Sei sulla pagina 1di 76

STATUTO SOCIALE TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA Art 1 - Denominazione E' costituita la Sociale Societ COOSS Cooperativa MARCHE

per azioni Societ denominata Cooperativa

"Cooperativa

ONLUS

per azioni", in sigla "COOSS MARCHE ONLUS Soc. Coop. p. a.". Alla nonch codice dal Cooperativa le civile Titolo si applicano le leggi dal e, codice speciali VI in Libro materia, V del

disposizioni in VI quanto Libro

previste compatibili V del

Titolo per

quanto non previsto civile, in quanto

compatibili, le disposizioni sulle societ per azioni. Alla alla sociali 142 di Cooperativa Legge e le n. si 381 applicano, dell'8 di inoltre, novembre cui del alla socio le 1991 Legge disposizioni sulle di cui

cooperative

disposizioni della

3 aprile 2001, n. e successive

riforma

figura

lavoratore

modificazioni ed integrazioni. Su deliberazione potr del aderire, Consiglio accettandone di di gli Amministrazione, statuti, ad una la o

Cooperativa pi e del delle tutela Lavoro

Associazioni del e movimento della

nazionali

rappresentanza, riconosciute ed dal

assistenza Ministero

cooperativo

Previdenza e

sociale nel

ai relativi organismi cui territorio ha la

periferici,

provinciali

regionali,

propria sede sociale. La Cooperativa informa la propria attivit tenendo conto della

funzione mutualit

sociale e senza 45

attribuita fini della statuiti organi Codice di

alla

Cooperazione

carattere

di

speculazione della Etico

privata Repubblica aziendale in dalla

stabilita Italiana legalmente ai

dall'articolo ed ai principi dagli del

Costituzione dal Codice

adottato principi

sociali Etico

preposti adottato

conformit

Associazione

nazionale di rappresentanza cui la Cooperativa aderisce. Art 2 - Sede La Cooperativa ha sede nel Comune di Ancona. Su deliberazione la e del sede sopprimere Consiglio sociale sedi nel di Amministrazione, territorio essa pu

trasferire istituire

nazionale

nonch e

secondarie,

succursali,

agenzie

filiali fuori della propria sede sociale. Art 3 - Durata La durata della fino o la al Cooperativa 31/12/2078; Cooperativa decorre tale dalla durata sua potr sciolta legale essere con

costituzione prorogata

anticipatamente

deliberazione dell'Assemblea straordinaria dei soci. TITOLO II SCOPO - OGGETTO Art 4 - Scopo La Cooperativa retta e disciplinata dai principi della

mutualit senza fini di lucro e di speculazione privata. Lo scopo principale che la Cooperativa della intende perseguire

quello

dell'interesse

generale

comunit

alla

promozione

umana gestione

all'integrazione di ai servizi sensi

sociale socio 1,

dei

cittadini,

attraverso

la ed

sanitari, comma 1,

assistenziali lettera a)

educativi,

dell'art.

della

legge n. 381/91. La Cooperativa ha, inoltre, lo scopo e di di procurare ai soci al

continuit miglioramento professionali, dell'impresa. mutualistico, rapporto lavoro. I criteri e

d'occupazione delle tramite Per i soci il loro

lavorativa condizioni l'esercizio

contribuire

economiche, in forma di tale

sociali, associata scopo oltre al di

raggiungimento con la

instaurano un

Cooperativa,

associativo,

ulteriore

rapporto

mutualistico

le tra

regole la

inerenti

alla ed i

disciplina soci sono nel

dei

rapporti da del

mutualistici apposito principio Civile, ordinaria

Cooperativa interno di

stabiliti rispetto

regolamento di parit

predisposto, di ed con i cui

trattamento

all'art. 2516 Codice dall'Assemblea le maggioranze

dagli dei

amministratori soci stessi

approvato quorum e

previste per l'Assemblea straordinaria. I alla soci concorrono degli alla organi e gestione sociali conduzione di dell'impresa, e alla partecipando della

formazione di

definizione

struttura alla

direzione di scelte

dell'impresa; sviluppo nonch e alla alle

partecipano decisioni

elaborazione le

programmi

concernenti dei

strategiche,

realizzazione alla

processi

produttivi

dell'azienda;

contribuiscono

formazione d'impresa,

del ai

capitale risultati mettono anche svolta, in

sociale economici a ed

partecipano alle le tipo decisioni proprie e delle

al

rischio

sulla loro capacit stato

destinazione; professionali dell'attivit

disposizione relazione al

allo

nonch

alla

quantit

prestazioni

di lavoro disponibili per la Cooperativa stessa. In considerazione si di quanto come di sopra, "socio "patto la posizione lavoratore" di giuridica e lo cui del

socio assume

configura valore

Statuto i soci

pertanto

societario",

possono avvalersi ed a cui debbono sottostare. La rappresentanza dalla e la tutela dei e legge soci, come tali, viene di dello

esercitata rappresentanza,

Cooperativa delle

dall'Associazione in materia,

nell'ambito

Statuto sociale e dei regolamenti interni. Art 5 - Oggetto La Cooperativa pu svolgere la propria attivit anche con

terzi non soci. La agli Cooperativa interessi ha dei per oggetto, la con riferimento e ai requisiti ed

soci,

gestione ed

la fornitura di servizi come della previsto Legge n. dalla 381 delle

assistenziali, lettera dell'8 a)

socio-sanitari del comma 1991 1 ed

educativi 1

dell'articolo in

novembre

particolare

l'esercizio

seguenti attivit suddivise per tipologia di utenti: 1) Svolgimento di servizi rivolti a minori ed adolescenti

attraverso:

A) la gestione complessiva di: 1. comunit familiari, 2. comunit educative; 3. comunit di pronta accoglienza; 4. comunit alloggio per adolescenti; 5. asili nido e/o nidi di infanzia; 6. centri per l'infanzia; 7. spazi per bambini e per famiglie; 8. centri di aggregazione per bambini, bambine e adolescenti; 9. servizi itineranti per l'infanzia e per l'adolescenza; 10. scuole materne; 11. centri gioco con affido 12. servizi "tempo per le famiglie": 13. centri estivi; 14. centri ricreativi B) la gestione di servizi integrativi nelle sopraindicate

strutture C) la prestazione dei sotto indicati servizi di carattere

territoriale: 1. servizi domiciliari di sostegno alle funzioni educative

familiari 2. servizi di sostegno alle funzioni genitoriali; 3. servizi educativi ed assistenziali territoriali, scolastici

e/o domiciliari; 4. servizio di dopo scuola, a bambini nell'eta' prescolare e

scolare; 5. a servizi garantire a sostegno la cura, delle la famiglie multiproblematiche la salvaguardia volti e lo

sorveglianza,

sviluppo pedagogico - educativo; D) la prestazione di qualunque altra attivit affine o

connessa a quelle sopraindicate. 2) Svolgimento di servizi rivolti a disabili, minori ed

adulti, attraverso: A) la gestione complessiva di: 1. comunit alloggio; 2. comunit socio - educativa - riabilitativa; 3. residenze protette; 4. centri socio - educativi - riabilitativi diurni B) la gestione di servizi integrativi nelle sopraindicate

strutture; C) la prestazione dei sotto indicati servizi di carattere

territoriale: 1. servizi domiciliari di sostegno alle funzioni educative

familiari 2. servizi educativi ed assistenziali scolastici 3. servizi educativi ed assistenziali domiciliari tendenti a

promuovere l'integrazione sociale e lavorativa; 4. servizi presso soggiorni climatici; 5. servizi di trasporto; D) la prestazione di qualunque altra attivit affine o

connessa a quelle sopraindicate. 3) Svolgimento di servizi rivolti ad anziani, attraverso: A) la gestione complessiva di: 1. comunit alloggio; 2. case albergo; 3. case di riposo; 4. residenze protette; 5. centri diurni; B) la gestione di servizi integrativi nelle sopraindicate

strutture; C) la prestazione dei sotto indicati servizi di carattere

territoriale: 1. servizi di assistenza domiciliare e di base; 2. servizi di assistenza tutelare; 3. servizi di assistenza domiciliare integrata; 4. servizi di assistenza anche tutelare presso soggiorni

climatici; 5. servizi di trasporto; 6. servizi di animazione e di sostegno tendenti a promuovere

l'integrazione sociale; D) la prestazione di qualunque altra attivit affine o

connessa a quelle sopraindicate. 4) Svolgimento di servizi rivolti all'area delle

problematiche psico - sociali: A) la gestione complessiva di:

1. comunit alloggio per persone con disturbi mentali; 2. comunit alloggio per ex tossicodipendenti; 3. comunit alloggio per gestanti e/o per madri con figli a

carico; 4. comunit familiari; 5. alloggi sociali per adulti in difficolt; 6. centri di pronta accoglienza per adulti; 7. centri di accoglienza per ex-detenuti;

8. case famiglia; 9. case di accoglienza per donne vittime di violenza o vittime

della tratta a fine di sfruttamento sessuale B) la gestione di servizi integrativi nelle sopraindicate

strutture; C) la prestazione dei sotto indicati servizi di carattere

territoriale; 1. servizi educativi ed assistenziali domiciliari tendenti a

promuovere l'integrazione sociale e lavorativa; D) la prestazione di qualunque altra attivit affine o

connessa a quelle sopraindicate. La societ ha inoltre per oggetto la gestione di: 1. centri di salute mentale; 2. presidi per il trattamento delle tossicodipendenze; 3. strutture a che ciclo erogano prestazioni o dei in regime per di ricovero presidi di

ospedaliero di

continuativo funzionale

diurno

acuti;

riabilitazione

soggetti

portatori

disabilit fisiche, psichiche e sensoriali; 4. presidi per la tutela della salute mentale e in particolare

centri diurni psichiatrici e day hospital psichiatrici; 5. strutture residenziali psichiatriche; 6. strutture residenziali e diurne per il trattamento dei

disturbi alimentari; 7. strutture residenziali e diurne per il trattamento

dell'autismo; 8. strutture residenziali e diurne per il trattamento

dell'alzheimer; 9. strutture di riabilitazione e strutture educativo -

assistenziali per tossicodipendenti; 10. residenze sanitarie medicalizzate; 11. residenze sanitarie terapeutiche; 12. residenze sanitarie riabilitative; 13. residenze sanitarie assistenziali; 14. nuclei di assistenza residenziale all'interno di strutture

protette; 15. centri semiresidenziali; 16. centri residenziali cure palliative (hospice); 17. tutte le o strutture semi sociali, sanitarie per anziani, in e socio sanitarie malati

residenziali di aids,

residenziali

disabili,

malati

terminali,

giovani

difficolt,

soggetti in

disagio sociale; 18. centri di aggregazione giovanile;

19. sportelli o centri informa giovani e/o donne; 20. sportelli per extracomunitari e stranieri; 21. servizi di mediazione linguistica; 22. servizi ludico ricreativi; 23. ludobus; 24. servizio di portierato sociale; 25. servizio di cuoco aiuto cuoco e di lavanderia in

strutture; 26. servizio infermieristico e fiosioterapico sia a domicilio

che presso strutture; 27. servizio ausiliario - inservientistico; 28. servizio di scodellamento pasti; 29. servizio di refezione scolastica; 30. servizio di assistenza in scuolabus e durante i trasporti;

31. servizi di trasporto sociale; 32. servizi di telefonia sociale e di telemedicina; 33. servizi di telemonitoraggio; 34. qualunque altra attivit affine o connessa a quelle

sopraindicate. La societ ha infine per oggetto: 1) la esecuzione di progetti e/o di di ricerca scientifica di e/o di

formazione nell'ambito educativi; 2) la

professionale dei servizi

incarichi socio

consulenza sanitari ed

assistenziali,

gestione

di

centri

vacanze

la

promozione

di attivit

turistica loro

sotto

qualsiasi nel

forma

per

soggetti condizioni

svantaggiati contrattuali

e o

familiari

rispetto

delle

previste dalla legge; 3) la promozione dello in sviluppo ed il di finanziamento quelle Legge 11 di altre dalla

cooperative lettera novembre Legge; Per la b)

sociali,

particolare 1, comma 1

previste

dell'articolo 1991 come

della

n. 381 dell'8 della stessa

previsto

dall'articolo

realizzazione

di

tale

oggetto

sociale,

essa

provvede,

fra l'altro, a: assumere la concessione consortili, partecipando, ad di da anche lavori, sia direttamente dallo Stato e che da

tramite Enti con

organismi pubblici,

privati, in

associazione concorsi,

temporanea licitazioni

altre e

imprese,

appalti, private,

appalti

private

trattative

stipulando

contratti

convenzioni; istituire e o gestire cantieri, necessari per stabilimenti, officine, delle

impianti

magazzini

l'espletamento

attivit sociali; acquistare o prendere e in affitto immobili, necessari magazzini, all'esercizio

officine,

macchinari

materiali

dell'impresa sociale; intraprendere ogni attivit rientrante nell'oggetto sociale

idonea a procurare lavoro per i propri soci cooperatori; promuovere l'istruzione professionale, la formazione

culturale

l'assistenza

ricreativa

mutualistica

in

genere a

favore dei soci cooperatori. La Cooperativa, inoltre, altra potr attivit tutti svolgere, connessa gli di atti natura e scopi in od e modo affine non a

prevalente, quelle tutte sopra le

qualunque elencate, operazioni

compiere

concludere mobiliare, finanziaria, sociali e ai

contrattuali

immobiliare, necessarie comunque medesimi; od sia

industriale, utili alla

commerciale realizzazione che degli

direttamente essa

indirettamente fra l'altro e

attinenti per

pertanto,

potr,

indicazione

meramente esemplificativa: a. assumere in interessenze altre analoghe, non a scopo societ, e partecipazioni, consorzi o o enti, sotto che qualsiasi svolgano

forma, attivit sociale,

accessorie di

complementari e comunque

all'attivit senza che si

alienazione

configuri operativit nei confronti del pubblico; b. concedere sotto avalli cambiari, forma fideiussioni per ed ogni altra

garanzia

qualsiasi

facilitare

l'ottenimento

del credito agli enti e societ, cui la Cooperativa aderisce. Inoltre la cooperativa a 2545 gruppi septies, potr stipulare contratti ai per la sensi

partecipazione dell'articolo

cooperativi con la

paritetici, preventiva

autorizzazione

della Assemblea ordinaria dei Soci. Infine, la Cooperativa dell'oggetto pu effettuare, sociale, la esclusivamente raccolta del per il

conseguimento

risparmio

presso

soli 11 leggi

soci, del in

conformemente Legislativo bancaria e

a n.

quanto 385/93

previsto ("Testo dalle

dall'articolo unico relative modificazioni; saranno delle

Decreto materia di di

creditizia"), e di tale

disposizioni le modalit da

attuazione esercizio regolamento Pertanto, tra il

successive attivit approvato alla non

disciplinate

apposito dei di

interno

dall'Assemblea cooperativa la

ordinaria raccolta

soci.

vietata se

risparmio

pubblico,

nei limiti e nelle forme consentite dalla legge. La cooperativa si propone, o inoltre, per la di costituire fondi per lo o il

sviluppo

tecnologico

ristrutturazione

potenziamento aziendale. La cooperativa si propone, altres, l'adozione allo di procedure di o il

programmazione

pluriennale

finalizzate

sviluppo

potenziamento aziendale. La cooperativa potr emettere titoli obbligazionari ed altri

titoli di debito ai sensi delle vigenti disposizioni di legge. La cooperativa potr infine emettere gli strumenti finanziari

previsti dal Titolo V del presente statuto. TITOLO III SOCI COOPERATORI Art 6 - Requisiti dei soci Il numero dei soci cooperatori variabile ed illimitato, ma

non potr essere inferiore al minimo stabilito dalla legge. I soci cooperatori sono coloro che si avvalgono delle

prestazioni mutualistiche della Cooperativa. Possono fisiche che cui essere aventi la ammessi capacit una della al di a soci di cooperatori ed in tutte le persone coloro

agire

particolare nei che

abbiano

maturato

capacit

professionale coloro dei e di dalla fini

settori di intendono e gli

all'oggetto collaborare attivit dei

cooperativa, raggiungimento assistenza prestati

comunque esercenti alla

sociali

consulenza

attinenti questi

natura

servizi

Cooperativa,

ultimi ai sensi dell'art. 10 Legge Coloro capacit dei soci i quali non abbiano potranno di cui i

n. 381/91. requisiti essere al per una nella articolo dimostrata categoria 10 del

professionale speciali

ammessi

successivo

presente Statuto. I soci cooperatori, sono coloro o definiti che soci lavoratori con la dalla propria legge n.

142/01, alla del

stabiliscono

adesione

Cooperativa, rapporto di

anche

successivamente per un in casi

all'instaurazione valutati di dal

associativo, Amministrazione, medesima, forma

eccezionali

Consiglio con in legge la

ulteriore forma

rapporto

lavoro

Cooperativa altra in a

subordinata dalle i

o autonoma o di di al

qualsiasi vigenti

consentita

disposizioni rapporti

materia, progetto),

(compresi con cui

collaborazione

contribuiscono

raggiungimento degli scopi sociali. I rapporti e di i lavoro soci in qualsiasi forma saranno instaurati fra la da

Cooperativa

cooperatori

disciplinati

apposito

regolamento,

ai

sensi

dell'articolo

della

citata

legge n. 142/2001 e successive modificazioni. In deroga a quanto anche strettamente precede, elementi possono tecnici al essere ed ammessi come soci in

cooperatori numero

amministrativi, buon

necessario

funzionamento

dell'impresa sociale. Possono e con private quelli di essere i cui della altre infine scopi ammesse o i le persone giuridiche pubbliche

cui interessi non siano in contrasto o cui soggette scopi o i alla direzione e

cooperativa societ con i

controllo siano in

cui interessi non e che abbiano

contrasto nel loro

quelli il

della

cooperativa e

previsto

statuto

finanziamento

lo sviluppo delle

attivit delle Cooperative Sociali. Non possono essere in identiche svolgano con e ammessi o affini a soci cooperatori coloro che,

esercitando imprese

proprio, od

avendovi a

interessenza esercitata

diretta, dalla o

quella

Cooperativa, in salvo contrasto diversa

effettivamente quella svolta

un'attivit dalla

concorrente

Cooperativa del

medesima di

motivata

deliberazione

Consiglio

Amministrazione. Art 7 - Ammissione di nuovi soci Chi intende al essere ammesso di come socio cooperatore domanda dovr scritta,

presentare

Consiglio

Amministrazione

che dovr contenere: a. indicazione del nome, cognome, residenza e data di nascita,

codice fiscale; b. indicazione o dell'effettiva capacit possedute, sociale ed attivit svolta, della propria delle attivit cui al

qualificazione specifiche di cui

professionale con ai

maturata, alle di

competenze all'oggetto

riferimento requisiti

precedente articolo 6; c. indicazione in del tipo di al rapporto presente di lavoro e che intende

instaurare

conformit

statuto

all'apposito

regolamento, dei quali dichiara di aver preso visione; d. indicazione del settore in cui intende operare il socio da

ammettere nella categoria dei soci speciali; e. il numero non di azioni che a dei legge, intende quanto soci, nonch sottoscrivere, periodicamente n superiore l'impegno a in in misura

comunque

inferiore ordinaria dalla

stabilito al limite versare sede di di

dall'Assemblea massimo fissato

l'eventuale approvazione

sovrapprezzo del

stabilito su

dall'Assemblea proposta del

bilancio,

Consiglio

Amministrazione; f. dichiarazione interni di ed attenersi alle nonch al presente statuto, ai

regolamenti dagli organi

deliberazioni di approvare

legalmente

adottate la

sociali,

specificamente

clausola compromissoria di cui ai successivi articoli 55-56. Le loro persone giuridiche sociale, dovranno nonch allegare della alla domanda di copia del alla

statuto

delibera

adesione

Cooperativa assunta dall'organo sociale competente.

Il

Consiglio di

di cui in

Amministrazione, all'articolo detto 6 e

accertata

la

esistenza

dei

requisiti

l'inesistenza indicate,

delle cause di delibera sulla

incompatibilit domanda. In ogni caso, coerente gli

articolo

l'ammissione con interessi la dei

di

nuovi

soci della e

cooperatori Cooperativa con

deve di le

essere soddisfare

capacit soci

compatibile

strategie imprenditoriali della Cooperativa medesima. La deliberazione ed di ammissione a solo cura dopo le dovr degli che essere comunicata nel

all'interessato libro ammesso dei soci

annotata,

amministratori, da e parte

cooperatori, state

del nuovo

siano

sottoscritte

azioni

sia stato versato

l'eventuale sovrapprezzo. In di caso di rigetto della dovr, e domanda entro di ammissione, giorni, il Consiglio la

Amministrazione deliberazione entro

sessanta agli dal

motivare i di

relativa potranno,

comunicarla giorni che delibera convocata,

interessati, ricevimento si non

quali tale

sessanta chiedere

comunicazione, l'Assemblea; se non

sull'istanza sulle in domande occasione

pronunci accolte, sua

quest'ultima appositamente

della

prossima, successiva convocazione. In caso di di entro di deliberazione assembleare difforme da quella del ad la

Consiglio assumere,

Amministrazione, trenta sua giorni

quest'ultimo dalla data

provveder

dell'Assemblea, a

deliberazione

competenza

conformemente

quanto

stabilito dall'Assemblea medesima. Il Consiglio le di Amministrazione, delle nella relazione assunte al con bilancio, riguardo

illustra

ragioni

determinazioni

all'ammissione di nuovi soci. A seguito della deliberazione o il socio tipo di ed di ammissione cooperatore rapporto il di del nuovo socio con che la sar

cooperatore quale si

ordinario stabilisce fra o la socio scritta

speciale, lavoro socio

instaurato ordinario in forma

Cooperativa cooperatore alla

nuovo

cooperatore aderisce nel

speciale,

quest'ultimo

relativa

disciplina

contenuta

regolamento di cui al precedente articolo 6. Art 8 - Diritti e obblighi dei soci I soci cooperatori sono obbligati: a. a versare l'importo delle azioni sottoscritte, con le

modalit previste dal successivo articolo 27; b. a versare in l'eventuale sede di sovrapprezzo del deliberato bilancio su

dall'Assemblea

approvazione

proposta degli amministratori; c. dal a versare Consiglio la di tassa di ammissione in eventualmente misura comunque stabilita tale da

Amministrazione,

non costituire ostacolo all'ammissione di nuovi soci; d. ad osservare il presente statuto, i regolamenti interni e

le deliberazioni legalmente adottate dagli organi sociali; e. a contribuire la al raggiungimento attivit degli in scopi sociali, in

prestando

propria

lavorativa

Cooperativa,

relazione alla

al

tipo delle

allo

stato di

dell'attivit lavoro

svolta,

nonch per la

quantit

prestazioni e comunque

disponibili alle

Cooperativa

stessa

conformemente

condizioni

previste da regolamento interno e/o da contratto. Art 9 - Divieti E' fatto divieto ad sociali lavoro salva che, e ai altre od a soci cooperatori cooperative che di aderire perseguano concorrente,

contemporaneamente identici nonch di scopi

esercitino favore di

un'attivit terzi

prestare fatta

esercenti imprese del Consiglio anche lavoro

concorrenti, di

apposita allo

autorizzazione potr dei tenere

Amministrazione, tipologia

scopo, condizioni

conto di

della

delle

rapporti

instaurati. Art 10 - Soci speciali Il consiglio dalla di amministrazione l'ammissione in di pu di deliberare, nuovi soci nei limiti

previsti una

legge,

lavoratori in alla loro alla

categoria il dei o

speciale consiglio soci

ragione

dell'interesse pu

formazione; categoria completare perseguimento

amministrazione coloro loro sociali che

ammettere

speciali la

debbano in

iniziare, del

integrare degli scopi

formazione ed

ragione in

economici,

coerenza

con le strategie di medio e lungo periodo della cooperativa. La delibera di con ammissione quanto del consiglio da di amministrazione, in regolamento,

conformit stabilisce:

previsto

apposito

a) la durata del periodo di formazione del socio speciale; b) i criteri e le modalit attraverso i quali si articolano le

fasi di formazione nell'assetto produttivo della cooperativa; c) le azioni che il socio in speciale deve sottoscrivere non superiore per i al ai soci

momento tre

dell'ammissione, dell'ammontare

misura delle

comunque azioni

quinti

previste

cooperatori ordinari; Ai soci cooperatori dall'articolo ordinari, speciali 32, anche pu essere in in erogato il ristorno, ai soci della

previsto cooperatori formazione

anche

misura

inferiore ai

relazione

costi

finalizzata Ai dei soci ristorni

all'inserimento speciali nelle non forme spetta di

nell'impresa comunque del

cooperativa. l'attribuzione

aumento

capitale sociale o di emissione di strumenti finanziari. Il socio di appartenente partecipare solamente per in alla alle categoria assemblee ed dei soci speciali il ha

diritto di voto

esercita assemblee Il

diritto ordinarie speciale e non alla

occasione del da un

delle bilancio. altro

convocate pu pu essere

l'approvazione solo di

socio speciale

rappresentato pi

socio socio

rappresentare

altro

appartenente

stessa categoria di soci. Il socio appartenente alla categoria speciale non pu essere

eletto nel consiglio di amministrazione della cooperativa. I soci appartenenti i diritti alla categoria speciale non possono del

esercitare

previsti

dall'articolo

2545-bis

codice civile. I e per soci speciali possono 12 del recedere presente il nei casi Il previsti dalla legge recesso ha effetto e il rapporto di

dall'articolo quanto

statuto.

riguarda dalla

rapporto

sociale del

mutualistico

comunicazione

provvedimento

accoglimento della domanda. I di soci speciali del possono periodo essere di esclusi, anche nei prima della data

scadenza

formazione,

casi previsti dalla

legge e dall'articolo 13 del presente statuto. Alla essere ammesso data di a a di scadenza del periodo a cinque che come egli di formazione, che non potr anni, il socio speciale agli dal altri soci e

durata godere

superiore i

diritti che,

spettano previsto abbia

cooperatori dalla inerenti qualitativi proprio caso, delibera ordinario il

condizione di

regolamento i i

delibera la

ammissione,

rispettato

doveri livelli al tal la

propria prestabiliti

formazione, dalla

conseguendo

cooperativa,

finalizzati In

inserimento consiglio di di

nell'organizzazione amministrazione in qualit le di

aziendale. deve socio e

comunicare

ammissione

cooperatore con gli

all'interessato,

secondo

modalit

effetti previsti dall'articolo 7. In di caso di mancato rispetto pu del dei suddetti il livelli, il consiglio provvedimento secondo i di

amministrazione nei

deliberare socio

esclusione

confronti

speciale

termini

e le modalit previste dall'articolo 13.

Art 11 - Perdita della qualit di socio La non qualit di socio cooperatore, sia intendendosi quello per esso, che ove

esplicitamente si perde

derogato, per

ordinario o per

quello di

speciale, morte.

recesso,

esclusione

causa

Art 12 - Recesso Oltre che nei il casi socio previsti dalla legge, con pu il per recedere quale sia o dalla stato per

Cooperativa risolto

cooperatore, di

l'ulteriore

rapporto

lavoro,

dimissioni

qualsiasi altra ragione o causa. Pu cedere inoltre le recedere proprie dalla azioni Cooperativa secondo le il socio e che i intende termini

modalit

previsti dal successivo articolo 28. Il recesso non pu essere parziale. La dichiarazione per di recesso deve essere comunicata con alla lo

Cooperativa stesso

iscritto, di

tramite

lettera previsto

raccomandata dalla

termine

preavviso

disciplina

dell'ulteriore rapporto di lavoro instaurato. Il Consiglio dalla il di Amministrazione ricezione. Consiglio al della di Se non deve esaminarla i entro sessanta del

giorni recesso,

sussistono

presupposti darne

Amministrazione che, entro pu

deve

immediata dal

comunicazione ricevimento

socio,

sessanta proporre

giorni

comunicazione,

opposizione

innanzi allArbitro Unico di cui ai successivi articoli 55-56. Il recesso ha effetto dal ricevimento della comunicazione del

provvedimento rispetto del

di

accoglimento di

della

domanda per

fatto le

salvo

il

termine

preavviso

previsto

dimissioni

dal rapporto di lavoro. Lo scioglimento con del la rapporto stessa sociale per recesso anche diversa determina la

risoluzione, rapporto di

decorrenza, salvo

dell'ulteriore e motivata

lavoro

instaurato,

deliberazione del Consiglio di Amministrazione. In ogni caso, attivit il socio cooperatore in sar tenuto fino a al prestare la momento rapporto in di di tale

propria cui

lavorativa lo

Cooperativa

avr

effetto fatta in

scioglimento la facolt parte, il

dell'ulteriore degli socio

lavoro, esonerare, obbligo.

salva tutto o

amministratori recedente da

in

Art 13 - Esclusione L'esclusione oltre che nei pronunciata casi previsti dal Consiglio legge, di nei Amministrazione, confronti dei

dalla

soci cooperatori: a) che non e/o abbiano non o siano abbiano pi in perso i requisiti per di

ammissibilit

condizioni,

qualsiasi

causa, di partecipare al conseguimento degli scopi sociali; b) che si trovino in condizioni di sopravvenuta inabilit a

partecipare ai lavori dell'impresa sociale; c) che vengano a trovarsi in una situazione di incompatibilit

prevista dall'articolo 6; d) che non ottemperino alle obbligazioni derivanti dal

presente legalmente

statuto, adottate con

dai

regolamenti dagli organi

interni, sociali che

dalle o non

deliberazioni dal rapporto la

mutualistico

gravi

inadempienze,

consentano

prosecuzione del rapporto sociale; e) che, senza e giustificato diffida, azioni si motivo rendano e pur dopo oltre nel formale che nel

sollecitazione versamento dei debiti

morosi, altres la

delle

sottoscritte, contratti

pagamento per

eventualmente

verso

Cooperativa

qualsiasi titolo; f) che, senza giustificato motivo, o si rifiutino che di prestare la di

propria

attivit violino da

lavorativa gli

nell'esecuzione da

quest'ultima interno e/o

obblighi con

previsti gravi

regolamento ai sensi

contratto

inadempienze

dell'art. 1455 Codice Civile; g) di che abbiano o per comunicato che abbiano le proprie risolto dimissioni tale in dal rapporto con casi, la la dal delle dei motivi

lavoro

rapporto questi di

Cooperativa facolt deliberare del

mutuo

consenso, di

salva,

Consiglio

Amministrazione in di

astenersi

l'esclusione del rapporto nonch

considerazione lavoro delle risolto, esigenze

caratteristiche della sociale; h) con che, la avendo sua

risoluzione

dell'impresa

instaurato

un

rapporto un

di

lavoro

subordinato per motivi motivo

Cooperativa, per

subiscano giusta

licenziamento o

disciplinari,

causa

giustificato

soggettivo; i) il cui rapporto di lavoro diverso da quello subordinato sia

risolto dalla Cooperativa per loro inadempienza; j) che violino uno o pi dei divieti di cui al precedente

articolo 9; k) che svolgano, o tentino di svolgere, attivit in

concorrenza o contraria agli interessi sociali; l) che in qualunque modo arrechino danni alla Cooperativa; m) che vengano contro condannati la persona, la con per sentenza delitti penale contro irrevocabile per il o patrimonio, per delitti

delitti per

delitti

contro la

pubblica delle

amministrazione norme che

concernenti

violazione

vietano

l'utilizzo

di sostanze stupefacenti; n) che violino le norme del Codice Etico aziendale adottato

dalla cooperativa. L'esclusione Amministrazione speciale doveri dei di cui nei pronunciata confronti inoltre dei 10 soci che non non dal ammessi abbiano al Consiglio alla di

categoria i

all'articolo la

rispettato

inerenti livelli al

formazione,

arrivando

conseguimento cooperativa,

qualitativi proprio

prestabiliti inserimento

dalla

finalizzati aziendale. L'esclusione soci

nell'organizzazione

pu

essere che

deliberata abbiano

inoltre il

nei

confronti di

dei

cooperatori

maturato

diritto

fruire

della pensione di anzianit o di vecchiaia.

Prima casi di

di

deliberare gravi

l'esclusione ai suoi

del

socio

cooperatore, il Consiglio commesse a

nei di al 5 o

inadempienze dovr

obblighi, le

Amministrazione socio (cinque) scritte. Negli stessi medesimo, giorni

contestare un

inadempienze non

assegnandogli per

termine

inferiore verbali

presentare

giustificazioni

casi esclusi della fermo

di potr

cui

al

precedente applicata che

capoverso, una ha al penale dato

ai per

soci il

cooperatori solo fatto

essere

inadempienza restando il danni sar stessa variare, minimo potr Le di mai penali su 50 loro

luogo

all'esclusione, degli

obbligo

risarcimento causati Consiglio esclusione alla di in

eventuali, La

maggiori penale nella

effettivamente dal di la

Cooperativa. Amministrazione misura che

determinata deliberazione secondo

potr da un non

gravit euro fino

della ad un delle

inadempienza, massimo, azioni esclusi che

(cinquanta)

superare a carico

l'intero dei

importo

sottoscritte. saranno

soci del

cooperatori Consiglio di

devolute,

deliberazione

Amministrazione, al fondo di riserva legale. L'esclusione ha effetto con il ricevimento della comunicazione

del relativo provvedimento. Lo la scioglimento risoluzione, di del con lavoro rapporto la stessa sociale per esclusione anche diversa determina

decorrenza, salvo

dell'ulteriore e motivata

rapporto

instaurato,

deliberazione del Consiglio di Amministrazione.

Contro

la

deliberazione innanzi

di

esclusione Unico

il nel

socio termine

pu di

proporre sessanta

opposizione

allArbitro

giorni dal ricevimento della comunicazione. Art 14 - Controversie in materia di recesso o esclusione Le deliberazioni essere a mano prese comunicate o in materia ai soci di recesso ed che esclusione ne sono di

debbono oggetto ritorno. Le

cooperatori con

mediante

raccomandata

ricevuta

controversie in

che

insorgessero ai

tra

soci

cooperatori dal

la

Cooperativa di

merito su

provvedimenti tali materie Unico,

adottati saranno

Consiglio alla

Amministrazione di un

demandate quanto

decisione

Arbitro

secondo

previsto

dallarticolo 55 del presente statuto. I soci cooperatori, che intendessero del Consiglio di reclamare di contro i

menzionati previo

provvedimenti del 56, con

Amministrazione, di cui al

esperimento art. e

tentativo

conciliazione la procedura

successivo nei termini

dovranno le

proporre

arbitrale 55 del

modalit

indicate

dallart.

presente statuto. Art 15 - Diritti conseguenti al recesso o all'esclusione I soci cooperatori al le rimborso azioni receduti delle od somme esclusi hanno soltanto versate ad il per essi

diritto liberare

effettivamente di e/o

sottoscritte, per

aumentate

quelle per

eventualmente

attribuite

rivalutazione

ristorno,

ai sensi del successivo articolo 31.

La base del

liquidazione del

della

partecipazione dell'esercizio, fra la

sociale nel quale

avr lo ed

luogo

sulla

bilancio

scioglimento il ridotta e, socio in

rapporto

sociale diventa

Cooperativa eventualmente al capitale di

cooperatore proporzione in misura

operativo, imputabili

alle mai

perdite

comunque, al comma

superiore

all'importo

cui

precedente. La liquidazione della partecipazione sociale non comprende il

rimborso del sovrapprezzo eventualmente versato. Il pagamento deve essere del effettuato bilancio, eventuale penale entro salvi 180 gli (centottanta) effetti liquido carico dei della della soci

giorni

dall'approvazione con e con

compensazione Cooperativa

ogni la

credito a

deliberata

cooperatori esclusi. Per le azioni 2545 assegnate sexies del agli al socio Codice cooperatore Civile la ai sensi o

dell'art. rimborso,

liquidazione pu

unitamente

interessi

legali,

essere

corrisposto in pi rate entro il termine di cinque anni. Art 16 - Morte del socio In caso al di morte rimborso dal del delle socio cooperatore, nella gli misura al eredi e hanno con le

diritto modalit dei

azioni,

previste

precedente con

articolo, riferimento

nonch

pagamento nel

dividendi

maturati,

all'esercizio

corso del quale si sia verificata la morte. Art 17 - Richiesta di rimborso

soci

cooperatori defunto

receduti

od

esclusi

gli per i

eredi

del socio il

cooperatore rimborso di delle

dovranno loro

richiedere entro

iscritto

azioni del

spettanti

cinque nel

anni data quale lo Le

approvazione del le

bilancio

dell'esercizio divenuto

scioglimento azioni suddetto per

rapporto non

sociale sar con

operativo.

quali

richiesto

il rimborso nel termine del Consiglio di

saranno

devolute,

deliberazione

Amministrazione, alla riserva legale. TITOLO IV SOCI VOLONTARI Art 18 - Ammissione A norma di nuovi soci 2 della Legge coloro di al n. 381/91, che possono essere prestare della scopi

dell'articolo come soci la per

ammessi

volontari loro opera

intendono a

gratuitamente Cooperativa

volontariato raggiungimento

favore degli

contribuire

sociali della medesima. Il loro numero non potr superare la met del numero

complessivo dei soci. Coloro che intendano essere ammessi come soci volontari della

Cooperativa dovranno presentare apposita domanda contenente: nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice

fiscale; - indicazione della propria attivit di lavoro; dichiarazione interni di ed attenersi alle al presente statuto, ai

regolamenti

deliberazioni

legalmente

adottate

dagli organi sociali; numero delle non dei azioni a n che intendono sottoscrivere, in misura dalla

comunque assemblea

inferiore soci,

quanto superiore

periodicamente al limite

stabilito massimo

stabilito

dalla legge per i soci cooperatori; e precisazione del luogo delle di prestazioni a di volontariato titolo disponibili, per la

prestazione,

gratuito,

Cooperativa . Sull'accettazione Consiglio di della domanda che competente provvede a decidere il

Amministrazione,

all'annotazione

nell'apposita sezione del libro dei soci. In ogni caso, con dei la soci l'ammissione capacit della e di soci volontari di con deve essere gli

coerente interessi

Cooperativa compatibile

soddisfare

cooperatori

l'attivit di

lavoro da questi prestata. Il 8, socio volontario a), ha d), gli e); obblighi l'obbligo sar ed agli di di cui al precedente art. la propria

lettere di

prestare alla

attivit data alla

volontariato Cooperativa

commisurato impegni

disponibilit verso la

assunti

medesima, cos come previsto dal regolamento interno. Egli dandone con un potr recedere dalla Cooperativa tramite almeno un in qualsiasi momento,

comunicazione termine di

scritta, di

lettera

raccomandata,

preavviso dalla

mese, e potr essere medesima nei con casi la

dichiarato previsti dal

escluso

Cooperativa art. 13,

precedente

compatibilmente

particolare natura del suo rapporto sociale. Gli effetti ed dello il scioglimento socio del rapporto per recesso previsti sociale ed per fra la

Cooperativa si

volontario

esclusione i soci

verificano

negli

stessi

termini

cooperatori. TITOLO V SOCI FINANZIATORI E ALTRI SOTTOSCRITTORI DI TITOLI DI DEBITO CAPO I SOCI SOVVENTORI Art 19 - Soci Sovventori Qualora vengano costituiti dalla ordinaria, per cui la Cooperativa, i fondi per od Legge con lo il n.

deliberazione sviluppo

dell'Assemblea o di

tecnologico aziendale fine e soci la di

ristrutturazione 4 della

potenziamento 59/92, sociali ammessi al

all'articolo il

agevolare

conseguimento

degli

scopi essere persone

realizzazione sia

dell'oggetto, persone

possono che

sovventori,

fisiche

giuridiche, nei limiti previsti dalle leggi vigenti. Chi intende di nome, fiscale diventare socio sovventore apposita e data si sede di dovr presentare al

Consiglio contenente: e codice

Amministrazione cognome, ovvero, luogo

domanda nascita, tratti legale; ad di numero

scritta residenza persona delle il

qualora e

giuridica, azioni presente che

denominazione intende e le

sociale

sottoscrivere; deliberazioni

impegno legalmente

osservare adottate

statuto

dagli

organi

sociali

della

Cooperativa; dall'Assemblea

ogni che

altra delibera

ed

eventuale l'emissione

indicazione

stabilita

delle azioni di sovvenzione. Sull'accettazione Consiglio di della domanda che competente provvede a deliberare il

Amministrazione,

all'annotazione

nell'apposito libro dei soci sovventori. I soci sovventori con articolo sono le obbligati: modalit 27; e al nei versamento termini dello delle azioni dal delle

sottoscritte successivo

previsti e

all'osservanza

statuto

deliberazioni legalmente adottate dagli organi sociali. Il socio sovventore oltre che ha nei il casi diritto previsti di recedere dalla

Cooperativa, Civile, Consiglio minimo di in

dall'art.

2437 Codice scritta il al

qualsiasi di

momento,

dandone qualora

comunicazione sia decorso

Amministrazione, del suo

periodo stabilito

durata che In tal

conferimento

eventualmente delle

dall'Assemblea sovvenzione. termini socio da

delibera caso, per il il

l'emissione recesso avr del il

azioni

di

effetto negli stessi cooperatore. delle per Al

stabiliti sovventore con del quanto

recesso spetter modalit

socio rimborso

receduto le stesse socio

azioni,

liquidarsi azioni a

previste in

il rimborso comunque liberare non le per

delle

cooperatore,

misura per

superiore azioni

effettivamente

versato

sottoscritte,

eventualmente

aumentato

rivalutazione, ai sensi del successivo articolo 31. Le somme eventualmente versate a titolo di sovrapprezzo non

sono comunque rimborsabili. Per quanto non espressamente azioni normativa previsto di dal presente statuto, la in

disciplina conformit

delle alla

sovvenzione in

disposta, da

vigente

materia,

apposito

regolamento approvato dall'Assemblea ordinaria dei soci. CAPO II AZIONISTI DI PARTECIPAZIONE COOPERATIVA Art 20 - Azionisti di partecipazione cooperativa Qualora la Cooperativa ordinaria, finalizzate di cui le allo 5 adotti, procedure sviluppo della potr le o Legge con di deliberazione programmazione

dell'Assemblea pluriennale aziendale stessa

all'ammodernamento n. 59/92, azioni le con la di

all'articolo essa

deliberazione, cooperativa leggi valore bilancio

emettere modalit per e un

partecipazione previste superiore dall'ultimo dalle al

secondo

condizioni non

vigenti, contabile

comunque del

ammontare

patrimonio e

netto

risultante presso il

certificato

depositato

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. Tali azioni dovranno met, nei essere ai soci e offerte ed nei ai in opzione, in misura non

inferiore

alla

lavoratori dipendenti della fissati dall'Assemblea

Cooperativa, predetta. I

modi

termini

sottoscrittori

di

tali

azioni

saranno

ammessi

come

soci

della Cooperativa. Gli azionisti di partecipazione cooperativa sono obbligati: al

versamento termini dello

delle previsti

azioni dal delle

sottoscritte successivo deliberazioni

con

le 27;

modalit

nei

articolo

all'osservanza adottate dagli

statuto

legalmente

organi sociali. In loro nei caso di recesso, da essi avranno per diritto al rimborso delle

azioni, termini

liquidarsi, per la

quanto

compatibile, delle

nei modi e

previsti

liquidazione

azioni dei soci

cooperatori. Le somme eventualmente versate a titolo di sovrapprezzo non

saranno comunque rimborsabili. Per quanto non espressamente azioni alla previsto di dal presente statuto, la da dei minima

disciplina disposta, apposito soci, del che rapporto in

delle

partecipazione vigente

cooperativa in materia,

conformit

normativa

regolamento dovr

approvato

dall'Assemblea l'eventuale

ordinaria durata

determinare anche

altres ai fini

sociale,

dell'esercizio

del diritto

di recesso. CAPO III ALTRI SOCI FINANZIATORI Art 21 - Ammissione di altri soci finanziatori Possono essere ai ammessi sensi di come soci 2526 finanziatori del Codice oltre della i

Cooperativa, sottoscrittori previsti

dell'articolo strumenti 4, 5 e 6

Civile, a

altri

finanziari,

quelli

dagli

articoli

della legge n. 59/92 e di cui

ai precedenti Capi I e II.

Art. 22 - Emissione delle azioni e diritti amministrativi. L'emissione cui al delle presente azioni Capo, destinate deve ai soci finanziatori, disciplinata con la di con quale

essere

deliberazione devono le essere di

dell'Assemblea stabiliti: esercizio ovvero limitare articoli dei b) che e

straordinaria, complessivo di

l'importo del diritto

dell'emissione;

modalit

opzione dei soci sulle agli amministratori con ad

azioni escludere previsto

emesse, o dagli

l'autorizzazione lo 2524 stesso, e 2441 in del

conformit Codice i del

quanto e in

Civile.

considerazione dalle lettere

limiti c)

disposti

per 2514

soci

cooperatori Civile, proposta diritti

dell'articolo essere

Codice su

autorizzazione motivata degli

dovr

specificata gli

amministratori

stessi;

eventuali

amministrativi attribuiti ai sottoscrittori delle azioni. Ai soci cooperatori non possono essere attribuiti voti in

qualit di sottoscrittori di strumenti finanziari. Ai essi almeno nonch soci hanno un di finanziatori, nellattivit amministratore un Tale ai dei ai tale liquidatore nomina soli soci soci e in considerazione sociale, un in sar soci avente dellinteresse la e nomina che di

riservata effettivo di

sindaco caso

supplente della dei

scioglimento a maggioranza La

Cooperativa. voti

deliberata finanziatori. per oggetto pu un

spettanti

deliberazione delle nomina di

dellAssemblea azioni da destinate di

lemissione la

finanziatori di

prevedere numero

parte

categoria

maggiore

amministratori

sindaci,

purch

non

superiore

ad

un terzo dei

complessivi membri dellorgano. La che deliberazione vengono dell'assemblea al stabilisce di altres i compiti ai fini

attribuiti

Consiglio

Amministrazione

del collocamento dei titoli. Art 23 - Diritti patrimoniali Le azioni dei soci nella di tasso una di finanziatori, di cui al presente Capo, sono utili mediante non della Detta di

privilegiate lattribuzione inferiore legge al

ripartizione

degli

remunerazione inflazione di

complessivamente dallart. 7

previsto 1,5 punti

59/1992,

incrementato sar

percentuali. in di fino di

remunerazione utili essa e, sar in

obbligatoriamente di insufficienza esercizi

attribuita dellutile successivi decida

presenza

caso

esercizio, al settimo

recuperata Nel caso soci in

negli cui

compreso. azioni Istat

lAssemblea in 1,5 alle

remunerare le allindice tale

dei

cooperatori di anche

misura punti azioni

superiore

incrementato spetter

percentuali, dei soci

remunerazione

finanziatori

senza ulteriori maggiorazioni. La predetta nel dei remunerazione caso in cui delle azioni deve di essere corrisposta

anche azioni

l'Assemblea La

decida

non remunerare le delle di azioni soci

soci dai non

cooperatori. soci pu

remunerazione in a due

sottoscritte finanziatori, limite

cooperatori, superiore dalla

qualit

essere i

punti rispetto al a) dell'articolo

previsto

per

dividendi

lettera

2514 del Codice Civile. La deliberazione destinate di ai emissione soci pu stabilire in favore dai utili delle soci netti al soci

azioni

finanziatori, di in e parte

diversi degli

cooperatori, annuali rapporto a tra

l'accantonamento riserva divisibile, netto

misura

proporzionale conferito dai

patrimonio

capitale

finanziatori medesimi. La deliberazione di di emissione dei soci 2437 di delle azioni potr oltre Civile, stabilire che nei il casi sia

diritto previsti decorso

recesso

finanziatori, del durata Codice del

dall'articolo un periodo

qualora

minimo

loro rapporto sociale,

comunque non inferiore a tre anni. In tutti i dovr casi in cui ai ammesso il recesso, il rimborso delle sensi degli articoli 2437 bis e

azioni

avvenire

seguenti del Codice Civile. Gli amministratori dei ivi soci sono autorizzati ai ad sensi acquistare dellart. o rimborsare 2529 e per nei un

azioni limiti

finanziatori,

previsti. non delle

Lacquisto al

potr

avvenire delle a

corrispettivo comprensivo delle stesse.

superiore eventuali

valore

nominale

azioni, favore

rivalutazioni

effettuate

Art 24 - Assemblee dei soci finanziatori I soci finanziatori partecipano alle assemblee generali dei

soci mediante votazioni separate. Ricorrendo le condizioni stabilite dalla legge ovvero dal

presente

Statuto,

soci

finanziatori

sono

costituiti

in

assemblea speciale. L'assemblea amministrazione della quando categoria, ne sia speciale della convocata o lo da dal dal consiglio di comune o dei

Cooperativa questi richiesta

rappresentante

quando fatta

ritengano almeno un

necessario terzo

possessori di azioni della categoria. Le modalit in del di funzionamento base Codice a quanto Civile, delle previsto in assemblee dagli speciali sono e le

determinate seguenti

articoli

2363 con

quanto

compatibili

disposizioni del presente Statuto. CAPO IV STRUMENTI FINANZIARI NON PARTECIPATIVI Art 25 - Obbligazioni Con pu debito, deliberazione emettere diversi dell'Assemblea straordinaria, strumenti ai sensi la Cooperativa di

obbligazioni dalle

nonch

finanziari degli

obbligazioni,

articoli

2410 e seguenti del Codice Civile. In tal caso, con regolamento approvato dalla stessa Assemblea

straordinaria, sono stabiliti: l'importo complessivo dell'emissione, il numero dei titoli

emessi ed il relativo valore nominale unitario; - le modalit di circolazione; i criteri di determinazione del rendimento e le modalit di

corresponsione degli interessi;

- il termine di scadenza e le modalit di rimborso. La che deliberazione vengono dell'Assemblea al stabilisce di altres i compiti ai fini

attribuiti

Consiglio

Amministrazione

del collocamento dei titoli. All'assemblea rappresentante di legge. TITOLO VI PATRIMONIO SOCIALE - AZIONI Art 26 - Patrimonio sociale Il patrimonio sociale costituito: a. dal capitale sociale, che variabile ed formato: I. da un numero illimitato di euro di 25,00 azioni nominative, ciascuna del sottoscritte speciale comune degli si obbligazionisti quanto ed al relativo norme

applica

previsto

dalle

valore

nominale

(venticinque/00),

dai soci cooperatori e dai soci volontari; II. ai od dalle fondi il per azioni lo sottoscritte sviluppo dai soci o cui sovventori, destinate

tecnologico di

per la ristrutturazione all'articolo 4 della

potenziamento

aziendale,

Legge n. 59/92; III. dalle azioni di partecipazione cooperativa; IV. dalle azioni sottoscritte dai soci finanziatori, di cui

al Capo III del Titolo V del presente statuto; b. dal fondo di riserva legale c. da eventuali fondi di riserva straordinaria; d. dall'eventuale riserva divisibile;

e. f.

dall'eventuale fondo di riserva per sovrapprezzo azioni; da ogni altro fondo di riserva costituito o previsto per

legge. Sono natura Codice ammessi e di conferimenti, crediti, da ai oltre che di denaro, 2342 di beni in

sensi dei

degli soci

articoli sia

2343del che

Civile,

parte

cooperatori

finanziatori. Per con le il obbligazioni suo patrimonio sociali e, risponde soltanto i la soci Cooperativa nei limiti

conseguentemente,

delle azioni sottoscritte ed eventualmente assegnate. Le riserve comunque costituite non possono essere distribuite

fra i soci cooperatori. La riserva divisibile esclusivamente delle di cui tra di i alla lettera d. pu essere dai

distribuita soci

sottoscrittori, cui al

diversi

cooperatori,

azioni

CAPO III del TITOLO V

del presente statuto. Art 27 - Azioni Le azioni dei soci cooperatori e volontari sono nominative. Le azioni devono dopo di modi essere la e i sottoscritte ricevuta relativi stabiliti adottata dai soci cooperatori della

immediatamente deliberazione versati Assemblea nei

comunicazione importi con in

ammissione e nei dei

devono essere delibera della alle

termini Soci,

ordinaria

conformit

disposizioni inderogabili di legge. Le azioni sottoscritte dal socio volontario dovranno essere

versate ammissione assemblea

dopo nei

la modi

ricevuta e nei dei

comunicazione termini soci, stabiliti adottata

della

delibera

di

con delibera della in conformit alle

ordinaria

disposizioni inderogabili di legge. Nessun il cui socio cooperatore nominale n volontario superi il pu limite avere tante azioni, consentito

valore

massimo

dalla legge. Le azioni di sottoscritte dai soci sovventori sono nominative; le anche al le

azioni

partecipazione se ed interamente i

cooperativa liberate. di ed i

potranno Il

essere

portatore, modalit

valore

nominale,

termini

conferimento, privilegi nella

l'ammontare ripartizione dall'Assemblea

dell'eventuale degli utili

sovrapprezzo di tali

azioni,

saranno

stabiliti

al momento della loro emissione. I conferimenti V del dei soci finanziatori, Statuto, del i in sono di cui al Capo da III del azioni 250,00 azioni essere all'atto termini

Titolo

presente

rappresentati di Euro

nominative

trasferibili

valore

(duecentocinquanta/00) sottoscritte, effettuati, della per da

ciascuna; liberarsi

versamenti denaro, per

sulle potranno cento, nei

almeno e,

il per

venticinque la parte

sottoscrizione

restante,

stabiliti dal Consiglio di Amministrazione. La riduzione di delle del capitale sociale la nel della Cooperativa del in

conseguenza nominale

perdite azioni

comporter dei soci

riduzione seguente

valore azioni

ordine:

sottoscritte soci azioni del

dai

soci azioni dai

cooperatori; sottoscritte soci

azioni dai di

sottoscritte soci cui di al

dai

volontari; sottoscritte Titolo V del

sovventori; Capo III

finanziatori Statuto;

presente

azioni

partecipazione

cooperativa. Con avr riferimento la facolt a di qualsiasi non tipo i di azioni, la Cooperativa ai sensi

emettere

relativi

titoli,

dell'art. 2346, primo comma del Codice Civile. Art 28 Divieto di trasferimento delle azioni dei soci

cooperatori e volontari. Il capitale da sociale azioni a dei che pegno soci sono o cooperatori nominative n essere e e volontari

costituito essere

sempre vincoli,

non possono

sottoposte

cedute a terzi

con effetto verso la cooperativa. E' fatto salvo di altres il diritto dei soci alla cooperatori e

volontari con

recedere, di 90

mediante e

raccomandata non

cooperativa,

preavviso

giorni

prima che siano trascorsi due

anni dall'ingresso del socio nella cooperativa. Art 29 - Trasferimento delle azioni dei soci finanziatori Le azioni di sono sovvenzione liberamente potr e le azioni per le la di partecipazione atto tra vivi; alle delle

cooperativa tuttavia, quali sar

trasferibili stabilire

l'Assemblea subordinata

condizioni, trasferibilit

eventualmente

azioni di sovvenzione, al momento della loro emissione. Le azioni sottoscritte dai soci finanziatori, di cui al Capo

III

del

titolo

V,

sono

liberamente

trasferibili

terzi

o ad

altri soci, ad eccezione dei soci cooperatori e volontari. L'Assemblea sottoporre straordinaria il loro di emissione a di tali azioni potr ai

trasferimento

particolari

condizioni

sensi dell'art. 2355 - bis del Codice Civile. Il darne socio finanziatore che scritta ed 60 il giorni intenda al trasferire Consiglio Consiglio dal di avr le azioni dovr

comunicazione l'acquirente entro

Amministrazione, la facolt di di

indicando pronunciarsi

ricevimento

detta

comunicazione. TITOLO VII GESTIONE SOCIALE - BILANCIO Art 30 - Esercizio sociale L'esercizio anno. Alla fine di ogni provvede esercizio alla sociale del il Consiglio bilancio di sociale va dal 1 Gennaio al 31 Dicembre di ogni

Amministrazione

redazione

secondo

le disposizioni di legge in materia e con criteri di prudenza. Nel bilancio devono svolta con essere i riportati separatamente i dati le

dell'attivit

soci,

distinguendo

eventualmente

diverse gestioni mutualistiche. Il di Consiglio cui di Amministrazione 2428 del per con deve Codice il il indicare, Civile, i nella relazione

all'articolo gestione in

criteri seguiti degli scopi della

nella

sociale conformit

conseguimento carattere

statutari

cooperativo

societ;

nella deve

stessa altres con

relazione illustrare riguardo

il le

Consiglio ragioni di

di delle nuovi

Amministrazione determinazioni soci. Il bilancio

adottate

all'ammissione

deve entro sociale la

essere

presentato giorni

all'Assemblea dalla giorni, redazione

per fine nel del

l'approvazione dell'esercizio caso in cui

centoventi ovvero entro sia

centottanta tenuta alla

Cooperativa o alla in

bilancio esigenze Cooperativa Consiglio

consolidato relative medesima; di

quando

lo

richiedano e

particolari della il

struttura caso ne di

all'oggetto del le

dilazione segnala

termine, ragioni

Amministrazione

nella

relazione di cui all'articolo 2428 del Codice Civile. Art 31 - Destinazione dell'utile L'Assemblea, riconoscimento ulteriore ristorno, del a che ai approva soci a il bilancio, di un da pu deliberare il

cooperatori quello

trattamento erogarsi a

economico titolo di

rispetto ai sensi

minimo, 2545 In tal dei di -

dell'art. 32.

sexies caso,

del Codice Civile e l'Assemblea a o provvede titolo di

successivo ratificare

articolo lo

stanziamento dal Consiglio

trattamenti Amministrazione La stessa annuali, pagare,

ristorno

operato

stabilito Assemblea

dall'apposito delibera tutte le sulla

regolamento distribuzione e costi,

interno. degli pagati utili o

al

netto

di gli

spese

da

compresi

ammortamenti, destinandoli come segue:

a. non meno del 30% al fondo di riserva legale; b. al fondo mutualistico di cui per la promozione 11 della e lo sviluppo della Legge n. 59/92 e

cooperazione

all'art.

successive modificazioni, nella misura di legge; c. all'eventuale nei aumento gratuito del capitale legge in sottoscritto materia per e il

versato

limiti

consentiti

dalla

mantenimento dei requisiti mutualistici ai fini fiscali; d. un dividendo ai soci cooperatori massimo punti e dei mezzo e volontari, in misura non postali al fruttiferi, capitale di

superiore aumentato

all'interesse di due versato, 2545 -

buoni

rispetto le

effettivamente cui all'art.

qualora

sussistano secondo

condizioni del

quinquies,

comma,

Codice

Civile; e. un dividendo ai sottoscrittori dal dal di in Titolo presente emissione, pi d), degli V, strumenti misura finanziari stabilita dalla misura

partecipativi dalla legge,

previsti ovvero assembleare a due

nella statuto, ma

ovvero in

deliberazione non cui superiore alla

comunque

punti

rispetto al limite massimo di qualora si tratti di soci

precedente

lettera

cooperatori; f. all'eventuale fondo di riserva divisibile, nella misura non

superiore al 2%; g. l'eventuale residuo a fondo di riserva straordinaria. In deroga di a quanto sopra tutti gli stabilito, utili di l'Assemblea esercizio potr al fondo

deliberare

destinare

di

riserva

legale, alle

ad

accezione di

di legge

quelli per il

da

destinarsi mantenimento

conformemente dei requisiti

disposizioni ai da

mutualistici privilegiata

fini

fiscali corrispondere

nonch ai

della soci

remunerazione

finanziatori ai sensi del precedente articolo 23. Art 32 - Ristorno L'attribuzione effettuata, su del ristorno del quantit scambi ai soci di cooperatori viene

proposta alla degli

Consiglio e alla

Amministrazione, del lavoro dei

proporzionalmente prestato limiti e e quindi delle

qualit nel

mutualistici, dalla

rispetto

condizioni

stabilite

normativa

vigente

nonch dalle disposizioni del presente statuto. Il loro ristorno una ripartito percentuale relativa nel tra i soci cooperatori sull'importo alle ore riconoscendo annuo di della lavoro tenere

somma

calcolata

retribuzione effettivamente conto di

lorda

esclusivamente corso

prestato

dell'esercizio o voci

senza

ulteriori o

indennit

specifiche Il

retributive determinato non potr, in

aggiuntive secondo ogni le

incentivi di

personali. cui al al comma 30%

ristorno,

modalit essere come

precedente, dei

caso,

superiore definiti dal

trattamenti retributivi di cui al successivo

complessivi articolo 34. La solo utili

regolamento

ripartizione dopo di che cui

dei

ristorni state

ai

soci

cooperatori, le ed

consentita degli

siano alle

effettuate a), b) c)

destinazioni e) del

lettere

precedente

articolo 31. Il ristorno pu essere attribuito ai soci cooperatori

ordinari: a) mediante integrazione delle retribuzioni complessive; b) mediante emissione ed assegnazione gratuita di nuove azioni

ordinarie; c) mediante o distribuzione di altri gratuita strumenti di azioni di di partecipazione cui al Titolo

cooperativa V. Il di ristorno cui

finanziari,

pu

essere 10

attribuito in misura

ai

soci

cooperatori speciali ai soci cooperatori integrazione delle

all'articolo ed

inferiore

ordinari

esclusivamente

mediante

retribuzioni complessive. TITOLO VIII TRATTAMENTO ECONOMICO E NORMATIVO DEI SOCI COOPERATORI Art 33 - Trattamento economico I soci cooperatori proporzionato e comunque analoghe, del di settore lavoro o o non riceveranno alla un trattamento e qualit minimi economico del lavoro per

complessivo prestato prestazioni nazionale rapporti di in

quantit ai

inferiore dalla

previsti,

contrattazione categoria quello affine,

collettiva ovvero, in per i assenza medi lavoro

della da

diversi

subordinato, ai

contratti uso per

accordi

collettivi analoghe

specifici, rese in

compensi di

prestazioni

forma

autonomo.

Art 34 - Regolamento interno In socio un considerazione cooperatore, ulteriore la della titolare rapporto prestazione peculiare nei di di posizione della giuridica Cooperativa a del di

confronti lavoro lavoro e del

collegato socio sono

quello ed il

associativo, relativo da

stesso

trattamento

economico

normativo

disciplinati ai sensi

apposito 6 soci

Regolamento della con Legge le

interno n.

adottato 142/2001 previste

dell'articolo ordinaria dei

dall'Assemblea per l'Assemblea

maggioranze

straordinaria. Tale regolamento di disciplina, il fra l'altro, ai la tipologia dei

rapporti

lavoro, le da

richiamo di

contratti delle in e

collettivi prestazioni relazione ai profili di

applicabili, lavorative

modalit parte dei

svolgimento soci della il di

cooperatori, Cooperativa richiamo lavoro alle

all'organizzazione professionali legge vigenti dei per

aziendale soci i

stessi, rapporti

normative da

diversi

quello

subordinato. Art 35 - Trattamenti economici ulteriori - ristorno L'assemblea trattamenti stabilito da pu deliberare in favore rispetto da dei a soci cooperatori minimo di in del dei

economici

ulteriori, interno,

quello a

regolamento retributiva, stipulati e

erogarsi modalit

titolo

maggiorazione accordi movimento

secondo fra le le

stabilite nazionali sindacali

collettivi

associazioni

cooperativo

organizzazioni

lavoratori; inoltre,

in

sede

di

approvazione

del

bilancio, ulteriori,

essa a

pu, titolo

deliberare

trattamenti

economici

di ristorno, cos come previsto dal precedente articolo 32. Per la salvaguardia avr ove dei la si dei facolt preveda livelli di occupazionali, un piano di l'Assemblea di crisi

ordinaria aziendale, temporanea nonch forme da di parte la

deliberare la

possibilit dei soci di

riduzione cooperatori, tale della e nei piano, crisi modi Il

trattamenti di anche stessi vigenti pu e

economici

facolt apporto, degli dalle

deliberare, economico, soci,

nell'ambito alla entro di i

soluzione i limiti in

consentiti regolamento economico, l'Assemblea

disposizioni definire

legge

materia. di

interno produttivo pu

parametri in di

carattere dei quali e

finanziario, lo stato

presenza crisi

dichiarare

aziendale

stabilire le misure da adottare per farvi fronte. TITOLO IX ORGANI SOCIALI Art 36 - Organi Sociali Sono Organi Sociali della Cooperativa: a. l'Assemblea; b. il Consiglio di Amministrazione; c. il Collegio Sindacale. Sezione I - ASSEMBLEA Art 37 - Convocazione Le Assemblee sono ordinarie e straordinarie.

L'Assemblea mediante e

avviso

convocata contenente del luogo,

dal

Consiglio delle e

di

Amministrazione da trattare

l'elenco della che

materie

l'indicazione seconda

data deve

dell'ora della prima e fissata almeno 24

della

convocazione,

essere

(ventiquattro) ore dopo la prima. L'avviso di convocazione dovr essere, alternativamente: a) pubblicato nella o Gazzetta su Il Ufficiale Resto del di della Repubblica o sul di

Corriere Ancona o

Adriatico su Il

Carlino

edizione

Messaggero

edizione

Ancona almeno quindici

giorni prima di quello fissato per l'Assemblea; b) comunicato ai soci a mano o mediante raccomandata con

ricevuta di ritorno almeno otto giorni prima dell'Assemblea. Il Consiglio a di Amministrazione obbligatorie usare potr, a sua dal discrezione ed in terzo di comma del

aggiunta presente diretta

quelle

stabilite altra fra i

articolo, a meglio

qualunque

forma soci

pubblicit di

diffondere

l'avviso

convocazione delle Assemblee. In mancanza si dell'adempimento reputa della suddetta formalit, quando siano

l'Assemblea presenti o

validamente tutti i soci e

costituita con dei dei

rappresentati degli in tale

diritto sindaci

di voto, la effettivi. pu si data ai

maggioranza Tuttavia, opporsi ritenga tempestiva

amministratori ipotesi,

ciascuno

partecipanti sui quali essere assunte non

alla

discussione

degli

argomenti, e

sufficientemente comunicazione

informato, delle

dovr

deliberazioni

componenti presenti. In deroga

degli

organi

amministrativi

di

controllo

non

all'articolo in

2363 luogo

del

Codice dalla

Civile, sede

l'Assemblea pu sociale, purch

essere

convocata

diverso

nel territorio regionale. Essa ha luogo almeno una volta all'anno, entro i termini di

cui al precedente articolo 30. L'Assemblea si riunisce lo con o creda inoltre quante o volte ne sia da il Consiglio di

Amministrazione per iscritto,

necessario delle soci tutti avere

fatta

richiesta dal

indicazione da tanti a

materie che i

trattare,

Collegio decimo casi,

Sindacale dei la voti

rappresentino almeno un soci; in entro questi venti ultimi giorni

spettanti

convocazione

deve

luogo

dalla data della richiesta. Art 38 - Assemblea ordinaria L'Assemblea Ordinaria: 1. approva il bilancio consuntivo con la relazione degli

Amministratori sulla Gestione; 2. delibera l'eventuale distribuzione di ristorni ai soci

cooperatori; 3. provvede alla del nomina loro alla a numero loro favore degli e amministratori, della fatta durata salva di del previa loro

determinazione mandato, riserva nonch di

revoca, di

l'eventuale strumenti

nomina

sottoscrittori

finanziari;

4.

determina

la

misura

dei

compensi

da

corrispondersi

agli

amministratori per la loro attivit collegiale; 5. provvede alla nomina, opportuna, elegge se ed tra obbligatoria alla questi revoca il per dei legge o se

ritenuta Collegio

comunque

componenti del fissa i

Sindacale,

Presidente,

compensi loro spettanti; 6. conferisce e revoca, di sentito controllo all'intera il Collegio e Sindacale, determina se il ai

nominato,

l'incarico relativo

contabile durata

corrispettivo

dell'incarico,

sensi dell'articolo 2409 - quater del Codice Civile; 7. delibera e del sulla responsabilit incaricato degli del amministratori, contabile dei ai

sindaci

soggetto

controllo

sensi dell'articolo 2409 - bis del Codice Civile; 8. approva tutti per i regolamenti interni e, con quello le maggioranze disciplinante

previste

l'Assemblea

straordinaria,

il rapporto mutualistico; 9. delibera, su istanza dell'aspirante della domanda socio di cooperatore, ammissione sul di

mancato

accoglimento

quest'ultimo da parte del 10. delibera, con le

Consiglio di Amministrazione; maggioranze e la previste soppressione per l'Assemblea clausole

straordinaria,

l'introduzione

delle

di cui all'articolo 2514 del Codice Civile; 11. delibera, piani secondo di da crisi parte le previsioni dell'apposito forme regolamento di apporto

interno, anche

aziendale, dei soci

stabilendo cooperatori

economico

per la soluzione

della

crisi in

stessa, favore

nonch dei

eventuali soci

trattamenti ai

economici sensi del

ulteriori

cooperatori,

precedente art. 35; 12. delibera l'emissione degli strumenti finanziari previsti

dai Capi I e II del Titolo V del presente statuto; 13. delibera o la costituzione per la di appositi fondi od il di per lo sviluppo potenziamento tali fondi; del della quanto ciascuna

tecnologico aziendale, l'eventuale socio domanda previsto azione

ristrutturazione l'ammontare di durata ed

stabilendo: periodo

complessivo del

minimo

rapporto

sociale

sovventore; di

l'eventuale a 19;

ulteriore sovventore, valore

contenuto oltre di a

ammissione

socio il e ed i

dall'articolo di le i

nominale

sovvenzione modalit diritti alle

l'ammontare termini e di di

dell'eventuale esecuzione voto, le ed nonch dei i

sovrapprezzo; conferimenti; privilegi condizioni

patrimoniali azioni la di

attribuiti che ne

sovvenzione;

eventuali ogni altra

limitano

trasferibilit

caratteristica delle azioni medesime; 14. delibera l'adozione finalizzate e l'emissione stabilendo delle azioni la da allo di durata emettere, nonch le di procedure sviluppo azioni dei il e di di programmazione

pluriennale aziendale cooperativa, complessivo e

all'ammodernamento partecipazione l'ammontare nominale di di tali legge;

programmi, loro

valore

l'eventuale nel

sovrapprezzo, rispetto delle

caratteristiche disposizioni

azioni

vigenti

approva, attuazione

in

sede dei

di

approvazione programmi

del

bilancio,

gli previo

stati

di

pluriennali, azionisti di

parere

dell'assemblea cooperativa; 15. delibera sul

speciale

degli

partecipazione

numero

di

azioni

minime

che

dovranno

essere

sottoscritte dai soci cooperatori e dai soci volontari. L'azione di dai cui soci al sociale di responsabilit punto ad n. 7, contro pu un gli amministratori, esercitata anche dei voti spettanti

precedente aventi

essere terzo

diritto

almeno

a tutti i soci. L'Assemblea alla sua ordinaria competenza delibera dalla su e ogni dal altra materia riservata

legge

presente

statuto nonch

sottoposta al suo esame dagli amministratori. Art 39 - Assemblea straordinaria L'Assemblea, quando dell'atto scioglimento sostituzione materia competenza, presente del e si a norma riunisce costitutivo, anticipato sui di per sulla della dei legge, considerata sulle della sulla nonch legge straordinaria, modificazioni durata e sullo sulla

deliberare proroga

Cooperativa, liquidatori dalla

nomina,

poteri

su ogni altra alla sua dal

espressamente ad eccezione ai

attribuita delle

seguenti

materie 2365, del

riservate secondo

statuto,

sensi

dell'articolo competenza nei Codice casi

comma di

Codice

Civile, la -

alla

Consiglio dagli

Amministrazione: 2505 e 2505

fusione, bis del

previsti

articoli e la

Civile;

l'istituzione

soppressione gli

di

sedi hanno

secondarie; la

l'indicazione della

di

quali

tra gli il

amministratori dello

rappresentanza alle

societ; normative;

adeguamenti

statuto

disposizioni

trasferimento della sede sociale nel territorio nazionale. L'Assemblea degli straordinaria finanziari di delibera cui ai inoltre Capi III sull'emissione e IV del Titolo

strumenti

V del presente statuto. Art 40 - Quorum costitutivi e deliberativi In prima convocazione, regolarmente tanti spettanti voto dei e voti soci a che tutti l'assemblea, costituita siano i sia quando ordinaria siano della che

straordinaria, o uno rappresentati dei voti al

presenti met pi

titolari

soci della Cooperativa aventi con soci la maggioranza e/o

diritto favorevole

delibera

validamente ai

spettanti

presenti

rappresentati. In seconda convocazione, qualunque o sia il l'assemblea numero e voti dei ordinaria voti regolarmente ai soci con la

costituita presenti maggioranza

spettanti

rappresentati favorevole mentre siano di dei

delibera spettanti

validamente ai soci

presenti e/o regolarmente tanti soci a e

rappresentati, costituita che tutti delibera siano i

l'Assemblea presenti almeno un

straordinaria e/o

quando titolari soci

rappresentati dei voti diritto favorevole

quinto

spettanti di voto dei

della

Cooperativa con la

aventi

validamente

maggioranza

voti

spettanti ai soci presenti e/o rappresentati.

In

deroga

quanto eletti il

sopra,

per

la e di

nomina sindaci voti e/o di

delle

cariche, che

risulteranno avranno quelli Assemblea,

amministratori maggior numero

coloro

ottenuto espressi

preferenza, fra in

dai

soci

presenti precisato

rappresentati in

secondo

quanto

eventualmente

apposito

regolamento interno. Art 41 - Modalit delle votazioni Per le votazioni di si proceder salvo normalmente diversa con il sistema

dell'alzata dell'Assemblea. E' con in facolt

mano,

deliberazione

del di (o

Consiglio convocazione con 2538, fossero altri

di

Amministrazione dell'Assemblea, mezzi comma in di

di il

ammettere, voto per ai In

l'avviso

corrispondenza sensi tal da

telecomunicazione) del Codice Civile.

dell'articolo caso, quelle per qualora

ultimo poste

votazione di

proposte i fini

diverse voti della

indicate

nell'avviso non si

convocazione, ai

espressi

corrispondenza

computeranno

regolare costituzione dell'Assemblea. Art 42 - Intervento - voto - rappresentanza Nelle Assemblee che hanno diritto iscritti che non al nel siano voto i soci dei mora cooperatori soci e

volontari 90

risultino giorni e

libro in

da almeno

(novanta)

con i versamenti

delle azioni sottoscritte. Ogni voto, socio cooperatore sia il o volontario delle ha azioni diritto ad un I solo soci

qualunque

numero

possedute.

persone componenti

giuridiche la

hanno base

diritto

ad

un sino

voto ad

per un

ogni massimo

dieci di

propria

sociale,

cinque voti Hanno altres diritto di voto: i soci essi sovventori possono iscritti avere in nell'apposito ciascuno a libro pi da almeno sei voti, dei ma non loro

mesi; oltre

diritto relazione

cinque,

all'ammontare precisato

conferimenti,

secondo

quanto

meglio

dall'Assemblea

ordinaria al momento dell'emissione delle azioni; III i sottoscrittori del Titolo V secondo degli del strumenti presente quanto essi hanno finanziari, statuto, di cui di al Capo diritti

dotati dalla

amministrativi, della loro

stabilito diritto

deliberazione a pi voti

emissione;

ciascuno

proporzionalmente al numero delle azioni sottoscritte. In ogni V, dei caso, non voti in ai pu possessori essere di strumenti finanziari, di cui al pi di un ovvero per i la

Titolo terzo

attribuito all'insieme Assemblea tale

complessivamente dei soci

spettanti ciascuna si

presenti

rappresentati qualunque soci misura

generale. i voti

Qualora, di tutti entro

motivo,

superi

limite,

finanziatori consentita, dal

saranno

ricondotti un il e

automaticamente coefficiente massimo di dei voti

applicando tra legge

correttivo voti da ad essi

determinato essi

rapporto per

numero il

attribuibili

numero

portato. Ogni socio, ad eccezione dei soci cooperatori speciali di cui

all'articolo rappresentare alla che socio soci. Le deleghe stessa abbia

10,

avente

diritto da un non

di altro

voto socio

pu

farsi

nell'Assemblea categoria, diritto pu al

appartenente n sindaco, ciascun di dieci

purch voto,

amministratore delega ad un

mediante fino

scritta; massimo

delegato

rappresentare

debbono

essere

conferite

per

iscritto,

menzionate

nel verbale dell'Assemblea e conservate fra gli atti sociali. Le Associazioni di rappresentanza, e gli assistenza e tutela del delle

movimento medesime, coi propri

cooperativo cui la

organismi aderisce, lavori

periferici potranno

Cooperativa ai

partecipare senza

rappresentanti

dell'Assemblea,

diritto di voto. Art 43 - Assemblee separate Le assemblee di o saranno cui se del svolte separatamente 2540, in di tal ove ricorrano comma, i del dei

presupposti Codice Soci, su

all'articolo deliberer Consiglio

secondo senso

Civile

l'Assemblea a

proposta

Amministrazione,

partire

dalla prima assemblea successiva. In tal caso o le assemblee, che non di riguarderanno soci, saranno che verr del caso materie svolte verranno approvato Consiglio essere

specifiche separatamente stabilite dalla di

particolari tenendo apposito

categorie conto delle

modalit che

in

regolamento dei quale Soci

interno su

Assemblea

ordinaria il

proposta in ogni

Amministrazione

dovr

informato ai principi e criteri di seguito indicati: le assemblee separate nei modi saranno e convocate nei dal Consiglio previsti di per

Amministrazione

termini

l'assemblea generale; il termine del preavviso dovr essere rispettato per la

prima assemblea separata; allo scopo la i di facilitare convocazione soci con della e la lo partecipazione svolgimento dovranno ove e, delle essere esistano

conseguentemente, assemblee raggruppati separate, in

Cooperativa alle

sezioni

riferimento

zone

sedi secondarie o filiali; tali sezioni strutture della potranno suddette, attivit essere quando sia create per anche numero opportuno in di dagli zone prive ed

delle

soci

importanza

ritenuto

organi

della Cooperativa; la dei soci soci; i soci con iscritti un numero a sezioni di soci della collegate inferiore sede a sedi secondarie o le assemblee separate ha di verranno una svolte sede nei Comuni nei quali

Cooperativa servizi

attivato un

secondaria

per la gestione tutti di i 100

determinato alla sezione

territorio, con un

invitando minimo

appartenenti

limite

filiali alla

a 100 saranno invitati o filiale pi

assemblea

separata

secondaria

vicina geograficamente; tutte le norme previste per lo svolgimento della assemblea

generale,

ordinaria

straordinaria,

si

applicheranno

alle

assemblee separate; le assemblee in separate e dovranno nominare deliberare i sugli che dei argomenti dovranno delegati

posti essere in o

discussione alla a

delegati, generale

soci, pari di soci

successiva uno ogni

assemblea soci tra

misura frazione

venti

presenti o rappresentati questi alla la nomina di

venti,

comprendendo rispetto venti soci

eventuali stessa

dissenzienti di uno ogni

maggioranza

nella o

misura

dissenzienti

presenti

rappresentati o frazione di venti; l'assemblea generale dei soci delegati avr luogo nel Comune

in cui la societ ha la sede legale; l'assemblea di generale dei soci con delegati i verr i convocata termini e dal le

Consiglio modalit

Amministrazione per la

criteri,

previste

convocazione

della

Assemblea

Ordinaria dei Soci; soci alla le modalit delegati assemblea di saranno dei soci partecipazione quelle di cui all'assemblea per la 42, generale dei

previste

partecipazione ad eccezione

all'articolo

di quanto previsto in materia di deleghe; alla assemblea di generale voto o di dei delegati potranno assistere,

senza

diritto

intervento,

anche

i soci che hanno

preso parte alle assemblee separate. Art 44 Assemblee degli azionisti di partecipazione

cooperativa

Gli

azionisti

di

partecipazione

cooperativa

non

hanno

diritto

di voto nell'Assemblea generale dei soci. Essi si riuniscono 6 la compiti della quale e le nell'Assemblea Legge nomina il n. loro Speciale, 59/92 e disciplinata successive comune,

dall'articolo modificazioni, che avr i

rappresentante

funzioni

previste dalla predetta norma

di legge. All'Assemblea speciale si applicano, in quanto compatibili, le

norme previste per le Assemblee generali dei soci. Art 45 - Presidenza della Assemblea L'Assemblea, presieduta in sua tanto dal in sede del Vice persona ordinaria Consiglio Presidente designata che di straordinaria, Amministrazione del Consiglio o di

Presidente dal da

assenza o

Amministrazione

dall'assemblea

stessa

con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. La nomina del salvo segretario che questa non fatta deliberi dal Presidente con

dell'assemblea,

diversamente

il voto favorevole della maggioranza dei presenti. Il segretario pu essere un non socio. L'Assemblea nomina, con la stessa maggioranza, in caso di

necessit, due scrutatori. Le deliberazioni devono constare da verbale sottoscritto dal

Presidente dell'Assemblea e dal Segretario. Il Presidente dell'Assemblea accerta verifica e la la regolarit legittimazione della dei

costituzione,

l'identit

presenti,

regola

il

suo

svolgimento

ed

accerta

risultati

delle votazioni. Il verbale delle Assemblee in sede straordinaria deve essere

redatto dal notaio. I soci hanno diritto di esaminare il e libro di delle adunanze estratti e a

delle

deliberazione

dell'assemblea

ottenerne

proprie spese. Sezione II - CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Art 46 - Nomina - Composizione - Durata Il Consiglio di Amministrazione da un si compone di 3 di (tre) un numero fino ad di un

consiglieri,

variabile

minimo

massimo di 15 (quindici), eletti dall'Assemblea. Gli amministratori ordinari dai soci la soci possono persone cooperatori tra di i essere fisiche diversi soci essi scelti ovvero dalle tra tra le i soci persone fisiche,

cooperatori indicate tra i

persone

volontari, maggioranza

finanziatori deve essere

e tra non soci; scelta tra i soci

tuttavia,

cooperatori ordinari persone fisiche. Ai soci finanziatori, che nomina a La essi di se esistenti, hanno un dei in considerazione sociale, Tale ai

dell'interesse riservata sar la

nell'attivit amministratore. voti spettanti

almeno

nomina

deliberata

maggioranza deliberazione azioni da

soli soci di pu

finanziatori. emissione prevedere

dell'assemblea ai tale soci

straordinaria finanziatori di un

delle la

destinate parte di

nomina

categoria

numero

maggiore

di

amministratori

sindaci,

purch

non

superiore

ad

un terzo degli amministratori. Non subito contro delitti possono essere con nominati sentenza per consiglieri penale soggetti che per abbiano delitti per

condanne la

irrevocabile contro il

persona, la

delitti

patrimonio, o per

contro la

pubblica

amministrazione norme che

delitti

concernenti

violazione

delle

vietano

l'utilizzo

di sostanze stupefacenti; Gli amministratori quanto alla restano di in carica volta in da uno a tre esercizi, e

secondo scadono

stabilito data

volta

dall'Assemblea, per

dell'Assemblea

convocata

l'approvazione

del bilancio relativo all'ultimo esercizio della loro carica. Salvo gli quanto previsto possono altre dall'articolo ricoprire imprese da a 2390 del Codice negli che Civile, di

amministratori di

incarichi condizione atto

organi essi

amministrazione formalmente Consiglio tale atto di

siano del di di

autorizzati

apposito della

deliberativo La mancanza

Amministrazione deliberativo In ogni

Cooperativa. la decadenza

comporta caso di gli

dall'ufficio non

amministratore. ricoprire la

amministratori del

potranno di

carica

presidente

Consiglio

Amministrazione di societ controllate dalla Cooperativa. Spetta Collegio dei suoi al Consiglio Sindacale, membri, che di Amministrazione, il sentito il dovuto parere a del

determinare siano

compenso di

quelli

investiti

particolari cariche in

conformit del presente statuto.

Il

Consiglio

elegge

nel

suo

seno

il

Presidente

ed

il

Vice

Presidente. Esso pu delegare oppure i limiti proprie ad e un le attribuzioni Comitato eventuali non ad uno o pi

amministratori, il della di contenuto, delega

Esecutivo, modalit potranno dall'art. recesso e

determinando di esercizio oggetto C.C., i

conferita; alle di

tuttavia, materie

essere 2381 di

delega, in e

oltre materia le

previste di

poteri dei soci

ammissione, che

esclusione

decisioni

incidono

sui rapporti mutualistici

con i soci. Gli organi delegati ed al dovranno Collegio andamento nonch dimensioni riferire Sindacale, della sulle o al Consiglio almeno e di ogni sulla di sei sua

Amministrazione mesi, sul

generale evoluzione per le loro

gestione operazioni

prevedibile rilievo,

maggior effettuate

caratteristiche,

dalla Cooperativa e dalle sue controllate. Gli amministratori di essi sono pu fornite tenuti chiedere ad agli agire in modo informato; che in

ciascuno Consiglio

organi

delegati alla

siano

informazioni

relative

gestione

della societ. Art 47 - Convocazione Il tutte quando Consiglio le ne volte sia di in fatta Amministrazione cui vi sia convocato dal Presidente

materia su cui deliberare, oppure da almeno due consiglieri,

domanda

scritta

con indicazione delle materie da discutere.

La meno anche i

convocazione di cinque

fatta

mezzo

di

lettera e,

da

spedirsi

non

giorni

prima fax

dell'adunanza o posta

nei casi urgenti, in modo che

tramite

telegramma, ed i

elettronica, ne

consiglieri

sindaci

effettivi

siano informati almeno

un giorno prima della riunione. Le adunanze sono valide quando vi intervenga la maggioranza

degli amministratori in carica. Le votazioni sono palesi. Le della deliberazioni maggioranza sono validamente dei prese col la voto parit favorevole di voti

assoluta

presenti;

comporta la reiezione della proposta. Le riunioni ne del Consiglio la di amministrazione, possono in audio essere qualora il

Presidente tenute in

accerti video che dal -

necessit, o

validamente a

conferenza i e di da

conferenza,

condizione identificati che sia

tutti Presidente consentito tempo sia reale loro e

partecipanti tutti seguire gli la

possano altri

essere

intervenuti, e di

loro in che a atto la si tali

discussione degli di

intervenire discussi, relativi dato

nella

trattazione lo tutto

argomenti documenti venga tali

consentito che di

scambio quanto

argomenti nel

sopra

relativo del il

verbale. Consiglio si e

Verificandosi considera

presupposti, luogo in cui

riunione trova

tenuta nel

Presidente

dove pure deve trovarsi

il segretario della riunione, ove richiesto. Ciascun amministratore deve dare notizia agli altri

amministratori interesse determinata natura, i che,

ed

al per

Collegio conto

Sindacale, o di

se

nominato, abbia

di in

ogni una la di

proprio della e

terzi,

operazione termini,

Cooperativa, la portata;

precisandone se si dal tratta

l'origine deve

amministratore l'operazione, Amministrazione. di

delegato, investendo In tali deve

altres

astenersi il

compiere di

della casi, la

stessa

Consiglio del

deliberazione motivare le

Consiglio e la

Amministrazione

adeguatamente

ragioni

convenienza per la Cooperativa dell'operazione. Art 48 - Competenza e riunioni Il dei della Consiglio pi ampi di Amministrazione per la investito, in via esclusiva, e straordinaria Consiglio di

poteri

gestione

ordinaria al a

Cooperativa; fra

pertanto, l'altro

compete e

Amministrazione, esemplificativo:

titolo

meramente

a. curare l'esecuzione delle deliberazioni dell'Assemblea; b. redigere il alle bilancio norme consuntivo di legge e in la relazione materia ed ad a esso, quanto

conformemente

previsto del presente statuto; c. predisporre il bilancio preventivo entro la fine del

periodo precedente al periodo previsto; d. gestire il collocamento cooperativa alla delle nonch sua azioni di sovvenzione altri dalla e di

partecipazione finanziari

degli

strumenti o dal

affidato

competenza

legge

presente statuto;

e. compilare i regolamenti interni; f. stipulare tutti gli atti e contratti di ogni genere

inerenti l'attivit sociale; g. ogni deliberare altra e concedere sotto avalli cambiari, forma o fideiussioni per ed

garanzia del

qualsiasi agli enti

facilitare cui la

l'ottenimento

credito

societ,

Cooperativa aderisce; h. deliberare su tutte le altre materie di cui al quarto comma

dell'articolo 5; i. conferire procure, sia generali che speciali, ferma la

facolt attribuita al Presidente; j. nominare un direttore, determinandone le funzioni e la

retribuzione; k. stipulare i contratti di costituzione di su cui mandato e partecipazione 2545 ai dei

Gruppi septies Soci; l.

Cooperativi del Codice

Paritetici Civile,

all'articolo della

Assemblea

assumere

licenziare

dipendenti

della

Cooperativa,

fissandone le mansioni e le retribuzioni; m. approvare le norme del Codice Etico Aziendale e provvedere

agli adempimenti in esso previsti; n. deliberare circa l'ammissione, il recesso e l'esclusione

dei soci, nonch le penali da applicarsi ai soci esclusi; o. comminare le sanzioni disciplinari previste dal regolamento

interno ai soci cooperatori inadempienti;

p.

promuovere da di

la

costituzione

di

Consorzi compilando

aderire od le

quelli i di

promossi progetti

altre statuto

cooperative, relativi,

approvando quote

determinando

capitale da sottoscrivere e nominando i delegati; q. di deliberare ordinaria sociale, di e compiere e tutti gli atti e tutte le operazioni inerenti che, siano

straordinaria fatta legge eccezione o del

amministrazione soltanto presente di

l'oggetto per

quelli, statuto,

disposizioni

riservati all'Assemblea generale. Il Consiglio di Amministrazione, materie ad esso inoltre, sar competente dal a

deliberare articolo del

sulle 39,

delegate

precedente 2436 e

ferma Civile

restando in

l'applicazione di

dell'articolo

Codice

materia

deposito,

iscrizione

pubblicazione delle modificazioni. Art 49 - Sostituzione degli amministratori In caso vengano provvede Codice a a Civile alla mancare uno nei i o pi modi nuovi cui amministratori, previsti il

Consiglio 2386 gli del

sostituirli scegliendo stessa

dall'art. fra gli

amministratori appartenevano

appartenenti

categoria,

amministratori da sostituire. Art 50 Potere di esame delle deliberazioni del Consiglio di

Amministrazione I soci, che non o con la siano in mora per la mancata alle almeno un esecuzione dei obbligazioni decimo del

conferimenti contratte

inadempienti Cooperativa,

rispetto quando

numero

complessivo un di del

lo

richieda,

hanno

diritto

ad

esaminare, da un

attraverso

rappresentante sua fiducia,

eventualmente il di libro delle

assistito

professionista deliberazioni

adunanze e delle e il libro

Consiglio

Amministrazione

delle deliberazioni del comitato esecutivo, se esiste. Art 51 - Presidente Il Presidente del Consiglio di Amministrazione ha la

rappresentanza e la firma sociale. Egli perci e da autorizzato privati, a riscuotere, di ogni da pubbliche ed a

amministrazioni

pagamenti

natura

qualsiasi titolo, rilasciandone liberatorie quietanze. Egli liti ha anche e facolt di nominare riguardanti od avvocati la e procuratori nelle davanti ed a in

attive

passive

Cooperativa amministrativa

qualsiasi

autorit

giudiziaria

qualunque grado di giurisdizione. Previa delegare Presidente autorizzazione parte o ad dei un del Consiglio poteri, del in di tutto Amministrazione, pu

propri membro

o in parte, al Vice con speciale

Consiglio

nonch,

procura, a dipendenti della Cooperativa o a terzi. Il fissa affinch Presidente l'ordine convoca del il Consiglio ne coordina sulle di i Amministrazione, lavori materie e ne

giorno,

provvede iscritte

adeguate

informazioni

all'ordine del giorno vengano fornite a tutti i consiglieri. In caso di assenza o di impedimento del Presidente, tutte le

di lui mansioni spettano al Vice Presidente.

Sezione III - COLLEGIO SINDACALE - CONTROLLO CONTABILE Art 52 - Nomina - Composizione - Durata Il e Collegio terzo Sindacale nominato 2477 C. nei C. e casi previsti dal secondo

comma quando

dell'art. la

successive modificazioni strumenti dei finanziari Soci non

nonch

Cooperativa qualora

emetta

partecipativi,

ovvero

l'Assemblea

deliberi

comunque di procedere alla sua nomina. Qualora membri nominato, effettivi e il di Collegio due Sindacale si compone in di tre dei

supplenti

tutti

possesso

requisiti di legge. Il Presidente del Collegio nominato dalla stessa Assemblea. I sindaci restano in carica convocata per per tre esercizi e scadono del alla

data

dell'Assemblea

l'approvazione

bilancio

relativo al terzo esercizio della carica. La cessazione dei sindaci per scadenza del termine ha effetto

dal momento in cui il Collegio stato ricostituito. Art 53 - Competenza e riunioni Il dello collegio sindacale sul ed vigila rispetto in sull'osservanza dei principi della di legge e

statuto,

corretta

amministrazione dell'assetto

particolare amministrativo

sull'adeguatezza e contabile

organizzativo,

adottato dalla societ e sul suo concreto funzionamento. Il nel collegio caso sindacale previsto esercita inoltre 2409 il controllo terzo contabile comma del

dall'articolo

bis,

Codice Civile.

sindaci

devono alle

assistere Assemblee

alle e

adunanze alle

del

Consiglio del

di

Amministrazione, Esecutivo. I sindaci, in

riunioni

Comitato

occasione

della

approvazione

del nella

bilancio

di

esercizio, prevista seguiti

devono dall'articolo nella

indicare 2429

specificamente del Codice per il

relazione i criteri dello

Civile

gestione

sociale

perseguimento

scopo mutualistico. I sindaci possono ad in atti di ogni momento e procedere, controllo, Di verbale ogni da anche ad

individualmente, effettuare anche gli

ispezione periodici. compilarsi

oltre

accertamenti dovr

ispezione, inserirsi

individuale,

nell'apposito libro. Il Collegio Sindacale ha ogni altro potere e dovere, nonch le

responsabilit di cui alle norme di legge in materia. Il Collegio del deve riunirsi almeno deve ogni novanta giorni e delle

riunioni dagli Il

Collegio

redigersi

verbale

sottoscritto

intervenuti. collegio della sindacale regolarmente dei costituito e con la a

presenza

maggioranza

sindaci

delibera

maggioranza assoluta dei presenti. Art 54 - Controllo contabile Il da controllo una contabile di esercitato da un nel revisore contabile o registro istituito

societ

revisione

iscritti

presso il Ministero della Giustizia.

L'incarico sentito determina il

di

controllo Collegio

contabile Sindacale,

conferito ove al

dall'Assemblea, la o quale alla

nominato, revisore

il

corrispettivo

spettante

societ di revisione per l'intera durata dell'incarico. L'incarico ha durata di tre esercizi, per con scadenza del alla data

dell'assemblea

convocata

l'approvazione

bilancio

relativo al terzo esercizio dell'incarico. Non possono essere decadono 2409 di si incaricati del controllo i comma le ai contabile e, se

incaricati, nell'articolo nel caso

dall'ufficio quinquies, di con primo

soggetti del

indicati

Codice Civile; di tale

societ applicano

revisione, riferimento

disposizioni soci della

articolo

medesima

ed ai soggetti incaricati della revisione. Il revisore o la societ incaricati del controllo contabile: 1) verifica nel la corso regolare dell'esercizio tenuta della e con periodicit sociale dei fatti almeno e la di

trimestrale, corretta gestione; 2) verifica

contabilit contabili

rilevazione

nelle

scritture

se

il

bilancio

di

esercizio alle

e,

ove

redatto,

il

bilancio scritture

consolidato contabili e

corrispondono degli

risultanze eseguiti e se

delle sono

accertamenti

conformi alle norme che li disciplinano; 3) esprime con apposita relazione un giudizio sul bilancio di

esercizio e sul bilancio consolidato, ove redatto. Ricorrendo i presupposti di cui all'articolo 2409-bis del

Codice

Civile,

l'Assemblea

potr

affidare

il

controllo

contabile al Collegio Sindacale, ove questo sia nominato. TITOLO X CLAUSOLA COMPROMISSORIA Art 55 - Clausola arbitrale Le quelle altre controversie insorte relative in derivanti materia di dal presente statuto, e comprese tutte le

recesso, ed

esclusione

all'interpretazione

all'applicazione o delle

delle

disposizioni legalmente dovessero stessi di di

statutarie, prese dagli tra la

regolamentari organi Cooperativa previo successivo dal

deliberazioni che

sociali ed i

competenti, soci

insorgere devono

o tra i soci del tentativo

essere di

rimesse cui al

esperimento art. 56,

conciliazione un Arbitro Arbitrale in

alla decisione Tecnico della di

Unico, Leone al

nominato Levi suo ha

Comitato Camera di

Camera Ancona clausola promosse promosse

della Regolamento

Commercio La

conformit

generale. anche e le

presente

compromissoria da nei

per

oggetto liquidatori e,

controversie ovvero essi

amministratori, loro confronti

sindaci per

pertanto,

vincolante, a seguito dell'accettazione dell'incarico. Il ricorso allArbitro entro dei il Unico termine deve di che essere comunicato di con lettera giorni o dal

raccomandata dalla momento data

decadenza si

sessanta impugnare la

provvedimenti della

intendono con

dell'insorgere

controversia,

precisazione

dell'oggetto della controversia.

Art 56 - Tentativo di conciliazione Le controversie di di cui allart. da 55 devono essere il di il precedute dal Servizio Ancona. di Il

tentativo

conciliazione della di

esperire di si

presso

Conciliazione procedimento domanda della terzo

Camera

Commercio avvia con

conciliazione la di

deposito La

di una

presso domanda comma il

Segreteria

del

Servizio. il di

presentazione di cui al si di

conciliazione 55. Al di di

interrompe procedimento

termine

dellart.

conciliazione del di Servizio

applicano

Regolamento della Camera

Conciliazione Commercio

Conciliazione

Ancona,

nonch

lart. 40 del Decreto Legislativo 17 gennaio 2003, n. 5. TITOLO XI REQUISITI DELLE COOPERATIVE A MUTUALITA' PREVALENTE Art 57 - Divieti E' fatto divieto di: a) distribuire dei buoni dividendi postali in misura superiore aumentato di all'interesse due punti e

massimo

fruttiferi,

mezzo rispetto al capitale effettivamente versato; b) remunerare ai gli soci strumenti cooperatori in finanziari misura offerti superiore a in due

sottoscrizione

punti rispetto al limite massimo previsto per i dividendi; c) distribuire le riserve fra i soci cooperatori. Art 58 - Devoluzione patrimonio sociale In caso di scioglimento soltanto della il Cooperativa, capitale l'intero ed i patrimonio dividendi

sociale,

dedotto

sociale

eventualmente mutualistico cooperazione. Al momento

maturati, per la

deve

essere e

devoluto lo

al

fondo della

promozione

sviluppo

dello

scioglimento, nel rimborso di

soci

della

Cooperativa azioni nel

saranno seguente

privilegiati ordine: degli III;

delle

rispettive

azionisti strumenti soci

partecipazione previsti

cooperativa; dal Titolo soci

sottoscrittori V Capo

finanziari

sovventori;

soci

volontari,

cooperatori. Art 59 Osservanza dei requisiti delle cooperative a

mutualit prevalente Le clausole di cui agli articoli n 57 e 58, primo comma non n fatto

possono ordinaria osservate.

essere n

derogate

modificate e devono

dall'Assemblea, essere di

straordinaria,

TITOLO XII SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE Art 60 - Scioglimento L'Assemblea nominer uno che o dichiara pi lo scioglimento della Cooperativa

liquidatori,

scegliendoli

preferibilmente

fra i non soci, e ne stabilir i poteri. TITOLO XIII DISPOSIZIONI GENERALI Art 61 - Rinvio a norme di legge Per quanto non previsto dal presente statuto, si applicano le

norme le

contenute

nel in

Titolo

VI

del di

Libro societ

del

Codice Civile, nonch le

leggi

speciali

materia

cooperative

disposizioni sulle societ per azioni, in quanto compatibili.