Sei sulla pagina 1di 1

poich la grandezza delle mura di cinta era molto complicata da modificare, il borgo si sviluppa all'interno delle mura, sfruttando

meglio lo spazio in altezza, mediante la costruzione di case-torri. le citt erano protette da mura sorvegliate da sentinelle di nottee le citt venivano sbarrate e le chiavi consegnate ai magistrati la citt La citt si rinnova costruendo, sempre per la mancanza di spazio, torri sempre pi alte per le quali occorreva una nuova tecnica di costruzione, rinnovata rispetto all'architettura romana

1000-1300 ROMANICO IL BORGO

muri robustissimi

fatti con materiali rintracciabili della zona di costruzione inquanto non era importante che fosse pregiato, ma che fosse funzionale e sopportasse anche l'assedio, per cui anche le finestre erano in verit feritoie per non indebolire il muro e per non farle diventare dei punti deboli

botteghe di artigiani Vicino alla piazza del mercato si concentravano le botteghe degli artigiani chesi riunivano in gruppi secondo il mestiere esercitato. nelle nostre citt sono ancora presenti vie medievali ad es. via degli Orefici, dei Bottari, dei Calzaioli..... all'interno delle mura si trovavano le case. le case erano addossate le une alle altreper risparmiare spazio e sovrastate da torri e dai campanili delle chiese. le case a volte fra due costruzioni vi era uno spazio vuoto: una casa era stata abbattuta per punire il proprietario, colpevole di qualche delitto dal freddo esterno ci si difendeva alla meglio fissando alle finestre tele spalmate di cera o imbevute d'olio (le impannate) e massicce imposte di legno. i vetri comparvero nelle case signorili solo nel XII secolo in forma di piccoli dischi tenuti insieme da una rete di fili di rame. nel secolo successivo la sala e le stanze da letto cominciaronoa essere riscaldate da veri camini. Le abitazioni erano in gran parte di legno e quindi gli incendi scoppiavano di frequente. Perci si raccomandava alle famiglie di tenere sempre a portata di mano una corda, per potersi calare dalla finestra se le scale erano invase dal fuoco. le vie della citt erano strette, tortuose, non selciate e sudice. scorazzavano scrofe, maiali capre, polli e conigli. la situazione igienica favoriva il diffondersi delle malattie infettive. edifici pubblici in posizione centrale o elevata, per sottolineare la loro importanza sorgevano gli edifici pubblici e religiosi: il palazzo del vescovo, la cattedrale, il palazzo del comune con l'alta torre e la campana che chiamava a raccolta per l'assemblea cittadina.

le strade

Interessi correlati