dedicato a -uesto te)a 3 2alla )aternit4 di Maria alla )aternit4 della Chiesa5 un'ipotesi di evolu*ione da Gv $,6'& e !",$7'$8 ad Ap !$,!'7, apparso in (assegna di 9eologia e ripu++licato in U.Vanni, .'Apocalisse. /r)eneutica, esegesi, teologia, /2 , ologna, !"##, pp. 666'6&8 3 cos: p.Vanni sinteti**a, in,atti, il rapporto ,ra la Chiesa e Maria, ,ra Ap !$ e Gv $, nelle pagine ,inali del saggio5 Esiste una continuit in crescendo, una vera evoluzione tra madre di >es+ e la donna nel quarto 8angelo da una parte e quanto troviamo a proposito della donna nel capitolo "# dell'Apocalisse, dall'altra% La madre di >es+ detta donna enigmaticamente gi in >v #,2 fa pensare alla chiesa, della quale 0aria, >es+ e i discepoli insieme !cf% >v #,"#$ rappresentano la prima realizzazione% 0a il termine donna, venendo dopo la domanda provocante di >es+ sul suo rapporto con 0aria, ribadita con l'allusione all' ora di >es+, esce fuori dal suo contesto immediato e punta in avanti, verso l' ora% 'el contesto dell' ora la qualifica di donna viene ripresa e se ne ha una prima spiegazione% 0ediando tra madre di >es+ e la maternit nei riguardi dei discepoli, il termine riferisce 0aria alla chiesa, che . gi costituita dai discepoli di >es+% La madre di >es+ donna appare di fatto in funzione della chiesa% Accolta nella chiesa di >iovanni, esercitandovi la sua funzione di maternit, 0aria spinge la chiesa che l'accoglie a rispecchiarsi in lei% Appare allora, sulla linea della -ion, come un simbolo paradigmatico della chiesa stessa% )n questo senso si identifica idealmente con la chiesa% 0a la sua denominazione di donna e madre di >es+ appariranno in tutta la loro portata nell'Apocalisse% La chiesa, rispecchiandosi in 0aria, scoprir la sua identit e la sua funzione di portatrice e generatrice di 6risto nella storia% Allora la chiesa potr denominarsi, semplicemente, la donna% ;uest'ampia traiettoria teologico,biblica deve essere tenuta presente nel suo insieme con tutto il dinamismo letterario che comporta, pena, altrimenti, il rischio di interpretazioni isolate e riduttive% -e si prescinde dalla chiesa,donna dell'Apocalisse, che genera 6risto nella storia fino al compimento escatologico, gli appellativi madre di >es+ e donna dati a 0aria nel quarto 8angelo rimangono elementari e si appiattiscono% 8iceversa, se si prescinde dal movimento in avanti che parte dal quarto 8angelo e sbocca nel capitolo "# dell'Apocalisse, la figura della donna,chiesa apparir sorprendente ed enigmatica, come ci mostrano le tante interpretazioni che, anche salvando il significato ecclesiale di fondo, sono state proposte% 'on si capisce adeguatamente la donna,chiesa senza rapportarla a 0aria% /arimenti, se non si coglie nel quarto 8angelo, la tensione tra madre di >es+ e donna, si

correr il rischio, nell'interpretare il capitolo "# dell'Apocalisse, di identificare la donna con 0aria, svuotandone la dimensione ecclesiale% 'on si capisce la portata teologico,biblica di 0aria, madre di >es+, se non la si vede insieme come donna rapportata, in quanto tale, alla chiesa% 0aria 4 in sintesi 4 . madre di >es+ nel senso pi+ ampio del termine: . madre fisica di >es+, diventa madre morale favorendone la crescita nei discepoli% 6os3 . messa in contatto diretto con la chiesa,donna di cui costituisce il simbolo ideale e nella quale potr riconoscersi: la maternit della chiesa che porter 6risto negli spazi della storia prolunga la maternit di 0aria e si salda con essa%

'esti dello stesso ((( !liscritti it

autore

presenti

sul

nostro

stesso

sito

Il )circolo !iovanneo* e il ca$$ino della c&iesa verso la +erusale$$e celeste % ,er conoscere l-Apostolo ,aolo ,erc&. non $ontassi in superbia $i / stata $essa una spina nella carne (2 %or 12, 0) 1a catec&esi e il catec&ista nell2esperienza ecclesiale del 3uovo 'esta$ento

/er altri articoli e studi di p%@go 8anni -%A% o sul libro dell'Apocalisse presenti su questo sito, vedi la pagina "acra "crittura (Antico e 3uovo 'esta$ento) nella sezione ,ercorsi te$atici

/ppure la tradi*ionale lettura 0spirituale1 che vede nella 0donna vestita di sole1 Maria, la Madre di 2io, non estranea a -uesta lettura ecclesiologica. In un articolo dedicato a -uesto te)a 3 2alla )aternit4 di Maria alla )aternit4 della Chiesa5 un'ipotesi di evolu*ione da Gv $,6'& e !",$7'$8 ad Ap !$,!'7, apparso in (assegna di 9eologia e ripu++licato in U.Vanni, .'Apocalisse. /r)eneutica, esegesi, teologia, /2 , ologna, !"##, pp. 666'6&8 3 cos: p.Vanni sinteti**a, in,atti, il rapporto ,ra la Chiesa e Maria, ,ra Ap !$ e Gv $, nelle pagine ,inali del saggio5 Esiste una continuit in crescendo, una vera evoluzione tra madre di >es+ e la donna nel quarto 8angelo da una parte e quanto troviamo a proposito della donna nel capitolo "# dell'Apocalisse, dall'altra% La madre di >es+ detta donna enigmaticamente gi in >v #,2 fa pensare alla chiesa, della quale 0aria, >es+ e i discepoli insieme !cf% >v #,"#$ rappresentano la prima realizzazione% 0a il termine donna, venendo dopo la domanda provocante di >es+ sul suo rapporto con 0aria, ribadita con l'allusione all' ora di >es+, esce fuori dal suo contesto immediato e punta in avanti, verso l' ora% 'el contesto dell' ora la qualifica di donna viene ripresa e se ne ha una prima spiegazione% 0ediando tra madre di >es+ e la maternit nei riguardi dei discepoli, il termine riferisce 0aria alla chiesa, che . gi costituita dai discepoli di >es+% La madre di >es+ donna appare di fatto in funzione della chiesa% Accolta nella chiesa di >iovanni, esercitandovi la sua funzione di maternit, 0aria spinge la chiesa che l'accoglie a rispecchiarsi in lei% Appare allora, sulla linea della -ion, come un simbolo paradigmatico della chiesa stessa% )n questo senso si identifica idealmente con la chiesa% 0a la sua denominazione di donna e madre di >es+ appariranno in tutta la loro portata nell'Apocalisse% La chiesa, rispecchiandosi in 0aria, scoprir la sua identit e la sua funzione di portatrice e generatrice di 6risto nella storia% Allora la chiesa potr denominarsi, semplicemente, la donna% ;uest'ampia traiettoria teologico,biblica deve essere tenuta presente nel suo insieme con tutto il dinamismo letterario che comporta, pena, altrimenti, il rischio di interpretazioni isolate e riduttive% -e si prescinde dalla

chiesa,donna dell'Apocalisse, che genera 6risto nella storia fino al compimento escatologico, gli appellativi madre di >es+ e donna dati a 0aria nel quarto 8angelo rimangono elementari e si appiattiscono% 8iceversa, se si prescinde dal movimento in avanti che parte dal quarto 8angelo e sbocca nel capitolo "# dell'Apocalisse, la figura della donna,chiesa apparir sorprendente ed enigmatica, come ci mostrano le tante interpretazioni che, anche salvando il significato ecclesiale di fondo, sono state proposte% 'on si capisce adeguatamente la donna, chiesa senza rapportarla a 0aria% /arimenti, se non si coglie nel quarto 8angelo, la tensione tra madre di >es+ e donna, si correr il rischio, nell'interpretare il capitolo "# dell'Apocalisse, di identificare la donna con 0aria, svuotandone la dimensione ecclesiale% 'on si capisce la portata teologico,biblica di 0aria, madre di >es+, se non la si vede insieme come donna rapportata, in quanto tale, alla chiesa% 0aria 4 in sintesi 4 . madre di >es+ nel senso pi+ ampio del termine: . madre fisica di >es+, diventa madre morale favorendone la crescita nei discepoli% 6os3 . messa in contatto diretto con la chiesa,donna di cui costituisce il simbolo ideale e nella quale potr riconoscersi: la maternit della chiesa che porter 6risto negli spazi della storia prolunga la maternit di 0aria e si salda con essa%