Sei sulla pagina 1di 1

FRUMENTO (Livello 1)

http://sponsors.giofil.it/protected/pen/88098.HTM

FRUMENTO
FRUMENTO (Triticum sativum L.) Famiglia: Graminacee Luogo: Campi e seminati. Descrizione: Pianta erbacea annua a radice fascicolata, culmi nodosi diritti vuoti, foglie lineari ruvide, spiga costituita da spighette di 2-4 fiori a maggiogiugno, frutto ovale giallognolo. Coltivazione: In grandi estensioni nelle terre feraci. Parti usate: Cariossidi. Epoca di raccolta: Giugno. Proprieta': Nutrienti ammorbidanti, antidiarroiche. Preparazioni e prescrizioni: Grani 2 o 3 cucchiaiate lavati e maciullati, in bagno alla sera, cuocere piano e da prendere al mattino, addolciti con zucchero o miele. Sfarinati per pane integrale condito rinforzato dimagrante curativo, aromatizzante, grissini, fette biscottate, panbiscotto, gallette e paste, dolci, in minestre, ecc. Riparatori cellulari. Uso esterno: Impiastro per rendere morbida ed imbiancare la pelle del volto, di farina e chiara d'uovo. Unguento: Farina impastata con pari quantita' di miele, su le ulcere della cute. Clistere di farina gr. 30-80 in acqua cc. 300, emolliente nutriente. Parti usate: Crusca, sottoprodotto della mulitura. Proprieta': Lassativa. Preparazioni e prescrizioni: Nelle farine integrali, anticostipante. Decotto: 5 per cento, 1-2 bicchieri al giorno con miele un cucchiaio ai deboli, deperiti, depressi, anziani, giovanetti. Uso esterno: Rinforzante smuovente, un pugno bollita in acqua mezzo litro, clistere. Decotto di 15 minuti, un chilo nell'acqua di ogni l. 5 occorrenti e passare per tela, bagni rinfrescanti ai convalescenti, bambini; bagni che possono sostituire quelli d'amido per ammorbidire la pelle, combattere il rossore, il prurito. Crusca bagnata in acqua calda e posata su l'epidermide, in maschere per cure di bellezza. Crusca in sacchetto, caldo secco, al posto degli impacchi umidi. Sostituti: Segale, Granoturco, Grano saraceno. Varie: Cariossidi abbrustolite e polverizzate, surrogato del Caffe'. Germe di Grano (embrione riproduttivo) dalle virtu' energetiche ricostituenti = 2-4 cucchiaiate nelle 24 ore, rinvigorisce gli anziani e da mangiare quale integratore dell'alimentazione scarsa di ipertesi ed arteriosclerotici. Semi germinati (aumentano le vitamine e i catalizzatori, nonche' mutazioni biologiche utili): gr. 5-10 a 30 al giorno masticati, rivitalizzanti, antinfettivi, antirachitidi; tonico dai risultati sorprendenti; negli esaurimenti nervosi indicatissimi. I chicchi inumiditi in cassetta da tenere al buio, annacquando ogni 2 o 3 giorni fino all'ottavo-decimo, quando cominciano i germogli bianco-verdini. Da consumare a filamenti corti. Uno o due cucchiaini per pasto nella disabituazione dal vino, fumo, farinacei, ecc. Amido (massa di molecole complesse a formare granuli lenticolari). Emolliente assorbente protettivo, antidoto come salda d'amido edulcorata dello iodio e del bromo. Eccipiente di pillole. Uso esterno: Polvere aspersoria: Amido gr. 40, ossido di zinco gr. 10, talco gr. 40, acido borico gr. 10, per le affezioni epidermiche, superfici escoriate. Ciprie di diverse composizioni e profumo. Bagno d'amido: gr. 200-300, calma la pelle e gli arrossamenti, specie dei piccoli e dei bambini. Cataplasma in fasciature decongestiona gli eritemi. Clistere: Amido polvere gr. 15 in acqua cc. 350-500, nelle enteriti e diarree.

1 di 1

07/11/2009 12.03