Sei sulla pagina 1di 198

Milano - 2012/2013

Facolt di

Economia

Guida dello studente


Milano
a.a. 2012 - 2013

ECONOMIA

www.unicatt.it

www.unicatt.it

UNIVERSIT CATTOLICA DEL SACRO CUORE 20123 MILANO Largo A. Gemelli 1

GUIDA DELLA FACOLT DI ECONOMIA


Piani di studio

Anno Accademico 2012/2013

2012eco.p65

19/07/2012, 10.21

INDICE
Saluto del Rettore .................................................................................. pag. Finalit e struttura dell'Universit Cattolica del Sacro Cuore ............ pag. Carattere e Finalit ................................... ....................................... Organi e Strutture accademiche.................................. ...................... Organi e Strutture amministrative.................................. ................... I percorsi di studio nell'ordinamento vigente (D.M. n. 270/2004) ..... pag. 7 9 9 10 11 13

PRESENTAZIONE La Facolt e il suo sviluppo .................................................................. pag. Il corpo docente ....................................................................................... PIANI DI STUDIO Lauree triennali ....................................................................................... pag. Lauree triennali (corsi mattino-pomeriggio) .............................................. pag. Laurea in Economia e gestione aziendale .................................................. pag. Profili in lingua italiana ................................................................................ Piani di studio per gli studenti immatricolati dall'a.a. 2011/2012 .......
Piani di studio per gli studenti che nell'a.a. 2012/2013 si iscrivono al III anno di corso .................................................................................... English Profile ............................................................................................... Laurea in Economia e legislazione d'impresa ............................................ pag. Laurea in Economia delle imprese e dei mercati ....................................... pag. Profili in lingua italiana ................................................................................ Piani di studio per gli studenti immatricolati dall'a.a. 2011/2012 ....... Piani di studio per gli studenti che nell'a.a. 2012/2013 si iscrivono al III anno di corso .................................................................................... English Profile ............................................................................................... Tirocinio ............................................................................................................. pag.

19 22

25 28 28 31 31 35 39 41 47 50 50 53 55 57

Laurea triennale (corsi tardo pomeridiano-serali) .................................... pag. Laurea in Economia e gestione aziendale .................................................. pag.
Elenco alfabetico degli insegnamenti dei corsi di laurea triennali con relativo codice di settore scientifico disciplinare ............................. pag.

58 60 63 67 69 69 81 93 111 119 121

L'offerta formativa dopo la laurea triennale ....................................... pag. Lauree magistrali (corsi mattino-pomeriggio) ................................. pag. Laurea in Economia ...................................................................................... pag.
Laurea in Economia e legislazione d'impresa ............................................ pag. Laurea in Management per l'impresa .......................................................... pag. Laurea in Mercati e strategie d'impresa ...................................................... pag. Regole per la presentazione dei piani di studio delle lauree magistrali ...... pag. Stage di progetto .............................................................................................. pag.

Laurea magistrale (corsi tardo pomeridiano-serali) ........................... pag. 123 Laurea in Mercati e strategie d'impresa ...................................................... pag. 124
Elenco alfabetico degli insegnamenti dei corsi di laurea magistrale con relativo codice di settore scientifico disciplinare ............................... pag. Master universitari ........................................................................................ pag. Dottorati di ricerca e Scuole di dottorato ................................................... pag.

132 136 152

Programmi dei corsi ................................................................................ pag. 153 Elenco degli insegnamenti e relativi docenti incaricati ....................... pag. 155 Corsi di Teologia ..................................................................................... pag. 165 Servizio Linguistico d'Ateneo (SeLdA) ................................................ pag. 167 Norme amministrative ............................................................................ pag. Norme per l'immatricolazione................................... ........................ Pratiche amministrative............................ ......................................... Norme per adempimenti di segreteria ............................... .................
Tasse e contributi .......................................................................................... Norme di comportamento............................... ................................... Norme per mantenere la sicurezza in Universit: sicurezza, salute e ambiente................. ........................................... Personale dell'Universit.............................. ..................................... Norme di garanzia del funzionamento dei servizi essenziali...................

171 171 174 185 186 187 187 190 191

Servizi dell'Universit per gli studenti .................................................. pag. 193

Gentile Studente, gli anni universitari rappresentano uno dei momenti pi belli e felici nella crescita umana e professionale di ogni persona. Tanto pi lo sono nella nostra Universit, che si distingue per lofferta formativa articolata e pluridisciplinare, per la metodologia rigorosa degli studi e della ricerca scientifica, per lo stretto legame con il mondo del lavoro e delle professioni, per le molteplici opportunit, aperte agli studenti, di stage ed esperienze internazionali. LUniversit Cattolica del Sacro Cuore il pi importante Ateneo cattolico dEuropa. anche lunica Universit italiana che pu vantare una dimensione veramente nazionale, con cinque sedi: Milano, Brescia, Piacenza-Cremona, Campobasso e Roma con il Policlinico universitario Agostino Gemelli. A partire dalla fondazione milanese del nostro Ateneo, nel 1921, migliaia di persone si sono laureate in Universit Cattolica raggiungendo traguardi rilevanti e spesso eccellenti nei diversi ambiti professionali. Come Universit Cattolica - una Universit che ha inscritte nel proprio codice genetico la vocazione universale e la fedelt al Vangelo - il nostro Ateneo vuole essere il luogo speciale dove realizzare un dialogo fecondo con gli uomini di tutte le culture, alla luce dellamicizia tra ragione e fede. Come comunit di vita e ricerca, lUniversit chiede agli studenti di partecipare intensamente e costantemente alla vita accademica, usando nel modo migliore le numerose occasioni di crescita che essa offre quotidianamente. Con i suoi corsi di laurea, con i master di primo e secondo livello, con i dottorati di ricerca e le Alte Scuole, lUniversit Cattolica del Sacro Cuore d la possibilit di vivere in pienezza e con soddisfazione limpegno dello studio e lincontro con i docenti. Questa guida, destinata ad accompagnare i Suoi studi nel nuovo anno accademico, offre tutte le informazioni essenziali per conoscere la Sua facolt. Trover invece il programma dei corsi, insieme a molte altre informazioni, sul sito web http://milano.unicatt.it/economia. La presenza di quattordici facolt, ciascuna a fianco dellaltra nellunico grande campus nazionale dellUniversit Cattolica, Le permetter di vivere unesperienza autentica di crescita universitaria. Grazie al suo alto prestigio nazionale e internazionale, lUniversit Cattolica Le fornir non solo le necessarie competenze professionali, ma anche quel metodo e quella pi ampia prospettiva culturale, che nascono dal quotidiano confronto interdisciplinare. E ci allinterno di un progetto educativo, orientato a far s che i nostri giovani possano coltivare con passione le loro aspirazioni e guardare, con fiducia e realismo, a quel futuro la cui costruzione gi parte del nostro presente. Il Rettore

FINALIT E STRUTTURA DELL'UNIVERSIT CATTOLICA DEL S ACRO


CARATTERE E FINALIT

CUORE

Il carattere e le finalit dellUniversit Cattolica, giuridicamente riconosciuta con R.D. 2 ottobre 1924, n.1661, sono esposte nellart. 1 dello Statuto, approvato con Decreto Rettorale il 24 ottobre 1996, il cui secondo comma recita: LUniversit Cattolica una comunit accademica che contribuisce allo sviluppo degli studi, della ricerca scientifica e alla preparazione dei giovani alla ricerca, allinsegnamento, agli uffici pubblici e privati e alle professioni libere. LUniversit Cattolica adempie a tali compiti attraverso unistruzione superiore adeguata e una educazione informata ai principi del cristianesimo, nel rispetto dellautonomia propria di ogni forma del sapere, e secondo una concezione della scienza posta al servizio della persona umana e della convivenza civile, conformemente ai principi della dottrina cattolica e in coerenza con la natura universale del cattolicesimo e con le sue alte e specifiche esigenze di libert. La qualifica di cattolica e la fedelt alla Chiesa rappresentano per lAteneo del Sacro Cuore una condizione e una opportunit irrinunciabili per affrontare con rigore scientifico e apertura intellettuale sia la ricerca sia linsegnamento in tutti i campi del sapere e in particolare rispetto alle grandi questioni del nostro tempo. La ricerca scientifica viene interpretata e vissuta nel suo nesso con lantropologia e con letica, nellorizzonte della fede cristiana; ci ha consentito e consente allUniversit Cattolica di consolidarsi come luogo naturale di dialogo sincero e di confronto appassionato con tutte le altre culture. A tutti coloro che desiderano e accettano liberamente di far parte della Universit Cattolica si richiede consapevolezza delle finalit scientifiche e pedagogiche dellAteneo, e limpegno a rispettarle e valorizzarle. Si richiede e si auspica, inoltre, che tale consapevolezza si traduca anche nellagire personale, in collaborazione leale ed operosa con tutte le componenti dellUniversit, evitando atteggiamenti e comportamenti non conformi ai valori e ai principi ispiratori dellAteneo.

O RGANI E STRUTTURE ACCADEMICHE Rettore e Pro-Rettori Il Rettore la pi alta autorit accademica, rappresenta legalmente lUniversit Cattolica, convoca e presiede il Consiglio di amministrazione, il Comitato direttivo, il Senato accademico e la Consulta di Ateneo. Promuove la convergenza delloperato di tutte le componenti la comunit universitaria per il conseguimento dei fini propri dellUniversit Cattolica. Pu nominare uno o pi ProRettori di cui uno con funzioni vicarie. Ad essi pu delegare lesercizio di specifiche funzioni. Il Rettore dura in carica quattro anni accademici ed riconfermabile per non pi di due mandati consecutivi. Senato accademico composto dal Rettore che lo presiede, e dai Presidi di Facolt. un organo collegiale che delibera su argomenti che investono questioni didattico-scientifiche di interesse generale per lAteneo. Spettano al Senato Accademico tutte le competenze relative allordinamento, alla programmazione e al coordinamento delle attivit didattiche e di ricerca. Preside di Facolt Il Preside viene eletto tra i professori di prima fascia ed nominato dal Rettore. Il Preside eletto dai professori di prima e seconda fascia. Dura in carica quattro anni accademici ed rieleggibile per non pi di due mandati consecutivi. Il Preside della Facolt di Economia il Prof. Domenico Bodega. Consiglio di Facolt Il Consiglio di Facolt composto da tutti i professori di ruolo e fuori ruolo di prima e seconda fascia, dai rappresentanti dei ricercatori universitari, dai professori incaricati dei corsi e dai rappresentanti degli studenti. Il Consiglio di Facolt programma lo sviluppo dellattivit didattica, ne organizza e ne coordina il funzionamento, propone le modifiche da apportare allordinamento didattico come previsto dallo statuto.

10

O RGANI E STRUTTURE AMMINISTRATIVE Consiglio di amministrazione Al Consiglio di amministrazione spettano i pi ampi poteri, tanto di ordinaria quanto di straordinaria amministrazione, per il governo dellUniversit Cattolica. Il Consiglio di amministrazione composto da diciotto membri: dal Rettore che lo presiede; da dieci membri nominati dallente morale Istituto Giuseppe Toniolo di Studi superiori; da un rappresentante della Santa Sede; da un rappresentante della Conferenza Episcopale Italiana; da un rappresentante del Governo; da un rappresentante dellAzione Cattolica Italiana; da tre membri eletti dai professori di prima e seconda fascia tra i professori di prima fascia delle sedi dellUniversit. Direttore amministrativo Il Direttore amministrativo a capo degli uffici e dei servizi dellAteneo e ne dirige e coordina lattivit. Esplica una generale attivit di indirizzo, direzione e controllo nei confronti del personale amministrativo e tecnico. responsabile dellosservanza delle norme legislative e regolamentari di Ateneo, d attuazione alle deliberazioni degli organi collegiali ai sensi dello Statuto. Il Direttore amministrativo nominato dal Consiglio di amministrazione, su proposta del Rettore. Il Direttore amministrativo in carica il Prof. Marco Elefanti. Direttore di Sede Il Direttore di Sede responsabile del funzionamento della gestione locale e del raggiungimento degli obiettivi assegnati nellambito delle linee di indirizzo e coordinamento generale di competenza del Direttore amministrativo e di quanto stabilito dal Consiglio di amministrazione. Il Direttore di sede nominato dal Rettore, previa delibera del Consiglio di amministrazione, su proposta del Direttore amministrativo. Il Direttore in carica per la sede di Milano il Dott. Mario Gatti.

11

I PERCORSI DI STUDIO NELL'ORDINAMENTO VIGENTE (DECRETO MINISTERIALE N. 270/2004)

Scuola superiore

Laurea

Master di I livello

Laurea magistrale Scuola di specializzazione Dottorato di ricerca

Master di II livello

Laurea I corsi di laurea di durata triennale sono istituiti allinterno di 43 classi ministeriali che li raggruppano in base a obiettivi formativi comuni. A queste si aggiungono 4 classi relative alle professioni sanitarie. La laurea ha lo scopo di assicurare unadeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici e lacquisizione di specifiche conoscenze professionali. Si potr spendere questo titolo immediatamente, entrando nel mercato del lavoro, oppure si potr continuare il percorso universitario iscrivendosi ad una laurea magistrale. Per ottenere il titolo occorre aver conseguito 180 crediti formativi universitari (CFU). A coloro che conseguono la laurea triennale compete la qualifica accademica di Dottore. 13

Laurea magistrale I corsi di laurea magistrale sono istituiti allinterno di 98 classi ministeriali che li ragruppano in base a obiettivi formativi comuni. A queste si aggiungono 4 classi relative alle professioni sanitarie. La laurea magistrale, di durata biennale, ha come obiettivo quello di fornire una formazione di livello avanzato per poter esercitare attivit molto qualificate in ambiti specifici. Per ottenere il titolo occorre aver conseguito 120 crediti formativi universitari. Sono previste anche lauree magistrali a ciclo unico articolate su 5/6 anni di corso. In questo caso per ottenere il titolo occorre aver conseguito 300/360 crediti formativi universitari. A coloro che conseguono una laurea magistrale compete la qualifica di Dottore Magistrale. Master unulteriore possibilit per approfondire la formazione dopo la laurea. (Master di primo livello) o dopo la laurea magistrale (Master di secondo livello). Un Master ha durata annuale e prevede la partecipazione a uno o pi tirocini presso enti o aziende convenzionate. Per ottenere il titolo occorre aver conseguito 60 crediti formativi universitari. Scuola di specializzazione La scuola di specializzazione ha lobiettivo di fornire allo studente conoscenze e abilit per funzioni richieste nellesercizio di particolari attivit professionali e pu essere istituita esclusivamente nellapplicazione di specifiche norme di legge o direttive dellUnione Europea. Dottorato di ricerca un percorso destinato soprattutto a chi vorr intraprendere la carriera accademica. Si pu conseguire solo dopo la laurea magistrale e prevede 3 o 4 anni di studio. A coloro che conseguono il dottorato di ricerca compete la qualifica di Dottore di ricerca. LE CLASSI DISCIPLINARI Ogni laurea, comprese quelle magistrali, fa riferimento a una classe ministeriale che detta le caratteristiche indispensabili dellofferta formativa. Ogni universit pu realizzare lo schema della classe caratterizzandola con alcune ulteriori peculiarit. Oltre alla denominazione attribuita dallUniversit Cattolica alle lauree e alle lauree magistrali quindi importante fare attenzione alla classe a cui i vari corsi si riferiscono. 14

IL CREDITO FORMATIVO Il credito ununit di misura che indica la quantit di impegno richiesta agli studenti per svolgere le attivit di apprendimento sia in aula sia attraverso lo studio individuale. Un credito formativo corrisponde a 25 ore di impegno complessivo. La quantit di impegno, che uno studente deve svolgere mediamente in un anno, fissata convenzionalmente in 60 crediti formativi universitari. I crediti non sostituiscono il voto dellesame. Il voto misura il profitto, il credito misura il raggiungimento del traguardo formativo.

15

PRESENTAZIONE DELLA FACOLT

La Facolt e il suo sviluppo


La Facolt di Economia, istituita nel 1947, appartiene al gruppo delle migliori facolt italiane e straniere per la seriet degli studi, la qualit e la completezza dei programmi, il costante rapporto fra ricerca e didattica che consente, ad un corpo docente di elevato livello scientifico, di insegnare ci che emerge dai risultati della ricerca e, per questa via, garantire alti livelli di conoscenza. La visione alleconomia insegnata e praticata in questa Facolt ama cominciare la ricerca dal particolare e arrivare al generale per gradi: dalla persona, dalla sua identit e individualit - alle unit familiari, alle aree regionali, ai contesti nazionali sino ad unampia prospettiva internazionale. Ragionare di economia essenziale per comprendere il senso della variet dei modi in cui, ovunque, le persone decidono, operano, tendono e realizzano uno scopo. La Facolt si impegna affinch gli studenti siano formati come persone concretamente insigni del sapere, pronte a svolgere compiti rilevanti nella societ ed a testimoniare il loro impegno di fronte al mondo. Il progetto formativo della Facolt si caratterizza, in primo luogo, per il solido ancoraggio ad un sistema di valori, proprio della connotazione di Universit cattolica, che pone al centro degli obiettivi dellagire economico lo sviluppo integrale della persona e delle comunit, un sistema di valori che, per dirla con le parole di uno dei maestri della Cattolica, il professor Francesco Vito, considera leconomia al servizio delluomo. Come comunit di vita e di ricerca, lUniversit chiede agli studenti di impegnarsi in una partecipazione intensa e costante alla vita accademica, utilizzando nel modo migliore le numerose occasioni di crescita che essa offre quotidianamente. Le scelte della Facolt di Economia hanno sempre sottolineato la centralit dello studente, del suo impegno e della sua responsabilit: lattenzione alla sua preparazione culturale prima di tutto e alle conoscenze sistemiche, funzionali e specialistiche; la possibilit reale di favorire una vita universitaria densa; la qualificazione del tempo dedicato ai processi della didattica, dellapprendimento e dello studio, attraverso lattenzione alla frequenza e a modelli di didattica attiva; la programmabilit del tempo e degli spazi; la certificazione continua della preparazione del livello di apprendimento raggiunto; la concreta vicinanza al mondo del lavoro e delle professioni attraverso lattivazione di tirocini e stage qualificati; la cura al miglioramento delle competenze linguistiche, con linnalzamento del livello di base e magistrale della lingua inglese; lapertura costante allinternazionalizzazione, con corsi e curriculum di laurea triennale e magistrale in Management e Economics in lingua inglese, la disponibilit di sedi universitarie di eccellenza a livello internazionale per gli scambi con altre facolt, sia in Europa che nel continente americano, in Cina, India e Africa. 19

I piani di studio sono costruiti guardando allequilibrio fra una forte base interdisciplinare e multidisciplinare e unarticolazione dei corsi che tenga conto delle esigenze della realt. Il ciclo formativo triennale impostato su un insieme di corsi comuni a tutte le lauree, con due eccezioni, come si vedr nelle pagine che seguono. Le ragioni della scelta rimandano allesigenza di ancorare la formazione ad un gruppo di discipline di base delle aree economica, aziendale, giuridica e quantitativa, ma anche di permettere ai giovani di scegliere con maggiore fondatezza quale corso di laurea seguire. In particolare, per lanno accademico 2012-2013, il progetto formativo della Facolt di Economia si caratterizza per la maggiore articolazione in curricula dei percorsi formativi; la collaborazione con il mondo del lavoro e delle professioni nella progettazione dei percorsi formativi e nella messa in opera di parti del percorso medesimo; larticolazione delle lauree coerenti ad uneffettiva e significativa presenza di attivit di ricerca coerenti con profili professionali e con specifiche competenze; unequilibrata distribuzione degli impegni didattici degli studenti in funzione di unofferta formativa, proporzionata agli organici e alle competenze effettivamente a disposizione; lintroduzione di forme organizzative della didattica omogenee e compatte; la sperimentazione di metodi didattici avanzati e pi interattivi. La facolt di Economia si distingue anche per lattenzione allampliamento delle opportunit di accesso allistruzione superiore che, anche nellepoca presente, rappresenta unautentica risorsa. In verit gi dal primissimo dopoguerra erano stati organizzati corsi che, ad integrazione di quelli che si svolgevano nellorario del mattino e del pomeriggio, erano collocati nel tardo pomeriggio e alla sera. Questo per consentire laccesso allUniversit anche alle persone che per diverse ragioni lavorative, non potevano frequentare lUniversit durante il giorno. Cos la Facolt a conferma della tradizione, mantiene aperta una via e unopportunit di crescita personale che ha dato eccellenti risultati, riorganizzando i corsi tardo pomeridiano-serali alla luce della riforma, come appare alle pagine 58 e 123 di questa pubblicazione. Prima di concludere queste brevi note necessario sottolineare che la Facolt ha dato rilievo a due fattori prioritari nel proprio progetto formativo: la conoscenza delle lingue straniere e la capacit di dominare le tecnologie e gli strumenti informatici. Per entrambi la Facolt ha organizzato corsi che si avvalgono delle tecnologie pi avanzate della didattica e dellapprendimento. Con riguardo alle competenze linguistiche, la costante collaborazione con la Facolt di Scienze linguistiche e gli accordi in atto consentono di apprendere le principali lingue europee e 20

quelle dei paesi in forte sviluppo e di seguire corsi di studio presso le migliori universit europee e internazionali in modo da integrare le conoscenze che si acquisiscono negli specifici ambiti disciplinari con la lingua e la cultura dei diversi paesi.

21

Il corpo docente Alla Facolt appartengono 71 professori di ruolo di 1a e 2a fascia e 30 ricercatori impegnati in diversi settori disciplinari riconducibili a 5 grandi aree: a. economica; b. aziendale; c. giuridica; d. matematico-statistica; e. storica, socio-psicologica. Preside: Prof. Domenico Bodega Professori ordinari Eugenio Anessi Pessina, Giuseppe Arbia, Stefano Baraldi, Alessandro Baroncelli, Massimo Belcredi, Monica Piera Bianchi De Caro, Giuseppe Boari, Domenico Bodega, Massimo Bordignon, Luigi Campiglio, Lorenzo Cappellari, Lorenzo Caprio, Americo Cicchetti, Guido Consonni, Alessandro DAdda, Domenico Delli Gatti, Claudio Devecchi, Mario Faliva, Luigi Agostino Filippini, Renato Fiocca, Maurizio Logozzo, Marco Lossani, Claudio Lucifora, Maria Chiara Malaguti, Giuseppina Malerba, Luigi Manzolini, Mario Marco Molteni, Vito Moramarco, Maurizio Motolese, Marco Ercole Oriani, Daniela Parisi Acquaviva, Enzo Pontarollo, Duccio Regoli, Paolo Russo, Giuseppe Scaratti, Piero Tedeschi, Anna Torriero, Annalisa Tunisini, Pierpaolo Varri, Gerd Hellmut Weinrich, Maria Zoia. Professori associati Maria Ambrosanio, Enrico Bellino, Stefano Bozzi, Gabriele Cantaluppi, Antonio Capaldo, Sante Maria Cesqui, Ferdinando Colombo, Marco Confalonieri, Roberta Crespi, Francesco DAlessandro, Laura Deldossi, Paola Fandella, Gianluca Femminis, Giampiero Fumi, Paolo Golia, Barbara Imperatori, Manuela Macinati, Giuseppe Mastromatteo, Enrico Miglierina, Carsten Nielsen, Antonella Occhino, Roberta Paroli, Italo Piccoli, Salvatore Piccolo, Federica Poli, Federico Rajola, Silvia Rigamonti, Alessandro Rosina, Roberta Sebastiani, Silvia Vanoni. Ricercatori Tiziana Assenza, Paolo Balduzzi, Claudio Besana, Riccardo Bramante, Gian Luca Calvi, Chiara Luisa Cant, Guido Luigi Ceccarossi, Antonella Cifalin, Elisabetta Clerici, Ettore Croci, Alfonso Del Giudice, Patrizia Di Tullio, Chiara Frigerio, Veronica Grembi, Marco Grumo, Ugo Lassini, Andrea Maria Locatelli, Michele Longo, Maria Luisa Mancusi, Serena Fausta Manzin, Michele Massa, Simone Moriconi, Roberto Moro Visconti, Silvia Angela Osmetti, Ivana Pais, Matteo Pedrini, Matteo Ruggeri, Claudio Sottoriva, Salvatore Flavio Vassallo, Stefano Villa.

22

PIANI DI STUDIO

LAUREE TRIENNALI
I piani di studio delle lauree triennali prevedono un percorso comune a tutte le lauree 1. Le ragioni di questa scelta risiedono nella necessit di creare una cultura solida, fatta di conoscenze di metodo e di contenuto delle discipline appartenenti alle quattro fondamentali aree che costituiscono il carattere distintivo della Facolt di Economia dellUniversit Cattolica. In una realt estremamente complessa, nella quale le funzioni e le conoscenze mutano con grande rapidit, fondare la formazione dei giovani sui saperi fondamentali costituisce un indispensabile fattore di flessibilit e di adattamento. Nellambito degli studi economici si tratta di partire dalle discipline che appartengono alle aree economica, economico-aziendale, giuridica e matematico-statistica, integrarle con i moderni strumenti della comunicazione e dellinformazione e della competenza linguistica e farne il piedistallo sul quale innestare i percorsi specifici di ciascun corso di laurea. Per il conseguimento della laurea di durata triennale sono necessari 180 crediti formativi universitari (CFU); si acquisiscono di regola 60 crediti ogni anno con prove di valutazione sia per gli insegnamenti sia per le altre forme didattiche integrative. Ad ogni insegnamento viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti; il voto (espresso in trentesimi) varia a seconda del livello di preparazione dello studente. La votazione finale, che include la valutazione della prova finale, espressa in centodecimi. Oltre agli esami previsti dal piano di studio, gli studenti devono superare tre semestralit (12 settimane di corso su 3 ore settimanali) di insegnamento di Teologia, da svolgersi nei tre anni di corso, che sono peculiari della nostra Universit. Nella.a. 2012/2013 sono attivate, presso la sede di Milano, le seguenti lauree triennali che afferiscono alle classi di laurea di seguito indicate: Classe L-18 Scienze delleconomia e della gestione aziendale: Economia e gestione aziendale Economia e legislazione dimpresa Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo * (laurea interfacolt con la Facolt di Lettere e filosofia)
1

Fanno eccezione il profilo in Service management del corso di laurea in Economia e gestione aziendale e il corso di laurea interfacolt in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo.

25

Classe L-33 Scienze economiche: Economia delle imprese e dei mercati Presso la sede di Roma sono attivate nellanno accademico 2012/2013 le seguenti lauree. Laurea triennale in: Classe L-18 Scienze delleconomia e della gestione aziendale: Economia e gestione delle imprese, delle aziende e dei servizi sanitarie (laurea interfacolt con la Facolt di Medicina e chirurgia) *
* I piani di studio delle lauree interfacolt in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo e in Economia e gestione delle imprese, delle aziende e dei servizi sanitari saranno presentati in apposite pubblicazioni.

UCSC Exchange Semester Abroad Il bando UCSC Exchange Semester Abroad (mete Erasmus e Overseas) rivolto a studenti UCSC interessati a trascorrere un semestre o un intero anno accademico allestero, in qualit di exchange students, presso una delle universit europee ed extraeuropee con cui le Facolt di appartenenza hanno siglato un accordo bilaterale di scambio. I selezionati avranno lopportunit di frequentare i corsi allestero, usufruire delle strutture e dei servizi dellAteneo ospitante, sostenere gli esami concordati con i docenti UCSC ed ottenerne il riconoscimento al rientro, oppure di condurre ricerche in loco per la propria tesi di laurea. Possono iscriversi al bando tutti gli studenti che siano regolarmente immatricolati in UCSC sia allatto delliscrizione al bando sia al momento delleventuale soggiorno allestero. Il bando viene pubblicato ogni anno in due edizioni: apertura a met novembre/chiusura a fine gennaio per partenze nel 1 semestre della.a. successivo; apertura a met aprile/chiusura a fine maggio per partenze nel 2 semestre della.a. successivo Informazioni al link: http://internationalrelations.unicatt.it/ucscinternational_12.html ISEP - International Student Exchange Program ISEP - International Student Exchange Program un programma di mobilit studentesca gestito da unorganizzazione non-profit che coinvolge pi di 260 istituzioni negli Stati Uniti e in 35 nazioni del mondo, costituendo la pi vasta rete mondiale di cooperazione tra istituzioni universitarie. La convenzione stipulata tra UCSC e ISEP offre agli studenti UCSC la possibilit di frequentare un 26

semestre o un anno di studi allestero, scegliendo tra 150 universit in 12 paesi diversi, sostenendo esami del proprio piano studi. Informazioni al link: http://internationalrelations.unicatt.it/ucscinternational_232.html Per informazioni su tutti gli altri programmi (Studiare le lingue, Summer School allestero, Lavorare allestero) si invita a consultare il sito: http://internationalrelations.unicatt.it/

27

L AUREE

TRIENNALI (CORSI MATTINO -POMERIGGIO )

PIANI

DI STUDIO

Economia e gestione aziendale (classe L-18)


Lobiettivo del corso di laurea in Economia e gestione aziendale formare una figura professionale in grado di: analizzare funzioni processi - o parti di essi - riguardanti le aree aziendali di maggiore importanza e criticit (ad esempio: acquisti ed approvvigionamenti, produzione e trasformazione, vendita ed assistenza post vendita), marketing e comunicazione aziendale sia interna che esterna; risolvere, tramite lacquisizione di una mentalit di tipo problem solving, i problemi interfunzionali tra le diverse aree dellazienda; amministrare e gestire le imprese, sia appartenenti a settori generali che particolari; utilizzare efficacemente due lingue straniere, tra cui inglese (obbligatorio) e una da scegliersi tra francese, tedesco e spagnolo 2; affrontare e risolvere le problematiche di gestione dellinformazione attraverso luso di strumenti informatici e telematici. Il nucleo fondamentale degli studi costituito dalle discipline aziendali (Economia aziendale, Economia e gestione delle imprese, Economia delle aziende di credito, Finanza aziendale, Organizzazione aziendale), analizzate in tutte le loro componenti e secondo una logica di interfunzionalit. A queste discipline vengono affiancate solide competenze economiche (Economia politica ed Economia applicata) e giuridiche (Diritto privato, Diritto pubblico, Diritto commerciale, Diritto tributario e del lavoro). Il modello didattico caratteristico del corso si fonda, anzitutto, su una base comune di conoscenze che comprende le discipline di base delle quattro aree fondamentali della formazione di un laureato in economia: area matematico-statistica, economica, economico-aziendale e giuridica. I primi due anni sono finalizzati ad impartire gli insegnamenti di base riguardanti le nozioni di carattere economico aziendale, economico-politico, logico-matematico e giuridico, oltre alla lingua straniera. Tali insegnamenti saranno successivamente completati da discipline quali: statistica, contabilit e bilancio, economia delle aziende di credito, matematica finanziaria, marketing, finanza aziendale e programmazione e controllo, oltre a un ulteriore rafforzamento delle materie di base di carattere giuridico e allo studio di una seconda lingua straniera.
Con riferimento al profilo in Management (lingua inglese) si dovranno scegliere due lingue straniere tra francese, tedesco, spagnolo (vedi English profile in Management).
2

28

Il corso di laurea in Economia e gestione aziendale offre cinque profili curriculari in lingua italiana (Management, Finanza, Marketing, ICT Management e Service Management) ed un profilo curriculare in lingua inglese (English Profile in Management). A partire dalla.a. 2012-13, la Facolt propone un profilo formativo in Management erogato interamente in lingua inglese. Gli studenti che si immatricolano nella.a. 2012-13 potranno optare o per uno dei profili curriculari totalmente in lingua italiana o per il profilo curriculare totalmente in lingua inglese. Laccesso ai profili formativi in lingua inglese Management e Economics (vedi Laurea in Economia delle imprese e dei mercati) limitato al numero complessivo di 60 posti. Il percorso formativo caratterizzato da una didattica attiva che si realizza attraverso lezioni frontali integrate da attivit di tutorato. Gli insegnamenti sono completati da esercitazioni, laboratori, discussione di casi, check-up aziendali, incontri e seminari con imprenditori e manager, corsi integrativi e da altre forme di didattica interattiva, finalizzate allo sviluppo delle capacit di analisi e sintesi personale dello studente. Gli studenti hanno lopportunit di impegnarsi in tirocini presso aziende selezionate coerentemente con il curriculum di studi prescelto, al fine di permettere loro di acquisire una conoscenza diretta delle dinamiche e delle problematiche gestionali, organizzative e di rilevazione che le aziende si trovano quotidianamente ad affrontare. previsto inoltre lutilizzo di supporti didattici e piattaforme on line per larricchimento delle lezioni in aula, il supporto allo studente, lo scambio e lapprofondimento del materiale oggetto delle lezioni/seminari. Dopo la laurea Il laureato in Economia e gestione aziendale pu: operare in ogni area funzionale dellimpresa (contabilit e bilancio, marketing e vendite, pianificazione e controllo, analisi degli investimenti, organizzazione, comunicazione aziendale) in quanto conosce le dinamiche principali del funzionamento dellimpresa (e in generale delle aziende) e possiede conoscenze sulle specifiche funzioni aziendali; partecipare alle attivit di pianificazione strategica e di controllo; analizzare gli strumenti contabili dellazienda; studiare il mercato (segmentazione, posizionamento, distribuzione del prodotto); progettare e mettere in atto le politiche commerciali dellazienda e di promozione dei prodotti); risolvere i principali problemi interfunzionali (ad esempio tra: area commerciale e area finanziaria; area amministrativa e area produzione; area logistica e area vendite; ecc.). 29

Propedeuticit La Facolt ha deliberato le seguenti propedeuticit generali: Matematica generale rispetto a Matematica finanziaria, Statistica I, Statistica applicata, Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Econometria. Economia politica I rispetto a Economia politica II, Politica economica, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Economia del lavoro, Economia dellimpresa, Scienza delle finanze, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013), Game theory and strategy, Storia del pensiero economico. Economia aziendale rispetto a Organizzazione aziendale, Metodologie e determinazioni quantitative dazienda, Marketing, Programmazione e controllo, Organizzazione dei sistemi informativi aziendali, Revisione aziendale e controllo dei conti, Finanza aziendale, Economia e tecnica della comunicazione aziendale, Strategia e politica aziendale, Tecnica professionale, Economia del mercato mobiliare, Economia e gestione delle imprese, Economia delle aziende di credito, Gestione informatica dei dati aziendali (non attivato nella.a. 2012-2013), Business strategy, Marketing management, Management accounting. Lingua inglese I rispetto a Business English. Istituzioni di diritto privato rispetto a Diritto commerciale, Diritto industriale, Diritto del lavoro, Comparative company law. Statistica I rispetto a Statistica applicata. N.B.: Il mancato rispetto delle propedeuticit comporta lannullamento degli esami eventualmente sostenuti in violazione. Insegnamenti impartiti in lingua inglese Gli studenti interessati a presentare un piano degli studi contenente i corsi attivati in lingua inglese, devono necessariamente sostenere presso il Servizio Linguistico di Ateneo una prova di conoscenza della lingua inglese, dimostrando il possesso di un livello adeguato alla proficua frequenza alle lezioni. La Facolt ritiene adeguata una conoscenza corrispondente almeno al livello B1+. La prova di conoscenza, della durata di 30 minuti circa, deve essere comunque sostenuta secondo il calendario che verr reso noto dal Servizio Linguistico di Ateneo. Sono esonerati dal sostenimento della prova di verifica della lingua inglese: i candidati in possesso di certificazione TOEFL-IBT con punteggio almeno pari a 80 oppure IELTS (Academic) con punteggio almeno pari a 6. Lo studente sar autorizzato a presentare un piano degli studi contenente corsi erogati in lingua inglese solo se avr sostenuto con esito positivo il test.

30

Prova finale La Prova finale della laurea triennale consiste in un breve elaborato scritto di circa 30/40 pagine al quale la Facolt attribuisce il valore di 3 CFU. Per essere ammesso alla scelta del tema della Prova finale lo studente deve avere conseguito 140 CFU (ad esclusione delle lingue straniere e dei corsi di Teologia). Il tema dellelaborato potr essere scelto allinterno di un insieme di argomenti che ciascun docente o gruppo di docenti di una stessa disciplina rende noto prima di ciascuna delle quattro sessioni di laurea previste. Per le modalit con cui i laureandi possono scegliere il titolo dellelaborato si consulti lAlbo di Facolt o la sezione Bacheca avvisi della pagina web della Facolt di Economia (http://www.unicatt.it/economia/ ). Tirocinio Per le informazioni e le norme riguardanti il Tirocinio si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 57.

P ROFILI IN LINGUA ITALIANA


Piani di studio per gli studenti immatricolati dalla.a. 2011/2012 Parte comune I anno
CFU

Economia aziendale Economia politica I Informatica generale Istituzioni di diritto privato Lingua inglese I [SeLdA] Organizzazione aziendale Matematica generale Storia economica II anno

8 8 4 9 4 8 9 8

CFU

Business English Diritto commerciale Economia delle aziende di credito Economia politica II Matematica finanziaria Metodologie e determinazioni quantitative dazienda

4 9 8 8 5 8 31

- Politica economica - Seconda Lingua [SeLdA] - Statistica I III anno

8 4 9

CFU

- Finanza aziendale - Marketing o Marketing management (insegnamento impartito in lingua inglese ) - Programmazione e controllo o Management accounting (insegnamento impartito in lingua inglese ) - Prova finale

8 8 8 3

Nellambito delle attivit formative opzionali, la Facolt ha individuato delle combinazioni di insegnamenti che consentono lacquisizione di conoscenze relative ai seguenti profili di competenza: Management, Finanza, Marketing, ICT Management, Service Management ()
() Il profilo attivato in collaborazione con la Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni (viale Murillo 17, Milano) presso la cui sede si svolgeranno le lezioni. Lorganizzazione didattica e le informazioni relative a tale curriculum, nonch il piano studi qui sinteticamente esposto, sono presentati in una pubblicazione separata, anche visionabile e scaricabile da Internet attivando il seguente percorso: http://www.unicatt.it/economia/ e cliccando sullapposito logo.

Insegnamenti specifici del profilo in 3 Management III anno


CFU

- Economia e gestione delle imprese o Business strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) - Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) o Diritto tributario o Diritto del lavoro o Diritto industriale o Comparative company law ( insegnamento impartito in lingua inglese) - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Statistica applicata o Economia industriale o Economia del lavoro o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) - Attivit formative a scelta dello studente (**). Si consiglia: Strategia e politica aziendale o Tirocinio
3

8 8

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

32

Insegnamenti specifici del profilo in 4 Finanza III anno


CFU

- Economia del mercato mobiliare - Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) o Diritto tributario o Diritto del lavoro - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Statistica applicata o un insegnamento a scelta - Attivit formative a scelta dello studente (**). Si consiglia: Economia monetaria o Economia internazionale o Tirocinio Insegnamenti specifici del profilo in 5 Marketing III anno

8 8 8 8

CFU

- Economia e tecnica della comunicazione aziendale - Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) o Diritto del lavoro o Diritto industriale o Comparative company law (insegnamento impartito in lingua inglese) - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Statistica applicata o Sociologia dei consumi o Economia industriale o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) - Attivit formative a scelta dello studente (**). Si consiglia: Strategia e politica aziendale o Economia e gestione delle imprese o Business strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) o Tirocinio Insegnamenti specifici del profilo in 6 ICT Management III anno

8 8

CFU

- Organizzazione dei sistemi informativi aziendali - Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) o Diritto tributario o Diritto del lavoro o Diritto industriale o Comparative company law (insegnamento impartito in lingua inglese)
4, 5, 6

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

33

- Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Statistica applicata o Economia industriale o Economia internazionale o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) - Attivit formative a scelta dello studente (**). Si consiglia: Gestione informatica dei dati aziendali (non attivato nella.a. 2012/2013) o Business strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) o Tirocinio

(*) Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo, la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra gli insegnamenti sopra citati in quanto specificatamente complementari ai curricula del corso di laurea in Economia e gestione aziendale; quale eventuale alternativa, lopzione pu essere estesa ai seguenti insegnamenti, tenendo presente che la scelta effettuata pu influenzare la valutazione del curriculum in sede di ammissione alle lauree magistrali: Economia dellimpresa, Economia del lavoro, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Storia del pensiero economico, Economia dello sviluppo ( non attivato nella.a. 2012-2013), Demografia (**) ULTERIORI ATTIVIT FORMATIVE A SCELTA DELLO STUDENTE Per coerenza con lobiettivo formativo prescelto, la Facolt consiglia di optare per uno degli insegnamenti elencati nei precedenti gruppi a scelta. Lopzione pu essere estesa anche ai seguenti gruppi di materie (tenendo presente che le opzioni esercitate possono influenzare la valutazione del curriculum in sede di ammissione alle lauree magistrali): Area aziendale (GDA) Economia e gestione delle imprese, Economia del mercato mobiliare, Organizzazione dei sistemi informativi aziendali Area giuridica (GDG) Diritto amministrativo, Diritto dellUnione europea, Diritto del lavoro, Diritto industriale, Diritto internazionale, Diritto penale commerciale, Diritto regionale, Diritto tributario, Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) Area interdisciplinare (GID) Etica sociale, Sociologia, Sociologia economica, Storia del pensiero economico

Insegnamenti del profilo in 7 Service Management I anno


CFU

- Economia aziendale - Economia politica I


7

8 8

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

34

Istituzioni di diritto privato Informatica generale Lingua inglese I Organizzazione aziendale e delle imprese commerciali Matematica generale Storia economica II anno

9 4 4 8 9 8

CFU

Business English Diritto commerciale Economia delle aziende di credito Economia politica II Matematica finanziaria Metodologie e determinazioni quantitative dazienda Politica economica Seconda Lingua [SeLdA] Statistica I III anno

4 9 8 8 5 8 8 4 9

CFU

Finanza aziendale Marketing dei servizi Programmazione e controllo Economia e gestione delle imprese commerciali Un insegnamento a scelta tra: Sociologia dei consumi o Psicologia delle relazioni e dei contesti organizzativi - Tirocinio (*) - Prova finale

8 8 8 8 8

16 3

(*) I crediti a libera scelta previsti dal regolamento didattico in questo profilo sono vincolati allattivit di tirocinio.

Piani di studio per gli studenti che nella.a. 2012/2013 si iscrivono al III anno di corso Sono previsti i seguenti curricula: - Management - Finanza - Marketing - ICT Management - Service Management 35

III anno parte comune a tutti i curricula8


CFU

- Finanza aziendale - Marketing o Marketing management (insegnamento impartito in lingua inglese ) - Programmazione e controllo o Management accounting (insegnamento impartito in lingua inglese ) - Prova finale Insegnamenti specifici del curriculum in 9 Management III anno

8 8 8 3

CFU

- Economia e gestione delle imprese o Business strategy (insegnamento impartito in lingua inglese ) - Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) o Diritto tributario o Diritto del lavoro o Diritto industriale o Comparative company law (insegnamento impartito in lingua inglese ) - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Statistica applicata o Economia industriale o Economia del lavoro o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) - Attivit formative a scelta dello studente (**). Si consiglia: Strategia e politica aziendale o Tirocinio Insegnamenti specifici del curriculum in Finanza
10

8 8

III anno
CFU

- Economia del mercato mobiliare - Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) o Diritto tributario o Diritto del lavoro - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Statistica applicata o un insegnamento a scelta

8 8 8

8 Con 9, 10

leccezione del curriculum in Service Management. Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

36

- Attivit formative a scelta dello studente (**). Si consiglia: Economia monetaria o Economia internazionale o Tirocinio Insegnamenti specifici del curriculum in Marketing III anno
11

CFU

- Economia e tecnica della comunicazione aziendale - Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) o Diritto del lavoro o Diritto industriale o Comparative company law ( insegnamento impartito in lingua inglese) - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Statistica applicata o Sociologia dei consumi o Economia industriale o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese ) - Attivit formative a scelta dello studente (**). Si consiglia: Strategia e politica aziendale o Economia e gestione delle imprese o Business strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) o Tirocinio Insegnamenti specifici del curriculum in 12 ICT Management III anno

8 8

CFU

- Organizzazione dei sistemi informativi aziendali - Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) o Diritto tributario o Diritto del lavoro o Diritto industriale o Comparative company law ( insegnamento impartito in lingua inglese) - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Statistica applicata o Economia industriale o Economia internazionale o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese ) - Attivit formative a scelta dello studente (**). Si consiglia: Gestione informatica dei dati aziendali (non attivato nella.a. 2012/2013) o Business strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) o Tirocinio

8 8

11, 12

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

37

(*) Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo, la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra gli insegnamenti sopra citati in quanto specificatamente complementari ai curricula del corso di laurea in Economia e gestione aziendale; quale eventuale alternativa, lopzione pu essere estesa ai seguenti insegnamenti, tenendo presente che la scelta effettuata pu influenzare la valutazione del curriculum in sede di ammissione alle lauree magistrali: Economia dellimpresa, Economia del lavoro, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Storia del pensiero economico, Economia dello sviluppo ( non attivato nella.a. 2012-2013), Demografia (**) ULTERIORI ATTIVIT FORMATIVE A SCELTA DELLO STUDENTE Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo, per coerenza con lobiettivo formativo prescelto, la Facolt consiglia di optare per uno degli insegnamenti elencati nei precedenti gruppi a scelta. Lopzione pu essere estesa anche ai seguenti gruppi di materie (si tenga presente che le opzioni esercitate possono influenzare la valutazione del curriculum in sede di ammissione alle lauree magistrali): Area aziendale (GDA) Economia e gestione delle imprese, Economia del mercato mobiliare, Organizzazione dei sistemi informativi aziendali Area giuridica (GDG) Diritto amministrativo, Diritto dellUnione europea, Diritto del lavoro, Diritto industriale, Diritto internazionale, Diritto penale commerciale, Diritto regionale, Diritto tributario, Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) Area interdisciplinare (GID) Etica sociale, Sociologia, Sociologia economica, Storia del pensiero economico

Insegnamenti del curriculum in 13 Service Management III anno


CFU

- Finanza aziendale - Marketing dei servizi - Programmazione e controllo - Attivit formative a scelta dello studente (*) Si consiglia: Economia e gestione delle imprese commerciali o Sociologia dei consumi o Psicologia delle relazioni e dei contesti organizzativi
13

8 9 8 16

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

38

- Tirocinio - Prova finale

14 3

(*) Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo, la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra gli insegnamenti sopra citati.

ENGLISH PROFILE
Management For students attending the First year in academic year 2012/2013 (in the academic year 2012-2013 is activated the first year) The English Profile in Management is aimed at offering the students a learning experience according to the most diffused International standards. The Englishtaught class enables us to recruit students from different countries. A diverse and multicultural class will enrich the students learning process. Classes are taught by teachers (professors, lecturers) with a strong academic background, most of whom record teaching and research experience in some of the worlds best universities. The teaching calendar is organized in three quarters (Fall, Winter and Spring terms). Applicants who are non-native speakers of English must provide evidence of English language proficiency. Admission is conditional upon an entry test. For any further information refer to the graduate program website. Attendance is strongly recommended. Prerequisites The following prerequisites have been established by the School: Mathematics for Financial mathematics, Statistics, Applied Statistic. Microeconomics for Macroeconomics, Economic policy, Public finance, Monetary economics, International economics, Game theory and strategy. Principles of management for Organization theory and design, Financial accounting, Financial market, credit and banking, Corporate finance, Business strategy, Marketing management, Management accounting, Information systems. Principles of law for Comparative company law, International business law. Statistics for Applied statistics. N.B.: Failure to comply with these requirements will result in the annulment of results of any examination taken for the above-mentioned courses.
14 14

The access to the English profiles in Management and Economics (see Laurea in Economia delle imprese e dei mercati) is limited to 60 students in total.

39

Curriculum First year


ECTS

Principles of management Microeconomics IT for economics and management Principles of law Organization theory and design Mathematics Economic history First foreign language I (French, German, Spanish) Second year

8 8 4 9 8 9 8 4

ECTS

Macroeconomics Economic policy Financial accounting Statistics Comparative company law Financial market, credit and banking Financial mathematics First foreign language II (French, German, Spanish) Second foreign language (French, German, Spanish) Third year

8 8 8 9 9 8 5 4 4

ECTS

Marketing management Corporate finance Management accounting International business law Business strategy Two elective courses (Students are advised to choose among the following elective courses) 15 Applied statistics, Monetary economics, International economics, Game theory and strategy, Information systems or Internship

8 8 8 8 8 16

- Final report

15

More elective courses could be added in the following academic years.

40

Economia e legislazione dimpresa (classe L-18)


Costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea in Economia e legislazione dimpresa le competenze, lo sviluppo di conoscenze e abilit relative ai seguenti ambiti specifici: economia dazienda e finanza aziendale applicate al funzionamento delle aziende profit, non profit e della pubblica amministrazione; contabilit, bilancio e controllo delle imprese e degli enti, anche secondo una prospettiva internazionale; elementi di tecnica professionale applicati allo svolgimento delle principali operazioni straordinarie tipiche delle imprese e degli enti, sia a livello nazionale che internazionale; diritto tributario applicato alle operazioni e ai problemi tipici delle imprese e degli enti, sia pubblici che privati; diritto commerciale e diritto del lavoro applicati alle operazioni di costituzione, sviluppo e crisi delle aziende e ai problemi aziendali connessi. Obiettivo caratterizzate il corso di laurea il perseguimento di condizioni di stretta integrazione tra le competenze di carattere aziendale e le competenze giuridiche applicabili al funzionamento delle imprese e degli enti (sia pubblici che privati), in modo da favorire unidentificazione, unanalisi e una risoluzione dei problemi di costituzione, funzionamento, trasformazione e crisi delle aziende maggiormente adeguata rispetto alle esigenze professionali del contesto attuale, e soprattutto secondo unottica unitaria. Il corso di laurea triennale in Economia e legislazione dimpresa oggetto della convenzione che lUniversit Cattolica del Sacro Cuore ha siglato con lOrdine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Milano sulla base della Convenzione Quadro fra MIUR e il Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili del 13 ottobre 2010; tale convenzione finalizzata a garantire la formazione per laccesso alla professione di esperto contabile con lesonero dalla prima prova dellesame di Stato per laccesso alla sezione B dellAlbo dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili. Maggiori informazioni circa le opportunit offerte da tale convenzione sono reperibili sul sito web della Facolt. I laureati sapranno utilizzare efficacemente in forma scritta e orale, la lingua straniera inglese e una seconda lingua da scegliersi tra: spagnolo, tedesco, francese, oltre allitaliano, nellambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali. I laureati possederanno adeguate competenze relative alle problematiche di gestione dellinformazione anche con strumenti e metodi informatici e telematici. 41

Il percorso formativo prescelto si fonda su una base comune di conoscenze che comprende le discipline di base delle quattro aree fondamentali della formazione di un laureato in economia: ossia le aree matematico-statistiche, economiche, economico-aziendali e giuridiche. Il percorso formativo stato progettato in modo da fornire un adeguato livello di approfondimento delle conoscenze teorico-applicative negli ambiti dellamministrazione aziendale, del diritto (privato, pubblico, commerciale e tributario), delleconomia e delle conoscenze di base in ambito matematico-statistico. Larea giuridica integra e rafforza la preparazione, mediante lo studio dei problemi di governance delle aziende, del finanziamento, dei problemi fiscali e del lavoro, ma anche della disciplina della crisi dellimpresa e della contrattualistica dimpresa. Il corso di studio prevede incontri e laboratori, organizzati in collaborazione con esperti ed esponenti provenienti dallambito delle imprese o delle professioni dellarea economica nei quali le conoscenze teoriche sono tradotte in contesti applicativi, con riferimento a problematiche reali. Grazie al percorso formativo proposto, basato fortemente sulla didattica attiva, lo studente impara ad analizzare criticamente le realt delle aziende operanti nei diversi settori della vita socio-economica e a interpretare i principali problemi di natura professionale delle imprese e degli enti, sia a livello nazionale che internazionale. previsto lutilizzo di supporti didattici e piattaforme on line per larricchimento delle lezioni in aula, il supporto allo studente, lo scambio e lapprofondimento del materiale oggetto delle lezioni/seminari. Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ci potr valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potr essere altres prevista lidoneit. Per la verifica dellapprendimento e dellacquisizione delle competenze sono previsti accertamenti individuali in forma scritta e orale, valutazioni di lavori integrativi di gruppo e individuali, presentazioni di elaborati di approfondimento a seconda dello specifico insegnamento. Gli esami sono strutturati in modo tale da valutare la rielaborazione critica dei contenuti dei singoli corsi. Dopo la laurea Il corso di laurea forma le seguenti figure professionali: consulente aziendale per le piccole e medie imprese; consulente fiscale e del lavoro; figure operanti presso le direzioni contabilit e bilancio nelle piccole e medie imprese; figure operanti nellambito dei settori contabili e di revisione aziendale delle aziende pubbliche e private. 42

In particolare, il laureato pu svolgere i seguenti ruoli professionali e le relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati: revisore dei conti: opera come lavoratore dipendente di societ di revisione nazionali ed internazionali (acquisisce il titolo dopo tre anni di praticantato e il superamento dellesame di Stato); esperto contabile, professionista iscritto alla sezione B dellalbo unico dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili (accede alla professione dopo il conseguimento della laurea triennale, previo praticantato triennale e superamento dellesame di Stato); consulente del lavoro (acquisisce il titolo dopo due anni di praticantato e il superamento dellesame di Stato); addetto/quadro della funzione amministrazione e controllo: opera come lavoratore dipendente di imprese ed enti pubblici. Propedeuticit La Facolt ha deliberato le seguenti propedeuticit generali: Matematica generale rispetto a Matematica finanziaria, Statistica I, Statistica applicata, Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Econometria. Economia politica I rispetto a Economia politica II, Politica economica, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, economia del lavoro, Economia dellimpresa, Scienza delle finanze, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013), Storia del pensiero economico. Economia aziendale rispetto a Organizzazione aziendale, Metodologie e determinazioni quantitative dazienda, Marketing, Programmazione e controllo, Organizzazione dei sistemi informativi aziendali, Revisione aziendale e controllo dei conti, Finanza aziendale, Economia e tecnica della comunicazione aziendale, Strategia e politica aziendale, Tecnica professionale, Economia del mercato mobiliare, Economia e gestione delle imprese, Economia delle aziende di credito, Gestione delle pubbliche amministrazioni e no profit, Gestione informatica dei dati aziendali (non attivato nella.a. 2012-2013) Lingua inglese I rispetto a Business English. Istituzioni di diritto privato rispetto a Diritto commerciale, Diritto fallimentare, Diritto industriale; Diritto del lavoro. Statistica I rispetto a Statistica applicata. N.B.: Il mancato rispetto delle propedeuticit comporta lannullamento degli esami eventualmente sostenuti in violazione.

43

Tirocinio Per le informazioni e le norme riguardanti il Tirocinio si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 57. Prova finale La Prova finale della laurea triennale consiste in un breve elaborato scritto di circa 30/40 pagine al quale la Facolt attribuisce il valore di 3 CFU. Per essere ammesso alla scelta del tema della Prova finale lo studente deve avere conseguito 140 CFU (ad esclusione delle lingue straniere e dei corsi di Teologia). Il tema dellelaborato potr essere scelto allinterno di un insieme di argomenti che ciascun docente o gruppo di docenti di una stessa disciplina rende noto prima di ciascuna delle quattro sessioni di laurea previste. Per le modalit con cui i laureandi possono scegliere il titolo dellelaborato si consulti lAlbo di Facolt o la sezione Bacheca avvisi della pagina web della Facolt di Economia (http://www.unicatt.it/economia/ ). Insegnamenti specifici del Corso di laurea in 16 Economia e legislazione dimpresa I anno
CFU

Economia aziendale Economia politica I Informatica generale Istituzioni di diritto privato Lingua inglese I [SeLdA] Organizzazione aziendale Matematica generale Storia economica II anno

8 8 4 9 4 8 9 8

CFU

16

Business English Diritto commerciale Economia delle aziende di credito Economia politica II Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) Matematica finanziaria Metodologie e determinazioni quantitative dazienda Seconda lingua [SeLdA] Statistica I
Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

4 9 8 8 8 5 8 4 9

44

III anno
CFU

Diritto tributario Finanza aziendale Programmazione e controllo Scienza delle finanze (tassazione delle imprese e delle attivit finanziarie) - Tecnica professionale - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Organizzazione dei sistemi informativi aziendali o Revisione aziendale e controllo dei conti - Tirocinio o Attivit formative a scelta dello studente (**) - Prova finale
NOTA BENE

8 8 8 8 8 8

8 3

Lo studente che intenda optare per la laurea in Convenzione con lOrdine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Milano deve inserire nel piano studi, obbligatoriamente: 1. al III anno linsegnamento di Revisione aziendale e controllo dei conti al posto delle Attivit formative a scelta dello studente; 2. al III anno linsegnamento di Diritto del lavoro al posto del Tirocinio o delle "Attivit formative a scelta dello studente". Maggiori informazioni circa le opportunit offerte da tale Convenzione sono reperibili sul sito web della Facolt.
(*) Si tenga presente che le opzioni esercitate possono influenzare la valutazione del curriculum in sede di ammissione alla Laurea magistrale. (**) A TTIVIT FORMATIVE A SCELTA DELLO STUDENTE Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo, la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra i seguenti (si tenga presente che le opzioni esercitate possono influenzare la valutazione del curriculum in sede di ammissione alla Laurea magistrale) Area aziendale (GDA) Economia e gestione delle imprese, Economia del mercato mobiliare, Organizzazione dei sistemi informativi aziendali, Revisione aziendale e controllo dei conti Area giuridica (GDG) Diritto amministrativo, Diritto dellUnione europea, Diritto del lavoro, Diritto della previdenza sociale, Diritto fallimentare, Diritto industriale, Diritto internazionale, Diritto penale commerciale, Diritto regionale, Diritto tributario

45

Area economica (GDE) Economia dellimpresa, Economia del lavoro, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Storia del pensiero economico, Economia dello sviluppo ( non attivato nella.a. 2012-2013) Area quantitativa (GDQ) Statistica applicata, Demografia Area interdisciplinare (GID) Etica sociale, Sociologia, Sociologia economica, Storia del pensiero economico

46

Economia delle imprese e dei mercati (classe L-33)


Lobiettivo del corso di laurea in Economia delle imprese e dei mercati fornire agli studenti gli strumenti principali necessari a interpretare i fenomeni economici attraverso la conoscenza delle teorie, delle tecniche di analisi quantitativa e dei riferimenti istituzionali pi aggiornati. In particolare, lobiettivo formare una figura professionale in grado di: conoscere le modalit con cui le imprese ed i mercati operano, attraverso lanalisi delle interazioni tra le decisioni prese dalle singole imprese ed il funzionamento del mercato in cui queste agiscono; assumere decisioni razionali per conto delle imprese in contesti economici diversi, quali i settori produttivi, i mercati internazionali, quelli finanziari ed i sistemi locali; analizzare i problemi economici secondo unottica interdisciplinare attraverso lacquisizione di competenze economiche, gestionali, giuridiche, statistico-matematiche, storiche e socio-psicologiche; utilizzare efficacemente due lingue straniere, tra cui inglese (obbligatorio) e una da scegliersi tra francese, tedesco e spagnolo17; affrontare e risolvere le problematiche di gestione dellinformazione attraverso luso di strumenti informatici e telematici. Il percorso formativo fornisce gli strumenti teorici e analitici per comprendere il funzionamento dei mercati, delle imprese e delle istituzioni finanziarie, il ruolo della politica economica e la sua influenza sulle scelte degli operatori e sui sistemi. Il modello didattico caratteristico del corso si fonda, anzitutto, su una base comune di conoscenze che comprende le discipline di base delle quattro aree fondamentali della formazione di un laureato in economia: area matematicostatistica, economica, economico-aziendale e giuridica. I primi due anni sono finalizzati ad impartire gli insegnamenti di base riguardanti le nozioni di carattere economico-politico, economico-aziendale, logico-matematico e giuridico, oltre alla lingua straniera. Successivamente, lo studente pu approfondire una delle seguenti aree specifiche di conoscenza: larea delle competenze tipicamente afferenti ai temi della finanza e dei mercati; larea delle competenze afferenti il funzionamento dei mercati internazionali; larea delle competenze afferenti il funzionamento e i problemi economici dellimpresa; larea dei metodi quantitativi applicati alleconomia.

17

Con riferimento al profilo in Economics (lingua inglese) si dovranno scegliere due lingue straniere tra francese, tedesco, spagnolo (vedi English profile in Economics).

47

Il corso di laurea in Economia delle imprese e dei mercati offre tre profili curriculari in lingua italiana (Finanza e mercati globali, Mercati, imprese e lavoro, Metodi quantitativi per le scienze economiche) ed un profilo curriculare in lingua inglese (Economics). A partire dalla.a 2012-13 la Facolt propone un profilo formativo in Economics erogato interamente in lingua inglese. Gli studenti che si immatricolano nella.a. 2012-13 potranno optare o per uno dei profili curriculari totalmente in lingua italiana o per il profilo curriculare totalmente in lingua inglese. Laccesso ai profili formativi in lingua inglese - Economics e Management (vedi Corso di Laurea in Economia e gestione aziendale) limitato al numero complessivo di 60 posti. Il corso, caratterizzato da metodologie didattiche di tipo interattivo, affianca alle tradizionali lezioni frontali lutilizzo dei seguenti strumenti di didattica attiva: esercitazioni, discussione di casi, analisi di temi di attualit, seminari, incontri con imprenditori, manager ed esponenti dei sistemi e delle istituzioni economico-finanziarie. Sono altres previsti tirocini formativi e laboratori presso aziende, organizzazioni economiche, istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali, nei quali le conoscenze teoriche sono tradotte in contesti applicativi. previsto inoltre lutilizzo di supporti didattici e piattaforme on line per larricchimento delle lezioni in aula, il supporto allo studente, lo scambio e lapprofondimento del materiale oggetto delle lezioni/seminari. Dopo la laurea Il profilo professionale che il corso si propone di creare si compone di competenze economiche e quantitative funzionali a ruoli di analisi, studio e decisionali presenti nelle unit di staffing allinterno di Istituzioni pubbliche e private, con orientamento internazionale, gruppi di progetto, aziende del credito e di intermediazione finanziaria e organizzazioni dimpresa complesse. Il laureato pu ricoprire i seguenti ruoli professionali e svolgerne le relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati: Operatore con competenze economiche e finanziarie: collabora a progetti e attivit che richiedono analisi dei mercati; analisi dei dati finanziari; programmazione delle risorse; analisi della qualit. Principali sbocchi occupazionali: imprese; societ di consulenza e di servizi; organizzazioni di categoria; istituti finanziari e creditizi; enti pubblici. Propedeuticit La Facolt ha deliberato le seguenti propedeuticit generali: Matematica generale rispetto a Matematica finanziaria, Statistica I, Statistica applicata, Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Econometria. 48

Economia politica I rispetto a Economia politica II, Politica economica, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Economia del lavoro, Economia dellimpresa, Scienza delle finanze, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013), Game theory and strategy, Storia del pensiero economico. Economia aziendale rispetto a Organizzazione aziendale, Metodologie e determinazioni quantitative dazienda, Marketing, Programmazione e controllo, Organizzazione dei sistemi informativi aziendali, Revisione aziendale e controllo dei conti, Finanza aziendale, Economia e tecnica della comunicazione aziendale, Strategia e politica aziendale, Tecnica professionale, Economia del mercato mobiliare, Economia e gestione delle imprese, Economia delle aziende di credito, Gestione delle pubbliche amministrazioni e no profit, Gestione informatica dei dati aziendali (non attivato nella.a. 2012-2013). Lingua inglese I rispetto a Business English. Istituzioni di diritto privato rispetto a Diritto commerciale, Diritto industriale; Diritto del lavoro. Statistica I rispetto a Statistica applicata. N.B.: Il mancato rispetto delle propedeuticit comporta lannullamento degli esami eventualmente sostenuti in violazione. Insegnamenti impartiti in lingua inglese Gli studenti interessati a presentare un piano degli studi contenente i corsi attivati in lingua inglese, devono necessariamente sostenere presso il Servizio Linguistico di Ateneo una prova di conoscenza della lingua inglese, dimostrando il possesso di un livello adeguato alla proficua frequenza alle lezioni. La Facolt ritiene adeguata una conoscenza corrispondente almeno al livello B1+. La prova di conoscenza, della durata di 30 minuti circa, deve essere comunque sostenuta secondo il calendario che verr reso noto dal Servizio Linguistico di Ateneo. Sono esonerati dal sostenimento della prova di verifica della lingua inglese: i candidati in possesso di certificazione TOEFL-IBT con punteggio almeno pari a 80 oppure IELTS (Academic) con punteggio almeno pari a 6. Lo studente sar autorizzato a presentare un piano degli studi contenente corsi erogati in lingua inglese solo se avr sostenuto con esito positivo il test. Prova finale La Prova finale della laurea triennale consiste in un breve elaborato scritto di circa 30/40 pagine al quale la Facolt attribuisce il valore di 3 CFU. Per essere ammesso alla scelta del tema della Prova finale lo studente deve avere conseguito 140 CFU (ad esclusione delle lingue straniere e dei corsi di Teologia). Il tema dellelaborato potr essere scelto allinterno di un insieme di argomenti 49

che ciascun docente o gruppo di docenti di una stessa disciplina rende noto prima di ciascuna delle quattro sessioni di laurea previste. Per le modalit con cui i laureandi possono scegliere il titolo dellelaborato si consulti lAlbo di Facolt o la sezione Bacheca avvisi della pagina web della Facolt di Economia (http://www.unicatt.it/economia/ ).

P ROFILI IN LINGUA ITALIANA


Piani di studio per gli immatricolati dalla.a. 2011/2012 Parte comune I anno
CFU

Economia aziendale Economia politica I Informatica generale Istituzioni di diritto privato Lingua inglese I [SeLdA] Organizzazione aziendale Matematica generale Storia economica II anno

8 8 4 9 4 8 9 8

CFU

Business English Diritto commerciale Economia delle aziende di credito Economia politica II Politica economica Matematica finanziaria Metodologie e determinazioni quantitative dazienda Seconda Lingua [SeLdA] Statistica I III anno

4 9 8 8 8 5 8 4 9

CFU

- Scienza delle finanze - Statistica applicata - Attivit formative a scelta dello studente (*) - Prova finale

8 8 8 3

50

(*) Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento, la Facolt suggerisce di privilegiare scelte che favoriscano lo sviluppo della propria formazione interdisciplinare, possibilmente in coerenza con lindirizzo prescelto; per tale motivo, la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra i seguenti corsi: Diritto del lavoro, Diritto industriale, Econometria, Economia del mercato mobiliare, Economia del lavoro, Economia dellimpresa, Economia e gestione delle imprese, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Finanza aziendale, Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia), Marketing, Programmazione e controllo, Sociologia, Sociologia economica, Storia del pensiero economico, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013 )

Nellambito delle attivit formative opzionali, la Facolt ha individuato delle combinazioni di insegnamenti che consentono lacquisizione di conoscenze relative ai seguenti profili di competenza: Finanza e mercati globali, Mercati, imprese e lavoro, Metodi quantitativi per le scienze economiche. Insegnamenti specifici del profilo in Finanza e mercati globali18 III anno
CFU

- Finanza aziendale - Economia monetaria o Economia internazionale o Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013) - Economia monetaria o Economia internazionale o Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013) (linsegnamento non gi scelto in precedenza) - Attivit formative a scelta dello studente (*) Si consiglia: Economia del mercato mobiliare o Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) Insegnamenti specifici del profilo in Mercati imprese e lavoro19 III anno

8 8

8 8

CFU

- Economia e gestione delle imprese - Economia del lavoro o Economia industriale o Economia dellimpresa o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese)
18,19

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

51

- Economia del lavoro o Economia industriale o Economia dellimpresa o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) (linsegnamento non gi scelto in precedenza) - Attivit formative a scelta dello studente (*) Si consiglia: Finanza aziendale o Diritto del lavoro o Diritto industriale Insegnamenti specifici del profilo in Metodi quantitativi per le scienze economiche20 III anno

8 8

CFU

- Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie - Econometria - Un insegnamento di Area economica (GDE) a scelta tra: Economia del lavoro, Economia industriale, Economia dellimpresa, Economia monetaria, Economia internazionale, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013) - Un insegnamento a scelta di Area aziendale o di Area economica (GDA/GDE) (non gi scelto in precedenza) (*)

8 8

8 8

(*) ULTERIORI ATTIVIT FORMATIVE A SCELTA DELLO STUDENTE Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra gli insegnamenti sopra citati o, in alternativa tra quelli del seguente elenco. Area aziendale (GDA) Economia e gestione delle imprese, Economia del mercato mobiliare, Organizzazione dei sistemi informativi aziendali Area giuridica (GDG) Diritto amministrativo, Diritto dellUnione europea, Diritto del lavoro, Diritto industriale, Diritto internazionale, Diritto penale commerciale, Diritto regionale, Diritto tributario, Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) Area economica (GDE) Economia dellimpresa, Economia del lavoro, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Storia del pensiero economico, Economia dello sviluppo ( non attivato nella.a. 2012-2013), Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) Area quantitativa (GDQ) Statistica applicata, Demografia Area interdisciplinare (GID) Etica sociale, Sociologia, Sociologia economica, Storia del pensiero economico

20

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

52

Piani di studio per gli studenti che nella.a. 2012/2013 si iscrivono al III anno di corso III anno parte comune per tutti i curricula
CFU

- Scienza delle finanze - Statistica applicata - Attivit formative a scelta dello studente (*) - Prova finale

8 8 8 3

(*) Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento, la Facolt suggerisce di privilegiare scelte che favoriscano lo sviluppo della propria formazione interdisciplinare, possibilmente in coerenza con lindirizzo prescelto; per tale motivo, la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra i seguenti corsi. Diritto del lavoro, Diritto industriale, Econometria, Economia del mercato mobiliare, Economia del lavoro, Economia dellimpresa, Economia e gestione delle imprese, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Finanza aziendale, Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia), Marketing, Programmazione e controllo, Sociologia, Sociologia economica, Storia del pensiero economico, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013 )

Insegnamenti specifici del curriculum in Finanza e mercati globali21 III anno


CFU

- Finanza aziendale - Economia monetaria o Economia internazionale o Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013) - Economia monetaria o Economia internazionale o Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013) (linsegnamento non gi scelto in precedenza) - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Economia del mercato mobiliare o Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia)

8 8

8 8

21

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

53

Insegnamenti specifici del curriculum in Mercati imprese e lavoro22 III anno


CFU

- Economia e gestione delle imprese - Economia del lavoro o Economia industriale o Economia dellimpresa o Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) - Economia del lavoro o Economia industriale o Economia dellimpresa (linsegnamento non gi scelto in precedenza) - Attivit formative a scelta dello studente (*). Si consiglia: Finanza aziendale o Diritto del lavoro o Diritto industriale Insegnamenti specifici del curriculum in Metodi quantitativi per le scienze economiche23 III anno

8 8 8

CFU

- Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie - Econometria - Un insegnamento di Area economica a scelta tra: Economia del lavoro, Economia industriale, Economia dellimpresa, Economia monetaria, Economia internazionale, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012-2013) - Un insegnamento a scelta di Area aziendale o di Area economica (non gi scelto in precedenza) (*)

8 8

8 8

(*) ULTERIORI ATTIVIT FORMATIVE A SCELTA DELLO STUDENTE Fermo restando il diritto dello studente a proporre qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra gli insegnamenti sopra citati o, in alternativa tra quelli del seguente elenco. Area aziendale (GDA) Economia e gestione delle imprese, Economia del mercato mobiliare, Organizzazione dei sistemi informativi aziendali Area giuridica (GDG) Diritto amministrativo, Diritto dellUnione europea, Diritto del lavoro, Diritto industriale, Diritto internazionale, Diritto penale commerciale, Diritto regionale, Diritto tributario, Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia)
22, 23

Gli insegnamenti a opzioni ripetute possono essere scelti una sola volta.

54

Area economica (GDE) Economia dellimpresa, Economia del lavoro, Economia industriale, Economia internazionale, Economia monetaria, Storia del pensiero economico, Economia dello sviluppo ( non attivato nella.a. 2012-2013), Game theory and strategy (insegnamento impartito in lingua inglese) Area quantitativa (GDQ) Statistica applicata, Demografia Area interdisciplinare (GID) Etica sociale, Sociologia, Sociologia economica, Storia del pensiero economico

ENGLISH PROFILE
Economics24 For students attending the I year in academic year 2012/2013 (in the academic year 2012-2013 is activated the first year) The English Profile in Economics is aimed at offering the students a learning experience according to the most diffused International standards. The Englishtaught class enables us to recruit students from different countries. A diverse and multicultural class will enrich the students learning process. Classes are taught by teachers (professors, lecturers) with a strong academic background, most of whom record teaching and research experience in some of the worlds best universities. The teaching calendar is organized in three quarters (Fall, Winter and Spring terms). Applicants who are non-native speakers of English must provide evidence of English language proficiency. Admission is conditional upon an entry test. For any further information refer to the graduate program website. Attendance is strongly recommended. Prerequisites The following prerequisites have been established by the School: Mathematics for Financial mathematics, Statistics, Applied Statistic. Microeconomics for Macroeconomics, Economic policy, Monetary economics, International economics, Game theory and strategy. Principles of management for Organization theory and design, Financial accounting, Financial market, credit and banking, Corporate finance, Business strategy, Marketing management, Management accounting, Information systems. Principles of law for Comparative company law, International business law. Statistics for Applied statistics. N.B.: Failure to comply with these requirements will result in the annulment of results of any examinations taken for the above-mentioned course.
24

The access to the English profiles in Economics and Management (see Laurea in Economia e gestione aziendale) is limited to 60 students in total.

55

Curriculum First year


ECTS

Principles of management Microeconomics IT for economics and management Principles of law Organization theory and design Mathematics Economic history First foreign language I (French, German, Spanish) Second year

8 8 4 9 8 9 8 4

ECTS

Macroeconomics Economic policy Financial accounting Statistics Comparative company law Financial market, credit and banking Financial mathematics First foreign language II (French, German, Spanish) Second foreign language (French, German, Spanish) Third year

8 8 8 9 9 8 5 4 4

ECTS

Public finance 8 Applied statistics 8 Corporate finance or Business strategy 8 Two field courses among the followings : 25 16 Monetary economics, International economics, Game theory and strategy - Two elective courses: (students are advised to choose among the following elective courses or the field courses not chosen above): 16 Business strategy, Corporate finance, Marketing management, Management accounting, Information systems, International business law - Final report 3

25

More field courses could be added in the following academic years.

56

Tirocinio Gli 8 crediti formativi riservati al Tirocinio o ad Attivit formative a scelta dello studente richiedono di precisare lopzione adottata. Il Tirocinio curriculare costituisce unesperienza di formazione allinterno di un contesto di lavoro, in cui si accostano, confrontano ed integrano contenuti professionali, relazioni interpersonali ed aspetti organizzativi. Sotto il profilo contenutistico, la permanenza in azienda in qualit di tirocinante rappresenta una opportunit di crescita professionale e personale che consente allo studente di completare e migliorare il proprio curriculum di studi, nella misura in cui il tirocinio viene vissuto come momento non alternativo, ma integrativo al processo di apprendimento in aula e di studio individuale. Gli studenti, essendo inseriti in una data struttura organizzativa, sono sensibilizzati al rispetto delle regole, delle prassi e delle convenzioni aziendali e al segreto aziendale. Di regola il Tirocinio appare meno utile per gli studenti che intendono iscriversi ad una laurea magistrale, mentre pu rappresentare una interessante opportunit per chi non intenda proseguire la propria formazione oltre la laurea di I livello. Nel curriculum/profilo in Service management della laurea in Economia e gestione aziendale lattivit di tirocinio obbligatoria e prevede lacquisizione di 14 crediti formativi. Nei piani di studio delle lauree magistrali si prevede, nellambito delle conoscenze applicate, lattivit di stage per 8 crediti formativi. Nel caso lo studente opti per lo svolgimento di un Tirocinio curriculare dovr compilare un apposito modulo di domanda presso la segreteria di Facolt che gli consentir di partecipare alle selezioni. Per poter presentare domanda, lo studente deve aver superato tutti gli esami previsti per i primi due anni del suo corso di laurea. Poich non necessariamente il numero e le caratteristiche dei tirocini disponibili corrisponde al numero e alle caratteristiche dei tirocini richiesti dagli studenti, lassegnazione dei tirocini ha luogo mediante una graduatoria di corso di laurea predisposta dal coordinatore in relazione alla media delle votazioni conseguite dai candidati negli esami sostenuti. Ogni anno verranno predisposte due graduatorie: a marzo e a ottobre. Gli studenti hanno anche la facolt di proporre una azienda per lo svolgimento del tirocinio segnalandola al Coordinatore di Tirocinio per le verifiche previste dal regolamento. I tirocini si concludono con una valutazione della coerenza e della positivit dellesperienza che, in caso di approvazione, implica lassegnazione dei crediti formativi previsti. Informazioni dettagliate riguardanti i tirocini sono reperibili alla pagina web della Facolt di Economia (http://www.unicatt.it/economia/).

57

L AUREA TRIENNALE (CORSI TARDO

POMERIDIANO - SERALI)

La Facolt di Economia ha oltre mezzo secolo di tradizione di offerta formativa nella fascia oraria pomeridiana e serale (inclusa la mattina del sabato). Una tradizione che ha portato nel tempo ad organizzare corsi con caratteristiche scientifiche e didattiche del tutto equivalenti agli altri corsi della Facolt, ma con un affinamento specifico delle metodologie di organizzazione dellapprendimento e di supporto al lavoro curriculare degli studenti. Nel corso triennale della Facolt si continua a privilegiare, soprattutto per i corsi a lenta metabolizzazione, una scansione coerente dellorganizzazione dei corsi, che consente allo studente un apprendimento graduale e flessibile caratterizzato da verifiche intermedie e preziosi tempi di recupero in corso danno. Alle iniziative gi esistenti di supporto allapprendimento (tutoraggio, settimane residenziali di riepilogo per alcuni corsi-base, forte coordinamento didattico) che contraddistinguono i corsi serali da tempo, sono state affiancate, con lanno accademico 2005/2006, alcune linee di irrobustimento sul fronte delle tecnologie didattiche on-line (e-learning): laccesso sistematico degli studenti (a partire dalle matricole della laurea specialistica) alla piattaforma Blackboard nelle sue opzioni pi frequentemente utilizzate, la sperimentazione di alcune tecniche avanzate di e-learning (fruizione di lezioni video-audio in ore distinte da quelle di lezione in aula, etc.). Larticolazione dei piani di studio si innesta su un biennio propedeutico concentrato sullacquisizione delle competenze essenziali e sui contenuti formativi di base, attivando al massimo linterazione con le competenze eventualmente acquisite dagli studenti che avessero gi maturato una loro esperienza professionale. Infine, il percorso formativo proposto (laurea triennale + laurea magistrale) centrato sulla costruzione di una robusta professionalit economico-aziendale, ma la sua architettura ha conservato una flessibilit sufficiente a consentire a latere percorsi mirati complementari, orientati sia ai servizi professionali sia alle scienze economiche. Il corso di laurea, in una sua specifica configurazione, oggetto della convenzione siglata dallUniversit Cattolica del Sacro Cuore di Milano con lOrdine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Milano, finalizzata a garantire la formazione per laccesso alla professione di esperto contabile e per lo svolgimento dellattivit di revisione legale dei conti con esonero dalla prima prova dellesame di Stato per laccesso alla sezione B dellAlbo dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili.

58

Ad ogni insegnamento viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti; il voto (espresso in trentesimi) varia a seconda del livello di preparazione dello studente. La votazione finale, che include la valutazione della prova finale, espressa in centodecimi. Nella.a. 2012/2013 la Facolt di Economia attiva, in orario tardo pomeridiano-serale: la laurea triennale in Economia e gestione aziendale (Classe 18 Scienze delleconomia e della gestione aziendale) Come tutti i corsi di laurea della Facolt di Economia, il corso di laurea triennale in Economia e gestione aziendale (tardo pomeridiano-serale) prevede un insieme di insegnamenti comuni a tutti gli studenti: insieme che in questo caso copre tutti gli insegnamenti del primo biennio. In questo modo lo studente completa pienamente la sua formazione di base, effettuando le scelte che riguardano la propria professionalit solo a partire dal terzo anno. Ci che caratterizza le lauree (triennale e magistrale) della fascia pomeridianoserale che lo studente guidato, negli insegnamenti, a comporre un curriculum interdisciplinare che includa tutti gli ambiti di conoscenze presenti in una Facolt di Economia: le aree economica, aziendale, giuridica, quantitativa e storico-sociale. Dopo la laurea Il laureato in Economia e gestione aziendale pu: operare in ogni area funzionale dellimpresa (contabilit e bilancio, marketing e vendite, pianificazione e controllo, analisi degli investimenti, organizzazione, comunicazione aziendale) in quanto conosce le dinamiche principali del funzionamento dellimpresa (e in generale delle aziende) e possiede conoscenze sulle specifiche funzioni aziendali; partecipare alle attivit di pianificazione strategica e di controllo; analizzare gli strumenti contabili dellazienda; studiare il mercato (segmentazione, posizionamento, distribuzione del prodotto); progettare e mettere in atto le politiche commerciali dellazienda e di promozione dei prodotti; risolvere i principali problemi interfunzionali (ad esempio tra: area commerciale e area finanziaria; area amministrativa e area produzione; area logistica e area vendite; ecc.); svolgere attivit libero-professionale (laurea in convenzione).

59

Economia e gestione aziendale (classe L-18)


(corso tardo pomeridiano-serale) Lobiettivo del corso di laurea in Economia e gestione aziendale formare una figura professionale in grado di: analizzare funzioni processi - o parti di essi - riguardanti le aree aziendali di maggiore importanza e criticit (ad esempio: acquisti ed approvvigionamenti, produzione e trasformazione, vendita ed assistenza post vendita), marketing e comunicazione aziendale sia interna che esterna; risolvere, tramite lacquisizione di una mentalit di tipo problem solving, i problemi interfunzionali tra le diverse aree dellazienda; amministrare e gestire le imprese, sia appartenenti a settori generali che particolari; utilizzare efficacemente due lingue straniere, tra cui inglese (obbligatorio) e una da scegliersi tra francese, tedesco e spagnolo; affrontare e risolvere le problematiche di gestione dellinformazione attraverso luso di strumenti informatici e telematici; svolgere attivit libero-professionale (laurea in convenzione). Il nucleo fondamentale degli studi costituito dalle discipline aziendali (Economia aziendale, Economia e gestione delle imprese, Finanza aziendale, Marketing, Organizzazione aziendale), analizzate in tutte le loro componenti e secondo una logica di interfunzionalit. A queste discipline vengono affiancate solide competenze economiche (Economia politica ed Economia applicata) e giuridiche (Istituzioni di diritto privato, Istituzioni di diritto pubblico, Diritto commerciale, Diritto tributario, Diritto del lavoro e della previdenza sociale). Lo studente, attraverso la scelta degli insegnamenti opzionali presenti al terzo anno, pu conferire al proprio percorso formativo un profilo di tipo Manageriale o Professionale. Propedeuticit La Facolt ha deliberato le seguenti propedeuticit generali: Matematica generale rispetto a Matematica finanziaria. Economia politica I rispetto a Economia politica II, Politica economica, Economia industriale, Economia internazionale, Scienza delle finanze. Economia aziendale rispetto a Metodologie e determinazioni quantitative dazienda, Marketing, Programmazione e controllo, Finanza aziendale, Economia e gestione delle imprese, Economia delle aziende di credito, Revisione aziendale e controllo dei conti. Lingua inglese I rispetto a Business English. Istituzioni di diritto privato rispetto a Diritto commerciale, Diritto del lavoro e della previdenza sociale, Diritto fallimentare, Diritto industriale. Statistica I rispetto a Statistica per le decisioni aziendali. 60

N.B.: Il mancato rispetto delle propedeuticit comporta lannullamento degli esami eventualmente sostenuti in violazione. Prova finale La Prova finale della laurea triennale consiste in un breve elaborato scritto di circa 30/40 pagine al quale la Facolt attribuisce 3 CFU. Per essere ammesso alla scelta del tema della Prova finale lo studente deve avere conseguito 120 CFU (ad esclusione delle lingue straniere e dei corsi di Teologia). Il tema dellelaborato potr essere scelto allinterno di un insieme di argomenti che ciascun docente o gruppo di docenti di una stessa disciplina rende noto prima di ciascuna delle quattro sessioni di laurea previste. Per le modalit con cui i laureandi possono scegliere il titolo dellelaborato si consulti lAlbo di Facolt o la sezione Bacheca avvisi della pagina web della Facolt di Economia (http://www.unicatt.it/economia/ ). Parte comune (ad entrambi i profili) I anno
CFU

Economia aziendale Economia politica I Informatica generale Istituzioni di diritto privato Lingua inglese I [SeLdA] Matematica generale Organizzazione aziendale Storia economica II anno

8 8 4 9 4 9 8 8

CFU

- Business English - Diritto commerciale - Economia delle aziende di credito - Economia politica II - Matematica finanziaria - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda - Politica economica - Seconda lingua [SeLdA] - Statistica I

4 9 8 8 5 8 8 4 9

61

Insegnamenti specifici del profilo Manageriale III anno


CFU

- Tre insegnamenti di area aziendale a scelta tra: 24 Economia e gestione delle imprese, Programmazione e controllo, Revisione aziendale e controllo dei conti, Marketing, Finanza aziendale - Un insegnamento di area economica a scelta tra: 8 Economia industriale, Economia internazionale, Scienza delle finanze - Un insegnamento di area giuridica a scelta tra: 8 Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia), Diritto del lavoro e della previdenza sociale, Diritto fallimentare, Diritto tributario - Un insegnamento di area quantitativa a scelta tra: 8 Demografia, Statistica per le decisioni aziendali - Attivit formative a scelta dello studente (*) 8 - Prova finale 3

(*) Fermo restando il diritto dello studente a scegliere qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo, la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra i seguenti insegnamenti: Sociologia, Politica economica dellUnione europea.

Insegnamenti specifici del profilo Professionale (laurea in convenzione) III anno


CFU

Programmazione e controllo Revisione aziendale e controllo dei conti Finanza aziendale Diritto del lavoro e della previdenza sociale Diritto fallimentare Diritto tributario Attivit formative a scelta dello studente (*)

8 8 8 8 8 8 8 3

- Prova finale

(*) Fermo restando il diritto dello studente a scegliere qualunque insegnamento purch coerente con il progetto formativo, la Facolt consiglia di esercitare lopzione tra i seguenti insegnamenti: Area economica: Economia industriale, Economia internazionale, Scienza delle finanze. Area quantitativa: Demografia, Statistica per le decisioni aziendali.

62

Elenco alfabetico degli insegnamenti dei corsi di laurea triennali con relativo codice di settore scientifico-disciplinare. I settori scientifico-disciplinari sono nati da unesigenza di chiarezza e semplificazione, che ha portato (con pi interventi legislativi) a raggruppare tutte le discipline insegnate nelle universit italiane per settori omogenei e attribuendo a tali settori una sigla e unintitolazione; questultima stata individuata scegliendo tra le varie denominazioni quella della disciplina pi rappresentativa del settore (Letteratura italiana, Storia del Diritto, ecc.), ed unendo a questa tutte le discipline-insegnamenti ritenuti affini. Con il Decreto ministeriale del 4 ottobre 2000, anche in vista della riforma, si avuta una completa revisione delle discipline che vengono cos ad afferire a 14 grandi aree e, allinterno di queste, a 370 settori individuati da un nuovo codice alfanumerico e da unintitolazione. La sigla alfabetica si riferisce allarea disciplinare, il numero che segue indica il numero dordine che il settore occupa allinterno dellarea. Gli ordinamenti didattici dei corsi di laurea fanno riferimento ai settori scientifico disciplinari, pertanto la conoscenza del settore disciplinare a cui afferiscono gli insegnamenti pu essere utile allo studente che volesse, ad esempio verificare la spendibilit, in altri percorsi formativi, dei crediti acquisiti con un determinato insegnamento. Accounting Applied statistics Business English Business strategy Comparative company law Corporate finance Demografia Diritto amministrativo (mutuazione) Diritto commerciale Diritto del lavoro Diritto del lavoro e della previdenza sociale Diritto dellUnione europea (mutuazione) Diritto della previdenza sociale Diritto fallimentare Diritto industriale Diritto internazionale (mutuazione) Diritto penale commerciale Diritto regionale SECS-P/07 SECS-S/02 L-LIN/12 SECS-P/07 IUS/04 e IUS/05 SECS-P/09 SECS-S/04 IUS/10 IUS/04 IUS/07 IUS/07 IUS/14 IUS/07 IUS/04 IUS/04 IUS/13 IUS/04 IUS/09 63

Diritto tributario IUS/12 Econometria SECS-P/05 Econometrics SECS-P/05 Economia aziendale SECS-P/07 Economia del lavoro SECS-P 02 Economia del mercato mobiliare SECS-P/11 Economia dellimpresa SECS-P 06 Economia delle aziende di credito SECS-P/11 Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/01 Economia e gestione delle imprese SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese commerciali SECS-P/08 Economia e tecnica della comunicazione aziendale SECS-P/08 Economia industriale SECS-P/06 Economia internazionale SECS-P/01 Economia monetaria SECS-P/01 Economia politica I SECS-P/01 Economia politica II SECS-P/01 Economic history SECS-P/12 Economic policy SECS-P/02 Etica sociale M-FIL/03 Financial market, credit and banking SECS-P/11 Financial mathematics SECS-S/06 Finanza aziendale SECS-P/09 Game theory and strategy SECS-P/01 Geografia economica M-GGR-02 Gestione informatica dei dati aziendali (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/10 Industrial organization SECS-P/01 Informatica generale INF/01 Information systems SECS-P/10 International business law IUS/04 International economics SECS-P/01 Istituzioni di diritto privato IUS/01-IUS/04 Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) IUS/09 IT for economics and management INF/01 Labor economics SECS-P/02 Lingua francese L-LIN/04 Lingua inglese I L-LIN/12 Lingua spagnola L-LIN/07 Lingua tedesca L-LIN/14

64

Macroeconomics SECS-P/01 Management accounting SECS-P/07 Marketing SECS-P/08 Marketing dei servizi SECS-P/08 Marketing management SECS-P/08 Matematica finanziaria SECS-S/06 Matematica generale SECS-S/06 Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie SECS-S/06 Mathematics SECS-S/06 Metodologie e determinazioni quantitative dazienda SECS-P/07 Microeconomics SECS-P/01 Monetary economics SECS-P/01 Organization theory and design SECS-P/10 Organizzazione aziendale SECS-P/10 Organizzazione aziendale e delle imprese commerciali SECS-P/10 Organizzazione dei sistemi informativi aziendali SECS-P/10 Politica economica SECS-P/02 Politica economica dellUnione europea SECS-P/02 Principles of management SECS-P/07 Principles of law IUS/01-IUS/04 Programmazione e controllo SECS-P/07 Psicologia delle relazioni e dei contesti organizzativi M-PSI/06 Public finance SECS-P/03 Revisione aziendale e controllo dei conti SECS-P/07 Scienza delle finanze SECS-P/03 Scienza delle finanze (tassazione delle imprese e delle attivit finanziarie) SECS-P/03 Sociologia SPS/07 Sociologia dei consumi SPS/09 Sociologia economica SPS/09 Statistica I SECS-S/01 Statistica applicata SECS-S/02 Statistica per le decisioni aziendali SECS-S/01 Statistics SECS-S/01 Storia del pensiero economico SECS-P/04 Storia economica SECS-P/12 Strategia e politica aziendale SECS-P/07 Tecnica professionale SECS-P/07

65

66

LOFFERTA FORMATIVA DOPO LA LAUREA TRIENNALE L AUREE MAGISTRALI


Nella.a. 2012/2013, la Facolt inserisce, nel quadro della propria offerta didattica complessiva, le lauree magistrali il cui obiettivo quello di consentire il raggiungimento della piena competenza professionale nei molteplici ambiti specialistici che rientrano nelle sue competenze. Nella.a. 2012/2013, sono attivate le seguenti lauree magistrali che afferiscono alle classi di laurea di seguito indicate: Classe LM-56 Scienze delleconomia: Economia Classe LM-76 Scienze economiche per lambiente e la cultura: Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo* (laurea interfacolt con la Facolt di Lettere e filosofia) Classe LM-77 Scienze economico-aziendali: Economia e legislazione dimpresa Management per limpresa Mercati e strategie dimpresa (anche in orario tardo pomeridiano-serale) Classe LM-83 Scienze statistiche attuariali e finanziarie: Scienze statistiche, attuariali ed economiche* (laurea interfacolt con la Facolt Scienze bancarie, finanziarie e assicurative) Classi LM-19 Informazione e sistemi editoriali, LM-59 Scienze della comunicazione pubblica, dimpresa e pubblicit Comunicazione per limpresa i media e le organizzazioni complesse* (laurea interfacolt con la Facolt di Lettere e filosofia) Presso la sede di Roma attivata, nella.a. 2012/2013 la seguente laurea magistrale: Classe LM-77 Scienze economico aziendali Economia e gestione delle imprese, delle aziende e dei servizi sanitari* (laurea interfacolt con la Facolt di Medicina e chirurgia)

67

Il piano degli studi del biennio magistrale sar integrato da un corso semestrale, della durata di 30 ore, in forma seminariale e/o monografica su tematica inerente il curriculum frequentato con denominazione che la Facolt concorder con lAssistente Ecclesiastico Generale, da concludersi con la presentazione di una breve dissertazione scritta concordata con il docente.
* I piani di studio delle lauree magistrali in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo, Economia e gestione delle imprese, delle aziende e dei servizi sanitari, Scienze statistiche, attuariali ed economiche, Comunicazione per limpresa i media e le organizzazioni complesse saranno presentati in apposite pubblicazioni.

68

L AUREE Economia

MAGISTRALI ( CORSI MATTINO- POMERIGGIO )

La laurea magistrale in Economia, che afferisce alla classe LM-56 Scienze delleconomia, si propone come occasione di approfondimento e quindi di acquisizione di competenze e abilit avanzate circa i temi dei meccanismi di funzionamento dei sistemi economici per laureati in ambiti affini o complementari a quello economico generale. Essa quindi si rivolge prevalentemente ai laureati delle classi di laurea: L-33 Scienze economiche, L-18 Scienze delleconomia e della gestione aziendale, L-41 Statistica e delle corrispondenti classi di cui al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509, che desiderano consolidare le loro competenze culturali e/o professionali precedenti. Obiettivi Costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea magistrale in Economia, le seguenti competenze, conoscenze e abilit: approfondite conoscenze delle interdipendenze fra i mercati reali e finanziari dei moderni sistemi economici che si configurano in termini sempre pi globalizzati sia a livello interno che internazionale; approfondite conoscenze delle modalit con le quali si articola lintervento pubblico nelle moderne economie di mercato; capacit di collegare la realt dei problemi economici con la loro dimensione sociale; capacit di comprendere levoluzione strutturale che caratterizza la crescita delle moderne economie industriali e post-industriali. La laurea magistrale in Economia intende formare economisti dotati di una solida preparazione secondo i pi elevati standard europei e internazionali, principalmente attraverso il completamento della preparazione acquisita nelle lauree delle classi in Scienze economiche. Questo obiettivo formativo perseguito anche attraverso un insieme coordinato di approcci quali: 1. lapprofondimento del nucleo centrale della teoria economica e delle tecniche di analisi quantitativa; 2. lo sviluppo di competenze in campi di indagine che mostrino le possibilit applicative degli strumenti acquisiti; 3. lo sviluppo di interessi analitici verso la dimensione storica e istituzionale dei sistemi economici; 4. lutilizzazione creativa delle metodologie economiche e delle tecniche quantitative proprie dei diversi settori di applicazione per la soluzione di problemi economico-sociali.

69

La durata della laurea magistrale di due anni dopo la laurea triennale. Ad ogni esame viene attribuito un certo numero di crediti (di norma 8 Cfu), uguale per tutti gli studenti e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione. Per conseguire la Laurea magistrale si devono acquisire almeno 120 crediti formativi universitari (CFU). Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ci potr valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potr essere altres prevista lidoneit. Per la verifica dellapprendimento e dellacquisizione delle competenze sono previsti accertamenti individuali in forma scritta e orale, valutazioni di lavori integrativi di gruppo e individuali, presentazione di elaborati di approfondimento. Le verifiche dellapprendimento sono strutturate in modo da valutare la rielaborazione critica dei contenuti dei singoli corsi, con particolare riguardo a problemi simili o tratti dal mondo reale. Alcune forme di verifica possono consistere anche nelleffettuazione di analisi economiche applicate, strategiche e di mercato, di piani di ristrutturazione, o comunque operazioni di particolare complessit (anche di natura finanziaria) relativamente a sistemi, istituzioni e imprese, da discutere anche con esponenti degli stessi, sia italiani che stranieri.

70

Sono titoli di ammissione quelli previsti dalle vigenti disposizioni di legge. La Facolt con le Norme per lammissione al corso di laurea magistrale determina annualmente i requisiti curriculari richiesti per laccesso, le modalit di verifica del possesso dei requisiti curriculari richiesti e delladeguatezza della personale preparazione.26 Propedeuticit Diritto commerciale (delle societ) rispetto a Transnational commercial law Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) rispetto a Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) (corso progredito) Finanza aziendale (corso progredito) rispetto a Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria). Nota bene: Linsegnamento di Storia del pensiero economico, attivato nelle lauree magistrali, equipollente al corso di Storia del pensiero economico attivato nelle lauree triennali; pertanto lo studente che ha gi sostenuto lesame di Storia del pensiero economico nella laurea triennale NON pu REITERARE tale corso nella laurea magistrale.
26

Per lanno accademico 2012/2013 la Facolt ha stabilito quanto segue. I titoli per lammissione sono alternativamente: possesso di titolo di laurea conseguita in Universit Cattolica o presso altro Ateneo afferente alle classi ministeriali nn. 15 (L-36 ex D.M. 270/04), 17 (L-18 ex D.M. 270/ 04), 28 (L-33 ex D.M. 270/04), 35 (L-37 ex D.M. 270/04) o 37 (L-41 ex D.M. 270/04); essere nella condizione di conseguire in Universit Cattolica o presso altro Ateneo entro il 31 dicembre 2012 una laurea triennale afferente alle classi ministeriali di cui sopra con un piano studi che certifichi, al momento della presentazione della domanda di ammissione, lacquisizione (entro e non oltre il 31 luglio 2012) di almeno 153 crediti formativi universitari. Ai fini dellimmatricolazione/preiscrizione il piano studi della laurea di accesso deve obbligatoriamente comprendere i seguenti esami: Matematica generale o Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie; Statistica; Economia politica I; Economia politica II; Politica economica e Scienza delle finanze o altro insegnamento economico afferente ad un settore scientifico-disciplinare compreso tra SECS-P/01 e SECS-P/06. Sono altres richiesti almeno due dei seguenti tre esami: Metodologie e determinazioni quantitative dazienda; Istituzioni di diritto privato; Diritto commerciale o Diritto industriale o Istituzioni di diritto pubblico. Possono essere ammessi i candidati il cui piano studi includa gli esami sopra indicati e nel cui programma siano stati svolti i contenuti didattici richiesti dal coordinatore, che si riserva di visionare i piani studio in cui, al fine di uneventuale ammissione, si evidenzi la mancanza di Economia politica II o un insegnamento di ambito economico. Leventuale mancanza dei requisiti sopraelencati porter allattribuzione di un piano studi ad hoc (in relazione al profilo che verr scelto).

71

Dopo la laurea Il profilo professionale del laureato in Economia consente di operare allinterno di organizzazioni, centri di studi e analisi dei sistemi economici, sia a livello nazionale che internazionale. Inoltre il laureato in Economia in condizioni di proseguire e perfezionare gli studi di economia generale e applicata al settore pubblico, accedendo, previo superamento di un concorso, ai corsi di dottorato, per intraprendere una carriera accademica a livello anche internazionale. In particolare, il laureato magistrale pu svolgere molteplici funzioni professionali relative ad una variet di sbocchi occupazionali. Funzioni professionali: Gestire i rapporti con le amministrazioni pubbliche, le autorit di regolamentazione, le istituzioni internazionali. Svolgere mansioni operative nellambito delle istituzioni bancarie e finanziarie; Svolgere attivit di consulenza in ambito economico, socio-demografico, economico finanziario e industriale; Svolgere mansioni correlate ad attivit di ricerca in campo economico e sociale. Sbocchi occupazionali: Organismi internazionali, istituti di ricerca pubblici e privati, societ di consulenza, imprese private, istituti bancari e finanziari, organizzazioni non profit, segmenti innovativi della Pubblica amministrazione, autorit di regolamentazione, stampa economica, Universit.

PIANI

DI STUDIO

N.B. Lo studente nella scelta degli insegnamenti del proprio piano di studio dovr fare riferimento alle regole condizionali presentate a pagina 119 della presente Guida.

Il piano di studi prevede lacquisizione di: 16 CFU 40 CFU 8 C FU 8 C FU 8 C FU di discipline di area aziendale di discipline di area economica di discipline area quantitativa di discipline di area giuridica di area interdisciplinare

Nellambito delle attivit formative opzionali, la Facolt ha individuato delle combinazioni di insegnamenti che consentono lacquisizione di conoscenze relative ai seguenti profili di competenza: Economics (interamente proposto in lingua inglese) , Finanza e mercati internazionali, Economia e politiche del settore pubblico, Impresa, lavoro e innovazione

72

Economics The graduate program in Economics is designed for students who wish to gain a thorough theoretical and empirical knowledge of key economic principles. Students will be endowed with in-depth understanding of recent economic issues and are expected to develop a high level of autonomy with regard to research and methodology. During the first year compulsory core courses will give the students sound economics and quantitative methods foundations. The second year aims to take the students closer to the research frontier. Students will tackle interesting problems in economics by applying the tools learned during the first year. The program offers a choice of courses from different fields of economics with the purpose of finding a promising research topic and developing a final research dissertation. The program aims to bring together students as well as scholars from different nations, creating a stimulating international environment for research and study. Career Prospects The program provides adequate knowledge and research skills for those who wish to work in research positions in national and international businesses, private and public national and international institutions (e.g. ECB, World Bank, Bank of Italy, IMF, OECD, Global investment banks, Consulting companies, Think tanks, etc) or to pursue a PhD in economics at the best Italian and international universities. First year
ECTS

Microeconomics Macroeconomics Mathematics for economic analysis Empirical economics Computational laboratory for economics Two elective courses of Business Economics among: Public management, Supply chain management, Performance measurement, Corporate governance and social responsibility, Business communication, Change management, Cross cultural management - One elective course of Law and Economics among: Transnational commercial law, Principles of financial regulation Second year

8 8 8 8 8 16

ECTS

- Three core courses of Economics among: 24 Monetary economics and asset pricing, International economics, Political and public economics, Industrial organization, Labor economics, Topics in economic theory, Political economy of the European Union 73

- One elective course (**) among the above listed courses of Economics, Business economics, Law and economics and the additional courses of: Quantitative methods for finance, International corporate finance, Corporate finance, Project management - Final Dissertation

24

(**) Besides the lists reported above, students can propose an elective course among any of the other courses taught in English. The submitted proposal must be in line with the aim of the program and must be approved by the program coordinator.

Further details about the program and its curriculum can be found at the graduate program web page http://graduateprograms.unicatt.it/economics. Profilo in Finanza e mercati internazionali Questo profilo mira a formare figure professionali che intendano operare nellambito economico-finanziario-monetario-internazionale. Esso fornisce una formazione economica e tecnica completa e approfondita in vista di impieghi come economisti e/o figure professionali dedicate direttamente o indirettamente alla gestione del portafoglio nei mercati finanziari interni e internazionali, nel management di imprese con raggio dazione internazionale e nelle organizzazioni internazionali (Unione Europea, Ocse, Fondo Monetario Internazionale). Esso fornisce poi una solida base per ulteriori attivit di studio e di ricerca nel campo delleconomia internazionale, monetaria e finanziaria. I e II anno
CFU

Macroeconomia Microeconomia Economia internazionale II Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati) Due insegnamenti da 8 cfu a scelta tra: Economia del mercato mobiliare () , Economia del mercato mobiliare (corso progredito), Economia delle aziende di credito II (risk management) - Un insegnamento a scelta tra: Diritto commerciale (), Diritto commerciale dei mercati finanziari (**), Diritto del commercio internazionale

8 8 8 8 16

74

- Due insegnamenti da 8 cfu a scelta tra: Analisi economica, Economia monetaria () , Economia monetaria (corso progredito), Econometria (), Econometria (corso avanzato), Economia dello sviluppo () (non attivato nella.a. 2012/2013), Economia internazionale (), Economia dei mercati emergenti, Economia dellimpresa () , Economia dellinnovazione e competitivit - Un insegnamento a scelta tra: Gestione del portafoglio, Statistica II, Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare, Diritto dellUnione europea, Diritto internazionale, Finanza aziendale (corso progredito), Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie () - Un insegnamento a scelta dello studente (*) - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage () - Prova finale

16

8 8 8 24

() Lopzione si esercita solo nel caso in cui linsegnamento e il relativo esame non siano gi stati sostenuti nel percorso di laurea triennale (**) Linsegnamento presuppone la conoscenza dei fondamenti del diritto delle societ di capitali. Gli studenti che non li possedessero dovranno acquisirli autonomamente. (*) Lo studente pu proporre linserimento di discipline, di cui allelenco degli insegnamenti magistrali (v. p. 132), purch in coerenza con lobiettivo formativo perseguito. Lo studente pu altres proporre linserimento di 1 o 2 insegnamenti impartiti in lingua inglese in luogo del corrispondente insegnamento impartito in italiano nel rispetto delle certificazioni linguistiche previste. Le proposte verranno valutate dalla apposita Commissione di Facolt. La stessa Commissione valuter eventuali deroghe ai piani di studio qui proposti per la laurea magistrale in Economia, in relazione a obiettivi formativi pi particolari e/o alla precedente formazione gi acquisita dallo studente. () Per le informazioni e le norme riguardanti lo Stage si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 121.

Profilo in Economia e politiche del settore pubblico Il profilo si propone di offrire agli studenti competenze scientifiche e professionali (sia teoriche che applicate) dirette verso un duplice obiettivo: esaminare le modalit di funzionamento di una moderna economia di mercato; analizzare le forme e le caratteristiche dellintervento pubblico nei sistemi economici moderni discutendone ragioni, strumenti e vincoli.

75

Esso fornisce le competenze professionali richieste nelle istituzioni regionali, nazionali ed internazionali, (Unione Europea, OCSE, Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale) pubbliche e private, nelle authorities di controllo e di regolazione e negli uffici studi di istituzioni finanziarie e grandi imprese. Questo percorso pu anche rappresentare un solido punto di partenza verso la ricerca scientifica nel campo delleconomia, delleconomia pubblica, della politica economica e del welfare. I e II anno
CFU

- Tre insegnamenti da 8 cfu a scelta tra: Politica economica II, Scienza delle finanze (), Microeconomia () , Macroeconomia - Due insegnamenti da 8 cfu a scelta tra: Economia e gestione delle imprese () , Economia e gestione delle imprese (corso progredito), Programmazione e controllo, Strategia e politica aziendale (), Economia del mercato mobiliare () - Un insegnamento a scelta tra: Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie () , Statistica II - Un insegnamento a scelta tra: Diritto delleconomia (), Diritto commerciale (delle societ), Diritto del lavoro () , Diritto industriale () - Due insegnamenti da 8 cfu a scelta nel Gruppo delle discipline Economiche GDE tra: Analisi economica, Econometria (), Econometria (corso avanzato), Economia dellimpresa (), Economia dellistruzione, Economia e politica delle risorse umane, Economia internazionale II, Economia monetaria (corso progredito), Economia sanitaria (), Macroeconomia, Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare, Storia del pensiero economico (corso progredito) (), Economia dello sviluppo () (non attivato nella.a. 2012/2013) - Un insegnamento da 8 Cfu a scelta nel gruppo delle discipline Economiche (GDE) (diverso da quello gi scelto in precedenza) o un insegnamento a scelta tra i seguenti: Diritto tributario (), Diritto del lavoro (), Diritto amministrativo, Finanza aziendale (), Finanza aziendale (corso progredito), Gestione delle risorse umane, Storia economica II (storia del lavoro e delle relazioni industriali)

24

16

16

76

- Un insegnamento a scelta dello studente (*) - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage () - Prova finale

8 8 24

() Lopzione si esercita solo nel caso in cui linsegnamento e il relativo esame non siano gi stati sostenuti nel percorso di laurea triennale. () Lo studente potr optare per linsegnamento di Diritto delleconomia solo nel caso in cui non abbia gi sostenuto lesame di Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) nel percorso di laurea triennale. (*) Lo studente pu proporre linserimento di discipline, di cui allelenco degli insegnamenti magistrali (v. p. 132) purch in coerenza con lobiettivo formativo perseguito. Lo studente pu altres proporre linserimento di 1 o 2 insegnamenti impartiti in lingua inglese in luogo del corrispondente insegnamento impartito in italiano nel rispetto delle certificazioni linguistiche previste. Le proposte verranno valutate dalla apposita Commissione di Facolt. La stessa Commissione valuter eventuali deroghe ai piani di studio qui proposti per la laurea magistrale in Economia, in relazione a obiettivi formativi pi particolari e/o alla precedente formazione gi acquisita dallo studente. () Per le informazioni e le norme riguardanti lo Stage si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 121.

Profilo in Impresa, lavoro e innovazione Il profilo consentir allo studente: di analizzare le modalit con cui le imprese interagiscono sui mercati, i meccanismi di sviluppo dei settori produttivi e i rapporti fra struttura politica e il mercato; di acquisire le competenze necessarie ad operare in mercati caratterizzati da una forte presenza e rapida diffusione di nuove tecnologie fornendo strumenti adatti ad analizzare i processi innovativi di produzione e commercializzazione di beni; di predisporre risorse umane in grado di operare il trasferimento di conoscenze generali e competenze specifiche nel campo dellorganizzazione del personale, nel disegno delle carriere e degli incentivi e nella valutazione della performance dimpresa. Il profilo intende quindi formare esperti in grado di svolgere una pluralit di funzioni presso imprese, organizzazioni internazionali, autorit di regolamentazione, con compiti di economista dimpresa, esperto di gestione delle risorse umane e di sistemi incentivanti.

77

I e II anno
CFU

- Tre insegnamenti da 8 cfu a scelta tra: 24 Economia dellinnovazione e competitivit, Economia delle forme di mercato, Economia dellistruzione, Economia e politica delle risorse umane, Economia dellimpresa () - Due insegnamenti da 8 cfu a scelta tra: 16 Economia e gestione delle imprese () , Economia e gestione delle imprese (corso progredito), Programmazione e controllo (corso progredito), Economia del mercato mobiliare () , Strategia e politica aziendale () - Un insegnamento a scelta tra: 8 Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Statistica II - Un insegnamento a scelta tra: 8 Diritto industriale (), Diritto commerciale (), Diritto commerciale (delle Societ), Diritto della previdenza sociale - Due insegnamenti da 8 cfu a scelta tra: 16 Econometria (corso avanzato), Microeconomia (), Politica economica II - Un insegnamento a scelta tra: 8 Gestione delle risorse umane, Economia del mercato mobiliare () , Diritto del lavoro () , Diritto industriale (), Finanza aziendale () , Finanza aziendale (corso progredito), Storia economica II (storia dellimpresa e dei sistemi dimpresa), Storia economica II (storia del lavoro e delle relazioni industriali) 8 - Un insegnamento a scelta dello studente (*) - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage () 8 - Prova finale 24
() Lopzione si esercita solo nel caso in cui linsegnamento e il relativo esame non siano gi stati sostenuti nel percorso di laurea triennale. (*) Lo studente pu proporre linserimento di discipline, di cui allelenco degli insegnamenti magistrali (v. p.132) purch in coerenza con lobiettivo formativo perseguito. Lo studente pu altres proporre linserimento di 1 o 2 insegnamenti impartiti in lingua inglese in luogo del corrispondente insegnamento impartito in italiano nel rispetto delle certificazioni linguistiche previste. Le proposte verranno valutate dalla apposita Commissione di Facolt. La stessa Commissione valuter eventuali deroghe ai piani di studio qui proposti per la laurea magistrale in Economia, in relazione a obiettivi formativi pi particolari e/o alla precedente formazione gi acquisita dallo studente. () Per le informazioni e le norme riguardanti lo Stage si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 121.

78

Elenchi insegnamenti opzionali di area aziendale, economica e quantitativoeconomico-giuridica Lo studente pu proporre linserimento di discipline, comprese nelle aree indicate, purch in coerenza con lobiettivo formativo perseguito. La proposta verr valutata dalla apposita commissione di Facolt. La stessa Commissione valuter eventuali deroghe ai piani di studio qui proposti per la laurea magistrale in Economia, in relazione a obiettivi formativi pi particolari e/o alla precedente formazione gi acquisita dallo studente. Lo studente pu proporre linserimento di discipline, di cui allelenco degli insegnamenti magistrali (v. p. 132), purch in coerenza con lobiettivo formativo perseguito. Lo studente pu altres proporre linserimento di 1 o 2 insegnamenti impartiti in lingua inglese in luogo del corrispondente insegnamento impartito in italiano nel rispetto delle certificazioni linguistiche previste. Le proposte verranno valutate dalla apposita Commissione di Facolt. La stessa Commissione valuter eventuali deroghe ai piani di studio qui proposti per la laurea magistrale in Economia, in relazione a obiettivi formativi pi particolari e/o alla precedente formazione gi acquisita dallo studente. Area aziendale Comportamento organizzativo; Economia degli intermediari finanziari (Private Banking); Economia del mercato mobiliare (); Economia del mercato mobiliare (corso progredito); Economia delle aziende di credito (); Economia delle aziende di credito II (risk management); Economia e gestione delle imprese () ; Economia e gestione delle imprese (corso progredito); Finanza aziendale (corso progredito) () ; Gestione della produzione e dei materiali (Metodi e modelli per la logistica) (non attivato nella.a. 2012/2013); Marketing (); Marketing II (business to business marketing dei servizi); Marketing II (marketing internazionale Trade and category management); Programmazione e controllo (); Revisione aziendale e controllo dei conti. Area economica Analisi economica; Econometria (); Econometria (corso avanzato); Economia dei mercati emergenti; Economia dellimpresa (); Economia dellinnovazione e competitivit; Economia dellistruzione; Economia delle forme di mercato; Economia monetaria (corso progredito); Economia industriale (); Economia internazionale (); Economia internazionale II; Economia monetaria (); Economia sanitaria; Macroeconomia; Microeconomia (); Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati); Politica economica II; Economia e politica delle risorse umane; Scienza delle finanze (); Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare; Storia del pensiero economico (corso progredito); Storia economica II (storia del lavoro e delle relazioni industriali); Economia dello sviluppo () (non attivato nella.a. 2012/2013). 79

Area quantitativo-economico-giuridica Analisi economica; Demografia () ; Diritto amministrativo; Diritto commerciale (dei mercati finanziari); Diritto commerciale (delle Societ); Diritto del commercio internazionale; Diritto del lavoro (); Diritto dellUnione europea; Diritto penale commerciale; Econometria (); Econometria (corso avanzato); Economia dei mercati emergenti; Economia dellimpresa () ; Economia dellinnovazione e competitivit; Economia dellistruzione; Economia delle forme di mercato; Economia monetaria (corso progredito); Economia industriale () ; Economia internazionale (); Economia internazionale II; Economia monetaria () ; Economia politica II; Economia sanitaria; Istituzioni di diritto pubblico (Diritto delleconomia) () ; Macroeconomia; Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie (); Microeconomia (); Microeconomics; Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati); Politica economica II; Scienza delle finanze (); Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare; Storia del pensiero economico (corso progredito); Storia economica II (storia del lavoro e delle relazioni industriali); Economia dello sviluppo () ( non attivato nella.a. 2012/2013).
() Per gli studenti che non avessero sostenuto lesame nel percorso di laurea triennale.

80

Economia e legislazione dimpresa


Obiettivi Costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea magistrale in Economia e legislazione dimpresa, che afferisce alla classe LM-77 Scienze economico-aziendali, le seguenti competenze, conoscenze e abilit: competenze, conoscenze ed abilit avanzate in area contabile, in area economica e di gestione aziendale, in area giuridica e in aree interdisciplinari, tali da permettere di svolgere la professione di dottore commercialista, revisore dei conti, esperto di internal auditing e consulente dimpresa (anche su temi di carattere finanziario) oltre che di ricoprire il ruolo di quadro/responsabile della funzione di amministrazione, controllo e finanza di aziende di medie e grandi dimensioni, pubbliche e non profit; i laureati sapranno utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, la lingua straniera inglese, oltre litaliano, con riferimento anche ai lessici disciplinari; i laureati possederanno le abilit informatiche e telematiche utili allo svolgimento delle professioni indicate. Quanto al percorso formativo, esso strutturato in modo da sviluppare solide basi di competenza nellarea della gestione dellimpresa e nellarea quantitativa, in particolare attraverso le attivit formative relative allambito economico aziendale e matematico-statistico: Larea giuridica integra e rafforza la preparazione, mediante lo studio dei problemi complessi di governance delle aziende, del finanziamento, del diritto tributario, del diritto commerciale e del lavoro, della disciplina della crisi dellimpresa e della contrattualistica dimpresa. Nellambito della laurea magistrale in Economia e legislazione dimpresa, dopo un percorso comune, possibile inoltre per lo studente approfondire ulteriormente una delle seguenti aree specifiche di conoscenza e di specializzazione professionale: larea delle competenze tipicamente professionali, importanti per fornire allo studente una preparazione utile per accedere agli esami di abilitazione per liscrizione allalbo e in generale per lo svolgimento della professione di dottore commercialista, di consulente aziendale/societario e di esperto del controllo contabile/amministrativo delle aziende; larea delle competenze pi marcatamente finanziarie, utili nellambito della consulenza aziendale, in campo finanziario, dellinvestment banking, del diritto e della finanza delle societ quotate; larea delle competenze tipicamente di auditing, importanti per fornire allo studente una preparazione strumentale nel campo della revisione e organizzazione contabile, della governance dazienda e del controllo interno. A tal fine si fa ampio ricorso a metodologie didattiche di tipo interattivo, affiancando alle tradizionali lezioni frontali lutilizzo dei seguenti strumenti di didattica

81

attiva: esercitazioni, discussioni di casi, analisi di temi di attualit, seminari, incontri con imprenditori, manager ed esponenti del mondo delle professioni dellarea economica, sia nazionali che internazionali, simulazioni di incarichi professionali di diversa complessit, check-up aziendali. Sono altres previsti tirocini formativi presso aziende, studi e societ professionali, enti e istituzioni pubbliche e private, sia nazionali che internazionali. previsto lutilizzo di supporti didattici e piattaforme on line per larricchimento delle lezioni in aula, il supporto allo studente, lo scambio e lapprofondimento del materiale oggetto delle lezioni/seminari. La durata della laurea magistrale di due anni dopo la laurea triennale. Ad ogni esame viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione. Per conseguire la Laurea magistrale si devono acquisire almeno 120 crediti formativi universitari (CFU). Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ci potr valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potr essere altres prevista lidoneit. Nellambito della Laurea magistrale in Economia e legislazione dimpresa sono attivati tre distinti profili di competenza: un profilo professionale , che mira a fornire le competenze (soprattutto in materia giuridica, contabile e finanziaria) necessarie per liscrizione allalbo e in generale per lo svolgimento della professione di dottore commercialista, di consulente aziendale/societario e di esperto del controllo contabile/amministrativo delle aziende. Il profilo oggetto della convenzione che lUniversit Cattolica del Sacro Cuore ha siglato con lOrdine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Milano sulla base della convenzione Quadro fra MIUR e il Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili del 13 ottobre 2010; tale convenzione finalizzata ad assicurare allaspirante dottore commercialista la possibilit di svolgere il tirocinio professionale (di durata non inferiore a 1000 ore) nel corso del biennio di studi e lesonero dalla prima prova dellesame di Stato per laccesso alla sezione A dellAlbo dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili. Maggiori informazioni circa le opportunit nellambito di tale convenzione sono reperibili nel sito web della Facolt; un profilo finanziario, che mira a fornire competenze utili nel campo della consulenza aziendale, in campo finanziario dellinvestment banking, del diritto e della finanza delle societ quotate; un profilo in auditing , che mira a fornire competenze specifiche nel campo della revisione e organizzazione contabile, della governance dazienda e del controllo interno. Il profilo stato attivato a partire dalla.a. 2008/2009 82

nellambito di una convenzione sottoscritta dallUniversit Cattolica con Assirevi (Associazione italiana revisori contabili), nella quale si prevede che Assirevi promuova presso le proprie associate lassunzione in contratto di apprendistato professionalizzante degli studenti pi meritevoli (con media non inferiore a 25/30 ed et non superiore a 26 anni) che frequentino il secondo semestre del secondo anno di tale profilo. Maggiori informazioni circa le opportunit nellambito di tale Convenzione sono reperibili nel sito istituzionale di Assirevi (www.assirevi.it). Superato lesame finale di laurea lo studente consegue il diploma di laurea magistrale in Economia e legislazione dimpresa. Ai fini indicati il profilo del corso di laurea magistrale delineato prevede la possibilit di svolgere tirocini formativi (eventualmente finalizzati al lavoro di tesi) presso studi professionali, societ di revisione o altre istituzioni. Sono titoli di ammissione quelli previsti dalle vigenti disposizioni di legge. La Facolt con le Norme per lammissione al corso di laurea magistrale determina annualmente i requisiti curriculari richiesti per laccesso, le modalit di verifica del possesso dei requisiti curriculari richiesti e delladeguatezza della personale preparazione.27 Propedeuticit Diritto commerciale (delle societ) rispetto a Diritto Commerciale (dei mercati finanziari) Transnational commercial law. Metodologie (international accounting) rispetto a Metodologie (international accounting) (corso progredito). Finanza aziendale (corso progredito) rispetto a Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria).
27

Per lanno accademico 2012/2013 la Facolt ha stabilito quanto segue. I titoli per lammissione sono alternativamente: possesso di titolo di laurea conseguita in Universit Cattolica o presso altro Ateneo afferente alle classi ministeriali nn. 17 (L-18 ex D.M. 270/04) o 28 (L-33 ex D.M. 270/04); essere nella condizione di conseguire in Universit Cattolica o presso altro Ateneo entro il 31 dicembre 2012 una laurea triennale afferente alle classi ministeriali di cui sopra con un piano studi che certifichi, al momento della presentazione della domanda di ammissione, lacquisizione (entro e non oltre il 31 luglio 2012) di almeno 153 crediti formativi universitari. Nellambito delle attivit formative opzionali che lo studente deve indicare allatto della presentazione del proprio piano di studio, la Facolt ha individuato delle combinazioni di insegnamenti che consentono lacquisizione di crediti formativi universitari in relazione ai seguenti profili di competenza: Professionale in convenzione, Finanziario e Auditing. Il curriculum studiorum della Laurea triennale deve pertanto contenere anche specifici insegnamenti da almeno 5 CFU (il cui contenuto verr valutato dal coordinatore) diver-

83

Dopo la laurea Il laureato magistrale pu svolgere i seguenti ruoli professionali e relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati: 1. Dottore commercialista - Professionista iscritto alla sezione A dellalbo unico dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili (accede alla professione previo conseguimento della laurea magistrale, praticantato triennale e superamento dellesame di Stato). Funzioni: presta consulenza avanzata in campo di progettazione dei sistemi informativi aziendali; tiene contabilit aziendali per conto di committenti privati; effettua valutazioni economico-finanziarie avanzate in sede di operazioni straordinarie di diversa complessit; svolge il controllo su contabilit e bilanci di aziende private e pubbliche, nonch degli andamenti aziendali, in qualit di membro del collegio sindacale; presta consulenza tributaria ad enti, imprese e persone fisiche, nonch consulenza commerciale e fallimentare ad imprese ed enti; pu essere curatore fallimentare, commissario giudiziale e commissario liquidatore; presta consulenza finanziaria globale allimpresa e allimprenditore.

si a seconda del profilo di competenza che il candidato vorr conseguire: Per il profilo Professionale in convenzione: Metodologie e determinazioni quantitative dazienda; Diritto commerciale; Diritto tributario; Programmazione e controllo; Finanza aziendale. Per il profilo Finanziario: Metodologie e determinazioni quantitative dazienda; Diritto commerciale; Diritto tributario; Programmazione e controllo; Finanza aziendale; Economia delle aziende di credito. Per il profilo Auditing: Metodologie e determinazioni quantitative dazienda; Diritto commerciale; Dirito tributario; Programmazione e controllo; Finanza aziendale; Revisione aziendale e controllo dei conti. Per i profili Professionale in convenzione e Finanziario, in caso di mancanza di uno o di due esami (purch uno dei due sia Diritto tributario) tra quelli sopra previsti, i candidati possono essere ammessi e gli esami mancanti saranno attribuiti dufficio, come esami obbligatori, nel piano studi di 120 CFU della laurea magistrale. In tutti gli altri casi i candidati non possono essere ammessi. Per il profilo Auditing, in caso di mancanza di uno o due esami (purch uno dei due sia Revisione aziendale e controllo dei conti o Diritto tributario o risulti la mancanza di entrambi) tra quelli sopra previsti, i candidati possono essere ammessi e gli esami mancanti saranno attribuiti dufficio, come esami obbligatori, nel piano studi di 120 CFU della laurea magistrale. In tutti gli altri casi i candidati non possono essere ammessi.

84

Sbocchi occupazionali: studi professionali che prestano consulenza tributaria, economica, contabile, commerciale e fallimentare ad enti, imprese e persone fisiche. 2. Consulente di impresa e in generale dazienda (dotato di un profilo di competenze incentrato sia sulle discipline giuridiche e sia sulle discipline aziendali dellarea quantitativa). Pu assumere un orientamento alla consulenza internazionale quando opera a supporto di clienti operanti su scala internazionale e/o in societ di consulenza internazionale. Opera usualmente nellambito di team multifunzionali insieme ad altre figure professionali. Funzioni: sulla base di funzioni e competenze condivise con il dottore commercialista, presta consulenza di carattere economico, finanziario e tributario relativamente a operazioni condotte su scala nazionale ed internazionale (fusioni, acquisizioni, cessioni ed altre operazioni afferenti alla contrattualistica internazionale; progettazione di modelli e strumenti di controllo avanzati adatti ad imprese operanti su scala globale); effettua valutazioni economico-finanziarie in sede di operazioni straordinarie; svolge analisi economico-finanziarie a supporto delle scelte di transfer pricing; si occupa della verifica della compliance (che include anche la verifica delle procedure di quality control). Sbocchi occupazionali: societ di revisione nazionali e internazionali; societ di consulenza specializzate nei tax and legal services, nei transaction services, nella consulenza in materia di sistemi informativi aziendali. 3. Quadro/Responsabile della funzione amministrazione, finanza e controllo di aziende di medie e grandi dimensioni (ma anche di enti pubblici e non profit) (accede alla posizione a seguito di un percorso di carriera interno alla funzione, oppure previa esperienza professionale). Funzioni: progetta e gestisce i sistemi di misurazione economico finanziaria. In particolare, sa redigere il piano dei conti di contabilit generale, effettuare le rilevazioni e redigere il bilancio desercizio; sa impostare il sistema di contabilit analitica e calcolare il costo di prodotto; sa determinare il reddito imponibile dellimpresa. Pianifica, organizza e gestisce i processi di Internal auditing: verifica lefficacia delle procedure amministrative interne, individuando le aree di rischio; formula protocolli di comportamento e direttive aziendali; verifica la corretta applicazione delle direttive, fornendo consulenza sulla loro implementazione; 85

controlla le procedure relative alle autorizzazioni interne; valuta la rispondenza delle procedure e formula eventuali correttivi; ricerca le fonti di finanziamento pi vantaggiose e offre un supporto alle scelte di investimento. Sbocchi occupazionali: societ di revisione e di consulenza in materia di sistemi informativi.

86

PIANI

DI STUDIO

N.B. Lo studente nella scelta degli insegnamenti del proprio piano di studio dovr fare riferimento alle regole condizionali presentate a pagina 119 della presente Guida.

Il piano di studi prevede lacquisizione di: 34 CFU di discipline di area aziendale 12 CFU di discipline di area economica 6 CFU di discipline di area quantitativa 12 CFU di discipline di area giuridica 16 CFU di discipline di area interdisciplinare Nellambito delle attivit formative opzionali, la Facolt ha individuato delle combinazioni di insegnamenti che consentono lacquisizione di conoscenze relative ai seguenti profili di competenza: Professionale, Finanziario, Auditing Profilo Professionale () I anno
CFU

- Finanza aziendale (corso progredito) - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio) - Diritto fallimentare (se non scelto al II anno) - Tecnica professionale (corso progredito: internal audit) - Un insegnamento a scelta nellArea economica ( GDE) (*) - Un insegnamento a scelta (**) - Diritto commerciale (delle Societ) - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) - Pianificazione fiscale dimpresa - Diritto tributario (corso progredito) - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali (se non scelto al II anno) II anno

8 8 (8) 8 8 8 8 8 8 8

(8)

CFU

- Finanza aziendale (corso progredito) (se non scelto al I anno) - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio) (se non scelto al I anno)

(8) (8)

87

- Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) (corso progredito) o Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria) - Diritto fallimentare - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage () - Prova finale

8 8 8 24

() Nel caso in cui lo studente iscritto abbia, rispetto ai criteri di ammissione alla laurea magistrale, un solo esame mancante, questo esame sostituisce nel piano di studio linsegnamento a libera scelta. Nel caso in cui lo studente iscritto abbia, rispetto ai criteri di ammissione alla laurea magistrale, due esami mancanti, di cui uno risulti essere Diritto tributario, questo esame sostituisce nel piano di studio linsegnamento di Diritto tributario (corso progredito), mentre laltro sostituisce nel piano di studio linsegnamento a libera scelta. () Per le informazioni e le norme riguardanti lo Stage si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 121. NOTA BENE

Lo studente, proveniente dal Corso di laurea triennale in Economia e legislazione dimpresa dellUniversit Cattolica, conseguito non in Convenzione, che intende optare per la laurea magistrale in Convenzione con lOrdine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Milano, deve obbligatoriamente inserire al I anno, al posto dellinsegnamento a scelta, linsegnamento di Revisione aziendale e controllo dei conti, se non sostenuto in laurea triennale, o di Diritto del lavoro, se non sostenuto in laurea triennale. Nel caso lo studente non abbia sostenuto nel suddetto corso di laurea triennale nessuno dei due sopra indicati insegnamenti, lesame di Revisione aziendale e controllo dei conti sostituisce lesame a scelta e lesame di Diritto del lavoro deve essere inserito come esame sovrannumerario. Lo studente, proveniente da altri corsi di laurea triennale dellUniversit Cattolica o da un corso di laurea triennale di altro Ateneo, che intende optare per la laurea magistrale in Convenzione con lOrdine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Milano, deve obbligatoriamente fare visionare il proprio curriculum studiorum da una apposita Commissione, che valuter la presenza o meno dei requisiti curriculari triennali inerenti le competenze richieste dalla Convenzione. Maggiori informazioni circa le opportunit offerte da tale Convenzione sono reperibili sul sito web della Facolt.

88

Profilo Finanziario () I anno


CFU

- Finanza aziendale (corso progredito) - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio) - Un insegnamento a scelta nellArea economica ( GDE) (*) - Un insegnamento a scelta nellArea giuridica ( GDG) (*) - Un insegnamento a scelta (**) - Diritto commerciale (delle Societ) - Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati) o Gestione del portafoglio - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali (se non scelto al II anno) II anno

8 8 8 8 8 8 8 8

(8)

CFU

- Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio) (se non scelto al I anno) - Economia delle aziende di credito II (risk management) - Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria) - Diritto commerciale (dei mercati finanziari) - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage () - Prova finale

(8) 8 8 8 8 24

() Nel caso in cui lo studente iscritto abbia, rispetto ai criteri di ammissione alla laurea magistrale, due esami mancanti, di cui uno risulti essere Diritto tributario, questo esame sostituisce nel piano di studio linsegnamento da scegliere nellambito delle discipline giuridiche, mentre laltro sostituisce nel piano di studio linsegnamento a libera scelta. Nel caso in cui lo studente iscritto abbia, rispetto ai criteri di ammissione alla laurea magistrale, un solo esame mancante, questo esame sostituisce nel piano di studio linsegnamento a libera scelta. () Per le informazioni e le norme riguardanti lo Stage si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 121.

89

Profilo Auditing () I anno


CFU

- Finanza aziendale (corso progredito) - Metodologie e determinazione quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio) - Revisione aziendale (corso progredito) (se non scelto al II anno) - Tecnica professionale (corso progredito: internal audit) - Diritto penale commerciale - Un insegnamento a scelta nellArea economica ( GDE) (*) - Un insegnamento a scelta (**) - Diritto commerciale (delle Societ) - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali (se non scelto al II anno) II anno

8 8 (8) 8 8 8 8 8 8

(8)

CFU

- Finanza aziendale (corso progredito) (se non scelto al I anno) - Metodologie e determinazione quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio) (se non scelto al I anno) - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) (corso progredito) - Diritto commerciale (dei mercati finanziari) - Revisione aziendale (corso progredito) - Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage () - Prova finale

(8) (8) 8 8 8 8 24

() Nel caso in cui lo studente iscritto abbia, rispetto ai criteri di ammissione alla laurea magistrale, due esami mancanti, di cui uno risulti essere Diritto tributario, questo esame sostituisce nel piano di studio linsegnamento di Diritto penale commerciale, mentre laltro sostituir nel piano di studio linsegnamento a libera scelta. Nel caso in cui lo studente iscritto abbia, rispetto ai criteri di ammissione alla laurea magistrale, due esami mancanti, di cui uno risulti essere Revisione aziendale, questo esame, da sostenere al I anno di corso, sostituisce nel piano di studio linsegnamento di Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) (corso progredito), mentre laltro sostituisce nel piano di studio linsegnamento a libera scelta.

90

Nel caso in cui i due esami mancanti, risultino essere Diritto tributario e Revisione aziendale, il primo sostituisce nel piano di studio linsegnamento di Diritto penale commerciale, mentre il secondo, da sostenere al I anno di corso, sostituisce nel piano di studio linsegnamento a libera scelta. Nel caso in cui lo studente iscritto abbia, rispetto ai criteri di ammissione alla laurea magistrale, un solo esame mancante, questo esame sostituisce nel piano di studio linsegnamento a libera scelta. () Per le informazioni e le norme riguardanti lo Stage si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 121. (*) Elenco insegnamenti opzionali

Le aree disciplinari aziendale (GDA), economica (GDE), giuridica (GDG), quantitativa (GDQ), interdisciplinare (GID) comprendono i seguenti corsi (da scegliersi solo in quanto non gi sostenuti): ELENCO AREA AZIENDALE (GDA) Economia delle aziende di credito II (risk management) Economia del mercato mobiliare (corso progredito) Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria) Gestione del portafoglio Gestione informatica dei dati aziendali (non attivato nella.a. 2012/2013) Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) (corso progredito) Pianificazione fiscale dimpresa Programmazione e controllo (corso progredito) Revisione aziendale e controllo dei conti Tecnica professionale (internal audit) ELENCO AREA ECONOMICA (GDE) Economia del lavoro Economia dellimpresa Economia delle forme di mercato Economia e politica delle risorse umane Economia industriale Economia internazionale Economia internazionale II Economia monetaria Economia sanitaria Microeconomia Politica economica Politica economica II Scienze delle finanze (tassazione delle imprese e delle attivit finanziarie) o Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare 91

ELENCO AREA GIURIDICA (GDG) Diritto bancario Diritto commerciale Diritto commerciale (dei mercati finanziari) Diritto del commercio internazionale Diritto del lavoro Diritto della previdenza sociale Diritto fallimentare Diritto penale commerciale Diritto tributario (corso progredito) ELENCO AREA INTERDISCIPLINARE (GID) Organizzazione dei sistemi informativi aziendali Storia del pensiero economico Storia del pensiero economico (corso progredito) Storia economica II (storia delle societ per azioni) ELENCO AREA QUANTITATIVA (GDQ) Econometria applicata Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati) Statistica economica
(**) C ORSI A SCELTA

Lo studente pu scegliere qualunque disciplina tra quelle impartite dalla Facolt, sia nel ciclo triennale come in quello biennale, purch non gi sostenuta. La Facolt consiglia che tale scelta avvenga tra le materie indicate nellelenco sopra riportato. Prova finale La prova finale deve essere sostenuta mediante la presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore su argomenti attinenti alle materie di studio del corso di laurea magistrale. Lelaborato consiste di regola nellanalisi di casi ai quali il candidato abbia attivamente partecipato nel corso dellattivit di tirocinio o di laboratorio professionale e deve essere sviluppato sullo sfondo di un adeguato impianto teorico. In tal modo, le attivit formative di tirocinio/laboratorio e di redazione della tesi di laurea risultano strettamente integrate. La votazione finale viene espressa in centodecimi con eventuale lode tenuto conto del curriculum complessivo dello studente.

92

Management per limpresa


Losservazione sistematica e la ricerca affermano che le aziende che conseguono risultati di eccellenza sono quelle capaci di attivare pi rapidamente processi di apprendimento efficace, di capire le caratteristiche dei diversi contesti in cui si trovano ad operare, di creare nuove soluzioni organizzative attraverso continui processi di cambiamento. Le competenze oggi richieste dalle aziende ai laureati sono sempre pi connesse al contesto di lavoro, contesto diventato pluridimensionale, definito non solo nel contenuto specifico delle responsabilit attribuite alla posizione di lavoro e alle attivit svolte, ma anche nelle strategie aziendali, nellorganizzazione dei compiti, nelle scelte gestionali, nella cultura dazienda e nelle caratteristiche dei business. Sono diventate importanti alcune dimensioni del sapere e del saper fare che in passato si ritenevano trascurabili o subordinate rispetto ad altre e, contemporaneamente, aumentato il loro livello di interdipendenza. Competenze e conoscenze sono strettamente collegate: le conoscenze creano valore se sono applicate. Le competenze necessarie per supportare queste condizioni di eccellenza rappresentano elementi portanti del disegno della laurea magistrale in Management per limpresa. Questo corso di laurea magistrale sviluppa insieme competenze e conoscenze utilizzando metodologie di apprendimento attive, che favoriscono lutilizzo e la messa in pratica delle conoscenze apprese, mettendo al lavoro lo studente che apprende. Il profilo professionale che intende formare la laurea magistrale in Management per limpresa dovr essere capace di concepire i problemi secondo un numero ampio e differenziato di prospettive, unico mezzo che serve a tenere insieme fabbisogni diversi, relazioni multiple e complesse e a gestire efficacemente persone professionalizzate e fortemente motivate. Obiettivi Il corso di laurea magistrale in Management per limpresa, che afferisce alla classe LM-77 - Scienze economico-aziendali, si propone di erogare agli studenti una formazione approfondita di livello avanzato in materia di management delle aziende, sia profit che non profit, private e pubbliche, operanti in Italia e a livello internazionale. Costituiscono obiettivi formativi specifici lo sviluppo delle seguenti competenze, conoscenze e abilit: cognizioni avanzate sulle nuove ed emergenti problematiche di gestione aziendale delle organizzazioni complesse, caratterizzate da intense dinamiche, sia competitive sia di cambiamento organizzativo, nonch di ri-orientamento strategico e sulle collegate possibilit di soluzione che privilegiano una visione integrata di detti problemi;

93

capacit di gestire relazioni interpersonali, sia con i superiori che con i colleghi e subordinati, tale da avvicinare lo studente alle dinamiche inter e intraorganizzative che caratterizzano pressoch tutte le imprese o altre organizzazioni private e pubbliche, indipendentemente dalle dimensioni e dalla struttura, sempre pi privilegiando una prospettiva internazionale, interculturale e della differenza in genere; abilit metodologiche strettamente collegate sia alle variabili socioorganizzative aziendali che a quelle di governance, queste ultime riferite specificatamente alla possibilit di ricoprire - in prospettiva - posizioni di responsabilit nellamministrazione e nel governo delle aziende private e pubbliche; in particolare vengono curate le variabili comportamentali che consentono e/o agevolano una introduzione rapida ed efficace nel mondo del lavoro; conoscenze professionali e culturali, bilanciate in misura opportuna sia in logica funzionale che processuale, abilitanti a svolgere attivit di esperti e consulenti nonch di imprenditori e manager nei settori industriali e dei servizi, pubblici e privati. Il percorso formativo strutturato in particolare con il fine di formare competenze approfondite sulle tematiche gestionali necessarie a ricoprire ruoli di responsabilit in imprese che operano a livello nazionale e internazionale, con particolare attenzione a posizioni di direzione aziendale, divisionale (business unit) o funzionale (area commerciale, marketing e comunicazione, organizzazione e gestione delle risorse umane, processi produttivi e logistica, sistemi informativi, amministrazione, controllo e finanza). Particolare enfasi verr attribuita al crescente grado di internazionalizzazione e di innovazione che caratterizza levoluzione degli strumenti e delle tecniche manageriali. La formazione teorica e applicativa avanzata verr inoltre contestualizzata nellambito di un quadro teorico di pi ampio respiro e, comunque, di una solida preparazione riguardante le discipline economico-quantitative, secondo un approccio concreto e orientato alla risoluzione di problemi reali, rilevanti e attuali, sia a carattere nazionale che internazionale. Lo studente imparer ad analizzare in modo avanzato le realt aziendali operanti in qualsiasi settore. Gli insegnamenti prevedono il ricorso a una molteplicit di metodologie didattiche di tipo interattivo, quali esercitazioni, laboratori, discussione di casi, analisi di temi di attualit, seminari, incontri con imprenditori e manager italiani e stranieri, simulazioni, check-up aziendali, corsi integrativi e altre forme didattiche finalizzate allo sviluppo delle capacit di analisi e sintesi personale dello studente. inoltre previsto lutilizzo di supporti didattici e piattaforme on line per larricchimento delle lezioni in aula, il supporto allo studente, lo scambio e lapprofondimento del materiale oggetto delle lezioni/seminari.

94

Sono previsti tirocini formativi presso aziende di varie dimensioni e operanti in diversi settori, ma anche istituzioni pubbliche e private, sia nazionali che internazionali: ci allo scopo di permettere allo studente di acquisire una conoscenza diretta delle dinamiche e delle problematiche gestionali, organizzative e di rilevazione che le aziende si trovano quotidianamente ad affrontare nei diversi contesti competitivi. Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione. Ci potr valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potr essere altres prevista lidoneit. I laureati sapranno utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, la lingua straniera inglese, oltre allitaliano, con riferimento anche ai lessici disciplinari. La conoscenza della lingua inglese sar perfezionata nellambito di corsi dedicati (Advanced Business English, Advanced English TOEFL). Gli studenti potranno fruire di un percorso professionale in Management e di un consistente numero di insegnamenti erogati direttamente in lingua inglese. Lofferta di questi insegnamenti in lingua rivolta a tutti gli studenti, compresi gli studenti stranieri che da anni accedono al corso di laurea magistrale anche in occasione degli specifici programmi di scambio internazionale gestiti dallAteneo. Il taglio spiccatamente internazionale di questi insegnamenti consente allo studente di sviluppare competenze utili alla costruzione di una figura manageriale globale. A tal fine, i corsi in lingua inglese sono erogati integrando il corpo docente con docenti e ricercatori stranieri. La durata della laurea magistrale di due anni dopo la laurea triennale di primo livello. Superato lesame finale di laurea lo studente consegue il diploma di laurea magistrale in Management per limpresa. Ad ogni esame viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione. Per conseguire la laurea magistrale si devono acquisire almeno 120 crediti formativi universitari (CFU).

95

Sono titoli di ammissione quelli previsti dalle vigenti disposizioni di legge. La Facolt con le Norme per lammissione al corso di laurea magistrale determina annualmente i requisiti curriculari richiesti per laccesso, le modalit di verifica del possesso dei requisiti curriculari richiesti e delladeguatezza della personale preparazione.28 Propedeuticit Gli studenti potranno definire il proprio piano di studi nel rispetto delle regole condizionali di propedeuticit riportate a p. 119 della presente Guida. Dopo la laurea In generale, gli ambiti occupazionali previsti per i laureati magistrali riguardano tutte quelle posizioni che richiedono spiccate abilit metodologiche strettamente collegate sia alle variabili socio-organizzative aziendali che a quelle di governance, queste ultime riferite specificatamente alla possibilit di ricoprire in prospettiva - posizioni di responsabilit nellamministrazione e nel governo delle aziende private e pubbliche. Le conoscenze professionali e culturali sviluppate nellambito del percorso formativo, infatti, metteranno i laureati magistrali nella condizione di potere: essere parte attiva nei processi decisionali in diversi contesti organizzativi e settoriali (aziende industriali e di servizi, private o pubbliche, monobusiness o diversificate, profit o non profit, di medie e grandi dimensioni);

28

Per lanno accademico 2012/2013 la Facolt ha stabilito quanto segue. I titoli per lammissione sono alternativamente: possesso di titolo di laurea conseguita in Universit Cattolica o presso altro Ateneo afferente alle classi ministeriali nn. 17 (L-18 ex D.M. 270/04) o 28 (L-33 ex D.M. 270/04); essere nella condizione di conseguire in Universit Cattolica o presso altro Ateneo entro il 31 dicembre 2012 una laurea triennale afferente alle classi ministeriali di cui sopra con un piano studi che certifichi, al momento della presentazione della domanda di ammissione, lacquisizione (entro e non oltre il 31 luglio 2012) di almeno 153 crediti formativi universitari. Ai fini dellimmatricolazione/preiscrizione il piano studi della laurea di accesso deve comprendere i seguenti esami: Organizzazione aziendale; Diritto commerciale; Marketing; Programmazione e controllo; Economia delle aziende di credito o Economia degli intermediari finanziari; Finanza aziendale. Possono essere ammessi anche i candidati il cui piano studi includa almeno 4 di questi 6 esami e nel cui programma siano stati svolti i contenuti didattici richiesti dal coordinatore. Un esame mancante fra quelli sopra indicati, verr attribuito dufficio nel piano studi della laurea magistrale, sotto forma di esame vincolato, al posto di quello a scelta.

96

esercitare un ruolo di leadership in qualit di manager, imprenditori, consulenti o professionisti; operare con successo in diverse aree aziendali (organizzazione e gestione delle risorse umane, marketing e comunicazione, processi produttivi, logistica, sistemi informativi, amministrazione, finanza e controllo).

PIANI

DI STUDIO

NOTA BENE: Lo studente nella scelta degli insegnamenti del proprio piano di studio
dovr fare riferimento alle regole condizionali presentate a pagina 119 della presente Guida.

Il corso di laurea intende formare persone in grado di assumere ruoli manageriali in imprese di medie e grandi dimensioni, nazionali ed internazionali e/o professionali nelle societ di consulenza o nella libera professione. La capacit di ricoprire efficacemente questi ruoli vengono progressivamente costruite acquisendo conoscenze differenziate collocabili in 5 aree ritenute fondamentali: area aziendale (GDA); area economica (GDE); area quantitativa (GDQ); area giuridica (GDG); area interdisciplinare (GID). In particolare, i crediti formativi relativi alle aree sopra menzionate si distribuiscono come qui di seguito indicato. di area aziendale GDA 40 CFU 16 CFU di area economica GDE 8 CFU di area quantitativa GDQ 8 CFU di area giuridica GDG 8 CFU di area interdisciplinare GID 8 CFU di un insegnamento a scelta Conoscenze applicate: Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage 8 Prova finale 24

Data la variet che i profili manageriali e professionali tendono ad assumere nelle organizzazioni aziendali e considerando la flessibilit come un fattore distintivo del corso di laurea, viene lasciata allo studente la massima autonomia nel costruire il proprio percorso di studi nellambito degli insegnamenti afferenti alle diverse aree, fatto salvo il rispetto dei vincoli imposti in termini di crediti. Al fine di supportare lo studente nella (non facile) scelta di uno sbocco professionale e dei contenuti ad esso associati viene comunque proposto un numero limitato di percorsi professionali che pre-selezionano gli insegnamenti da inserire nel piano di studi. 97

Gli insegnamenti indicati con asterisco (*) saranno integralmente impartiti in lingua inglese. La frequenza a tali corsi, pertanto, sar accessibile solo agli studenti in possesso di un adeguato livello di conoscenza della lingua inglese parlata e scritta (verificato da parte del SeLdA Servizio Linguistico dAteneo). 1. I CORSI AZIENDALI (GDA, 40 CFU) Si tratta di corsi (GDA) atti a costruire un insieme di saperi avanzati che orientano il profilo professionale atteso dallo studente. Di seguito si presenta lelenco dei corsi GDA che saranno attivati. Nellambito del proprio piano di studi, lo studente dovr scegliere almeno 5 tra gli insegnamenti GDA sotto riportati (6 nel caso decida di selezionare nellarea GDA linsegnamento a scelta previsto dal piano di studi). Ogni corso ha un valore pari a 8 crediti formativi. La Facolt si riserva di valutare lopportunit di attivare un determinato insegnamento sulla base delle esigenze didattiche e tenendo anche conto delle scelte degli studenti. Area Banking & finance Corporate finance (advanced), Economia delle aziende di credito II (risk management), Economia degli intermediari finanziari (private banking), Economia del mercato mobiliare (corso progredito), Finanza aziendale (corso progredito), Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria), International corporate finance (*). Area Operations Gestione della produzione e dei materiali (metodi e modelli per la logistica) (non attivato nella.a. 2012/2013), Supply chain management (*). Area Organizzazione e sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali Change management (*), Comportamento organizzativo, Gestione delle risorse umane, HR management (*) ( insegnamento attivato a partire dalla.a. 2013/ 2014), Management information systems (*) (insegnamento attivato a partire dalla.a. 2013/2014), Project management (*), Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito). Area Marketing Business communication (*), Customer-based marketing strategy (*), Marketing II (business to business - marketing dei servizi), Marketing II (marketing internazionale - trade & category management). Area Accounting Corporate governance and social responsibility (*), Financial accounting and analysis (advanced) (*) (insegnamento attivato a partire dalla.a. 2013/2014), 98

Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio), Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting), Pianificazione fiscale dimpresa, Revisione aziendale (corso progredito). Area Planning & control Economia e gestione delle imprese (corso progredito), International business management (*), Performance measurement (*), Programmazione e controllo (corso progredito), Management control systems (*) (insegnamento attivato a partire dalla.a. 2013/2014 ), Strategia e politica aziendale (management), Strategia e politica aziendale (corporate strategy). Area Industries Cross cultural management (*) , Economia delle aziende non profit, Public management (*) . 2. I CORSI ECONOMICI (GDE, 16 CFU ) Di seguito si presenta lelenco dei corsi GDE che saranno attivati. Nellambito del proprio piano di studi, lo studente dovr scegliere almeno 2 tra gli insegnamenti GDE sotto riportati (3 nel caso decida di selezionare nellarea GDE linsegnamento a scelta previsto dal piano di studi). Ogni corso ha un valore pari a 8 crediti formativi. Analisi economica, Economia dei mercati emergenti, Economia dellinnovazione e competitivit, Economia dellistruzione, Economia delle forme di mercato, Economia dellimpresa, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012/ 2013 ), Economia e politica delle risorse umane, Economia internazionale II, Economia sanitaria, Empirical economics (*), Industrial organization, Labor economics (*) , Macroeconomia, Macroeconomics (*) , Microeconomia, Microeconomics (*), Monetary economics and asset pricing (*) , Politica economica II, Political and public economics (*), Political economy of the European Union (*), Scienza delle finanze, Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare 3. I CORSI GIURIDICI (GDG, 8 CFU) Di seguito si presenta lelenco dei corsi GDG che saranno attivati. Nellambito del proprio piano di studi, lo studente dovr scegliere almeno 1 tra gli insegnamenti GDG sotto riportati (2 nel caso decida di selezionare nellarea GDG linsegnamento a scelta previsto dal piano di studi). Ogni corso ha un valore pari a 8 crediti formativi. Diritto bancario, Diritto commerciale (delle societ), Diritto dellUnione europea, Diritto della previdenza sociale, Diritto fallimentare, Diritto industriale, Diritto tributario (corso progredito), Transnational commercial law (*). 99

4. I CORSI QUANTITATIVI (GDQ, 8 CFU) Di seguito si presenta lelenco dei corsi GDQ che saranno attivati. Nellambito del proprio piano di studi, lo studente dovr scegliere almeno 1 tra gli insegnamenti GDQ sotto riportati (2 nel caso decida di selezionare nellarea GDG linsegnamento a scelta previsto dal piano di studi). Ogni corso ha un valore pari a 8 crediti formativi. Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Mathematics for economic analysis (*), Metodi quantitativi per il management, Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati). 5. I CORSI INTERDISCIPLINARI (GID, 8 CFU) Di seguito si presenta lelenco dei corsi GID che saranno attivati. Nellambito del proprio piano di studi, lo studente dovr scegliere almeno 1 tra gli insegnamenti GID sotto riportati (2 nel caso decida di selezionare nellarea GID linsegnamento a scelta previsto dal piano di studi). Ogni corso ha un valore pari a 8 crediti formativi. Analisi di mercato, Demografia economica (non attivato nella.a. 2012/2013), Econometria applicata, Psicologia delle relazioni (psicologia del lavoro e delle organizzazioni), Sociologia economica, Storia economica II (storia del lavoro e delle relazioni industriali), Storia economica II (storia dellimpresa e dei sistemi dimpresa), Storia economica II (storia della moneta e della banca), Storia economica II (storia delle societ per azioni), Storia del pensiero economico (corso progredito), Work and organizational psychology (*). 6. INSEGNAMENTO A SCELTA (8 CFU) Linserimento nel piano di studi di 1 insegnamento a scelta (del valore di 8 crediti formativi) potr essere: a) vincolata al recupero dei requisiti di accesso al corso di laurea (come indicato a pag. 96); b) definito autonomamente dallo studente optando tra 1 degli altri insegnamenti attivati nellambito del corso di laurea. Qualora lo studente scelga un insegnamento non inserito tra quelli attivati nellambito del corso di laurea, la Facolt si riserva il diritto di valutarne leffettiva coerenza rispetto al progetto formativo. 7. CONOSCENZE APPLICATE A completamento delle conoscenze apprese si propongono tre attivit a scelta (8 CFU ciascuna): attivit di approfondimento delle abilit informatiche (Laboratorio informatico per le decisioni aziendali, si intende la frequenza di un corso per lapplicazione di programmi inerenti lanalisi di dati e la costruzione di data base (es. SPSS, SAS); 100

attivit di approfondimento della lingua inglese, si intende la frequenza di un corso avanzato di Business english o di preparazione al TOEFL; Stage ()
() Per le informazioni e le norme riguardanti lo Stage si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 121.

8. IL LAVORO DI TESI FINALE (24 CFU) La prova finale consiste in una tesi nella quale lo studente deve dimostrare di conoscere la letteratura scientifica rilevante sullargomento prescelto e di sapere utilizzare strumentazione analitica, modelli interpretativi e normativi, metodi quantitativi e applicazioni informatiche con riferimento allargomento prescelto. La tesi pu essere realizzata anche in connessione ad attivit di tirocinio, enti di ricerca o altre istituzioni. E SEMPIO DI PIANO DI STUDI SUDDIVISO NEI DUE ANNI
DI CORSO

(120 CFU)

Nella costruzione del proprio piano di studi, lo studente deve prevedere non pi di 8 corsi per anno accademico. A scopo meramente esemplificativo, ecco come potrebbe essere costruito il piano di studi cos come descritto nei cinque punti precedenti: I anno
I SEMESTRE CFU

- GDA - GDA - GID - GDE


II SEMESTRE

8 8 8 8
CFU

- GDA - GDA - GDE - GDG II anno I SEMESTRE - GDA - GDQ - A scelta

8 8 8 8

CFU

8 8 8

101

II SEMESTRE

CFU

- Conoscenze applicate Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage - Prova finale

24

Il coordinatore del corso di laurea magistrale in Management per limpresa disponibile a supportare lo studente nella costruzione del proprio piano di studi, sulla base di unanalisi delle motivazioni individuali, delle aspirazioni personali e del profilo professionale atteso. I PROFILI DI COMPETENZA Lo studente del corso di laurea in Management per limpresa pu costruire in maniera flessibile il proprio piano di studi, scegliendo 11 tra i circa 80 insegnamenti complessivamente attivati. Al fine di agevolare tale scelta e, soprattutto, di renderla coerente con uno sbocco professionale chiaramente identificabile viene proposto un numero limitato di percorsi che pre-selezionano gli insegnamenti da inserire nel piano di studi. In particolare, i percorsi professionali suggeriti, con la sola eccezione del profilo in Management (in lingua inglese), riducono la discrezionalit delle scelte chiedendo allo studente di scegliere: 5 insegnamenti GDA tra non pi di 10 consigliati (oltre alleventuale insegnamento a scelta); 2 insegnamenti GDE tra non pi di 5 consigliati (oltre alleventuale insegnamento a scelta); 1 insegnamento GDG tra non pi di 3 consigliati (oltre alleventuale insegnamento a scelta); 1 insegnamento GDQ tra non pi di 3 consigliati (oltre alleventuale insegnamento a scelta); 1 insegnamento GID tra non pi di 3 consigliati (oltre alleventuale insegnamento a scelta). Il corso di Laurea magistrale in Management per limpresa prevede i seguenti profili di competenza: Marketing; Finanza; Gestione delle risorse umane; Accounting; Strategic management; Operations management; General management; Management (in lingua inglese).

102

Profilo di competenza in Marketing Il percorso in Marketing si orienta verso lo sviluppo delle competenze ritenute fondamentali per gestire le relazioni con i mercati come elemento determinante il successo di qualsiasi impresa, indipendentemente dalle sue dimensioni o dal settore di appartenenza. Il profilo professionale progressivamente costruito attorno a tali competenze agevoler linserimento nelle posizioni aziendali di product e brand manager, di account manager (dimpresa e di agenzia di comunicazione), di analista e ricercatore di mercato, responsabile vendite, trade marketing manager, communication manager, ecc. GDA (40 cfu) Business communication, Comportamento organizzativo, Cross cultural management, Economia e gestione delle imprese (corso progredito), Marketing II (business to business marketing dei servizi) o Customer-based marketing strategy, Marketing II (marketing internazionale - Trade and category management), Performance measurement, Strategia e politica aziendale (corporate strategy), Strategia e politica aziendale (management), Supply chain management. GDE (16 cfu) Economia dellinnovazione e competitivit, Economia delle forme di mercato, Economia sanitaria, Labor economics, Politica economica II. GDQ (8 cfu) Mathematics for economic analysis, Metodi quantitativi per il management. GDG (8 cfu) Diritto commerciale (delle societ), Diritto industriale. GID (8 cfu) Analisi di mercato, Demografia economica (non attivato nella.a. 2012/2013), Psicologia delle relazioni (psicologia del lavoro e delle organizzazioni). Insegnamenti a scelta (8 cfu) Conoscenze applicate (8 cfu) Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage. Prova finale (24 cfu) Profilo di competenza in Finanza Il percorso in Finanza si orienta verso lo sviluppo delle competenze ritenute fondamentali per comprendere le logiche gestionali della banca e degli altri intermediari finanziari, studiare le relazioni esistenti tra lazienda e i suoi finanziatori, analizzare le decisioni aziendali e i particolari profili della gestione 103

finanziaria dimpresa. Il profilo professionale progressivamente costruito attorno a tali competenze agevoler linserimento nelle aree aziendali attinenti allamministrazione e controllo e alla finanza, nonch linserimento allinterno delle funzioni di gestione, amministrazione e finanza di banche, assicurazioni e altri intermediari finanziari, nonch di societ di consulenza. GDA (40 Cfu) Corporate governance and social responsibility, Economia degli intermediari finanziari (private banking), Economia del mercato mobiliare (corso progredito), Economia delle aziende di credito II (risk management), Finanza aziendale (corso progredito) o Corporate finance (advanced), Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria), International corporate finance, Strategia e politica aziendale (corporate strategy), Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting). GDE (16 Cfu) Analisi economica, Economia internazionale II, Economia dellimpresa, Monetary economics and asset pricing, Scienza delle finanze. GDQ (8 Cfu) Metodi quantitativi per il management, Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati). GDG (8 Cfu) Diritto bancario, Diritto commerciale (delle societ), Diritto tributario (corso progredito). GID (8 Cfu) Storia economica II (storia della moneta e della banca), Storia economica II (storia dimpresa e dei sistemi dimpresa), Econometria applicata. Insegnamenti a scelta (8 cfu) Conoscenze applicate (8 cfu) Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage. Prova finale (24 cfu) Profilo di competenza in Gestione delle risorse umane Il percorso in Gestione delle risorse umane si orienta allo sviluppo di competenze di base ed avanzate di governo delle relazioni di lavoro, in una prospettiva interfunzionale ed integrata delle diverse matrici disciplinari: economicoaziendale, economica, quantitativa, giuridica e psico-sociale. Il profilo professionale progressivamente costruito attorno a tali competenze agevoler linserimento nelle aree aziendali e favorir linserimento nelle posizioni aziendali 104

collocate nelle funzioni di direzione e gestione del personale, sviluppo organizzativo e cambiamento organizzativo, gestione delle relazioni sindacali e delle relazioni di lavoro, nonch nelle imprese dei servizi professionali e della consulenza operanti nel comparto della gestione e sviluppo delle risorse umane. GDA (40 Cfu) Change management, Comportamento organizzativo, Cross cultural management, Economia e gestione delle imprese (corso progredito), Gestione delle risorse umane o HR management, Performance measurement, Project management, Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito) o Management information systems, Strategia e politica aziendale (corporate strategy), Strategia e politica aziendale (management). GDE (16 Cfu) Economia dellimpresa, Economia dellistruzione, Economia e politica delle risorse umane, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012/2013), Economia sanitaria. GDQ (8 Cfu) Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Metodi quantitativi per il management. GDG (8 Cfu) Diritto commerciale (delle societ), Diritto della previdenza sociale. GID (8 Cfu) Psicologia delle relazioni (psicologia del lavoro e delle organizzazioni), Storia economica II (storia del lavoro e delle relazioni industriali), Storia del pensiero economico (corso progredito). Insegnamenti a scelta (8 cfu) Conoscenze applicate (8 cfu) Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage. Prova finale (24 cfu) Profilo di competenza in Accounting Il percorso in Accounting si orienta verso lo sviluppo delle competenze ritenute fondamentali per la formazione dei professionisti dellamministrazione aziendale, del controllo di gestione e dellanalisi finanziaria. Il profilo professionale cos costruito favorisce lo sviluppo professionale nellambito delle aree amministrazione, finanza e controllo delle aziende di ogni dimensione e nei team delle societ di consulenza aziendale. 105

GDA (40 Cfu) Corporate governance and social responsibility, Finanza aziendale (corso progredito), Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio) o Financial accounting and analysis (advanced), Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting), Pianificazione fiscale dimpresa, Programmazione e controllo (corso progredito), Revisione aziendale (corso progredito), Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito). GDE (16 Cfu) Economia dei mercati emergenti, Economia internazionale II, Economia sanitaria, Political and public economics, Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare. GDQ (8 Cfu) Metodi quantitativi per il management, Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati). GDG (8 Cfu) Diritto commerciale (delle societ), Diritto fallimentare, Diritto tributario (corso progredito). GID (8 Cfu) Storia del pensiero economico (corso progredito), Storia economica II (storia delle societ per azioni), Storia economica II (storia dimpresa e dei sistemi dimpresa). Insegnamenti a scelta (8 cfu) Conoscenze applicate (8 cfu) Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage. Prova finale (24 cfu) Profilo di competenza in Strategic management Il percorso in Strategic management si orienta verso lo sviluppo delle competenze ritenute fondamentali per guidare i processi manageriali che, nelle organizzazioni complesse, portano ad una chiara definizione delle strategie aziendali ed alla loro efficace realizzazione. Il profilo professionale progressivamente costruito attorno a tali competenze agevoler linserimento nelle aree aziendali della pianificazione e del controllo strategico nonch nellambito delle societ di consulenza direzionale.

106

GDA (40 cfu) Change management, Comportamento organizzativo, Corporate governance and social responsibility, Cross cultural management, Programmazione e controllo (corso progredito), Performance measurement, Project management, Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito), Strategia e politica aziendale (corporate strategy), Strategia e politica aziendale (management). GDE (16 Cfu) Analisi economica, Economia delle forme di mercato, Economia politica delle risorse umane, Microeconomics, Politica economica II. GDQ (8 Cfu) Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Metodi quantitativi per il management. GDG (8 Cfu) Diritto commerciale (delle societ), Diritto dellUnione europea, Diritto fallimentare. GID (8 Cfu) Psicologia delle relazioni (psicologia del lavoro e delle organizzazioni), Sociologia economica, Storia economica II (storia dimpresa e dei sistemi dimpresa). Insegnamenti a scelta (8 cfu) Conoscenze applicate (8 cfu) Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage. Prova finale (24 cfu) Profilo di competenza in Operations management Il percorso in Operations management finalizzato allo sviluppo delle competenze essenziali per la gestione dei processi di produzione e di erogazione dei servizi nelle organizzazioni complesse. La capacit di progettare e gestire tali processi ottimizzandone, da un lato, lefficienza e, dallaltro, lefficacia in termini di risposta alle esigenze dei clienti risulter essenziale per lo sviluppo di un profilo manageriale funzionale al governo delle aree della produzione, della supply chain e della R&D. GDA (40 Cfu) Economia e gestione delle imprese (corso progredito) o International business management, Gestione della produzione e dei materiali (metodi e modelli per la logistica) ( non attivato nella.a. 2012/2013), Gestione delle risorse umane,

107

Marketing II (marketing internazionale - Trade and category management), Programmazione e controllo (corso progredito), Project management, Supply chain management, Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito), Strategia e politica aziendale (corporate strategy), Strategia e politica aziendale (management). GDE (16 Cfu) Economia dellimpresa, Economia dellinnovazione e competitivit, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012/2013), Microeconomics, Monetary economics and asset pricing. GDQ (8 Cfu) Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Metodi quantitativi per il management GDG (8 Cfu) Diritto commerciale (delle societ) GID (8 Cfu) Psicologia delle relazioni (psicologia del lavoro e delle organizzazioni), Storia economica II (storia dellimpresa e dei sistemi di impresa), Storia del pensiero economico (corso progredito). Insegnamenti a scelta (8 cfu) Conoscenze applicate (8 cfu) Advanced business English, Advanced English TOEFL, Laboratorio informatico per le decisioni aziendali, Stage. Prova finale (24 cfu) Profilo di competenza in General management Il percorso in General management si orienta verso lo sviluppo delle competenze ritenute fondamentali per assumere un ruolo attivo nei processi manageriali che regolano i meccanismi di funzionamento delle organizzazioni aziendali. Il profilo professionale progressivamente costruito attorno a tali competenze agevoler linserimento in posizioni di responsabilit intermedia (middle management) e trasversali rispetto alle diverse aree funzionali (es. amministrazione, marketing, risorse umane, ecc.). GDA (40 Cfu) Economia e gestione delle imprese (corso progredito), Finanza aziendale (corso progredito), Gestione delle risorse umane, Marketing II (business to business marketing dei servizi), Metodologie e determinazioni quantitative dazienda

108

(consolidato/analisi di bilancio), Programmazione e controllo (corso progredito), Project management, Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito), Strategia e politica aziendale (corporate strategy), Strategia e politica aziendale (management). GDE (16 Cfu) Economia dellinnovazione e competitivit, Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012/2013), Economia internazionale II, Economia sanitaria, Scienza delle finanze. GDQ (8 Cfu) Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie, Metodi quantitativi per il management. GDG (8 Cfu) Diritto commerciale (delle societ), Diritto tributario (corso progredito). GID (8 Cfu) Econometria applicata, Psicologia delle relazioni (psicologia del lavoro e delle organizzazioni), Storia economica II (storia dimpresa e dei sistemi dimpresa). Insegnamenti a scelta (8 cfu) Conoscenze applicate (8 cfu) Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage. Prova finale (24 cfu) The two-year Program in Management The Management program is a two-year course designed for students wishing to concentrate their career to assume an active role in managerial processes typical of companies operating in a global scenario. The course provides advanced training in the key areas of management and business administration in global contexts. A major strength of the program is the combination of strong analytical foundation and applications to real-world issues. Students will learn to integrate international management and innovation issues, as well as industry and economy-wide competences for understanding global changing organizations. Several teaching methods are used, including group project work, case studies, role-plays, and simulations. English-taught classes enables us to recruit students from all over the world. A diverse and multicultural class will enrich the learning experience.

109

Career Prospects Management program opens up a wide range of career opportunities. Management graduates have both the technical knowledge and the methodological tools suited to pursue professional and managerial careers in large corporation dealing with international and multicultural issues, as well as smaller and national companies implementing and managing international processes and strategies. Curriculum Students must earn at least 120 credits, including the 24 credits for to the final exam (Final Dissertation), to graduate. Each student can personalize his/her own curriculum according the following structure: GDA (Business Management) [40 cfu/credits] Business communication, Change management, Corporate governance and social responsibility, Corporate finance (advanced), Cross cultural management, Customer-based marketing strategy, Financial accounting and analysis (advanced), HR management, International business management, International corporate finance, Management control systems, Management information systems, Project management, Performance measurement, Public management, Supply chain management. GDE (Business Economics) [16 cfu/credits] Empirical economics, Industrial organization, Labor economics, Microeconomics, Macroeconomics, Monetary economics and asset pricing, Political and public economics, Political economy of the European Union. GDQ (Quantitative methods) [8 cfu/credits] Mathematics for economic analysis. GDG (Law) [8 cfu/credits] Transnational commercial law. GID (Interdisciplinary courses) [8 cfu/credits] Work and organizational psychology. Elective courses [8 cfu/credits] Applied competences [8 cfu/credits] Advanced business English, Advanced English TOEFL, Internship. Final dissertation [24 cfu/credits]

110

Mercati e strategie dimpresa


La laurea magistrale in Mercati e strategie dimpresa si propone di sviluppare uno dei tradizionali punti di forza della Facolt di Economia dellUniversit Cattolica, e cio la capacit di formare dei laureati dal profilo interdisciplinare in grado di padroneggiare gli elementi di base necessari allo svolgimento delle proprie attivit nei diversi ambiti dellimpresa, della banca, delle professioni e delle istituzioni. stata proprio la solidit e la ricchezza di questa formazione che ha consentito ai nostri laureati di gestire con successo i cambiamenti che si sono determinati in questi anni nei diversi profili professionali. Le nuove sfide imposte dallo sviluppo della societ della conoscenza e dallaccentuarsi dei processi competitivi internazionali suggeriscono, tuttavia, di interpretare questo nostro tradizionale punto di forza in maniera pi dinamica ed innovativa, non attraverso la semplice sommatoria delle diverse competenze, ma tramite il loro utilizzo congiunto nellapprofondimento di problemi complessi, che possono essere compresi meglio se affrontati in una prospettiva multidisciplinare. Obiettivi In generale, costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea magistrale in Mercati e strategie dimpresa, che afferisce alla classe LM77 Scienze economico-aziendali, le seguenti competenze, conoscenze e abilit: conoscenza delle tecniche specialistiche nel campo delleconomia e della gestione dimpresa (a livello sia micro che macroeconomico), che consentano di affrontare i problemi complessi che caratterizzano lodierna direzione dimpresa. In un contesto economico divenuto sempre pi incerto a causa dellampliamento dei mercati e della loro volatilit, indispensabile approfondire la conoscenza della teoria e delle tecniche che consentono di prevedere i comportamenti degli attori che operano sui mercati stessi. Ci implica conoscere gli incentivi cui rispondono gli attori economici, e come tali incentivi funzionano in situazioni dincertezza e in diversi contesti istituzionali; conoscenza delle problematiche istituzionali che condizionano lambiente in cui si svolge lattivit dimpresa e delle organizzazioni economiche. Lambiente in cui operano le imprese diventato sempre pi complesso, viene profondamente influenzato dalle strutture politiche e istituzionali esistenti nei vari paesi.

111

Un obiettivo formativo che caratterizza in maniera specifica la laurea magistrale di accentuare lattenzione verso le tematiche di tipo istituzionale (politiche di tutela della concorrenza e regolamentazione dei mercati) e gli assetti normativi che caratterizzano il nuovo ordine economico internazionale; - capacit di impiegare approcci metodologici diversi ai problemi dei mercati e alle strategie dimpresa, acquisiti attraverso un metodo interdisciplinare e lavoro di gruppo. Linterdisciplinariet fortemente marcata dal percorso formativo, implica lutilizzo di diversi strumenti metodologici e operativi necessari per affrontare le diverse realt economico/aziendali. Tali realt vengono affrontate con un approccio trasversale ai problemi utilizzando congiuntamente il contributo di diverse discipline scientifiche. In particolare, il corso di laurea magistrale fornisce agli studenti una formazione di livello avanzato necessaria per affrontare le principali problematiche manageriali, consulenziali e imprenditoriali che caratterizzano il contesto aziendale attuale. Lobiettivo fornire allo studente strumenti e competenze avanzate per intraprendere una carriera manageriale in imprese industriali, in societ di servizi e di consulenza, anche attraverso lo sviluppo delle attitudini imprenditoriali, sia con riferimento allinnovazione che allavvio di nuove imprese. Il raggiungimento di questi obiettivi ottenuto attraverso un percorso didattico che prevede una solida preparazione di base economico-aziendale, necessaria per acquisire i metodi di analisi e le procedure metodologiche tipiche dellambito manageriale, integrata da competenze di tipo pi spiccatamente professionale. A queste si aggiungono: - le competenze fornite dalle discipline caratterizzanti lattivit di gestione delle imprese, importanti per comprendere i principi, i metodi e gli strumenti relativi allamministrazione, al controllo e alla determinazione dei fabbisogni finanziari e commerciali delle imprese; - le competenze relative al funzionamento degli strumenti quantitativi a supporto del processo decisionale, sia di carattere statistico che econometrico. Essi verranno integrati da metodi di simulazione dinamici, che esemplificano situazioni decisionali ricorrenti in azienda. Il percorso formativo prevede lapprofondimento di discipline economiche e manageriali e lutilizzo di strumenti quantitativi avanzati capaci di approfondire le diverse dinamiche che caratterizzano i mercati e le risposte strategiche pi adeguate in tali situazioni e nei diversi contesti istituzionali. In particolare il percorso formativo dedicher particolare attenzione da un lato ai percorsi di crescita e di internazionalizzazione delle imprese oltre che alle politiche per linnovazione,

112

e dallaltro ai problemi del capitale umano ed ai processi decisionali e di leadership che caratterizzano le imprese. Vengono inoltre sviluppate in modo approfondito le tematiche relative allelaborazione di business plan e alla discussione di casi aziendali, accompagnati da testimonianze da parte di manager e imprenditori, sia italiani che stranieri. I laureati magistrali sapranno utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, la lingua straniera inglese, oltre litaliano, con riferimento anche ai lessici disciplinari. Il laureato magistrale in Mercati e strategie dimpresa, oltre a poter completare le conoscenze acquisite attraverso la partecipazione al dottorato di ricerca, destinato principalmente allo sviluppo di una carriera professionale nellambito delle funzioni direttive allinterno delle organizzazioni (in particolare quelle aventi unoperativit internazionale). Grazie al percorso formativo proposto, lo studente impara ad analizzare in modo avanzato le realt aziendali di particolare complessit operanti in qualsiasi ambito di attivit, secondo un approccio analitico e strategico particolarmente avanzato. A tale scopo, il percorso didattico si realizza attraverso lezioni frontali integrate da attivit di tutorato. Gli insegnamenti prevedono un forte ricorso alla didattica attiva: esercitazioni, laboratori, discussione di casi, analisi di temi di attualit, seminari, incontri con imprenditori e manager nazionali e internazionali, simulazioni, check-up aziendali, corsi integrativi e altre forme didattiche finalizzate allo sviluppo delle capacit di analisi e sintesi personale dello studente. Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione. Ci potr valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potr essere altres prevista lidoneit. Gli studenti hanno lopportunit di impegnarsi in tirocini presso aziende selezionate: ci allo scopo di permettere loro di acquisire una conoscenza diretta delle dinamiche economiche e strategiche che le aziende si trovano quotidianamente ad affrontare nei diversi contesti competitivi, nazionali e internazionali. Il percorso didattico prevede infine il costante impiego di piattaforme on line, dove lo studente pu reperire il materiale didattico integrativo e tutti gli ulteriori riferimenti e contatti per lapprofondimento del contenuto degli insegnamenti e per la preparazione degli esami.

113

La durata della laurea magistrale di due anni dopo la laurea triennale di primo livello. Ad ogni esame viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione. Per conseguire la laurea magistrale si devono acquisire almeno 120 crediti formativi universitari (CFU). Sono titoli di ammissione quelli previsti dalle vigenti disposizioni di legge. La Facolt con le Norme per lammissione al corso di laurea magistrale determina annualmente i requisiti curriculari richiesti per laccesso, le modalit di verifica del possesso dei requisiti curriculari richiesti e delladeguatezza della personale preparazione. 29 Propedeuticit Diritto commerciale (delle societ) rispetto a Diritto Commerciale (dei mercati finanziari) e Transnational commercial law. Metodologie (international accounting) rispetto a Metodologie (international accounting) (corso progredito). Finanza aziendale (corso progredito) rispetto a Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria).

29

Per lanno accademico 2012/2013 la Facolt ha stabilito quanto segue. I titoli per lammissione sono alternativamente: possesso di titolo di laurea conseguita in Universit Cattolica o presso altro Ateneo afferente alle classi ministeriali nn. 17 (L-18 ex D.M. 270/04) o 28 (L-33 ex D.M. 270/04); essere nella condizione di conseguire in Universit Cattolica o presso altro Ateneo entro il 31 dicembre 2012 una laurea triennale afferente alle classi ministeriali di cui sopra con un piano studi che certifichi, al momento della presentazione della domanda di ammissione, lacquisizione (entro e non oltre il 31 luglio 2012) di almeno 153 crediti formativi universitari. Ai fini dellimmatricolazione/preiscrizione il piano studi della laurea di accesso deve comprendere i seguenti esami: Organizzazione aziendale; Programmazione e controllo o Economia e gestione delle imprese; Finanza aziendale o Economia delle aziende di credito o Economia degli intermediari finanziari o Economia del mercato mobiliare; Diritto commerciale; Marketing. Possono essere ammessi i candidati il cui piano studi includa almeno 3 di questi 5 esami e nel cui programma siano stati svolti i contenuti didattici richiesti dal coordinatore. Uno degli esami mancanti fra quelli sopra indicati, verr attribuito dufficio nel piano studi della laurea magistrale, sotto forma di esame vincolato, al posto di quello a scelta.

114

Dopo la laurea Il laureato magistrale pu svolgere i seguenti ruoli professionali e relative funzioni negli ambiti occupazionali di seguito indicati. 1. Manager nellarea marketing, commerciale e organizzazione Principali funzioni: si occupa delle attivit commerciali, di marketing e di comunicazione; si occupa di gestione e valutazione delle risorse umane; supervisiona progetti di innovazione, razionalizzazione e ricerca e sviluppo; coordina progetti internazionali e pu essere di supporto alle diverse funzioni aziendali. Sbocchi occupazionali: imprese industriali e servizi (sia profit che non profit, ma anche pubbliche); societ di consulenza; banche e assicurazioni. 2. Manager nellarea Controllo Principali funzioni: coordina le attivit amministrative; offre consulenze in ambito di controllo di gestione; svolge le attivit e i processi di pianificazione e controllo della gestione delle imprese commerciali, industriali e finanziarie (e in generale delle aziende sia profit che non profit). Sbocchi occupazionali: imprese industriali e di servizi (e in generale le aziende private, sia profit che non profit); societ di consulenza di direzione aziendale. 3. Imprenditore e Consulente per iniziative imprenditoriali Principali funzioni: struttura e redige il business plan e si occupa della ricerca di fonti di finanziamento; valuta, analizza e seleziona progetti imprenditoriali, definendone i fabbisogni finanziari e le relazioni con il mercato dei capitali; analizza le performance economico-finanziarie e le strutture di costo delle imprese; sa gestire le relazioni, in termini organizzativi, di governance e contrattuali tra imprenditore, investitori e finanziatori dei progetti; offre consulenze nellarea dellinnovazione. Sbocchi occupazionali: avvio di nuove imprese (e in generale aziende); consulenza in ambito di nuove imprese.

115

PIANI

DI STUDIO

N OTA B ENE : Per lindividuazione dellinsegnamento a scelta nel proprio piano di


studio lo studente dovr fare riferimento alle regole condizionali presentate a pagina 119 della presente Guida.

Il piano degli studi caratterizzato da un approccio interdisciplinare sia nei contenuti sia nella modalit didattiche. I corsi prevedono infatti una forte componente di co-docenza e di docenza multipla. Il piano studi prevede i seguenti insegnamenti da 8 cfu ciascuno: - Diritto ed economia delle organizzazioni internazionali - Economia dellenergia e gestione dei beni ambientali - Finanziamenti dimpresa - Innovazione, marca e propriet intellettuale - Internazionalizzazione dei mercati e imprese internazionali - Lavoro e impresa nella societ della conoscenza - Mercato, concorrenza e regolamentazione - Processi decisionali, negoziazione e leadership - Statistica per le decisioni economiche - Sistemi dinamici e strategie dimpresa - Un insegnamento a scelta (*) Piano studi ripartito nei due anni di corso I anno
CFU

- Economia dellenergia e gestione dei beni ambientali - Innovazione, marca e propriet intellettuale - Internazionalizzazione dei mercati e imprese internazionali - Lavoro e impresa nella societ della conoscenza - Mercato, concorrenza e regolamentazione - Processi decisionali, negoziazione e leadership - Sistemi dinamici e strategie dimpresa - Statistica per le decisioni economiche - Un insegnamento a scelta dello studente (*) II anno

8 8 8 8 8 8 8 8 8

CFU

- Diritto ed economia delle organizzazioni internazionali - Finanziamenti dimpresa

8 8

116

- Advanced Business English o Advanced English TOEFL o Laboratorio informatico per le decisioni aziendali o Stage () - Un insegnamento a scelta dello studente (*) [se non gi scelto al I anno di corso ] - Prova finale

8 8 24

() Per le informazioni e le norme riguardanti lo Stage si consulti il capitolo della guida ad esso dedicato a pagina 121. (*) E LENCO CORSI
A SCELTA

Corsi aziendali (GDA) Area banking and finance Economia delle aziende di credito II (risk management), Economia degli intermediari finanziari (Private Banking), Economia del mercato mobiliare (corso progredito), Finanza aziendale (corso progredito). Area Operations Gestione della produzione e dei materiali (Metodi e modelli per la logistica) (non attivato nella.a. 2012/2013). Area Organizzazione e sistemi informativi Gestione delle risorse umane, Comportamento organizzativo, Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito). Area Marketing Marketing II (business to business marketing dei servizi), Marketing II (marketing internazionale Trade and category management). Area Accounting Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio), Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting), Revisione aziendale (corso progredito), Pianificazione fiscale dimpresa. Area Planning and control Strategia e politica aziendale (management), Strategia e politica aziendale (corporate strategy), Economia e gestione delle imprese (corso progredito), Programmazione e controllo (corso progredito). Area Industries Imprenditorialit e management delle piccole e medie imprese (non attivato nella.a. 2012/2013), Economia delle aziende non profit.

117

Corsi economici (GDE) Analisi economica, Economia dellinnovazione e competitivit, Economia dellistruzione, Economia delle forme di mercato, Economia dellimpresa, Economia e politica delle risorse umane, Economia monetaria, Economia sanitaria, Microeconomia, Politica economica II, Scienza delle finanze, Economia dello sviluppo ( non attivato nella.a. 2012/2013). Corsi giuridici (GDG) Diritto commerciale (delle Societ), Diritto del lavoro, Diritto dellUnione europea, Diritto della previdenza sociale, Diritto fallimentare, Diritto industriale, Diritto tributario, Diritto bancario, Diritto penale commerciale. Corsi quantitativi (GDQ) Metodi quantitativi per il management, Econometria applicata, Statistica economica, Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati). Corsi interdisciplinari (GID ) Demografia, Psicologia delle relazioni (psicologia del lavoro e delle organizzazioni), Storia economica II (storia del lavoro e delle relazioni industriali), Storia economica II (storia dellimpresa e dei sistemi dimpresa), Storia economica II (storia della moneta e della banca). NOTA BENE: fatto salvo il diritto degli studenti di scegliere tra tutti i corsi attivati nella Facolt un insegnamento da 8 crediti diverso da quelli proposti.

118

Regole per la presentazione dei piani di studi delle lauree magistrali Ai fini della proficua frequenza dei corsi e del positivo sostenimento dei relativi esami, la Facolt ha stabilito delle regole condizionali di propedeuticit in base alle quali la scelta degli insegnamenti offerti nelle lauree magistrali, laddove nei piani di studio esistano delle possibilit di opzione, condizionata alla presenza, nella carriera universitaria pregressa dello studente o nel piano di studio della laurea magistrale, di determinate attivit formative che forniscono le conoscenze preliminari e di base per poter seguire gli insegnamenti di laurea magistrale. I piani di studio individuali degli iscritti ai corsi di laurea magistrale saranno approvati dalla Facolt solo nel caso in cui rispettino le regole di seguito riportate. Nella tabella sono rappresentati solo gli insegnamenti di laurea magistrale (prima colonna) per i quali esiste una condizione di propedeuticit da rispettare (seconda colonna).
Insegnamento magistrale optabile Business communication Change management Comportamento organizzativo Corporate governance and social responsability Insegnamento propedeutico Marketing Organizzazione aziendale Organizzazione aziendale Finanza aziendale

Diritto commerciale (dei mercati finanziari) Diritto commerciale (delle societ) Diritto commerciale (delle societ) Diritto fallimentare Diritto tributario (corso progredito) Economia degli intermediari finanziari (private banking) Economia del mercato mobiliare (corso progredito) Econmia delle aziende di credito II (risk management) Economia internazionale II Finanza aziendale (corso progredito) Diritto commerciale Diritto commerciale Diritto tributario Econmia delle aziende di credito Economia del mercato mobiliare

Econmia delle aziende di credito Economia internazionale I Finanza aziendale

119

Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria) Finanziamenti d'impresa Gestione del portafoglio Gestione della produzione e dei materiali (metodi e modelli per la logistica (non attivato nell'a.a. 2012/2013) Gestione delle risorse umane International corporate finance Marketing II (business to businessmarketing dei servizi) Marketing II (internazionale-trade and category management) Metodi quantitativi per il management Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda (consolidato/analisi di bilancio) Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda (international accounting) Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda (international accounting) (corso progredito) Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati) Performance measurement Pianificazione fiscale d'impresa Programmazione e controllo (progredito) Revisione aziendale (corso progredito) Statistica economica Supply chain management Transnational commercial law

Finanza aziendale (corso progredito) Economia delle aziende di credito Finanza aziendale Economia e gestione delle imprese

Organizzazione aziendale Finanza aziendale Marketing Marketing Statistica Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda (international accounting) Finanza aziendale Programmazione e controllo Diritto tributario Programmazione e controllo Revisione aziendale e controllo dei conti Statistica Economia e gestione delle imprese Diritto commerciale

120

Stage di progetto Lo Stage compreso nel piano di studi come Altra attivit formative, alternativa ai corsi di Advanced Business English, Advanced English TOEFL e Laboratorio informatico per le decisioni aziendali. La sua realizzazione si colloca di norma nel secondo semestre del secondo anno. Al momento della presentazione biennale del piano di studio lo studente manifesta la scelta di frequentare lo stage inserendolo nel piano del II anno di corso. Che cosa Lo stage di progetto una esperienza formativa offerta allo studente come opzione a scelta nellambito del secondo anno della Laurea magistrale. Si tratta di una opportunit di apprendimento significativa e qualificata, da realizzarsi presso un contesto aziendale messo a disposizione dalla Facolt, nellambito di una gamma di aziende e organizzazioni accreditate per la loro qualit, prestigio e rilevanza, in grado di mettere a disposizione ambienti operativi stimolanti e innovativi. Le caratteristiche peculiari Lesperienza di apprendimento consente di mettere in dialogo i saperi teorici acquisiti nel percorso curricolare con i saperi pratici delle concrete realt aziendali, arricchendo e dando in tal modo maggiore consistenza e spendibilit al proprio progetto professionale. Lo studente accompagnato e supportato in tale esperienza da un tutor aziendale, un tutor universitario e un referente darea di Facolt, che collaborano nella individuazione e costruzione di un progetto formativo a misura dello studente, cos come nella valutazione degli esiti conseguiti. Allo stage di progetto sono attribuiti 8 CFU e questo lo differenzia da altre esperienze analoghe, come il tirocinio curricolare della laurea triennale o lo stage collegato a una permanenza in azienda in relazione alla stesura della tesi. Come accedere Lo studente che intende optare per lo stage di progetto pu sceglierlo in alternativa al laboratorio di informatica e al corso avanzato di lingua inglese, presentando una apposita domanda disponibile sul sito I-catt, corredata da curriculum vitae in lingua inglese, da una lettera motivazionale e dallopzione per unarea disciplinare di interesse, cui corrisponder una opportunit aziendale di esperienza formativa. Le condizioni per poter presentare la domanda sono il superamento di almeno 40 CFU e una media voti uguale o superiore a 26/30. Una apposita commissione nominata dal Consiglio di Facolt vaglia le domande pervenute, stila una graduatoria di merito e procede al contatto con gli studenti per la costruzione di un progetto personalizzato e una collocazione nellambito di un contesto aziendale.

121

Valutazione Prima di avviare lesperienza lo studente tenuto a frequentare un breve corso di formazione di project management, funzionale alla individuazione degli obiettivi e delle modalit di realizzazione dellesperienza. Al termine lo studente stende una relazione della attivit svolta presso lazienda e riceve una valutazione in trentesimi, trascritta sul libretto universitario, dalla commissione stage. Tutte le informazioni relative ai moduli di richiesta, alle date di presentazione e alle sequenze temporali dello stage di progetto sono disponibili sul sito web dellU.C. (http://milano.unicatt.it/economia_1841.html.)

122

L AUREA MAGISTRALE ( CORSI TARDO

POMERIDIANO - SERALI)

Le competenze professionali funzionali ad uninterpretazione efficace e allassunzione di ruoli di responsabilit richiedono conoscenze adeguate, motivazione personale, attitudini specifiche, esperienze consolidate e riconosciute. Il percorso di laurea magistrale nella configurazione tardo pomeridiano-serale disegnato per ampliare, aggiornare e approfondire conoscenze che possano legarsi e rafforzare lesperienza lavorativa di coloro che rappresentano il riferimento chiaro di questa proposta culturale. La laurea magistrale si rivolge a studenti che gi operano, o iniziano ad operare, in contesti operativi di servizi professionali (studi professionali, societ di servizi, societ di consulenza), di organizzazioni complesse (imprese, aziende di credito, aziende pubbliche) e di aziende del terzo settore. Nella.a. 2012/2013 attivata la seguente laurea magistrale: Classe LM77 Scienze economico-aziendali: Mercati e strategie dimpresa Il laureato in Mercati e strategie dimpresa, oltre che ad approfondire ulteriormente le conoscenze acquisite attraverso la partecipazione al dottorato di ricerca, sar principalmente destinato a sviluppare la carriera nellambito delle funzioni direttive allinterno delle organizzazioni e a svolgere unazione di supporto allalta direzione sul fondamento di un solido complesso di conoscenze multidisciplinari integrate, caratterizzate dallequilibrio tra i diversi saperi.

123

Mercati e strategie dimpresa


(corso tardo pomeridiano-serale) La specificit del percorso della laurea magistrale si evidenzia ne: la definizione di percorsi di apprendimento guidati e definiti di natura interdisciplinare per la costruzione di una cultura distintiva e di competenze riconoscibili a livello professionale e settoriale; la cura della dimensione tempo : il calendario delle lezioni tiene conto delle esigenze del tempo dedicato al lavoro degli studenti, si sviluppa nella seconda parte della giornata ed in alcuni fine settimana; lattenzione ai processi della didattica: la selezione dei docenti, i linguaggi concettuali utilizzati, i modelli e gli strumenti proposti, i testi di riferimento, la partecipazione attiva in aula, lampiezza delle esemplificazioni, le modalit di verifica della conoscenza tengono conto delle caratteristiche di profili esperienziali come quelli sopra indicati; lutilizzo delle pi attuali tecnologie di apprendimento: i corsi presenti nel piano studi saranno supportati da una piattaforma tecnologica di e-learning su cui lo studente potr ritrovare le condizioni pi efficaci di studio e di auto verifica dei contenuti appresi. Accanto alla frequenza daula e al valore della relazione di confronto con i docenti e i colleghi, i corsi sono accompagnati da risorse e materiali didattici disponibili anche attraverso una elaborata piattaforma elettronica resa disponibile allo studente 24 ore al giorno per una efficace e flessibile processo di apprendimento, secondo le pi moderne forme di e-blending (frequenza in aula + interazione + tecnologia). Obiettivi In generale, costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea magistrale in Mercati e strategie dimpresa, che afferisce alla classe LM77 Scienze economico-aziendali, le seguenti competenze, conoscenze e abilit: conoscenza delle tecniche specialistiche nel campo delleconomia e della gestione dimpresa (a livello sia micro che macroeconomico), che consentano di affrontare i problemi complessi che caratterizzano lodierna direzione dimpresa. In un contesto economico divenuto sempre pi incerto a causa dellampliamento dei mercati e della loro volatilit, indispensabile approfondire la conoscenza della teoria e delle tecniche che consentono di prevedere i comportamenti degli attori che operano sui mercati stessi. Ci implica conoscere gli incentivi cui rispondono gli attori economici, e come tali incentivi funzionano in situazioni dincertezza e in diversi contesti istituzionali; conoscenza delle problematiche istituzionali che condizionano lambiente in cui si svolge lattivit dimpresa e delle organizzazioni economiche. Lambiente in cui operano le imprese, diventato sempre pi complesso, viene profondamente influenzato dalle strutture politiche e istituzionali esistenti nei vari paesi. 124

Un obiettivo formativo che caratterizza in maniera specifica la laurea magistrale di accentuare lattenzione verso le tematiche di tipo istituzionale (politiche di tutela della concorrenza e regolamentazione dei mercati) e gli assetti normativi che caratterizzano il nuovo ordine economico internazionale; capacit di impiegare approcci metodologici diversi ai problemi dei mercati e alle strategie dimpresa, acquisiti attraverso un metodo interdisciplinare e lavoro di gruppo. Linterdisciplinariet fortemente marcata dal percorso formativo implica lutilizzo di diversi strumenti metodologici e operativi necessari per affrontare le diverse realt economico/aziendali. Tali realt vengono esaminate con un approccio trasversale ai problemi utilizzando congiuntamente il contributo di diverse discipline scientifiche. In particolare, il corso di laurea magistrale fornisce agli studenti una formazione di livello avanzato necessaria per affrontare le principali problematiche manageriali, consulenziali e imprenditoriali che caratterizzano il contesto aziendale attuale. Lobiettivo fornire allo studente strumenti e competenze avanzate per intraprendere una carriera manageriale in imprese industriali, in societ di servizi e di consulenza, anche attraverso lo sviluppo delle attitudini imprenditoriali, sia con riferimento allinnovazione che allavvio di nuove imprese. Il raggiungimento di questi obiettivi ottenuto attraverso un percorso didattico che prevede una solida preparazione di base economico-aziendale, necessaria per acquisire i metodi di analisi e le procedure metodologiche tipiche dellambito manageriale, integrata da competenze di tipo pi spiccatamente professionale. A queste si aggiungono: - le competenze fornite dalle discipline caratterizzanti lattivit di gestione delle imprese, importanti per comprendere i principi, i metodi e gli strumenti relativi allamministrazione, al controllo e alla determinazione dei fabbisogni finanziari e commerciali delle imprese; - le competenze relative al funzionamento degli strumenti quantitativi a supporto del processo decisionale, sia di carattere statistico che econometrico. Essi verranno integrati da metodi di simulazione dinamici, che esemplificano situazioni decisionali ricorrenti in azienda. Il percorso formativo prevede lapprofondimento di discipline economiche e manageriali e lutilizzo di strumenti quantitativi avanzati capaci di approfondire le diverse dinamiche che caratterizzano i mercati e le risposte strategiche pi adeguate in tali situazioni e nei diversi contesti istituzionali. In particolare il percorso formativo dedicher particolare attenzione, da un lato, ai percorsi di crescita e di internazionalizzazione delle imprese oltre che alle politiche per linnovazione e, dallaltro, ai problemi del capitale umano ed ai processi decisionali e di leadership che caratterizzano le imprese. Vengono inoltre sviluppate in modo

125

approfondito le tematiche relative allelaborazione di business plan e alla discussione di casi aziendali, accompagnati da testimonianze da parte di manager e imprenditori, sia italiani che stranieri. Nella specifica configurazione fatta oggetto della Convenzione siglata dallUniversit Cattolica del Sacro Cuore di Milano con lOrdine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Milano, la laurea magistrale consente di acquisire la formazione per laccesso alla professione di Dottore commercialista, di svolgere congrua parte del tirocinio nel corso del biennio di studi della laurea magistrale, di essere esonerato dalla prima prova dellesame di Stato per laccesso alla sezione A dellAlbo dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili (per le condizioni di accesso alla laurea magistrale si vedano il bando ed il sito correlati). I laureati magistrali sapranno utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, la lingua straniera inglese, oltre litaliano, con riferimento anche ai lessici disciplinari. Il laureato magistrale in Mercati e strategie dimpresa, oltre a poter completare le conoscenze acquisite attraverso la partecipazione al dottorato di ricerca, destinato principalmente allo sviluppo di una carriera professionale nellambito delle funzioni direttive allinterno delle organizzazioni (in particolare quelle aventi unoperativit internazionale). Grazie al percorso formativo proposto, lo studente impara ad analizzare in modo avanzato le realt aziendali di particolare complessit operanti in qualsiasi ambito di attivit, secondo un approccio analitico e strategico particolarmente avanzato. A tale scopo, il percorso didattico si realizza attraverso lezioni frontali integrate da attivit di tutorato. Gli insegnamenti prevedono un forte ricorso alla didattica attiva: esercitazioni, laboratori, discussione di casi, analisi di temi di attualit, seminari, incontri con imprenditori e manager nazionali e internazionali, simulazioni, check-up aziendali, corsi integrativi e altre forme didattiche finalizzate allo sviluppo delle capacit di analisi e sintesi personale dello studente. Gli insegnamenti si concludono con una prova di valutazione. Ci potr valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potr essere altres prevista lidoneit. Gli studenti hanno lopportunit di impegnarsi in tirocini presso aziende selezionate: ci allo scopo di permettere loro di acquisire una conoscenza diretta delle dinamiche economiche e strategiche che le aziende si trovano quotidianamente ad affrontare nei diversi contesti competitivi, nazionali e internazionali. Il percorso didattico prevede infine il costante impiego di piattaforme on line, dove lo studente pu reperire il materiale didattico integrativo e tutti gli ulteriori riferimenti e contatti per lapprofondimento del contenuto degli insegnamenti e per la preparazione degli esami. 126

Dopo la laurea Il laureato magistrale pu svolgere i seguenti ruoli professionali e relative funzioni negli ambiti occupazionali di seguito indicati. 1. Manager nellarea marketing, commerciale e organizzazione Principali funzioni: si occupa delle attivit commerciali, di marketing e di comunicazione; si occupa di gestione e valutazione delle risorse umane; supervisiona progetti di innovazione, razionalizzazione e ricerca e sviluppo; coordina progetti internazionali e pu essere di supporto alle diverse funzioni aziendali. Sbocchi occupazionali: imprese industriali e servizi (sia profit che non profit, ma anche pubbliche); societ di consulenza; banche e assicurazioni. 2. Manager nellarea Controllo Principali funzioni: coordina le attivit amministrative; offre consulenze in ambito di controllo di gestione; svolge le attivit e i processi di pianificazione e controllo della gestione delle imprese commerciali, industriali e finanziarie (e in generale delle aziende sia profit che non profit). Sbocchi occupazionali: imprese industriali e di servizi (e in generale le aziende private, sia profit che non profit); societ di consulenza di direzione aziendale. 3. Imprenditore e Consulente per iniziative imprenditoriali Principali funzioni: struttura e redige il business plan e si occupa della ricerca di fonti di finanziamento; valuta, analizza e seleziona progetti imprenditoriali, definendone i fabbisogni finanziari e le relazioni con il mercato dei capitali; analizza le performance economico-finanziarie e le strutture di costo delle imprese; sa gestire le relazioni, in termini organizzativi, di governance e contrattuali tra imprenditore, investitori e finanziatori dei progetti; offre consulenze nellarea dellinnovazione. Sbocchi occupazionali: avvio di nuove imprese (e in generale aziende); consulenza in ambito di nuove imprese. 127

4. Dottore commercialista (libera professione) Fermo quanto previsto dalla Convenzione siglata dallUniversit Cattolica del Sacro Cuore di Milano con lOrdine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili. Sono titoli di ammissione quelli previsti dalle vigenti disposizioni di legge. La Facolt con le Norme per lammissione al corso di laurea magistrale determina annualmente i requisiti curriculari richiesti per laccesso, le modalit di verifica del possesso dei requisiti curriculari richiesti e delladeguatezza della personale preparazione.30

30

Per lanno accademico 2012/2013 la Facolt ha stabilito quanto segue: I titoli per lammissione sono alternativamente: possesso di titolo di laurea conseguita in Universit Cattolica o presso altro Ateneo afferente alle classi ministeriali nn. 17 (L-18 ex D.M. 270/04), 28 (L-33 ex D.M. 270/ 04), o 37 (L-41 ex D.M. 270/04); essere nella condizione di conseguire in Universit Cattolica o presso altro Ateneo entro il 31 dicembre 2012 una laurea triennale afferente alle classi ministeriali di cui sopra con un piano studi che certifichi, al momento della presentazione della domanda di ammissione, lacquisizione (entro e non oltre il 31 luglio 2012) di almeno 153 crediti formativi universitari. Per il profilo Manageriale, ai fini dellimmatricolazione/preiscrizione, il piano studi della laurea di accesso deve comprendere i seguenti esami: Organizzazione aziendale; Programmazione e controllo o Economia e gestione delle imprese; Finanza aziendale o Economia delle aziende di credito o Economia degli intermediari finanziari o Economia del mercato mobiliare; Diritto commerciale; Marketing. Possono essere ammessi anche i candidati il cui piano studi includa almeno 3 di questi 5 esami e nel cui programma siano stati svolti i contenuti didattici richiesti dal coordinatore. Uno degli esami mancanti fra quelli sopra indicati, verr attribuito dufficio nel piano studi della laurea magistrale, sotto forma di esame vincolato, al posto di quello a scelta. Per il profilo Professionale in convenzione ai fini dellimmatricolazione/preiscrizione, il piano studi della laurea di accesso (in base alla convenzione) deve comprendere, oltre agli esami previsti per il profilo manageriale anche insegnamenti riconducibili ai seguenti settori scientifico disciplinari cos distribuiti: SECS-P/07 Economia aziendale (almeno 24 CFU); SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese, SECS-P/09 Finanza aziendale, SECS-P/10 Organizzazione aziendale, SECS-P/11 Economia degli intermediari finanziari (almeno 15 CFU). La mancata presenza dei requisiti sopra riportati comporta la non ammissione a questo profilo. Viste, inoltre, le richieste in termini di competenze illustrate nellapposita convenzione, i docenti coordinatori si riservano di valutare i singoli curricula studiorum dei candidati, ai fini dellattribuzione di eventuali esami sovrannumerari.

128

Propedeuticit In aggiunta alle propedeuticit stabilite per le lauree triennali, la Facolt ha inoltre deliberato quanto segue: Diritto commerciale I (laurea triennale) rispetto a Diritto commerciale II. Matematica finanziaria (laurea triennale) rispetto a Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati). Finanza aziendale (laurea triennale) rispetto a Finanza aziendale II Finanza aziendale II rispetto a Finanza aziendale (Temi applicati di gestione finanziaria). Metodologie e determinazioni quantitative dazienda I (laurea triennale) rispetto a Metodologie e determinazioni quantitative dazienda II. PIANI DI STUDIO Il piano di studi prevede lacquisizione di almeno: 32 CFU 16 CFU 8 CFU 8 CFU di discipline di area aziendale di discipline di area economica di discipline area quantitativa di discipline di area giuridica

Nellambito delle attivit formative opzionali, che lo studente deve indicare allatto della presentazione del proprio piano di studio, la Facolt ha individuato delle combinazioni di insegnamenti che consentono lacquisizione di crediti formativi universitari in relazione ai seguenti profili di competenza: Manageriale; Professionale Profilo Manageriale I anno
CFU

- Strategia e politica aziendale - Un insegnamento a scelta tra: Gestione del personale, Tecnica professionale, Economia del mercato mobiliare - Un insegnamento a scelta tra: Economia del welfare, Economia delle forme di mercato, Economia pubblica - Un insegnamento a scelta tra: Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie* , Metodi quantitativi per le decisioni aziendali

8 8

129

- Un insegnamento a scelta tra: 8 Diritto commerciale II, Diritto europeo dei contratti, Diritto industriale - Un esame a scelta dello studente 8 - Advanced business English 8 II anno
CFU

- Competenze manageriali 8 - Due insegnamenti a scelta tra: 16 Finanza aziendale II, Economia e tecnica degli scambi internazionali Economia e tecnica della pubblicit, Metodologie e determinazioni quantitative dazienda II - Un insegnamento a scelta tra: 8 Economia del welfare, Economia delle forme di mercato, Economia pubblica (ove non scelto in precedenza) - Un insegnamento a scelta tra: 8 Storia del pensiero economico (corso progredito), Psicologia delle relazioni (Psicologia del lavoro e delle organizzazioni), Storia economica II (Storia dellimpresa e dei sistemi dimpresa)* - Prova finale * Insegnamento mutuato dal corso diurno. Profilo Professionale (laurea in convenzione) I anno
CFU

24

- Strategia e politica aziendale - Tecnica professionale - Diritto commerciale II - Diritto europeo dei contratti - Un insegnamento a scelta tra: Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie,* Metodi quantitativi per le decisioni aziendali - Un insegnamento a scelta tra: Economia del welfare, Economia delle forme di mercato, Economia pubblica - Advanced business English

8 8 8 8 8

130

II anno
CFU

- Competenze manageriali 8 - Metodologie e determinazioni quantitative dazienda II 8 - Diritto industriale 8 - Un insegnamento a scelta tra: 8 Economia e tecnica degli scambi internazionali, Gestione del personale, Economia e tecnica della pubblicit, Finanza aziendale II - Un insegnamento a scelta tra: 8 Economia del welfare, Economia delle forme di mercato, Economia pubblica (ove non scelto in precedenza) - Prova finale * Insegnamento mutuato dal corso diurno. N.B.: Non possono essere inclusi nel piano di studi esami gi sostenuti nella laurea triennale. 24

131

Elenco alfabetico degli insegnamenti dei corsi di laurea magistrali con relativo codice di settore scientifico-disciplinare. Per gli insegnamenti dei corsi di laurea triennali si veda a p. 63 Analisi di mercato SECS-S/03 Analisi economica SECS-P/01 Business communication (*) SECS-P/08 Change management (*) SECS-P/07 Competenze manageriali SECS-P/10 Comportamento organizzativo SECS-P/10 Corporate finance (*) SECS-P/09 Corporate finance (advanced) (*) SECS-P/09 Corporate governance and social responsibility (*) SECS-P/07 e SECS-P/09 Cross cultural management (*) SECS-P/07 Customer-based marketing strategy (*) SECS-P/08 Demografia economica (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-S/04 Diritto bancario (mutuazione) IUS/05 Diritto commerciale (dei mercati finanziari) IUS/04 e SECS-P/02 Diritto commerciale II IUS/04 Diritto commerciale (delle Societ) IUS/04 Diritto del commercio internazionale (mutuazione) IUS/04 Diritto del lavoro IUS/07 Diritto delleconomia IUS/05 Diritto dellUnione europea (mutuazione) IUS/14 Diritto della previdenza sociale IUS/07 Diritto europeo dei contratti IUS/04 Diritto ed economia delle organizzazioni internazionali IUS/04 Diritto fallimentare IUS/04 Diritto industriale IUS/04 Diritto penale commerciale IUS/04 Diritto tributario (corso progredito) IUS/12 e SECS-P/03 Econometria SECS-P/05 Econometria (corso avanzato) (mutuazione) SECS-P/05 Econometria applicata SECS-P/05 Economia degli intermediari finanziari (Private Banking) SECS-P/11 Economia dei mercati emergenti SECS-P/01 Economia del mercato mobiliare (corso progredito) SECS-P/11 Economia dellenergia e gestione dei beni ambientali SECS-P/02 Economia dellimpresa SECS-P/06 Economia del welfare SECS-P/02 Economia dellinnovazione e competitivit SECS-P/06

132

Economia dellistruzione SECS-P/06 Economia delle aziende di credito II (risk management) SECS-P/03 e SECS-P/11 Economia delle aziende non profit SECS-P/07 Economia delle forme di mercato SECS-P/06 Economia dello sviluppo (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/01 Economia e gestione delle imprese (corso progredito) SECS-P/08 Economia e politica delle risorse umane SECS-P/02 Economia e tecnica degli scambi internazionali SECS-P/08 Economia e tecnica della pubblicit SECS-P/08 Economia internazionale II SECS-P/01 Economia monetaria (corso progredito) SECS-P/01 Economia pubblica SECS-P/03 Economia sanitaria SECS-P/06 SECS-P/01 Empirical economics (*) Financial accounting and analysis (advanced) (*) (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/06 Finanza aziendale II SECS-P/09 Finanza aziendale (corso progredito) SECS-P/09 e SECS-S/06 Finanza aziendale (temi applicati di gestione finanziaria) SECS-P/09 Finanziamenti dimpresa SECS-P/11 Gestione del portafoglio (mutuazione) SECS-P/11 Gestione del personale SECS-P/10 Gestione della produzione e dei materiali (metodi e modelli per la logistica) (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/08 Gestione delle risorse umane SECS-P/10 HR management (*) (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/10 Imprenditorialit e management delle piccole e medie imprese (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/07 e SECS-P/08 Industrial organization (*) SECS-P/01 Innovazione, marca e propriet intellettuale SECS-P/08 International business management (*) SECS-P/09 International corporate finance (*) SECS-P/09 International economics (*) SECS-P/01 Internazionalizzazione dei mercati e imprese internazionali SECS-P/08 Laboratorio informatico per le decisioni aziendali NO SSD Labor economics (*) SECS-P/02 Lavoro e impresa nella societ della conoscenza SECS-P/10 Macroeconomia SECS-P/01 Macroeconomics (*) SECS-P/01

133

Management control systems (*) (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/07 Management information systems (*) (non attivato nella.a. 2012/2013) SECS-P/10 Marketing II SECS-P/08 Marketing II (business to business marketing dei servizi) SECS-P/08 Marketing II (marketing internazionale Trade and category management) SECS-P/08 Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie SECS-S/06 Mathematics for economic analysis (*) SECS-S/06 Mercato, concorrenza e regolamentazione SECS-P/06 Metodi quantitativi per il management SECS-S/06 Metodi quantitativi per le decisioni aziendali SECS-S/06 Metodologie e determinazioni quantitative dazienda II SECS-P/07 Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (consolidato/analisi di bilancio) SECS-P/07 Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) SECS-P/07 Metodologie e determinazioni quantitative dazienda (international accounting) (corso progredito) SECS-P/07 Microeconomia SECS-P/01 Microeconomics (*) SECS-P/01 Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati) SECS-S/06 e SECS-P/11 Monetary economics and asset pricing (*) SECS-P/01 Performance measurement (*) SECS-P/07 Pianificazione fiscale dimpresa SECS-P/09 Politica economica II SECS-P/02 Political and public economics (*) SECS-P/03 Political economy of the European Union (*) SECS-P/02 Politiche del lavoro e delle risorse umane SECS-P/02 Principles of financial regulation (*) IUS/04 Processi decisionali, negoziazione e leadership SECS-P/07 Programmazione e controllo (corso progredito) SECS-P/07 Project management (*) SECS-P/10 Psicologia delle relazioni (psicologia del lavoro e delle organizzazioni) M-PSI/06 Public management (*) SECS-P/07 Quantitative methods for finance (*) SECS-S/06 Revisione aziendale (corso progredito) SECS-P/07 Scienze delle finanze (tassazione delle imprese e delle attivit finanziarie) SECS-P/03 134

Sistemi dinamici e strategie dimpresa Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito) Sociologia Statistica II Statistica economica Statistica per le decisioni economiche Storia del pensiero economico (corso progredito) Storia economica II (storia della moneta e della banca) (mutuazione) Storia economica II (storia del lavoro e delle relazioni industriali) Storia economica II (storia dellimpresa e dei sistemi dimpresa) Storia economica II (storia delle societ per azioni) Strategia e politica aziendale Strategia e politica aziendale (corporate strategy) Strategia e politica aziendale (management) Supply chain management (*) Tecnica professionale Tecnica professionale (internal audit) Tecnica professionale (corso progredito: internal audit) Topics in economic theory (*) Transnational commercial law (*) (mutuazione) Work and organizational psychology (*)

SECS-P/07 SECS-P/03 SECS-P/10 SPS/07 SECS-S/01 SECS-S/03 SECS-S/03 SECS-P/04 SECS-P/12 SECS-P/12 SECS-P/12 SECS-P/12 SECS-P/07 SECS-P/07 SECS-P/07 SECS-P/08 SECS-P/07 SECS-P/07 SECS-P/07 SECS-P/01 IUS/04 M-PSI/06

(*) Gli insegnamenti indicati con asterisco saranno integralmente impartiti in lingua inglese. Gli studenti interessati a presentare un piano degli studi contenente i corsi attivati in lingua inglese, devono necessariamente sostenere presso il Servizio Linguistico di Ateneo una prova di conoscenza della lingua inglese, dimostrando il possesso di un livello adeguato alla proficua frequenza alle lezioni. La Facolt ritiene adeguata una conoscenza corrispondente almeno al livello B1+. La prova di conoscenza, della durata di 30 minuti circa, deve essere comunque sostenuta secondo il calendario che verr reso noto dal Servizio Linguistico di Ateneo. Sono esonerati dal sostenimento della prova di verifica della lingua inglese: i candidati in possesso di certificazione TOEFL-IBT con punteggio almeno pari a 80 oppure IELTS (Academic) con punteggio almeno pari a 6. Lo studente sar autorizzato a presentare un piano degli studi contenente corsi erogati in lingua inglese solo se avr sostenuto con esito positivo il test.

135

Master universitari
Nelle pagine che seguono vengono fornite alcune informazioni generali che riguardano tutti i programmi Master della Facolt di Economia dellUniversit Cattolica del Sacro Cuore (sede di Milano). In quelle successive si potr trovare un dettaglio pi articolato per ciascuno dei 10 programmi offerti nellanno accademico 2012-2013. Destinatari Il partecipante ideale ai Master della Facolt di Economia e Interfacolt un giovane neo laureato o neo inserito in azienda con una forte motivazione e consapevolezza verso i contenuti professionali collegati alle diverse aree di approfondimento proposte. I Master sono rivolti a coloro che sono in possesso di diploma di laurea triennale e di laurea specialistica di tutte le classi di laurea; a coloro che prevedono di concludere il ciclo di studi triennali entro la sessione di laurea straordinaria dellanno accademico precedente a quello discrizione al master, a coloro che sono in possesso di titoli equipollenti a quelli sopra citati. Lammissione ai Master generalmente preceduta da un processo di selezione volto a valutare la coerenza delle candidature rispetto al percorso formativo e al mercato di sbocco professionale. I criteri e le modalit di ammissione tengono conto del curriculum di studi, del grado di competenze linguistiche, delle eventuali esperienze lavorative e professionali del candidato e delle sue motivazioni e attitudini. Metodo didattico I Master si caratterizzano per metodologie didattiche articolate: a modalit didattiche tradizionali si affiancano metodologie attive quali simulazioni, discussioni di casi, progetti individuali e di gruppo, esperienze sul campo, attivit multimediali, laboratori e testimonianze aziendali. Tutto il materiale didattico viene reso disponibile, in formato elettronico, su Blackboard, la piattaforma ad accesso riservato, gestita dal Centro dAteneo per lEducazione Permanente e a Distanza dellUniversit Cattolica. Tutte le lezioni si svolgeranno presso la sede di Via Carducci dellUniversit Cattolica del Sacro Cuore Faculty Lattivit di docenza e di coordinamento scientifico e didattico svolta da professori e docenti delle diverse Facolt di riferimento, esperti delle tematiche specifiche oggetto degli insegnamenti. A loro si affiancano manager, consulenti e testimoni aziendali di organizzazioni che hanno sviluppato particolari competenze su alcuni dei temi affrontati nei differenti corsi. In alcuni casi previsto un servizio di tutorship dedicato. 136

Selezione Curriculum di studi. Competenze linguistiche. Eventuali esperienze lavorative e professionali. Documentazione di conoscenze informatiche (possesso di ECDL o comunque di abilit relative alluso di editor di testo, tabelle, client di posta elettronica, browser per la navigazione in rete). Test di selezione (attitudinale e motivazionale). Buona padronanza della lingua inglese. Conoscenza di una seconda lingua straniera considerato requisito preferenziale. Modalit di partecipazione Le domande di ammissione dovranno essere inviate online, secondo quanto indicato sul sito http://www.unicatt.it/masteruniversitario. Ogni domanda dovr essere corredata da: Curriculum Vitae et Studiorum. Certificato di Laurea con lindicazione degli esami sostenuti e delle votazioni riportate. Foto formato tessera. Successivamente dovr essere inviata in formato cartaceo Informazioni e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore Ufficio Master Via Carducci, 28/30 20123 Milano tel. 02 7234 3860 fax 02 7234 5202

137

Master universitari di primo livello


INTERNATIONAL HUMAN
RESOURCE MANAGEMENT

CULTURE NELLE IMPRESE INTERNAZIONALI

(IHRM) GESTIRE PERSONE E (70 Cfu)

Interfacolt con Scienze linguistiche e letterature straniere La Direzione del Master IHRM affidata al professor Luigi Manzolini (Direttore) e alla Professoressa Enrica Galazzi (vice-Direttore) Finalit e obiettivi Il master in IHRM si prefigge di promuovere lo sviluppo delle competenze professionali e gestionali necessarie per operare in imprese e organizzazioni internazionali in qualit di esperti di gestione delle risorse umane, organizzazione e comunicazione aziendale. Gli obiettivi formativi del percorso di sviluppo si articolano secondo quattro direttrici: incrementare le conoscenze dei partecipanti attraverso la proposta di teorie, modelli di analisi, metodologie e tecniche per risolvere le principali problematiche relative alle scelte aziendali di organizzazione e gestione delle persone in azienda (sapere); sviluppare capacit operative dei partecipanti attraverso lutilizzo di metodologie didattiche attive, la sperimentazione pratica e la partecipazione a progetti in collaborazione con le aziende (saper fare); perfezionare le conoscenze linguistiche intese come sviluppo della competenza plurilingue e della consapevolezza interculturale (saper stare); consentire ai partecipanti di migliorare i propri atteggiamenti e comportamenti attraverso i lavori di gruppo e la continua relazione con le aziende (saper essere ). Destinatari Tutte le classi di laurea Numero massimo degli ammessi: 25 partecipanti. Informazioni e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci, 28/30 20123 Milano e-mail: master.hrm@unicatt.it sito internet: http://master.unicatt.it/milano/hrmanagement MARKETING MANAGEMENT (60 Cfu) Edizione full time ed edizione serale Il Direttore del Master il Prof. Renato Fiocca Finalit e obiettivi Il Master ha la finalit di sviluppare le conoscenze, le abilit e le competenze sia analitiche che decisionali proprie del processo di marketing, debitamente inte138

grate con le conoscenze di natura economica, aziendale, giuridica e quantitativa necessarie ad operare nellambito delle attivit di marketing delle imprese industriali, commerciali e di servizi. Le figure professionali potranno occupare posizioni di Product e Brand Manager, Analista e Ricercatore di mercato, Account Manager, Responsabile Vendite, Trade Marketing Manager, Responsabile Immagine, Communication Manager, ecc. Destinatari Tutte le classi di laurea Numero massimo degli ammessi: 30 partecipanti per ciascuna delle due classi previste. Informazioni e contatti Centrimark (Centro di ricerche di Marketing) - dalle 9,00 alle 13,00 Via Necchi, 5 - 20123 Milano Tel. 02.7234.3300 e-mail: marketing.postlauream@unicatt.it sito internet: www.unicatt.it/centrimark EXECUTIVE MASTER PMI E COMPETITIVIT - SVILUPPO , INTERNAZIONALIZZAZIONE, TRANSIZIONE GENERAZIONALE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (60 Cfu) Il Direttore del Master il Prof. Marco Oriani, co-direttore il Prof. Fabio Antoldi Finalit e obiettivi LExecutive Master PMI e Competitivit - promosso da ALTIS - un progetto innovativo per lo sviluppo di piccole e medie imprese (PMI). Il Master volto ad alimentare le competenze necessarie a gestire i processi di crescita della PMI, sia in Italia che allestero, da un punto di vista di innovazione organizzativa (anche in termini di sviluppo delle risorse) e tecnologica (miglioramento dellefficacia dei processi produttivi/innovazione), di valutazione della situazione economico-finanziaria dellimpresa e di comprensione di problematiche legate allinterculturalit e alla gestione delle criticit finanziarie, organizzative e umane poste dal passaggio generazionale. Il corso articolato in nove moduli didattici relativi ai seguenti temi: Strategia dimpresa, Marketing per le PMI, Contabilit e bilancio, Programmazione e controllo, Organizzazione e risorse umane, Finanza per le PMI, Operations management, Business plan e Transizione generazionale. Il Master rivolto a chi gi lavora, pertanto i nove moduli sopra citati sono articolati come segue: una giornata introduttiva in aula in cui vengono chiariti i problemi fondamentali della singola materia e in cui si ha loccasione di avviare il rapporto con il docente; 139

una sequenza di unit didattiche disponibili on-line su piattaforma web dedicata (formazione a distanza). In questa fase il Master offre un affiancamento da parte di un tutor dedicato a facilitare il rapporto con la faculty; una giornata conclusiva in aula in cui verificare con il docente contenuti, idee per innovazioni da introdurre, problemi emersi da risolvere. Destinatari Imprenditori, figli di imprenditori, collaboratori dellimprenditore in possesso di una laurea triennale o quadriennale in qualsiasi disciplina (Economia, Giurisprudenza, Scienze politiche, Lettere, ecc.). Informazioni e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore - ALTIS, Alta Scuola Impresa e Societ Via San Vittore, 18 - 20123 Milano ph: +39 02 4851.7156 e-mail: altis@unicatt.it; web-site: www.unicatt.it/altis M ASTER
IN

B USINESS

ADMINISTRATION

-MBA - G LOBAL B USINESS SUSTAINABILITY (68 Cfu)

AND

Il Master tenuto in lingua inglese. Il Direttore del Master il Prof. Vito Moramarco Finalit e obiettivi LInternational MBA Global Business and Sustainability forma manager in grado di contribuire allo sviluppo internazionale delle imprese italiane, con particolare attenzione alla crescita nei Nuovi Mercati (BRIC: Brasile, Russia, India, Cina; America Latina; Area del Mediterraneo; Africa; Asia; Est-Europa). Gli studenti - sia italiani sia provenienti dai Paesi emergenti - fungeranno da elementi di collegamento tra Italia e i Nuovi Mercati, godendo della fiducia del management italiano. Essi infatti avranno avuto modo di formarsi in una classe fortemente internazionale (oltre 15 diverse nazionalit ogni anno, mix di professori italiani ed esteri, insegnamenti ad alto contenuto internazionale) e, nel periodo di stage, avranno appreso le logiche di gestione dellimpresa per cui opereranno. LMBA in inglese. Destinatari Laureati (Laurea triennale o Laurea quadriennale o Laurea specialistica) di qualsiasi classe di laurea con almeno 3 anni di esperienza lavorativa; ottima conoscenza della lingua inglese (TOEFL o IELTS); GMAT o GRE; apertura internazionale. Numero massimo degli ammessi: 40 partecipanti, di cui massimo 6 italiani.

140

Informazioni e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore - ALTIS, Alta Scuola Impresa e Societ Via San Vittore, 18 - 20123 Milano ph: +39 02 4851.7156 e-mail: altis@unicatt.it; web-site: www.unicatt.it/altis MIB - MASTER IN INTERNATIONAL BUSINESS (60 Cfu-120 Cfu) School of Economics The Masters Director is Professor Alessandro Baroncelli Aim MIB Master in International Business is an innovative program, entirely taught in English, designed for post-graduate students wishing to become executives working in the firms international departments and export units. Collaborations with an impressive network of firms make the participants to develop the right skills needed to work proactively in international management. MIB has forged links to elaborate the course and to provide the students to access to the international business world. The MIB programme offers three modular configurations: MIB Fast Track: 12-15 months (depending on the duration of the Internship), full-time programme (up to 70 learning credits); MIB International Track: 15 months, full-time programme (up to 90 learning credits); MIB Master level Track: 24 months (1 year specialization abroad, post MIB Year 1), full-time programme (70 + 60 learning credits). An important part of the course is dedicated to gain practical work experience with issues referred to the internationalisation process of a company. Perspective students Various backgrounds in different fields are taken into consideration. English language (good level of oral and written). Good knowledge of a second language (beyond mother tongue) among Chinese (Mandarin), French, German, Hindi, Italian, Japanese, Portuguese, Russian, Spanish, Urdu. The maximum number of participants is 60. Further information Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci, 28/30 20123 Milano Tel.: 02/7234.3046 Fax: 02/7234.2300 e-mail: master.mib@unicatt.it 141

EMLUX MASTER IN LUXURY-G OODS MANAGEMENT The Masters Director is Professor Roberta Crespi Aim EMLUX, with a conjoint international professional and academic faculty, parttime structure and schedule during weekends is designed to develop the diverse skills related to the particular operational, financial, marketing and product issues that impact strategic and business decisions in the luxury industry. It has been developed: for those already employed in firms in the luxury industry who intend to enhance their careers through a masters degree; considering the needs of professionals who wish to shift from their market to the luxury market; for young talents wishing to develop their career within the luxury industry. Courses are articulated in 6 main areas: Fundamentals, Marketing, Sales&Retail, Organization&General Management, Operations&Process Management, Innovation&Trends. Perspective students In order to submit the application into the Masters program, candidates must have completed a three-year university degree and have good command of the English language. Further information Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci, 28/30 20123 Milano Tel.: 02/7234.2665 Fax: 02/7234.5202 e-mail: master.emlux@unicatt.it M ASTER IN CORPORATE COMMUNICATION (60 CFU) The Directors is Prof.Maria Zoia Aim The Master aims to provide participants with comprehensive and high level training which effectively combines the academic expertise of university professors in the field of corporate communication with the professional skills of communication managers belonging to some of the main global companies and communication agencies. The training is centred on the most current and

142

significant strategic and operational issues of corporate communication in all its business configurations, in order to make the students acquire professional, interpersonal and language skills necessary to become effective communication executives both in a company and in an agency. Perspective students Mainly graduates in economic, linguistic, humanistic and communication disciplines with a Bachelor or Master degree, from Italian and foreign universities. This Master is however also open to all graduates from other faculties. The Master is restricted to a maximum of 30 graduates with a Bachelor or a Master Degree from Italian and foreign universities and to graduate workers. Further information Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci, 28/30 20123 Milano Tel.: 02/7234.3860 Fax: 02/7234.5202 e-mail: master.universitari@unicatt.it RESEARCH LABORATORY ON BUSINESS COMMUNICATION (LABCOM), Via L. Necchi, 9, 20123 Milano. Tel. +39 02/7234.3647, Fax. +39 02/7234.2255, Email. ipmcc.labcom@unicatt.it Web. http://centridiricerca.unicatt.it/labcom/ipmcc MASTER
IN

ECONOMIA E GESTIONE

DEGLI SCAMBI INTERNAZIONALI

Il Direttore del Master la Prof.ssa Federica Poli Finalit e obiettivi Il Master ha lo scopo di formare import/export manager in grado di supportare le imprese, soprattutto di medio-piccole dimensioni, nei processi di crescita e di scambio internazionale. Alla fine del corso i partecipanti saranno in grado di progettare e realizzare strategie di scambio a livello internazionale; impostare e gestire operazioni commerciali con lestero; comprendere e utilizzare la strumentazione finanziaria a supporto di iniziative di scambio commerciale a livello internazionale; contribuire ad un rinnovato posizionamento strategico dellimpresa. Lordinamento didattico del master contempla insegnamenti inerenti le aree economiche, giuridiche, socio-culturali e linguistiche, integrati da attivit seminariali. previsto lo svolgimento di uno stage curriculare presso aziende e organizzazioni italiane e straniere, di durata minima pari a tre mesi.

143

Destinatari Il Master si rivolge a laureati in discipline economiche, giuridiche e sociali. Numero massimo degli ammessi: 30 partecipanti. Informazioni e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci, 28/30 20123 Milano Tel.: 02/7234.3860 Fax: 02/7234.5202 e-mail: master.universitari@unicatt.it MASTER
IN

MANAGEMENT DELLE IMPRESE BIOMEDICHE E (ALTEMS) (60 Cfu-120 Cfu)

BIOTECNOLOGICHE

Interfacolt con Medicina e Chirurgia Il Direttore del Master il Prof. Americo Cicchetti. Finalit e obiettivi Il Master ha lo scopo di fornire una preparazione professionale che garantisca un pronto inserimento nel mondo del lavoro nellambito delle imprese che producono beni (elettromedicali, dispositivi medici, tecnologie, farmaci, presidi, etc.) e servizi (sistemi informativi, servizi di supporto generali o tecnici) per le organizzazioni sanitarie pubbliche e private. Il piano degli studi assicura la costruzione di un profilo professionale specificamente adatto alla gestione dei processi di innovazione di prodotto/servizio e di processo nellambito delle imprese operanti nellindotto sanitario. Lo studente durante il corso acquisir competenze tecnico/gestionali, capacit relazionali, concettuali e direttive necessarie per una corretta gestione delle attivit commerciali e di marketing in un settore nel quale lazione imprenditoriale e di mercato si svolge nei confronti di istituzioni pubbliche e ha come ultimo riferimento la persona umana. A tal fine, faranno parte integrante del Master testimonianze provenienti sia da aziende dellindustria biomedica e biotecnologica, sia da associazioni professionali di riferimento. Per queste peculiarit lo studente acquisir tali competenze e capacit unitamente a quegli elementi di etica sociale e medica indispensabili per un corretto approccio alla gestione manageriale in questo settore. Destinatari Tutte le classi di laurea Numero massimo degli ammessi: 40 partecipanti.

144

Informazioni e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore ALTEMS, Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari Largo Francesco Vito, 1 00168 Roma Tel: 06.3015.6100 e-mail: dmascia@rm.unicatt.it sito web: http://altems.unicatt.it M ASTER IN VALUTAZIONE E GESTIONE DELLE TECNOLOGIE SANITARIE/H EALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT E MANAGEMENT (60 Cfu-120 Cfu) Interfacolt con Medicina e Chirurgia I Direttori del Master sono Prof. Domenico Bodega e il Prof. Alessandro Giordano. Finalit e obiettivi Il Technology Assessment (HTA) Valutazione delle Tecnologie Sanitarie - rappresenta uno strumento che sempre pi si va diffondendo nei Paesi con sistemi sanitari avanzati per rispondere allannosa questione del disallineamento tra i bisogni di salute e le risorse necessarie per soddisfarli. LHTA svolge infatti una importante funzione di supporto alle decisioni di politica sanitaria ai due diversi livelli decisionali istituzionali: nazionali e/o regionali (livello macro), di organizzazioni sanitarie (livello meso), oltrech nella pratica clinica (livello micro). Il Master ha lo scopo di fornire agli operatori del settore sanitario una maggiore conoscenza dellHealth Technology Assessment, dei suoi strumenti operativi e delle sue possibili applicazioni nella realt sanitaria nazionale e regionale. In particolare il corso si pone lobiettivo di presentare alle diverse professioni sanitarie e non, che operano nellambito del Servizio Sanitario Nazionale ai diversi livelli, le aree di applicazione, i metodi e le esperienze dellHealth Technology Assessment per favorirne una sua piena comprensione e una sua piena applicazione nelle proprie realt lavorative. Al termine del Master, i partecipanti saranno in grado di utilizzare in maniera concreta nelle loro realt le tecniche e gli strumenti messi a disposizione dallHealth Technology Assessment. Destinatari Il Master riservato a Laureati in Medicina e Chirurgia, Scienze Statistiche ed Attuariali, Ingegneria, Informatica, Matematica, Farmacia, Chimica e Fisica, Biologia, Scienze Economiche, Sociali Giuridiche ed Umanistiche o equivalenti. Numero massimo degli ammessi: 25 partecipanti

145

Informazione e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore ALTEMS, Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari Largo Francesco Vito, 1 00168 Roma Tel: 06.3015.5919 e-mail: moradei@rm.unicatt.it sito web: http://altems.unicatt.it

Master universitari di secondo livello


M ASTER IN DIRITTO TRIBUTARIO (65 Cfu) Il Direttore del Master il Prof. Maurizio Logozzo Finalit e obiettivi Il Master finalizzato ad assicurare ai partecipanti unadeguata e completa preparazione in materia tributaria, con riguardo sia allordinamento tributario nazionale che allordinamento tributario comunitario e internazionale. Il Master si rivolge a coloro che desiderano specializzarsi o approfondire la conoscenza della materia tributaria, al fine dellesercizio delle professioni di dottore commercialista ed esperto contabile, consulente del lavoro, revisore contabile o dellinserimento negli uffici fiscali di aziende o enti pubblici e privati. Il Master strutturato in sei moduli riguardanti in particolare i principi generali, il diritto tributario dimpresa, limposizione indiretta, laccertamento e la riscossione delle imposte, il diritto tributario comunitario e internazionale, le sanzioni tributarie, amministrative e penali, e il processo tributario. Il percorso formativo prevede delle prove intermedie e una prova finale. Al termine verr rilasciato il diploma di Master universitario di secondo livello in Diritto Tributario pari a 65 CFU. I diplomati potranno accedere a degli stage presso primari studi professionali specializzati in materia tributaria. Destinatari Tutte le classi di laurea. Numero massimo degli ammessi: 40 partecipanti. Informazione e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci 28/30 - 20123 Milano Tel. +39.02.72.34.3860 Fax +39.02.72.34.5202 Email: master.universitari@unicatt.it

146

MASTER

IN ECONOMICS

(70 Cfu)

Il Direttore del Master il Prof. Massimo Bordignon Finalit e obiettivi Il Master ha lo scopo di offrire una appropriata formazione relativa allanalisi economica dellintervento pubblico. Lo scopo del Master quello di creare figure professionali in grado di inserirsi in organismi pubblici nazionali ed internazionali, sia per attivit di ricerca applicata, sia per lo svolgimento di funzioni dirigenziali. Prepara anche gli studenti per studi successivi, quali il dottorato di ricerca o il PhD in Economics. Ulteriori informazioni sono desumibili dal sito internet www.unicatt.it (Postgraduate & Master). Destinatari Classi di laurea specialistica o titolo di studio estero equipollente. Numero massimo degli ammessi: 20 partecipanti. Informazione e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci 28/30 - 20123 Milano Tel. +39.02.72.34.3860 Fax +39.02.72.34.5202 Email: master.universitari@unicatt.it MUSEOLOGIA MUSEOGRAFIA E GESTIONE
DEI BENI CULTURALI

(60 Cfu)

Interfacolt con Lettere e Filosofia Direttore del Master la Professoressa Paola Fandella e Direttore Scientifico il Professore Paolo Biscottini Finalit e obiettivi Il master ha lo scopo di fornire le conoscenze e gli strumenti atti a sviluppare le competenze necessarie per un inserimento qualificato nellambito della gestione e valorizzazione dei Beni Culturali, Musei, Archivi e Fondazioni, ci attraverso la disamina di casi studio e di progetti di ricerca innovativi del campo della museologia, della museografia e delle tecnologie applicate in ambito museale, unitamente allapprofondimento dei temi maggiormente attuali inerenti le scienze del museo. Il master fornisce competenze specifiche per professioni nellambito di: gestione e valorizzazione del patrimonio culturale; gestione museale; erogazione di servizi aggiuntivi alla gestione museale; progettazione culturale e museale; allestimento e gestione di collezioni temporanee, permanenti e di archivi.

147

Destinatari Laureati (magistrale o laurea quadriennale vecchio ordinamento) nel corso/i di Economia e gestione dei Beni culturali e dello Spettacolo, Lettere e Filosofia, Conservazione dei Beni Culturali, Architettura, DAMS. Numero massimo degli ammessi: 30 partecipanti. Informazioni e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci 28/30 - 20123 Milano Tel. +39.02.72.34.3860 Fax +39.02.72.34.5202 Email: master.universitari@unicatt.it master.museologia@unicatt.it MASTER
IN

FINANZA PER

GIURISTI

(60 Cfu)

Il Direttore del Master il Prof. Giovanni Petrella, il Condirettore il Prof. Alfonso Del Giudice Finalit e obiettivi Il Master in Finanza per Giuristi si rivolge a soggetti in possesso di formazione giuridica con lobiettivo di integrare le competenze legali con la conoscenza dei principi fondamentali e delle applicazioni della finanza. Il Master si caratterizza per la stretta integrazione tra la teoria e lo studio di casi espressamente finalizzati alla comprensione dei concetti presentati. La selezione degli argomenti trattati basata su fattispecie oggetto di reali controversie legali. Dalla ricostruzione di tali fattispecie emergono i principi economico-finanziari che saranno oggetto di approfondito esame. I contenuti del Master sono distribuiti nei seguenti otto moduli: strumenti e principi finanziari; attivit e servizi dinvestimento; strumenti finanziari derivati; bilancio e valutazione dazienda; dissesto e ristrutturazione finanziaria; operazioni di collocamento; false comunicazioni sociali; abusi di mercato. Destinatari Laureati nei corsi di giurisprudenza disciplinati dagli ordinamenti didattici precedenti lentrata in vigore del D.M. 509/1999 e possessori di diploma di laurea magistrale in giurisprudenza. Numero massimo degli ammessi: 30 partecipanti. Informazione e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore - Ufficio Master Via Carducci 28/30 - 20123 Milano Tel. +39.02.72.34.3860 Fax +39.02.72.34.5202 148

Email: master.fingiur@unicatt.it sito web: http://master.unicatt.it/milano/fingiur ESPERTO GIURIDICO PER LAZIENDA SANITARIA (ALTEMS) (60 Cfu) Interfacolt con Medicina e Chirurgia Il Direttore del Master la Prof.ssa Maria Chiara Malaguti. Finalit e obiettivi Il Master rivolto a coloro che aspirano a un ruolo manageriale e dirigenziale nel settore della tutela della salute, dei servizi socio - assistenziali, nelle aziende sanitarie e ospedaliere, e negli enti pubblici e privati comunque riferibili al comparto della sanit. Il percorso formativo strutturato al fine di trasferire ai frequentanti approfondite conoscenze teorico - pratiche dei contesti aziendali e della gestione dellazienda sanitaria dal punto di vista giuridico, necessarie e indispensabili per affrontare i diversi problemi legati al settore legale, contrattuale, finanziario e delle risorse umane. Il partecipante acquisir cos la capacit di comprendere e gestire le questioni giuridiche, attraverso lutilizzo dei diversi riferimenti normativi e di essere comunque in grado di fornire una efficace consulenza ai servizi per la predisposizione di documenti, relazioni, provvedimenti. Il Master, inoltre, consentir di conseguire gli strumenti cognitivi indispensabili per laggiornamento continuo delle proprie competenze, in un settore caratterizzato da una costante e rapida evoluzione normativa e giurisprudenziale. La didattica suddivisa in Corsi base, che consentono la prima trattazione delle diverse discipline giuridiche che governano il settore della sanit, e Corsi specialistici, caratterizzati sia da una trattazione teorica, sia da un ampio spazio dedicato alla casistica giurisprudenziale, alla prassi amministrativa e aziendale, allutilizzo delle banche dati e alla corretta stesura di atti e provvedimenti. Destinatari Il Master riservato a laureati in Medicina e Chirurgia, Farmacia, Fisica, Biologia, Ingegneria, Scienze Economiche, Scienze Politiche, Scienze Bancarie, Scienze Giuridiche ed equipollenti. Numero massimo degli ammessi: 40 partecipanti. Informazione e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore ALTEMS, Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari Largo Francesco Vito, 1 - 00168 Roma e-mail: giovanna.salvati@rm.unicatt.it sito web: http://altems.unicatt.it

149

P HARMACY MANAGEMENT (ALTEMS) ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLA FARMACIA (60 Cfu) Interfacolt con Medicina e Chirurgia Il direttore del Master il Prof. Stefano Bozzi. Finalit e obiettivi Il Master, articolato in formula executive, ?nalizzato allacquisizione delle competenze necessarie al governo delle problematiche economiche ed organizzative delle farmacie e delle altre organizzazioni preposte alla preparazione e distribuzione di prodotti farmaceutici e parafarmaceutici. Infatti, nel corso degli ultimi anni gli interventi e le riforme istituzionali tesi alla progressiva liberalizzazione hanno determinato profondi cambiamenti del settore e la necessit di individuare nuovi obiettivi e modalit gestionali della farmacia. Il Master assicura la costruzione di un profilo professionale adatto a far fronte con efficacia a tali mutamenti, mediante lacquisizione di competenze economico-manageriali da affiancarsi a quelle di natura squisitamente tecnica. Durante il percorso formativo, verranno acquisite competenze specifiche e sar posta particolare enfasi allanalisi del mercato, degli stakeholder rilevanti (istituzioni, concorrenti, pazienti) e degli altri interlocutori del settore (clinici, distributori). Il programma intende inoltre valorizzare quelle skills utili alla gestione e allo sviluppo delle risorse e competenze aziendali specifiche del business, secondo un approccio spiccatamente imprenditoriale. A tal fine previsto il coinvolgimento attivo dei partecipanti in sessioni di lavoro individuali, di gruppo e in laboratori di soft skills per lo sviluppo delle competenze manageriali (leadership, change management, capacit di negoziazione). Destinatari Il Master destinato prioritariamente, ma non esclusivamente, ai laureati in Farmacia o Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (CTF). Numero massimo degli ammessi: 30 partecipanti. Informazioni e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore ALTEMS, Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari Largo Francesco Vito, 1 00168 Roma Tel: 06.3015.6100 e-mail: dmascia@rm.unicatt.it sito web: http://altems.unicatt.it

150

O RGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE AZIENDE E (ALTEMS) (60 Cfu) Interfacolt con Medicina e Chirurgia Il Direttore del Master il Prof. Americo Cicchetti.

DEI SERVIZI SANITARI

Finalit e obiettivi Il Master ha lo scopo di fornire ai partecipanti una preparazione professionale che garantisca la possibilit di ricoprire con successo ruoli dirigenziali nellambito delle aziende sanitarie pubbliche e private, negli enti pubblici e privati interessati alle attivit di programmazione e ricerca in campo sanitario e in tutte le aziende industriali nellindotto. Le attivit didattiche prevedono percorsi di sviluppo personale fondati su laboratori, eventi ed attivit di progetto in team. Il Master articolato in due percorsi didattici: Residenziale ed Executive, che sono costruiti su quattro pilastri: Moduli di approfondimento - per analizzare i fondamenti del management applicati al contesto sanitario; Percorsi caratterizzanti - per sviluppare competenze tecnico-professionali in funzione delle esigenze di ciascun partecipante; Seminari e testimonianze - per fornire ai partecipanti la consapevolezza del contesto attraverso interventi di docenti di chiara fama internazionale (Leadership lectures) ed esperti del mondo aziendale (Executive lectures); Sviluppo delle soft skills - attraverso la partecipazione attiva a laboratori, lavori di gruppo, sviluppo di casi individuali. Destinatari Il Master riservato a laureati in Medicina e Chirurgia, Farmacia, Fisica, Biologia, Ingegneria, Scienze Economiche, Scienze Bancarie, Scienze Giuridiche. Numero massimo degli ammessi: 20 partecipanti (estendibile a 30 con lapprovazione del Consiglio direttivo). Informazione e contatti Universit Cattolica del Sacro Cuore ALTEMS, Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari Largo Francesco Vito, 1 00168 Roma Tel: 06.3015.4090 e-mail: federica.morandi@rm.unicatt.it sito web: http://altems.unicatt.it

151

Dottorati di ricerca e Scuole di dottorato


I corsi di Dottorato di ricerca e le Scuole di dottorato che la Facolt di Economia intende promuovere, anche in collaborazione con altre Facolt della nostra o di altre Universit, sono i seguenti: Scuola di dottorato in Economia pubblica DEFAP Sede amministrativa: Universit Cattolica del Sacro Cuore di Milano Scuola di dottorato in Economia e management Sede amministrativa: Universit Cattolica del Sacro Cuore di Milano Scuola di dottorato in Politica economica Sede amministrativa: Universit Cattolica del Sacro Cuore di Milano Diritto privato generale Sede amministrativa: Universit degli Studi di Catania. Matematica per lanalisi dei mercati finanziari Sede amministrativa: Universit degli Studi di Milano-Bicocca. Statistica ed applicazioni Sede amministrativa: Universit degli Studi di Milano-Bicocca Scuola superiore di Studi Storici, Geografici, Antropologici indirizzo di Storia economica Sede amministrativa: Universit degli Studi di Verona. Scuola di dottorato in Scienze statistiche Sede amministrativa: Universit degli Studi di Padova. Ufficio dottorati di ricerca Lufficio assiste i dottorandi nelle varie fasi di svolgimento del dottorato con informazioni di carattere normativo e d il necessario supporto organizzativo per lo svolgimento dei concorsi di ammissione e per lo svolgimento degli esami finali. Orario di apertura al pubblico: luned, marted, gioved, venerd: 9,00 - 12,15 mercoled: 14,00 - 17,00. Tel. 02/7234.5633 (E-mail: dottorati.ricerca-mi@unicatt.it).

152

PROGRAMMI DEI CORSI I NFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE


Le seguenti informazioni di carattere generale valgono per tutti i corsi erogati dalla Facolt di Economia. Se ne consiglia unattenta lettura al fine di meglio comprendere i programmi dei corsi. SUPPORTI INFORMATICI Pagina personale docente Ogni docente ha una propria pagina personale in cui possibile recuperare le principali informazioni che lo riguardano (e-mail, orario di ricevimento, corsi impartiti, informazioni sui corsi, ). Si accede alle pagine personali dei docenti dall'indirizzo http://docenti.unicatt.it . Blackboard Blackboard una piattaforma di supporto alla didattica accessibile allindirizzo http://blackboard.unicatt.it/. Liscrizione ai corsi Blackboard pu essere fatta dallo studente direttamente dalla pagina I-Catt. Per problemi relativi alliscrizione a Blackboard lo studente pu consultare la sezione Help nella pagina I-Catt o rivolgersi a supporto.blackboard@unicatt.it. Posta Elettronica Ogni docente dispone di un indirizzo di posta elettronica indicato nella propria pagina personale. Lutilizzo della posta elettronica deve essere riservato a comunicazioni importanti ed urgenti. da evitare lutilizzo di questo strumento per la richiesta di informazioni reperibili sulle pagine web della Facolt, nella pagina personale del docente o in Blackboard. RICEVIMENTO STUDENTI Il ricevimento studenti un importante momento di incontro tra docenti e studenti al di fuori dellaula in cui si svolgono le lezioni frontali. unopportunit che consente di chiarire dubbi riguardo alla materia dinsegnamento e chiedere consiglio su come affrontare al meglio lo studio. Gli studenti sono pertanto invitati a farne ampio uso. Il ricevimento previsto durante tutto lanno accademico secondo le indicazioni che vengono rese note da ogni docente nella propria pagina personale.

153

INSEGNAMENTI

IMPARTITI PER GRUPPI DI LETTERE

Molti corsi, dato lelevato numero di studenti, sono impartiti in classi parallele. Gli studenti vengono divisi in gruppi in base alliniziale del proprio cognome. Non sono consentiti cambi di gruppo, ogni studente deve sostenere lesame con il proprio docente di riferimento. PROVA INTERMEDIA Solo per i corsi diurni delle lauree triennali, in ognuno dei due semestri inserita una settimana di sospensione delle lezioni per effettuare le prove intermedie degli insegnamenti che le prevedano. Le modalit di svolgimento delle prove verranno illustrate direttamente dai docenti.

I programmi dei corsi sono consultabili accedendo alla sezione del sito web dell'Universit Cattolica ad essi dedicata: http://programmideicorsi-milano.unicatt.it.

154

ELENCO DEGLI INSEGNAMENTI E RELATIVI DOCENTI INCARICATI

CORSI
L AUREE
TRIENNALI

DEL MATTINO - POMERIGGIO

1. Business strategy: Prof. MATTEO PEDRINI 2. Comparative company law: Prof. SILVIA VANONI 3. Demografia: Prof. ALESSANDRO ROSINA 4. Diritto amministrativo: Prof. A LDO TRAVI 5. Diritto commerciale: GR. A-Cl: Prof. DUCCIO REGOLI; GR. Co-La: Prof. ALESSANDRO MUNARI; GR. Le-Po: Prof. MATTEO BAZZANI; GR. Pr-Z: Prof. ANTONIO CETRA 6. Diritto del lavoro: Prof. A NTONELLA OCCHINO 7. Diritto dell'Unione europea: Prof. ANDREA SANTINI 8. Diritto della previdenza sociale: Prof. V INCENZO FERRANTE 9. Diritto fallimentare: Prof. SANTE MARIA CESQUI 10. Diritto industriale: Prof. GIORGIO F LORIDIA ; Prof. GIULIO S IRONI 11. Diritto internazionale: Prof. ANDREA SANTINI 12. Diritto penale commerciale: Prof. FRANCESCO D'A LESSANDRO 13. Diritto regionale: Prof. A LBERTO R OCCELLA; Prof. MASSIMO CARLI 14. Diritto tributario: Prof. MAURIZIO LOGOZZO 15. Econometria: Prof. M ARIA G RAZIA ZOIA 16. Economia aziendale: GR. A-B: Prof. PAOLO RUSSO; GR. C-De: Prof. MARCO G RUMO ; G R . Di-La : Prof. S TEFANO C OLLI L ANZI ; G R . Le-O: Prof. M ARCO C ONFALONIERI ; G R . P-Sa: Prof. S TEFANIA B ERTOLINI ; Prof. A NDREA M EZZADRI ; G R . Sb-Z: Prof. ELISABETTA CLERICI 17. Economia del lavoro: Prof. MANUELA SAMEK LODOVICI; Prof. ORIETTA DESSY 18. Economia del mercato mobiliare: Prof. PAOLA FANDELLA 19. Economia dell'impresa: Prof. PIERO TEDESCHI 20. Economia delle aziende di credito: GR. A-Cl: Prof. MARCO ORIANI; GR. Co-La Prof. FEDERICA POLI; GR. L-Pi: Prof. CLAUDIO BORGHI; GR. Pr-Z: Prof. PAOLA FANDELLA 21. Economia e gestione delle imprese: G R. A-C: Prof. ALESSANDRO BARONCELLI; Prof. GIANLUCA C ERUTI; GR. D-N: Prof. R OBERTA C RESPI ; Prof. L UIGI S ERIO ; G R . O-Z: Prof. LUIGI S ERIO; Prof. ROBERTA CRESPI 22. Economia e tecnica della comunicazione aziendale: Prof. ROSSELLA CHIARA G AMBETTI; Prof. ROBERTO P AOLO NELLI

155

23. Economia industriale: Prof. ENZO PONTAROLLO 24. Economia internazionale: Prof. MARCO LOSSANI 25. Economia monetaria: Prof. ANDREA TERZI; Prof. GIACOMO VACIAGO 26. Economia politica I: GR. A-B: Prof. LUIGI F ILIPPINI; GR .C-De: Prof. ENRICO BELLINO; GR. Di-La: Prof. CLAUDIO L UCIFORA; GR. Le-O: Prof. P IERPAOLO VARRI; GR. P-Sa: Prof. P IERO TEDESCHI; GR. Sb-Z: Prof. FERDINANDO COLOMBO 27. Economia politica II: G R. A-Cl: Prof. GIANLUCA F EMMINIS; GR . Co-La: Prof. LORENZO CAPPELLARI; GR. Le-Po: Prof. DOMENICO DELLI GATTI; GR . Pr-Z: Prof. CARLO D ELL'ARINGA; Prof. GIULIO PICCIRILLI 28. Economic history: Prof. ANDREA MARIA LOCATELLI 29. Etica sociale: Prof. FERDINANDO CITTERIO 30. Finanza aziendale: G R . A-De : Prof. M ASSIMO B ELCREDI ; G R . Di-O : Prof. S TEFANO B OZZI ; G R . P-Z: Prof. S ILVIA R IGAMONTI 31. Game theory and strategy: Prof. SALVATORE PICCOLO 32. Informatica generale: GR. A-Cl: Prof. ANITA LONGO; GR. Co-La: Prof. VANESSA GEMMO; GR. Le-Po: Prof. MARIA MEGALE ; G R. Pr-Z: Prof. ROBERTO PAVESI 33. Istituzioni di diritto privato: G R. A-Cl: Prof. ALESSANDRO D'A DDA; GR. Co-La: Prof. G IANLUCA CALVI; GR. Le-Po: Prof. VINCENZO MARICONDA ; GR. Pr-Z: Prof.
UMBERTO STEFINI

34. Istituzioni di diritto pubblico (Diritto dell'economia): GR. A-La: Prof. CAMILLA BUZZACCHI; GR. LE-Z: Prof. MICHELE MASSA 35. IT for economic and management: Prof. VANESSA GEMMO 36. Management accounting: Prof. STEFANO BARALDI; Prof. ANTONELLA CIFALIN 37. Marketing: GR. A-De: Prof. RENATO FIOCCA; Prof. EDOARDO STAITI ; GR. Di-O: Prof. A NNALISA TUNISINI ; Prof. C HIARA CANT; GR. P-Z: Prof. ROBERTA SEBASTIANI; Prof. ALESSANDRA TZANNIS 38. Marketing management: Prof. ANNALISA TUNISINI; Prof. CHIARA C ANT 39. Matematica finanziaria: GR. A-Cl: Prof. ANNA TORRIERO; GR. Co-La: Prof. GUIDO CECCAROSSI; GR. Le-Po: Prof. SALVATORE VASSALLO; GR. Pr-Z: Prof. PAOLA BIFFI 40. Matematica generale: GR. A-B: Prof. ANNA TORRIERO; GR. C-De: Prof. ROSA A LBANESE; GR. Di-La: Prof. MONICA B IANCHI; G R. Le-O:Prof. ENRICO MIGLIERINA; GR. P-Sa: Prof. ENRICO MORETTO; GR. Sb-Z: Prof. S ALVATORE VASSALLO 41. Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie: Prof. MONICA BIANCHI 42. Mathematics: Prof. ENRICO MIGLIERINA 43. Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda: GR. A-Cl: Prof. PAOLO RUSSO; Prof. MARCO GRUMO; GR. Co-La: Prof. PAOLO GOLIA; GR. L-Pi: Prof. UGO LASSINI; GR. Pr-Z: Prof. ALESSANDRA TODISCO

156

44. Microeconomics: Prof. SALVATORE P ICCOLO 45. Organization theory and design: Prof. CHIARA PAOLINO 46. Organizzazione aziendale: GR. A-B: Prof. LUIGI MANZOLINI; GR. C-De: Prof. F EDERICO R AJOLA ; G R . Di-La: Prof. B ARBARA I MPERATORI ; G R . Le-O: Prof. DOMENICO BODEGA; GR. P-Sa: Prof. CHIARA FRIGERIO; GR. Sb-Z: Prof. DANIELA ISARI 47. Organizzazione dei sistemi informativi aziendali: Prof. VANESSA GEMMO 48. Politica economica: GR. A-Cl: Prof. VITO MORAMARCO; GR. Co-La: Prof. LUIGI CAMPIGLIO; GR. Le-Po: Prof. MAURIZIO MOTOLESE; GR. Pr-Z: Prof. GIUSEPPINA MALERBA 49. Principles of law: Prof. DANIELA MARA FRENDA 50. Principles of management: Prof. EUGENIO ANESSI PESSINA; Prof. MARIO MOLTENI 51. Programmazione e controllo: GR. A-Cl: Prof. STEFANO BARALDI; Prof. ANTONELLA CIFALIN; GR. Co-La: Prof. MASSIMO MEMMOLA; Prof. MARCO ALBERTONI; GR. Le-Po: Prof. ALBERTO POGNA; Prof. MASSIMO MEMMOLA; GR. Pr-Z: Prof. PAOLA SACCO 52. Revisione aziendale e controllo dei conti: Prof. RICCARDO BAUER 53. Scienza delle finanze: Prof. MASSIMO BORDIGNON ; Prof. EUGENIO PELUSO 54. Scienza delle finanze (tassazione delle imprese e delle attivit finanziarie): Prof. MARIA AMBROSANIO 55. Sociologia: Prof. GIOVANNI GASPARINI 56. Sociologia dei consumi: Prof. ITALO PICCOLI 57. Sociologia economica: Prof. IVANA PAIS 58. Statistica I: GR. A-Cl: Prof. ROBERTA PAROLI; GR. Co-La: Prof. LAURA DELDOSSI; GR. Le-Po: Prof. LUIGI SANTAMARIA; GR. Pr-Z: Prof. GIUSEPPE BOARI 59. Statistica applicata (laurea in Economia delle imprese e dei mercati): Prof. G IUSEPPE B OARI 60. Statistica applicata (laurea in Economia e gestione aziendale): GR . A-La: Prof. LAURA D ELDOSSI; Prof. R OBERTA PAROLI; G R. Le-Z: Prof. GUIDO CONSONNI 61. Storia del pensiero economico: Prof. DANIELA PARISI 62. Storia economica: G R. A-Cl: Prof. ALDO CARERA ; GR . Co-La: Prof. GIANPIERO FUMI; GR. Le-Po: Prof. ANDREA MARIA LOCATELLI; GR. Pr-Z: Prof. CLAUDIO BESANA 63. Strategia e politica aziendale: I M OD .: Prof. C LAUDIO D EVECCHI ; II M OD .: Prof. G IORGIO R ICCHEBUONO ; Prof. C LARA DE B RAUD ; Prof. A NTONIO G RIOLI ; Prof. C LAUDIO D EVECCHI 64. Tecnica professionale: Prof. FRANCO DALLA S EGA Corsi di Lingua straniera di livello avanzato 1. Business English: COORD.: Prof. ENRICO REGGIANI; GR. A-De: Prof. ENRICO REGGIANI; GR. Di-O: Prof. ROBERTA BALDI; GR. P-Z: Prof. ROBERTA GRANDI

157

L AUREE M AGISTRALI
1. Analisi di mercato: Prof. AMEDEO D E LUCA 2. Analisi economica: Prof. ENRICO BELLINO 3. Business communication: Prof. STEFANIA VITULLI; Prof. ROSSELLA CHIARA GAMBETTI 4. Change management: Prof. CHIARA FRIGERIO ; Prof. G IACOMO MANARA 5. Comportamento organizzativo: Prof. DOMENICO BODEGA; Prof. RITA BISSOLA 6. Computational laboratory for economics: Prof. GABRIELE CANTALUPPI 7. Corporate finance: Prof. ALESSANDRO PENATI 8. Corporate finance (advanced): Prof. ETTORE CROCI 9. Corporate governance and social responsibility: Prof. ETTORE C ROCI; Prof.
LAURA FERRI

10. Cross cultural management: Prof. YADVINDER RANA 11. Customer-based marketing strategy: Prof. ANNALISA TUNISINI; Prof. DANIELA
CORSARO

12. Diritto amministrativo: Prof. ALDO TRAVI 13. Diritto bancario: Prof. A LDO ANGELO DOLMETTA 14. Diritto commerciale dei mercati finanziari: Prof. D UCCIO REGOLI 15. Diritto commerciale (delle Societ): Prof. SILVIA VANONI 16. Diritto del commercio internazionale: Prof. ALBERTO MAZZONI; Prof. FRANCESCO
BESTAGNO

17. Diritto dell'economia: GR .A-La: Prof. C AMILLA B UZZACCHI ; G R . Le-Z: Prof.


M ICHELE M ASSA

18. Diritto dell'Unione europea: Prof. ANDREA SANTINI 19. Diritto della previdenza sociale: Prof. VINCENZO FERRANTE 20. Diritto ed economia delle organizzazioni internazionali: Prof. DEBORAH RUSSETTI 21. Diritto fallimentare: Prof. SANTE MARIA CESQUI 22. Diritto internazionale: Prof. A NDREA SANTINI 23. Diritto penale commerciale: Prof. FRANCESCO D'ALESSANDRO 24. Diritto tributario (corso progredito): Prof. MAURIZIO LOGOZZO 25. Econometria (corso avanzato): Prof. MARIO FALIVA 26. Econometria applicata: Prof. MARIA GRAZIA ZOIA 27. Economia degli intermediari finanziari (Private Banking): Prof. MARCO ORIANI; Prof. MARIAROSA BORRONI 28. Economia dei mercati emergenti: Prof. M ARCO L OSSANI ; Prof. G IUSEPPE
MASTROMATTEO

29. Economia del mercato mobiliare (corso progredito): Prof. PAOLA FANDELLA

158

30. Economia dell'energia e gestione dei beni ambientali: Prof. MARCO FREY; Prof. PIA S ARACENO 31. Economia dell'impresa: Prof. PIERO TEDESCHI 32. Economia dell'innovazione e competitivit: Prof. LUIGI FILIPPINI; Prof. MARIA
LETIZIA GIORGETTI

33. Economia dell'istruzione: Prof. ELENA MESCHI; Prof. SIMONA COMI 34. Economia delle aziende di credito II (Risk management): DOCENTE DA DESIGNARE 35. Economia delle aziende non profit : Prof. ADRIANO PROPERSI 36. Economia delle forme di mercato: Prof. ENZO PONTAROLLO 37. Economia e gestione delle imprese (corso progredito): Prof. ALESSANDRO BARONCELLI ; Prof. LUIGI SERIO 38. Economia e politica delle risorse umane: Prof. P AOLO G HINETTI ; Prof.
L AURA P AGANI

39. Economia internazionale II: Prof. SIMONE MORICONI; Prof. EMILIANO SANTORO 40. Economia monetaria (corso progredito): Prof. GIUSEPPE MASTROMATTEO 41. Economia sanitaria: Prof. ELENKA BRENNA; Prof. ELENA COTTINI 42. Empirical economics: Prof. LORENZO CAPPELLARI; Prof. ANDREA MONTICINI 43. Finanza aziendale (corso progredito): Prof. LORENZO CAPRIO 44. Finanza aziendale (Temi applicati di gestione finanziaria): Prof. ALFONSO D EL GIUDICE; Prof. DANTE R AVAGNAN 45. Finanziamenti d'impresa: Prof. MARCO ORIANI; Prof. ANDREA CECCHINI 46. Gestione del portafoglio: Prof. MARIO ANOLLI; Prof. ELENA B ECCALLI 47. Gestione delle risorse umane: Prof. LUIGI MANZOLINI 48. Industrial organization: Prof. CARLO SCARPA; Prof. PIERO T EDESCHI 49. Innovazione, marca e propriet intellettuale: Prof. RENATO FIOCCA; Prof. MARIA
LUISA MANCUSI

50. International business management: Prof. A LESSANDRO B ARONCELLI ; Prof.


I VO P EZZUTO

51. International corporate finance: Prof. ALFONSO DEL GIUDICE; Prof. SILVIA RIGAMONTI 52. International economics: Prof. SIMONE MORICONI; Prof. CARSTEN KRABBE NIELSEN 53. Internazionalizzazione dei mercati e imprese internazionali: Prof. ALESSANDRO BARONCELLI ; Prof. M ARCO LOSSANI 54. Labor economics: Prof. CLAUDIO LUCIFORA 55. Laboratorio informatico per le decisioni aziendali: I mod.: Prof. MASSIMO MAMINO; Prof. GIUSEPPE BOARI; II mod.: Prof. MASSIMO MAMINO; Prof. GABRIELE CANTALUPPI 56. Lavoro e impresa nella societ della conoscenza: Prof. BARBARA IMPERATORI; Prof. MARIA F EDERICA O RIGO 57. Macroeconomia: Prof. TIZIANA ASSENZA

159

58. Macroeconomics: Prof. GIANLUCA FEMMINIS; Prof. GERD HELLMUT WEINRICH 59. Marketing II (Business to business - Marketing dei servizi): Prof. ANNALISA TUNISINI; Prof. F RANCESCA MONTAGNINI 60. Marketing II (Marketing internazionale - Trade and category management): Prof. ROBERTA SEBASTIANI; Prof. EDOARDO STAITI 61. Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie: Prof. MONICA BIANCHI 62. Mathematics for economic analysis: Prof. G ERD HELLMUT WEINRICH 63. Mercato, concorrenza e regolamentazione: Prof. LIVIA OGLIO ; Prof. ENZO
P ONTAROLLO

64. Metodi quantitativi per il management: Gr. A-La: Prof. ANNA TORRIERO; Prof. RICCARDO B RAMANTE; Gr. Le-Z: Prof. ROBERTA PAROLI; Prof. ENRICO MIGLIERINA 65. Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda (consolidato/analisi di bilancio): Prof. ALBERTO GIUSSANI; Prof. PAOLO RUSSO 66. Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda (International accounting): Prof. A LBERTO G IUSSANI ; Prof. A NDREA A LESSANDRI 67. Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda (International accounting) (corso progredito): Prof. MARIO GOZZETTI; Prof. ALBERTO ROMEO 68. Microeconomia: Prof. FERDINANDO COLOMBO 69. Microeconomics: Prof. CARSTEN KRABBE NIELSEN; Prof. FERDINANDO COLOMBO 70. Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati): Prof. GUIDO CECCAROSSI 71. Monetary economics and asset pricing: Prof. DOMENICO DELLI GATTI; Prof.
M AURIZIO MOTOLESE

72. Performance measurement: Prof. STEFANO BARALDI 73. Pianificazione fiscale d'impresa: Prof. MASSIMO CREMONA 74. Politica economica II: Prof. LUIGI CAMPIGLIO; Prof. MAURIZIO MOTOLESE 75. Political and public economics: Prof. MASSIMO BORDIGNON 76. Political economy of the European Union: Prof. DOMENICO DELLI G ATTI; Prof.
M ARIA LUISA MANCUSI

77. Principles of financial regulation: Prof. ANDREA P ERRONE 78. Processi decisionali, negoziazione e leadership: Prof. FERDINANDO COLOMBO; Prof.
DOMENICO B ODEGA

79. Programmazione e controllo (corso progredito): Prof. A N T O N E L L A C IFALIN ; Prof. S TEFANO B ARALDI 80. Project management: Prof. FEDERICO RAJOLA 81. Psicologia delle relazioni (Psicologia del lavoro e delle organizzazioni): Prof. GIUSEPPE SCARATTI 82. Public management: Prof. STEFANO CALCIOLARI; Prof. DANIELE ALESANI 83. Quantitative methods for finance: Prof. ALESSANDRO SBUELZ

160

84. Revisione aziendale (corso progredito): Prof. M ARCO S ANTI ; Prof. F ABIO F ACCHINI ; Prof. L UISA P OLIGNANO 85. Sistemi dinamici e strategie d'impresa: Prof. LUIGI GEPPERT; Prof. MAURO BERNUZZI 86. Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare: Prof. MARIA AMBROSANIO 87. Sistemi informativi a supporto delle decisioni aziendali (corso progredito): Prof. CHIARA F RIGERIO 88. Statistica II: Prof. G IUSEPPE BOARI; Prof. GUIDO CONSONNI 89. Statistica economica: Prof. RUGGERO COLOMBO 90. Statistica per le decisioni economiche: Prof. R ICCARDO B RAMANTE ; Prof.
M ARIO F ALIVA

91. Storia del pensiero economico (corso progredito): Prof. DANIELA PARISI 92. Storia economica II (Storia del lavoro e delle relazioni industriali): Prof. A LDO C ARERA ; Prof. M ARIANNA D E L UCA 93. Storia economica II (Storia dell'impresa e dei sistemi d'impresa): Prof.
A NGELO M OIOLI

94. Storia economica II (Storia della moneta e della banca): Prof. PIETRO CAFARO 95. Storia economica II (Storia delle societ per azioni): Prof. G IUSEPPE A CERBI 96. Strategia e politica aziendale (Corporate strategy): Prof. M ARIO M OLTENI ; Prof. M ATTEO P EDRINI 97. Strategia e politica aziendale (Management): Prof. C LAUDIO D EVECCHI ; Prof. L UIGI G EPPERT 98. Supply chain management: Prof. ROBERTA CRESPI; Prof. STEFANO TURCONI 99. Tecnica professionale (corso progredito: internal audit ): Prof. L UCA
F RANCESCO F RANCESCHI

100. Topics in economic theory: Prof. CARSTEN KRABBE NIELSEN; Prof. GERD WEINRICH 101. Transnational commercial law: Prof. L UCA R ADICATI DI B ROZOLO ; Prof.
A LBERTO M AZZONI

102. Work and organizational psychology: Prof. GIUSEPPE SCARATTI Corsi di Lingua straniera di livello avanzato 1. Advanced Business English: Prof. ENRICO REGGIANI 2. Advanced English TOEFL: Prof. MARIA GRAZIA CAVALLARO

161

CORSI TARDO POMERIDIANO -SERALI


L AUREA
TRIENNALE

1. Demografia: Prof. G IUSEPPE ANNIBALE MICHELI 2. Diritto commerciale: Prof. MICHELE C ENTONZE 3. Diritto del lavoro e della previdenza sociale: Prof. MATTEO CORTI 4. Diritto fallimentare: Prof. MATTEO B AZZANI 5. Diritto tributario: Prof. C ARLO PINO 6. Economia aziendale: Prof. VITO VENEZIA 7. Economia delle aziende di credito: Prof. ANDREA LIPPI; Prof. ILARIA TAGLIABUE 8. Economia e gestione delle imprese: Prof. IVO PEZZUTO; Prof. SERGIO DI STEFANO 9. Economia industriale: Prof. LAURA SOLIMENE 10. Economia internazionale: Prof. EMILIO C OLOMBO 11. Economia politica I: Prof. DANIELA G RIECO; Prof. MASSIMILIANO R IGON 12. Economia politica II: Prof. GIANLUCA F EMMINIS; Prof. A NNA FLORIO 13. Finanza aziendale: Prof. ROBERTO MORO VISCONTI 14. Informatica generale: Prof. NORBERTO PATRIGNANI 15. Istituzioni di diritto privato: Prof. FLAVIO ROCCHIO 16. Istituzioni di diritto pubblico (Diritto dell'economia): Prof. JAN S AWICKI 17. Marketing: Prof. D ANIELA CORSARO; Prof. EDOARDO STAITI 18. Matematica finanziaria: Prof. ALVISE M ERINI 19. Matematica generale: Prof. ALFREDO MALAVOLTA 20. Metodologie e determinazioni quantitative dazienda: Prof. FRANCO PONTANI 21. Organizzazione aziendale: Prof. ANDREA G IOCHETTA 22. Politica economica: DOCENTE DA DESIGNARE 23. Politica economica dell'Unione europea: Prof. V ITO M ORAMARCO ; Prof.
G IUSEPPE R ICCI

24. Programmazione e controllo: Prof. ANDREA CIOFFI 25. Revisione aziendale e controllo dei conti: Prof. RICCARDO BAUER 26. Scienza delle finanze: Prof. PAOLO BALDUZZI ; Prof. CARLO RIGAMONTI 27. Sociologia: Prof. G IOVANNI GASPARINI 28. Statistica I: Prof. D IEGO M ANCUSO 29. Statistica per le decisioni aziendali: Prof. RICCARDO BRAMANTE; Prof. MARIO FALIVA 30. Storia economica: Prof. A NDREA MARIA LOCATELLI Corsi di Lingua straniera di livello avanzato 1. Business English: Prof. ANNA ANSELMO

162

L AUREA M AGISTRALE
1. Competenze manageriali: Prof. BARBARA IMPERATORI 2. Diritto commerciale II: Prof. CARMELO MASSIMO DE I ULIIS 3. Diritto europeo dei contratti: Prof. ALESSANDRO D'ADDA 4. Diritto industriale: Prof. PATRIZIA DI TULLIO 5. Economia del mercato mobiliare: Prof. MASSIMILIANO DELL'ACQUA 6. Economia del welfare: Prof. GIUSEPPINA MALERBA 7. Economia delle forme di mercato: Prof. SALVATORE LANZA; Prof. ANDREA OGLIETTI 8. Economia e tecnica degli scambi internazionali: Prof. MARCO PIAZZA 9. Economia e tecnica della pubblicit: Prof. A TTILIO R EDIVO ; Prof. M ARCO
D E A NGELI

10. Economia pubblica: Prof. PAOLO B ALDUZZI 11. Finanza aziendale II: Prof. LUCA FRANCESCO FRANCESCHI 12. Gestione del personale: Prof. GIACOMO MANARA 13. Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie: Prof. MONICA BIANCHI 14. Metodi quantitativi per le decisioni aziendali: Prof. SILVANA S TEFANI; Prof.
F ABIO LARICCHIA

15. Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda II: Prof. FRANCESCO LENOCI 16. Psicologia delle relazioni (Psicologia del lavoro e delle organizzazioni): Prof.
A LBERTO M ASSIMO CRESCENTINI

17. Storia del pensiero economico (corso progredito): Prof. DANIELA PARISI 18. Storia economica II (Storia dell'impresa e dei sistemi d'impresa): Prof.
A NGELO M OIOLI

19. Strategia e politica aziendale: Prof. GIACOMO NERI 20. Tecnica professionale: Prof. GIULIO T EDESCHI Corsi di Lingua straniera di livello avanzato 1. Adavnced Business English: Prof. LAURA BELLONI

163

CORSI DI TEOLOGIA
Natura e finalit Gli insegnamenti di Teologia sono una peculiarit dellUniversit Cattolica; essi intendono offrire una conoscenza motivata, critica e organica dei contenuti della Rivelazione e della vita cristiana, cos da ottenere una pi completa educazione degli studenti allintelligenza della fede cattolica. Lauree triennali Il piano di studio curricolare dei corsi di laurea triennale prevede per gli studenti iscritti allUniversit Cattolica la frequenza a corsi di Teologia. Per il I, II e III anno di corso proposto un unico programma in forma semestrale (12 settimane di corso per anno su 3 ore settimanali). Gli argomenti sono: I anno: Introduzione alla Teologia e questioni di Teologia fondamentale; II anno: Questioni di Teologia speculativa e dogmatica; III anno: Questioni di Teologia morale e pratica.

Gli studenti possono scegliere linsegnamento di Teologia tramite UC-POINT, entro il 9 novembre 2012. Per gli studenti che non provvederanno entro tale termine alliscrizione, lUniversit proceder allassegnazione dufficio del docente.

165

Lauree magistrali Per il biennio di indirizzo delle lauree magistrali proposto un corso semestrale, della durata di 30 ore, in forma seminariale e/o monografica su tematica inerente il curriculum frequentato, con denominazione che ogni Facolt concorder con lAssistente ecclesiastico generale, da concludersi con la presentazione di una breve dissertazione scritta concordata con il docente.

Programmi dei corsi I programmi dei corsi di Teologia sono consultabili accedendo alla sezione del sito web dell'Universit Cattolica http://programmideicorsi-milano.unicatt.it.

Luogo e orari di ricevimento dei docenti e ogni altra comunicazione, sono disponibili sia allalbo dei corsi di Teologia (II chiostro, lato scala G), sia sul sito Internet dellUniversit Cattolica (www.unicatt.it).

166

SERVIZIO LINGUISTICO DATENEO (SELD A)


LUniversit Cattolica, tramite il Servizio Linguistico di Ateneo (SeLdA), offre ai propri studenti di tutte le Facolt lopportunit di verificare o acquisire le competenze linguistiche di livello di base e avanzato previste nel proprio percorso formativo. Organizzazione didattica dei corsi di lingua di base Gli studenti che vorranno acquisire le abilit linguistiche tramite il Servizio Linguistico di Ateneo potranno sostenere la prova di idoneit linguistica nelle prime sessioni utili. Per la preparazione della prova di idoneit, il Servizio linguistico di Ateneo organizza corsi semestrali e annuali ripartiti in esercitazioni daula e di laboratorio linguistico fino ad una durata complessiva di 100 ore, a seconda del livello di conoscenza della lingua dello studente accertato dal test di ingresso. Per le lingue inglese e francese, linsegnamento viene impartito in classi parallele e in pi livelli, determinati in base ad un apposito test di ingresso. Per le lingue spagnola e tedesca non previsto il test di ingresso in quanto sussistono solo classi di livello principiante. I principianti assoluti, ossia gli studenti che non hanno mai frequentato corsi per la lingua prescelta, non devono sostenere il test. Obiettivo dei corsi portare gli studenti al livello B1 Soglia definito dal Quadro di Riferimento Europeo delle Lingue come Uso indipendente della lingua1. Taluni certificati linguistici internazionalmente riconosciuti, attestanti un livello pari o superiore al B1, sono riconosciuti come sostitutivi della prova di idoneit SeLdA, se conseguiti entro tre anni dalla data di presentazione agli uffici competenti. Presso la pagina web e le bacheche del SeLdA sono disponibili informazioni pi dettagliate sui certificati riconosciuti dal SeLdA e i livelli corrispondenti.
1

B1 Il parlante in grado di capire i punti essenziali di un discorso, a condizione che venga usata una lingua chiara e standard e che si tratti di argomenti familiari inerenti al lavoro, alla scuola, al tempo libero, ecc. in grado di districarsi nella maggior parte delle situazioni linguistiche riscontrabili in viaggi allestero. in grado di esprimere la sua opinione, su argomenti familiari e inerenti alla sfera dei suoi interessi, in modo semplice e coerente. in grado di riferire unesperienza o un avvenimento, di descrivere un sogno, una speranza o un obiettivo e di fornire ragioni e spiegazioni brevi relative a unidea o a un progetto.

167

Calendario delle lezioni dei corsi di lingua di base

LINGUA

FRANCESE E SPAGNOLA

Livello principianti: Corsi I semestre: dal 24 settembre al 22 dicembre 2012; Corsi II semestre: dal 25 febbraio al 1 giugno 2013 (dal 25 marzo al 6 aprile sospensione per le festivit Pasquali)

LINGUA

INGLESE E TEDESCA

Livello elementare/principianti: Corsi I semestre: dal 1 ottobre al 15 dicembre 2012; Corsi II semestre: dal 25 febbraio al 25 maggio 2013 (dal 25 marzo al 6 aprile sospensione per le festivit Pasquali)

TUTTE

LE LINGUE

Livello pre-intermedio (inglese), falsi principianti (francese) e intermedio (tutte le lingue) : Corsi I semestre: dal 1 ottobre al 15 dicembre 2012; Corsi II semestre: dal 25 febbraio al 25 maggio 2013 (dal 25 marzo al 6 aprile sospensione per le festivit Pasquali) Prove di idoneit Al termine dei corsi di base prevista una verifica di accertamento del livello di competenza linguistica acquisito che prevede una prova scritta che d lammissione alla successiva parte orale. Tali prove hanno valore interno allUniversit: a seconda delle delibere delle Facolt, sostituiscono in genere il primo esame di lingua previsto nei piani di studio, dando diritto allacquisizione dei crediti corrispondenti. Lo studente ha la possibilit di sostenere lorale, previo superamento della parte scritta, fino allultimo appello della sessione in cui stata superata. Aule e laboratori multimediali Le aule utilizzate per i corsi di lingue sono ubicate presso la Sede del SeLdA, in via Morozzo della Rocca 2/A, e sono dotate di moderne attrezzature per linsegnamento linguistico. Presso la stessa sede si trovano i laboratori linguistici, equipaggiati con le pi moderne tecnologie multimediali, destinati alla didattica e allautoapprendimento.

168

Centro per lAutoapprendimento Il Centro per lAutoapprendimento, ubicato al III piano della Sede di Via Morozzo della Rocca, si affianca ed integra le lezioni frontali, consentendo lincremento del numero di ore di esposizione alla lingua. Il Centro offre unampia gamma di strumenti e, soprattutto, un servizio di consulenza linguistica, attraverso il quale lutente viene seguito nelle diverse fasi dellapprendimento, con la finalit di acquisire strategie per imparare in modo autonomo e rendersi responsabile del proprio processo di apprendimento. Per accedere al Centro non necessaria prenotazione. Riferimenti utili Centro per lAutoapprendimento: tel. 02 7234.5745 e-mail: cap.selda@unicatt.it Orario di apertura del Centro per lAutoapprendimento: luned: 9,30 15,30 marted e mercoled: 9,00 17,30 gioved: 9,00 17,00 venerd: 9,00 13,30 Gli orari dei consulenti sono pubblicati nella bacheca del Centro per lAutoapprendimento, Via Morozzo della Rocca, 2/A, III piano e sulla pagina web del SeLdA, allindirizzo http://www.unicatt.it/selda-cap Riferimenti utili Segreteria SeLdA : Via Morozzo della Rocca, 2/A tel. 02 7234.5740 e-mail: selda-mi@unicatt.it Orari Segreteria: 10,00 12,00 (luned, marted, gioved e venerd) 14,30 16,30 (mercoled)

Indirizzo web: http://www.unicattolica.it/selda

169

Programmi dei corsi I programmi dei corsi di lingua straniera di livello base sono consultabili nella sezione del sito web dell'Universit Cattolica dedicata al SeLdA (www.unicatt.it/SeLdA) alla voce di menu "Formazione linguistica di base ". I programmi dei corsi di lingua straniera di livello avanzato sono consultabili accedendo alla sezione del sito web dell'Universit Cattolica: http://programmideicorsi-milano.unicatt.it.

170

NORME AMMINISTRATIVE
NORME PER LIMMATRICOLAZIONE
1. T ITOLI DI
STUDIO RICHIESTI

A norma dellart. 6 del D.M. n. 270/2004, possono immatricolarsi ai corsi di laurea istituiti presso lUniversit Cattolica del Sacro Cuore: i diplomati di scuola secondaria superiore (quinquennale o quadriennale: diplomi conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore). Per i diplomati quadriennali, ad eccezione di coloro che provengono dai licei artistici per i quali resta confermata la validit dei corsi integrativi, lUniversit provvede alla definizione di un debito formativo corrispondente alle minori conoscenze conseguenti alla mancata frequenza dellanno integrativo, in passato disponibile per i diplomati quadriennali, il cui assolvimento dovr completarsi da parte dello studente di norma entro il primo anno di corso. i possessori di titolo di studio conseguito allestero, riconosciuto idoneo per lammissione alle universit italiane secondo le disposizioni emanate per ogni anno accademico dal Ministero dellUniversit e della Ricerca di concerto con i Ministeri degli Affari Esteri e dellInterno. Gli studenti possessori di titolo di studio estero interessati allimmatricolazione dovranno rivolgersi alla Segreteria dedicata in ciascuna Sede.
2. MODALIT
E DOCUMENTI

Gli studenti che intendono iscriversi per la prima volta allUniversit Cattolica devono anzitutto prendere visione dellapposito bando Norme per lammissione al primo anno dei corsi di laurea in distribuzione: per Milano presso la sede di Largo Gemelli 1, per Brescia presso la sede di Via Trieste 17, per Piacenza presso la sede di Via Emilia Parmense 84, per Cremona presso la sede di Via Milano 24, a partire dal mese di giugno. In tale documento vengono precisati i corsi di studio per i quali prevista una prova di ammissione e i corsi di studio per i quali fissato un numero programmato senza prova di ammissione, nonch i termini iniziali e finali per limmatricolazione. Il documento da presentare per limmatricolazione la domanda di immatricolazione (nella domanda lo studente deve tra laltro autocertificare il possesso del titolo di studio valido per laccesso allUniversit, il voto e lIstituto presso il quale il titolo di studio stato conseguito. Si consiglia allo studente di produrre 171

un certificato dellIstituto di provenienza onde evitare incertezze, imprecisioni od errori circa lesatta denominazione dellIstituto e del diploma conseguito. Qualora la Segreteria verifichi la non rispondenza al vero di quanto autocertificato limmatricolazione sar considerata nulla). La domanda include: 1. Ricevuta originale (in visione) dellavvenuto versamento della prima rata delle tasse universitarie. 2. Due fotografie recenti formato tessera (a colori, gi ritagliate di cui una applicata al modulo di richiesta del badge-tesserino magnetico). 3. Fotocopie del documento didentit e del codice fiscale. 4. Certificato di battesimo. 5. Dichiarazione relativa ai redditi dello studente e dei familiari. 6. Stato di famiglia o autocertificazione. 7. Immatricolati alla Facolt di Scienze linguistiche e letterature straniere: questionari riservati a coloro che intendono accedere agli insegnamenti di lingua inglese, spagnola e tedesca e russa. 8. Sacerdoti e Religiosi: dichiarazione con la quale lOrdinario o il loro Superiore li autorizza ad immatricolarsi allUniversit (lautorizzazione scritta verr vistata dallAssistente Ecclesiastico Generale dellUniversit Cattolica o da un suo delegato). 9. Cittadini extracomunitari: permesso di soggiorno (ovvero ricevuta attestante lavvenuta presentazione di richiesta del permesso di soggiorno) in visione. Conclusa limmatricolazione vengono rilasciati allo studente il Libretto di iscrizione e il tesserino magnetico con codice personale. Il libretto contiene i dati relativi alla carriera scolastica dello studente, per cui lo studente passibile di sanzioni disciplinari ove ne alteri o ne falsifichi le scritturazioni. necessario, in caso di smarrimento, presentare denuncia allautorit di Polizia Giudiziaria ovvero dichiarazione sostitutiva dellatto di notoriet. Lo studente che ha ottenuto liscrizione ad un anno di corso universitario non ha diritto alla restituzione delle tasse e contributi pagati.
3. VALUTAZIONE DELLA PREPARAZIONE INIZIALE

Per affrontare al meglio i corsi universitari scelti, a coloro che si immatricolano al primo anno dei diversi corsi di laurea triennale e magistrale a ciclo unico sar valutato il livello della propria preparazione iniziale. Questa valutazione, che non costituisce un vincolo allaccesso o alla frequenza dei corsi bens unopportunit, verr erogata, fatta eccezione per i corsi che prevedono una prova di ammissione, in un momento successivo allimmatricolazione. Si tratta di una verifica su predefinite aree tematiche (a titolo esemplificativo le aree della lingua italiana e della cultura generale e delle conoscenze storiche),

172

diversificate in base alla Facolt prescelta, riguardo a conoscenze che si attendono qualunque sia il diploma conseguito nella Scuola secondaria superiore di provenienza.
4. NORME
PARTICOLARI PER DETERMINATE CATEGORIE DI STUDENTI

(*)

(*) Lammissione di studenti con titolo di studio estero regolata da specifica normativa ministeriale, disponibile presso lInternational Admissions Office.

STUDENTI

CITTADINI ITALIANI E COMUNITARI IN POSSESSO DI UN TITOLO ESTERO CONSE -

GUITO FUORI DAL TERRITORIO NAZIONALE

I cittadini italiani in possesso di titoli esteri conseguiti al di fuori del territorio nazionale e che consentano limmatricolazione alle Universit italiane devono presentare la domanda di iscrizione allInternational Admissions Office osservando scadenze e criteri di ammissione stabiliti per il corso di laurea di interesse, allegando i seguenti documenti: 1. In visione un valido documento di identit personale. 2. Domanda di immatricolazione indirizzata al Rettore: essa dovr contenere i dati anagrafici e quelli relativi alla residenza e al recapito allestero e in Italia, necessari, questi ultimi, per eventuali comunicazioni dellUniversit. 3. Titolo finale di Scuola Secondaria Superiore debitamente perfezionato dalla Rappresentanza diplomatica italiana allestero competente per territorio. Il titolo dovr essere munito di: traduzione autenticata dalla Rappresentanza consolare o diplomatica italiana competente per territorio; dichiarazione di valore in loco; trattasi di apposita Dichiarazione, rilasciata dalla Rappresentanza consolare o diplomatica italiana competente per territorio nella quale dovr essere indicato: * se il Titolo di Scuola Secondaria Superiore posseduto consenta - o non consenta -, nellOrdinamento Scolastico dal quale stato rilasciato, liscrizione alla Facolt e Corso di Laurea richiesti dallo studente; * a quali condizioni tale iscrizione sia consentita (esempio: con o senza esame di ammissione; sulla base di un punteggio minimo di tale diploma; ecc.). legalizzazione (per i paesi per i quali, secondo le indicazioni della stessa Rappresentanza consolare o diplomatica, prevista) o riferimento di Legge in base al quale il documento risulta essere esente da legalizzazione. Qualora lo studente al momento della presentazione della domanda non sia ancora in possesso del diploma originale di maturit, dovr essere presentata la relativa attestazione sostitutiva a tutti gli effetti di legge. 4. Certificazione Consolare attestante leffettivo compimento degli studi in Istituzioni Scolastiche situate allestero. 173

Il punto 5, interessa esclusivamente coloro che chiedono limmatricolazione ad anno successivo al primo, o ammissione a laurea magistrale.

5. Certificati (corredati degli eventuali titoli accademici intermedi e/o finali gi conseguiti) comprovanti gli studi compiuti e contenenti: durata in anni, programmi dei corsi seguiti, durata annuale di tali corsi espressa in ore, indicazione dei voti e dei crediti formativi universitari riportati negli esami di profitto e nellesame di laurea presso Universit straniere, muniti di: traduzione autenticata dalla Rappresentanza consolare o diplomatica italiana competente per territorio; dichiarazione di valore (trattasi di apposita Dichiarazione, rilasciata dalla Rappresentanza consolare o diplomatica italiana competente per territorio, nella quale dovr essere indicato se gli studi effettuati e gli eventuali titoli conseguiti siano o meno di livello universitario); legalizzazione (per i Paesi per i quali, secondo le indicazioni della stessa Rappresentanza consolare o diplomatica, prevista) o riferimento di Legge in base al quale il documento risulta essere esente da legalizzazione. Dovr, anche, essere espressamente precisato se lUniversit - o lIstituto Superiore - presso la quale gli studi sono stati compiuti, sia legalmente riconosciuta. STUDENTI CITTADINI STRANIERI (NON COMUNITARI ) Si invitano gli studenti Cittadini Stranieri interessati a richiedere allInternational Admissions Office di ciascuna Sede dellUniversit Cattolica le relative informazioni. Si evidenzia, altres, che la specifica normativa si pu trovare affissa allAlbo delle informazioni generali dellInternational Admissions Office e sul sito web dellAteneo. STUDENTI GI IN POSSESSO DI ALTRE LAUREE ITALIANE Gli studenti che si propongono di conseguire una seconda laurea di pari livello dellordinamento italiano sono tenuti ad utilizzare la procedura informatica disponibile sul sito internet dellAteneo nella sezione dedicata. Gli studenti interessati sono altres invitati a consultare gli avvisi esposti agli albi di Facolt e sul sito internet dellAteneo per verificare le scadenze di presentazione della documentazione necessaria alle Segreterie di competenza.

PRATICHE AMMINISTRATIVE
Premessa: per Segreteria si intende il Polo Studenti per la sede di Milano e le Segreterie di Facolt per le sedi di Brescia e Piacenza/Cremona. ISCRIZIONE AD ANNI DI CORSO /RIPETENTI O FUORI CORSO SUCCESSIVI AL PRIMO La modalit di iscrizione automatica: ogni studente gi immatricolato presso 174

lUniversit Cattolica e regolarmente iscritto riceve - entro il mese di agosto presso la propria residenza: 1) dalla Banca il bollettino della prima rata proponente liscrizione al nuovo anno accademico; 2) dallUniversit la normativa tasse e contributi universitari e la modulistica per la compilazione dei redditi del nucleo familiare. N.B.: Se, per eventuali disguidi, lo studente non entrato in possesso entro la terza settimana di settembre del bollettino tasse, lo stesso tenuto a scaricarne una copia via web dalla pagina personale dello studente ICatt, ovvero a richiederne tempestivamente uno sostitutivo alla Segreteria. Per ottenere liscrizione allanno successivo lo studente deve effettuare il versamento di tale prima rata : lavvenuto versamento della prima rata costituisce definitiva manifestazione di volont di iscriversi al nuovo anno accademico, liscrizione cos immediatamente perfezionata alla data del versamento (vedere il successivo punto relativamente al rispetto delle scadenze). Laggiornamento degli archivi informatici avviene non appena lUniversit riceve notizia dellavvenuto pagamento tramite il circuito bancario. Pertanto possono essere necessari alcuni giorni dopo il versamento prima di ottenere la registrazione dellavvenuta iscrizione allanno accademico. Qualora lo studente, in via eccezionale, necessiti del certificato di iscrizione con un maggior anticipo deve presentarsi in Segreteria esibendo la ricevuta della prima rata. N.B. considerato che lavvenuto pagamento della prima rata produce immediatamente gli effetti delliscrizione, non in nessun caso rimborsabile (art. 4, comma 8, Titolo I Norme generali del Regolamento Didattico dellUniversit Cattolica e art. 27 del Regolamento Studenti, approvato con R.D. 4 giugno 1938, n. 1269). Rimane un solo adempimento a carico degli studenti iscritti ai corsi di laurea soggetti a tasse e contributi universitari il cui importo dipende dal reddito: devono consegnare alla Segreteria, secondo le modalit previste dalla Normativa generale per la determinazione delle tasse e contributi universitari, la busta contenente la modulistica relativa ai redditi del nucleo familiare, modulistica necessaria per determinare limporto della seconda e terza rata delle tasse e contributi universitari. La modulistica va depositata - debitamente sottoscritta - negli appositi raccoglitori situati presso latrio della propria Segreteria e accessibili dalle ore 8.00 alle ore 19.00 da luned a venerd e dalle ore 8.00 alle ore 13.00 il sabato, di norma, entro la data di inizio delle lezioni prevista per ciascun corso di laurea ovvero entro la scadenza indicata con avvisi agli albi. Oltre tale data si incorre nella mora per ritardata consegna atti amministrativi. Se il ritardo eccessivo, tale da impedire la spedizione per tempo al recapito dello studente delle rate successive alla prima lo studente tenuto a scaricarne una copia via web dalla pagina personale dello studente I-Catt , ovvero a richiederne tempestivamente una sostitutiva della seconda e/o terza rata alla Segreteria al fine di non incorrere anche nella mora per ritardato pagamento delle rate stesse. 175

RISPETTO DELLE SCADENZE PER LISCRIZIONE AD ANNI SUCCESSIVI Fatte salve le seguenti avvertenze, lo studente che intende iscriversi al nuovo anno accademico tenuto ad effettuare il versamento entro la scadenza indicata sul bollettino. Se il versamento avvenuto entro i termini indicati sul bollettino lo studente verr collocato automaticamente per il nuovo anno accademico allanno di corso (o ripetente o fuori corso, come indicato sul bollettino) nella posizione di REGOLARE. Se lo studente intende variare liscrizione proposta (ad esempio da fuori corso a ripetente oppure chiedere il passaggio ad altro corso di laurea) deve necessariamente presentarsi in Segreteria. Se lo studente si iscrive ad anno successivo al primo ed il versamento avvenuto in ritardo ma non oltre il 31 dicembre lo studente verr collocato nella posizione di corso in debito di indennit di mora (scaricabile via web dalla pagina personale dello studente I-Catt). In tal caso lo studente tenuto a presentarsi in Segreteria per la procedura di regolarizzazione (e per consegnare direttamente allo sportello la busta contenente la modulistica relativa al reddito del nucleo familiare se iscritto a corso di laurea che prevede tasse e contributi variabili in base al reddito). N.B. Un eccessivo ritardo impedisce la presentazione del piano di studi con conseguente assegnazione di un piano di studio dufficio non modificabile. Per ulteriori ritardi consentita esclusivamente liscrizione fuori corso e lo studente deve presentarsi in Segreteria. STUDENTI RIPETENTI Gli studenti che abbiano seguito il corso di studi, cui sono iscritti, per lintera sua durata senza essersi iscritti a tutti gli insegnamenti previsti dal piano degli studi o senza aver ottenuto le relative attestazioni di frequenza, qualora la frequenza sia espressamente richiesta, devono iscriversi come ripetenti per gli insegnamenti mancanti di iscrizione o di frequenza. Gli studenti che, pur avendo completato la durata normale del corso di studi, intendano modificare il piano di studio mediante inserimento di nuovi insegnamenti cui mai avevano preso iscrizione, devono iscriversi come ripetenti. Il Consiglio della struttura didattica competente pu stabilire casi in cui sia necessario prendere iscrizione come ripetente anche a un anno di corso intermedio. STUDENTI FUORI CORSO Sono iscritti come fuori corso, salvo che sia diversamente disposto dai singoli ordinamenti didattici: a. gli studenti che siano stati iscritti e abbiano frequentato tutti gli insegnamenti richiesti per lintero corso di studi finch non conseguano il titolo accademico; 176

b. gli studenti che, essendo stati iscritti a un anno del proprio corso di studi e avendo frequentato i relativi insegnamenti, non abbiano superato gli esami obbligatoriamente richiesti per il passaggio allanno di corso successivo, finch non superino detti esami ovvero non abbiano acquisito il numero minimo di crediti prescritto; c. gli studenti che, essendo stati iscritti a un anno del proprio corso di studi ed essendo in possesso dei requisiti necessari per potersi iscrivere allanno successivo, non abbiano chiesto entro i termini liscrizione in corso, od ottenuto tale iscrizione. Il Rettore pu concedere liscrizione fuori corso ad anno intermedio su richiesta dello studente motivata da gravi e fondati motivi. PIANI DI STUDIO Il termine ultimo (salvo i corsi di laurea per i quali gli avvisi agli Albi prevedono una scadenza anticipata ovvero eccezionali proroghe) per la presentazione da parte degli studenti dei piani di studio individuali, fissato al 31 ottobre. Per ritardi contenuti entro sette giorni dalla scadenza potr essere presentato il piano di studio, previo pagamento della prevista indennit di mora (per limporto si veda Diritti di Segreteria, indennit di mora e rimborsi di spese varie della Normativa tasse ). In caso di ritardo superiore sar assegnato un piano di studio dufficio non modificabile. E SAMI DI PROFITTO Norme generali Lo studente tenuto a conoscere le norme relative al piano di studio del proprio corso di laurea ed quindi responsabile dellannullamento degli esami che siano sostenuti in violazione delle norme stesse. Onde evitare lannullamento di esami sostenuti, si ricorda agli studenti che non possibile liscrizione ad esami relativi ad insegnamenti sostituiti nel piano di studi e che lordine di propedeuticit tra le singole annualit di corsi pluriennali o tra lesame propedeutico rispetto al progredito o superiore fissato per sostenere gli esami rigido e tassativo. Qualsiasi infrazione alle disposizioni in materia di esami comporter lannullamento della prova desame. Lesame annullato dovr essere ripetuto. Il voto assegnato dalla Commissione esaminatrice non pu essere successivamente modificato: il voto definitivo. Un esame verbalizzato con esito positivo non pu essere ripetuto (ex art. 6 comma 6, Titolo I Norme generali del Regolamento didattico di Ateneo). Lo studente ammesso agli esami di profitto solo se in regola: a) con la presentazione del piano studi; b) con il pagamento delle tasse e contributi; c) con liscrizione agli esami secondo le modalit di seguito indicate. 177

Modalit di iscrizione agli esami Liscrizione avviene mediante video-terminali (UC Point) self-service il cui uso intuitivo e guidato (ovvero attraverso lequivalente funzione via web dalla pagina personale dello studente I-Catt). Liscrizione agli esami deve essere effettuata non oltre il sesto giorno di calendario che precede lappello. Non ammessa liscrizione contemporanea a pi appelli dello stesso esame. Anche lannullamento delliscrizione, per ragioni di vario ordine deve essere fatto entro il sesto giorno che precede la data di inizio dellappello. Lo spostamento delliscrizione ad un esame, da un appello ad altro successivo, pu avvenire soltanto se si prima provveduto ad annullare liscrizione allappello che si intende lasciare. Se scaduto il termine per iscriversi ad un appello, non pi possibile annullare leventuale iscrizione effettuata e si deve attendere il giorno dopo lappello scaduto per poter effettuare liscrizione al successivo. N.B.: Non potr essere ammesso allesame lo studente che: - non ha provveduto ad iscriversi allappello entro i termini previsti; - pur essendosi iscritto allappello non si presenti allesame munito del regolare statino, del libretto universitario e di un documento didentit in corso di validit. PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA/ MAGISTRALE La prova finale per il conseguimento della laurea, consiste nello svolgimento e nella discussione di una dissertazione scritta svolta su un tema precedentemente concordato col professore della materia. Per essere ammesso alla prova finale, lo studente deve provvedere, nellordine ai seguenti adempimenti: a. Presentare alla Segreteria entro i termini indicati dagli appositi avvisi agli Albi e sul sito internet dellU.C.: modulo fornito dalla Segreteria o stampato dalla pagina web di ciascuna Facolt per ottenere lapprovazione dellargomento prescelto per la dissertazione scritta. Lo studente deve: * far firmare il modulo dal professore sotto la cui direzione intende svolgere il lavoro; * recarsi presso una stazione UC Point ovvero via web dalla pagina personale dello studente I-Catt ed eseguire loperazione Presentazione del titolo della tesi (linserimento dei dati guidato dallapposito dialogo selfservice); * presentare il modulo in Segreteria.

178

Ogni ritardo comporta il rinvio della tesi al successivo appello. Con la sola operazione self-service, non seguita dalla consegna in Segreteria del modulo, non verr in alcun modo considerato adempiuto il previsto deposito del titolo della tesi. b. Presentare alla Segreteria domanda di ammissione alla prova finale per il conseguimento della laurea su modulo ottenibile e da compilarsi operando presso una stazione UC Point ovvero attraverso lequivalente funzione presente nella pagina personale dello studente I-Catt. Tale domanda potr essere presentata a condizione che il numero di esami e/o il numero di CFU a debito non sia superiore a quello stabilito da ciascuna Facolt. Sulla domanda riportata la dichiarazione di avanzata elaborazione della dissertazione che deve essere firmata dal professore, sotto la cui direzione la stessa stata svolta, la dichiarazione relativa alla conformit tra il testo presentato su supporto cartaceo e quello fotografico su microfiche e la dichiarazione degli esami/attivit formative a debito, compresi eventuali esami soprannumerari. Qualora, per qualsiasi motivo, il titolo della tesi sia stato modificato, il professore dovr formalmente confermare tale modifica sulla domanda di ammissione alla prova finale per il conseguimento della laurea. c. La domanda di ammissione alla prova finale per il conseguimento della laurea, provvista di marca da bollo del valore vigente, dovr essere consegnata in Segreteria entro i termini indicati dagli appositi avvisi agli albi e sul sito internet, previa esibizione della ricevuta del versamento del bollettino relativo alle spese per il rilascio del diploma di laurea e per il contributo laureandi. Leventuale impossibilit a sostenere lesame di laurea nellappello richiesto NON implica la perdita della somma versata tramite il pagamento del bollettino del contributo laureandi. Tale somma verr considerata valida alla presentazione della successiva domanda di laurea e verr detratta dal pagamento del relativo contributo laureandi. d. Entro le date previste dallo scadenzario, esposto agli Albi e pubblicate sulla pagina web di ciascuna Facolt, il laureando dovr consegnare due copie della dissertazione - una per il Relatore e una per il Correlatore - dattiloscritte e rilegate a libro, secondo le modalit previste dalla Facolt e indicate tramite appositi avvisi affissi agli Albi e pubblicate sulla pagina web. e. Presentare alla Segreteria il modulo Dichiarazione di avvenuta consegna della tesi al relatore e al correlatore munito della firma del Relatore e del Correlatore, il modulo di dichiarazione di regolarit adempimenti con Biblioteca ed EDUCatt, accompagnati da due copie (entrambi su supporto fotografico microfiche) della tesi. 179

Le due copie delle microfiche sono destinate rispettivamente allArchivio ufficiale studenti e alla Biblioteca. Le microfiche dovranno essere in formato normalizzato UNI A6 (105x148 mm); ogni microfiche dovr essere composta da 98 fotogrammi (ogni fotogramma dovr riprodurre una pagina). Nella parte superiore della microfiche dovr essere riservato un apposito spazio nel quale dovranno apparire i seguenti dati, leggibili a occhio nudo, nellesatto ordine indicato: 1. cognome, nome, numero di matricola; 2. Facolt e corso di laurea, 3. cognome, nome del Relatore; 4. titolo della tesi. Se la tesi si estende su pi microfiche le stesse devono essere numerate. Eventuali parti della tesi non riproducibili su microfiche devono essere allegate a parte. Attenzione: non sono assolutamente ammesse tesi riprodotte in jacket. f. Lo studente ricever la convocazione alla prova finale esclusivamente tramite la propria pagina personale I-Catt in tempo utile e comunque non oltre il 10 giorno antecedente alla seduta di laurea. Lelenco degli ammessi alla prova finale con il correlatore assegnato sar affisso agli albi di facolt o presso la Segreteria. Avvertenze 1. Nessun laureando potr essere ammesso allesame di laurea se non avr rispettato le date di scadenza esposte agli Albi di Facolt e pubblicate sulla pagina web di ciascuna Facolt. 2. I laureandi devono aver sostenuto e verbalizzato tutti gli esami almeno una settimana prima dellinizio della sessione di laurea. 3. I laureandi hanno lobbligo di avvertire tempestivamente il Professore relatore della tesi e la Segreteria qualora, per qualsiasi motivo, si verificasse limpossibilit a laurearsi nellappello per il quale hanno presentato domanda e, in tal caso, dovranno ripresentare successivamente una nuova domanda di ammissione allesame di laurea. 4. I laureandi devono tassativamente consegnare il libretto di iscrizione al personale addetto prima dellinizio della prova finale. 5. I laureandi che necessitano di un personal computer e/o di un proiettore da utilizzare durante la discussione dovranno compilare e consegnare alla Bidelleria il modulo richiesta attrezzature informatiche disponibile presso la propria Segreteria o sulla pagina web della propria Facolt. PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA TRIENNALE . Lordinamento didattico di ciascun corso di laurea prevede diverse possibili modalit di svolgimento dellesame di laurea. La struttura didattica competente definisce la modalit da adottare per ciascun corso di studio (vedere in proposito

180

gli avvisi agli Albi di Facolt e le indicazioni contenute nella Guida di Facolt). La procedura prevista rimane attualmente simile a quella descritta per i corsi di laurea specialistici/magistrali con le seguenti differenze : 1. si tratta di un elaborato su un argomento di norma concordato con un docente di riferimento; 2. limpegno richiesto per tale relazione inferiore a quello richiesto per una tradizionale tesi di laurea (limpegno proporzionale al numero di crediti formativi universitari attribuito alla prova finale nellordinamento didattico del proprio corso di laurea). Di conseguenza lelaborato avr una limitata estensione; 3. il titolo dellargomento dellelaborato finale deve essere ottenuto secondo le modalit stabilite dal Consiglio di Facolt (assegnazione diretta da parte del docente, acquisizione tramite sportello tesi nelle diverse forme disponibili, altro) in tempo utile per lo svolgimento ed il completamento dellelaborato entro la scadenza prevista per la presentazione della domanda di ammissione alla prova finale per il conseguimento della laurea. Tale scadenza sar pubblicata agli Albi e sulla pagina web di ciascuna Facolt per ciascuna sessione di riferimento; 4. la domanda di ammissione alla prova finale per il conseguimento della laurea deve essere presentata non meno di 45 giorni dallinizio della sessione prescelta. La citata domanda potr essere presentata a condizione che il numero di esami e/o il numero di CFU a debito non sia superiore a quello stabilito da ciascuna Facolt; 5. sono di norma necessarie una copia cartacea da consegnare al docente di riferimento pi una copia microfiche da consegnare - secondo le modalit e le scadenze previste dalla Facolt e indicate tramite appositi avvisi affissi agli Albi di Facolt e pubblicate sulla pagina web di ciascuna Facolt unitamente al modulo di avvenuta consegna sottoscritto dal docente di riferimento e al modulo di dichiarazione di regolarit adempimenti con Biblioteca ed EDUCatt. E SAMI DI LAUREA RELATIVI AI CORSI DI STUDIO PRECEDENTI ALLENTRATA IN VIGORE DEL D.M. 3 NOVEMBRE 1999, N. 509 La procedura prevista sostanzialmente analoga a quella descritta per la prova finale per il conseguimento della laurea specialistica/magistrale salvo diverse indicazioni esposte agli Albi di Facolt e/o pubblicate sulla Guida di Facolt. Anche per gli esami di laurea dei corsi quadriennali/quinquennali, antecedenti lordinamento di cui al D.M. 509/99, la domanda di ammissione alla prova finale potr essere presentata a condizione che il numero di esami a debito non sia superiore a quello stabilito da ciascuna Facolt.

181

AVVERTENZE PER I LAUREANDI NEGLI APPELLI DELLA SESSIONE STRAORDINARIA Lo studente che conclude gli studi negli appelli di laurea della sessione straordinaria (dal 5 novembre al 30 aprile), tenuto al pagamento di un contributo di funzionamento proporzionale al ritardo accumulato rispetto alla conclusione dellanno accademico al quale il medesimo risulta regolarmente iscritto. Il citato contributo non dovuto per gli studenti che conseguendo la laurea triennale nella suddetta sessione straordinaria prendono immediatamente iscrizione al biennio magistrale. CESSAZIONE DELLA QUALIT DI STUDENTE Gli studenti hanno facolt di rinunciare agli studi intrapresi senza obbligo di pagare le tasse scolastiche e contributi arretrati di cui siano eventualmente in difetto. La rinuncia deve essere manifestata con atto scritto in modo chiaro ed esplicito senza lapposizione sulla medesima di condizioni, termini e clausole che ne limitino lefficacia. A coloro che hanno rinunciato agli studi potranno essere rilasciati certificati relativamente alla carriera scolastica precedentemente percorsa in condizione di regolarit amministrativa. Non possono prendere iscrizione a un nuovo anno accademico e, pertanto, cessano dalla qualit di studente, gli studenti che non abbiano preso regolare iscrizione per cinque anni accademici consecutivi o gli studenti che, trascorsa la durata normale del corso di studi, non abbiano superato esami per cinque anni accademici consecutivi. La predetta disposizione non si applica agli studenti che debbano sostenere solo lesame di laurea ovvero che abbiano conseguito tutti i crediti a eccezione di quelli previsti per la prova finale. PASSAGGIO AD ALTRO CORSO DI LAUREA Gli studenti che intendano passare ad altro corso di laurea della stessa o di altra Facolt dellUniversit Cattolica sono tenuti ad utilizzare la procedura informatica disponibile sul sito internet dellAteneo nella sezione dedicata. Gli studenti interessati sono altres invitati a consultare gli avvisi esposti agli albi di Facolt e sul sito internet dellAteneo per verificare le scadenze di presentazione della documentazione necessaria alle Segreterie di competenza. TRASFERIMENTI Trasferimento ad altra Universit Lo studente regolarmente iscritto pu trasferirsi ad altra Universit, previa consultazione dellordinamento degli studi della medesima, dal 15 luglio al 31 ottobre (salvo scadenza finale anteriore al 31 ottobre per disposizioni dellUniversit di destinazione) presentando alla Segreteria apposita domanda. 182

Lo studente che richiede il trasferimento ad altro Ateneo oltre il termine fissato dalla normativa e comunque non oltre il 31 dicembre tenuto al pagamento di un contributo di funzionamento direttamente proporzionale al ritardo di presentazione dellistanza. Il trasferimento non potr comunque avvenire in assenza del nulla osta dellUniversit di destinazione. Per ottenere il trasferimento lo studente deve previamente: verificare presso una stazione UC Point, la propria carriera scolastica con la funzione visualizzazione carriera e segnalare alla Segreteria eventuali rettifiche o completamento di dati; ottenere dalla stazione UC-Point il modulo di autocertificazione degli esami superati. Alla domanda, cui va applicata marca da bollo secondo valore vigente, devono essere allegati: * libretto di iscrizione; * badge magnetico; * il modulo di autocertificazione degli esami superati ottenuto via UC Point; * dichiarazione su apposito modulo (da ritirare in Segreteria o da scaricare dal sito Internet), di: non avere libri presi a prestito dalla Biblioteca dellUniversit e dal Servizio Prestito libri di EDUCatt (Ente per il Diritto allo Studio Universitario dellUniversit Cattolica); non avere pendenze con lUfficio Assistenza di EDUCatt (Ente per il Diritto allo Studio Universitario dellUniversit Cattolica) es. pagamento retta Collegio, restituzione rate assegno di studio universitario, restituzione prestito donore, ecc.; * quietanza dellavvenuto versamento del diritto di segreteria previsto. A partire dalla data di presentazione della domanda di trasferimento non pi consentito sostenere alcun esame . Gli studenti trasferiti ad altra Universit, non possono far ritorno allUniversit Cattolica prima che sia trascorso un anno accademico dalla data del trasferimento. Gli studenti che ottengono lautorizzazione a ritornare allUniversit Cattolica sono ammessi allanno di corso in cui danno diritto gli esami superati indipendentemente dalliscrizione ottenuta precedentemente. Saranno tenuti inoltre a superare quelle ulteriori prove integrative che il Consiglio della Facolt competente ritenesse necessarie per adeguare la loro preparazione a quella degli studenti dellUniversit Cattolica. Trasferimento da altra Universit Gli studenti gi iscritti ad altra Universit che intendono immatricolarsi allUniversit Cattolica sono tenuti ad utilizzare la procedura informatica disponibile sul sito internet dellAteneo nella sezione dedicata. Gli studenti interessati sono 183

altres invitati a consultare gli avvisi esposti agli albi di Facolt e sul sito internet dellAteneo per verificare le scadenze di presentazione della documentazione necessaria alle Segreterie di competenza. Lo studente in ogni caso tenuto a presentare richiesta di trasferimento allUniversit di provenienza o presentare alla stessa domanda di rinuncia agli studi. DEFINIZIONE
DELLA REGOLARIT AMMINISTRATIVA AI FINI DELL ACCOGLIMENTO DELLA

DOMANDA DI PASSAGGIO INTERNO AD ALTRO CORSO DI LAUREA O DI TRASFERIMENTO AD ALTRO ATENEO

Lo studente soddisfa il requisito di regolarit amministrativa se si trova in una delle seguenti situazioni: ha rinnovato liscrizione al nuovo anno accademico (condizione che si verifica con lavvenuto versamento della prima rata) essendo in regola per gli anni accademici precedenti (questi ultimi anche attraverso la tassa di ricognizione studi qualora si sia verificato un periodo di uno o pi anni accademici di interruzione degli studi cfr. Tasse e Contributi); pur non avendo ancora rinnovato liscrizione al nuovo anno accademico, in regola rispetto allanno accademico che volge al termine e presenta domanda di passaggio o trasferimento entro i termini stabiliti da ciascuna Facolt e comunque entro il 31 ottobre. Iscrizione a corsi singoli Ai sensi dellart. 11 del Regolamento didattico di Ateneo, possono ottenere, previa autorizzazione della struttura didattica competente, liscrizione ai corsi singoli e sostenere gli esami relativi a tali corsi entro gli appelli dellanno accademico di rispettiva frequenza: a. gli studenti iscritti ad altre universit autorizzati dallAteneo di appartenenza e, se cittadini stranieri nel rispetto della normativa e procedure vigenti; b. i laureati interessati a completare il curriculum formativo seguito; c. altri soggetti interessati. dovuta una tassa di iscrizione pi un contributo per ciascun corso (cfr. Normativa generale tasse e contributi universitari). I soggetti di cui sopra possono iscriversi a corsi singoli corrispondenti a un numero di crediti formativi universitari stabilito dal Consiglio della struttura didattica competente e, di norma, non superiore a 30 per anno accademico, per non pi di due anni accademici; eventuali deroghe sono deliberate, su istanza motivata, dal Consiglio della struttura didattica competente;
La domanda di iscrizione va presentata una sola volta per anno accademico e con riferimento a corsi appartenenti ad una stessa Facolt (o mutuati dalla medesima) presso la Segreteria competente entro la data di inizio delle lezioni.

184

NORME PER
AVVERTENZE

ADEMPIMENTI DI SEGRETERIA

A tutela dei dati personali, si ricorda allo studente che, salvo diverse disposizioni dei paragrafi successivi, per compiere le pratiche scolastiche deve recarsi personalmente agli sportelli della Segreteria competente. Se per gravi motivi lo stesso ne fosse impedito pu, con delega scritta, incaricare unaltra persona oppure fare la richiesta per corrispondenza, nel qual caso lo studente deve indicare la Facolt di appartenenza, il numero di matricola, il recapito e allegare laffrancatura per la raccomandata di risposta. Si ricorda che alcune operazioni relative alle pratiche scolastiche sono previste in modalit self-service presso le postazioni denominate UC Point o via web dalla pagina personale dello studente I-Catt. Lo studente, per espletare le pratiche, invitato a non attendere i giorni vicini alle scadenze relative ai diversi adempimenti. ORARIO DI SEGRETERIA Gli uffici di Segreteria sono aperti al pubblico nei giorni feriali (sabato escluso) secondo lorario indicato presso gli albi di Facolt e sul sito Internet (www.unicatt.it). Gli uffici di Segreteria restano chiusi in occasione della festa del Sacro Cuore, dal 24 al 31 dicembre, due settimane consecutive nel mese di agosto e nella giornata del Venerd Santo. Circa eventuali ulteriori giornate di chiusura verr data idonea comunicazione tramite avvisi esposti agli albi. RECAPITO DELLO STUDENTE PER COMUNICAZIONI VARIE indispensabile che tanto la residenza come il recapito vengano, in caso di successive variazioni, aggiornati tempestivamente: tale aggiornamento deve essere effettuato direttamente a cura dello studente con lapposita funzione self-service presso le stazioni UC-POINT o via web tramite la pagina personale dello studente I-Catt. CERTIFICATI I certificati relativi alla carriera scolastica degli studenti sono rilasciati su istanza, ai sensi della normativa vigente, dalla Segreteria. RILASCIO DEL DIPLOMA DI LAUREA E DI EVENTUALI DUPLICATI Per ottenere il rilascio del diploma originale di laurea occorre attenersi alle indicazioni contenute nella lettera di convocazione allesame di laurea. 185

In caso di smarrimento del diploma originale di laurea linteressato pu richiedere al Rettore, con apposita domanda, soggetta a imposta di bollo, corredata dai documenti comprovanti lo smarrimento (denuncia alle autorit giudiziarie competenti), il duplicato del diploma previo versamento del contributo previsto per il rilascio del medesimo. I diplomi originali vengono recapitati allinteressato presso lindirizzo agli atti dellamministrazione al momento della presentazione della domanda di laurea.

T ASSE E CONTRIBUTI
Le informazioni sulle tasse e sui contributi universitari nonch su agevolazioni economiche sono consultabili attraverso il sito internet dellUniversit Cattolica del Sacro Cuore alla voce tasse e contributi universitari e dalla pagina personale dello studente I-Catt. I prospetti delle tasse e contributi vari sono altres contenuti in un apposito fascicolo. Lo studente che non sia in regola con il pagamento delle tasse e dei contributi e con i documenti prescritti non pu: essere iscritto ad alcun anno di corso, ripetente o fuori corso; essere ammesso agli esami; ottenere il passaggio ad altro corso di laurea/diploma; ottenere il trasferimento ad altra Universit; ottenere certificati discrizione. Lo studente che riprende gli studi dopo averli interrotti per uno o pi anni accademici tenuto a pagare le tasse e i contributi dellanno accademico nel quale riprende gli studi, mentre per gli anni relativi al periodo di interruzione deve soltanto una tassa di ricognizione. Lo studente che, riprendendo gli studi allinizio dellanno accademico, chiede di poter accedere agli appelli di esame del periodo gennaio-aprile, calendarizzati per i frequentanti della.a. precedente, tenuto a versare, inoltre, un contributo aggiuntivo. Lo studente che ha ottenuto liscrizione ad un anno di corso universitario non ha diritto alla restituzione delle tasse e dei contributi pagati (art. 4, comma 8, Titolo I Norme generali del Regolamento Didattico dellUniversit Cattolica e art. 27 del Regolamento Studenti, approvato con R.D. 4 giugno 1938, n. 1269). Di norma il pagamento di tutte le rate deve essere effettuato mediante i bollettini di tipo MAV emessi dalla Banca o attraverso i Bollettini Freccia resi disponibili nella pagina personale dello studente I-Catt quindici giorni prima della scadenza della rata o, in via eccezionale, emessi dalla Segreteria.

186

Solo per gli studenti che si immatricolano al I anno di corso o che si iscrivono a prove di ammissione a corsi di laurea, laddove richieste, esiste la possibilit di pagare gli importi della prima rata e il contributo della prova di ammissione on line con carta di credito dal sito web dellUniversit Cattolica (www.unicatt.it/ immatricolazioni). Non ammesso alcun altro mezzo di pagamento. Gli studenti che si immatricolano al I anno di corso o che si iscrivono a prove di ammissione a corsi di laurea potranno ritirare i bollettini MAV della prima rata e per il contributo per la prova di ammissione presso lArea Matricole dellUniversit oppure scaricarli on line dal sito web dellUniversit Cattolica (www.unicatt.it/immatricolazioni). A tutti gli altri studenti le rate verranno recapitate con congruo anticipo rispetto alla scadenza a mezzo posta tramite bollettini di tipo MAV emessi dalla Banca, altrimenti sar possibile ottenere i Bollettini Freccia resi disponibili nella pagina personale dello studente I-Catt quindici giorni prima della scadenza della rata. dovuta mora per ritardato pagamento delle tasse scolastiche. Ai fini di un eventuale riscontro opportuno che lo studente conservi, fino al termine degli studi, tutte le quietanze del pagamento delle tasse scolastiche.

NORME

DI COMPORTAMENTO

Secondo quanto previsto dallordinamento universitario gli studenti sono tenuti allosservanza di un comportamento non lesivo della dignit e dellonore e non in contrasto con lo spirito dellUniversit Cattolica. In caso di inosservanza lordinamento universitario prevede la possibilit di sanzioni disciplinari di varia entit in relazione alla gravit delle infrazioni (cfr. art. 18 bis - Competenze disciplinari nei riguardi degli studenti , Titolo I Norme generali del regolamento didattico di Ateneo). Leventuale irrogazione di sanzioni disposta dagli organi accademici competenti sulla base di procedimenti che assicurano il diritto di difesa degli interessati in armonia con i principi generali vigenti in materia.

NORME PER MANTENERE LA SICUREZZA IN UNIVERSIT: SICUREZZA, SALUTE E


AMBIENTE

Per quanto riguarda la Sicurezza, la Salute e lAmbiente lUniversit Cattolica del Sacro Cuore ha come obiettivo strategico la salvaguardia dei dipendenti, docenti e non docenti, ricercatori, dottorandi, tirocinanti, borsisti, studenti e visitatori, nonch la tutela degli ambienti e dei beni utilizzati per lo svolgimento delle proprie attivit istituzionali secondo quanto previsto dalla missione dellEnte. 187

Compito di tutti, docenti, studenti e personale amministrativo di collaborare al perseguimento dellobiettivo sopra menzionato, verificando costantemente che siano rispettate le condizioni necessarie al mantenimento della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e che siano conosciute e costantemente applicate le procedure; in caso contrario compito di ognuno comunicare le situazioni di carenza di condizioni sicure o di formazione/informazione alle persone, collaborando con i servizi preposti alla stesura e continuo miglioramento delle prassi e procedure di svolgimento delle attivit istituzionali. Anche gli studenti possono contribuire al miglioramento della sicurezza (in osservanza a quanto stabilito dal D.Lgs. 81/08), con il seguente comportamento: a. osservare le disposizioni e le istruzioni impartite ai fini della protezione collettiva e individuale; b. utilizzare correttamente i macchinari, le apparecchiature, gli utensili, le sostanze e i dispositivi di sicurezza; c. utilizzare in modo appropriato i dispositivi di protezione messi a loro disposizione; d. segnalare immediatamente al personale preposto le deficienze dei mezzi e dispositivi, nonch le altre condizioni di pericolo di cui vengano a conoscenza, adoperandosi direttamente, in caso di emergenza, nellambito delle loro competenze e possibilit, per eliminare o ridurre tali deficienze o pericoli; e. non rimuovere o modificare senza autorizzazione i dispositivi di sicurezza o di segnalazione o di controllo; f. non compiere di propria iniziativa operazioni o manovre che non sono di competenza ovvero che possono compromettere la sicurezza propria o di altre persone; g. nei casi in cui previsto, sottoporsi ai controlli sanitari previsti nei loro confronti; h. contribuire alladempimento di tutti gli obblighi imposti dallautorit competente o comunque necessari per tutelare la sicurezza e la salute in Universit; evitare comportamenti pericolosi per s e per gli altri. Alcuni esempi per concorrere a mantenere condizioni di sicurezza: nei corridoi, sulle scale e negli atri: non correre; non depositare oggetti che possano ingombrare il passaggio; lascia libere le vie di passaggio e le uscite di emergenza; negli istituti, nei laboratori e in biblioteca segui scrupolosamente le indicazioni del personale preposto;

188

prima di utilizzare qualsiasi apparecchio, attrezzatura o altro; leggi le norme duso, le istruzioni e le indicazioni di sicurezza; non utilizzare apparecchiature proprie senza specifica autorizzazione del personale preposto; non svolgere attivit diverse da quelle didattiche o autorizzate; nei luoghi segnalati non fumare o accendere fiamme libere; non accedere ai luoghi ove indicato il divieto di accesso; in caso di emergenza mantieni la calma; segnala immediatamente lemergenza in corso al personale presente e/o ai numeri di telefono indicati; utilizza i dispositivi di protezione antincendio per spegnere un focolaio solo se ragionevolmente sicuro di riuscirvi (focolaio di dimensioni limitate) e assicurati di avere sempre una via di fuga praticabile e sicura in caso di evacuazione (annunciata da un messaggio audio-diffuso) segui le indicazioni fornite dal personale della squadra di emergenza; non usare ascensori; raggiungi al pi presto luoghi aperti a cielo libero seguendo la cartellonistica predisposta; recati al punto di raccolta pi vicino (indicato nelle planimetrie esposte nelledificio); 189

verifica che tutte le persone che erano con te si siano potute mettere in situazione di sicurezza; segnala il caso di uneventuale persona dispersa al personale della squadra di emergenza; In tutte le sedi dellUniversit Cattolica del Sacro Cuore, nei limiti e con le modalit stabilite dalla normativa in materia, vige il divieto di fumo.

Numeri di emergenza Per segnalazioni riguardanti la sicurezza utilizza i seguenti numeri di emergenza: Soccorso Interno di Emergenza 2000 02/72342000 da fuori U.C. o da tel. cellulare. Vigilanza 2262 02/72342262 da fuori U.C. o da tel. cellulare. marco.bolzoni@unicatt.it

Per chiarimenti o approfondimenti contattare: Servizio Prevenzione e Protezione: carlo.testa@unicatt.it

PERSONALE DELLUNIVERSIT
Il personale dellUniversit Cattolica al servizio degli studenti e degli utenti dellAteneo. Il personale si impegna a garantire le migliori condizioni affinch tutti gli utenti possano usufruire nel modo pi proficuo dei servizi e delle strutture dellUniversit. Il personale delle Segreterie, della Biblioteca e della Logistica, nellesercizio delle proprie funzioni nellambito dei locali dellUniversit, autorizzato a far rispettare le disposizioni di utilizzo degli spazi e delle strutture universitarie. Tutto il personale e in particolare gli addetti alla Vigilanza, alla Bidelleria e alla Portineria, in base allart. 47 R.D. 1269/1938, possono esercitare attivit di prevenzione e inibizione di ogni turbamento dellordine interno dellEnte universitario. Nellesercizio di tale attivit redigono un verbale che ha anche rilevanza esterna e pu essere equiparato ai verbali redatti dagli ufficiali ed agenti della Forza Pubblica. 190

Al personale dellUniversit Cattolica non consentito di provvedere in vece altrui alla presentazione di documenti o, comunque, di compiere qualsiasi pratica scolastica presso la Segreteria.

NORME DI

GARANZIA DEL FUNZIONAMENTO DEI SERVIZI ESSENZIALI

(Norme sullesercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali e sulla salvaguardia dei diritti della persona costituzionalmente tutelati leggi n. 146/1990, n. 83/ 2000 e succ. modifiche e integrazioni)

Nellambito dei servizi essenziali dellistruzione universitaria, dovr garantirsi la continuit delle seguenti prestazioni indispensabili per assicurare il rispetto dei valori e dei diritti costituzionalmente tutelati: immatricolazione ed iscrizione ai corsi universitari; prove finali, esami di laurea e di stato; esami conclusivi dei cicli annuali e/o semestrali di istruzione; certificazione per partecipazione a concorsi nei casi di documentata urgenza per scadenza dei termini.

191

SERVIZI DELL UNIVERSIT

PER GLI STUDENTI

Allo studente che si iscrive in Universit Cattolica, oltre alla qualit e alla seriet degli studi, lAteneo, in linea con la propria tradizione di attenzione alla persona, mette a disposizione unampia offerta di servizi e di iniziative culturali e ricreative, in fase di continuo sviluppo e miglioramento. Ci al fine di agevolare lo studente nello svolgimento delle proprie attivit e garantire adeguata assistenza, in particolare, nei momenti pi impegnativi della sua carriera. Polo studenti Dal 6 marzo 2012, nella sede centrale di largo Gemelli a Milano, aperto il Polo studenti, il nuovo spazio unico in cui gli studenti possono trovare risposta a tutti i bisogni dallimmatricolazione alla laurea. Il nome completo, Polo servizio carriera studenti, esprime la novit della struttura: riunire in un solo luogo fisico tutte le attivit che sono state tradizionalmente svolte dalle segreterie di facolt e, soprattutto, creare un servizio che sia in grado di rispondere in modo pi efficiente alle domande degli studenti, accompagnandoli nel loro percorso di studi. Come? Innanzitutto, con lorario continuato e lestensione delle ore di apertura degli sportelli. E poi con un sistema di erogazione ticket e con un software per la gestione mirata delle richieste, che contribuiranno a migliorare i tempi di attesa. Il Polo, infatti, organizzato in quattro aree distinte da quattro diversi colori, che mirano a indirizzare gli studenti in base alle diverse necessit. Primo contatto (area arancio) il punto di accoglienza per ottenere informazioni generali e richiedere la modulistica da compilare. Fornisce risposte su aspetti che riguardano la valutazione della preparazione iniziale e la pagina personale I-Catt. Orienta se sorgono dei dubbi sul servizio di cui si ha bisogno. Offre, infine, informazioni su borse di studio, collegi, ristorazione, centro sanitario e gli altri servizi erogati da EDUCatt. La seconda area gialla e si chiama Carriera studenti: si occupa del percorso universitario dallimmatricolazione alla presentazione del piano di studi. Esami e prova finale (area verde) offre servizi in relazione agli esami di profitto e di laurea. Infine Contributi studenti (area blu) gestisce tutti gli aspetti relativi alla determinazione dei contributi universitari in funzione del reddito e, al momento dellimmatricolazione, consegna il badge e il libretto. Il tutto in uno spazio fisico unico, che non costringe lo studente a spostarsi in uffici dislocati nella sede. Seguendo la segnaletica, laccesso ai servizi avviene ritirando il ticket emesso da uno dei Totem presenti nellarea di Primo contatto. Una novit importante la possibilit di ritirare il numero di prenotazione unora prima dellapertura del servizio, in modo da organizzare al meglio il proprio tempo. Dopo aver inserito e ritirato il badge, il sistema riconosce la facolt e la posizione amministrativa

193

dello studente, personalizzando il servizio offerto. A questo punto il Totem touch screen permette di scegliere con precisione tra le varie opzioni il servizio di cui si ha bisogno. Se la richiesta non comparisse tra quelle evidenziate, basta cliccare altro. Non resta che prendere il ticket con il numero di prenotazione, accomodarsi nellambiente nuovo e confortevole e attendere che il proprio numero appaia sugli schermi, con lindicazione di area e sportello. E, se non si trovasse immediata soluzione allo sportello indicato, si proceder automaticamente a reindirizzare al servizio pi adeguato. Considerata la novit, per ogni dubbio, su polostudenti.unicatt.it online una descrizione delle operazioni che si possono compiere. I-Catt Tra i servizi offerti dallAteneo segnaliamo I-Catt , la pagina personale dello studente, accessibile da qualsiasi postazione pc dellUniversit o da casa. Oltre al trasferimento sul web di tutte le funzionalit UC-Point, la pagina I-Catt riorganizza le informazioni relative alla didattica gi presenti nel sito, in modo profilato sul percorso di studi del singolo studente: orari dei corsi, lezioni sospese, calendario appelli desame, avvisi dei docenti. Da qui sono gestite in maniera innovativa le comunicazioni sia verso lo studente, sia da parte dello studente, che pu porre quesiti e chiedere spiegazioni al servizio coinvolto dal problema in questione e avere una risposta tempestiva e puntuale. Da marzo 2012 I-Catt anche mobile. I-Catt Mobile, lapp gratuita che lAteneo del Sacro Cuore ha sviluppato per i propri studenti delle sedi di Milano, Brescia e Piacenza. La nuova app, che va ad arricchire lofferta di servizi avanzati e a distanza della Cattolica, scaricabile da App Store. I-Catt Mobile costituita da molteplici funzioni. Alcune sono aperte a tutti e offrono una presentazione dellofferta formativa e dei servizi erogati dalle sedi padane dellUniversit Cattolica; altre invece sono profilate e mirate a dare informazioni utili in tempo reale sulla vita universitaria e sul percorso di studio del singolo studente. Attraverso lautenticazione integrata con il portale I-Catt gli studenti potranno infatti consultare lelenco dei propri corsi, il relativo orario e, attraverso la geolocalizzazione, visualizzare su mappa le aule e i principali punti di interesse. Sar inoltre possibile controllare in tempo reale la bacheca Esami del Giorno con lindicazione degli orari e delle aule. La funzione I miei docenti consente di monitorare e visualizzare gli avvisi pubblicati dai professori nella loro pagina personale, mentre Il mio libretto elenca gli esami sostenuti (voto e crediti formativi universitari) con la possibilit di visualizzarne landamento in modalit grafica e di monitorare la media calcolata secondo i criteri delle facolt di appartenenza. La sezione Comunicazioni di I-Catt completamente integrata nellapp rendendo cos possibile, a tutti coloro che sono iscritti in Cattolica, di richiedere infor194

mazioni e salvare nel proprio calendario date ed eventi importanti, come ad esempio gli appelli desame. Sono inoltre disponibili diversi servizi che rendono lapp interessante ed utile anche a chi si avvicina per la prima volta allUniversit Cattolica: come unampia Gallery, ricca di foto dellAteneo e video descrittivi delle proposte formative delle singole facolt, o una specifica sezione dedicata alla presentazione dei Master di primo e secondo livello. Grazie alla funzione My Library poi possibile avere un collegamento diretto con il sistema bibliotecario dellAteneo: lutente pu tranquillamente consultare il catalogo online della Cattolica e verificare la disponibilit di un volume. Aprendo invece Aule informatiche si ha accesso allelenco delle aule Pc con il relativo calendario settimanale di disponibilit per ricerche e approfondimenti. Una vera e propria vetrina degli annunci invece Bacheca alloggi curata da EDUCatt, che presenta online un ampio ventaglio di contatti, indirizzi, abitazioni per tutti coloro che sono alla ricerca di una casa. I-Catt Mobile rappresenta una vera novit nel panorama delle app legate al mondo universitario. A caratterizzare e contraddistinguere I-Catt Mobile la possibilit di una concreta e costante interazione, in tempo reale, tra studente e docente, utente esterno e servizi accademici. Baster infatti, ovunque ci si trovi, dare una rapida occhiata al proprio iPhone per avere la conferma dellorario di una lezione, per conoscere la data del prossimo esame, essere sempre aggiornati sulle comunicazioni dei professori o visualizzare la mappa per raggiungere a colpo sicuro una determinata aula. Dal mese di settembre 2012 I-Catt mobile sar disponibile anche per gli smartphone/tablet con sistema operativo Android. Nel sito web dellUniversit Cattolica (www.unicatt.it) tutti i servizi hanno ampie sezioni a loro dedicate utili per la consultazione. Tra questi, in sintesi, ricordiamo: Orientamento e Tutorato Biblioteca Stage e Placement UCSC International ( programmi di mobilit internazionale per gli studenti) ILAB - Centro per lInnovazione e lo Sviluppo delle Attivit didattiche e tecnologiche dAteneo (corsi ICT e Blackboard) SeLdA - Servizio linguistico dAteneo (corsi di lingua straniera) EDUCatt Ente per il diritto allo studio universitario dellUniversit Cattolica del Sacro Cuore (assistenza sanitaria, servizi di ristorazione, soluzioni abitative, prestito libri) 195

Servizio integrazione studenti con disabilit o con dislessia Centro Pastorale Collaborazione a tempo parziale degli studenti Libreria Vita e pensiero Attivit culturali e ricreative Ufficio rapporti con il pubblico (URP)

196

Finito di stampare nel mese di luglio 2012 presso Litografia Solari S.r.l. - Peschiera Borromeo (MI)

Pubblicazione non destinata alla vendita