Sei sulla pagina 1di 10

Principi base per un buon CV

Il curriculum vitae il resoconto della vostra vita professionale, e pu essere il vostro rappresentante pi fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali Un CV deve essere breve: nella maggior parte dei casi bastano 1 o 2 pagine. Ad ogni modo, non superare le 3 pagine, siate chiari e concisi ed usate frasi brevi. Concentratevi sugli aspetti principali della vostra formazione ed esperienza professionali. Adattate il CV al posto per il quale presentate domanda. Prima di inviare il CV ad un datore di lavoro, controllate che corrisponda al profilo richiesto. Non inserite esperienze lavorative o formazione non importanti ai fini della domanda. Sottolineate i vostri punti di forza rispetto alle esigenze specifiche del futuro datore di lavoro. Attenzione: non gonfiate artificialmente il vostro CV; se lo fate, probabile che ci venga scoperto durante un colloquio. Fate attenzione a come presentate il CV. Indicate capacit e competenze in modo chiaro e logico per evidenziare i vostri punti di forza. Fate attenzione a dettagli quali ortografia e punteggiatura. NB: Stampate il CV su carta bianca. Mantenete font e layout suggeriti Verificate il CV una volta compilato Eliminate ogni errore di ortografia e assicuratevi che sia esposto in modo chiaro e logico. Fate rileggere il vostro CV ad una terza persona per essere certi che il contenuto sia chiaro e comprensibile.

La struttura del Curriculum


Il curriculum va impostato per sezioni in sequenza logica: Dati anagrafici: devono essere indicati nome e cognome, numero di telefono e di cellulare, indirizzo di posta elettronica. Vanno precisati luogo e data di nascita e l'indirizzo. Pu essere riportato lo stato civile, pur non essendo indispensabile. Studi compiuti: se si ha una laurea, si mette per prima. Il voto va sempre indicato, a meno che non sia molto basso. Insieme al voto di laurea vanno riportati l anno di conseguimento della laurea; luniversit; la facolt e argomento della tesi. Seguono eventuali master e corsi post-laurea. Il diploma superiore si cita solo se pu essere significativo per il destinatario. Del diploma superiore va indicato l'anno di conseguimento, il voto solo se molto positivo. In certi casi pu essere opportuno evidenziare se si seguito un indirizzo di studi specifico. Esperienze professionali: la parte pi significativa del curriculum. Gli elementi da indicare per ogni esperienza professionale sono: - il periodo di tempo occupato - il nome dell'azienda - il settore di mercato in cui opera - la posizione ricoperta

Partite dalle esperienze pi recenti. Per l'ultima esperienza lavorativa, indicate le attivit compiute e il grado di responsabilit, le caratteristiche dei progetti sviluppati e i risultati ottenuti. Anche le esperienze di stage devono essere evidenziate: breve descrizione dell'esperienza compiuta, dell'ente e delle qualit sviluppate. Vanno riportate tutte le esperienze maturate, anche quelle in nero. In caso di colloquio, basta raccontare la situazione reale: il selezionatore interessato solo alle competenze acquisite dal candidato e non al contratto con cui stato inquadrato. Se le attivit lavorative sono molte, evidenziate quella pi attinente al campo di attivit del destinatario del curriculum. Esperienze formative Va qui indicato: - il titolo del corso; - la durata; - l'ente organizzatore; - la votazione ottenuta. In caso di pi attivit di formazione utile evidenziarne una a seconda del destinatario del curriculum. Conoscenze informatiche In generale importante indicare: - gli ambienti operativi (Windows, Unix); - programmi di uso generale (Office, ); - altri programmi fondamentali per la propria area professionale; - i corsi di formazione seguiti e la durata; - l'utilizzo di Internet con eventuale conoscenza di linguaggi specialistici (java, html). Lingue straniere Per ogni lingua conosciuta vanno indicate: - il livello (scolastico, buono, ottimo, madrelingua); - le certificazioni conseguite; - i corsi seguiti in Italia e all'estero, indicandone la durata, i periodi di stage all'estero, l'eventuale pratica per motivi di lavoro o scolastici. Hobby e interessi personali L'indicazione di hobby e interessi personali utile al selezionatore per tracciare meglio un profilo del candidato. Si possono indicare: sport praticati, interessi per la lettura, la scrittura o il cinema, viaggi, attivit di volontariato. Non indispensabile inserire hobby o interessi, ma vale la pena di farlo se si ritengono significativi e collegati in qualche modo all'area professionale a cui ci si rivolge. Gli errori da evitare - Allegare documenti, certificazioni e fotografie a meno che non vengano richiesti. - Scegliere la stesura manoscritta, salvo richieste per valutazioni grafologiche. - Allegare referenze personali. - Fare riferimento a questioni di denaro. - Nella cronologia, mettere in testa le esperienze pi lontane. - Inviare curriculum fotocopia in quantit industriali. - Inviare il curriculum genericamente a enti, aziende, organizzazioni e non a uffici o responsabili del personale.

- Dimenticare di rileggere il testo, soprattutto se sono presenti parole straniere. - Mentire: durante il colloquio si verrebbe immediatamente scoperti. - Essere troppo sicuri di s, scrivendo ad esempio "solo con un colloquio vi renderete conto delle mie effettive capacit". - Lasciare vuoti temporali tra un'occupazione e l'altra. Se questo capita, bisogna spiegarne le cause. Non dimenticare di: - Inserire a nota del curriculum una liberatoria. Il rischio, in caso contrario, di essere automaticamente scartati da chi si occupa di selezione. E' possibile utilizzare la seguente formula: "Ai sensi della legge 196/2003 e successive modificazioni, autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le esigenze di selezione e comunicazione". - Firmare il curriculum (a mano).

Esempio di Curriculum Vitae SILVIA ROSSI Viale Romagna 33 20134 Milano Tel. 02-35470009 Cell. 0348-5162239 e-mail: Silvia.Bianchi@tin.it

DATI PERSONALI

Luogo e data di nascita: Milano 20/03/1974 Residenza: Via Aldo Moro 12 200100 COMO tel: 0344-33452 Stato Civile: Nubile Aprile 2000 Laureanda in Giurisprudenza presso lUniversit Cattolica di Milano. Gli esami sono stati sostenuti tutti con la media di 29/30. Tesi sul Diritto della concorrenza internazionale. Data di laurea prevista: Dicembre 2000. Gennaio-Luglio 1999 Programma Erasmus presso lUniversit di Madrid.

STUDI

Luglio 1996 Conseguimento del diploma di maturit classica presso il liceo classico Virgilio di Milano, con la votazione di 55/60.

LINGUE STRANIERE

Spagnolo: Parlato: ottimo; scritto: buono. Inglese: Molto buono sia parlato che scritto. Conseguito Toefl nel Settembre 1998 con il punteggio di 600.

COMPUTER

Utilizzo piattaforma Windows. Ottima conoscenza di Word, Excel ed Internet.

ESPERIENZE DI LAVORO

Luglio-Settembre 1998 Barista presso Hotel Miramare di Rimini. Dal 1996 Ripetizioni di latino e greco a studenti liceali

ALTRE INFORMAZIONI

Attivit di volontariato presso lOspedale San Raffaele: assistenza ai bambini siero positivi. Nuoto a livello agonistico da 1991 al 1995.

Autorizzo il trattamento e la comunicazione dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03 Firma: _________________________

Il Curriculum Vitae europeo


Lobiettivo quello di consentire a tutti i cittadini europei di riconoscere e valorizzare le proprie competenze per proporsi o riproporsi sul mercato del lavoro e della formazione con un curriculum pi trasparente e spendibile in tutto il territorio dellUnione. Il Curriculum Vitae Europeo accoglie in pieno le indicazioni politiche proposte dallUnione europea in tema di sviluppo delle risorse umane, che vanno dalla necessit di considerare lintera esperienza di una persona in una logica di formazione per tutta la durata della vita, alla visibilit delle competenze ritenute utili per lavorare nella societ attuale. Il Curriculum Vitae Europeo, infatti, prende in considerazione: sia la formazione iniziale, che le esperienze di vita e di lavoro; sia le competenze maturate a scuola o in un ambiente formativo, che quelle acquisite nella vita professionale e sociale; sia le competenze tecnico-professionali tradizionali, che quelle utili nelle nuove forme di organizzazione del lavoro e nelle nuove professioni (competenze relazionali, organizzative, ecc.). Il Curriculum Vitae Europeo uno strumento a disposizione di tutti i cittadini. Non un certificato, bens una dichiarazione autocertificata e volontaria. Il CVE fornisce informazioni su: competenze linguistiche; esperienze lavorative; qualifiche e titoli di istruzione e formazione; abilit e competenze acquisite anche al di fuori dei percorsi formali di formazione. Ladozione di un formato standard per tutti i paesi elimina le barriere poste dai diversi metodi istituzionali e nazionali di riconoscimento delle competenze, permettendo alle persone di esprimere la propria storia ed esperienza in modo comprensibile per tutti. Per facilitare la mobilit dei lavoratori la Commissione Europea ha individuato un formato di curriculum vitae standard per tutti i paesi dell'Unione, in grado di fornire immediatamente informazioni sulle qualifiche personali dei candidati.

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

INFORMAZIONI PERSONALI
Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalit Data di nascita [ Giorno, mese, anno ] [ Iniziare con le informazioni pi recenti ed elencare separatamente ciascun impiego pertinente ricoperto. ]

[COGNOME, Nome, e, se pertinente, altri nomi ] [ Numero civico, strada o piazza, codice postale, citt, paese ]

ESPERIENZA LAVORATIVA
Date (da a) Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilit

ISTRUZIONE E FORMAZIONE
Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Principali materie / abilit professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) [ Iniziare con le informazioni pi recenti ed elencare separatamente ciascun corso pertinente frequentato con successo. ]

CAPACIT E COMPETENZE PERSONALI


Acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali.

MADRELINGUA ALTRE LINGUA

[ Indicare la madrelingua ] [ Indicare la lingua ]

Capacit di lettura Capacit di scrittura Capacit di espressione orale

[ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ] [ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ] [ Indicare il livello: eccellente, buono, elementare. ] [ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

CAPACIT E COMPETENZE RELAZIONALI


Vivere e lavorare con altre persone, in ambiente multiculturale, occupando posti in cui la comunicazione importante e in situazioni in cui essenziale lavorare in squadra (ad es. cultura e sport), ecc.

CAPACIT E COMPETENZE ORGANIZZATIVE


Ad es. coordinamento e amministrazione di persone, progetti, bilanci; sul posto di lavoro, in attivit di volontariato (ad es. cultura e sport), a casa, ecc.

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

CAPACIT E COMPETENZE TECNICHE


Con computer, attrezzature specifiche, macchinari, ecc.

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

CAPACIT E COMPETENZE ARTISTICHE


Musica, scrittura, disegno ecc.

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

ALTRE CAPACIT E COMPETENZE


Competenze non precedentemente indicate.

[ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ]

PATENTE O PATENTI ULTERIORI INFORMAZIONI ALLEGATI

[ Inserire qui ogni altra informazione pertinente, ad esempio persone di riferimento, referenze ecc. ] [ Se del caso, enumerare gli allegati al CV. ]

La lettera di presentazione
Il principale obiettivo della lettera di presentazione, inviata insieme al curriculum vitae, quello di permettere il primo contatto con l'azienda e catturare l'attenzione del selezionatore. Serve per sostenere la candidatura spiegando i motivi per cui si ritiene di poter essere il candidato ideale. E' quindi importante evitare formule generiche, ma far capire al selezionatore che siete interessati proprio a quell'azienda motivando il vostro interesse. Eventualmente (ma solo se sapete esattamente di cosa state parlando!) potete anche accennare a proposte o progetti che avete elaborato per il settore in cui chiedete di essere inseriti. Senza ripetere il contenuto del curriculum allegato, la lettera di presentazione offre anche la possibilit di chiarire in poche righe aspetti della vostra personalit, per esempio: - punti di forza: disponibilit a viaggiare, a trasferimenti, a tirocini e/o stage, conoscenze linguistiche, ecc. - caratteristiche personali: capacit di adattamento a diversi ambiti di lavoro, di rapportarsi con gli altri, elementi del proprio carattere, ecc. - aspettative personali e professionali: studi, esperienze, hobby e interessi.

La lettera di presentazione pu essere: la risposta ad un annuncio letto su un quotidiano oppure motivata da una candidatura spontanea. Nel primo caso importante specificare il riferimento all'inserzione e al giornale su cui apparsa. Se si tratta di una candidatura spontanea, occorre invece precisare le motivazioni che hanno indotto a candidarsi per quell'impresa. Il selezionatore deve sempre capire come il candidato venuto a conoscenza dell'azienda e perch si sente adatto per quel posto. La capacit di sintesi la componente essenziale per dimostrare la propria professionalit. Le frasi devono essere corte e i verbi usati all'indicativo, perch un condizionale potrebbe essere sintomo di pessimismo. La corretta stesura della lettera di presentazione deve avere la seguente struttura: Intestazione I dati personali vanno scritti in alto a sinistra, mentre il nome e l'indirizzo dell'interlocutore vanno, un po' pi in basso, a destra del foglio. Testo Dovr essere composto da alcuni elementi essenziali: 1) Il riferimento all'inserzione oppure il motivo per cui ci si candida in quella particolare azienda. 2) Motivazione delle scelte scolastiche e universitarie. Si tratta di un'area importante soprattutto per chi si affaccia per la prima volta al mondo del lavoro. Chi ha gi maturato esperienze professionali, invece, potr ridurre questa parte. 3) Presentazione delle esperienze professionali e lavorative. Si far riferimento alle aziende in cui si lavorato, ai settori nei quali si operano e alle dimensioni. Pu essere anche interessante presentare le motivazioni di eventuali cambiamenti di azienda.

4) Descrizione delle proprie caratteristiche personali e professionali reali. 5) Interesse per l'azienda, facendo esplicito riferimento alle attivit, agli eventuali successi dell'azienda e al settore in cui si vorrebbe essere inseriti. 6) Il richiamo ad un successivo colloquio, in cui si spera di approfondire la reciproca conoscenza. Congedo Ricordare che si allega il proprio curriculum vitae. Dopo i saluti, la lettera va sempre firmata.