Sei sulla pagina 1di 1

MARTED 18 FEBBRAIO 2014

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

SERIE B LANALISI

Cambiare allenatore? S, conveniente E Iachini resta il top


Tutti i tecnici subentrati hanno alzato la media punti Soltanto Gautieri a Varese non ha il passo di Sottili
NICOLA BINDA

tuso in 6 partite erano arrivati solo 7 punti (3 sconfitte) e il 12 posto a -7 dalla vetta, il suo successore in 19 partite ha perso 2 volte e conquistato ben 39 punti che lhanno portato al primo posto con 6 punti di margine sul terzo posto.
REGGINA Atzori-1 Castori Atzori-2 Gagliardi-Zanin 0,9 0,66 0,2 2

4
I NUMERI
le squadre di B che dopo 25 giornate non hanno ancora cambiato allenatore

Taccuino
NOVARA

12

Aglietti al lavoro Pesce fuori 10 giorni


NOVARA (g.madd.) Primo allenamento a Novara ieri per Alfredo Aglietti, che per restituire certezze e smalto alla squadra riparte dal 43-3 e da un lavoro sul campo ad alta intensit. Pesce star fuori per almeno dieci giorni, Lazzari e Laner per ora non lavorano in gruppo.

LE SVOLTE MIGLIORI PALERMO, SPEZIA E TERNANA


1 2

Questa la squadra che ha cambiato pi di tutti e la quarta scelta sembra quella pi azzeccata: Atzori ha fatto meglio la prima (9 punti in 10 gare) della seconda volta (1 in 5), in mezzo Castori che non aveva arrestato il calo (6 partite, 4 punti), mentre con GagliardiZanin in 4 partite sono arrivati 8 punti: se il passo resta questo la salvezza diretta certa.
SPEZIA Stroppa Mangia 1,33 2

Ma cambiare allenatore serve? A giudicare dalla B, sembra proprio di s. Quasi tutte le svolte hanno fatto migliorare la media punti. Vediamo cosa successo.
BRESCIA Giampaolo Micarelli e Maifredi Bergodi 1,2 0,5 1,6

Il vero cambio stato larrivo di Bergodi, dopo le 2 gare con soluzione interna seguite allo strano divorzio da Giampaolo, che aveva fatto 6 punti in 5 partite: il suo successore arrivato sabato a 30 punti nella sua gara numero 18.
JUVE STABIA Braglia Pea 0,46 1,42

Poche partite ma tanti cambiamenti in rosa per Mangia che viaggia anche lui con unottima media (7 partite, 14 punti): se mantenuta, come minimo i playoff sono garantiti. Per Stroppa in 18 partite i punti erano stati 24, ma soprattutto hanno pesato le 6 sconfitte (1 per il suo successore) incassate.
3
TERNANA Toscano Tesser 1,04 2

le stagioni di fila per Foscarini sulla panchina del Cittadella: lallenatore che da pi anni guida la stessa squadra nei campionati professionistici

10

PESCARA

Marino contro il ritiro e la societ lo annulla


PESCARA (o.da.) Pasquale Marino annulla il ritiro. Il tecnico, incassata la fiducia dalla societ dopo il 5 k.o. consecutivo, ha ottenuto dal presidente Sebastiani lannullamento della punizione annunciata dalla societ sabato. Marino, dopo il colloquio con la squadra, ha chiesto a Sebastiani di permettere ai giocatori di lavorare con serenit e non in un clima punitivo. Lattaccante Samassa si ferma per un mese e mezzo per una lesione muscolare tra il primo e il secondo grado del semitendinoso della coscia sinistra.

Netta la svolta, aiutata anche dai rinforzi di gennaio. Pea ha fatto gli stessi punti (7) di Braglia, ma con 5 partite in meno: non comunque media che lo aiuter a salvarsi.
LATINA Auteri Breda 0,33 1,68

Altro cambio che sta funzionando, anche qui accompagnato comunque da importanti innesti a gennaio. Toscano in 21 partite aveva fatto 22 punti e la salvezza in quel modo sarebbe stata difficile, mentre in 4 partite con Tesser sono arrivati 8 punti e nessun k.o.: mantenere questo passo vorrebbe dire chiudere a 64 punti, ossia ai playoff. Calori. Anche per questo la societ tornata sui suoi passi, ma se la media sar la stessa la retrocessione sar inevitabile.
PADOVA Marcolin Mutti Serena 0,16 1,06 1,5

le panchine saltate la scorsa stagione dopo 25 giornate: il Grosseto a quel punto aveva gi fatto 3 cambi, il Padova 2

AVELLINO

Rastelli nei guai: Zappacosta k.o.


AVELLINO (l.z.) Un mese di stop per Zappacosta: la risonanza magnetica ha evidenziato una lesione di secondo grado al muscolo semitendinoso della coscia destra.

le panchine saltate la scorsa stagione a fine campionato: ne manca una per raggiungere la stessa quota

11

LA SITUAZIONE

Venerd lanticipo Crotone-Brescia


La classifica dopo 25 giornate: Palermo p. 46; Empoli 42; Lanciano 40; Cesena e Avellino 39; Trapani, Latina e Spezia 38; Brescia 37; Crotone 36; Carpi* 35; Siena (-7) e Pescara 34; Modena e Varese 32; Ternana 30; Bari (-3) 26; Novara 24; Reggina 22; Padova* e Cittadella 21; Juve Stabia 14. (* una partita in meno). Cos venerd (ore 20.30): Crotone-Brescia (2-1). Cos sabato (ore 15): Bari-Pescara (1-0); Carpi-Cesena (1-4); Juve Stabia-Cittadella (2-0); Lanciano-Latina (0-0); Novara-Reggina (1-1); Padova-Empoli (1-3); Ternana-Siena (1-1); TrapaniModena (1-3); Varese-Avellino (1-1). Ore 18: Palermo-Spezia (0-1).

Altro cambio riuscito. Auteri non entr in sintonia e part male (1 punto in 3 partite), Breda pur con un attacco che segna a fatica (22 reti, dopo le 2 con il predecessore) ha fatto 37 punti in 22 incontri.
NOVARA Aglietti Calori 0,92 1

e 1 punto, con Mutti la media salita ma 17 punti in 16 partite non avrebbero portato alla salvezza, cosa che invece ha qualche probabilit in pi di centrare il terzo allenatore se non la peggiora (gli restano 18 partite, recupero compreso).
PALERMO Gattuso Iachini 1,16 2,05

Qui ben poco cambiato, almeno come media: 13 punti in 14 partite Aglietti, 11 in 11

Evidente il miglioramento con Serena, ma stiamo parlando di 2 partite (1 persa, 1 vinta): Marcolin fece solo 6 partite (manca quella con il Carpi)

1 Giuseppe Iachini, 49 anni, allenatore del Palermo 2 Devis Mangia, 39 anni, dello Spezia 3 Attilio Tesser, 55 anni, della Ternana
GRECO-LAPRESSE

VARESE Sottili Gautieri

1,33 1,2

Iachini uno specialista e lo dimostra con i fatti: con Gat-

Questo lunico caso in cui la media tra il primo allenatore e quello attuale scesa: con Sottili 15 partite e 20 punti, con Gautieri 10 partite e 12 punti. La differenza poca, ma i segnali di svolta dopo il mercato si cominciano a vedere: se non si migliora la media, stavolta niente playoff.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PRIMA DIVISIONE LA STORIA

Paganini, una danza per la B A Frosinone il figlio delltoile


Luca trascina la
capolista, il padre stato una stella
MASSIMILIANO ANCONA

cresciuto tra i tripli tour en lair (giri in aria), i mange (cerchi) e le variazioni (celebre quella del Corsaro) del pap. O le fouett en tournant (cambiamento di posizione del corpo rispetto alla gamba) della mamma. Ha trascorso ai piedi del palco o dietro le quinte gran parte della fanciullezza. Poi ha iniziato a correre dietro a un pallone. E ha compreso che sarebbe stata la sua strada. Questa la storia di Luca Paganini, 20 anni, figlio delltoile Raffaele e della ballerina Debora Morina, e fratello di Alessandro, 27 anni, che vive in Spagna. La danza ha scandito la sua vita. E una traccia resiste: Il mio secondo nome Rodolfo, in omaggio a Nureyev, grande amico di mio padre.

Obiettivo Ora per insegue la B col Frosinone, la societ che mi ha dato la possibilit di migliorare, dimpormi. E che nelle ultime due gare ha trascinato in vetta. Due domeniche fa con una zampata sotto porta al tramonto della sfida di Pagani (1-2). Due giorni fa con lassist per Carlini che ha permesso ai ciociari di domare il Viareggio. Ha un fisico elastico, di certo ereditato dai genitori. Potenza aerobica e

una gran corsa. Rispetto a Soddimo garantisce pi copertura. Deve migliorare dal punto di vista tecnico per essere completo dice di lui il d.g. Ernesto Salvini, che lo ha voluto in Ciociaria nel 2010.
Storia I primi calci li ho tirati nel Tor di Quinto dice Paganini poi la Roma. Giocavo con Politano, Caprari, Piscitella, Viviani... Gli infortuni mi hanno frenato. Sono ripar-

tito dal Frosinone. Ed iniziata lascesa. Debutto in Coppa Italia contro la Reggina con Guido Carboni nel 2011 col club allora in B. Venti gol pi uno nella finale scudetto Berretti allenata da Roberto Stellone contro il Cuneo (battuto 2-0) del 2012. Otto presenze la scorsa stagione in prima squadra, poi 16 (2 gol) col Fondi in Seconda. Lannata in corso cominciata alla grande con due assist a Curiale e Daniel Ciofani per far fuori il Cagliari dalla Coppa (1-2). La fiducia di Stellone incondizionata. Quella della societ anche. Da esterno sinistro o trequartista comunque dove serve alla squadra ha totalizzato 17 gare e due gol. Quello di Pagani. E quello del 3-0 al Catanzaro il 19 gennaio (Una gioia immensa). Il pap sempre l in tribuna, al Matusa, quando c il Frosinone. E nel tempo libero condivide con Luca la passione per il biliardo allitaliana. La madre lo ha sempre accompagnato agli allenamenti e mi ha insegnato a crederci sempre, a non sentirmi arrivato. Mai. Avesse accanto pi spesso la fidanzata Valeria, che vive a Vercelli, sarebbe tutto perfetto. Per il momento felice e fa gol. A 20 anni pu bastare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

4
Da 11 giornate nel girone B il duello al vertice tra Frosinone e Perugia

il caso Il ricorso solo per i tesserati

IL La Nocerina rinuncia al Tnas DUELLO S


La Nocerina ha rinunciato al ricorso al Tnas. La societ si arrende (pur avendo ancora tempo) e non si appella contro lesclusione dal campionato: faranno ricorso soltanto i tesserati che sono stati squalificati. In questo modo la Nocerina intende avviare una trattativa serena con la Figc per essere ammessa la prossima stagione alla Serie D, anche se la vicenda Citarella pesa molto sul futuro del club. LA SITUAZIONE La situazione nei due gironi della Prima divisione: GIRONE A La classifica dopo 21 giornate: Entella p. 41; Pro Vercelli 38; Vicenza (-4) 35; Cremonese 34; Venezia 33; Como 32; Savona 31; Alto Adige e AlbinoLeffe (-1) 30; Lumezzane e Feralpi Sal 26; Reggiana e Pro Patria (-1) 22; Carrarese 19; Pavia 15; San Marino 14. Cos domenica (ore 14.30): AlbinoLeffe-Reggiana (3-2); Entella-Alto Adige (2-1); Feralpi Sal-Pavia (1-1); Lumezzane-Cremonese (1-2); Pro Patria-Vicenza (1-1); Pro Vercelli-Como (0-0); Savona-San Marino (1-1); Venezia-Carrarese (1-0). GIRONE B La classifica dopo 24 giornate: Frosinone p. 48; Perugia* 45; Lecce 40; Benevento* 37; LAquila e Pisa 36; Catanzaro* 35; Salernitana* e Grosseto 31; Prato e Pontedera 30; Gubbio* 29; Viareggio 21; Barletta* 18; Ascoli* (-4) 15; Paganese 13; Nocerina (-2, esclusa) 12. (* ha gi riposato). Cos venerdi (ore 20.45): Perugia-Benevento (1-1). Cos sabato (ore 14.30): Viareggio-Salernitana (1-1). Cos domenica (ore 14.30): Ascoli-Catanzaro (1-1); Gubbio-Lecce (ore 12.30, 1-1); LAquila-Barletta (2-2); Nocerina-Prato (sar 0-3 a tavolino); Paganese-Pisa (0-3); Pontedera-Frosinone (0-5); riposa Grosseto. SECONDA DIVISIONE La Vigor Lamezia ancora senza allenatore Dopo lesonero di Novelli, la Vigor Lamezia non ha ancora deciso se richiamare Costantino o se affidarsi a Salvatore Vullo. Domenica invece era gi stato deciso il cambio alla Pergolettese: via Giunta, il terzo allenatore Aldo Firicano. VARIAZIONE Tuttocuoio-Castel Rigone si anticipa sabato e non si giocher a Santa Croce sullArno ma a Pontedera.

IN TESTA Il Frosinone stato in vetta per 6 giornate su 24, una volta assieme al Perugia. La squadra di Camplone, invece, stata al primo posto per nove volte DISTACCO Il Frosinone ha avuto un vantaggio anche di 8 punti sul Perugia (allottava giornata), mentre gli umbri non sono mai avuto pi di 2 punti di vantaggio