Sei sulla pagina 1di 37

Copyright 2013 Renato Ventura Tutti i diritti riservati

Il mio motto : il miglior medi o non olui he in grado di urare una malattia ma di !revenirla" #lla mia $amiglia I miei genitori% &ran es o e 'uana% per tutto% e in parti olare per avermi on esso di a edere agli studi an he (uando le ondi)ioni e onomi he hanno reso ne essarie per loro tante rinun e*

!remessa

+uesto saggio non da onsiderarsi ome testo medi o% non mia inten)ione sostituire il medi o e,o spe ialista della medi ina u$$i iale% ma da valutare ome punto d-in$orma)ione per l-utente $inale* 'e varie $onti d-in(uinamento ed intossi a)ioni% la attiva alimenta)ione dei giorni nostri e per uno stile di vita pi. orretto* I' C/R!/ V0/'1 2T#R1 3141 'avora molto per raggiungere un senso d-e(uili5rio e ha una notevole apa it6 di proteggersi dalle malattie* In realt6 il orpo umano $a ose al(uanto mira olose* Curarsi sempli e* 'e ondi)ioni $ondamentali per la guarigione sono a (ua $res a e pulita% aria pura% spa)i aperti dove lo sguardo possa spa)iare% un-edu a)ione alimentare orretta e naturale% eser i)io $isi o*

!re$a)ione

I 5a illi della tu5er olosi ,Tisi sono stati ris ontrati in mummie risalenti a 7*000 anni $a* +uesto $a pensare* 4ei primi anni del 88 se * stava res endo un s etti ismo sulla teoria dei germi% la gente in omin i9 a apire he essi si trovavano in a55ondan)a dappertutto% eppure si sopravviveva% in aggiunta al $atto he% a dispetto degli atta hi" sui germi% tutte le ve hie malattie ontinuavano ad esistere aggiungendosene delle nuove spesso ausate dalla somministra)ione di medi ine va ini% e * # tal proposito vi invito a guardare un video su youtu5e Inventori di malattie":teoria del ;ott* <no => http:,,youtu*5e,R#?ea@A4a1= Il nostro sistema Immunitario in ontinuo om5attimento ontro (uesti 5atteri germi" e per motivi d-evolu)ione si trovato un ompromesso" di sopravviven)a di entram5i* Bolti di loro sono presenti ed utili al nostro organismo* !er esempio il mi rorganismo dello strepto o o un pa i$i o a5itante della 5o a% ma% se viene alterato ries e ad arrivare ad al uni organi% pu9 provo are un-in$e)ione% in al uni asi la morte% ome nel aso prati o la ontinua e in essante presen)a di andida% organismi ne essari per la di$esa del nostro organismo% ma% an h-essi se alterati da $attori esterni diventano nemi i* Il mondo letteralmente saturo di 5atteri d-ogni genere e se atta assero" veramente le persone% il mondo si sare55e gi6 estinto da pare hi anni* 'a stessa osa vera per i virus* I $arma i% e intendiamo i $arma i regolarmente sperimentati e autori))ati% ormai (uasi di routine he% dopo un uso di 10 o 20 anni o pi. si s opre he sono gravemente no ivi* Vengono ritirati dal ommer io per essere

sostituiti da altri% i (uali al uni anni dopo seguiranno lo stesso destino* 4on solo% la maggior parte dei $arma i sono $oto opie" di ve hi $arma i% oltre il @0 C di essi sono inutili oltre he dannosi* 4el 1D@2 il gruppo Ro =e$eller $ond9 la Commissione Trilaterale per tutelare i suoi interessi $inan)iari in tutto il mondo* #ttualmente il gruppo Ro =e$eller ontrolla oltre 200 ditte $arma euti he* '-o5iettivo della Commissione Trilaterale di generare un 4uovo /rdine Bondiale" 1ssen)ialmente signi$i a sottomettere il pianeta agli interessi del artello petrol himi o$arma euti oE&inan)iario* 0no dei pro5lemi primari he a$$ronta l-industria $arma euti a la on orren)a dei prodotti naturali per la salute% non per niente molte prati he olisti he sono diventate di uso prettamente medi o* 1 hiaro al mondo s ienti$i o he sen)a (ueste mole ole naturali% essen)iali al meta5olismo ellulare% le ellule non avre55ero $un)ionato orrettamente portando in a idosi l-organismo e i9 sare55e l-origine della malattia* 'e a)iende $arma euti he osa onsigliano di loro ontoF 'e persone a$$ette da T3C possono essere trattate e guarite dietro assisten)a medi a* Inoltre% le persone he hanno ontratto l-in$e)ione tu5er olare% ma non sono an ora malate% possono assumere $arma i per non sviluppare mai la malattia tu5er olare attiva*

Il aso t5 , tisi :tu5er olosi >

4egli ultimi anni le malattie in$ettive ontratte per via alimentare risultano in ostante aumento% tra (ueste molte derivano dal onsumo di i5i d-origine animale ontaminate da germi presenti negli animali domesti i* !er (uanto riguarda la arne% la ontamina)ione ha luogo soprattutto durante le prati he di ma ella)ione ed ha origine dal ontenuto gastrointestinale dell-animale o da parte del ontatto on operatori o on l-am5iente ir ostante an he lungo tutta la $iliera di tras$orma)ione% distri5u)ione e onsumo* +ueste patologie sono omprese nel gruppo delle )oonosi% i ui agenti responsa5ili% possono essere virus% 5atteri% parassiti o proto)oi% al uni di (uesti ausa di malattie molto gravi% a volte mortali% ome la peste% la ra55ia% il ar5on hio emati o% tu5er olosi o la 5ru ellosi* l-agente e)iologi o di una malattia in$ettiva mortale% la tu5er olosi :T3C>* 2e ondo l-/rgani))a)ione mondiale della sanit6% (uasi un ter)o della popola)ione mondiale in$etto e ogni anno si stimano 1*G milioni di de essi* 'a T3C% inoltre% genera un-in$e)ione letale nei soggetti on HIV,#I;2* Il re ente emergere in molti paesi industriali))ati di eppi di Tu5er olosi resistenti al trattamento anti5ioti o ha ontri5uito a portare nuovo interesse verso la malattia* Il By o5a terium possiede una parete ellulare piuttosto omplessa he in lude la presen)a di gli o$os$olipidi ome i $os$atidilinositiol mannosidi :!IB2>% i lipomannani :'B>% e i lipoara5inomannani :'#B>* +uesti gli olipidi presentano tutti un nu leo omune ostituito da IE1%GEmannosidi% mentre i !IB2 pi. grandi e i '#B possiedono an he residui IE 1%2Emannosidi i* 1-stato dimostrato he sempli i IE1%GEoligomannosidi sono in grado di essere ri onos iuti ome su5strato per le IE1%GEmannosiltrans$erasi del mi o5atterio% he sono gli en)imi responsa5ili della 5iosintesi dei !IB2% 'B e '#B* 2e ondo la medi ina u$$i iale la tu5er olosi% detta an he Tisi% una malattia in$ettiva 5atteri a roni a e ontagiosa he si trasmette attraverso i lin$onodi e il ir olo sanguigno a diversi organi del orpo% spesso si trasmette per via aerea di solito si lo ali))a nei polmoni ed provo ata da un 5a illo in parti olare% il By o5a terium Tu5er olosis% detto an he 5a illo di <o h% il nome deriva dal suo s opritore Ro5ert <o h nel 1JJ2*

1sistono molte spe ie di mi o5atteri della T5 ,Tisi% #genti patogeni :By o5a teria ee>: 3ovis :latte% e arneK>*Caprae :latteK>% #$ri anum :resistenteK> e tanti altri an ora* +uelli di nostro interesse sono 2 tipologie: Il By o5a terium tu5er ulosis o 5a illo di <o h% he responsa5ile della tu5er olosi* By o5a terium 5ovis :tu5er olosi 5ovina>% he pu9 ontagiare l-uomo :L1M(uale di$$eren)a on il 5a illo di =o h*F>*

Contagio

http:,,NNN*uniEateneo*it,progO or,2012E2013,le)O12E13,2013E03E0POore1PEle)G*pd$ 'a sintomatologia pu9 essere del tutto aspe i$i a on sintomi ome: &a ile stan he))a% s arso appetito% $e55re serale% sudora)ione% vertigini ontinue% on una durata oltre tre settimane* 4ella prima in$e)ione tu5er olare il 5a illo provo a una rea)ione in$iammatoria nella sede d-entrata :polmonare% gastrointestinale% tonsillare% et *> he pu9 guarire on $orma)ione di i atri e* In alternativa% il 5atterio si pu9 di$$ondere lo almente o in tutto l-organismo% seguendo le vie: lin$ati a% emati a% aerea% anali olare e per ontiguit6* 2i ritiene he nella maggior parte dei asi sia ne essario trattenersi per pare hie ore in un lo ale non su$$i ientemente aerato a$$in hQ a55ia luogo una trasmissione% ed oltre all-uomo se ne possono ammalare an he gli animali% soprattutto (uelli d-allevamento* #l une ri er he di hiarano he I germi della Tu5er olosi possono penetrare nell-organismo attraverso le mu ose :respiratoria% orale% intestinale> o attraverso la ute :l-in$e)ione utanea diretta un-evenien)a estremamente rara e tende a restare lo ali))ata>% una ne5uli))a)ione dei mi o5atteri pu9 avvenire an he nel la5oratorio di 5atteriologia e durante le autopsie* +uindi% la trasmissione avverre55e generalmente per via respiratoria attraverso il ontatto delle go ioline di saliva disperse on la tosse o on lo starnuto* In presen)a di (uesti sintomi normalmente si ri hiede l-intervento del medi o he normalmente sottopone il pa)iente ad un esame radiologi o dove% in aso di presen)a T5 % si eviden)iano su5ito opa it6 polmonari on presen)a di noduli e averne polmonari% ovvero avit6 ausate dalla presen)a del 5a illo della tu5er olosi he ha ausato la morte del tessuto*

Il de orso e le modalit6 evolutive della Tu5er olosi sono molto varie in rapporto soprattutto on la reattivit6 e sensi5ilit6 dell-ospite verso l-in$e)ione e on la via di ontagio e di$$usione del mi rorganismo*

'a rea)ione in$iammatoria provo ata nei tessuti pu9 assumere arattere essudativo% in ui prevalgono i pro essi in$iammatori vasali on modesta rea)ione del onnettivo e notevole repli a)ione mi ro5i a : he si veri$i a in genere nella prima in$e)ione e se vi s arsa rea)ione immunitaria>% oppure possono prevalere i $enomeni produttivi : on $orma)ione di granulomi e rea)ione immune on delimita)ione dell-in$e)ione>*" ;iversamente da altre malattie in$ettive% (uesta non ha un periodo d-in u5a)ione spe i$i oR ma si presenta dopo un $attore he s atena la patogeni it6 dei 5a illi% he possono restare latenti nell-organismo per un lungo periodo :portatori sani>% $ino a (uando un inde5olimento della resisten)a immunitaria dell-organismo $ornis e l-opportunit6 di moltipli arsi e provo are le mani$esta)ioni tipi he dalla T5 ,Tisi% se ondo il sistema sanitario :5asta hiedere> siamo T0TTI portatori sani* Cosa non ondivido% per hQ a (uesto punto% dovre55ero spiegar i ome mai si veri$i ano asi di Tu5er olosi tramite l-alimenta)ione della $iliera alimentare della arne :e non solo > e dei suoi derivatiF

#l une statisti he riportano he pi. di 10 :die i> anni $a% pi. del D0C delle persone he avevano o hanno ontratto l-in$e)ione tu5er olare non sviluppavano tale malattia* '-1uropean Centre $or ;isease !revention and Control :1C;C> e ?H/ Regional /$$i e $or 1urope% ha pu55li ato un rapporto 2013 sul monitoraggio e gestione della tu5er olosi in 1uropa* 'a rela)ione mette in eviden)a una serie di sviluppi positivi nella epidemiologia europea della T3* 4el omplesso in 01 e negli 2tati mem5ri% il tasso di noti$i a T3 ontinua a diminuire% on$ermando l-e$$i a ia della preven)ione sostenuta a livello di programmi di ontrollo na)ionali% nonostante la risi e onomi a* http:,,5logpinali*Nordpress* om,2013,03,21,e d EreportEsullaEtu5er olosiEinEeuropaE2013,

Ci sono tre tipi di 5ugie: le 5ugie% le men)ogne e le statisti he" #l5ert 1instain

2tatisti he% (uali statisti heF Insomma% he la medi ina u$$i iale si de ida osa dire e $are% da una parte si evin e he 4/4 esiste attualmente un proto ollo idoneo al trattamento della T5 ,Tisi% dall-altro pero di hiarano he 2i eviden)a una serie di sviluppi positivi nella epidemiologia europea e he ontinua a diminuire% on$ermando l-e$$i a ia della preven)ioneF " 1 dove sare55e (uesta miglioria visti i asi di T5 ,Tisi he si stanno moltipli ando in (uasi tutte le Regioni sia Italiane he estereF 4el 2011 sono morte 1%7 milioni di persone tra ui Cir a il DPC dei de essi si sono veri$i ati nei paesi a 5asso e medio reddito% ed una tra le prime tre ause di morte tra le donne tra i 1P ei 77% &ino a @0 000 5am5ini sono morti a ausa della tu5er olosi a livello mondiale* Bi permetto di dissentire par)ialmente da tutto (uesto*** #nali))iamo i vari motivi% er ando di apire insieme il virus e gli eventuali interessi e onomi i da parte di al une istitu)ioni he si possono elare dietro (uesta patologia* In olla5ora)ione on al uni olleghi% on ui non ho pi. ontatti on al uni di loro% a55iamo studiato il aso T5 ,Tisi dal 200J ini)io 2012 nella $iliera alimentare% e avevamo notato delle irregolarit6 he andavano dall-allevamento $ino al prodotto $inito% he normalmente troviamo sul 5an o vendita% e non solo% avevamo notato un ontinuo in remento dei asi anno per anno* '-epidemia di tu5er olosi 5ovina he ha olpito le ampagne del Ao eano tra il 200G e il 200D stata provo ata dallo stesso 5atterio he aveva interessato il territorio die i anni prima* http:,,noti)ie*alguer*it,nFidS71213 #)iende olpite da $o olaio di tu5er olosi 5ovina nel periodo ompreso tra il 1 gennaio 200D e il 31 di em5re 2010 alle (uali siano state appli ate per ordine dell-#utorit6 sanitaria pu55li a le misure di restri)ione previste dai piani di eradi a)ione* http:,,NNN*regione*sardegna*it,T,v,7JFsS1UvSDU SG7U 1S7D3DUids hedaS2JJGJD # Riguardo di tutto (uesto% avevamo lan iato l-allarme del peri olo T5 ,Tisi* 0n allarme $ino a po o tempo $a non as oltato e preso in onsidera)ione da nessun ente di ontrollo,in$ormativo% on e$$etti ad oggi% ome si evin e disastrosi* Come pu9 essere he enti di ontrollo ome '-/rgani))a)ione Bondiale della 2anit6 :/*B*2 Istituto $ormato in olla5ora)ione on CodeV #limentarius% /rganismo delle 4a)ioni 0nite nato ;alla Colla5ora)ione &#/E /B2>% W'-Istituto Xoote ni o 2perimentale:I*X*2>% '-Istituto 2istema 2anitario 4a)ionale :I*2*2*4>% 1&2# :1uropean &ood 2e urity #uthority> non avevano previsto un tale ris hio di aumento della T5 ,TisiF Inoltre a55iamo la di$$usione della multiresisten)a :BdrET5> he presente in (uasi tutti i paesi presi in esame da parte dell-/*B*2* 'a ausa prin ipale di resisten)a multipla dovuta ai $arma i l-uso improprio o s orretto di $arma i antiE T3 oltre ad una presen)a di $arma i nell-alimenta)ione% di onseguen)a l-avan)are di eppi resistenti agli anti5ioti i*" 2ono (uasi erto he (uesti dati non orrispondano a verit6% e prevedo un aumento oltre il @0C di (uesta patologia entro i prossimi 2 anni* 2e ondo la medi ina allopati a per prevenire la tu5er olosi attualmente esistere55e un va ino he tuttavia% sempre di hiarato da loro% non protegge al 100C dall-in$e)ione : ome la maggior parte dei va ini in ir ola)ione% ma (uesto tutt-altro aso>* # di$$eren)a di altri !aesi% in Italia (uesto va ino non o55ligatorio e viene somministrato solo ad al une ategorie pro$essionali* #ll-/spedale !ediatri o 3am5ino Aes. nell-ultimo de ennio stata registrata una media annuale di 2PE30 ri overi di 5am5ini on tu5er olosi* +uindi% oltre alla pro5lemati a della T5 ,Tisi% do55iamo aggiungere la tossi it6 dei va ini : he per $ortuna oggi (uasi tutti ne sono a onos en)a >* !er motivi d-interessi e onomi i (uesta era po o onveniente per i propri interessi e onomi i* L1M 0n va ino utili))ato Il 5a illo di CalmetteEAuQrin :3CA>% un eppo di By o5a terium 5ovis dalla virulen)a attenuata% utili))ato per la va ina)ione ontro la tu5er olosi umana:F>*

2e ondo al uni ri er atori il va ino 3CA :3a illo di Calmette e AuQrin> un mi rorganismo attenuato utili))ato ome va ino ontro la tu5er olosi* http:,,ad *5mT* om, ontent,early,2012,02,13,ar hdis hildE2011E300G7G*$ull

'-e$$i a ia del 3CA varia enormemente da regione a regione da ir a l-J0C allo 0CK #n he in (uelle regioni in ui ha dimostrato di essere e$$i a e% la prote)ione in gran parte limitata alla tu5er olosi in$antile he raramente ontagiosa* 'a va ina)ione on il va ino 3CA :per i soggetti a ris hio> produ e immunit6% almeno in parte% e previene la tu5er olosi in al une persone* Tuttavia (uesto tipo di va ina)ione rende il pa)iente perennemente positivo al test della tu5er olina he diventa osY inutile dal punto di vista diagnosti o* 2i presume he il va ino si 5asi sul gene 128E3% ma se ondo 2tudi re enti ondotti in B* marinum hanno indi ato he tali proteine sono se rete o trasportate sulla parete del 5atterio ad opera di uno spe i$i o sistema di se re)ione% denominato sistema di se re)ione 128EP*sono stati allestiti (uattro eppi mutanti di B* tu5er ulosis% aratteri))ati dalla distru)ione di geni odi$i anti per proteine he rappresentano al uni omponenti dell-apparato di se re)ione* In on lusione i va ini non dovre55ero $are altro he attivare le ellule T :th0 th1 th2> he sviluppano la ito hina*'a ito hina di onseguen)a attiva :guarda aso > le di$ese immuitarie% Cito hine Th1 attivano i ma ro$agi% le ellule 4<% ellule e lZimmunit6 mediata : CBI >% pi. la se re)ione di al uni isotipi Ig* Cito hine Th2 tendono a $avorire il passaggio isotipo ome risposta immunitaria* Inoltre% le ito hine Th2 deprimono lZattiva)ione dei ma ro$agi e CBI* +uindi (uando il nostro organismo entra in ontatto on un agente he ri onos e ome estraneo% il sistema immunitario mette in atto una serie di me anismi di risposta he possono essere aspe i$i he% in (uanto ontrastano lZinvasione sen)a tener onto di osa lo ha stimolato% e spe i$i he% he sono rivolte (uindi solo ed es lusivamente nei on$ronti dellZagente he ha indotto la risposta* # +012T/ !04T/ '# ;/B#4;# 2/RA1 2!/4T#41#**** se il tutto dipende es lusivamente dalle di$ese immuntarie:th0Eth1Eth2> per h utili))are il va ino e non utili))are prodotti he stimolino le di$ese immunitarie% tenendo onto he una preven)ione : per via dei moltepli i eppi> e,o dopo aver ontratto il virus il @0 C delle volte non $un)iona*F
Vi ri ordo he ini)ialmente la patologia si trattava an he on un anti5ioti o naturale la streptomi ina* +uesta $u isolata ini)ialmente nel 1D73% da #l5ert 2 hat)% nel la5oratorio di 2elman #5raham ?a=sman alla Rutgers 0niverisity* ?a=sman e i suoi olleghi s oprirono diversi anti5ioti i% in lusi l-a tinomi ina% la lava ina% la streptotri ina% la griseina% la neomi ina% la $radi ina% la andi ina e la andidina* 'a streptomi ina un anti5ioti o 5atteri ida% una tra i primi ad essere s operta di una $amiglia $a ente parte degli amminogli osidi% uno dei primi rimedi ontro la tu5er olosi% si ottiene dagli attino5atteri* 'a sua apa it6 (uella di ini5ire la sintesi protei a inter$erendo e impedendole di interagire on il $ormilE metionilEt R4# impedendo al 5atterio di espletare le proprie attivit6 e ausandone la morte* In 1uropa le morti da T3C rollarono da P00 ogni 100*000 asi nel 1JP0 a P0 ogni 100*000 asi nel 1DP0* Biglioramenti nella salute pu55li a ridussero la tu5er olosi an or prima dell-arrivo degli anti5ioti i% an he se la malattia rimase una onsiderevole mina ia alla salute pu55li a% tanto he (uando il Bedi al Resear h Coun il : onsiglio medi o della ri er a> venne $ormato nel Regno 0nito nel 1D13% il suo s opo prin ipale era la ri er a sulla tu5er olosi* Il pur no5ile intento% ammettendo he ve ne sia mai stato uno% era (uello di sradi are"% tramite le va ina)ioni di massa% al uni virusR +uindi gli s opi erano e sono :ovviamente> di non $ar pi. ontrarre le relative patologie ai va inati*

Come 5en sappiamo 5uona parte dei va ini $a55ri ata oltivando le sostan)e tossi he% 5atteri he o virali sul orpo dell-animale% o su parti olari organi dell-animale :reni di s immia% ventre della pe ora% ervello e midollo spinale del oniglio e del ane% ervello della s immia% e [>R altri va ini sono oltivati su prodotti dell-animale :uova di pollo o di anatra>% altri su ellule e tessuti umani% altri sono ottenuti on la manipola)ione geneti a* 4essun tipo di $a55ri a)ione pu9 garantire l-inno uit6 del va ino% in (uanto le sostan)e tossi he% 5atteri he o virali he esso ontiene possono avere e$$etti imprevedi5ili nel orpo del va inato* +uesti sono una parte dei omposti presenti nei va ini per la tu5er olosi se ondo le di hiara)ioni divulgate dall-istituto 2uperiore della 2anit6 :I22> #ntiTu5er olosi: ;estrano 7*1P mgR glu osio 3*@P mgR triton ?R133D 0*012P mgR al5umina umana 0*12P0 mgR ;iluente: a (ua p*p*i* 0*1 ml* #ntiTu5er olosi altre $ormula)ioni :#> 'ive 3atteri di Calmette e Auerin :a ir a il @0C dei 5atteri umide> 0*Pmg,ampoule :5> glutammato di sodio : ome sta5ili))ante 2*0mg,ampoule Tu5ersol \ una solu)ione sterile isotoni a di tu5er olina in !32 ontenente TNeen J0 ome sta5ili))ante* &enolo 0%2JC viene aggiunto ome onservante* TheraCys 3CA :intravesi le nonEli en)a negli 2tati 0niti per la tu5er olosi> #ventis !asteur 02# J00*V#CCI41 Vivo eppo attenuato di By o5a terium 5ovis glutammato monosodi o :B2A> e polisor5ato J0 :TNeenEJ0> #l uni di (uesti omponenti ome Triton 8E100 e TNeen J0:!olisor5ato J0> sono stati mes olati on il ;;T e utili))ati sui ra olti nel 1D70 e 1DP0Ele om5ina)ioni di (ueste sostan)e himi he sono an ora presenti in al uni pesti idi di oggi* &enolo Ali adiuvanti sono utili))ati per migliorare la risposta immunitaria ad un va ino* 1ssi in ludono vari sali di alluminio ome idrossido di alluminio% $os$ato di alluminio e potassio% sol$ato di alluminio :allume>% $enossietanolo e $enolo* Alutammato si trova allo stato naturale in al uni i5i ome la salsa di soia% il parmigiano e le alghe% ma si pu9 ottenere industrialmente dalla melassa* Il glutammato pu9 s atenare: Ce$alee da ipersensi5ilit6 e indurre i tessuti a trattenere li(uidi an or pi. del sale% ausando gon$iori e ipertensione 2olo al uni asi sono s operti e riportati e mostrano hiaramente he tutti i va ini ausano patologie Rare" e in al uni asi paralisi e morte* I va ini sono tutti $ormati da proteine de omposte e omposti himi i he di per s portano un rapido avvelenamento del sangue* 4onostante i notevoli progressi ompiuti dalla ri er a sui va ini"% esistono an ora molti di$etti ai (uali sem5ra di$$i ile porre rimedio% legati a: moltepli it6 degli antigeni: se% ome detto% possi5ile va inare ontro gli antigeni"% altrettanto vero he risulta impossi5ile va inare ontro troppi" antigeniR ad esempio se teori amente sare55e possi5ile ottenere immunit6 ontro tutti gli antigeni patogeni dello 2trepto o us pyogenes% di $atto i9 risulta impossi5ile per l-estrema numerosit6 degli stessi[ Varia5ilit6 degli antigeni: (ualsiasi va ino% per per$etto he sia% risulter6 e$$i a e solo per l-antigene per ui stato ideatoR (ualora il 5ersaglio muti% ome a ade tipi amente per i virus in$luen)ali> esso risulter6 ine$$i a e nei on$ronti delle novit6"* Varia5ilit6 individuale dell-ospite: esistono diversit6 individuali a livello di ellule del sistema immunitario: noto il grande numero di H'# esistenti per la nostra spe ieR osY% se un antigene 5en pro essato ed

esposto su di un parti olare BHC% in modo tale da indurre un-appropriata risposta T in un individuo% non detto he lo sia an he per tutti gli altri% dotati di H'# diversi* Bodo di somministra)ione: la maggior parte dei va ini somministrata per via parenteraleR oltre a svantaggi di tipo prati o% i9 ha un importante svantaggio immunologi o: l-inie)ione non l-usuale porta d-entrata della maggior parte degli antigeni patogeni ontro ui la va ina)ione diretta* !u9 a adere he un va ino porti ad anti orpi altamente a$$ini ma di lasse s5agliata": ad es* l-ino ula)ione sotto ute di un #g indu e una risposta di tipo IgB% seguita da IgA% ma molto pi. di$$i ile un ulteriore sNit h isotipi o ad Ig#% vale a dire la lasse anti orpale pi. e$$i a e ontro (uei patogeni he oloni))ano le mu ose% (uali rhinovirus o virus dell-in$luen)a* 'a vittoria sulle epidemie non stata vinta dalla s ien)a medi a o da medi i e non erto da va ini* '-a$$erma)ione he le va ina)ioni sono la ausa del de lino delle malattie in$ettive una s io he))a assoluta"* 'a va ina)ione 4onsense :2007 'etture> ;r* med* A* 3u hNald I234 3EJ337E2P0JE3 pagina 10J* http:,,NNN*Nhale*to,5,hoaV1*html 0n test di un va ino antitu5er olosi in India he ha oinvolto pi. di 2G0*000 Indiani ha prodotto un pi. alto numero di asi di T3C tra i va inati he tra i non va inati* Ba (uesto va ino viene an ora oggi somministrato ai 5am5ini australiani e in altre )one del mondo* 2ulla rivista online &arma ista 33% in data 2@ Bar)o 2013 ] stato di hiaro ^'-eviden)a lampante: i sono pi. di 3J0*000 nuovi asi di tu5er olosi :T5 > in 1uropa ogni anno% e il res ente pro5lema delle $orme multiEresistenti aggravato dal $atto he molte persone non protraggono il trattamento per i G mesi previsti_ osY ha di hiarato Ro5erto &rontini% presidente della 1uropean asso iation o$ hospital pharma ists :1ahp*> +uindi se ondo loro% dovremmo dedurre he la olpa e da attri5uirsi all-utente $inale he non si uraF 4iente osY $ermamente reduto ome (uello di ui sappiamo meno*" Bontaigne*

0n-altra tipologia di test utili))ata nel Regno 0nito il The Hea$ test* Il test Hea$ utili))ato dal DPC dei distretti s olasti i* Viene e$$ettuato pungendo la pelle on G minus oli aghi he iniettano una (uantit6 in tra e di in$e)ione T3 nel orpo on lo s opo di vedere se la persona ha una rea)ione* 2e la persona non ha una rea)ione% il risultato negativo e sar6 somministrato il va ino T3* Il test% per9% non noto per la sua e$$i a ia* '-#meri an # ademy o$ !ediatri s ra onta he il test potre55e dare risultati $alsi negativi e $alsi positivi* The 'an et ha riportato he un sa o di pro$essionisti medi i non sono nemmeno si uri di (uello he un test positivo signi$i a* 2i potre55e dire he (ual uno immune da tu5er olosi% o potre55e signi$i are he sono sempli emente allergi o alla prova* http:,,NNN*$oresightEpre on eption*org*u=,pd$,tu5er ulosisE$romEva ination*pd$ 2e ondo al une ri er he della BiddleseV Central Hospital di 'ondra% guidato dal dottor Vassili=i 3ravis% hanno eviden)iato la prevalen)a di aren)a di vitamina ; in una popola)ione etni amente diversi$i ata a 'ondra% he aveva una tu5er olosi attiva* 2e ondo (ueste ri er he la maggior parte dei pa)ienti a$$etti da tu5er olosi :T3> avevano 5assi livelli di vitamina ;* 'a osa suona al(uanto strana% la vitamina ;% oltre ad al uni alimenti% prodotta dall-esposi)ione alla lu e solare :raggi 0V>% (uindi% viene spontaneo domandarsi: ome mai la tu5er olosi $ortemente presente in na)ioni ome l-#$ri a% dove non - nessuna pro5lemati a nel sinteti))are la vitamina ; tramite il soleF Come mai - stato un aumento improvviso di tu5er olosi in (uesto ultimo de ennioF dove vive" l-im5roglioF 4ella in$orma)ione o nella ri er a s ienti$i aF

'a vitamina ; asso iata ad un aumento delle di$ese immunitarie e svolgere55e il suo e$$etto protettivo per hQ ontrasta la produ)ione di sostan)e tossi o,in$iammatorie del ir uito immunitario Th1ETh2ETh3* 'a Cellula ThE1 orientata in senso itotossi o nei on$ronti di virus e 5atteri* ] sostenuta dall-I&4E` : he attiva la produ)ione di radi ali li5eri> stimolando la produ)ione di sostan)e dei ir uiti opposti* il Th2 orientata in senso anti orpale ed tipi a delle malattie allergi he* ] sostenuta dall-I'E7 : he attiva i lin$o iti 3 e la produ)ione di Ig 1>% dall-I'EP : he re luta eosino$ili in presen)a di parassiti>% dall-I'E13 e dall-I'E10 : he una ito hina antin$iammatoria% 5lo a l-I'E3% l-I'EP% l-I'E12% la produ)ione di I&4E` e la risposta TH1% ma proin$iammatoria nei on$ronti dei pro essi allergi i>* Il Th3 inve e regola l-in$iamma)ione% ini5is e la $un)ione delle ellule ThE1 e ThE2% sotto regolando la loro attivit6* +uindi si dovre55e dedurre he (uesta patologia ome molte% sono a stretto ontatto on le di$ese immunitarie% pertanto si pu9 dedurre he molte malattie ve hie e nuove sono dovute da un attivo $un)ionamento immunitarioF 4on solo 2orprendentemente% dai ontrolli e$$ettuati su dei 5am5ini he sono stati va inati on uno stato nutri)ionale ottimale% si onstatato he la va ina)ione pre o e stata asso iata ad un aumento della mortalit6*"* I pro essi d-alimenta)ione% digestione% assimila)ione e meta5oli))a)ione avvengono a seguito di una serie di rea)ioni himi he* 2pesso% sen)a a orger ene% i alimentiamo in modo errato% onsumando i5i a arattere industriale per la ui onserva)ione o per a entuarne il sapore si utili))ano prodotti himi i no ivi per la nostra salute rendendo l-organismo pi. de5ole e molto pi. atta a5ile dai 5atteri e% in molti asi% in apa e di di$endersi dagli agenti esterni* !arlando di &arma i e va ini ris hiamo di andare $uori tema% an he se% sem5rer6 strano% ma il tutto on atenato* !er hQ si veri$i a tutto (uestoF 'a attiva alimenta)ione in ide notevolmente sulle di$ese immunitarie% il voler 2alvaguardare la salute dell-utente $inale trattando gli alimenti on prodotti himi i non $a altro he peggiorare la situa)ione* Il i5o e le 5i5ite he onsumiamo non ontengono solo sostan)e nutritive% ma an he al une sostan)e himi he : ome ad es* i oloranti% i onservanti% gli aromi himi i i metalli stessi dovuti alla lavora)ione% e **> in molti asi no ive per il nostro organismo* Con il passare degli anni% (ueste sostan)e si depositano nelle nostre ellule e non vengono eliminate in modo naturaleR in$atti sono in in remento le pro5lemati he ad andamento su5Ea uto e roni o% rispetto a patologie a ute in genere*" +uesta situa)ione alla 5ase di ogni malattia organi a* 'a malattia in$atti si sviluppa in una (ualsiasi parte del orpo dopo he si sta5ilito un inde5olimento generale% inde5olimento dovuto ad uno stato di tossiemia generali))ato* 'a tossiemia un avvelenamento progressivo del sangue dovuto a tossine% ed un a55assamento delle di$ese immunitarie* Contamina)ione glo5ale% #ria% Terra% a (ua% atena alimentare* Tutti sanno he esiste la possi5ilit6 he l-uomo e gli animali si trasmettano re ipro amente malattie% he sono de$inite )oonosi* 'e )oonosi onos iute sono molto numerose :oltre 1P0> e il loro studio ostituis e uno dei settori di maggior interesse della medi ina umana e veterinaria* 4el mondo moderno (ueste malattie% a ausa dell-intensi$i arsi degli s am5i ommer iali di animali e prodotti di origine animale tra i vari paesi* 'e )oonosi possono di$$ondersi da un animale all-altro e dagli animali all-uomo% mentre di solito non si trasmettono da un uomo all-altro* !er i9 l-uomo si ammala soltanto tramite gli animali* Ali animali possono trasmettere la malattia direttamente all-uomo: in (uesto aso sono interessati soprattutto i proprietari degli animali*

2pesso per9 non ne essario stare a ontatto on l-animale per ammalarsi% ma su$$i iente venire a ontatto on ose ed oggetti he% a loro volta% sono stati ontaminati dagli animali in$etti: generalmente si tratta del terreno% he viene in(uinato dagli animali e dalle loro $e i ed urine* 0n altro gruppo di malattie he si trasmettono dagli animali all-uomo on gli alimenti di origine animale: onsumare arni% latte ed altri alimenti ontaminati pu9 ausare all-uomo diverse malattie* Tutto (uesto ha in iso notevolmente sul nostro organismo% e% (uei mi rorganismi he $ino a po o tempo erano an he essen)iali per la nostra sopravviven)a ome al uni presenti nel nostro sistema digerente% oppure apparato genitale% per ausa di una attiva gestione del nostro orpo impa))is ono" rivolgendosi ontro noi stessi% e (uindi sviluppare una serie di malattie ve hie e nuove* Il punto he sto er ando di eviden)iare he le ondi)ioni am5ientali% smog% a usti o% luminoso% additivi% onservanti% oloranti% pesti idi% e ** a5uso di $arma i% style di vita errato sono i $attori he ontri5uis ono ad un a55assamento delle di$ese immunitarie% e (uindi on tenden)a alle malattie tra ui la tu5er olosi* 2e le ondi)ioni $isi he delle persone peggiorano a ausa della attive a5itudini arriva la malattia* 1ssa sar6 in (ual he modo diversa da un soggetto 8" ad un soggetto a"% ma i suoi sintomi saranno gli stessi da anno ad anno e da posto a posto dipendenti dal modo di vivere di parti olari gruppi di persone*

In omin iamo a parlare dell-alimenta)ione in$etta da una 70EP0 ina di anni a (uesta parte*

Tempo $a% avevo denun iato sulla rete internet% una delle pi. grandi atene di distri5u)ione alimentare del territorio Italiano% dove% i responsa5ili% dopo he avevo $atto notare delle irregolarit6 sulle on$e)ioni alimentari presenti sul 5an one% di hiaravano he non -era al una possi5ilit6 di reare $rodi alimentari nella $iliera alimentare della arne e i suoi derivati% e he le arne e i loro derivati venivano seguiti dal momento del on epimento dell-animale $ino alla prepara)ione e al 5an o vendita* +uindi (ualsiasi irregolarit6 si sare55e notata immediatamente% (uanto poi la arne nostrana era pi. he si ura* +uesto ovviamente% hi del settore sa 5ene he non vero*

# pres indere he la maggior parte della arne arriva da altri paesi% :il settore avi olo per esempio arriva dall-/landa> non dimenti hiamo i dell-allevamento intensivo dove vivono gli animali se ondo la legge Italiana an he se il 5estiame dovesse arrivare da altre na)ioni% una volta ma ellato in Italia automati amente prendere55e la provenien)a della regione dove stato ma ellato # riguardo di tutto (uesto% nel settore avi olo potete visionare il seguente video: http:,,youtu*5e,yItVA?PT;$0 5lo ato pi. volte dagli amministratori di aoutu5e% dove viene denun iato la tipologia di trattamento he su5is e la arne avi ola prima di arrivare sugli s a$$ali della grande distri5u)ione* +uesti trattamenti omportano muta)ioni geneti he nella arne e derivati he noi andiamo ad assimilare durante il loro onsumo*

'e muta)ioni sono altera)ioni del genotipo di un determinato organismo :pro ariota o eu ariota> dovute a modi$i a)ioni della se(uen)a nu leotidi a del ;4#* 'e ellule portatri i di un gene alterato si hiamano mutanti per distinguerle veda (uelle he hanno mantenuto il genoma originale% dette selvagge* Talvolta la muta)ione pu9 $avorire la sopravviven)a di un 5atterio all-a)ione di un anti5ioti o% per esempio on$erendo impermea5ilit6 alla mole ola o inattivando la stessa* 'e muta)ioni sono $avorite da tre $attori: la presen)a di un numero enorme di individui% il 5reve tempo di genera)ione% la $orte pressione selettiva eser itata da un anti5ioti o* Tutto (uesto in ide negativamente sull-organismo umano portando am5iamenti di ;4# e R4# e alterando (uindi tutto i9 he riguarda le di$ese immunitarie de5ilitandole* +uesto avviene per ausa del trattamento himi o $arma ologi o he su5is ono gli animali di allevamento% mutando ompletamente la struttura mole olare del loro e nostro ;4#,R4#* 'a se onda ausa e la resisten)a del virus,5atterio ome detto pre edentemente% (uesti mi rorganismi hanno la apa it6 di memori))are" le in$orma)ioni dell-anti5ioti o e trasmetterlo an he ad altri loro olleghi"% avendo osY an he la apa it6 di reare dei loro stessi loni% portando on loro le in$orma)ioni ne essarie per la di$esa agli anti5ioti i% reando osY% un anti5ioti o resisten)a* In onseguen)a di tali prati he si osservato: un aumento della resisten)a nei mi rorganismi patogeni% on onseguenti di$$i olt6 nel ontrollo degli eventi mor5osi di natura in$ettiva negli animali d-allevamentoR l-aumento del ris hio he i eppi resistenti di origine animale siano trasmessi all-uomo attraverso o gli alimenti sia di origine animale sia di origine vegetale% (uesti ultimi ontaminati durante la produ)ione in ampo attraverso i re$lui )oote ni i% o l-am5iente% o il ontatto diretto on gli animali* Il Comitato e onomi o e so iale della 01 aveva gi6 messo in guardia dai guai planetari ausati dal massi io uso di anti5ioti i nell-alimenta)ione animale sia per prevenire le malattie sia per onsentire una migliore meta5oli))a)ione dei mangimi% he si tradu e in una res ita pi. rapida e% (uindi% in una diminu)ione dei osti* 1ntrando nella atena alimentare% tuttavia% gli anti5ioti i determinano una ontinua evolu)ione dei 5atteri% sele)ionando (uelli pi. resistenti% per ui sempre pi. di$$i ile urare le omuni malattie in$ettive ome la T5 * Tutto (uesto disgra)iatamente non presente solo nella atena alimentare della arne ma ri opre T0TTI i prodotti alimentari :sempre per salvaguardare la nostra salute> +uesta potre55e essere un aso% eppure sapevano he non era una garan)ia di si ure))a

Caso 'atte

#55iamo in omin iato verso l-ini)io degli anni WJ0: $ase di avvio del regime delle (uote latte all-interno di uno s enario aratteri))ato da una !oliti a #gri ola Comunitaria orientata alla smo5ilita)ione par)iale e graduale della garan)ia dei pre))i% nata dall-esigen)a di ontenere e ontrollare la spesa agri ola attraverso la ridu)ione della produ)ione* !ur redendo e pensando di $are osa giusta% (uesta tipologia di politi a ha rovinato ompletamente il mer ato alimentare Italiano soprattutto a livello (ualitativo% per om5attere la on orren)a i produttori :loro malgrado> si videro ostretti ad e$$ettuare la lavora)ione della materia prima in (ualit6Epre))o% ovviamente (uesto omport9 di onseguen)a una s arsissima (ualit6 degli alimenti* /rmai dall-estero arriva di tutto% (uesto in ide an he sulla salute del onsumatore :nel tempo> on un ontinuo aumento di patologie d-ogni genere% omprese (uelle he si pensavano oramai de5ellate da tempo :1sempio T3C>* !rodotti ome latte% a$$ettati% pre otti onservati in a eto e salamoia :importati spesso e volentieri dall-estero>% il 5estiame destinato al onsumo umano spesso allevato in (uesti paesi e poi importati in Italia per essere ma ellati e lavorati on la onseguen)a di avere :la legge lo onsente> il mar hio $inale made in Italy* ;al 1D@0EJ0 Arano ontaminato% 1DD0 primo prodotto /gm% irradia)ione dei prodotti agrari% importa)ione di semi ontaminati e trattati% per non parlare dell-in(uinamento delle )one agri ole% e $alde a (ui$ere:vedi aso !ertusillo ome esempio > 2e ondo uno studio del Comitato e onomi o e so iale dell-0nione europea% polmoniti e otiti da pneumo o hi sono ormai in$e)ioni di$$usissime per hQ il pneumo o o ha a (uisito resisten)a alla peni illina* Il 2P otto5re 2012* I dati provengono dal sistema di noti$i a dei asi di tu5er olosi :T5 > del ministero della 2alute e ostituis ono il $lusso in$ormativo u$$i iale% ui si $a ri$erimento per il monitoraggio dell-andamento della malattia in Italia*L***M 4ella de ade 1DDJE200J% il numero di asi di tu5er olosi in persone nate all-estero" :espressione he dalla neo lingua si tradu e in immigrati% ndr> pi. he raddoppiato e la per entuale sui asi totali vi ina al P0C* In generale% la popola)ione immigrata ha un ris hio relativo di andare in ontro a tu5er olosi 10E1P volte superiore rispetto alla popola)ione italiana* I 5atteri della tu5er olosi% malattia in $orte espansione an he per hQ $avorita dall-epidemia di #I;2% sono diventati multi resistenti agli anti5ioti i e ostituis ono un enorme pro5lema non solo nei paesi in via di sviluppo* 2ono res iute le in$e)ioni da salmonella e% per lo stesso motivo% (uelle da sta$ilo o o aureo e da entero o hi* ;al 1DDD solo per al uni prodotti% attraverso il regolamento Ce 2J21,DJ he ha messo al 5ando l-uso di virginiami ina% spirami ina% $os$ato di tilosina e )in o 5a itra ina* ;al 1 gennaio 200G il 5ando si esteso a tutti gli anti5ioti i :reg* 1J31,2003>R in prati a sono eliminati gli ultimi (uattro anti5ioti i an ora autori))ati ome promotori di res ita% vale a dire avilami ina% $lavomi ina% monensin e salinomi ina*

'-uso sistemati o di anti5ioti i ha onseguen)e rilevanti: i $arma i rimangono spesso nei tessuti degli animali e arrivano al piatto dei onsumatori* '-autorit6 alimentare europea% 1&2# :1uropean &ood 2e urity #uthority>% e$$ettua un monitoraggio ostante del $enomeno e ha rilevato e di$$uso% in un rapporto del 200J% ome in molti asi i i5i di origine animale trasmettano all-uomo 5atteri resistenti agli anti5ioti i* '-ingestione ontinua di alimenti trattati della $iliera alimentare% he sia di natura animale e,o vegetale% permette a (uesti medi inali nel tempo di provo are distur5i intestinali roni i e ine$$i a ia di trattamenti anti5ioti i a s opo terapeuti o (uando ne sorge la ne essit6* I 5atteri% se in ostante ontatto on gli anti5ioti i% sviluppano gradatamente una resisten)a a (uei determinati anti5ioti i% per$ino in aso di somministra)ione della dose massima onsigliata di $arma o* # (uisire resisten)a agli anti5ioti i signi$i a non avere la possi5ilit6 di guarire dalle patologie trasmesse dai 5atteri in (uestione% on esiti poten)ialmente an he $atali* 2ono state eseguite delle analisi su dei ampioni a aso di animali e i mangimi utili))ati per la loro res ita* 'e analisi sono eseguite dagli Istituti Xoopro$ilatti i 2perimentali Territorialmente ompetenti* Tuttavia i !I& possono stipulare onven)ioni on altri la5oratori pu55li i a reditati on$ormemente alle norme europee solo nel aso in ui gli II*XX*22* 4on possano garantire l-ese u)ione delle analisi previste dal !iano* Ali a ertamenti analiti i sono e$$ettuati in on$ormit6 a (uanto previsto dalle metodi he omunitarie di ri$erimento ove esistenti* In assen)a di metodi di analisi di ri$erimento omunitari% gli a ertamenti analiti i possono essere espletati adottando norme na)ionali e interna)ionali s ienti$i amente ri onos iute* 2e ondo gli enti proposti tutti gli animali sono trattati on (uesti omponenti :per la nostra si ure))a* :F> > &arma i nel trattamento

#vilami ina anti5ioti o oligosa aride :eliminatoF>* Chinoloni i #nti5ioti i :# ido 4alidiVi o% Clino$loVa ina% 4or$loVa ina% 1noVa ina% Cipro$loVa ina% Aati$loVa ina% 'ome$loVa ina% 'evo$loVa ina% BoVi$loVa ina% 2par$loVa ina% Trova$loVa ina> Cloram$eni olo anti5atteri o ad ampio spettro* Car5adoV #ntimi ro5i o% prin ipio attivo ad e$$etto hemiopro$ilatti o* 2inonimi1%7Ediossido di 3E : hinossalinE2Eilmetilen> ar5a)ato di metileR 1%7diossido di2Emetossi ar5onilidra)onometil> hinossalinaR 2E$ormyl(uinoValine1%7EdioVide ar5ometoVyhydra)oneR 2E:methoVy ar5onylhydra)onomethyl>(uinoValineE 1%7EdioVideR Car5a)i a id% 3E:2E(uinoValinylmethylene>E%methylester% n:sup 1>%n:sup 7>EdioVideR &ortigroR AetroVelR As G277R Hydra)ine ar5oVyli a id%:2E (uinoValinylmethylene>Emethyl ester%n%n-EdioVideR Be adoVR BethylE3E:(uinoValinE2Eylmethylene> ar5a)ateE1%7EdioVide* Iono$orimole ole organi he% spesso anti5ioti i (uali la grami idina e la valinomi ina* Ba rolidi #nti5ioti i #ppartengono alla lasse dei ma rolidi l-1ritromi ina% l-#)itromi ina% la Claritromi ina e la Telitromi ina* Betil lorpindolo metil5en)o(uato% amprolium% amprolium,etopa5ato% dimetrida)olo% ni ar5a)ina% nir$usol:Binistero della 2alute ha indi ato un elen o dove possono essere utili))ati ai soli $ini dell-esporta)ione verso !aesi Ter)i*> : he signi$i aF>*

&arma i ed additivi vietati nell-alimenta)ione animale :Ra omanda)ione C1 D2P,200P> #tten)ione% ra omanda)ione 4/4 divietoK 4i ar5a)ina $arma o aggiunto al mangime ha la $un)ione di prevenire e trattare la o idiosi% una malattia dei polli* 4i$ursol additivo appartiene alla $amiglia dei nitro$urani% sostan)e he nas onde un gruppo PEnitro% sospettato di imprimere a (ueste aratteristi he sostan)e genotossi he* 4itro$urani i Chemioterapi i

4itroimida)oli i anti5ioti o :TR#TT#B14T/ ;1''-I4&1XI/41 ;# H1'IC/3#CT1R !a'/RI> Il $arma o ideale" per l-eradi a)ione dell-H* pylori non Q an ora stato identi$i ato% soprattutto se si ri hiedono re(uisiti ome e$$i a ia superiore all-J0C% 5uona tollera5ilit6% 5asso osto e apa it6 di non indurre resisten)a agli anti5ioti i* 2i ri orre pertanto alle om5ina)ioni $arma ologi he% he omprendono due o tre anti5ioti i :generalmente amoVi illina% laritromi ina% un nitroimida)oli o o tetra i lina> in asso ia)ione on un ini5itore di pompa protoni a* Rame un oligoelemento indispensa5ile per la salute umana% ma pu9 ausare gravi pro5lemi di salute se i veri$i ano alte on entra)ioni* Ro5enidina Cloridrato di ro5enidina un omposto sinteti o nonEiono$oro autori))ato ome o idiostati o per l-uso da ingrasso* 2ul$amidi i $arma i di tipo sinteti o anti5ioti o o hemioterapi o e$$i a e sui 5atteri* Tetra i line anti5ioti o ad ampio spettro he trovano impiego prin ipalmente nel trattamento delle in$e)ioni del tratto respiratorio* Virginiami ina sia la )in oE5a itra ina sono additivi he $avoris ono la res ita* Xin o :(ualeF > Xin o5a itra ina anti5ioti o polipeptidi o* 2omatropina /rmone Bangime

# (uesto% dovremmo aggiungere il trattamento he su5is e l-alimenta)ione on ui nutrito il 5estiame% an he (uesti on prodotti himi i he sono presenti in tutti i mangimi e a (ua d-a55everata% on ui allevano gli animali: #moVE#mpi illina #prami ina #verme tine #vilami ina :eliminatoF> Car5adoVE/la(uindoV &lume(uina Cloram$eni olo

&urani i Iono$ori 'in omi ina 4i ar5a)inaEClopidol 4i$ursol 4itroimida)oli i Ro5enidina 2ul$amidi i Tetra i line Tiamulina Tilmi osina Tilosina Trimethoprim Valnemulina Xin o5a itra ina

'a osa he stupis e e he Il Binistero della 2alute ha predisposto il !iano 4a)ionale di 2orveglian)a e Vigilan)a 2anitaria sull-#limenta)ione degli #nimali :!4##> on la $inalit6 di ontri5uire a tutelare la salute e il 5enessere animale ed assi urare la salu5rit6 dei prodotti di origine animale destinati al onsumo umano attraverso la vigilan)a e il ontrollo u$$i iale sui mangimi* Il !4## parte integrante e sostan)iale del sistema na)ionale di ontrollo sull-alimenta)ione animale* Il !4## ha valen)a pluriennale :anni 200D,2010,2011> in linea on (uanto sta5ilito dal Regolamento :C1> JJ2,2007 e in oeren)a on i prin ipi enun iati dall-art* 7P del regolamento stesso* '-ese u)ione e l-appli a)ione del !4## a livello territoriale $rutto della olla5ora)ione di varie Istitu)ioni on diversi ruoli e ompeten)e* &asi della sua produ)ione ed utili))o* 'a vigilan)a ispettiva svolta su tutte le imprese del settore dei mangimi (uali produttori primari% allevamenti% mangimi$i i% distri5utori% industrie alimentari he $ornis ono sottoprodotti all-alimenta)ione animale% trasportatori di mangimi% on il $ine di veri$i are il possesso ed il mantenimento dei re(uisiti strutturali e $un)ionali dell-impresa del settore dei mangimi oggetto di vigilan)a* 2ui ampioni previsti dal !4##% viene e$$ettuata la ri er a di: b proteine animali tras$ormate non ammesse nei mangimi% b salmonella spp* b sostan)e $arma ologi amente attive e additivi destinati all-alimenta)ione animale% b sostan)e indesidera5ili he in ludono an he i ontaminanti am5ientali :mi otossine% diossine% melamina e altri>% b organismi geneti amente modi$i ati :/AB>* !er (uanto on erne la orrisponden)a al di hiarato in eti hetta% si sono ris ontrati degli irregolari soprattutto nel ris ontro di on entra)ioni in$eriori al di hiarato :G7 ampioni totali>% P ampioni superiori al di hiarato* !er 1D ampioni si sono rilevate tra e di sostan)e anti5ioti he da onsiderarsi ome possi5ili rossE ontamina)ioni soprattutto per !eni illine peni illinasiEsensi5ili% 2ul$amidi i% Tetra i line ma an he Ro5enidina e TilosinaETilmi osina* +uesti omposti $inis ono nella nostra alimenta)ione e% una volta assimilate% le nostre ellule trattengono (ueste mole ole portando in uno stato d-a idosi il nostro organismo* +uesti animali trattati sono gli stessi he produ ono i derivati% ome latte e $ormaggi di (ualsiasi tipologia*

#l une mu he sono predisposte alla rea)ione del latte% (ueste vengono $e ondate arti$i ialmente in maniera he siano sempre in $ase d-allattamento* Il trattamento di mungitura $or)ata" delle mammelle delle mu he eseguito an he on dei ma hinari predisposti he% s$or)ando ontinuamente le mammelle dell-animale le in$iammano sviluppando osY la mastite* Il momento topi o del ontagio appunto la mungitura* ] stato al olato he le mastiti rappresentano la pi. importante vo e della spesa sanitaria negli allevamenti 5ovini da latte% oltre a (uesto (uando l-operatore% im5rattandosi le mani on i soggetti malati o asintomati i ma eliminatori% trasmette la malattia ai soggetti an ora sani* Tale me anismo non s ongiurato an)i% addirittura aggravato dalla mungitura me ani a% prati a ormai introdotta nella (uasi totalit6 delle a)iende* Tutto (uesto omporta uno sviluppo di patologie he sono poi trasmesse nell-alimento he noi andiamo ad a (uistare* ;o55iamo aggiungere an he he nel latte sono stati ris ontrati: !12TICI% /RB/4I% #4TI3I/TICI% !R/;/TTI ;I 4#T0R# /AB% B1T#''I !12#4TI C/B1 #''0BI4I/% !I/B3/ B1RC0RI/% C#;BI/% 2T#A4/% R#B1% 3IRI''I/% V#4#;I/% #R214IC/% 4ICH1'* 2ono ir a venti le sostan)e estranee rilevate dai ri er atori* &ra (ueste sostan)e dalle propriet6 antin$iammatorie e antidolori$i he (uali a ido ni$lumi o% a ido me$enami o e =etopro$ene ed estrogeni ome l-ormone 1@ 5etaEestradiolo* ;opo (uesto trattamento" non do55iamo es ludere la 5ollitura del prodotto :pastori))a)ione>% la pastori))a)ione vero he priva il latte di germi e 5atteri no ivi" per il nostro organismo% ma an he vero he si distrugge tutto (uello di 5uono ed utile presente nel latte% ome 2ali% minerali% proteine% grassi ed altro ne essari per il mantenimento del nostro organismo* ;a tutto i9 possiamo dedurre he la atena alimentare non pi. si ura e sana ome si pensa*

/ltre a (uesto do55iamo aggiungere an he altri metalli he vengono assor5iti dovuto dalla tipologia del ontenitore di onserva)ione% trasporto e lavora)ione* +uesti metalli sono stati on epiti allo s opo di non nuo ere all-organismo% ma purtroppo pur essendo vi ine a (uesto traguardo% non lo hanno an ora raggiunto% spesso per esigen)e dettate dall-uso ui sono destinate* In$atti% per un puro e spontaneo omportamento himi o% (ueste sono altamente insta5ili :tossi he>*

'a ausa dovuta naturalmente alla presen)a di un poten)iale elettro himi o% orrente per natura in tutti gli elementi metalli i% in$atti% in un ristallo di un elemento metalli o presente un insieme di ioni a ari a positiva disposti se ondo un regolare reti olo e ir ondati da un erto numero di elettroni li5eri a ari a negativa he si muovono in tutto il reti olo ristallino* Ri er he universitarie% hanno dimostrato mediante misura)ioni del poten)iale elettro himi o he il $lusso di ioni he si genera tra metallo e tessuto organi o% produ e una di$$eren)a di poten)iale% la ui minima presen)a pu9 onsiderarsi patologi a* 2ia la orrente he gli ossidi he si generano% in diretto ontatto on l-organismo e il !H a ido sia dell-alimento stesso sia della saliva% possono espli are a)ione tossi a e patologie a55astan)a gravi sia lo ali he generali* 4on per niente una volta% molti alimenti erano onservati in ontenitori di vetro% an ora meglio se erano s uri% (uesto per hQ la lu e tende a ondurre l-alimento onservato ad un-ossida)ione naturale* Tutto (uesto e omun(ue omandato an he da un $attore d-interesse e onomi o% insomma% puro 5usiness* #limenta)ione in$etta e s orretta S patologie*

!atologie S &arma i &arma i S Auadagno per Aoverni% ase $arma euti he% Ri er atori% In$ormatori% Bedi i% (uindi 2/';I* Ini)io anni WJ0: $ase d-avvio del regime delle (uote latte all-interno di uno s enario aratteri))ato da una !oliti a #gri ola Comunitaria orientata alla smo5ilita)ione par)iale e graduale della garan)ia dei pre))i% nata dall-esigen)a di ontenere e ontrollare la spesa agri ola attraverso la ridu)ione della produ)ione* 1DJ7: la Comunit6 1uropea% per risolvere il pro5lema delle res enti e eden)e di produ)ione di latte e suoi derivati :5urro% latte in polvere> da un lato e ontenere le spese del 5ilan io omunitario !er il sostegno del settore dall-altro% de ide di regolamentare la produ)ione* Il regime alla 5ase del sistema delle (uote latte% di ui al Reg* :C1> n*JP@ del 1DJ7% (uello del prelievo supplementare :prelievo $inan)iario sulle e eden)e produttive> he persegue l-o5iettivo di un ontrollo sul volume della produ)ione% attraverso la $issa)ione di un (uantitativo di ri$erimento glo5ale% garantito a livello di ias uno 2tato Bem5ro e di un (uantitativo di ri$erimento individuale% assegnato a ias un produttore* ;isgra)iatamente :disgra)iatamenteF> I (uantitativi prodotti aseari in Italia e edevano di gran lunga la (uota assegnata e% in virt. del regime san)ionatorio ui era stato de iso di sottoporre il settore% si determina la ommina)ione da parte della Comunit6 di multe pagate non direttamente dagli allevatori ma dal sistema on il me anismo della minore eroga)ione dei $ondi 01 omplessivi* 1DJJ,-JDE1DD2,-D3: lo 2tato Italiano% non avendo rispettato il tetto produttivo ondannato al pagamento di una somma di euro 1*JGD*@P1*000 per le e eden)e a ertate dai servi)i della Commissione 1uropea% sen)a possi5ilit6 di rivalersi sui produttori ome sta5ilito nell-a ordo 1 o$in del 21,10,1DD7* /vviamente i produttori per evitare di pagare multe hanno limitato la produ)ione del latte% osY a (uistandolo dall-estero* ;opo tutto (uesto nel tempo a55iamo assistito a ose assurde nel ampo alimentare* #nno XeroE!adania al Verde e$$ettu9 un servi)io eviden)iando he il latte prodotto dalla somma delle mu he italiane :(uindi le (uote latte> largamente insu$$i iente per la produ)ione lattiero asearia* Il aso degli allevamenti italiani $antasma e le importa)ioni di latte in polvere da allevamenti ultra intensivi da paesi dell-est* #llevamenti di propriet6 di hiF BonsantoF 4on mi meraviglierei* #d oggi% gra)ie all-apertura delle $rontiere% in omin ia ad essere sempre pi. di$$i oltoso veri$i ane la tra ia5ilit6 di molti prodotti alimentari* Il latte% mis elato on a (ua se non nel peggior dei asi on latte in polvere alle $rontiere% e% importato in Italia alla grande distri5u)ione* /ggi siamo arrivati ad avere un 'atte non pi. di produ)ione IT#'I#4#% l-J0C di latte e di provenien)a 12T1R# e omporta ad avere patologie dimenti ate% patologie ome mor5o di Crohn% pro5lemi gastri i% neoplasie gastri he% e per ultima he hanno tentato in tutti i modi di 4#2C/4;1R1 la Tu5er olosi* http:,,NNN*youtu5e* om,Nat hFvS0Oy;EC(1gV0 I prodotti himi i metalli i e $arma ologi i ontaminano il latte* Il pi. ontaminato e il latte va ino% seguono (uello di apra e il latte materno* 2e ondo (uanto s operto dai ri er atori dell-0niversit6 di caQn% il latte non ha solo ris ontri positivi sul nostro organismo* :il latte attuale>* Ali studiosi dell-#teneo spagnolo hanno e$$ettuato un-indagine su dei ampioni di latte prelevati da mu he spagnole e maro hine* I dati s aturiti da (uest-analisi sono stati on$rontati on (uelli emersi da un analogo studio sul latte materno e sul latte di apra* Il loro intento era (uello di s oprire tutte le aratteristi he della 5evanda% in parti olare la sua esposi)ione a residui tossi i* ;alla ri er a% oordinata dal !ro$essor 1varisto 3allesteros% del dipartimento di himi a $isi a e analiti a dell-0niversit6 #ndalusa% emerso he il latte ontiene molti prodotti himi i estranei"% ovvero non propri

del latte ma derivati da anti5ioti i% ormoni della res ita% ed altre sostan)e somministrate alle mu he e alle apre dagli allevatori* +uesto a ade per hQF Il regolamento n* 1JJ1,200G della Commissione sta5ilis e i tenori massimi di al uni ontaminanti negli alimenti% (uali il piom5o% il mer urio e lo stagno inorgani o* Tale regolamento non riguarda le sostan)e radioattive* Il regolamento n* 333,200@ della Commissione riguarda i metodi di ampionamento e d-analisi per il ontrollo u$$i iale dei tenori massimi di (uesti metalli* 'e misure di sorveglian)a per i residui d-elementi himi i nei prodotti alimentari d-origine animale sono spe i$i ate nella direttiva n* DG,23,C1 del Consiglio* Come possiamo notare% le ause del nostro malessere generale tu5er olosi ompresa sono on atenate tra loro% ma an he in (uesto aso% stiamo ris hiando di perdere il $ilo del dis orso* Tutti (uesti dati riportati% sono risultati di un-ampia ri er a e$$ettuata nel orso degli anni* #l uni lin= di ri$erimento he troverete su essivamente% sono stati salvati nei nostri data 5ase% immaginando he dopo l-esplosione di T5 ,Tisi le eventuali pu55li a)ioni si uramente sare55ero state an ellate dalla rete internet ?e5% ed esattamente (uello he a aduto*

Ritornando al $attore T5 ,tisi% (uesti sono al uni lin= di ri$erimento an ora visi5ili sulla rete internet 2T#TI2TICH1 1 R1'#XI/4I I2TIT0TI X//T1C4ICI T031RC/'/2I 3/VI4#* NNN*i)sler*it,i)sO5s,$tp,,do ,#r hivio,2002,2002&e55raio*pd$ 'a tu5er olosi 5ovina in Italia :1DDPE2000> di B* Tam5a 'a tu5er olosi 5ovina in 'om5ardia

di '* 3on$anti 1pidemiologia des rittiva e stima dei osti di gestione d-al uni $o olai di tu5er olosi 5ovina nella provin ia di 'odi di A* Xanardi% V*B* Tran(uillo% B* Cara))ina ;iagnosi di tu5er olosi 5ovina: pro5lemi diagnosti i e nuove strategie di '*B*!a iarini Il patrimonio 5ovino ontrolla5ile non distri5uito uni$ormemente sul territorio na)ionale: il 77%PC degli allevamenti ed il PD%0C dei api si trovano nell-Italia settentrionale% mentre il 3@%@C degli allevamenti% ma solo il 2G%7C dei api ontrolla5ili sono allevati nel 2ud* !er (uanto riguarda l-andamento della onsisten)a del patrimonio nel tempo% si registrata una progressiva diminu)ione del numero degli allevamenti :da ir a 220*000 nel 1DDP a ir a 1J0*000 nel 2000>% mentre il numero dei api rimasto ostante :intorno ai P milioni>* Ci9 ha portato ad un in remento della onsisten)a media degli allevamenti% on onseguenti pro5lemi sia per il risanamento di (uelli in$etti*"* '-osservatorio Rivista 5imestrale ;-in$orma)ione s ienti$i a http:,,NNN*i)sler*it,i)sO5s,allegati,10D1,200D;i em5re*pd$ 'a ronistoria e la gestione dei $o olai di tu5er olosi 5ovina :T3> da By o5a terium 5ovis e da By o5a terium aprae verid atisi nel 200@E200J e presentati dai olleghi delle #)iende 2anitarie di Trento e di 2assari% provin ia e regione autonome% u$d ialmente indenni :0*I*> se ondo normativa europea dal 1DDD e se ondo la normativa na)ionale dal 1DDJ% rappresentano in modo paradigmati o i ris hi di re rudes en)a dell-in$e)ione in territori li5eri da in$e)ione* # (uesto proposito% da rilevare he 0*I* non signid a assen)a di $o olai: ad esempio in Aermania possi5ile mantenere la (ualid a an he on 1J@ $o olai attivi l-anno :0%1C delle a)iende ontrolla5ili>* Inoltre% degno di nota he B* aprae% an he se tassonomi amente distinto da B* 5ovis% a tutti gli e$$etti sovrapponi5ile ad esso per aratteristi he epidemiologi he% patogeneti he% immunologi he e anatomoE patologi he% e ome tale responsa5ile di un $o olaio di tu5er olosi 5ovina*

0n hiarimento su (uest-assun)ione stato hiesto al Centro di Re$eren)a 1uropeo per la Tu5er olosi 5ovina% al dne di uni$ormare il sistema di notid a in sede europea*

BaC/3#CT1RI0B #VI0B !#R#T031RC0'/2I2 :B#!> http:,,NNN*i)sler*it,i)sO5s,$tp,,do ,CR1&O***iumC20avium*pd$ Il latte ome poten)iale vei olo di By5a terium avium su5sp*paratu5er ulosis: impli a)ioni epidemiologi he e diagnosti he* #55iamo un poten)iale patogeno per l-uomo nei ruminanti e in altri animali d-allevamento* '-esposi)ione della popola)ione umana in pro5a5ile aumento* 4ell-attesa d-ulteriori hiarimenti riguardo la patogeni it6 per l-uomo% omun(ue ne essario% in via pre au)ionale% appli are tutte le misure ne essarie a ridurre l-esposi)ione dell-uomo*"* #ttuali onos en)e sulla !aratu5er olosi 5ovina IX2'1R !ia en)aNNN*apa*lo*it http:,,NNN*apa*lo*it,Ne5,doNnload,rela)O5ell*pd$ J@ 3/VI41 :G1*3C> 1R#4/ R1#TTIV1 #' B/B14T/ ;1' T12T" '# !#R#T031RC/'/2I ] 04# B#'#TTI#" In$ettiva :Bap> Contagiosa a lungo periodo di in u5a)ione a de orso generalmente roni o ondi)ionata )oonosi :F> &/4;#XI/41 I4IXI#TIV1 X//!R/&I'#TTICH1 1 X//T1C4ICH1 3R12CI# 12CH1RICHI# C/'I 04# 2C/!1RT# C/4TI40# http:,,NNN*$ondi)*it,pd$,@G*pd$ 'a s operta% per$e)ionata negli anni% di moltepli i $attori di virulen)a ha permesso di de$inire meglio i oli patogeni% suddividendoli in ategorie* I oli patogeni si atta ano al 5ordo delle ellule epiteliali intestinali :mi rovilli> (uasi es lusivamente mediante pili o $im5rie% $ilamenti sottili :diametro 20EJ0 engstrom>% lunghi $ino a 2 millimi ron% presenti sulla super$i ie del germe*"* Istituto )oote ni o sperimentale della 2i ilia* Http:,,NNN*5uiatria*it,volume1@O$ile,!agesC20$romC20volume1@EGD*pd$ 'a presen)a di a entero oliti a in latte rudo di 5ovine mostra he il gene $ino ad ora eviden)iato in animali d-importa)ione" 1s heri hia oli produttori di vero itotossine :VT1C> http:,,NNN*i)svene)ie*it,indeV*phpFoptionS omO ontentUvieNSarti leUidSG0GUItemidS2P3 1* oli in lude non solo mi rorganismi ommensali ma an he mi rorganismi patogeni per il tratto gastroE enteri o d-uomo e animali* +uesti ultimi sono lassi$i ati in vari gruppi: VT1C :1* oli vero itotossi i>% 1!1C :enteropatogeni>% 1T1C :enterotossigeni>% 1I1C :enteroinvasivi>% 1#gg1C :enteroaderenti>% ;#1C :di$$usamente aderenti>* I VT1C produ ono potenti tossine% dette vero itotossine :VT>% o an he shigatossine :2T>% in grado di ini5ire la sintesi protei a e aventi ome prin ipale 5ersaglio le ellule endoteliali* 4onostante siano numerosi i sierotipi VT1C $inora isolati% solo un ristretto numero di sierogruppi asso iato alla maggioran)a dei asi umani di malattia% in parti olare / 1P@% 2G% 111% 103% 17P* Il sierotipo pi. noto in termini di $re(uen)a d-asso ia)ione a gravi patologie nell-uomo% sia ome eventi epidemi i he ome asi sporadi i% 1* oli /1P@:H@* Il termine 1H1C :1* oli enteroemorragi i> appli ato ad al uni sierotipi VT1C asso iati a gravi patologie similmente a (uelle da 1* oli /1P@:H@e aventi aratteristi he epidemiologi he e patogeneti he analoghe ad esso*"*

2tatisti he $auna Istituto )oopro$ilatti o 2perimentale ;ella 'om5ardia e dell-1milia Romagna

http:,,NNN*at prealpino5g*it,neNs,BonitoraggioC20sanitarioC20$aunaC20selvati aC20200@*pd$ 4ella 4ostra provin ia sono stati trovati inghiali positivi per la tu5er olosi% ma% a di$$eren)a di (uanto avviene in altri territori% stato a ertato he il my o5atterio he ausa l-in$e)ione non my o5a terium 5ovis% ma my o5aterium mi roti% 5atterio presente soprattutto nei roditori*"* Istituto 2uperiore della 2anita" Ris hiE3ene$i i del latte rudo: l-aspetto legato al ris hio http:,,NNN*iss*it,5inary,spva, ont,#l$redoOCaprioli*pd$ Re(uisiti igieni o sanitari e riteri mi ro5iologi i :Regolamento C1 JP3,2007>" 1&2#E10R/!1#4 &//; 2#&1Ta #0TH/RITa Xoonosi 0nione europea nel 200P http:,,NNN*e$sa*europa*eu,it,e$saTournal,pu5,D7r*htm 'a rela)ione sinteti a omunitaria sull-andamento e sulle $onti delle )oonosi% gli agenti )oonoti i% la resisten)a antimi ro5i a e le epidemie d-origine alimentare nell-0nione europea nel 200P stato pu55li ato il 17 di em5re 200G* Xoonosi% il he signi$i a malattie in$ettive trasmissi5ili dagli animali all-uomo% olpiti pi. di 3J0*000 ittadini dell-0nione europea nel 200P*"* Xoonosi 0nione europea nel 200@ http:,,NNN*e$sa*europa*eu,it,e$saTournal,pu5,223r*htm 'e )oonosi sono in$e)ioni e malattie he possono essere trasmesse dagli animali all-uomo* '-in$e)ione pu9 essere ontratta direttamente dagli animali% o attraverso l-ingestione di alimenti ontaminati* 'a gravit6 di (ueste malattie negli esseri umani pu9 variare da sintomi lievi a peri olo di vita ondi)ioni* !er prevenire )oonosi% importante individuare (uali animali e alimenti sono le prin ipali $onti d-in$e)ione* # tal $ine% ed a seguire gli sviluppi in materia di si ure))a alimentare nell-0nione europea% in$orma)ioni destinate a proteggere la salute umana viene ra olto e anali))ato da tutti gli 2tati mem5ri dell-0nione europea*"* Xoonosi 0nione europea nel 200J http:,,NNN*e$sa*europa*eu,it,e$saTournal,pu5,17DG*htm Tale produ)ione s ienti$i a% pu55li ato il 2G aprile 2010% sostituis e la versione pre edente pu55li ata il 2J gennaio 2010*"* 'e )oonosi sono in$e)ioni e malattie he sono trasmesse naturalmente% direttamente o indirettamente% ad esempio attraverso alimenti ontaminati% tra animali ed esseri umani* 'a gravit6 di (ueste malattie negli esseri umani varia da sintomi lievi a peri olo di vita ondi)ioni*"* 2IB1V1!E2o iet6 Italiana di Bedi ina Veterinaria !reventiva http:,,NNN*5evilatte*it,doNnload,peri oli,o1P@OtarvisioO$e50J*pd$ 1pidemia di diarrea emorragi a asso iata al onsumo di ham5urgers nei $ast $ood" In$e)ione da By o5a terium avium su5sp* !aratu5er ulosis e gammaEinter$eron test http:,,NNN*sivemp*it,Ouploaded&iles,OdestRiv!ath,2POpagineC20daC2077O7D*pd$ Ali animali risultati positivi ad almeno uno dei test di on$erma per paratu5er olosi% sono stati inseriti nella sperimenta)ione% da ogni soggetto sono stati prelevati 10 ml di sangue venoso in provette ontenenti litio eparina*"* #2' http:,,NNN*aslol5ia*it,do umenti,2O17O200@101G13P2P2*pd$ Be))o miliardo d-anni di evolu)ione ;a autotro$i a parassiti di ogni spe ie ;al sangue $reddo" al sangue aldo" 1volu)ione spe ieEspe i$i a ;alla di$$usione perinatale a (uella aerea" Tutte le malattie derivano dall-agri oltura e dall-allevamento*

http:,,NNN*sivemp*it,Ouploaded&iles,OdestRiv!ath,GO7@OPJOt5 *pd$ In parti olare gli allevamenti pi. olpiti dalla T3C% almeno in nord Italia% sono rappresentati da a)iende di grosse dimensioni :200 api o pi.>% on una $orte densit6 di animali% on a55ondanti movimenta)ioni sia in entrata sia in us ita% e tutte u5i ate in )one ad elevata on entra)ione )oote ni a*"

Regioni Il (uadro riepilogativo dei dati regionali per il periodo 1DD2E2002% riportato nelle ta5elle seguenti% e l-andamento dell-in iden)a e della prevalen)a% rappresentato nei gra$i i% illustrano l-evolu)ione della situa)ione epidemiologi a delle malattie negli allevamenti veneti*"* http:,,NNN* rev*it,do umenta)ione,!R1VO!I#4/OR1AO1R#;IC#XI/41OT031RC/'/2IO3R0C1'' /2IO#''*pd$ Ispe)ione sanitaria dei prodotti a 5ase di latte* http:,,NNN2*vet*uni5o*it,sta$$,R/2BI4I,Ispe)ioneC20sanitariaC20deiC20prodottiC20aC205aseC20di C20latte*pd$ molti prodotti sono risultati ontaminati% tra le ause sono presenti: #nti5ioti i% s arsa a idi$i a)ione della aglia e della pasta he non spurga a su$$i ien)a% temperature elevate nei lo ali di stagionatura" Cita)ione interessante Il latte rudo sem5ra essere peri oloso (uanto il latte ommer iale C- il reale ris hio he il onsumatore non onsideri pi. il latte un alimento 5uono e sano% ma (ual osa he pu9 ontenere 5atteri e sostan)e altamente peri olose* 2e tale in$orma)ione prende piede% l-intero omparto lattiero aseario ne so$$rir6 pesantementeK" 1rnesto 3urgio Comitato 2 ienti$i o I2;1 Italia* http:,,NNN*isde*it,ini)iative,200D,2ettem5reE3osa,2#3#T/C2010D 0D,3CP1C202122I/41,3urgio C202C20pomeriggio*pd$

2tatisti he arni Campylo5a ter Termotolleranti nelle arni avi ole* http:,,NNN*i)s*it,vetOitaliana,200@,73O1,1GO!ren ipeOIT#'O1P@O1GP*pd$ 2ono stati determinati la prevalen)a e il livello di ontamina)ione delle arni avi ole prelevate in eser i)i ommer iali della pi ola e grande distri5u)ione* ;ei 3D2 ampioni prelevati 1G0:70%JC> sono risultati ontaminati da ampylo5a ter termotolleranti" !R1214X# ;I C#B!a'/3#CT1R 2!!* 41''# C#R41 ;I !/''#B1 B#C1''#T# I4 R/B#A4# http:,,NNN*i)sler*it,i)sO5s,$tp,,do ,2001, ampylo5a ter*pd$ 'e tossin$e)ioni alimentari sostenute da Campylo5a ter spp* :in parti olar modo Campylo5a ter TeTuni e Campylo5a ter oli> ostituis ono una delle ause pi. $re(uenti di enterite nell-0omo* ;iverse sono le $onti di in$e)ione: onsumo di latte rudo% a (ua ontaminata% arne di volatili% di suino e di 5ovino% ontatto on $e i in$ette di animali d-a$$e)ione :P>*" 1&2#E1uropean &ood 2a$ety #uthority http:,,NNN*e$sa*europa*eu,it,press,neNs,)oonoses100J0P*htm '-1&2# ha pu55li ato una valuta)ione dei $attori he possono ontri5uire alla di$$usione di Campylo5a ter nei polli vivi e nelle ar asse di polli nell-0nione europea :01>*" 4ella rela)ione l-1&2# a$$erma he i lotti di polli in$etti da Campylo5a ter hanno 30 volte pi. pro5a5ilit6 di produrre ar asse ontaminate da Campylo5a ter e he i lotti in$etti hanno an he maggiori pro5a5ilit6 di produrre ar asse on un numero pi. elevato di Campylo5a ter sulla loro super$i ie* 'a rela)ione spe i$i a% tuttavia% he altresY possi5ile he le ar asse ontaminate derivino da lotti di polli non in$etti% suggerendo una possi5ile ontamina)ione ro iata all-interno del ma ello*"

#nalisi dell-indagine 5aseline sulla prevalen)a di Campylo5a ter nei lotti di polli da arne e di Campylo5a ter e 2almonella sulle ar asse dei polli da arne nell-01% 200JE!arte #: 2time di prevalen)a di Campylo5a ter e 2almonella* http:,,NNN*e$sa*europa*eu,it,s do s,do ,s1P03it*pd$ 4ell-0nione europea% (uasi la met6 :il 7@%0C> delle ar asse onteneva meno di 10Campylo5a ter per g :u$ ,g> e il 12%2C onteneva tra 10 e DD u$ ,g* 2i sono registrati numeri pi. alti ome diseguito indi ato: tra 100 e DDD u$ ,g sul 1D%3C% tra 1*000 e 10*000 u$ ,g sul 1P%JC e pi. di 10*000 u$ ,g sulP%JC delle ar asse***"

!u55li a)ioni By o5a terium por inum eppi isolati dal latte di massa 5ovino: impli a)ioni per By o5a terium avium su5sp* rilevamento paratu5er ulosis mediante !CR e la ultura* http:,,NNN*n 5i*nlm*nih*gov,pu5med,1J3@J711 paratu5er ulosis :Bap>% rilevamento Bappa $ortemente in$luen)ati sia da !CR e dalla ultura%" !revalen e o$ 1s heri hia oli /1P@ in lam5s at slaughter in Rome% entral Italy http:,,NNN*n 5i*nlm*nih*gov,pu5med,1G1D72D3 0no studio sulla prevalen)a del trasporto $e ale di 1s heri hia oli /1P@ in agnelli stata e$$ettuata nel ma ello prin ipale a Roma% entro Italia% nel orso del 2002* 0n totale di G73 animali% ostituito da 3@J sve))ati e 2GP agnelli da latte" By o5a terium por inum strains isolated $rom 5ovine 5ul= mil= http:,, at*inist*$r,FaBodeleSa$$i he4U psidtS20P7J322 ;ai nostri risultati emersi i seguenti risultati: :a> (ualsiasi ultura he mostra una o pi. olonie di B* por inum rappresenta un poten)iale $also negativo" risultato e dovre55ero pertanto essere onsiderati ome ontaminati% :5> I2D00E ome elementi potre55e essere pi. di$$usa di (uanto non $osse si pensava" #ltre $onti Il de reto $antasma : stato ritirato appena emanato* Il ministro aveva dimenti ato il $ormaggioE!armigiano% 5urro% yogurt%***> /rdinan)a del Binistro del 'avoro% della 2alute e delle !oliti he 2o iali on ernente:" Bisure urgenti in materia di produ)ione% ommer iali))a)ione e vendita diretta di latte rudo per l-alimenta)ione umana" http:,,NNN*salute*gov*it,imgs,CO1@Oprimopiano4uovoO20JOdo umentiOitem;o umentiO0O$ile;o umento* pd$ 3am5ini rovinati dall-1s heri hia oli 01P@* ;ialisi a vita a ausa della sindrome emoliti oEuremi a* &/4TI4# I4&1TT# ;# T031RC/'/2I f Aennaio 2010 http:,, onsumatori*my5log*it,ar hive,2010,***laE$ontina*html 'a Casa del Consumatore si ostituir6 parte ivile% a tutela dei onsumatori valdostani e italiani% nei on$ronti di oloroEallevatori% veterinari e produttori di $ontinaE he verranno rinviati a giudi)io nell-am5ito dell-in hiesta relativa: al $oraggio per le 5ovine da latte destinate alla produ)ione della $ontina dop a (uistata $uori valle :$rode in ommer io per viola)ione del dis iplinare per la produ)ione di $ontina dop>R all-a55attimento dei api in$etti% e messa in vendita della relativa arne% per mantenere il titolo di allevamento indenne da tu5er olosi% evitando il 5lo o della stalla al $ine di per epire inde5itamente $ondi pu55li iR

ed in$ine relativa al tra$$i o di sperma di 5ovini svi))eri per rendere pi. aggressive le mu he nel orso delle 5atailles des reines* 12,0J,2010E'1 !/'1BICH1 20I ;I2TRI30T/RI #0T/B#TICI Auariniello alla 5attaglia del latte &a 5ene% ma prima 5ollitelo" http:,,NNN3*lastampa*it,torino,se)ioni, ro***lo,lstp,2D@172, ^Il P7C dei 5ovini allevati in Italia ha nel proprio stoma o olonie di un 5atterioEil Campylo5a terEAram negativo he pu9 provo are enterite_* 0n-in$e)ione intestinale he pu9 dar luogo a ^ ompli an)e_ #02TRI#E&ormaggio austria o in$etto% il per h dell-allarme tardivo http:,,NNN*adu *it,noti)ia,$ormaggiogaustr***armeO11G0P0*php il produttore aseario stiriano !rola tal annun ia il ritiro dai nego)i di determinati prodotti a titolo pre au)ionale% spe i$i ando he in al uni ampioni stata rilevata la listeria% e per (uesto motivo ne sospende an he la produ)ione* Troppo tardi: in #ustria 12 persone sono gi6 state in$ettate dai 5atteri e (uattro ne sono morteR altri due de essi sono venuti alla lu e in AermaniaEtutti e sei risalgono al se ondo semestre del 200D*" ;a una ri er a sarda l-allarme sul latte NNN*regione*sardegna*it,T,v,7D1FsS1112D1UvS2U S17JDUtS1 ] stato uno s ien)iato sardo a $ornire il primo supporto s ienti$i o alla guerra $ran ese ontro i $ormaggi sardi* In un arti olo pu55li ato il 3 novem5re del 200P sulla prestigiosa rivista 4ature Bedi ine% primo $irmatario Ciria o 'igios% ri er atore dell-Istituto )oopro$ilatti o di 2assari% si annun iava la s operta di prioni% gli agenti in$ettivi della malattia% nelle ghiandole mammarie di pe ore a$$ette da s rapie* 1ra il segnale he l-agente in$ettivo poteva $inire nel latte* 1 dal latte al $ormaggio il passo 5reve*" In (uesti video si dimostra he il 5atterio By o5a terium avium paratu5er ulosis sottospe ie ome ausa della malattia di Crohn dal pro$essor cohn Hermon Taylor parte 1nd dell-1sposi)ione hi By o5a terium avium paratu5er ulosis sottospe ie e ome ausa la malattia di Crohn http:,,NNN*youtu5e* om,Nat hFvSPpau$Prnn+o Carol 4a y presenta il punto di vista dei servi)i sanitari per il By o5a terium paratu5er ulosis in IC! 10 a Binneapolis NNN*youtu5e* om,Nat hFvSai?/Vg85(gB

Rea)ione degli #llevatori Italiani all-allarme lan iato dall-IX2 '-Istituto )oopro$ilatti o lan ia l-allarme 4on 5evete latte rudo ] ris hioso per la salute" 2u 3@ a)iende e altrettanti 3an olat passati al seta io negli ultimi due mesi dall-Istituto Xoopro$ilatti o del !iemonte alla ri er a di 5atteri e mi rorganismi poten)ialmente dannosi per la salute% otto sono risultati $uorilegge* 0no su in(ue% ^non on$orme alle norme_* I 3@0 test ompiuti negli ultimi sessanta giorni hanno rivelato% nel latte rudo% presen)a di Campylo5a ter TeTuni e 2taphylo o us aureus* " !#AI4# ;1!033'IC#T# ;/!/ CRITIC# B#22IV# ;1' ?13 'atte rudo: Bino Tari o s rive agli agri oltori piemontesi NNN*targato n*it,it,internal*phpFneNsO odeSJ11G7U atO odeSG0 ini)ialmente 5lo ata ma poi ripu55li ata http:,,NNN* o)oserno*it,indeV*aspVFmSG7U$S7UI;4eNsS2@ '-allarme lan iato dall-IX2 antistori o e ondu e diritti alla via dell-omologa)ione dei prodotti lattiero aseari% om- gi6 avvenuto in !aesi di ultura anglosassone: po hi prodotti e s arsa atten)ione alla (ualit6 delle materie primeR tanto alla $ine del pro esso si sterili))a tutto* I onsumatori Italiani vogliono (uestoF 2ono disponi5ili a rinun iare ai grandi $ormaggi ;/!% ai $ormaggi $res hi a 5ase di latte rudo ed allo stesso latte rudoF "

Cellula an erosa http:,,NNN* ellula an erosa*it,indeV*phpFoptionS omO ontentUvieNSarti leUidS2GUItemidS22UlangSit Ro5ert <o h dimostra he i 5a illi vengono u isi se sottoposti per un-ora a temperature di 100hC% e le spore a 170hC per tre ore* #n he per (uesto onseguY un premio 4o5el* i 2e ondo lo s ien)iato 4orman ?al=er% si ri hiedono temperature da J@ a 110 hC per u idere i mi rorganismi patogeni% ome gli agenti del ti$o% i oli5a illi% i mi o5atteri e le 5ru elle* :@> 'ouis !astuer :;ole% 2@ di em5re 1J22EBarnesElaECo(uette% 2J settem5re 1JDP> non onos eva i mi o5atteri :data s operta pastori))a)ione1JG2> he $urono s operti da Ro5ert <o h :ClausthalEXeller$eld% 11 di em5re 1J73E3adenE3aden% 2@ maggio 1D10> 3en V14TI #44I ;/!/ :27 mar)o 1JJ2> :KK>* 4on - al una prova he !astuer a55ia mai smentito il suo redo ma solo un sentito dire* Immaginate una persona he impegna tutta la vita lottando per degli ideali he sul letto di morte smentis e le sue tesi avallando (uelle del suo rivale :$also stori oF>*di$$erentemente da altri stati ome per esempio l-Inghilterra :dove oggi tutti i $ormaggi sono sterili))ati per pregresse AR#VI epidemie> I4 IT#'I# 412204 &/RB#AAI/ ] 2T1RI'IXX#T/ 0n ;o umento esempio: Immuni)ation: the reality 5ehind the myth% Volume 3 ;i ?alene cames !agina D1* ;isponi5ile an he su Aoogle 3oo=s* :@> Il pre edente dossier s5ri iola diversi assiomi $ondamentali della medi ina odierna* +uesti i pi. importantiR allevamenti totalmente indenni e$$i a ia pastori))a)ione :vedi an he statisti he su B#! By o5a terium #vium !aratu5er uloys> imputa)ione della mi o5atteriosi al D0C di arattere polmonare* I mi o5atteri hanno res ita lenta% sono di$$i ili da isolare% possono olpire (ualsiasi organo e (uindi essere la ausa di +0#'2I#2I B#'#TTI# :vedi s operte su s lerosi multipla% dia5ete% Crohn% intestino irrita5ile%***>* Inoltre gli studi del ;ott* Tullio 2imon ini e le $avolose s operte del ri er atore #rmando Ve hietti on$ermano l-ipotesi $ungina e l-ipotesi del similE$ungo :mi o5atteri derivati dalla T3C> a spiegare l-e)iopatogenesi del an ro* 4el lin= su essivo il dott* #rmando Ve hietti ha video ripreso% registrato e resa pu55li a la 4as ita del Can ro" dalla ellula alla metastasi* 'a ausaF L3M"3a illi T"K Bolti medi i !ro$essori e ri er atori ondividono% ome il !ro$essor Trevor Barshall dell-0niversit6 di Burdo h* 0n modo in ui un virus o un 5atterio pu9 ausare il an ro metastati o" http:,,NNN*youtu5e* om,Nat hFvSc8tPAa2?(XIU$eatureSrelated http:,,autoimmunityresear h*org,trans ripts,CB3&O200DO;alianOTrans ript*pd$ #l uni dei 5iomi mi ro5i he stanno ini)iando a venire $uori adesso* (uesto al uni mi ro5ioma salivare% e si possono vedere i 5atteri normali he si aspettava di trovare nella saliva in 5o a: 2trepto o us% $orse Haemophilus% !orphyromonas% naturalmente*" /V$ord 0niversity !ressECan 3a teria Cause Can erF% !ro$* ;avid Hess% !h*;* http:,,Tn i*oV$ordTournals*org, gi, ontent,$ull,D2,21,1@13 Heli o5a ter pylori stato isolato dallo stoma o umano per la prima volta nel 1DJ2*

Il 5atterio pu9 ausare le ul ere allo stoma o% e oloro he sono in$ettati sono pi. pro5a5ilit6 di sviluppare il an ro allo stoma o* #l une organi))a)ioni sanitarie stimano he pi. della met6 del mondo stato in$ettato on l-organismo*" TH1 C#4C1R 3#CT1RI# H/B1!#A1 5y Ron &al one NNN* an er5a teria* om, #n he se gli s ien)iati tradi)ionali generalmente tras urato la no)ione di germe di an ro" an he il pi. tardi il 1DD0-s prove de isive dei $atti ora ollegando H* pylori on an ro allo stoma o ha reso o5soleta (uesta posi)ione" Re enti studi dei ri er atori dell-Istituto !asteur a 2eoul di !arigi e dell-Istituto $arma ologia e 5iologia strutturale di Tolosa% he in merito hanno $irmato un arti olo pu55li ato sulla rivista !'o2 !athogens* +uesti hanno dimostrato he (uesta teoria illogi a e priva di $ondamento s ienti$i amente errataK 4on rimangono murati vivi" ma sempli emente vivi* http:,,NNN*plospathogens*org,arti le,in$o:doi,10*13@1,Tournal*ppat*1001100 I mi o5atteri sopravvivono% e prosperano% all-interno dei ma ro$agi% le ellule del sistema immunitario he solitamente $ago itano e distruggono i 5atteri all-interno di apposite strutture dette $agosomi*

http:,,NNN*li(uidarea* om,2010,0D,iEmi o5atteriEallinternoEdeiEma ro$agiEme anismoda omprendereEperE lottaE ontroEtu5er olosi, 2ettanta persone malate di tu5er olosi :la ui ura osta po hi euro> sono state operate per sospetto an ro on #2!/RT#XI/41 ;1' !/'B/41 :20*000 10R/KK> +uesti dati purtroppo non sono inventati% ma stiamo parlando on dati reali in mano% (uindi di$$i ilmente ontrasta5ili* NNN*youtu5e* om,Nat hFvSTuO3CVa(t0 NNN*youtu5e* om,Nat hFvS!gBt(a$4ugN NNN*youtu5e* om,Nat hFvSTc0oO0n=3P NNN*youtu5e* om,Nat hFvSNy$c)iIeVV# NNN*youtu5e* om,Nat hFvST2v1eBTTEgg

/vviamente non man ato l-intervento del !ro$* Veronesi :gi6 di$ensore dell-/AB% in eneritori% entrali nu leari[> NNN*youtu5e* om,Nat hFvSyo)Dv2NtmBsU$eatureSrelated ;ia5etes mellitus% tu5er ulosis and the my o5a teria: TNo millenia o$ enigma Il dia5ete mellito% la tu5er olosi e i mi o5atteri: ;ue millenni di enigma" Http:,,dr5roVmeyer*net$irms* om,dia5etes*pd$ 'a s ien)a della nega)ione !rima della s operta dell-insulina% una diagnosi di dia5ete era una ondanna a morte on la (uale mediamente la persona ha vissuto meno di P anni dopo la diagnosi% e la pi. omune ausa di morte era la tu5er olosi* 0n se olo $a i dia5eti i sono stati prati amente ondannati a morire di tu5er olosi% se non $atale hetoa idosi dia5eti a 4ell-esaminare la storia dell-asso ia)ione di dia5ete e la tu5er olosi% ha notato he nella se onda met6 del 1D h se olo il pa)iente dia5eti o sem5rava destinato a morire di tu5er olosi polmonare% se $osse rius ito a s$uggire WWal oma*

4el 1JJ3% 3ou hardat di hiar9-- durante l-autopsia tutti i asi di dia5ete avevano tu5er oli polmonarY-

Immunologi he spe i$i he Con$erma #sso ia)ione di By o5a teriumavium su5sp* paratu5er ulosis on TypeE1% ma non di tipo 2 dia5ete mellito http:,,NNN*plosone*org,arti le,in$o:doiC2&10*13@1C2&Tournal*pone*00073JG By o5a terium avium sottospe ie paratu5er ulosis :B#!> un patogeno versatile on una vasta gamma di a oglien)a* 'a sua asso ia)ione on dia5ete di tipo 1 mellito :T1;B> stato re entemente proposto* Rapida identi$i a)ione d-agenti in$ettivi ome B#! nei pa)ienti dia5eti i a livello di lini he potre55e essere utile per de i$rare il ruolo d-in$e)ione 5atteri a roni a nello sviluppo di malattie autoimmuni ome T1;B*"* #sso ia)ione di By o5a terium avium su5sp* paratu5er ulosis on s lerosi multipla in pa)ienti sardi http:,,NNN*plosone*org,arti le,in$oC3#doiC2&10*13@1C2&Tournal*pone*001J7J2 #55iamo anali))ato ampioni per la presen)a di ;4# B#! spe i$i a e per dimostrare la risposta umorale ad una proteina B#! :B#!2GD7>% un omologo di predi)ione della ellula T re ettore omponente gammaE hain, omplement 1 dell-ospite* #55iamo trovato presen)a di ;4# B#! nel 72C dei pa)ienti a$$etti da 2B e estremamente signi$i ativa risposta immunitaria umorale rivelata dai pa)ienti a$$etti da 2B ontro la proteina B#!* # nostro parere% (uesta la prima rela)ione he asso ia in modo signi$i ativo l-in$e)ione B#! on 2B*" l-ormone della res ita 5ovina :r32T> e il ommer io prodotti lattieroE aseari http:,,NNN1*ameri an*edu,ted,5st*htm Cito: 1@* Impatto della manovra sulla ompetitivit6 ommer iale: #'T# 4essun asei$i io di produ)ione prin ipale paese% ad e e)ione dell-#rgentina% ha vietato l-uso di ormoni r32T interna)ionali e lo ali* +uasi 2P paesi hanno approvato l-uso di r32T* Tra i primi importatori di prodotti lattieroE aseari negli 2tati 0niti on l-approva)ione r32T sono: #lgeria% 3rasile% 3ulgaria% Costa Ri a% Repu55li a Ce a% l-eV 0nione 2ovieti a% Honduras% India% Aiamai a% Bessi o% 4ami5ia% !a=istan% Romania% 2lova hia% 2ud #$ri a% e Xim5a5Ne* I tre prin ipali produttori lattiero E aseari% l-0nione europea% la 4uova Xelanda e #ustralia hanno ritardato l-uso* 'a osa pi. assurda :$orse per non reare pani o > nel 2010% sulla rivista di a 33" $u pu55li ato (uest-arti olo T5 dimenti ata ma non s omparsa http:,,NNN*di a33*it, ont,neNs,1003,2702,dimenti ataEs omparsa*asp an he se nell-ultimo me))o se olo il numero dei asi diminuito% da 12*27@ a 7*71J% esistono $as e d-et6 e di so iet6 an ora a ris hio* In parti olare% nel periodo 1DDDE200J% l-in iden)a pi. elevata stata registrata tra gli an)iani e tra i giovani tra i 1P e i 27 anni - un ostante aumento di nuovi asi* Inoltre% nell-ar o di po hi anni% salita l-in iden)a tra gli eVtra omunitari% he sono passati ad essere il 3GC dei malati di T5 * " I $arma i antitu5er olari utili))ati oggi sono: l-isonia)ide% la ri$ampi ina% la pira)inamide% la streptomi ina% l-etam5utolo* Il mi o5atterio apa e di mutare geneti amente e% se la terapia non orretta% sviluppa una $arma oresisten)a allo spe i$i o anti5ioti o usato he diventa inutili))a5ile per (uel pa)iente :un-arma di di$esa in meno>*

&arma oresisten)a per: ri$ampi ina http:,,NNN*$ondi)*it,pd$,@G*pd$ ] opinione omune in medi ina umana he% per i patogeni enteri i% non esista una terapia spe i$i a* 2i ritiene he% on sintomatologia es lusivamente di tipo diarroi o% a seguito di patologie in$ettive di pro5a5ile origine alimentare% il trattamento sia ostituito da somministra)ione di li(uidi% spasmoliti i :se sono presenti dolori addominali>% antise retori intestinali :per diarree on pro5a5ile me anismo se retorio>% eventuali $arma i he rallentano il transito :rondanelli e Coll* 200G>*"* !ag* 2JR 32R P0R P1

#lto ontenuto di $enotipi a CellE3ased 2 hermo Identi$i aBy o5a terium tu5er ulosis http:,,NNN*plospathogens*org,arti le,in$o:doi,10*13@1,Tournal*ppat*1001100 'a apa it6 del 5a illo di tu5er olo di arrestare la matura)ione phagosome onsiderata una importante me anismo he permette la sopravviven)a all-interno di ma ro$agi ospiti*" Come veri$i are la presen)a di T5 ,TisiF

I 5a illi t I 3a illi T non sono nuovi" germi molto pro5a5ilmente la ri er a on ologi a li ha pi. volte notati sen)a omprendere o a orgersi della loro $un)ione 5iologi a per noi pi. importante: stimolare la rea)ione ves i olare delle ellule sane* Hanno una grande))a di 0*2E0*3 mi ron% sono Aram negativi% nei malati terminali e in oltura olpis ono l-ol$atto on un odore he ri orda un orpo in putre$a)ione* In ampo s uro appaiono ome puntini luminosi e (uando sono vivi ed attivi si muovono viva emente a )igE )ag* Cir olano li5eramente on il $lusso sanguigno ed in tal modo sono apa i di olpire" (ualsiasi ellula in (ualsiasi parte del orpo* 3a illi T un nome generi o% molto pro5a5ilmente i mi rorganismi oinvolti appartengono a pi. spe ie% ma i9 he pi. i interessa la loro apa it6 di innes are la rea)ione ves i olare delle ellule sane* 2e la rea)ione CBI non ries e e in$ettare i mi o5atteri non sono ontenute all-interno di granulomi% il soggetto in$etto poi legato alla rea)ione d-immunit6 umorale% he viene attri5uito alle ellule 3* 'e ellule 3 possono solo agire ed in$ettare i 5atteri se sono eVtra ellulare : io al di $uori delle ellule> e (uindi sono ine$$i a i ontro i mi o5atteri he sono all-interno e he nas ondono all-interno dei ma ro$agi* 2ia il CBI : ellule T> e umorale : ellule 3> le rea)ioni di un individuo non sono in grado di ontrollare i mi o5atteri% allora l-individuo indi$eso ontro i mi o5atteri% e la popola)ione di mi o5atteri res er6 in ontrollata% poten)ialmente ausando danni* +uesta $orma di mi o5atteriosi lassi$i ata ome la $orma aggressiva* Chi so$$re di mi o5atteriosi spesso mostrano una man an)a d-ipersensi5ilit6 di tipo ritardato% (uindi pu9 dare una rea)ione negativa al test utaneo !!;* +uesto esito onos iuto ome una rea)ione anergia* 'a paratu5er olosi negli animali pu9 avere una doppia presenta)ione% on animali he presentano uno spettro lini o he va dal ontenuto alle $orme aggressive* Vedere il ri$erimento ;es ri)ione e lassi$i a)ione dei diversi tipi di lesione asso iata on l-in$e)ione naturale paratu5er olosi negli ovini"% he des rive (uesto spettro lini o di presenta)ioni negli ovini* 'a paratu5er olosi ha an he una doppia presenta)ione in 5ovini:EImmunologia: resisten)a alla paratu5er olosi" 'a tu5er olosi non nota per inter$erire on la popola)ione di ellule T dell-ospite in$etto* !ertanto% hi so$$re di (uesta $orma aggressiva di tu5er olosi% sono di solito le persone he sono in uno stato di immunode$i ien)a* 2e ondo la medi ina allopati a% i soggetti he pi. so$$rono spesso di $orma aggressiva di tu5er olosi% sono individui in$ettati on HIV :virus dell-immunode$i ien)a umana>* HIV sopprime la popola)ione delle ellule T nei pa)ienti a$$etti da #I;2% he sono poi in grado di montare una rea)ione CBI di By o5a terium tu5er ulosis* ;a tutto (uesto si traggono on lusioni non proprio a$$rettate% pur non essendo medi i,ri er atori* 1 se la medi ina allopati a% per motivi d-interesse e onomi o avesse manipolato volutamente le in$orma)ioniF 1 se molte patologie onos iute e,o rare $ossero ausate dalla tu5er olosi t5 ,tisiF 1 se la T5 ,Tisi $osse un segnale d-allarme di eventuali presen)e di al une patologieF

1sistono me))i validissimi per e$$ettuare ontrolli appropriati*

Il test pi. utili))ato per eviden)iare l-in$e)ione tu5er olare (uello di BantouV pi. omunemente noto ome test re55io T3 : hiamata an he !!;>*% he si esegue ino ulando nella ute del 5ra io una sostan)a% la tu5er olina* 0na risposta positiva omporta la ne essit6 di eseguire una radiogra$ia tora i a per veri$i are la presen)a della malattia a livello polmonare* 'a diagnosi di tu5er olosi si $ormula sulla 5ase di dati anamnesti i% di segni lini i o5iettivi% dagli esami strumentali :radiogra$ia% Ta % e ogra$ia% et *> e on la ri er a del 5a illo di <o h% a se onda del distretto interessato% nell-es reato polmonare% nel li(uido pleuri o% nelle urine% nel li(uido e$alora hidiano% nelle 5iopsie lin$onodali% et * Ali esami da eseguire sono: radiogra$ia del tora e e% in asi du55i% T#C polmonare Tine test on ontrollo della positivit6 a 27% 7J e @2 ore esami 5atteriologi i esami sierologi i :prelievo di sangue>: oltre ai omuni esami himi i :emo romo% V12% transaminasi% a)otemia> altrettanto importanti sono l-emo oltura :$re(uentemente positiva in pa)ienti on in$e)ione da tu5er olosi ed HIV>% le te ni he immunoEen)imati he 1'I2# : on le (uali vengono dosati gli anti orpi presenti nel siero>% la diagnosi mole olare :!CR> he permette di eviden)iare an he una minima (uantit6 di mole ole di ;4# 5atteri o :un test molto sensi5ile e velo e>Ein aso di tu5er olosi lo ali))ata in altri distretti% indispensa5ile lo studio spe i$i o dell-organo o apparato olpito* !ersonalmente% (ueste tipologie d-esami le reputo po o attendi5ili e gravose per l-utente $inale% (uando esistono esami pi. mirati on un osto pi. vantaggioso* 'a mi ros opia in ampo os uro ] una metodologia di studio delle ellule del sangue per me))o di un mi ros opio on un ondensatore parti olare* '-immagine osY ottenuta% pu9 essere proiettata a video ed immaga))inata in un omputer% per essere su essivamente on$rontata on modelli di ri$erimento da appositi programmi*

'a mi ros opia in ampo os uro permette una visione mor$ologi a molto signi$i ativa* 'a $orma% la dimensione ed il omportamento delle ellule del sangue possono essere indi ative per lo studio dinami o delle 5iologia dell-organismo* +uanti entri utili))ano (uesta metodi aF 4on penso sia di$$i ile rispondere visto i asi di t5 ,tisi he si sono presentati nel orso di (uesti anni e si uramente negli anni a venire* +uanti$eron \ET3 Aold in Tu5e un test he misura le risposte immuni ellulo mediate :CBI> agli antigeni peptidi i he simulano le proteine mi o5atteri he* Tali proteineE12#TEG% C&!E10 e T3@*@:p7>Esono assenti in tutti i eppi 3CA e nella maggior parte dei mi o5atteri non tu5er olari* In genere% il sangue dei soggetti in$etti da organismi del omplesso B* tu5er olosis ontiene lin$o iti in grado di ri onos ere (uesti ed altri antigeni mi o5atteri i* Il pro esso di ri onos imento omporta la genera)ione e se re)ione della ito hina inter$eroneEgamma :I&4E gamma >* 'a rileva)ione e onseguente (uanti$i a)ione I&4Egamma ostituis e il prin ipio del +uanti$eron \ET3 Aold in Tu5e* &a endo ri$erimento a (uello men)ionato% esiste an he un appro io terapeuti o olisti o he onsiglio sempre di eseguire dietro la guida dell-operatore olisti o stesso he del proprio medi o urante* Il miglior trattamento solisti o per le malattie di $ondo e delle vie respiratorie% in parti olare la tu5er olosi% sono tante% si pu9 omun(ue a$$rontare tale patologia eseguendo uno stile di vita pi. sano% ome stare il pi.

possi5ile all-aria aperta e pura% evitare arne% grassi% spe)ie% stimolanti : a$$ e t> e assolutamente 5evande al oli he* Inutile dire he il ta5a o no ivo e deve essere assolutamente vietato* 1vitare i i5i denaturati :prodotti ra$$inati% ome per esempio lo )u hero>* #ssumere molte insalate :non ontaminate possi5ilmente>% avolo 5ian o% avolo% arote% 5ar5a5ietole% i oria% rape% aglio e ipolle% datteri% mele% pre))emolo% $ragole% lamponi e tutti i tipi di i5i ri hi di al io* Condimenti: santoreggia% maggiorana% timo% 5asili o* Vitamine: #% 3% C% ;* Binerali: al io% rame% $luoro% $erro% sili io* #nti5ioti i naturali per le malattie respiratorie: aglio% ra$ano% res ione% 5ar5a di appu ino :0snea 5ar5ata>* !rodotti $itoterapi i ome: Ver5as o% 1 hina ea% !ino% Timo% eu alipto% li(uiri)ia% #ngeli a% res ione% #glio% !iantaggine% Balva% !ropoli% !ulmonaria% salvia% verde orti a :nel su o> Ci oria : atarro>% sapido% 1(uiseto% $iori di Balva% ani e stellato% mus hio d-Islanda :a uta e roni a% atarro>* ;opo tutto (uesto% non voglio dire he non sono stati $atti passi da gigante nella ri er a e preven)ione dagli enti preposti su asi di T5 ,Tisi e da parte della medi ina allopati a ma% an he vero% he po o redi5ile% visto he in (uesti anni si notato un in remento ontinuo di (uesta patologia% e aso strano% la nas ita e il ritorno di molte malattie,patologie onos iute e nuove* Viene spontaneo hiedersi% presumendo la loro onest6% i lin= su essivi% ome mai sono s omparsi dalla rete internet e sono stati resi illeggi5ili per l-utente $inaleF http:,,NNN*n 5i*nlm*nih*gov,pu5med,7GJ331D NNN*i)smporti i*it,upload,$ile,11,T3C*pd$ 4ot &ound The re(uested 0R' ,upload,$ile,11,T3C*pd$ Nas not $ound on this server* http:,,NNN*i)svene)ie*it,dnn,!ortals,0,sanita,!ianoC20T3CC203RCC20'13C202007E200G*pd$ The page annot 5e $ound The page you are loo=ing $or might have 5een removed% had its name hanged% or is temporarily unavaila5le* http:,,NNN*i)svene)ie*it,dnn,!ortals,0,sanita,!ianoC20T3CC203RCC20'13C202007E200G*pd$ The page annot 5e $ound The page you are loo=ing $or might have 5een removed% had its name hanged% or is temporarily unavaila5le* http:,,NNN*i)smporti i*it,$ileapp,ruo o*pd$ 4ot &ound The re(uested 0R' ,$ileapp,ruo o*pd$ Nas not $ound on this server* http:,,NNN*i)s*it,vetOitaliana,200D,7PO7,P13Oita*pd$ 4ot &ound The re(uested 0R' ,vetOitaliana,200D,7PO7,P13Oita*pd$ Nas not $ound on this server* http:,,NNN*i)smporti i*it,5u$ala,arti oli,IndagineOsullaOpresen)aO200P*pd$ 4ot &ound The re(uested 0R' ,vetOitaliana,200D,7PO7,P13Oita*pd$ Nas not $ound on this server* http:,,NNN*i)smporti i*it,5u$ala,rela)ioni,rela)ioneOgaliero*pd$ 4ot &ound The re(uested 0R' ,vetOitaliana,200D,7PO7,P13Oita*pd$ Nas not $ound on this server

http:,,NNN*i)slt*it,i)s,rassegna,200D,$e55raioO200D*pd$

4ot &ound The re(uested 0R' ,vetOitaliana,200D,7PO7,P13Oita*pd$ Nas not $ound on this server http:,,NNN*ilprogressoveterinario*it,rivista,0@n10,pd$,0P*pd$ Impossi5ile ollegarsi a NNN*ilprogressoveterinario*it* http:,,NNN*i)slt*it,i)s,modules,$ilemanager,$iles,5ollettiniOrassegne,rassegnaOs ienti$i a,200D,luglioOagosto O200D*pd$ 4ot &ound The re(uested 0R' ,i)s,modules,$ilemanager,$iles,5ollettiniOrassegne,rassegnaOs ienti$i a,200D,luglioOagostoO200D*pd$ Nas not $ound on this server* http:,,NNN*i)smporti i*it,$ileapp,palermo,!orti iOpalermo*pd$ 4ot &ound The re(uested 0R' ,$ileapp,palermo,!orti iOpalermo*pd$ Nas not $ound on this server*

Binistero della salute http:,,NNN*salute*gov*it,malattieIn$ettive,paginaInternaBenuBalattieIn$ettive*TspFidSJ31 2RV102PP1: # ?e5Aroup,Virtual Host to handle ,malattieIn$ettive,paginaInternaBenuBalattieIn$ettive*Tsp has not 5een de$ined* 2RV102PP1: # ?e5Aroup,Virtual Host to handle NNN*salute*gov*it:J0 has not 5een de$ined* I3B ?e52phere #ppli ation 2erver

http:,,NNN*salute*gov*it,malattieIn$ettive,5ollet0J,&/C/'#IO#'TR/*Vls err707*html http:,,NNN*salute*gov*it,alimenti,resour es,do umenti,sanitaOanimale,allegatoO5ru ellosiO5ovina*pd$ err707*html http:,,NNN*salute*gov*it,alimenti,resour es,do umenti,sanitaOanimale,allegatoOtu5er olosi*pd$ err707*html 2 heda di valuta)ione del ris hio: http:,,NNN*salute*gov*it,alimenti,resour es,do umenti,attivita,Ta5ellaOvaluta)ioneOris hioO2i ilia*pd$ err707*html http:,,NNN*salute*gov*it,alimenti,resour es,do umenti,attivita,;atiOra olti*pd$ err707*html http:,,NNN*salute*gov*it,alimenti,resour es,do umenti,attivita,Ta5ellaOvaluta)ioneOris hioO1miliaORomagn a*pd$ err707*html http:,,NNN*salute*gov*it,alimenti,resour es,do umenti,attivita,Ta5ellaOvaluta)ioneOris hioO1miliaORomagn a*pd$

707*html http:,,NNN*salute*gov*it,alimenti,resour es,do umenti,attivita,Ta5ellaOvaluta)ioneOris hioO'a)io*pd$ err707*html http:,,NNN*regione*piemonte*it,sanita,sanpu5,vigilan)a,dNd,rela)0D,tu5er*pd$ err707*html

;ipartimento di diagnosti a spe iali))ata http:,,21@*PG*21J*1G3,Rela)ioni,2002,RTTaglia5ue2J*rt$ 4ot &ound The re(uested 0R' ,2002,RTTaglia5ue2J*rt$ Nas not $ound on this server http:,,NNN*=ora* h,malme,0POli5rary,PO1Opu***OinO'iguria*pd$ 1rror 707 http:,,NNN*altro onsumo*it,latteElatti iniEuova,latteE rudoEallarmeE5atteriEs22@JJ3*htm The page you re(uested Nas removed* http:,,NNN*salute*gov*it,malattieIn$ettive***uSaltremalattie 1rror707 I2/4I#XI;1 :!RI4CI!#'1 $arma o ontro T3CK> dato in maniera I''1CIT# alle Bu heKKKK 4ot &ound The re(uested 0R' ,aero5iologia,alimenta)ione,ali e salu,Xoopro$ilatti o*pd$pag Nas not $ound on this server* http:,,NNN*i5im* nr*it,aero5iologia,alimenta)ione,aliC20eC20salu,Xoopro$ilatti o*pd$pag 1RR/R1 707E&I'1 4/4 TR/V#T/ http:,,NNN*regione*piemonte*it,sanita,sanpu5,vigilan)a,dNd,rela)0D,tu5er*pd$

# tal proposito% in data 1PE#prE2013 stata presentata la (uerela !resso la Caserma dei Cara5inieri della !rovin ia di 3ari% dopo aver ontattato personalmente ed inutilmente sia '-Istituto Xoote ni o 2perimentale he il Binistero della 2alute* 1EBail Inviata :prima della denun ia>

Vista la direttiva 2003,7, C1 del !arlamento europeo e del Consiglio% del 2J gennaio 2003% on ernente l-a esso del pu55li o all-in$orma)ione am5ientale% he a5roga la direttiva D0,313,C11 del ConsiglioR Visto il de reto legislativo del 27 $e55raio 1DD@% n* 3D% re ante attua)ione della direttiva D0,313,C11% on ernente la li5ert6 di a esso alle in$orma)ioni in materia di am5ienteR Vista la legge @ agosto 1DD0% n* 271% e su essive modi$i a)ioni% re ante norme in materia di pro edimento amministrativo e di diritto di a esso ai do umenti amministrativi e su essive modi$i heR

Vista la legge J luglio 1DJG% n* 37D% e su essive modi$i a)ioni% re ante istitu)ione del Binistero dell-am5iente e norme in materia di danno am5ientaleR hiedo adeguata in$orma)ioni sui seguenti lin= di ri$erimento e di in$orma)ioni s omparsi dalla rete internet* ;opo (uesta Bail% e non ri evendo risposta% segnalai il mal $un)ionamento a 'inea #mi a : onta t enter> della pu55li a amministra)ione% e loro stessi ri evendo risposta solo dal Binistero della 2alute on giusti$i a)ione he la pagina di ri$erimento in $ase di aggiornamento :&a io notare he la pagina non $un)iona pi. dal 200JE10% on errore 707*html> e di ri hiedere il tutto tramite un loro indiri))o diretto% he an h-esso risulta 5lo ato*

Risposta ottenuta Aentile Cliente% on ri$erimento alla ri hiesta V1VVVVVVEVVVVVVVV da 'ei inoltrata a 'inea #mi a% 'e omuni hiamo (uanto segue* In seguito alla reitera)ione della sua ri hiesta non possiamo he ri5adire (uanto gi6 indi ato nella pre edente email:E'-0$$i io rela)ioni on il pu55li o del Binistero della salute% da noi ontattato in merito alle sue rimostran)e% i ha omuni ato he il sito Ne5 in $ase di ristruttura)ione e he via via tutte le in$orma)ioni% ri er a5ili attraverso il motore di ri er a% stanno transitando sul nuovo* Il ompletamento dell-opera)ione ri hieder6 an ora (ual he tempoR tuttavia in aso di urgen)a possi5ile rivolgersi direttamente a loro utili))ando le modalit6 indi ate alla pagina internet: http:,,NNN*salute*gov*it,portale,pPO0*TspFlinguaSitalianoUidS30* Verranno osY $ornite le ne essarie in$orma)ioni sulla reindi i))a)ione delle pagine d-interesse* Cordiali saluti

'-art* 7D0 *p* punis e hiun(ue% in tutto o in parte% distrugga% sopprima od o ulti un atto pu55li o o una s rittura privata veri% ovvero non materialmente nQ ideologi amente $alsi* 'a distru)ione onsiste nella materiale elimina)ione del do umento : ome nel aso di 5ru iare un testamento ologra$o>% a di$$eren)a della soppressione he onsiste nella elimina)ione del do umento in maniera diversa dalla materiale distru)ione% ad esempio% mediante elimina)ione della sottos ri)ione* Con il termine o ultamento si intende il nas ondimento del do umento o il $atto di impedire la lettura mediante una sovrapposi)ione* Il dolo deve a55ra iare an he la onsapevole))a% in apo all-agente% di eliminare un do umento utili))a5ile a $ini giuridi amente rilevanti e% nell-ipotesi di soppressione di una s rittura privata% an he il $ine di avvantaggiare sQ o altri o di arre are un danno a ter)e persone* Vista la direttiva 2003,7, C1 del !arlamento europeo e del Consiglio% del 2J gennaio 2003% on ernente l-a esso del pu55li o all-in$orma)ione am5ientale% he a5roga la direttiva D0,313,C11 del ConsiglioR Visto il de reto legislativo del 27 $e55raio 1DD@% n* 3D% re ante attua)ione della direttiva D0,313,C11% on ernente la li5ert6 di a esso alle in$orma)ioni in materia di am5ienteR Vista la legge @ agosto 1DD0% n* 271% e su essive modi$i a)ioni% re ante norme in materia di pro edimento amministrativo e di diritto di a esso ai do umenti amministrativi e su essive modi$i he* !ertanto mi ostituis o parte ivile nel novero dell-ipotesi di risar i5ilit6 del danno organi o osY ome de$inito dall-#rt* 1J della '* 37D,1DJG ed eventuali presenti e $uture patologie derivanti da tale ontamina)ione 5atteri a ompreso in(uinamento in ri$erimento all-#rt* 3G *2 della legge 107,1DD2

Ringra)iamenti

;opo aver passato innumerevoli ore in solitudine davanti al omputer% mi appresto ora a onsegnare alla stampa (uesto li5ro* Bi a orgo he per (ueste pagine% pure se s ritte es lusivamente di mio pugno% devo il ontri5uto di innumerevoli persone* # tutte (ueste il mio gra)ie"* # oloro he hanno ontri5uito direttamente al li5ro

Tutte le persone e e)ionali he hanno ontri5uito in varie maniere alla stesura e stampa di (uesto li5ro% per tutti i loro pre)iosi onsigli*