Sei sulla pagina 1di 9

Carabiniere ferito per un tombino Una condanna

A pagina sette www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

CRONACA

Truff 24 persone con false promesse di lavoro: patteggia


i A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Mafia: 24 condanne
POLITICA

mercoled 26 febbraio Anno 45 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 0931 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0,50 sabato 17 marzo 2012 2014 Anno XXV XXVII N. 64N. DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. viavia Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006

QUotiDiaNo DELLA pRoViNcia Di DI SiRacUsa SIRACUSA

Sud Est

Pena pi pesante (22 anni) per il presunto boss di Avola, Crapula

Concluso il processo dappello Nemesi


Question time al Comune
Si concluso con una sentenza
di condanna a carico di ventiquattro imputati il processo dappello scaturito dalloperazione Nemesi per mafia, estorsioni, droga e bische clandestine scaturito dall'omonima operazione portata a termine nel luglio 2008 dalla polizia ad Avola. La Corte dAssise dAppello ha accolto anche se in parte le richieste dettate a conclusione della requisitoria dal sostituto procuratore generale Romina Cantone. I giudici hanno irrogato la pena di 22 anni in continuazione con la sentenza Mangusta .
A pagina otto

Seduta consiliare dedicata allattivit ispettiva. Allinterrogazione a risposta scritta dei consiglieri Acquaviva e Zappulla sul servizio di raccolta dei rifiuti, con riferimento tra gli altri al capitolato dappalto, alle modalit di raccolta nei quartieri di Santa Lucia e Riviera Dionisio il Grande, sul sistema di controllo di qualit, sulle sanzioni irrorate per inadempimenti contrattuali accertati, hanno risposto il vicesindaco Italia, che ha parlato dei miglioramenti del servizio e dei risultati raggiunti; ed il dirigente del settore, Ortisi, esplicitando i contenuti del contratto, le modalit di esecuzione delle prestazioni e quantificando in oltre 893mila euro le sanzioni comminate allIgm.
A pagina quattro

POLITICA

Un nuovo commissario alla Provincia regionale


A pagina cinque

Davanti al Capo dello Stato la firma del protocollo

Unintesa per valorizzare e rilanciare le citt darte della Sicilia.

Questo il senso delliniziativa inrapresa dallassessore regionale ai Beni culturali e i sindaci delle citt siciliane, riconosciute per la loro propensione allarte. Le citt darte italiane sono il pi importante insediamento di patrimonio culturale e per questo ricoprono i primi posti nella graduatoria delle citt pi vivibili e attirano pi del 33% del turismo, con una quota maggioritaria
a pagina tre

26 FEBBRAIO 2014, MERCOLED

di Arturo Messina Saffo fu la prima donna greca che scrisse nel modo pi elevato, sublime, un diario lirico, dove cant i suoi sentimenti, le sue ansie, i suoi dolori, sostenendo che <la cosa pi bella quella che si ama>, quindi la propria tavola di valori, lautonomia del singolo a scegliersi la propria vita. Cos ha cominciato a dirci la prof.ssa Letizia Raudino, assessore alla Cultura di Noto, accettando di parlarci sul bel grappolo di interessanti iniziative tutte al femminile che hanno avuto inizio il 14 febbraio, festa do San Valentino, protettore degli innamorati e si concluderanno l8 marzo, festa della donna. Ecco perch possiamo dire che la poetessa Mariannina Coffa da considerarsi la Saffo netina- ha poi aggiunto- Potremmo anche accostarla alla nobilissima figura di donna che fu Santa Caterina, considerando che la santa senese rifiut fermamente di andare a nozze cui laveva destinata il padre, il tintore Lapa Piagenti e, tagliatisi i capelli, prefer farsi suora, divenendo cos lantesignana dello spirito libero che doveva iniziare con il periodo rinascimentale, in cui cominci a prevalere la personalit umana. Del resto, se Santa Caterina ebbe lestasi religiosa e le contemplazioni paradisiache, Marianna dopo una stagione poetica damore e patria, si introdusse al messaggio poetico esoterico non avendo avuto la forza di opporsi alle nozze con il giovane che le imposero i genitori, che erano tra i pi illustri del <giardino del barocco>. Pertanto la sua vita fu un tormento, anche perch non ebbe il coraggio di risolvere la situazione con la tradizionale fuitina che le propose chi lamava sinceramente e che lei amava altrettanto: il giovane musicista Ascenso Maceri, che non le perdon mai questa debolezza, di non essersi ribellata ai voleri dei superbi ma insensibili genitori. Troppo tardi fu la sua decisione di ribellarsi, come fu prematura la sua volont di arrivare al divorzio, che allora non cera; comunque fu una

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA
Il sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo, i primi cittadini di Catania e Ragusa, Enzo Bianco e Federico Piccitto, i rappresentanti delle tre Province regionali e delle Camere di commercio territoriali, firmeranno questa mattina a Catania alla presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il protocollo sui cosiddetti Progetti di area vasta. I contenuti del progetto, da cui scaturiranno finanziamenti europei da destinare al potenziamento della rete infrastrutturale, era stato definito nellincontro tenuto nei giorni a scorsi a palazzo Vermexio. Stiamo perseguendo un grande risultato per il rilancio e lo sfruttamento delle potenzialit del Sudest commenta il sindaco Garozzo. Siracusa, Catania e Ragusa sono, in questo difficile fase, le prime provincie italiane a sperimentare una sinergia virtuosa che pu portare significativi finanziamenti. La presenza del capo dello Stato alla firma del protocollo certifica l'importanza di questo percorso e ci riempie di ulteriori responsabilit rispetto alla riuscita dell'iniziativa. Vogliamo diventare afferma il sindaco Garozzo il polo di attrazione per chi visita la Sicilia orientale. Abbiamo il patrimonio artistico e ambientale per aspirare

26 FEbbRaIO 2014 mERCOLED

Oggi il protocollo Sud Est con il Capo dello Stato


Primo passo importante verso una stretta sinergia tra i territori di questa parte della Sicilia al fine del rilancio
lavorando su altri due fronti con il progetto Cultura in movimento, che definiremo entro il mese, e con il coordinamento dei comuni siciliani iscritti all'Unesco. Una collaborazione attorno ad iniziative di qualit conclude il sindaco la strada da seguire per attirare risorse e investimenti e per rilanciare il Sudest. La convenzione sar firmata nel Salone Bellini di Palazzo degli elefanti a Catania. Una svolta importante per i tre territori siciliani nellambito della collaborazione necessari. Ricordo e dello sviluppo ecoche, assieme a Cata- nomico condiviso. nia e Ragusa, stiamo R.L.

I sindaci di Catania, Siracusa e Ragusa stipulano il progetto di area vasta

Allinterrogazio-

Il Consiglio comunale per i sordi

Dal 14 febbraio, festa degli innamorati, all8 marzo, festa della donna, un bel grappolo di interessanti iniziative tutte al femminile
ben chiara dimostrazione di voler far valere la propria personalit: per questo da considerarsi unanticipazione del modello di donna dei nostri giorni. -Perch questa lodevole e cos nutrita programmazione di incontri lavete chiamata Semaforo Rosa? Questo un concetto prettamente al femminile: mettiamo la festa di San Valentino al centro di questo attraversamento, di questiter della relazione amorosa rivolto soprattutto alle nuove generazioni, il cui centro la figura della poetessa netina Marianna Coffa, che considerata un emblema non solo per la nostra citt, ma una figura dell800 in toto, perch incarna in qualche modo un modello della figura femminile eccezionale, sia per i suoi tempi sia per i tempi moderni, contemporanei. -C stato qualcuno che ha gi scritto un libro su questa figura eccezionale di donna? Su Marianna Coffa c una grande letteratura, che noi additiamo nel nostro progetto, allinterno del quale c sicuramente tutto da relazionarsi con la nostra identit, da connettersi alla nostra sfera, per renderci veramente protagonisti del presente, partendo da quanto gi di molto significativo troviamo nel nostro territorio, da indicarlo come modello alla societ del nostro presente. Quindi abbiamo parlato di modelli femminili, della violenza che ancora oggi subisce la donna, che non raramente si uguaglia alla violenza che sub la nostra illustre concittadina. Pertanto abbiamo ritenuto di avvalerci della partecipazione di esperte giuriste, come le avvocatesse Tiralongo e Romano, la psicoterapeuta Spagnuolo, che appunto ha parlato sullaitia, ossia delle cause della violenza, sui vari aspetti dellamore, sul rispetto e la reciprocit, la cultura che la base dellamore e della sinurgia sociale, familiare e privata. -Di recente la ben nota scrittrice siracusana Vittoria De Marco Veneziano ha pubblicato uno dei suoi pregevoli libri intitolato Tante donne tutte di mio gustoe altre: lavete inserito nel vostro progetto? Il nostro progetto ha accolto tantissime persone del mondo della cultura, dello spettacolo: stiamo portando avanti, tra laltro, un laboratorio teatrale, condotto dalla nota attrice Lucia Sardo, rivolto alle nostre ragazze e ragazzi del liceo, che avr come conclusione un spettacolo teatrale che si terr l8 marzo. Il testo di Pina Di Lorenzo: La nave delle spose, che parla delle giovani spose che partivano allinizio del Novecento verso i continenti, lAustralia, lAmerica, attraversando un oceano di incertezze e di paureLa spettacolo sar proprio a conclusione, l8 Marzo, giorno in cui ci sar anche unaltra interessante performance sulla gradinata del duomo, insieme alla banda musicale di Noto, al femminile. Ci sar anche un contro, anchesso al femminile, con la magistrato dott.ssa. Lo Iacono, che parler di Luigi Pirandello. Sar una giornata interamente dedicata a mille sfaccettature del vasto tema che verr trattato da diverse altre personalit della cultura, del cinema, come la Romano, del teatro come Franca Maria De Monte, del giornalismo come Bramante che parler di come viene affrontato il tema sulla donna attraverso tanti canali, come il giornale, la televisione, la moda, il mercatoal fine di rimuovere questa specie di falsa immagine al femminile -Parlando dellemancipazione della donna, che differenza c tra ieri e oggi nel nostro territorio? Debbo dire che dei grandi passi sono stati fatti; ma ancora ne dobbiamo fare tanti altri, soprattutto per quanto riguarda la partecipazione della donna nella conduzione sociale e politica, dove ancora la donna non ha conseguito la parit che le spetta. Ma stiamo imperterritamente avanzando!

Ricordando la Saffo netina

In foto, palazzo degli Elefanti a Catania.

a questo risultato e, grazie ai contatti con il governo nazionale,

stiamo raccogliendo le risorse per realizzare gli investimenti

ne del consigliere Milazzo sul servizio di interpretariato nella lingua dei segni nelle sedute del Consiglio comunale, hanno risposto il dirigente Caligiore dicendo che esso non stato mai previsto e che non esiste, al momento, alcuna richiesta in tal senso da parte dellEnte nazionale sordomuti; e lassessore Schiavo che ne ha proposto linserimento nel prossimo bilancio. Allinterrogazione del consigliere Milazzo sulla costituzione di un nucleo di polizia tributaria allinterno del corpo di Polizia municipale, ha risposto il comandante Miccoli, indicando il numero delle unit impiegate e le attivit svolte nellambito delle competenze attribuite al Comune

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) valido fino al 28/02/2014 con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

Sono state poi discusse alcune interrogazioni del consigliere Sorbello: la richiesta di acquisizione parere in ordine alla dotazione finanziaria da assegnare alle Circoscrizioni; quella sullutilizzo della somma di 600.000 euro dal Fondo di riserva ordinario del bilancio di previsione 2013 e sulla diversit tra quanto pubblicato sul sito del Comune e quanto approvato dal consiglio nella seduta del 17 dicembre dello scorso anno, per la quale ha risposto per iscritto il ragioniere generale; e quella sul diritto della cittadinanza ad essere tempestivamente informata sulla qualit dellaria in citt, stante il ritardo negli aggiornamenti di Arpa e Cipa. Allinterrogazione dei consiglieri Milazzo, Rodante e Sorbello sui componenti il consiglio di amministrazione del Consorzio universitario Archimede, ritenuti decaduti in quanto scaduto il mandato dei deleganti, Sindaco e Presidente della Provincia, e sui loro emolumenti, ha risposto lassessore Lo Giudice: ribadita la mancata applicazione delle norme sulladesione dei Comuni ai Consorzi universitari e lerogazione fino al 2010 dellultimo contributo. Rispetto ai componenti il Consiglio di Amministrazione, lassessore ha comunicato che il rinnovo sarebbe stato oggetto di successivo intervento da parte della Giunta. Allinterrogazione del consigliere Sorbello sui ritardi nellavvio del servizio di trasporto degli alunni, ha risposto per iscritto lassessore Lo Giudice, comunicandone linizio a far data dal 12 febbraio. Allinterrogazione del consigliere Sorbello sui beneficiari di provvidenze di natura economica e sulla mancata pubblicazione sul sito del Comune dei loro nominativi e della corrispondenti provvidenze, ha risposto il Segretario generale comunicando che per il 2013 le delibere oggetto di interrogazione sono state adottate nel mese di dicembre e pubblicate a febbraio, dopo la loro esecutivit. Per lalbo dei beneficiari, per il 2011 e 2012 non risulta alcuna pubblicazione, mentre per il 2013 si sta provvedendo alla pubblicazione. Il segretario ha anche comunicato ladozione del Piano triennale anticorruzione unitamente al programma triennale integrit e trasparenza. Alle tre interrogazioni del consigliere Impallomeni sul ripristino della segnaletica orizzontale deteriorata, sulla viabilit in riviera Dionisio il Grande e via Puglia, sulla vigilanza ambientale con particolare riferimento alle deiezioni canine, hanno risposto i dirigenti Ortisi, comunicando i numeri dei controlli e della multe elevate, quintuplicati rispetto allo stesso periodo dellanno precedente; e Fortunato, che da un lato

26 FEbbRaIO 2014 mERCOLED

26 FEbbRaIO 2014 mERCOLED

Nuova seduta fiume del consiglio comunale di Siracusa

Question time: quante vicende sul tappeto

Il dott. Ettore Leotta si insediato ieri mattina alla sede dellente in via Roma

Trattati in aula Vittorini numerosi piccoli-grandi casi che attengono alla citt capoluogo
asili nido, ha risposto lassessore Schiavo. 5 le nuove richieste di accreditamento esaminate dalla Commissione sulla base del regolamento comunale, risultate tutte incomplete e quindi da valutare a seguito dellintegrazione di documentazione. Per le risorse ha rinviato al bilancio di previsione e alla disponibilit del Pac; comunicato la continuazione del servizio fino al 30 giugno e la ripresa della nuova annualit attraverso nuovi criteri di aggiudicazione dellappalto. Allinterrogazione del consigliere Rodante sul bando di gara per dappalto del servizio di raccolta rifiuti, ha risposto il dirigente Ortisi comunicando la consegna da parte del tecnico esterno incaricato degli elaborati definitivi del piano dintervento, del bando e dei relativi capitolati, che adesso saranno trasmessi alla Regione per lapprovazione. Una volta ultimato questo passaggio si potr procedere allindizione della gara dappalto. Il piano dintervento produrr una maggiore efficienza ed economicit dei servizi, con un incremento della differenziata, mentre il prezzo posto a base dasta, nei limiti del costo attuale, garantir sicure economie di spesa. Allinterrogazione del consigliere Rodante sulla gestione degli immobili di propriet comunale, con particolare riferimento a quelli dove si svolgono iniziative culturali o a quelli di valenza architettonica ed ambientale, ha risposto lassessore ai Beni culturali, Lo Giudice, indicando nellAntico mercato, nella sala Randone, nella Galleria Montevergini, nellex convento del Ritiro, nella chiesa dei Cavalieri di Malta e nellIstituto Privitera gli immobili la cui concessione per finalit culturale sar incentivata. Per quanto concerne il rapporto con Italia Nostra lassessorato ha gi predisposto una nuova convenzione. Allinterrogazione del consigliere Milazzo sulla chiusura al transito della porzione di via Achille Adorno fino a via Foti per la costruzione di un anfiteatro, ha risposto in aula lassessore Lo Giudice che ha richiamato lAccordo di Programma con la Regione e la regolarit tecnico procedurale che ha portato alla sua realizzazione.

La nomina avvenuta con decreto del presidente della Regione Sicilia ed in sostituzione di tutti gli organi provinciali
Si insediato il nuovo commissario straordinario dott. Ettore Leotta che ha gi preso contatto con i vertici dellEnte. Con decreto n. 521 Gab del 21 febbraio 2014 del Presidente della Regione Sicilaina stato nominato Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Siracusa, in sostituzione e con le funzioni di tutti gli organi provinciali. E stata ha detto il dott. Leotta unoccasione inattesa. Ho accettato con entusiasmo nella speranza di potere fare qualcosa per la mia terra. La mia preoccupazione quella di recuperare lefficienza dellEnte e le professionalit interne trattandosi di un patrimonio da utilizzare indifferentemente presso la stessa Amministrazione nel caso in cui le Province sopravvivano o presso i liberi Consorzi nel caso in cui vengano istituiti. Le professionalit non si improvvisano. Prima di lasciare Reggio Calabria ha concluso il dott. Leotta avevo pensato di organizzare un incontro su legalit e armonia, legalit come espressione dellarmonia per esprimere tutte le potenzialit. Ettore Leotta nato il 26 gennaio 1948 ad Avola e risiede a Siracusa da pi di un trentennio. E coniugato con due figli. Si laureato in Giurisprudenza il 19 luglio 1971 presso lUniversit degli Studi di Catania con il massimo dei voti e la lode; ha conseguito labilitazione allinsegnamento di Discipline Giuridiche ed Economiche negli Istituti distruzione secondaria di secondo grado e labilitazione allesercizio della professione di avvocato (gi Procuratore legale). Dopo una parentesi lavorativa presso il Ministero della Pubblica Istruzione in qualit di Funzionario Direttivo dal dicembre 1974 al dicembre 1985, a seguito del superamento di un concorso di secondo grado magistrato nei Tribunali Amministrativi Regionali dal 27 dicembre 1985. Ha prestato servizio in qualit di magistrato TAR presso il Tar Sicilia Sezione staccata di Catania dal dicembre 1985 al 10 maggio 2010. In tale veste, stato lestensore di numerose ordinanze con le quali sono state sollevate talune questioni di legittimit costituzionale di leggi statali e

Nuovo commissario straordinario alla Provincia regionale aretusea


docente delle scuole statali; sentenza n. 453 del 15 ottobre 1990, in materia di composizione delle commissioni di concorso presso gli enti locali siciliani; sentenza n. 11 del 26 gennaio 2007, in materia di attribuzione del punteggio per servizio dinsegnamento nelle scuole di montagna). Dall11 maggio 2010 al 31 gennaio 2014 stato Presidente della Sezione staccata di Reggio Calabria del Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria. Dal 7 gennaio 2013 Giudice della Commissione Tributaria Provinciale di Siracusa. Dal 2001 al 2010 ha insegnato Diritto Amministrativo presso la Scuola delle Professioni Legali della Facolt di Giurisprudenza dellUniversit degli Studi di Catania. Dal dicembre 2008 componente del Comitato Scientifico consultivo dellOsservatorio PermanenIn foto, il commissario della Provincia, Ettore Leotta. te sulla criminalit Organizzata regionali, tre delle quali definite tenza n. 444 del 12 ottobre 1990, (OPCO) di cui all'art. 49 della dalla Corte Costituzionale con in materia di collocamento a ripo- L.R. Siciliana 3 Maggio 2001, n. sentenze di accoglimento (sen- so per limiti di et del personale 6.

In foto, seduta del Consiglio comunale.

ha illustrato la progettazione, da inserire nel piano triennale delle opere pubbliche, di marciapiedi nelle aree interessate; e dallaltro chiesto nuove risorse da inserire nel prossimo bilancio per la manutenzione ed il ripristino della segnaletica. Allinterrogazione dei consiglieri Zappulla ed Acquaviva che chiedevano una ricognizione sui debiti fuori bilancio, hanno risposto alcuni dirigenti ed il Ragioniere generale Giann. Alla data del 20 febbraio i debiti fuori bilancio ammontano a circa 958mila euro da imputare per 1/3 per ogni annualit 2014/2016. Un ulteriore monitoraggio sar fatto in sede di redazione del bilancio di previsione 2014. Per quanto concerne la revisione del Regolamento di contabilit, il Ragioniere ha comunicato la trasmissione della proposta alle commissioni Bilancio e Statuti e Regolamenti. Allinterrogazione del consigliere Castagnino sulla manutenzione del viadotto Targia hanno risposto in aula lassessore Lo Giudice, che ha comunicato lassenza in atto di un ulteriore degrado strutturale; e il funzionario DellAira che ha comunicato linserimento, nel progetto della Protezione civile, dellampliamento della cosiddetta bretella ex Anas: questi lavori avranno inizio prima della chiusura al transito del viadotto Targia. Allinterrogazione del consigliere Castagnino sulla gestione della

raccolta dei rifiuti solidi urbani e sul relativo bando, ha risposto il dirigente del settore Ortisi, comunicando la consegna da parte del tecnico esterno incaricato degli elaborati definitivi del piano dintervento, del bando e dei relativi capitolati, che adesso saranno trasmessi alla Regione per lapprovazione. Una volta ultimato questo passaggio si potr procedere allindizione della gara dappalto. Allinterrogazione del consigliere Castagnino sulle consulenze esterne e sugli emolumenti relativi, ha risposto il capo di gabinetto, Cafeo, indicandoli in Daniela Lo Monaco per le attivit connesse alla pesca e allagricoltura; in Giuseppe Di Raimondo, per quelle connesse alla qualit dellaria; in Emma Schembari per quelle connesse alla gestione ambientali; e in Daniella Cassia per quelle sulla tutela degli animali. Tutte le consulenze sono a titolo gratuito. Il consigliere si detto non soddisfatto reiterando la richiesta di chiarimenti. Per lAmministrazione il vice sindaco Italia ha parlato di risposta non approfondita e non di mancanza di trasparenza. Allinterrogazione del consigliere Rodante sui servizi allinfanzia, con riferimento ai criteri di selezione delle strutture, alle domande presentate, alla composizione della commissione competente e alle condizioni imposte, nonch lo stato dellarte sul bando di gara per laffidamento del servizio di gestione degli

Strisce blu: Sorbello allamministrazione Pi pubblicit ai 10 minuti di cortesia


La
vicenda relativa al parcheggio sulle strisce blu stata sollevata ieri sera in Consiglio comunale durante il question time. Il consigliere comunale Salvo Sorbello ha chiesto allamministrazione comunale innanzitutto di pubblicizzare maggiormente la possibilit per gli automobilisti di usufruire dei 10 minuti di cortesia. Ogni utente, infatti, pu esibire il disco con lorario di arrivo. Da quel momento si hanno dieci minuti di tempo per acquistare il biglietto da esibire sul cruscotto della vettura o per effettuare commissioni senza incorrere nella sanzione. Sorbello ha poi incalzato gli uffici del Comune relativamente alla esigenza di emettere biglietti che possano comprendere anche la sosta di mezzora. Visto che lamministrazione comunale ha innalzato a 80 centesimi lora il costo della sosta a pagamento dice Sorbello ritengo utile ed opportuno comprendere una fascia oraria di mezzora ad un costo di 40 centesimi andando incontro alle esigenze degli automobilisti che on si vedono costretti ad acquistare un biglietto da unora quando possibilmente sosteranno per un periodo minore.

CITTA

Protagonista della vicenda una siracusana, denunciata e adesso condannata a 1 anno

26 FEbbRaIO 2014 mERCOLED

26 FEbbRaIO 2014 mERCOLED

30 euro in cambio di un posto di lavoro inesistente: patteggia


Ventiquattro le vittime cadute nel tranello, le quali, rispondendo ad un annuncio on line, credevano di potere lavorare per una ditta di pulizie
E
ricorsa al patteggiamento Mirella DAmico, la 35enne siracusana, acciuffata dai carabinieri di Belvedere perch accusata di truffa ai danni di ventiquattro persone, ma anche dei reati di falsa attestazione, falsit materiale commessa da privato e di falsit in foglio firmato in bianco. Il Gup del tribunale, Alessandra Gigli, ha applicato la condanna a un anno di reclusione con la sospensione condizionale della pena. La donna, assistita dallavvocato Letizia Catania, aveva avuto applicata la misura della presentazione alla polizia giudiziaria a partire dal 24 settembre scorso. Secondo quanto ricostruito dai militari dellArma sulla scorta delle denunce sporte dalle persone che hanno abboccato allamo, la donna avrebbe fatto uninserzione sul sito internet Subito.it con il quale ricercava personale per una ditta di pulizie, promettendo uno stipendio dignitoso. In buona sostanza, agli aspiranti pulizieri che la contattavano per chiedere maggiori chiarimenti su quellannuncio, la donna diceva che non ci sarebbero voluti particolari requisiti ma sarebbe stato indispensabile il versamento anticipato della somma di 30 euro, motivando quella richiesta di denaro con il fatto che sarebbero occorsi 10 euro per la copertura assicurativa e 20 euro come anticipo per lacquisto delle divise da lavoro. Gli episodi in questione si sono consumati tra il gennaio ed il febbraio scorsi, quando, sospettando che qualcosa non andasse per il giusto verso, alcune delle persone hanno voluto vederci chiaro perch non ritenevano conducente che la datrice di lavoro rinviasse di giorno in giorno la data dellavviamento alloccupazione. Scattate le indagini, i carabinieri sono riusciti a ricostruire lintreccio di contatti che la donna aveva imbastito e a rintracciare una parte delle persone che sarebbero cadute nella trappola e condurla in caserma. La donna avrebbe anche minacciato una delle potenziali clienti che laveva denunciata e con lidentit della quale aveva anche sottoscritto un contratto con Sky. F.N.

Carabiniere fin in un tombino Vi furono responsabilit penali


Nella
concitazione del servizio antirapina in atto, scende dalla vettura di servizio, ma non appena appoggia il piede, il tombino cede e con esso sprofonda fratturandosi una gamba. Vittima dellincidente un maresciallo dei carabinieri, il quale ha subito una prognosi di 150 giorni, mentre a pagare penalmente per quanto accaduto stato il presidente del consorzio Acqua Cardinale di Canicattini per non avere provveduto alla manutenzione del tombino in questione. La condanna ad un mese di reclusione con la sospensione condizionale della pena stata inflitta dal giudice monocratico del tribunale di Siracusa, Giuseppina Storaci, a carico di Sebastiano Musso di 71 anni, residente a

Il giudice monocratico ha condannato il presidente del consorzio acqua Cardinale

Il sottufficiale, in servizio antirapina a Canicattini Bagni, ha subito gravi lesioni ad una gamba per 150 giorni di prognosi

In foto, la via Canale a Canicattini. Canicattini. Limputato, che ha affidato la propria difesa allavvocato Maurizio Licitra, doveva rispondere del reato di lesioni personali aggravate. La vicenda si consumata il 17 dicembre 2008. Una pattuglia dei carabinieri della stazione di Canicattini, in servizio anti rapina, si recata in via Canale. La vettura di servizio si fermata allaltezza del civico 20, dove i carabinieri sono scesi. Il maresciallo Sebastiano Pappalardo non appena sceso dalla Gazzella ha poggiato il piede sul tombino in ghisa. Tutto poteva immaginare tranne che il tombino in ghisa potesse cedere sotto il peso del suo corpo. La gamba si incastrata nel pozzetto ed il

In foto, una pattuglia dei carabinieri di Belvedere.

Maltrattamenti

Maltrattamenti alla moglie: cassibilese agli arresti dmociliari, oggi dal Gip

CRONACA

sottufficiale stato costretto ad arrestare il suo inseguimento a seguito delle gravi lesioni riportate. Soccorso dagli stessi suo colleghi, lo sfortunato investigatore stato trasportato allospedale Umberto primo di Siracusa, dove stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per la riduzione della frattura alla tibia e quella al menisco. Per rimettersi in sesto ha dovuto sottoporsi alle cure e alla successiva riabilitazione per un periodo di cinque mesi. Nel frattem po scattata la denuncia nei confronti dei responsabili del disservizio, individuati nella persona del presidente del consorzio che gestisce il servizi idrico a Canicattini, che non aveva effettuato la necessaria manutenzione dei tombini, che, soprattutto quello di via Casale, presentava uno stato di deterioramento dovuto alla ruggine, che ha contribuito al cedimento in presenza di una pressione o di un peso come nel caso dello sfortunato sottufficiale dellArma. F.N.

ai danni della moglie. Con questaccusa stato posto agli arresti domiciliari presso il domicilio della madre, Carmelo Iemmolo, siracusano di 37 anni. Luomo, assistito dallavvocato Marco Mancuso, comparir questa mattina al cospetto del Gip del tribunale, Michele Consiglio, per ludienza di convalida. Lindagato stato arrestato su denuncia della moglie che per due volte sarebbe dovuta ricorrere alle cure dei sanitari a causa delle lesioni lievi subite nella colluttazione con il marito. Il primo episodio risale al 14 febbraio scorso, giorno di san Valentino, quando tra i due coniugi sarebbero emerse vecchie ruggini e dalle parole luomo sarebbe passato ai fatti minacciando la donna con un coltello e provocandole lesioni giudicate guaribili in dieci giorni. La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso accaduta, per, sabato scorso, quando fra i due coniugi scoppiato un altro diverbio sfociato poi in un litigio. Luomo avrebbe stretto le mani al collo della malcapitata, provocandole lesioni per le quali i sanitari le hanno diagnosticato una prognosi di sette giorni.

Deteneva fucile a canne mozze un portopalese a giudizio

Deteneva illegalmente un fucile a canne moz-

ze calibro dodici e con matricola abrasa. Per tale motivo il Gip del tribunale di Siracusa, Alessandra Gigli, ha disposto il decreto di rinvio a giudizio a carico di Giuseppe Nieli, originario di Portopalo di 58 anni, che ha affidato la propria difesa allavvocato Luigi Caruso Verso. La vicenda oggetto della contestazione risale al 4 dicembre 2012 quando limputato stato fermato per strada carabinieri del nuc leo operativo e radiomobile dei carabinieridella Compagnia di Noto in servizio di perlustrazione alla ricerca di piantagioni di marijuana. Ad una perquisizione, hanno rinvenuto la presenza del fucile da caccia che l'uomo oltre a detenere illegalmente, portava anche con se senza averne alcuna autorizzazione. E scattata, in quella circostanza, larresto e adesso il processo dinanzi al giudice monocratico. La prima udienza sar il 13 maggio prossimo

ppicc un incendio alla cella del carcere di Augusta dove si trovava detenuto. Un cittadino marocchino, Said Larsonne di 34 anni, difeso dallavvocato Paola M<ria Ganci, stato rinviato a giudizio dal Gip del tribunale, Alessandra Gigli. Il fatto accadde il 10 novembre 2010 quando luomo ha dato fuoco danneggiato apparecchio televisivo, materasso, sgabelli, coperte della sua cella. Il processo si celebra dinanzi al giudice unico del tribunale il 17 febbraio 2015.

Incendi la cella A giudizio

CRONACA

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Mafia nella zona Sud Inflitte 24 condanne


i concluso con una sentenza di condanna a carico di ventiquattro imputati il processo dappello scaturito dalloperazione Nemesi per mafia, estorsioni, droga e bische clandestine scaturito dall'omonima operazione portata a termine nel luglio 2008 dalla polizia ad Avola. La Corte dAssise dAppello ha accolto anche se in parte le richieste dettate a conclusione della requisitoria dal sostituto procuratore generale Romina Cantone. I giudici hanno irrogato la pena di 22 anni in continuazione con la sentenza del processo Mangusta a carico del presunto boss di Avola, Michele Crapula, per ilo quale la pubblica accusa aveva sollecitato la condanna a 30 anni di reclusione. Si vista ridurre la condanna da 13 anni e 8 mesi a 11 anni e mezzo Francesco Alota, in arte Profeta Francois (18 anni era la richiesta del pm). Riformata in meglio anche la pena a carico del netino Angelo Monaco, condannato a 9 anni (11 anni in primo grado); 8 anni sono stati inflitti anei confronti di Sebastiano Catania, appena sei mesi in meno rispetto al primo grado; 7 anni e mezzo di reclusione sono stati inflitti a carico di Massimo Liggeri (9 anni e 4 mesi in primo grado) e Antonino Carb (10 anni in primo grado); 6 anni per Biagio Sesta (tre mesi in meno); 6 anni e 4 mesi per lunica donna coinvolta nelloperazione, Carmela Quadarella (da 9 anni e 4 mesi). Ridotta da 7 anni a 3 anni e mezzo la condanna per Gaetano Liuzzo Scorpo, mentre a carico di Giuseppe Cancilla la riforma della pena a 3 anni di reclusione (3 anni e mezzo in primo grado). Si vista dimezzare la pena Piero Puglisi, che da 6 anni in primo grado adesso ne dovr scontare 2. Conferma della pena, invece, per tutti gli altri imputati alla sbarra: 21 anni a carico di Antonino Di Stefano, 20 anni di reclusione a carico di Marco Di Pietro e Corrado Ferlisi, 19 anni di reclusione, in continuazione, sono stati inflitti Zafer Yildiz, 14 anni e 4 mesi per Carmelo Lo Giudice, 10 anni e mezzo di reclusione Innocenzo Buscemi, 10 anni per Salvatore Celesti, 8 anni e 2 mesi per Renzo Macca, 7 anni per Corrado Morana, 3

La sentenza emessa dalla Corte dAssise dAppello dopo diverse ore di camera di consiglio

26 FEbbRaIO 2014 mERCOLED

vita di Quartiere

26 FEbbRaIO 2014, mERCOLED

In agenda per la data del prossimo 8 marzo presso la struttura di traversa Torre Landolina la Pice teatrale dellattore Agostino De Angelis dedicata alluniverso femminile Da Medea alla poetessa Alda Merini formulando un excursus che non dimentica il dramma del femminicio

Quasi tutte confermate le condanne riportate in primo grado dagli imputati coinvolti nelloperazione denominata Nemesi, scattata nel 2008
S

Sopra Medea, dipinto di Anthony Frederick Augustus Sandys (particolare).

Nelle foto, Michele Crapula, Antonino Di Stefano.

anni di reclusione per Antonino Di Rosa Zagarella. 2 anni per Benedetto Cannata, Davide Russo, Giovanni Tumminello. Loperazione Nemesi scattata il primo luglio 2008. Secondo quanto accertato dagli investigatori del commissariato di pubblica sicurezza di Avola il clan Pinnintula si era riorganizzato attorno ad alcune figure che avevano preso il posto dei capi da tempo ormai in carcere in regime di 416 bis. Estorsioni, racket dei videogiochi, traffico di sostanze stupefacenti, le attivit illecite principali attorno alle quali si sarebbero alimentate le casse della cosca mafiosa. Lindagine dei poliziotti del commissariato di Avola, con il coordinamento della direzione distrettuale antimafia di Catania, hanno permesso di fare luce su una serie di episodi, ma soprattutto di leggere la nuova mappa del clan Trigila, che opera nella zona Sud della provincia di Siracusa. Diverse le ipotesi di reato contestate agli indagati: associazione mafiosa finalizzata alla gestione, il controllo e lesercizio di bische clandestine, traffico di stupefacenti, sequestro di persona e, tentato omicidio e detenzione illegale di armi. Per gli inquirenti, a reggere il clan Pinnntula sarebbero il boss di

Avola Michele Crapula, Waldker Albergo ed Antonino Campisi. A loro avrebbero fatto capo le attivit illecite, come emerge dallinchiesta iniziata nel 2004 e che si poggia su unattivit di pedinamento, osservazione, ma anche intercettazioni telefoniche ed ambientali, riprese video. Gli investigatori hanno anche dato riscontro alle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia, i quali hanno reso ancora pi chiaro lo spaccato in cui si mosso il gruppo Trigila. Una delle attivit peculiari del clan era costituita dalla gestione delle bische clandestine su tutto il territorio a sud del capoluogo. La gestione del racket dei video giochi era laltra fonte di guadagno, con limposizione agli esercizi commerciali di apparecchiature da gioco. Estorsioni dalle quali non erano esenti le imprese edili e di raccolta dei rifiuti solidi urbani ad Avola ed anche imprese di pompe funebri. Ma il grosso dei finanziamenti arrivava dalle attivit legate al traffico della droga, i cui flussi erano assicurati da continui collegamenti con il palermitano, il Nord Italia e persino con il Marocco. Una particolare efficacia nellazione di pressione esercitata dal gruppo sulle imprese coincisa nel periodo in cui a reggere le sorti del clan era Antonino Di Stefano, il quale

si sarebbe fatto appoggiare dal gruppo dei caminanti, capeggiati da Biagio Sesta. Consigliere strategico viene indicato Sebastiano Catania, che aveva il compito di garantire gli stipendi non soltanto al vertice del clan in carcere, ma anche ai loro familiari ai quali dovevano essere corrisposti mensilmente cospicue somme di denaro. Di Stefano organizzava nel periodo natalizio le bische clandestine per lo svolgimento del gioco dazzado. Finiti nel mirino del clan anche le imprese di pompe funebri, che gi in passato pagavano il pizzo per garantirsi il monopolio del mercato nelle citt in cui operano. Nel calderone delle indagini anche un tentativo di omicidio. La colpa della vittima era quella di avere perpetrato fin troppi furti ai danni dei cantieri allestiti ad Avola per la costruzione dellautostrada Siracusa-Gela. Protagonista e vittima della vicenda Rosario Stella, avolese, il quale aveva preso di mira il cantiere dellautostrada, dove effettuava dei blitz soprattutto noturni, per rubare attrezzature e carburante. Sei le persone coinvolte, alle quali, a vario titolo vengono accusati dei reati di sequestro di persona e tentato omicidio. Si tratta di Antonino Di Stefano, ritenuto il reggente del gruppo, F.N.

l prossimo sabato 8 marzo 2014 alle 20.45 presso la location dellagriturismo Il Podere di traversa Torre Andolina 11, dopo il successo ottenuto nel Teatro Garibaldi di Gallipoli replicati al cinema Aurora di Belvedere, si terr lo spettacolo teatrale multimediale in voce recitante dal titolo La Donna nella Storia, tra Amore e Tragoedia di e con Agostino De Angelis. Nel difficile periodo storico in cui viviamo, lappiattimento culturale e la forte lotta per le pari opportunit scatenano troppo spesso atteggiamenti discriminatori nei confronti della donna che sfociano, addirittura, nel femminicidio. Da qui nasce la scelta del regista di utilizzare il teatro, quale mezzo potente e immediato, per porre attenzione e riflessio-

Neapolis: Donna fra amore e Tragoedia nella storia


ne sulla Donna. La pice sar un excursus storico-letterario che riguarda le donne partendo dalla Genesi, passando per le tragedie greche (Medea, Eracle), al periodo medievale (dolce stil novo), periodo dellInquisizione e quello rinascimentale (Michelangelo, Beatrice Cenci) fino ad arrivare a quello moderno e contemporaneo (Leopardi, Pasolini, Merini). Le donne si sono battute per sostenere cambiamenti nel campo del diritto, dal voto all'Ivg, dal divorzio alle leggi in materia di violenza sessuale. Le conquiste femminili nel mondo occidentale si sono tradotte in maggiori diritti e in un divario meno ampio tra i sessi. Malgrado questo, nemmeno nel mondo occidentale stata raggiunta un'effettiva parit. La violenza sulle donne una piaga presente tutt'oggi anche nei paesi occidentali. In base ad un'indagine del Parlamento Europeo, "almeno il 20% delle donne europee ha subito violenza nelle relazioni familiari e questa una delle principali cause di decesso per le donne. La condizione femminile in Italia comincia a migliorare verso la met del XX secolo, quando, secondo alcune fonti, il movimento delle suffragette ottenne il suffragio femminile. Quest'ultimo venne infatti riconosciuto solo nel 1945 con un decreto di Umberto di Savoia, ultimo re d'Italia, anche in riconoscimento della lotta sostenuta da molte donne durante la guerra. Nel dopoguerra, all'Assemblea Costituente vennero elette 21 donne. La spinta femminile per l'emancipazione diminu con il raggiungimento del diritto al voto, nel 1946 per poi rafforzarsi a partire dagli anni sessanta. Si rafforza il movimento femminista che rivendic gli stessi diritti degli uomini nella famiglia, nel lavoro e nella societ. La Costituzione italiana del 1948 garantiva pari diritti in ogni campo (le donne hanno pari dignit sociale e uguali diritti rispetto al genere maschile, secondo l'articolo tre della Costituzione). Questo venne tradotto in legge effettiva solo con la riforma del diritto di famiglia del 1975, e l'apertura degli anni '90 al servizio militare femminile, l'ultima categoria rimasta (con l'eccezione del diritto canonico che per un diritto fra privati interno alla chiesa) ad essere esclusivamente maschile, fino all'introduzione della nuova norma.

ncora oggi uno dei problemi che affliggono il mondo la condizione della donna. Sin dall'antichit la donna era vista come un oggetto,debole,inutile, un peso per l'uomo e per la societ. Ma fortunatamente almeno nel mondo occidentale non pi cos. Le donne hanno lottato duramente per secoli per ottenere dei diritti, diritti pari a quello degli uomini;milioni di donne hanno perso la vita per dare a noi questi diritti,per farci avere e vivere una realt diversa a quella che hanno auto loro, eroine di un mondo troppo ignorante e incapace di capire che le persone indipendentemente dal sesso sono tutte uguali. Basti pensare all'origine della festa della donna,quando 129 operaie di un industria tessile di New York morirono bruciate come topi perch cercavano tramite delle proteste di migliorare le condizioni disumane di lavoro,proprio l'8 marzo,queste hanno dato origine al riscatto della dignit della donna, come moltissime altre. La donna nel corso della storia. Essa stata descritta in vari modi, per esempio stata bersaglio delle satire scritte dal poeta Giovenale, che colpisce soprattutto le donne emancipate e libere di agire a livello sociale. Nella VI satira egli si scaglia contro Messalina, definendola "prostituta imperiale". Giovenale prova indignazione nei confronti delle donne sposate come Messalina che alle spalle del marito si abbandona ai piaceri, tradendolo. Nel Paradiso dantesco invece la donna viene presentata come donna angelo attraverso la figura di Beatrice, definita dal poeta "Tanto gentile e tanto onesta pare". Dante la descrive dai bei gesti, gentile, bella, graziosa e modesta nei suoi gesti. Beatrice diventa poi nella Divina Commedia la sua musa ispiratrice, la sua maestra di verit. D'Annunzio invece presenta due tipologie di donne ne "Il piacere": Elena che rappresenta l'amore passionale e Maria che invece rappresenta la purezza. Italo Svevo invece in "Senilit" rappresenta una donna, Angiolina, che dapprima sembra essere devota, mentre in un secondo momento diventa volgare, la personificazione del dolore. Montale invece nelle sue poesie rappresenta una donna umana e allo stesso tempo divina. In ambito filosofico invece Arthur Schopenhauer da' un'immagine negativa della donna, disprezzandola e considerandola inferiore. Egli descrive una donna sottomessa all'uomo, legata ai suoi vincoli sociali. In merito alla donna egli afferma: Quando le leggi concessero alle donne gli stessi diritti degli uomini avrebbero anche dovuto munirle di unintelligenza maschile". Nel corso della storia molto importante stato il ruolo delle suffragette, le quali hanno iniziato a rivendicare i loro diritti sul piano economico, politico e sociale.

10

26 FEbbRaIO 2014, mERCOLED

Laccordo

nazionale firmato in data recentemente per i lavoratori a progetto operanti nei call center ha avuto come epilogo a Siracusa la conciliazione firmata in sede sindacale di settanta risorse tutte assistite dalla segreteria Slc Cgil di Siracusa nella persona del Segretario Salvo Amara. Laccordo nazionale dell1 agosto 2013 seguito dallaccordo regionale del 29 gennaio 2014 hanno dato spunto a questa segreteria nel continuare il discorso intrapreso con i lavoratori dei Call Center, i punti salienti dellaccordo sono; aggancio alla retribuzione oraria dei singoli collaboratori al 2 livello retributivo del contratto collettivo nazionale di lavoro delle Telecomunicazioni partendo da una percentuale del 60% alla data odierna

Futuro per chi nei call center


per arrivare in modo graduale al 100% al primo Gennaio 2018. Costituzione di un Ente Bilaterale (01 luglio 2014) per il sostegno delle criticit quali : sostegno al reddito ,interventi di formazione, ecc.. Realizzazione di una graduatoria che tenga conto dellanzianit di servizio dei lavoratori del centro a partire dai quattro mesi precedenti il 01 agosto 2013 per la stipula di nuovi contratti di collaborazione. Possibilit di individuare nel sito una lavoratrice o un lavoratore che rappresenti i lavoratori Lap. Opportunit da parte dei lavoratori di riunirsi in assemblea per sei ore annue nel posto di lavoro e nella contrattazione regionale si superato il paletto dellanzianit di servizio del 01 agosto 2013 facendola risultare invece quella della prima contrattualizzazione del lavoratore in azienda. Di fatto i collaboratori potranno contare su un fisso mensile, a cui si aggiungeranno tutti i compensi previsti al raggiungimento degli obbiettivi prefissati. L aggancio al Contratto Collettivo Nazionale di lavoro delle Telecomunicazioni di fatto lega questa tipologia di lavoratori atipici ai lavoratori a tempo indeterminato e determinato, del settore, con tutte le caratteristiche che vanno dal rinnovo triennale a tutti gli elementi distintivi che ogni rinnovo porta con se. La politica dei piccoli passi, che questa organizzazione, si prefigge di attuare in questo settore spiegano in Cgil risultata vincente ,la crescita di iscritti oltre al conseguimento dei pur minimi diritti per la tutela delle lavoratori ci fa

Presa di posizione del sindacato a favore della categoria del precariato

Indifferibile la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa

Citt: Oggi lavvio del gemellaggio


26 FEbbRaIO 2014, mERCOLED

11

sperare in un futuro migliore per questi collaboratori. Per centro chiamate, pi spesso call center (call centre in inglese britannico), s'intende l'insieme dei dispositivi, dei sistemi informatici e delle risorse umane atti a gestire, in modo ottimizzato, le chiamate telefoniche da e verso un'azienda. L'attivit di un call center pu essere svolta da operatori specializzati e/o risponditori automatici interattivi Ivr. Gli operatori e i risponditori automatici possono offrire informazioni, attivare servizi, fornire assistenza tecnica, offrire servizi di prenotazione, consentire acquisti e organizzare campagne promozionali (telemarketing). Il cuore di un centro chiamate una centrale telefonica Pbx capace di gestire code Acd di chiamate telefoniche. Una chiamata in ingresso pu essere accodata in attesa (spesso con musica) di una risorsa telefonica (un operatore o un Ivr). Un singolo call center un'infrastruttura unica che pu essere composta da un insieme di sistemi Pabx, Ivr e operatori distribuiti sull'intero territorio nazionale o finanche internazionale anche supportato da tecnologie Voice over Ip. Un centro chiamate pu avere integrazione Cti con apparati informatici. Tali dispositivi permettono sia di collezionare informazioni di performance sul livello di servizio offerto, sia di far lavorare gli operatori con l'ausilio di un computer per ottenere informazioni ausiliare sul chiamante. Pi nel dettaglio, una chiamata proviene, di solito, da linea digitale Isdn.

Siracusa e Perugia ge-

Annotato in agenda per stamani alle 10,00 lavvio ufficiale delle attivit collegate al sodalizio
traffico. Il gemellaggio un legame simbolico stabilito per sviluppare strette relazioni politiche, economiche e culturali. Esistono vari tipi di gemellaggio, fra istituzioni, enti, scuole. Queste unioni vengono costituite per favorire relazioni umane e culturali tra i due soggetti o enti che effettuano il gemellaggio. Il pi conosciuto, ispirato da comuni ideali di pace e benessere, quello costituito fra due comuni dello stesso Stato o di Stati diversi. Tali gemellaggi vengono stabiliti tra paesi, a volte anche lontani fra di loro, ma che hanno, nelle loro storie o origini, punti in comune nei quali riconoscersi. A tale scopo le amministrazioni comunali, nel caso di citt, o i soggetti, nel caso di altri tipi di gemellaggio, portano avanti una serie di iniziative atte a rafforzare il rapporto tra i due gemellati e far conoscere le loro realt all'altro. Tra le varie iniziative si possono annoverare viaggi-scambio fra componenti delle due

Siracusa e la citt umbra di Perugia nel segno dellottimizzazione della mobilit urbana

a costruzione del nuovo ospedale di Siracusa non pi procrastinabile considerate le condizioni strutturali dellattuale nosocomio. Lo affermano il sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo e il commissario straordinario dellAsp di Siracusa Mario Zappia, i quali sullargomento hanno intrapreso assieme agli uffici competenti dei rispettivi Enti una fitta interlocuzione atta ad individuare soluzioni per abbreviare i tempi i cui esiti sono stati comunicati, con una nota a firma congiunta, allassessore regionale della Salute Lucia Borsellino. Nella lettera Garozzo e Zappia ribadiscono la volont dei due Enti, nel superiore interesse dei cittadini di tutta la provincia, di portare a definizione, nei tempi pi brevi possibili, liter per la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa proponendo anche soluzioni alternative per larea dove dovr sorgere il nuovo nosocomio che potrebbero velocizzare il percorso. Nelle more della definizione dei procedimenti che attengono sia alla copertura finanziaria pari a 110 milioni di euro - per cui gli Uffici ministeriali si sono gi pronunciati a favore avendo ricompreso la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa nel Documento unitario di programmazione degli investimenti sanitari in Sicilia - che allesproprio dei terreni nellarea attualmente individuata nonch alla alienazione di beni immobili di propriet dellAzienda per coprire i restanti costi pari a 30 milioni di euro, cos come concordato con lAssessorato, nella nota si fa presente che il Comune ha manifestato allAsp anche la disponibilit a poter indicare delle aree alternative, allocate nei pressi degli svincoli autostradali, sulle quali potrebbe sorgere il nuovo nosocomio. In ogni caso andranno previste aree in posizione strategica sia per flusso veicolare che per facilit di raggiungimento da parte dei cittadini provenienti da Siracusa e dalla provincia. Sia che venga assunta la decisione di mantenere la proposta originaria nella zona destinata dal vigente piano regolatore, sia che venga assunta la decisione di optare per aree alternative scrivono il primo cittadino e il commissario straordinario allassessore regionale della Salute si ribadisce la volont delle scriventi Amministrazioni di sollecitare con insistenza al fine di definire nei tempi pi brevi possibili la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa. Con lassistenza ospedaliera viene garantito laccesso gratuito ai ricoveri ospedalieri necessari per trattare condizioni patologiche indifferibili che richiedono interventi diagnostico-terapeutici di emergenza o di urgenza, patologie acute non pi gestibili in ambito ambulatoriale o domiciliare, nonch condizioni patologiche di lunga durata che rendono necessario un trattamento diagnostico e terapeutico non erogabile in forma extra ospedaliera. Il ricovero pu essere: di urgenza, ordinario, programmato, di assistenza a ciclo diurno (Day Hospital). Salvatore Rizza

mellate nel segno della mobilit sostenibile e dello scambio di buone pratiche nellambito del progetto Agire finanziato con i fondi europei 2007-2013. A un anno dal via libera della Regione e poco pi di due mesi da quello del romano, le due citt si incontreranno stamani stesso a partire dalle 10 nella sala Archimede di piazza Minerva 5, per lavvio ufficiale delle attivit congiunte. Alla riunione, che si protrarr fino al pomeriggio, parteciperanno anche dirigenti e funzionari della Direzione generale per la politica regionale unitaria comunitaria del ministero per lo Sviluppo economico e un rappresentante di Invitalia. Il programma, denominato Per-Sir verso la smart city, mira a ottenere il trasferimento di modelli per la mobilit sostenibile mettendo a frutto le esperienze positive fatte da Perugia con i progetti Concerto e Info city. Concerto, attuato da enti locali di ben nove regio-

ni con caratteristiche simili a Siracusa, prevede la realizzazione di un sistema condiviso per il controllo e la gestione del traffico in zone protette di valore storico, culturale e naturalistico. Esso d la possibilit agli operatori del trasporto e agli operatori turistici che offrono un servizio di qualit e a basso impatto, di acquisire il diritto di

accesso alle aree sensibili; inoltre, permette il monitoraggio in tempo reale dei flussi di persone e veicoli. Il progetto Info city prevede la creazione di un sistema di mobilit multimodale capace di fornire uninformazione funzionale alle reali esigenze dellutenza, prima e durante lo spostamento, rispetto allofferta complessiva di trasporto e alle condizioni del

realt o iniziative comuni come concerti, convegni o mostre. Il gemellaggio fa parte della vita dell'Europa sin dai primi anni cinquanta e ha avvicinato molte persone di paesi diversi. Sebbene continui a crescere e a svilupparsi, a volte difficile trovare informazioni affidabili e aggiornate sul gemellaggio in un unico luogo. Il centro storico di Perugia si adagia su un'acropoli che sorge all'altezza di circa 450 m sul livello medio marino. Nel punto pi alto, Porta Sole, l'altezza di 494 metri, caratteristica che ne fa la citt italiana pi popolata fra quelle poste ad un'altitudine superiore a 250 metri. Il centro storico si sviluppa intorno a questo punto e sul crinale dei colli che da esso dipartono, formando una acropoli e cinque borghi medievali prolungati su cinque porte. All'originaria cinta delle mura etrusche, lunga 3 km, si aggiunse nel Duecento e nel Trecento una nuova e definitiva murazione lunga 9 km, quasi del tutto integra.

Lassociazione culturale italotedesca proporr la pellicola di Fritz Lang alle 17,00 di sabato 28 febbraio

LAcit,

Anche i boia muoiono al museo del cinema


Tutto concentrato sui fatti, sostenuto da un ritmo teso e da una fotografia chiaroscurata di James Wong Howe, un film di propaganda da giudicare nel suo contesto storico che tuttavia rivela la maestria di Lang. Le musiche di Hanns Eisler furono candidate all'Oscar. Al termine del film, per gli amici, che vorranno parteciparvi, prevista una riunione conviviale presso il ristorante Il Porto Grande, sito in via dei Mille n. 37/41. Fritz Lang, pseudonimo di Friedrich Christian Anton Lang (Vienna, 5 dicembre 1890 Beverly Hills, 2 agosto 1976), stato un regista e sceneggiatore austriaco. Il suo ruolo nella storia del cinema unanimemente considerato di primaria importanza. stato definito "uno dei maestri universalmente riconosciuti del cinema" (Aurlien Ferenczi), "il pi grande maestro del cinema tedesco" (Sandro Bernardi), "il simbolo stesso del cinema" (Jean Luc Godard, che ha voluto come regista nel suo film Il disprezzo). Fritz Lang uno dei primi registi consapevoli del proprio ruolo creativo: In quarant'anni di attivit ha realizzato un'opera imponente. Dal 1919 al 1960, Fritz Lang ha girato 15 film muti e 30 sonori. Ha attraversato il melodramma, le avventure da feuilleton, la storia edificante, la leggenda, la fantascienza, lo spionaggio, il poliziesco talvolta psicanalitico, la commedia musicale e non, la testimonianza sociale, il western, il film resistenziale o di guerra. Inizia la sua carriera con grande successo nella Germania della Repubblica di Weimar, con l'avvento

Associazione Culturale Italotedesca comunica che venerd 28 febbraio, alle 17,30, presso il Museo del Cinema di via Alagona, 45, sar proiettato il film Anche i Boia muoiono (1943) di Fritz Lang, (biglietto di ingresso 4 Euro). Nel 1942 a Praga l'uccisione del Reichsprotektor Hans Heydrich scatena una pesante repressione nazista. L'attentatore si nascosto in citt, ma, per evitare rappresaglie sulla popolazione civile, la Resistenza consegna agli occupanti un collaborazionista, procurando false prove della sua colpevolezza. Alla sceneggiatura, con John Wexley e il regista, collabor Bertolt Brecht il cui nome non figura nei titoli perch Wexley pretese di essere accreditato da solo.

di Hitler al governo sceglie l'esilio, vive una breve parentesi in Francia, ricomincia da capo in America, a Hollywood, e ritorna infine in Europa nell'ultimo periodo. Vicino alle correnti artistiche cinematografiche a lui contemporanee, la scuola espressionista tedesca, il teatro da camera Kammerspiel e il movimento denominato Nuova oggettivit (Neue Sachlichkeit), non si identifica in nessuna di esse. Lotte Eisner, conoscitrice profonda del suo lavoro, afferma che "...la ricca personalit di Fritz Lang e la complessit della sua opera impediscono di schedare il regista sotto una semplice etichetta". Di se stesso Lang dice: Innanzitutto dovrei dire: io sono una persona che guarda. Recepisco le esperienze solo attraverso gli occhi

Schettino chiede Monza: ristoratore si d fuoco di salire per protesta, ustionati due agenti sulla Concordia
Luomo contestava la costruzione delle barriere: i lavori avevano messo in ginocchio il suo locale
Un uomo si dato fuoco luned sera per protestare contro la costruzione di barriere anti-rumore davanti al suo ristorante. accaduto poco dopo le 22, in viale Lombardia, a Monza. Il comandante della Polizia stradale di Seregno rimasto ustionato insieme ad un agente: entrambi si sono gettati sul commerciante che si cosparso di benzina e poi si incendiato. IN DIFFICOLTA ECONOMICHE- Aveva investito tutti i suoi soldi in un bar tavola calda, da anni in difficolt a causa dei lavori per la realizzazione del tunnel urbano in viale Lombardia a Monza: stata la disperazione a spingere il ristoratore, Carlo De Gaetano, a darsi fuoco. Per salvarlo dalle fiamme sono rimasti feriti il comandante della polizia stradale di Seregno, Gabriele Fersini, e uno degli agenti, Lorenzo Lucarini. Il proprietario del bar Raffaello, al civico 260 di viale Lombardia, protestava con gli altri commercianti gi da alcune settimane, proprio per evitare il posizionamento di quelle barriere anti rumore che

12

26 FEBBRAIO 2014, MERCOLED

26 FEbbRaIO 2014, mERCOLED

13

di Arturo Messina Saffo fu la prima donna greca che scrisse nel modo pi elevato, sublime, un diario lirico, dove cant i suoi sentimenti, le sue ansie, i suoi dolori, sostenendo che <la cosa pi bella quella che si ama>, quindi la propria tavola di valori, lautonomia del singolo a scegliersi la propria vita. Cos ha cominciato a dirci la prof.ssa Letizia Raudino, assessore alla Cultura di Noto, accettando di parlarci sul bel grappolo di interessanti iniziative tutte al femminile che hanno avuto inizio il 14 febbraio, festa do San Valentino, protettore degli innamorati e si concluderanno l8 marzo, festa della donna. Ecco perch possiamo dire che la poetessa Mariannina Coffa da considerarsi la Saffo netina- ha poi aggiunto- Potremmo anche accostarla alla nobilissima figura di donna che fu Santa Caterina, considerando che la santa senese rifiut fermamente di andare a nozze cui laveva destinata il padre, il tintore Lapa Piagenti e, tagliatisi i capelli, prefer farsi suora, divenendo cos lantesignana dello spirito libero che doveva iniziare con il periodo rinascimentale, in cui cominci a prevalere la personalit umana. Del resto, se Santa Caterina ebbe lestasi religiosa e le contemplazioni paradisiache, Marianna dopo una stagione poetica damore e patria, si introdusse al messaggio poetico esoterico non avendo avuto la forza di opporsi alle nozze con il giovane che le imposero i genitori, che erano tra i pi illustri del <giardino del barocco>. Pertanto la sua vita fu un tormento, anche perch non ebbe il coraggio di risolvere la situazione con la tradizionale fuitina che le propose chi lamava sinceramente e che lei amava altrettanto: il giovane musicista Ascenso Maceri, che non le perdon mai questa debolezza, di non essersi ribellata ai voleri dei superbi ma insensibili genitori. Troppo tardi fu la sua decisione di ribellarsi, come fu prematura la sua volont di arrivare al divorzio, che allora non cera; comunque fu una

offuscherebbero le facciate delle attivit e, a detta dei proprietari, impedirebbero sosta ed accesso di mezzi nei passaggi carrai. Questa sera, in vista della posa definitiva delle barriere, De Gaetano ha intriso di benzina una coperta, minacciando di darsi fuoco. In pochi attimi sul posto arrivata una volante della polizia stradale di Seregno. Luomo, per nulla inten-

zionato a desistere, ha dato fuoco alla coperta e poi ci salito sopra. I due poliziotti sono intervenuti gettandosi sulluomo: tutti e tre sono stati soccorsi da vigili del fuoco e operatori del 118. Le loro condizioni non destano attualmente preoccupazione, anche se il commerciante ed uno dei poliziotti hanno riportato ustioni estese su tutto il corpo.

GROSSETO - Tra i giudici e i periti che gioved saliranno sul relitto della Concordia per l'ultimo sopralluogo per la perizia al generatore di emergenza, potrebbe anche esserci l'ex comandante Francesco Schettino che ha chiesto, tramite i suoi legali al tribunale di Grosseto, di poter salire di nuovo sulla nave. Se i giudici daranno l'ok, Schettino potr quindi tornare a bordo della Concordia, dal giorno del naufragio. Intanto, la Procura di Grosseto avrebbe aperto un nuovo fascicolo di inchiesta nell'ambito della vicenda della Costa Concordia a carico di dirigenti incaricati di Costa Crociere. quanto si apprende a Grosseto. Sarebbero almeno due le persone indagate. Il fascicolo riguarda i reati di violazione dei sigilli e modifica dello stato dei luoghi relativamente all'area della nave Costa Concordia posta sotto sequestro. Ci sarebbero state perquisizioni a Genova e in altre citt. Tra le misure che la Procura sta valutando a carico degli indagati c' il divieto di dimora all'Isola del Giglio.

Dal 14 febbraio, festa degli innamorati, all8 marzo, festa della donna, un bel grappolo di interessanti iniziative tutte al femminile
ben chiara dimostrazione di voler far valere la propria personalit: per questo da considerarsi unanticipazione del modello di donna dei nostri giorni. -Perch questa lodevole e cos nutrita programmazione di incontri lavete chiamata Semaforo Rosa? Questo un concetto prettamente al femminile: mettiamo la festa di San Valentino al centro di questo attraversamento, di questiter della relazione amorosa rivolto soprattutto alle nuove generazioni, il cui centro la figura della poetessa netina Marianna Coffa, che considerata un emblema non solo per la nostra citt, ma una figura dell800 in toto, perch incarna in qualche modo un modello della figura femminile eccezionale, sia per i suoi tempi sia per i tempi moderni, contemporanei. -C stato qualcuno che ha gi scritto un libro su questa figura eccezionale di donna? Su Marianna Coffa c una grande letteratura, che noi additiamo nel nostro progetto, allinterno del quale c sicuramente tutto da relazionarsi con la nostra identit, da connettersi alla nostra sfera, per renderci veramente protagonisti del presente, partendo da quanto gi di molto significativo troviamo nel nostro territorio, da indicarlo come modello alla societ del nostro presente. Quindi abbiamo parlato di modelli femminili, della violenza che ancora oggi subisce la donna, che non raramente si uguaglia alla violenza che sub la nostra illustre concittadina. Pertanto abbiamo ritenuto di avvalerci della partecipazione di esperte giuriste, come le avvocatesse Tiralongo e Romano, la psicoterapeuta Spagnuolo, che appunto ha parlato sullaitia, ossia delle cause della violenza, sui vari aspetti dellamore, sul rispetto e la reciprocit, la cultura che la base dellamore e della sinurgia sociale, familiare e privata. -Di recente la ben nota scrittrice siracusana Vittoria De Marco Veneziano ha pubblicato uno dei suoi pregevoli libri intitolato Tante donne tutte di mio gustoe altre: lavete inserito nel vostro progetto? Il nostro progetto ha accolto tantissime persone del mondo della cultura, dello spettacolo: stiamo portando avanti, tra laltro, un laboratorio teatrale, condotto dalla nota attrice Lucia Sardo, rivolto alle nostre ragazze e ragazzi del liceo, che avr come conclusione un spettacolo teatrale che si terr l8 marzo. Il testo di Pina Di Lorenzo: La nave delle spose, che parla delle giovani spose che partivano allinizio del Novecento verso i continenti, lAustralia, lAmerica, attraversando un oceano di incertezze e di paureLa spettacolo sar proprio a conclusione, l8 Marzo, giorno in cui ci sar anche unaltra interessante performance sulla gradinata del duomo, insieme alla banda musicale di Noto, al femminile. Ci sar anche un contro, anchesso al femminile, con la magistrato dott.ssa. Lo Iacono, che parler di Luigi Pirandello. Sar una giornata interamente dedicata a mille sfaccettature del vasto tema che verr trattato da diverse altre personalit della cultura, del cinema, come la Romano, del teatro come Franca Maria De Monte, del giornalismo come Bramante che parler di come viene affrontato il tema sulla donna attraverso tanti canali, come il giornale, la televisione, la moda, il mercatoal fine di rimuovere questa specie di falsa immagine al femminile -Parlando dellemancipazione della donna, che differenza c tra ieri e oggi nel nostro territorio? Debbo dire che dei grandi passi sono stati fatti; ma ancora ne dobbiamo fare tanti altri, soprattutto per quanto riguarda la partecipazione della donna nella conduzione sociale e politica, dove ancora la donna non ha conseguito la parit che le spetta. Ma stiamo imperterritamente avanzando!

Ricordando la Saffo netina

La pattuglia dei Carabinieri che ha bloccato lattivit dei due pregiudicati ha anche provveduto al sequestro del mezzo utilizzato perch privo della copertura assicurativa.

14

26 FEbbRaIO 2014, mERCOLED

Cronaca: Circolando in motoape sottraevano cavi di rame


dei furti di rame diventa la piaga delle aree rurali del sud est che sta mettendo in ginocchio intere contrade private di energia elettrica e collegamenti telefonici per giorni interi. Lincessante attivit di controllo delle aree rurali effettuata nelle campagne tra Vittoria e Scoglitti continua a dare i suoi frutti ponendosi quale obiettivo precipuo quello di garantire maggiore sicurezza e di conseguenza serenit ai residenti in quelle zone. Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Scoglitti hanno tratto in arresto: Violante Giancorrado, vittoriese classe 64, residente a Comiso, di fatto domiciliato a Vittoria, convivente, disoccupato, pluripregiudicato, in atto sottoposto alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno; Ficicchia Daniele, vittoriese classe 90, ivi residente, convivente, disoccupato, pluripregiudicato, poich sorpresi a caricare su una Moto Ape 50, priva di copertura assicurativa, di propriet del Ficicchia, un cavo Telecom Italia Spa della lunghezza complessi-

In foto, Danilele Ficicchia.

In foto, Giancorrado Violante.

Quella

va di circa metri 230 e del diametro di centimetri 5 asportato precedentemente da alcuni pali telefonici siti in quella Contrada Resin-Anguilla, per un peso complessivo di 600 chili circa, teatro recente di diversi furti sia di cavi elettri-

ci che telefonici. I militari decidevano di approfondire la perquisizione veicolare rinvenendo attrezzi (un martello modello carpentiere, di una pinza, una cacciavite) utilizzati per la commissione del reato, il tutto posto sotto seque-

stro unitamente al veicolo usato per commettere il reato. Il due, a seguito della loro condotta e alla luce dei precedenti penali specifici per reati contro patrimonio, venivano immediatamente tratti in arresto e condotti presso la caserma della frazione rivierasca, da dove al termine delle formalit di rito, veniva tradotti e associati presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dellAutorit Giudiziaria iblea davanti la quale dovr rispondere del reato di furto di materiale sottratto ad infrastrutture destinate all'erogazione di telecomunicazioni e gestite da privati in regime di concessione pubblica, fattispecie criminale specifica introdotta dal pacchetto sicurezza 2013 proprio per far fronte allemergenza dei furti di rame. Il Violante dovr altres rispondere di violazione delle prescrizioni alla Sorveglianza Speciale di P.S. cui era sottoposto che gli impone tra laltro lobbligo di vivere onestamente e nel rispetto della legge. Il Ficicchia era stato appena rimesso in libert da circa un mese dopo che era stato sottoposto agli arresti domiciliari per diverso tempo sempre per reati contro il patrimonio. La Compagnia dei Carabinieri di Vittoria nellambito del contrasto a tale fenomeno criminale nellultimo biennio ha arrestato, in diverse occasioni, 25 soggetti e recuperati 8 mila, 500 chili circa di cavi elettrici, attivit che proseguir nei prossimi giorni. Il fenomeno criminale dei furti di rame colpisce societ operanti nel settore dei trasporti, dell'energia e delle telecomunicazioni, nonch aziende elettrotecniche ed elettroniche attive nella produzione e nell'utilizzazione di beni prodotti con limpiego di rame. Questi furti, oltre a provocare linterruzione di pubblici servizi essenziali con ripercussioni di natura economica e sociale di particolare rilievo, possono avere conseguenze per quanto riguarda la sicurezza e l'ordine pubblico. Per monitorare il fenomeno e mantenere alto il livello di attenzione delle istituzioni preposte alla tutela dei beni e della sicurezza del cittadino, stato creato lOsservatorio nazionale sui furti di rame; istituito presso il dipartimento della Pubblica sicurezza.

SPORT Siracusa
In tempi di calcio globale lidea che si ha del giocatore-tipo quella che devessere in grado di ricoprire tutti i ruoli. Chess, si ingaggia un terzino ? E questi, alloccorrenza, deve adattarsi a fare anche il centrocampista e, se del caso, anche lattaccante. E viceversa. Insomma, una vera e propria rivoluzione che non tiene conto delle attitudini dei singoli giocatori. Una nuova, curiosa tendenza che deve aver fatto proseliti anche dalle nostre parti se vero che dallinizio di questo campionato non facciamo altro che assistere a questo tipo di adattamenti. Ne citiaLa pagella di Libert Siracusa-S.Gregorio 3-0 6 6 6 7 6 6 7 6 6 n.g. 6 7 7 n.g. 6 Russo Lombardo Matinella Chiariello Liistro Garrasi Calabrese Visone Bufalino (Lentini) Frittitta (Carbonaro) Palmiteri (Scarano) Strano

26 FEbbRaIO 2014, MERCOLED

15

Alla fine la convinzione che per la trasferta di Modica occorre un altro Siracusa
cessit virt e giocare da prima punta invece che da rifinitore, salvo poi a contestarlo perch non segnava reti a palate. Lesperienza al Siracusa non devessere comunque servita a niente se si continua a presumere di poter giocare senza centrocampisti di appoggio per gli attaccanti, tentando di trasformare capitano Calabrese, in occasione delle frequenti pause di Visone, da generoso cursore e rottamatore di trame avversarie, in suggeritore o, addirittura, in fine dicitore. Contro il San Gregorio abbiamo cos assistito allennesima edizione della frattura fra centrocampo e attacco che affligge il Siracusa e che lo ha costretto a balbettare per quasi tutto il primo tempo, complice anche la non eccellente giornata di Bufalino e Frittitta. Le cose sono cominciate a migliorare quando Pippo Strano si reso conto che bisognava invertire i ruoli dei due esterni e avanzare di una decina di metri il baricentro della squadra e per il San Gregorio stata notte fonda . Ma prima che leffervescenza giovanile degli etnei evaporasse fino a scomparire, c stato posto per lo spavento domenica-

Battuto il San Gregorio, ma quanta fatica!

Nonostante il rotondo punteggio e una vittoria mai in discussione

Partita combattuta a Reggio Calabria tra le Formiche e la squadra di casa della Pro Reggina, con il risultato finale che arride alle calabresi, che conquistano lintera posta in palio nonostante lo striminzito 1 a 0 finale, maturato grazie alla rete realizzata nel corso della prima frazione di gioco. Prestazione di alto profilo agonistico delle siracusane,

Calcio a 5 A/F. Per le Formiche sconfitta con onore


che hanno fatto ampiamente dimenticare la sconfitta che avevano subito al Palalobello da parte delle stesse avversarie. Ovviamente, molta delusione per il punteggio finale, accompagnata alla convinzione di avere messo in piedi, quando la stagione lentamente volge al termine, un roster che merita davvero la permanenza nella massima serie agonistica. Ammonizioni per Basile, Malato, Trigilio e Cerruto che testimoniano lintensit con cui stato vissuto il match. Prossimo appuntamento domenica pomeriggio in casa contro la Jordan, fanalino di coda ma ampiamente rinforzatasi durante il mercato di dicembre e adesso a quota nove punti.

mo uno per tutti. Quello di Carmelo Bonarrigo, costretto a fare di ne-

le, gentilmente offerto dalla premiata ditta Matinella & Liistro che liberava Garozzo a tu per tu con Russo. Gran legnata dellattaccante etneo e traversa timbrata in pieno che consigliava Strano alla girandola dei cambi. Il pi azzeccato dei quali fu senza dubbio quello di Carbonaro per Frittitta che vivacizz la manovra e che port prima al raddoppio e poi alla terza segnatura , prima del tutti a casa con un pensiero fisso: quello che per uscire indenne dalla trasferta di Modica occorre sicuramente un altro Siracusa. Armando Galea

Scherma. A Baronissi buona la prova del Club Scherma Siracusa


I fiorettisti siciliani dominano alla seconda prova di qualificazione Zona Sud in programma, a Baronissi. Nel fioretto maschile, sono sette i siciliani tra i primi otto, vince l'atleta del C.U.S. Catania Andrea Enrico Sanfilippo (nella foto), secondo Antonino Bianco (Mazara Scherma). Sul podio anche Klejvis Imeraj (Conad Modica) e Stefano Paradiso (C.U.S. Catania), 5 Ettore Mallia (Conad Modica), 7 Stefano ola Maltese (Conad Modica), 5^Carolina Cavallo (Conad Modica), 6^Alessandra Ferro (C.U.S. Catania) e 8^Greta Bordieri (C.S. Siracusa). Nella sciabola maschile terzo posto di Paolo Mustacchia (Mazara Scherma). Nella prova di serie C2 a squadre di Spada Maschile, 4 Club Scherma Siracusa, 6 Celi Messina, 8^ Conad Modica e 16^ Ginnastica e Scherma Iblea. S.C.

Pedriglieri (Conad Modica) e 8 Francesco Ferro (C.U.S. Catania). Nel fioretto femminile, 1^Valentina Arena (C.U.S. Catania), 3^Pa-

LAlbatro di mister Vinci chiude la Regular Season della Serie A1 Maschile, con una vittoria, la nona assoluta in sedici gare disputate, raggiungendo cos la salvezza diretta, passando dai play off. A lasciare strada agli aretusei nellultimo atto del campionato stato il Cus Chieti di mister Silvano Seca, di fronte ad un PalaLoBello affollato di tifosi. Calvo e compagni, sono riusciti a riscattare la sconfitta esterna contro il Fondi, giocando una partita precisa in ogni fondamento e mettendo in mostra una promettente condizione fisica e tecnica in vista dei Play off scudetto, a cui arriveranno come terza forza di questo girone ed un bonus di 2 punti a corredo. I play off inizieranno 8 marzo, al meglio di due gare su tre. Adesso per Vasquez e compagni qualche giorno di riposo prima di rituffarsi sul parquet del PalaLoBello per prepararsi al meglio alla disputa dei play off. Poi, come recita un vecchio adagio che lappetito vien mangiando,sicuramente Fasano,Fondi,e Benevento, troveranno nel loro cammino gli aretusei molto affamati. Sono contento per lobiettivo raggiunto- ha commentato mister Vinci- per i ragazzi, per la societ ed infine anche per me stesso. Siamo andata oltre ogni pi rosea aspettativa . Questo ci rende orgogliosi del lavoro fin qui fatto e mi auguro che lo sia di questo anche la nostra citt. Sono contento,finalmente, di aver avuto lamministrazione comunale, vicina al nostro progetto e di questo li ringrazio apertamente. Adesso il nostro cammino in questi play off sar sicuramente in salita e molto pi insidioso, ma noi cercheremo di giocare con molta umilt costruendo gara dopo gara i nostri play off. Raggiunto il nostro obbiettivo,la salvezza, disputeremo i play off con tanta determinazione, come abbiamo sempre fatto, ma anche con pi tranquillit e disinvoltura e di questo se ne avvantagger sicuramente il nostro gioco.

Pallamano A1/M. L'Albatro batte Chieti e si apre la porta dei play off

16

26 FEbbRAIO 2014 MERCOLED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Off erta valida fi no al 28/02/2014 solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Off erta valida fi no al 28/02/2014 solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.