Sei sulla pagina 1di 2

LA CHIESA CORPO DI CRISTO

Nel nostro primo incontro abbiamo trattato della chiesa come POPOLO DI DIO. Il titolo, desunto soprattutto dallA.T., la novit del oncilio !aticano II. Dio si presenta come il "capostipite# del popolo, lui la $uida, il pastore buono che conduce il proprio $re$$e. Tutti i batte%%ati, prima di distin$uersi in clero e laici, apparten$ono pienamente e sen%a $erarchie a &uesto popolo. O$$i parleremo di un altro titolo molto importante' la chiesa O(PO DI (I)TO. (Lumen Gentium 7) Le metafore Il termine "corpo# ci porta subito a ra$ionare secondo para$oni' come un corpo ha tante membra*parti tutte utile e necessarie allo stesso modo la hiesa come un corpo il cui apo risto. anche una lettura di tipo sociolo$ico, in una societ ci sono tanti ruoli, ministeri, o$nuno deve svol$ere il proprio compito altrimenti la compa$ine sociale non +un%iona. Nel passato &ueste due interpreta%ioni, biolo$ica e sociolo$ica, hanno avuto molto se$uito' la hiesa era considerata corpo ,I)TI O di risto, le$$endo la parola mistico non solo come appartenen%a al )i$nore di tipo morale, oppure la hiesa come una societ per+etta il cui capo non era pi- il risto ma il suo rappresentante in terra, il Papa. Le due letture sono certamente su$$estive e a++ascinanti ma non corrispondono pienamente alla realt della hiesa intesa come corpo di risto, cos. come la )crittura e il oncilio !aticano II ci inse$nano. Linsegnamento di Paolo )an Paolo nella / or /0,/0 dice' " ome in+atti in corpo uno solo e ha molte membra, e tutte le membra del corpo, pur essendo molte, sono un corpo solo, cos. anche il risto#. Paolo, parlando della hiesa non usa un lin$ua$$io analo$ico o di para$one ma parla di realt' os. anche risto. La chiesa come corpo di risto per Paolo non una meta+ora sociolo$ica1biolo$ica. "Per Paolo 2es- risto il discendente di Abramo 32al 4,/56. Poich7 mediante la +ede e il battesimo in risto, anche noi siamo discendenti di Abramo e, &uindi, popolo di Dio. Per me%%o del battesimo +ormiamo, nellunico )pirito di 2es- risto. Lunico corpo di risto 3(m /0,8s9 / or /0,/010:9 2al 4,0;6.ancora pi- chiaro / or/<,/:' "Poich7 vi un solo pane, noi siamo, bench7 molti, un solo corpo' tutti in+atti partecipiamo allunico pane#. )econdo &uesto passo noi diventiamo, attraverso la partecipa%ione allunico corpo eucaristico di risto, lunico corpo ecclesiale di risto. Noi, i molti, siamo un corpo in risto. Perci= per Paolo il corpo di risto una realt sacramentale#' la hiesa, corpo di risto dun&ue una realt sacramentale. on "corpo di risto# non si intende lostia consacrata, ma la hiesa. >ssa corpo di risto, una realt sacramentale in cui lincontro con la hiesa permette il "contatto# con risto stesso. Le conseguenze etiche )an Paolo, poi, passa a +ar discendere da &uesta visione le conse$uen%e etiche9 lessere parte del corpo di risto implica delle scelte personali e comunitarie' / or 5,/?' "Non sapete che i vostri corpi sono membra di risto@ Prender= dun&ue le membra di risto e ne +ar= membra di una prostituta@ Non sia maiA Non sapete voi che chi si unisce alla prostituta +orma con essa un corpo solo@ I due -, detto,1 diventeranno un corpo solo. /:,a chi si unisce al )i$nore +orma con lui un solo spirito.# / or /0,05' " se un membro so++re, tutte le membra so++rono insieme9 e se un membro onorato, tutte le membra $ioiscono con lui.# Rm 12,4-8' "Poich7, come in un solo corpo abbiamo molte membra e &ueste membra non hanno tutte la medesima +un%ione, ?cos. anche noi, pur essendo molti, siamo un solo corpo in risto e ciascuno per la sua

parte siamo membra $li uni de$li altri. 5Abbiamo pertanto doni diversi secondo la $ra%ia data a ciascuno di noi. hi ha il dono della pro+e%ia la eserciti secondo la misura della +ede9 :chi ha un ministero attenda al ministero9 chi lBinse$namento, allBinse$namento9 ;chi lBesorta%ione, allBesorta%ione. hi d, lo +accia con semplicit9 chi presiede, lo +accia con dili$en%a9 chi +a opere di misericordia, le compia con $ioia.#

Il ca o del cor o Cuesto corpo ha un capo, risto il capo di &uesto corpo in >+ /,00 le$$iamo' " Tutto infatti egli ha sottomesso ai suoi piedi e lo da dato alla chiesa come capo su tutte le cose , in ol /,/; ,troviamo' ">$li anche il capo del corpo, della hiesa. >$li principio, primo$enito di &uelli che risor$ono dai morti, perch7 sia lui ad avere il primato su tutte le cose.# Cuesto inse$namento impedisce lidenti+ica%ione tra hiesa e risto. risto presente nella hiesa come "capo#.

Leucarestia e il !attesimo La hiesa, corpo di risto, si edi+ica e si accresce intorno a &uesti due sacramenti' il battesimo ci inserisce in risto, leucarestia alimenta la vita nuova ricevuta col battesimo. 2v 5,8;1?<' "Io sono il pane della vita .I vostri padri hanno man$iato la manna nel deserto e sono

morti9 &uesto il pane che discende dal cielo, perch7 chi ne man$ia non muoia#.