Sei sulla pagina 1di 19

RITO DELLA MESSA

RITI DI INTRODUZIONE
Quando il popolo si radunato, il sacerdote con i ministri si reca allaltare; intanto si esegue il CANTO DINGRE O! Giunto allaltare,il sacerdote con i ministri "a la de#ita ri$eren%a, #acia laltare in segno di $enera%ione ed e$entualmente lo incensa! &oi, con i ministri si reca alla sede! Terminato il canto dingresso, sacerdote e "edeli, in piedi, "anno il EGNO DE''A CROCE! Il sacerdote dice(

Nel nome del &adre del )iglio


e dello pirito anto! Il popolo risponde( Amen.
egue il A'*TO, c+e il sacerdote ri$olge al popolo allargando le #raccia e dicendo(

La gra%ia del ignore nostro Ges, Cristo,


l-amore di Dio &adre e la comunione dello pirito anto sia con tutti $oi! Il popolo risponde( E con il tuo spirito.
Oppure(
C"r .Cor /0,/0

'a gra%ia e la pace


di Dio nostro &adre e del ignore nostro Ges, Cristo sia con tutti $oi! Il popolo risponde( E con il tuo spirito. Oppure( Benedetto nei secoli il Signore.
Oppure(
C"r /Cor /,0

Il ignore sia con $oi!


Il $esco$o dice( 'a pace sia con $oi! Il popolo risponde( E con il tuo spirito. 1 Oppure(

Il ignore, c+e guida i nostri cuori


nellamore e nella pa%ien%a di Cristo, sia con tutti $oi Il popolo risponde( E con il tuo spirito.
1 Oppure(
C"r . Ts 0,2

Il Dio della speran%a,


c+e ci riempie di ogni gioia e pace nella "ede per la poten%a dello pirito anto, sia con tutti $oi! Il popolo risponde( E con il tuo spirito.
1 Oppure(

C"r Rm /2,/0

'a pace, la carit3 e la "ede


da parte di Dio &adre e del ignore nostro Ges, Cristo sia con tutti $oi! Il popolo risponde( E con il tuo spirito.
1 Oppure(
C"r E" 4,.0

)ratelli, eletti secondo la prescien%a di Dio &adre


mediante la santi"ica%ione dello pirito per o##edire a Ges, Cristo e per essere aspersi del suo sangue, gra%ia e pace in a##ondan%a a tutti $oi! Il popolo risponde( E con il tuo spirito.

C"r /&t /, /5.

Il sacerdote, o il diacono, o un altro ministro idoneo, pu6 "are una #re$issima presenta%ione della 7essa del giorno! egue lATTO &ENITEN8IA'E! Il sacerdote in$ita i "edeli al pentimento con 9ueste parole o con altre simili! /a "ormula(

Fratelli,
per cele#rare degnamente i santi misteri, riconosciamo i nostri peccati!
1 Oppure(

Il ignore Ges,,
c+e ci in$ita alla mensa della &arola e dell-Eucaristia,

ci c+iama alla con$ersione! Riconosciamo di essere peccatori e in$oc+iamo con "iducia la misericordia di Dio!
1 Oppure, specialmente nelle domenic+e(

Nel giorno in cui cele#riamo


la $ittoria di Cristo sul peccato e sulla morte, anc+e noi siamo c+iamati a morire al peccato per risorgere alla $ita nuo$a! Riconosciamoci #isognosi della misericordia del &adre!
i "a una #re$e pausa di silen%io! &oi tutti insieme "anno la con"essione(

on!esso " Dio onnipotente e " #oi$ !r"telli$ c%e %o molto pecc"to in pensieri$ p"role$ opere e omissioni$&
e, #attendosi il petto, dicono(

per mi" colp"$ mi" colp"$ mi" gr"ndissim" colp".


E proseguono(

E supplico l" 'e"t" sempre #ergine M"ri"$ gli "ngeli$ i s"nti e #oi$ !r"telli$ di preg"re per me il Signore Dio nostro.
egue lassolu%ione del sacerdote(

Dio onnipotente a##ia misericordia di noi,


perdoni i nostri peccati e ci conduca alla $ita eterna!
Il popolo risponde( Amen.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .a "ormula( Allini%io di 9uesta cele#ra%ione eucaristica,


c+iediamo la con$ersione del cuore, "onte di riconcilia%ione e di comunione con Dio e con i "ratelli!
1 Oppure(

Umili e pentiti come il pu##licano al tempio,


accostiamoci al Dio giusto e santo, perc+; a##ia piet3 anc+e di noi peccatori!
i "a una #re$e pausa di silen%io!

&oi il sacerdote dice(

&iet3 di noi, ignore!


Il popolo risponde(

ontro di te "''i"mo pecc"to.


Il sacerdote prosegue(

7ostraci, ignore, la tua misericordia!


Il popolo risponde(

E don"ci l" tu" s"l#e((".


egue lassolu%ione del sacerdote, come indicato prima!

0a "ormula(

Ges, Cristo, il giusto, intercede per noi


e ci riconcilia con il &adre! Apriamo il nostro spirito al pentimento, per essere meno indegni di accostarci alla mensa del ignore!
1 Oppure(

Il ignore +a detto(
c+i di $oi sen%a peccato, scagli la prima &ietro! Riconosciamoci tutti peccatori e perdoniamoci a $icenda dal pro"ondo del cuore!
i "a una #re$e pausa di silen%io! &oi il sacerdote, o un altro ministro idoneo, dice o canta le seguenti in$oca%ioni o altre simili(

ignore, mandato dal &adre a sal$are i contriti di cuore, a##i piet3 di noi!
Il popolo risponde(

ignore, piet3!
acerdote(

oppure( <=rie, elison!

Cristo, c+e sei $enuto a c+iamare i peccatori, a##i piet3 di noi!

Il popolo risponde(

Cristo, piet3!
acerdote(

oppure( C+riste, elison!

ignore, c+e intercedi per noi presso il &adre, a##i piet3 di noi!
Il popolo risponde(

ignore, piet3!

oppure( <=rie, elison!

egue lassolu%ione del sacerdote, come indicato prima!

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
eguono le IN>OCA8IONI peniten%iale! V. R. V. R. V. R. ignore, piet3, se non sono state gi3 dette o cantate per latto

ignore, piet3! Signore$ piet). Cristo, piet3! risto$ piet). ignore, piet3! Signore$ piet).

oppure( V. R. V. R. V. R.

<=rie, elison! *+rie$ el,ison C+riste, elison! %riste$ el,ison. <=rie, elison! *+rie$ el,ison

&oi, 9uando prescritto, si canta o si dice lINNO(

-loria a Dio nell-alto dei cieli


e pace in terra agli uomini di #uona $olont3! Noi ti lodiamo, ti #enediciamo, ti adoriamo, ti glori"ic+iamo, ti rendiamo gra%ie per la tua gloria immensa, ignore Dio, Re de/ cielo, Dio &adre onnipotente! ignore, )iglio unigenito, Ges, Cristo, ignore Dio, Agnello di Dio, )iglio del &adre; tu c+e togli i peccati del mondo, a##i piet3 di noi; tu c+e togli i peccati del mondo, accogli la nostra supplica; tu c+e siedi alla destra del &adre, a##i piet3 di noi!

&erc+; tu solo il anto, tu solo il ignore, tu solo l-Altissimo( Ges, Cristo, con lo pirito anto( nella gloria di Dio &adre! Amen!
Terminato linno, il sacerdote, a mani giunte dice(

&reg+iamo
E tutti, insieme con il sacerdote, pregano in silen%io per 9ualc+e momento! Quindi il sacerdote allarga le #raccia e dice la CO''ETTA!

'a colletta termina con la conclusione lunga( 5 se ri$olta al &adre(

&er il nostro ignore Ges, Cristo, tuo )iglio, c+e Dio, e $i$e e regna con te, nellunit3 dello pirito anto, per tutti i secoli dei secoli!
5 se ri$olta al &adre, ma $erso la "ine dellora%ione si "a men%ione del )iglio(

Egli Dio, e $i$e e regna con te, nellunit3 dello pirito anto, per tutti i secoli dei secoli!
5 se ri$olta al )iglio(

Tu sei Dio, e $i$i e regni con Dio &adre, nellunit3 dello pirito anto, per tutti i secoli dei secoli!
Il popolo acclama(

Amen.

LITUR-IA DELLA .AROLA


Il lettore si porta allam#one e legge la &RI7A 'ETT*RA; tutti lascoltano seduti! &er indicare la "ine della lettura, il lettore aggiunge(

&arola di Dio
Tutti acclamano(

Rendi"mo gr"(ie " Dio.


Il salmista o cantore canta o legge il A'7O; il popolo partecipa con il ritornello! e c la ECONDA 'ETT*RA, il lettore la legge allam#one come sopra! &er indicare la "ine della lettura, il lettore aggiunge(

&arola di Dio
Tutti acclamano(

Rendi"mo gr"(ie " Dio.


egue il CANTO A' >ANGE'O! Intanto, se si usa lincenso, il sacerdote lo pone nel turi#olo! :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: &oi il diacono c+e de$e proclamare il >ANGE'O, inc+inato da$anti al sacerdote, c+iede la #enedi%ione, dicendo con $oce sommessa(

?enedicimi, o &adre!
Il sacerdote con $oce sommessa dice(

Il ignore sia nel tuo cuore e sulle tue la##ra,


perc+; tu possa annun%iare degnamente il suo >angelo( nel nome del &adre e del )iglio / e dello pirito anto!
Il diacono risponde(

Amen!
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: e non c il diacono, il sacerdote, inc+inandosi da$anti allaltare, dice sotto$oce(

&uri"ica il mio cuore e le mie la##ra,

Dio onnipotente, perc+; possa annun%iare degnamente il tuo >angelo!


&oi il diacono, o il sacerdote, si reca allam#one, e$entualmente accompagnato dai ministri con lincenso e i candelieri, e dice(

Il ignore sia con $oi!


Il popolo risponde(

E con il tuo spirito.


Il diacono o il sacerdote(

Dal >angelo secondo N!,


e intanto segna il li#ro e se stesso in "ronte, sulla #occa e sul petto! Il popolo acclama(

-lori" " te$ o Signore.


Il diacono o il sacerdote, se si usa lincenso, incensa il li#ro e proclama il >ANGE'O! Terminata la lettura, il diacono o il sacerdote dice(

&arola del ignore!


Tutti acclamano(

Lode " te$ o risto.


egue lO7E'IA; essa prescritta in tutte le domenic+e e "este di precetto, ed raccomandata negli altri giorni! Dopo lomelia opportuno "are un #re$e silen%io! Quindi, 9uando prescritta, si "a la &RO)E IONE DI )EDE(

redo in un solo Dio, &adre onnipotente, creatore del cielo e della terra, di tutte le cose $isi#ili e in$isi#ili! Credo in un solo ignore, Ges, Cristo, unigenito )iglio di Dio, nato dal &adre prima di tutti i secoli! Dio da Dio, 'uce da 'uce, Dio $ero da Dio $ero; generato, non creato, della stessa sostan%a del &adre;

per me%%o di lui tutte le cose sono state create! &er noi uomini e per la nostra sal$e%%a discese dal cielo;
Alle parole( e per opera dello pirito anto@ si "atto uomo, tutti si inc+inano!

e per opera dello pirito anto si ; incarnato nel seno della >ergine 7aria e si ; "atto uomo! )u croci"isso per noi sotto &on%io &ilato, morA e "u sepolto! Il ter%o giorno ; risuscitato, secondo le critture; ; salito al cielo, siede alla destra del &adre! E di nuo$o $err3, nella gloria, per giudicare i $i$i e i morti, e il suo regno non a$r3 "ine! Credo nello pirito anto, c+e ; ignore e da la $ita, e procede dal &adre e dal )iglio e con il &adre e il )iglio ; adorato e glori"icato, e +a parlato per me%%o dei pro"eti! Credo la C+iesa, una, santa, cattolica e apostolica! &ro"esso un solo #attesimo per il perdono dei peccati! Aspetto la risurre%ione dei morti e la $ita del mondo c+e $err3! Amen!
1 Ad utilit3 dei "edeli, in luogo del sim#olo niceno5costantinopolitano, la pro"essione di "ede si pu6 "are, specialmente nel Tempo di Quaresima e nel Tempo di &as9ua, con il seguente sim#olo detto Bdegli ApostoliC!

Io credo in Dio, &adre onnipotente,


creatore del cielo e della terra; e in Ges, Cristo, suo unico )iglio, nostro ignore,
Alle parole il 9uale "u concepito@ 7aria >ergineC, tutti si inc+inano!

il 9uale "u concepito di pirito anto, nac9ue da 7aria >ergine, patA sotto &on%io &ilato, "u croci"isso, morA e "u sepolto; discese agli in"eri; il ter%o giorno risuscit6 da morte; salA al cielo, siede alla destra di Dio &adre onnipotente; di l3 $err3 a giudicare i $i$i e i morti!

Credo nello pirito anto, la santa C+iesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurre%ione della carne, la $ita eterna! Amen!
egue la preg+iera uni$ersale o &REGDIERA DEI )EDE'I!

LITUR-IA EU ARISTI A
Terminata la 'iturgia della &arola, i ministri preparano sullaltare il corporale, il puri"icatoio, il calice e il messale; intanto si esegue il CANTO DI O))ERTORIO! E #ene c+e i "edeli esprimano la loro partecipa%ione per me%%o dello""erta, portando il pane e il $ino per la cele#ra%ione dellEucaristia, o altri doni per le necessit3 della C+iesa e dei po$eri! Il sacerdote, allaltare, prende la patena con il pane e tenendola leggermente solle$ata sullaltare, dice sotto$oce(

Benedetto sei tu, ignore, Dio dell-uni$erso(


dalla tua #ont3 a##iamo rice$uto 9uesto pane, "rutto della terra e del la$oro dell-uomo; lo presentiamo a te, perc+; di$enti per noi ci#o di $ita eterna!
Quindi depone sul corporale la patena con il pane! e non si esegue il canto di o""ertorio, il sacerdote pu6 dire 9uesta "ormula ad alta $oce; e al termine il popolo pu6 acclamare(

Benedetto nei secoli il Signore.


Il diacono, o il sacerdote, $ersa nel calice il $ino, con un po dac9ua, dicendo sotto$oce(

'ac9ua unita al $ino sia segno della nostra unione con la $ita di$ina di colui

c+e +a $oluto assumere la nostra natura umana!


Il sacerdote prende il calice e tenendolo leggermente solle$ato sullaltare, dice sotto$oce(

Benedetto sei tu, ignore, Dio dell-uni$erso(


dalla tua #ont3 a##iamo rice$uto 9uesto $ino, "rutto della $ite, e del la$oro dell-uomo; lo presentiamo a te, perc+; di$enti per noi #e$anda di sal$e%%a!
Quindi depone il calice sul corporale! e non si esegue il canto di o""ertorio, il sacerdote pu6 dire 9uesta "ormula ad alta $oce; e al termine il popolo pu6 acclamare(

Benedetto nei secoli il Signore.


Il sacerdote, inc+inandosi, dice sotto$oce(

*mili e pentiti accoglici, o ignore(


ti sia gradito il nostro sacri"icio c+e oggi si compie dinan%i a te!
i possono incensare le o""erte e laltare! &oi il diacono o un ministro incensa il sacerdote e il popolo! Il sacerdote, a lato dellaltare, si la$a le mani dicendo sotto$oce!

'a$ami, ignore, da ogni colpa,


puri"icami da ogni peccato!
Ritornato in me%%o allaltare, ri$olto al popolo, allargando e ricongiungendo le mani, il sacerdote dice(

.regate, "ratelli,
perc+; il mio e $ostro sacri"icio sia gradito a Dio, &adre onnipotente!
1 Oppure(

&regate, "ratelli e sorelle,


perc+; 9uesta nostra "amiglia, radunata nel nome di Cristo, possa o""rire il sacri"icio gradito a Dio &adre onnipotente!

1 Oppure(

&regate, "ratelli e sorelle,


perc+; portando all-altare la gioia e la "atica di ogni giorno, ci disponiamo a o""rire il sacri"icio gradito a Dio &adre onnipotente!
1 Oppure(

&regate, "ratelli e sorelle,


perc+; il sacri"icio della C+iesa, in 9uesta sosta c+e la rin"ranca nel suo cammino $erso la patria, sia gradito a Dio &adre onnipotente!
Il popolo risponde(

Il Signore rice#" d"lle tue m"ni 0uesto s"cri!icio " lode e glori" del suo nome$ per il 'ene nostro e di tutt" l" su" s"nt" %ies".
Il sacerdote, con le #raccia allargate, dice lORA8IONE *''E O))ERTE! 'ora%ione sulle o""erte termina con la conclusione #re$e( 5 se ri$olta al &adre(

&er Cristo nostro ignore!


5 se ri$olta al &adre, ma $erso la "ine di essa si "a men%ione del )iglio(

Egli $i$e e regna nei secoli dei secoli!


5 se ri$olta al )iglio(

Tu c+e $i$i e regni nei secoli dei secoli!


Il popolo acclama(

Amen.

.RE-1IERA EU ARISTI A
/! Nelle &reg+iere eucaristic+e si possono ricordare insieme al $esco$o diocesano anc+e i $esco$i coadiutori o ausiliari e il $esco$o c+e e$entualmente presiede la concele#ra%ione Ec"r! B&rincipi e norme per luso del 7essale RomanoC, n!/FGH .! In tutte le 7esse il sacerdote pu6 cantare 9uelle parti delle preg+iere eucaristic+e, delle 9uali pre$isto il canto nel rito della concele#ra%ione! 0! Nella &reg+iera eucaristica prima, o Canone Romano, si possono omettere le espressioni tra parentesi!

Il sacerdote ini%ia la &reg+iera eucaristica con il &RE)A8IO! Allargando le #raccia, dice(

Il ignore sia con $oi! Il popolo risponde( E con il tuo spirito.


Allargando le #raccia, il sacerdote prosegue(

In alto i nostri cuori! Il popolo risponde( Sono ri#olti "l Signore.


Con le #raccia allargate, il sacerdote soggiunge(

Rendiamo gra%ie al ignore, nostro Dio! Il popolo risponde( 2 cos" 'uon" e giust".
Alla "ine congiunge le mani e conclude il pre"a%io cantando insieme con il popolo o dicendo ad alta $oce(

S"nto$ S"nto$ S"nto il Signore Dio dell3uni#erso. I cieli e l" terr" sono pieni dell" tu" glori". Os"nn" nell3"lto dei cieli. Benedetto colui c%e #iene nel nome del Signore. Os"nn" nell3"lto dei cieli.
egue la &REGDIERA E*CARI TICA

RITI DI OMUNIONE
Deposto il calice e la patena, il sacerdote, a mani giunte, dice(

O##edienti alla parola del al$atore


e "ormati al suo di$ino insegnamento, osiamo dire(
1 Oppure(

Il ignore ci +a donato il suo pirito!


Con la "iducia e la li#ert3 dei "igli diciamo insieme(
1 Oppure(

&rima di partecipare al #anc+etto dellEucaristia,


segno di riconcilia%ione e $incolo di unione "raterna, preg+iamo insieme come il ignore ci +a insegnato(
1 Oppure(

Guidati dallo pirito di Ges,


e illuminati dalla sapien%a del >angelo, osiamo dire(
Con le #raccia allargate, dice insieme al popolo(

."dre nostro$ c%e sei nei cieli$


si" s"nti!ic"to il tuo nome$ #eng" il tuo regno$ si" !"tt" l" tu" #olont)$ come in cielo cos4 in terr". D"cci oggi il nostro p"ne 0uotidi"no$ e rimetti " noi i nostri de'iti come noi li rimetti"mo "i nostri de'itori$ e non ci indurre in tent"(ione$ m" li'er"ci d"l m"le.
olo il sacerdote, con le #raccia allargate, continua(

'i#eraci, o ignore, da tutti i mali,


concedi la pace ai nostri giorni; e con l-aiuto della tua misericordia, $i$remo sempre li#eri dal peccato

e sicuri da ogni tur#amento, nell-attesa c+e si compia la #eata speran%a, e $enga il nostro al$atore Ges, Cristo!
Congiunge la mani! Il popolo conclude la preg+iera con lacclama%ione(

Tuo 5 il regno$ tu" l" poten(" e l" glori" nei secoli.


Il sacerdote, con le #raccia allargate, dice ad alta $oce(

ignore Ges, Cristo, c+e +ai detto ai tuoi apostoli( I>i lascio la pace, $i do la mia paceI, non guardare ai nostri peccati, ma alla "ede della tua C+iesa, e donale unita e pace secondo la tua $olont3!
Congiunge la mani!

Tu c+e $i$i e regni nei secoli dei secoli!


Il popolo conclude la preg+iera con lacclama%ione(

Amen.
Il sacerdote, allargando e ricongiungendo le mani, dice(

'a pace del ignore sia sempre con $oi!


Il popolo risponde(

E con il tuo spirito.


e si ritiene opportuno, il diacono, o il sacerdote aggiunge(

cam#iate$i un segno di pace!


1 Oppure(

Come "igli del Dio della pace, scam#iate$i un gesto di comunione "raterna!
1 Oppure(

In Cristo, c+e ci +a resi tutti "ratelli con la sua croce, scam#iate$i un segno di riconcilia%ione e di pace!
1 Oppure(

Nello pirito del Cristo risorto date$i un segno di pace!

E tutti si scam#iano $icende$olmente un segno di pace secondo gli usi locali!

Il sacerdote d3 la pace al diacono o al ministro! &oi prende lostia e la spe%%a sopra la patena, e lascia cadere un "rammento nel calice, dicendo sotto$oce(

Il Corpo e il angue di Cristo,


uniti in 9uesto calice, siano per noi ci#o di $ita eterna!
Intanto si canta o si dice(

Agnello di Dio$ c%e togli i pecc"ti del mondo$ "''i piet) di noi. Agnello di Dio$ c%e togli i pecc"ti del mondo$ "''i piet) di noi. Agnello di Dio$ c%e togli i pecc"ti del mondo$ don" " noi l" p"ce.
Oppure in canto(

Agnus Dei, 9ui tollis peccata mundi( miser;re no#is! Agnus Dei, 9ui tollis peccata mundi( miser;re no#is! Agnus Dei, 9ui tollis peccata mundi( dona no#is pacem!
Questo canto si pu6 ripetere pi, $olte, se la "ra%ione del pane si prolunga! 'ultima in$oca%ione si conclude con le parole( dona a noi la pace Jdona no#is pacemK! Il sacerdote, con le mani giunte, dice sotto$oce(

ignore Ges, Cristo, "iglio di Dio $i$o, c+e per $olont3 del &adre e con lopera dello pirito anto morendo +ai dato la $ita al mondo, per il anto mistero del tuo Corpo e del tuo angue li#erami da ogni colpa e da ogni male, "a c+e sia sempre "edele alla tua legge e non sia mai separato da Te!
Oppure(

'a comunione con il tuo Corpo e il tuo angue,


ignore Ges, Cristo, non di$enti per me giudi%io di condanna, ma per tua misericordia,

sia rimedio di di"esa dellanima e del corpo!


Genu"lette, prende lostia, e tenendola al9uanto solle$ata sulla patena, ri$olto al popolo, dice ad alta $oce(

Beati gli in$itati alla Cena del ignore!


Ecco l-Agnello di Dio, c+e toglie i peccati del mondo!
E continua, dicendo insieme con il popolo(

O Signore$ non sono degno di p"rtecip"re "ll" tu" mens"6 m" di7 solt"nto un" p"rol" e io s"r8 s"l#"to.
Il sacerdote, ri$olto allaltare, dice sotto$oce(

Il Corpo di Cristo
mi custodisca per la $ita eterna!
E con ri$eren%a si comunica al Corpo di Cristo! &oi prende il calice e dice sotto$oce(

Il angue di Cristo
mi custodisca per la $ita eterna!
E con ri$eren%a si comunica al angue di Cristo!

&rende poi la patena o la pisside, e si porta $erso i comunicandi! Nel presentare a ognuno lostia, la tiene al9uanto solle$ata e dice(

Il Corpo di Cristo
Il comunicando risponde(

Amen.
E rice$e la comunione! Nello stesso modo si comporta il diacono, 9uando distri#uisce la comunione! Quando si distri#uisce la comunione sotto le due specie, si osser$i il rito indicato in B&rincipi e normeC, nn! .LF5.2.! 7entre il sacerdote si comunica con il Corpo di Cristo, si ini%ia il CANTO DI CO7*NIONE! Terminata la distri#u%ione della comunione, il sacerdote, o il diacono, o laccolito, asterge la patena sul calice e 9uindi il calice!

7entre asterge la patena e il calice, il sacerdote dice sotto$oce(

Il sacramento rice$uto con la #occa


sia accolto con pure%%a nel nostro spirito, o ignore, e il dono a noi "atto nel tempo ci sia rimedio per la $ita eterna!
&oi il sacerdote pu6 tornare alla sede! econdo i casi, si pu6 osser$are, per un tempo con$eniente il Bsacro silen%ioC, oppure si pu6 cantare un salmo o un canto di lode e ringra%iamento! Il sacerdote, dalla sede o dallaltare, dice(

.reg+iamo!
E tutti, insieme con il sacerdote, pregano in silen%io per 9ualc+e momento, se non l+anno gi3 "atto in preceden%a! &oi, il sacerdote, con le #raccia allargate, dice lORA8IONE DO&O 'A CO7*NIONE! 'ora%ione dopo la comunione termina con la conclusione #re$e( 5 se ri$olta al &adre(

&er Cristo nostro ignore!


5 se ri$olta al &adre, ma $erso la "ine di essa si "a men%ione del )iglio(

Egli $i$e e regna nei secoli dei secoli!


5 se ri$olta al )iglio(

Tu c+e $i$i e regni nei secoli dei secoli!


Il popolo acclama(

Amen.

RITI DI ON LUSIONE
A 9uesto punto si danno, 9uando occorre, #re$i comunica%ioni o A>>I I A' &O&O'O! egue il CONGEDO! Il sacerdote ri$olto $erso il popolo, con le #raccia allargate dice(

Il ignore sia con $oi!


Il popolo acclama(

E con il tuo spirito.

Il sacerdote #enedice il popolo(

9i #enedica Dio onnipotente,


&adre e )iglio e pirito anto!
Il popolo risponde(

Amen.
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
Nel #enedire il popolo; il $esco$o usa 9uesta "ormula(

V! R! V! R! V!

ia #enedetto il nome del ignore! Or" e sempre. Il nostro aiuto nel nome del ignore! Egli %" !"tto cielo e terr".

>i #enedica Dio onnipotente, &adre M e )iglio M e pirito M anto! R! Amen. ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
In certi giorni e in circostan%e particolari, 9uesta "ormula di #enedi%ione preceduta da una "ormula di ?ENEDI8IONE &I* O'ENNE o dalla ORA8IONE *' &O&O'O! In"ine il diacono, o il sacerdote stesso, ri$olto $erso il popolo, a mani giunte, dice(

'a 7essa ; "inita( andate in pace!


1 Oppure(

'a gioia del ignore sia la nostra "or%a! Andate in pace!


1 Oppure(

Glori"icate il ignore con la $ostra $ita! Andate in pace!


1 Oppure(

Nel nome del ignore, andate in pace!


1 Oppure, specialmente nelle domenic+e di &as9ua(

&ortate a tutti la gioia gioia del ignore risorto! Andate in pace!


Il popolo risponde(

Rendi"mo gr"(ie " Dio.


Il sacerdote #acia laltare in segno di $enera%ione come allini%io; "a 9uindi con i ministri la de#ita ri$eren%a e torna in sacrestia! Quando la 7essa seguita immediatamente da unaltra a%ione liturgica, si tralasciano i riti di conclusione!

Potrebbero piacerti anche