Sei sulla pagina 1di 4

Strategia Competitiva (6295) Lanalisi delle determinanti della redditivit operativa Blocco 2 (1^ parte)

A cura dei docenti del corso di Strategia Competitiva a.a.2010-2011


Copyright ISEA

La redditivit operativa

Come noto la redditivit operativa pu essere definita come il rapporto tra reddito operativo e investimenti netti. Per reddito operativo si intende il reddito prima di imposte, sopravvenienze e insussistenze, oneri finanziari. Per investimenti netti si intende il capitale investito netto di inizio periodo, ossia lattivo totale al netto dei fondi rettificativi di poste patrimoniali attive meno le passivit di funzionamento (debiti verso fornitori e fondo indennit di fine rapporto) esistente allinizio dellesercizio. Lindicatore cos ottenuto anche RONA (Return on Net Asset) rappresenta un indicatore di economicit relativamente svincolato dal modo in cui limpresa si finanzia e rappresenta unespressione sintetica dellefficacia e dellefficienza della gestione tipica.

I molteplici collegamenti fra strategia (competitiva) e la redditivit operativa

La redditivit operativa scaturisce in via immediata dalla gestione operativa ma questultima strumento di realizzazione di una strategia competitiva la cui qualit, dunque, influenza e determina il livello dei risultati raggiunti. La possibilit di mantenere elevate performance per un periodo di tempo sufficientemente esteso dipende dalla capacit dellimpresa di mettere a punto strategie competitive coerenti, uniche e non facilmente imitabili (vedi Cap. 1) La redditivit contribuisce a incrementare, se positiva, o a distruggere, se negativa, il patrimonio di risorse tangibili e intangibili dellimpresa.

Le principali determinanti del reddito operativo di gestione caratteristica


prezzi -ricavo tassi di cambio prezzi -costo rendimenti struttura organizzativa assenteismo, conflittualit, produttivit organico grado di utilizzo capacit produttiva giro daffari del mercato quota di mercato costi fissi ammortamenti efficacia/ efficienza di valori da criteri di impiego ammortare ammortamento delle risorse ________________________________________________________________________________ _______________________________________
REDDITO OPERATIVO DELLA GESTIONE TIPICA

ricavi medi unitari

costi variabili medi unitari carichi di lavoro composizione % del volume di produzione/vendita capacit produttiva volume di produzione/ vendita

margini di contribuzione medi unitari singole classi di prodotti

margine di contribuzione medio unitario

costi di struttura

saggi retributivi medi prezzi -costo dei fattori

margine di contribuzione complessivo

costi di poli tica: ? R&S ? formazione ? promozione

volumi di fattori

Le principali determinanti del capitale circolante netto


condizioni composizione % di regolafatturato per mento condizioni di regolamento prezzi ricavi medi unitari ritardi incassi singole classi di prodotti ricavo durata media to crediti crediti commerciali composiricavo zione % medio fatturato volume unitario crediti di vendita volume commerciali di vendita volume di produzione prezzi-costo efficienza produttiva margini temporali sicurezza incorporati nel sistema di programmazione e controllo giacenze composizione volume di produzione consumi rimanenze di esercizio ATTIVITA CIRCOLANTI NETTE prezziricavo composizione acquisti per condizioni di regolamento condizioni di regolamento offerte dai fornitori ritardi nei pagamenti a fornitori

durata media dei debiti v/ fornitori debiti di fornitura costi di acquisto da fornitori ordinari prezzi-costo

velocit di rota zione rimanenze di esercizio vincoli dinamici (durata ciclo produttivo, tempi di consegna dai fornitori, tempi di consegna a clienti) politiche di formazione di giacenze eccedenti le scorte funzionali composizione volume di produzione volume di produzione

Il collegamento fra scelte e determinanti del reddito operativo

Selezione dei fornitori e capacit negoziale Livello qualitativo delle materie prime

Coordinamento produzione/vendit a e controllo del flusso logistico

Ingegnerizzazione dei nuovi prodotti Ampiezza e innovativit della gamma Livello di servizio alla clientela Politica di retribuzione del personale e degli amministratori

Politiche di approvvigioname nto

Politica di price premium

P- costo di materie prime e lavorazioni Provvigion esterne i Costi variabili medi unitari

Politiche promozionali e pubblicitarie Numero di paesi serviti

Rendiment i Tassi di cambio Ricavi medi unitari

P-ricavo

Quota di mercato

Formazione

R&S Promozione

Politiche di outsourcing

MdC medi unitari delle singole classi di prodotti

Composizione % volume di produzione e di vendita Volume di produzione e di vendita

MdC medio unitario MdC complessivo

Giro daffari del mercato

Valori da ammortizzare

Costi di politica Ammortamenti

Criterio di ammortamento Numero dipendenti Costo medio per dipendente Compensi amministrato ri Numero amministrato ri

Leve gestionali relative al posizionamento sui mercati di approvvigionamento Leve gestionali relative alle scelte di struttura Leve gestionali relative al posizionamento sul mercato di sbocco

Costi fissi

Costi di produzione
Costi del personale

R.O.G.C.

Costi fissi di struttura

Costi amministrativi, generali, di struttura commerciale

I possibili utilizzi del modello delle determinanti della redditivit operativa

1. analisi di serie temporale ex post allo scopo di individuare le ragioni degli andamenti registrati dalla redditivit operativa e le leve direzioni la cui azione ha contribuito in maniera decisiva al manifestarsi di tali andamenti; 2. analisi ex post per valutare leffettivo impatto di talune decisioni assunte dal top management; 3. analisi ex ante del possibile impatto connesso allutilizzo di certe leve direzionali, anche mediante il ricorso ad analisi di sensitivit condotte con un approccio what if; 4. analisi orizzontale, allo scopo di vedere gli economics connessi ai diversi impianti strategici adottati dagli operatori di un settore