Sei sulla pagina 1di 25

217

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

PERCHE NON SIA SOLO UNA LAUREA SO THAT IT CAN BE NOT ONLY A GRADUATION

4 settembre 2002 h.10.00 September 4th 2002 4 settembre 2008 04.00 del pomeriggio September 4th 2008 Domande da evitare

Mi trovavo in unaula del Politecnico a tentare di far parte della compagine di studenti di Disegno Industriale. Ci riuscii, con risultati mediocri e tali da non potermi vantare proprio di niente. I was in a Politecnico lecture-hall to attemtp to be a part of the Industrial Design students group. Ero in unaltra aula, per sostenere invece lultimo esame universitario: Storia dellArchitettura Contemporanea. I was in another Politecnico lecture-hall to sit the last exam: History of Contemporary Architecture Quale bilancio degli esami conseguiti con eccellenza, quali invece, quelli passati studiando solo a memoria, o quelli mancati per negligenza? Quali autori sono rimasti come retaggio dei tanti libri aperti, pi o meno capiti, pi o meno letti per sincero piacere di imparare e sapere? La media conseguita? Which is the balance of the exams achieved successfully? Which of them did I follow just by studing by heart? Or which of them did I miss to achieve because of my negligence? Which author did I keep in mind from the book I around opened, around read for the very learning and knowing pleasure? Mark average? Studiare di meno e imparare di pi? Forse si. Cosa cera di prezioso nel viaggio di questi ultimi 7 anni? Le persone incontrate. Le esperienze regalate. Perch si inizia un viaggio con persone con cui poi non riesci a concluderlo insieme? Did I should study less and learn more? Maybe. What was the precious thing in this time journey last 7 years? The people I met. The experience they gave to me. Why do you begin doing something with some people, with which you dont succeed to resolve? Delle persone che intanto ora sono vicine, che sono state accanto, disponibili...pazienti...cosa farne? Finch siamo in vita. Ringraziarle

Questions to avoid

Domande da farsi

Questions to do

La domanda giusta The right question I ragazzi della Casa dello Studente The CDS dormitorys guys I ragazzi dello Studio

What can I do of the people who are at the moment close to me, that are available...patient? Until we are alive Thanking them Per avermi fatto trascorrere il periodo pi bello e spensierato dei miei ultimi anni. Per avermi fatto sentire 9 a mio agio nelle risate e nella compagnia. Per gli insegnamenti che ci siamo dati a vicenda nellessere coetani e punti di riferimento a rotazione. For having me spent the most carefree time in my last years. For having me felt at ease in between laughthers and company. For the teaching that we had given each other, in our being benchmark in rotation Per non aver mostrato un solo cenno di fastidio alle cose che chiedevo, laddove invece la risposta era se ti serve altro son qua o va bene quel tipo di infisso o ti passo anche gli altri? Tra particolari tecnici, telefonate per le revisioni, fissate anche unora prima di una partenza dallaltra parte del mondo (non un modo di dire), e soprattutto ...render e render e render..., non esiste un unico grazie che possa compensare tale disponibilit e pazienza...non so, con un vassoio di orecchiette me la cavo? For didnt having shown not even one only bothering hint because of the stuff I asked. Instead, the answer was always if you need something else, Im here, or is that frame all right or shall I give to you the others too? In between particular technicals, phone calls for the revisions, fixed one hour before a departure for the other part of the world (its not an idiom), and specially...renders and renders and renders..., there is no one single Thanking which can cover this helpfulness and patience...so, do I get away with an orecchiette dish? Quando mi chiedono quanti fratelli abbia, rispondo sempre ...4,5; beh 3 ufficiali, ma di fatto siamo in 7. Siamo cresciuti insieme, e poco importa se non abbiamo lo stesso cognome. C chi mi ha fatto vedere posti meravigliosi in piccole gite di uno o due giorni, e chi mi ha ha portato allo stadio a tifare lInter, dopo avermi fatto compilare in auto la formazione della squadra per il FantaCalcio, perch lui era alla guida. Ce n un po per tutti i gusti; quelli grandi mi prendono per le corna per dirmi cos non si fa, invece quelli piccoli...pure, ma giusto per divertirsi. Sta di fatto, che io non funziono senza di loro. E non credo sia cos comune, avere delle persone che sappiano alloccasione allontanarsi dallessere parente, per essere prima amici e compagni di strada. When they ask me how many brothers do I have, I answer every time ...4,5; well 3 of them are official, but in fact we are 7. We are grown up together, e doesnt matter if we havent the same surname. There is who have let me see marvellous places, during trips in one or two days, and there is who brought me to the stadium to cheer Inter football team, after made me settled the team training football. There is something for every taste; those elder than me, point out the right way for a correct behaviour. In fact I dont work without them. And I dont think its so common to having close people that can move away form their being parent, in order to be first friends and good fellows. 6 7

The Architecture Studios guys

I miei fratelli

My brothers

218

ringraziamenti

Le mie amiche pi vicine

Per tutte le estati che insieme abbiamo passato, e per conoscerci da quando eravamo bambine. Per un affetto mostrato che a volte mi sorprendeva, e quando chiedevo il perch di alcuni gesti, tutti per me, mi sentivo rispondere non c un perch, ti voglio bene e basta. Per la compagnia avuta durante il liceo, e per essere continuamente vicina tuttora, anche se lontane una notte di viaggio in treno. Per le chiaccherate fatte e per laltezza dei discorsi, anche se allora non ero allaltezza di poter capire certe cose; ma le frasi rimangono nella memoria e, se prima le ascoltavo da lontano, queste sbucano sempre nel momento in cui sei pronto e maturo per dire si, vero, ora ti capisco. For all the summers time we spent together, and for knowing us since we were children. For an affection shown that sometimes astonished me; and when I was asking which was the reason of certain deed, made on purpose for me, they told me there isnt a reason, I love you, thats it. For the fellowship I received during the high school time, and for being close to me even now, that we are far away one night travelling by train. For the chatting we have had and for the speeches by the high level, even though at that time I wasnt so at all prepared, to understand certain facts. But I kept in mind all the concepts we explained, and if in the past they were just a sentence, now they have a clear meaning to me. Il discorso non si allontana da quello fatto per i maschietti. Sono ben allenata a litigare con questultimi, ma per niente abituata a chiaccherare con delle sorelle. Eppure ogni tanto mi hanno costretto a farlo. Alcune sono parenti acquisite, in inglese si dice sister in law, secondo legge, ma io dico che siamo parenti per un volere che travalica cortesie e doveri formali, per essere invece dimostrazione daffetto puro e semplice. Altre mi hanno seguito in periodi diversi delluniversit. Nei primi tre anni avevo la mia infermiera personale che veniva in soccorso per qualsiasi cosa io potessi chiederle; se mi si chiedesse hai mai incontrato un angelo nella tua vita?, ecco, senza titubare penso direttamente a lei. Negli ultimi tre anni per, ho conosciuto unaltra persona, che pur avendo la mia stessa et, ha dimostrato di essere molto pi adulta di me; ricordo le revisioni in collegio del book della tesi, sfogliato pagina per pagina; e lattenzione a farmi distrarre nei momenti di maggior tensione. For them is valid the same point for the guys. Im well enough trained to quarrel with those, but Im not used at all to chat with a sister. And yet some time they thrust me to do that. Some of them are relatives in law, in the english language the traslation is Sister in Law, so by law. But I think that we are relatives for a will which goes beyond formal duties, in order to be an affectional act. Other followed me in the footsteps of university time. In the first three years I have my personal nursey, which came to the rescue for anything I was asking to her; if you asked me did you ever meet an angel in your life, well, with no doubts I think straight to her. But, in the last three years, I knew another person, who is much more adult than mysef, althought she is as old as me. I remember the revision at the dormitory about the dissertetion book, flipped through page by page; and I remember the care to make me amuse in the most strain moment. Cosa c di vantaggioso nellaccettare come compagna di stanza o di appartamento una confusionaria laureanda, peraltro nel periodo finale della tesi? Che ha cominciato a suonare il violino? Appena due mesi prima del trasloco? Senza aver mai toccato uno strumento musicale in vita sua? Assolutamente nulla. Ma non colpa mia, non sono cos diabolica. Per cui da riconoscere quale grande atto di fede e misericordia le ragazze abbiano fatto. What can you tell as advantageous by accepting a new flat-mate who is in the last point of time of her dissertetion? Who is upon begun to play the violin? Just two months before the move? Without having used not even one musical instrument in her life. Nothing, at all. But thats not my fault, Im not so devilish. So we shall recognize which great act of faith and mercy girls have done. Anche se sono accorpate nellelenco, la mia mamma sar sempre e solo una. E la cosa pi diversa da me, che ci possa essere. Sono venuta a Milano, aveva paura; sono andata in Inghilterra, aveva paura; fra due anni devo fare il primo rinnovo alla patente e ancora devo guidare con il buio; ti dice Attenta alla strada anche se devi prendere un aereo; nel caso del treno la domanda Con chi sei in viaggio?. Ma che ne so con chi sono in viaggio, aspetta che te li passo...Chi Marzullo al confronto? Poi per mi trovo a pensare come lei, ad avere i suoi stessi atteggiamenti, ad essere uguale a lei quando proprio non me lo aspetto, ad avere la sua grafia quando scrivo in bella, ad essere umile la met di quanto lo sia lei, ad essere forte perch lei lo stata. Ma il racconto non completo senza un pizzico di peperoncino, anzi prezzemolo, la zia prezzemolo, o la zia befana, come qualcuno la chiamava. Non sapete cosa vi perdete...!!! E la mamma pi esplosiva, pi curiosa e parlantina che si possa avere. E una pentola in ebollizione che fa di tutto. Che se impara una cosa, passa subito a quella successiva, e se non la sa fare, non c problema; facendo si risolve. E quando dico tutto intendo tutti i tipi di lavori, dallo zappare la terra (e non un giardiniere), a fare il vino (e non unenologa), a fare luncinetto e la pasta in casa. E indovinate? E una parrucchiera. E se la mia di mamma, dice quellespressione non mi piace, tranquilli che c la zia che dice ...e d qualche parolaccia, arrabbiati!! Dimenticavo...: le due persone di cui sopra sono sorelle.

My closest friends

Le mie sorelle maggiori

My elder sisters

Le mie coinquiline

My flatmates

Le mie due mamme

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

219

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

My two mums

Although I have made them up in the list, my mum will be the only one for ever. Shes the most different person from me, that you can tell. I came in Milan, she was afraid; I went in England, she was afraid; in two years I will have to renew the driving licence and I have yet to practice driving by dark. She says to you Be careful by the road even if you will make a flight; if the train, the question is Who are you travelling with?. But how can I know who that people are!! Do you want to speack with them? But then I find out I think like her, I have the same her attitude when do I less expect that. I find out myself writing with the same her handwriting, being humble the half than she is, being strong because she has been. But the account is not complete until I report a spice touch. I mean my aunt, the parsley aunt! You dont know what youre missing...!!! Shes the most explosive mum I have ever known, the most curious one and the most chatterbox person. Shes like an ebullient pan. As soon as she has learnt a stuff, she slipes to something else. Is she cant do anything, no problem, she resolve the point by managing and doind it. For everything, I really mean every kind of activity: she hoes the ground (and shes not a gardener), she makes the wine (and shes not a oenologist), she makes crochet hook, she makes home made pasta. And...guess. Shes an hairdresser. And if my mum tells me I dont really like that term, dont worry, heres coming my aunt saying be angry sometime, you shall say some bad word...! I was forgetting...: the two people I have just explained here, are sisters. Mi chiese dove si prendeva lautobus per andare a Headingley Groove Lane. Quale fu la mia risposta? 9250 km Im Italian, I dont know that Ora che ci penso, quale connessione c tra lessere italiano e non sapere uninformazione? Ma era il mio secondo giorno in Inghilterra e non pronunciavo una parola in inglese dalle medie, la dimistichezza con la lingua rasentava il suolo. Mi sarebbe piaciuto esprimere il concetto che ero anchio nuova della citt, appena arrivata come lei, e in maggiore difficolt per la lingua. Fatto sta, che abbiamo avuto sei mesi per fare di una conosenza (come si sa quelle Erasmus sono), unamicizia grande quanto la distanza tra le nostre due citt. Da una parte il Minnesota, la regione degli Stati Uniti con il maggior numero di laghi, quasi al centro dellAmerica settentrionale lontana dalla costa oceanica 43 ore in auto. Dallaltra la Puglia, terra di sole, vento e mare, con la spiaggia ad 8 km da casa mia. Mio zio raccoglie limoni in campagna, il padre di Anna va a caccia di cervi nel bosco. Il nostro inverno non raggiunge i 0 gradi, a Fergus Falls la temperatura arriva a -42C. Mi piace di Anna il fatto che ogni cosa che dicevamo, che proponevamo, anche solo per scherzo, lo si faceva...e ci meraviglivamo a vicenda del livello sano di pazzia di cui eravamo portatrici. Mi piace il fatto che quando le chiedevo un parere per risolvere una questione o un punto di vista diverso dal mio, lei prendeva la Bibbia, cercava la pagina che esattamente parlava di quella cosa e, leggendo mi rispondeva. Funzionava sempre. She asked to me where she would can catch the bus to Headingley Groove Lane. Which was my answer? Im Italian, I dont know that. But if I now realize, is there any matching between to being italian and missing an information? But that was my second day in England and I didint say a word since the middle school time, I had a very low practice with the new language. I would have like to explain that I was upon arrived in Leeds at the same way she was; that I was in larger trouble because of the language. In fact, we have had six mounths to turn a acquainstance in a really strong friendship, as far as the distance between our two home cities. On one hand, Minnesota state, the main state with the largest number of lakes, and far away from the ocean coast 43 hours by car. On the other hand, the Puglia county, a sunny, windy and sea country, with the beach far away from my house 8 km. My uncle goes to the countryside to pick lemons, Annas dad goes through the wood to hunt deers. Our lowest winter temperature doesnt get the 0 degrees, in fergus Falls they have -42C. The Annas point I like is that everything we told each other, even just to joke, we did that...and we were left astonished for that zest. I like that when I was asking to her some suggestion or a point of view, she took the Holy Bible looking for the right page about that very argument. And she asnwered to me by reading. It worked every time. Per due anni e mezzo, stata in questa camera una persona, a cui devo un pezzo di me stessa. Non sarei cresciuta senza di lei, e non avrei goduto di unamicizia attenta e disinteressata. Fatta delle piccole cose; del quotidiano; di tanti squilli tra una camera e laltra; delle colazioni fatte insieme; di messaggi per avvisare di aspettarla a mangiare; di passeggiate anche solo per prendere un gelato; di momenti in cui ero io la sorella maggiore quando le dicevo di non eccedere in certe cose; di altri momenti in cui lei mi spingeva ad essere pi spregiudicata e meno timorosa. E ancora delle canzoni popolari, delle battute in dialetto, che finalmente potevi dire perch qualcuno le capiva; della generosit che ho visto radicata fin troppo bene nella sua famiglia; della mancanza che abbiamo ora ognuna dellaltra e che a stenti facciamo finta di colmare. In room numer 406, for two years and a half, there was a person my personal mood is due to. I wouldnt have evolved without her, and I wouldnt have enjoyed of a carefull and uninterested friendship. That friendship is made of small daily stuff; such as rings from my room to hers, and viceversa; breakfast we have had together; sms to fix the lunch; walks haven just to have an ice cream. In certain moments I was like the older sister advicing her to dont overstate; in other moments she was there for me to thrust me to be more unprejudiced and less fearing. 406

Distanza in linea daria tra Fergus Falls (MN, USA) e San Vito dei Normanni (Puglia, Italia)

Extent between Fergus Falls (MN, USA), and San Vito dei Normanni (Puglia, Italy)

La camera di fronte alla mia

The room opposite to mine

220

bibliografia ringraziamenti

Numero revisioni-tesi

Se la sente di fare tutto questo lavoro? Da sola? Con uno che non c mai, che sempre in viaggio? 23 Senza nessun correlatore? Il mio timore era rifare le stesse cose, gi collaudate nella Triennale. Niente di pi falso. Della vecchia tesi ho conservato solo il tipo di carattere con cui ho redatto book e tavole. Per il resto non ho voluto ripetere niente; solo perch una cosa sia andata bene non avrei mai sprecato loccasione della laurea per ricalcare la stessa strada, e spero di essere crescuita anche sotto laspetto professionale. Mi dicevano E gi tanto se sa come ti chiami e cosa stai progettando. Mi permetto di puntualizzare: disse che mi avrebbe massacrato, fatto rifare le cose pi e pi volte finch non sarebbero venute bene e che per i primi due mesi avrei dovuto solo studiare senza progettare affatto (parole testuali). E passato un anno e mezzo da allora...diciamo che ha avuto buona memoria. Ma ha fatto anche una cosa di cui non potevamo avere previsioni, ne io come studente, ne lui nonostante tutta la sua carriera e professionalit. Ha dato fiducia ad un timido barlume di idea che poteva esplodere o implodere a seconda dellintuizione e dellimpegno. Non so in quale dei due casi il lavoro rientri, ma alla domanda Se la sente? risposi Non lo so, ma so che ci devo provare. Do you fell to face all that work? Alone? With a supervisor that is often missing, always in travel? With no other co-supervisor? At the beginning, I didnt want to afford the graduation thesis with him because I was afraid to disappoint him, to not be able to satisfy the work high quality level he would have demanded. My concern was to imitate the stuff I have made during the Bachelor Graduation. It was totally wrong. I only kept the same font from the old graduation thesis to draw up the report. Just because my old work out has been a good result, it would never mean that I can waste the Master graduation to trace the same pattern I already did. And I hope to being evolved under professional aspect too. They told me Its well enoght if he knows your name and what youre designing. May I point out? He told me that he would have slaughtered me, that I would have to remake the work out again and again until it would has been by top quality; that for the the two beginning mounths, I would have just studied, without concerning about the project (exact words). It was one year and a half ago, but you can bit he had a good memory. But he made a thing that we both didnt can make prevision, myself as student, him as long professional: he put his trust in a small shy idea, that could have been a failure or a success, on depending on the dedication and intuition. I dont know which case my work out fall within, but to the question Do you fell to afford so that work? I answered I dont know that, but I know I have to try it. 1

Thesis revision number

Il mio collega mancato My lacking colleague

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

221

BIBLIOGRAFIA

normative scenario

222

bibliografia

monografie titolo sdfsf


A AA. VV. (1966). Rapporti tra la morfologia urbana e la tipologia edilizia. Venezia: Cluva. AA.VV. (2000). Abitare da studenti: concorso internazionale per studenti universitari. Firenze: Alinea. Alfano, F. (2001). La Casa dellangelo : nuovi spazi, dimensioni, interazioni nellabitare . Napoli: Clean. Alfano, N. (1997). Breve storia della casa : osservazioni sui tipi abitativi e la citta . Roma: Gangemi. Amministrazione per le attivita` assistenziali italiane e internazionali. (1970). Le case - albergo per persone anziane in Francia. Roma: Tipograe Faili. Asensio, P. (2001). Lo studio a casa. Modena: Logos. Aymonino, C. (. (1971). Labitazione razionale : atti dei congressi CIAM : 1929-1930. Padova: Marsilio. B Baranov, N. V. (1976). Esperienze e orientamenti delledilizia abitativa sovietica . Bologna: Ente ere di Bologna. Belforte, S. (1991). Abitare i collegi : attivita e spazi di relazione nelle residenze universitarie . Milano: Franco Angeli. Belforte, S. (1996). Collegi universitari : esempi e progetti a confronto . Torino: Celid. Biamonti, A. (2007). Learning environments : nuovi scenari per il progetto degli spazi della formazione . Milano: Franco Angeli. Bistagnino, E., & Bandettini, M. (. (1996). Il disegno di unutopia: Arcosanti di Paolo Soleri . Edizioni del Disegno. Bjork, S. (1973). Larcologia di Paolo Soleri : Citta a immagine delluomo, unalternativa al collasso urbano. Milano: U.S.I.S. Bjork, S. (1973). Larcologia di Paolo Soleri. Milano: U.S.I.S. Bogoni, B. (2001). Abitare da studenti : progetti per let della transizione . Mantova: Tre Lune. Bogoni, B. (2003). Altre abitazioni : case per laltra meta di noi. Mantova: Tre Lune. Braga, C. (1989). Il progetto e labitare. Milano: Clup. Broto, C., & Minguet, J. M. (2000). Nuovi edici residenziali collettivi . Modena: Logos. C Calvi, E. (1982). Luniversit per la metropoli. Torino: Celid. Calvino, I. (1993). Le citt invisibili. Milano: Mondadori. Calvino, I. (1995). Saggi 1945-1985. Milano: Meridiani Mondadori. Connah, R. (1998). Reima Pietil : centro studentesco Dipoli, Otaniemi . Torino: Testo & immagine. Corte, S. (1997). La residenza universitaria nella citt . Genova: Sagep & Architettura. Crespi, L. (2003). Architettura pubblica e interni urbani : progetti per Paderno Dugnano . Milano: Guerini. Crespi, L. (2005). Design e cultura tecnologica . Milano: Poli.design. Crespi, L. (1994). Didattica e progetto : documenti e progetti del corso di Unicazione edilizia e prefabbricazione . Firenze: Alinea. Crespi, L. (2003). Larchitettura della normalit : progetti di case unifamiliari a Sesto Calende. Milano: Clup. Crespi, L. (1997). Tecnica, metodo e progetto : undici tesi di laurea in architettura . Firenze: Alinea. Crespi, L., & Trentin, L. (2000). Il meno e il pi : argomenti di cultura tecnologica della progettazione. Firenze: Alinea. D De Feo, V. (1963). URSS : architettura 19171936. Roma: Editori Riuniti. De Magistris, A. (1988). La citta` di transizione : politiche urbane e ricerche tipologiche nellURSS degli anni venti. Torino: Il Quadrante. Di Forti, M., & Schivo, J. M. (1978). Fourier e larchitettura della felicita` socializzata. Bari: Dedalo libri. DInnocenzo, A. (1996). Residenze per studenti : criteri guida per la programmazione, la progettazione e la realizzazione. Rimini: Maggioli. Dubinskaja, L. (1985). LUnione Sovietica : breve guida vademecum . Mosca: Raduga. E Engels, F. (1974). La questione delle abitazioni . Roma: Editori Riuniti. Espuelas, F. (2004). Il vuoto. Riessioni sullo spazio in Architettura. Milano: Marinotti. F Fariello, F. Lurbanistica e labitazione in Russia . Milano: Treves. Forti, M. D. (1978). Fourier e larchitettura della felicita` socializzata . Bari: Dedalo Libri. Fourier, C. (2009). Elenco analitico dei cornuti. Il nuovo Melangolo. Fourier, C. (1947). Il mondo delle passioni combinate ovvero Vita del Falansterio / Fourier. Roma: Colombo. Fourier, C. (1971). Il nuovo mondo amoroso. Parma: Franco Maria Ricci, 2 voll. Fourier, C. (2005). Il nuovo mondo industriale e societario. Milano: rizzoli. Fourier, C. (1894). Opere scelte di Carlo Fourier. Precedute da Le profezie di Fourier. Roma: E. Perino. Fourier, C. (1971). Teoria dei quattro movimenti, Il nuovo mondo amoroso e altri scritti sul lavoro, leducazione, larchitettura nella societ dArmonia. Torino : Einaudi. G Gregotti, V. (1991). Dentro larchitettura. Torino: Bollati Boringhieri. H Huettinger, E. (1992). Case dartista : dal Rinasciemnto ad oggi . Torino: Bollati Boringhieri. I Istituto universitario di architettura, Venezia. La questione delle abitazioni : ricerche e progetti sperimentali nellUnione Sovietica : 1925-1930 . Venezia: Gruppo Architettura. Izzo, A., & Gubitosi, C. (1976). James Stirling. Roma: Ofcina. K Kathleen, R. (. (2003). Itinerario di architettura : antologia dagli scritti. Milano: Jaca book. Kopp, A. (1987). Citt e rivoluzione: architettura e urbanistica sovietiche degli anni Venti. Milano: Feltrinelli. Krasceninnicowa, M. G. (1963).

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

223

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

normative scenario
Narkomn di Ginzburg . Roma: Ofcina. Piccardo, E. (2007). Soleritown . Venezia: Plu_in. Pignatelli Coppola, P. (1977). I luoghi dellabitare : note di progettazione. Roma: Ofcina. Pignatelli, A. C. (1969). L universita in espansione : orientamenti delledilizia universitaria . Milano: Etas-Kompass. Pisa, U. d. (2000). 1343-2000 ed oltre...: idee, progetti, realizzazioni per una cittuniversit. Pisa: Plus-Universit di Pisa. Pugassi, I. A. La Casa dello studente . Purini, F. (2002). Larchitettura didattica. Roma: Gamgemi. R Ranocchi, F. (1996). Paolo Soleri : 1919 . Roma: Ofcina. Rebecchini, M. (1981). Progettare luniversit. Roma: Kappa. Residenze universitarie : atti del Seminario nazionale . (1993). Pisa: Servizio editoriale universitario. Rizzo, A. (2003). Abitare nella citt moderna : la casa temporanea per studenti . Palermo: Grall. Rizzo, A. (2003). Abitare nella citt moderna : la casa temporanea per studenti . Palermo: Grall. Rosselli, A. I metodi del design : documenti sui recenti metodi di progettazione . Milano: Clup. Rossi, A. (1966). L architettura della citta . Padova: Marsilio. Rossi, A. (1964). Contributo al problema dei rapporti tra tipologia edilizia e morfologia urbana . Milano. Rossi, L. (1988). Giancarlo De Carlo : architetture . Milano: Arnoldo Mondadori. S Sivo, M. D. (1983). Normativa e tipologia dellabitazione popolare . renze: Alinea. Soleri, P. (1996). Il disegno di unutopia: Arcosanti di Paolo Soleri. Edizioni del Disegno. Soleri, P. (2003). Itinerario di architettura : antologia dagli scritti. Milano: Jaca book. Soleri, P. (2006). Paolo Soleri : paesaggi tridimensionali . Venezia: Marsilio. Stirling, J., Jacobus, J. M., & Lon, K. James Stirling : opere e progetti, 1950-1974. Stronghina, H. L. (1971). La citta`sovietica . Roma: Editori Riuniti. T Tundo, L. (1991). Lutopia di Fourier. Bari: Dedalo. Turri, F. (1996). La progettazione della residenza universitaria : esperienze italiane e straniere . Pavia: Pime Editrice. Turri, F. (1989). Abitare da studente : indagine sulla situazione abitativa degli studenti universitari a Pavia. U Universit degli studi Palermo. (2001). Per la sinergia tra uomo e pianeta. Palermo. Venezia, I. (1971). Socialismo, citta, architettura : Urss 1917-1937 : il contributo degli architetti europei . Roma: Ofcina. V Voronin, V. N. (1946). La ricostruzione edilizia nellURSS . Roma: Eiunaudi. Z Zevi, B. (1979). Cronache di architettura : volume 13 . Bari: Laterza. Zorza, F. (2006). La disposizione a corte nel progetto della residenza : studio dellevoluzione di un tipo urbano nel 900 in Europa . Milano: Clup. Zucchi, C. (1989). Larchitettura dei cortili milanesi. Milano: Electa.

Larchitettura russa nel passato e nel presente . Roma: F.lli Palombi. L Lama, E. (. (1947). Il mondo delle passioni combinate ovvero Vita del Falansterio. Roma: Colombo. Le Corbusier. (1983). Lunit di abitazione di Marsiglia. Roma: Libreria Eredi V. Veschi. Lima, A. I. (2000). Soleri : architettura come ecologia umana . Milano: Jaca Book. M Mambriani, A. (1999). Universit, citt, piano : Parma, Brescia, Bologna, Milano, Venezia, Reggio Calabria . Roma: Gangemi. Maxwell, R. (1988). James Stirling: scritti di architettura . Milano: Skira. Migliorini, L., Rania, N., & Venini, L. (2002). Gli adoloescenti e la citt. Milano: Franco Angeli. Miljutin, N. A. (1971). Socgorod : il problema delledicazione delle citta` socialiste . Milano: Il Saggiatore.

Montuori, M. (1999). Progetti da laboratorio. Roma: Ofcina. Morisco, G. (. (2004). Le corti e la citta ideale. Fasano: Schena. N Nardi, G. (1983). Gli standard dimensionali delledilizia universitaria . Milano. Nuzzolese, V. (2000). Students for students : progetti di residenze per studenti universitari . Bari: Oikema. O Ottolini, G., & De Prizio, V. (1993). La casa attrezzata : qualit dellabitare e rapporti di integrazione fra arredamento e architettura. Napoli: Liguori. Owen, R. Il nuovo mondo morale. Milano: Franco Angeli. P Palermo : Universita degli studi, F. d. (2001). Per la sinergia tra uomo e pianeta : *laurea honoris causa a Paolo Soleri, Palermo 31 ottobre 2001. Palermo. Palermo, F. d. (1972). La residenza universitaria . Palermo. Pasini, E. (1980). La casa-comune e il

224

bibliografia

website titolo sdfsf


Architettura Organica. (2007, 07 30). Tratto il giorno 05 15, 2009 da www.architetturaorganica.org: http://www.architetturaorganica.org/ architetturaorganica/ARCHITETTI/ITALIA/ PaoloSoleri1.htm Architettura russa nella rivoluzione dottobre. (2009, 01 30). Tratto il giorno 05 15, 2009 da www.1917.org: http://www.1917.org/ 1917architettura.html Arcosanti:home. (2009, 05 1). Tratto il giorno 05 07, 2009 da www.arcosanti.org: http:// www.arcosanti.org Bertelegni, S. (2006, 02 27). Ave Maria, Citt ideale dei cattolici Usa. Tratto il giorno 05 07, 2009 da www.corriere. it: http://www.corriere.it/Primo_Piano/ Cronache/2006/02_Febbraio/26/avemaria. shtml Castellano, A. (2009, 05 16). LArchitettura cambia pelle. Tratto il giorno 05 16, 2009 da www.arcaedizioni.it: http://www.arcaedizioni. it/architettura_cambia_pelle/conne_ ambivalente.html CollegeNet. (2009, 05 16). Tratto il giorno 05 16, 2009 da www.collegiodimilano.it: http:// www.collegiodimilano.it/index.php Dal Falansterio allunit dabitaion: un secolo dutopia. (2006, 11 10). Tratto il giorno 05 07, 2009 da www.piazzamineriva. it: http://www.piazzaminerva.it/cms/index. php?option=com_content&task=view&id=29 &Itemid=72 Dalisi, R. (2002, 06 05). Laurea honoris causa a Paolo Soleri. Tratto il giorno 05 08, 2009 da www.archimagazine.com/asoleri. htm: http://www.archimagazine.com/asoleri. htm De Pascale, E. (2009, 05 15). Celebration. Citt perfetta. Tratto il giorno 05 15, 2009 da www.webgol.it: http://www.webgol. it/2004/09/16/celebration-citta-perfettatra-topolinia-e-il-truman-show/ Fusaro, D. (2002, 12 5). Charles Fourier. Tratto il giorno 05 07, 2009 da www. losoco.net: http://www.losoco.net/ fourier.htm Home Page - Universit degli Studi di Milano_Bicocca. (2009, 05 16). Tratto il giorno 05 16, 2009 da www.unimib.it/: http://www.unimib.it/ Il Parco di Monza. (2009, 05 05). Tratto il giorno 05 16, 2009 da www.comune.monza. mi.it/: http://www.comune.monza.mi.it/rd/ la_tua_citta/3222.htm James Stirling. (2009, 05 08). Tratto il giorno 05 08, 2009 da www.greatbuildings.com: http://www.greatbuildings.com/architects/ James_Stirling.html James Stirling. (2009, 05 08). Tratto il giorno 05 08, 2009 da http://it.encarta.msn.com: http://it.encarta.msn.com/encnet/refpages/ RefArticle.aspx?red=981523801 La nascita e lo sviluppo - Universit degli Studi Milano-Bicocca. (2009, 05 16). Tratto il giorno 05 16, 2009 da www.unimib.it: http://www.unimib.it/go/Home/Italiano/ Ateneo/Storia-dellAteneo Leone, B. (2009, 04 23). Universit: pi fuoricorso e meno laureati. Tratto il giorno 05 15, 2009 da www.studenti.it: Http:// www.studenti.it/universita/iniziative/laurea_ fuoricorso_statistica.php Lezione 6. (2006, 07 01). Tratto il giorno 05 14, 2009 da www.digilander.libero. it: http://digilander.libero.it/paperino.al/ Diario%20di%20Bordo/lezione6.html Micilio, A. (2002, 06 5). Arcosanti nella realt. Tratto il giorno 05 08, 2009 da www.archimagazine.com: http://www. archimagazine.com/aarcos1.htm Nicolini, R. (2003, 04 12). LAcropoli e il Falansterio. Tratto il giorno 05 007, 2009 da www.laboratorio1.unirc.it: http://www. laboratorio1.unirc.it/lez2/lez2.htm Olivieri, F. (2008, 10 22). modernit liquida. Tratto il giorno 05 18, 2009 da www.juragentium.uni.it/: http://www. juragentium.uni.it/it/books/liquida.htm Paolo Soleri. Etica e invenzione urbana. (2006, 11 15). Tratto il giorno 05 08, 2009 da www.archimagazine.com: http://www. archimagazine.com/adarcsoleri.htm Picone, S. (2004, 11 11). Il socialismo utopisctico secondo il comunitarismo di Fourier. Tratto il giorno 05 07, 2009 da www.nuovadidattica.net: http://www. nuovadidattica.net/Storia/socialismo.htm Robertson, J. (2009, 05 15). Celebration. Tratto il giorno 05 15, 2009 da www. architecture.nd.edu: http://architecture. nd.edu/news_and_events/07_driehaus_ event/celebration_celebration_a.shtml Stirling James. (2009, 05 7). Tratto il giorno 05 07, 2009 da www.edilone.it: http://www. edilone.it/James-Stirling_progettisti_y_ 88.html Zanchettin, V. (2008, 02 04). Adolf Loos (1890 - 1933). Tratto il giorno 05 17, 2009 da www.archimagazine.com: http://www. archimagazine.com/adecoro.htm

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

225

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

tesi

Anghileri, G. (2005|06). Il design dellospitalita. Hotel City Room : hotel in via Francesco Ferruccio a Milano . Milano: Politecnico di Milano, Facolt del Design (III), Laurea in Design degli interni . Ban, G. (A.A. 1999|00). Progettare i territori abbandonati : progetto di recupero del Lingottino. Milano: Politecnico di Milano, I Facolta di Architettura Milano Leonardo, Laurea in Architettura. Ceschin, A. A. (A.A. 2002|03). Sistema abitativo per esigenze a carattere temporaneo. Milano: Politecnico di Milano, III Facolta di Architettura Milano Bovisa, Laurea in Disegno industriale.

Fioramonte, E. (1996|97). Linvolucro trasparente. Milano: Politecnico di Milano, Architettura, Laurea in Architettura, Indirizzo Tecnologico. Gallucci, A. (A.A. 2006|07). Progettazione integrata di un edicio a basso fabbisogno energetico adibito ad abitazione e atelier. Milano: Politecnico di Milano, Ingegneria, Laurea in Ingegneria Edile. Gazzaniga, G. (2005|06). Progetto per un hotel low cost itinerante . Milano: Politecnico di Milano, Facolt del Design (III), Laurea in Design degli interni . Invernizzi, R. (A.A. 1993|94). Ledicio residenziale a torre. Studio storico tipologico e tecnologico per la denizione di un modello progettuale . Milano: Politecnico di Milano, Architettura, Laurea in Architettura, Indirizzo Tecnologico. Puglisi, R. M. (A.A. 1996|97). Labitazione tra innovazione e tradizione nellarchitettura greca dellultimo decennio. Milano: Politecnico di Milano, Architettura, Laurea in Architettura, Indirizzo Tecnologico. Ripamonti, D. (2005|06). Smeriglio. Tentativo progettuale di unaccoglienza universitaria in Bovisa . Milano: Politecnico di Milano, Facolt del Design (III), Laurea in Disegno industriale.

226

bibliografia

periodici titolo sdfsf


Allain-Dupr, E. (1989). La Sonacotra en mouvement. Le moniteur architecture n.2 . Amoroso, M. (2000). Trinity College, larea di Burrells eld : il tessuto come sistema urbano. Edilizia popolare n.264/5 , pp. 7683. Arnaboldi, M. A. (2004). La casa dello studente in Chicago. Larca n.189 , pp. 5259. Bdarida, M. (1990). Lyces : le temps des rgions. Le moniteur architecture n.17 , pp. 104-117. Benedetti, A. (2000). Residenza universitaria Croisset : abitare in sintonia con la metropoli. Edilizia popolare n.264/5 , pp. 50-63. Bignardi, I. (2004, 01 30). L architetto nel deserto Paolo Soleri e la sua citt. La Repubblica , p. 11. Bignardi, I. (1999, 08 22). La citt di Arcosanti un sogno nel deserto. La Repubblica , p. 29. Bil, F. (2000). Dimensione privata, dimensione collettiva : residenze universitarie in Italia, 1958-1995. Edilizia popolare N.264/5 , pp. 24-42. Brambilla, C. (2009, 02 13). Dalla citt ideale al giro del mondo. La Repubblica , p. 15. Brunetta, G. (1958). Edici per collettivit. Edilizia moderna n.65 , pp. 29-44. Casa dello studente. (1997). Casabella n.643 , pp. 50-53. Casa dello studente. (2007). Casabella n.643 , p. 50. Casa dello studente a Padova. (1935). Larchitettura italiana n.2 , p. 64. Casa dello studente in Genova. (1935). Larchitettura italiana n.2 , p. 59. Citati, P. (1995, 12 16). Calvino sulle strade dutopia. La Repubblica , p. 34. Co, F. D. (1992, 06 26). Un architetto contro le ideologie. La Repubblica , p. 37. Continenza, R. (2000). Un disegno virtuoso per la periferia. Edilizia popolare n.264/5 , pp. 64-75. Crosbie, M. J. (1992). Collegiate progeny. Architecture n.11 , pp. 70-75. DAmico, F. (2007). Attraverso il colore. architettura design n.99 , pp. 122-131. De Carlo, G. (1963). Collegio universitario delluniversit di Urbino. Edilizia moderna n. 82-83 , p. 177. Denti, G. (1993). La casa in una stanza. Costruire n.127 , 118-120. Di[ ]Michele, A. (2000). Una torre con vista su Manhattan : completamento di un isolato urbano. Edilizia popolare N. 264/5 , pp. 8491. Esposito, V. (s.d.). Il mattone di cemento. Modulo n.165 . Fera, S. (2005, 11 02). Non il fallimento di un architetto ma dellutopia anti borghese. La Repubblica , p. 4. Fourrier, R. (1994). Universit PanthonAssas. Le moniteur architecture n.56 , p. 49. Franco, M. (2004, 12 19). Il fantasma delle Vele. La Repubblica , p. 1. Gaiani, M. (1992). Disegno per larchitettura. Parametro n.193 , pp. 4-5. Grattoggi, S. (2008, 08 21). Dal mandala di luce all eco-citt. La Repubblica , p. 8. Grimaldi, A. (1993). Linsegnamento della progettazione architettonica. Parametro n.199 , pp. 54-59. Gubitosi, A. (1995). Realt urbana e Santiago de Cile. Larca n.93 , pp. 38-41. Guerra, A. (1995). Linsegnamento. Casabella n.619-620 , pp. 124-131. Holbaek Vocational School, student housing. (1993). Arkitektur DK n.2 , pp. 98-101. Holbaek Vocational School, student housing. (1993). Arkitektur DK n.2 , pp. 98-101. La casa dello studente : Suggerimenti e proposte. (s.d.). RIABITA n.1/2 , pp. 2-5. La casa dello studente a Torino. (1939). Larchitettura italiana n.1 , p. 4. La casa dello studente in Roma. (1935). Larchitettura italiana n.2 , p. 56. La casa dello studente svizzero a Parigi. (1934). Quadrante n.9 , p. 37. La citt ideale tra forma e utopia. (2008, 10 18). La Repubblica , p. 1. Laboratori e residenze universitarie ad Ashburn, Virginia, Usa. (2007). Lindustria delle costruzioni N.395 , pp. 40-47. Lesperienza di De Carlo. (2000). Edilizia popolare n.264/5 , pp. 43-45. Lingua, P. (2007, 03 23). Solitudine da casermone alla ricerca della felicit. La Repubblica , p. 11. Mafai, M. (1995, 12 17). Napoli a gone vele. La Repubblica , p. 23. Ottolini, G. (s.d.). Labitare difcile. Ottagono n.108 , 6-12. Pease, V. (1991). Importing Cats. The architectural review n.1137 , pp. 67-72. Piccoli, straordinari attori in una parabola sul potere. (2007, 01 12). La Repubblica , p. 63. Pisani, M. (1996). Residenze universitarie a Parigi. Lindustria delle costruzioni N.300 , pp. 30-35. Pizzi, E. (s.d.). Architetto del millennio : La nuova accademia di Mendrisio. COSTRUIRE n.157 , p. 30. Pozzo, A. M. (2000). La nave della cultura. Edilizia popolare n.264/5 , pp. 92-101. Prina, V. (1996). Enea Manfredini : architettura della residenza. Edilizia popolare n.241 , pp. 48-63. Reichlin, B. (1970). Heinrich Tessenhow negli appunti di uno studente berlinese : 19291932. Casabella n.349 , pp. 37-44.

Residenze universitarie a Pisa : Tra progetto di conservazione e progetto. (1983). Recuperare edilizia, design, impianti n.5 , pp. 196-211. Residenze universitarie e servizi nellarea ex-Fiat a Novoli, Firenze. (2007). Lindustria delle costruzioni n.394 , pp. 26-33. Seta, C. D. (2001, 04 09). Nove metropoli messe a confronto. La Repubblica , p. 28. Severino, B. (s.d.). BlueCAD 1.0, il disegno tecnico alla portata di studenti e professionisti: First Looks. PC PROFESSIONALE n.74 , p. 48. Smargiassi, M. (2007, 06 09). Anziani, la rivolta del consumo slow Ignorati dagli spot, basta pregiudizi. La Repubblica , p. 20. Somaini, L. (1990, 09 29). Larchitetto inventamusei. La Repubblica , p. 23. Steiner, D. (1993). Foyer pour tudiants Wist. Larchitecture daujourdhui n.289 , pp. 102-105. Steiner, D. (1993). Tre opere di Klaus Kada e la scena architettonica della Stiria. Casabella n.603 , pp. 6-7. Studentenwohnheim in Oxford. (1996). Detail

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

227

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

normative scenario

n.4 , pp. 534-538. Studentenwohnheim in Oxford. (1996). Detail n.4 , pp. 534-538. Tradita l idea di Di Salvo. (2000, 02 23). La Repubblica , p. 5. Tragica e tenera quellutopia. (1990, 03 24). La Repubblica , p. 19. Turri, F. (2000). La residenza universitaria : un luogo per crescere. Edilizia popolare N.264/5 , pp. 102-106. Turri, F. (2000). Le case dello studente durante il fascismo. Edilizia popolare n.264/5 , p. 4. Vagheggi, P. (2000, 11 27). Una citt del sole per Paolo Soleri. La Repubblica , p. 32.

Vagheggi, P. (2000, 11 27). Una citt del sole per Paolo Soleri. La Repubblica , p. 32. Zevi, L. (s.d.). Florida Southern College: una miniatura della citt-territorio wrightiana. Larchitettura n. 429-430 , pp. 648-667. Zucconi, V. (2005, 05 22). Slums, l inferno dell altra America. La Repubblica , p. 32.

228

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

titolo sdfsf
indice analitico

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

229

INDICE ANALITICO

normative scenario

230

indice analitico

indice figure titolo sdfsf


Didascalia Numero pagina 001 Francesca Silveri 005 Entropia III Acrilico su tela cm 80 x 80 Collezione privata Giacomo Balla 006 Velocit dautomobile (Velocit n. 1) China acquarellata su carta foderata, cm 46,5 x 60 Mart, Deposito Collezione L.F., Rovereto 1913 Vortice dincertezza 007 Stool 011 Nomade Design Cassa punk 011 Giorgio Seletti Una casa ecologica con i pallet 012 Primo posto al concorso GAU:DI Gregor Pils e Andreas Claus Schnetzer Legiferazioni imprenditoriali 013 Carta da parati 017 Andrea Amadio 021 Casa dello Studente Ponte Delgada Portogallo Giancarlo De Carlo 023 Collegi Universitari di Urbino Collegio del Colle Cellule: pianta Inchiostro di china e retino su carta da lucido 1967 Giancarlo De Carlo 023 Collegi Universitari di Urbino Collegio del Colle Il Magistero 1967 dimensionamento e distribuzione 024 ottimale di un alloggio per studenti secondo le linee guida della Studentwerk campus americano 024 Lundgaard & Tranberg 027 Residenza per studenti Copenaghen|Danimarca KK architetti associati 028 Insediamento residenziale Bornalet Sud Commugny Svizzera dicembre 2008 026 022 022 Antonio SantElia 036 La citt Nuova Stazione per aeroplani e treni con funicolare e ascensori su tre livelli stradali 1914 Pisa 037 Mura antiche Mappa satellitare delle mura medievali James Stirling 039 Roma interrotta Planimetria delle forme urbane 1978 O. Mathias con Rem Koolhaas 040 Carta della sostanza edilizia di berlino pianta delle isole urbane, le citt nelle citt Sommer Akademie Berlino 1977 Aldo Rossi 040 Architettura Analitica in I quaderni azzurri n.7 The Getty Research Institute 1971 Ebenezer Howard 041 Garden City 1898 Fausto Mellotti 042 Le Torri della Citt Invisibile 1976 T. Garnier 043 La cit industrielle 1901 016 Anselmi & Associati, 029 Edificio residenziale Velletri Italia gennaio 2006 Pianta generale Anselmi & Associati, 029 Edificio residenziale Velletri Italia gennaio 2006 Vista prospettica facciata La camera in tenda 030 La cucina 031 Il bagno 031 Una finestra per guardare le stelle 034|035 Peter Dicken 036 Global Shift Gli effetti del cambiamento delle tecnologie di Trasporto sulle distanze reali 1992

017

002

018 019 020 021 022

003 004 005 006

007 008 009

010

023

011

024

012

013 014

025

015

027

028

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

231

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

Didascalia Numero pagina 029 Charles Fourier 043 Il Falansterio 1832 Congresso 044 Internazionale dArchitettura Moderna 1926 Le Corbusier 044 I tipi, una misura universale Le Corbusier 045 Indipendenza delle funzioni, ledilizia che d vita al paese intero Le Corbusier 045 Loccupazione del terriorio, la cellula, i componenti a catalogo Bruno Munari e altri 045 Ricerca sullo spazio abitabile XIV Triennale di Milano 1968 M. Bar e V. Vladimirov 046 Progetto di casa comune Prospettive degli spazi collettivi interni 1929 M. Ginzburg e I. Millinis 047 Edificio del Narkomfin Prospetti ovest ed est Mosca 1928|29 M. Ginzburg e I. Millinis 047 Edificio del Narkomfin Prospetto nord Mosca 1928|29 M. Ginzburg e I. Millinis 047 Edificio del Narkomfin Prosetto sud Mosca 1928|29 M. Ginzburg e I. Millinis 047 Edificio del Narkomfin Foto attuale facciata sud Mosca 1928|29 Comitato per lEdilizia della Repubblica 049|050 Socialista Federativa Sovietica della russia |RSFSR Analisi dei singoli schemi spaziali cellule A|B|C|D|E|F 1928|29 P . Chazanoff 051 Plastico della cellula di abitazione di tipo F 1967 A. Oll 051 Progetto di cellula di abitazione a due piani a strada interna Concorso organizzato dallAssociazione Architetti Contemporanei 1927

042 K. Ivanov, F. Terechin, P . Smolin normative Progetto di casa-comune Cellule di abitazione scenario Sezione e piante 043

051

030

Paolo Soleri 052 Arcologia Edificio polifunzionale di Arcosanti Paolo Soleri 052 Arcologia Costruzioni a ponte e a sbalzo in un canyon Paolo Soleri 053 Arcologia Piattaforma Arcologica Paolo Soleri 053 Arcologia Torre Arcologica Paolo Soleri 053 Arcologia Organigramma del progetto arcosantino Francesco Di Giorgio Martini 054 Luomo citt-fortezza Codice Torinese Saluzziano 1480 La citt antropometrica 054 Mappa della citt ideale La citt radiocentrica 054 Cosmogramma del nuovo mondo morale 054 Ron Herron, Archigram 055 Citt Insettoidi 1964 Celebration City 056 Arizona USA Celebration City 056 Arizona USA Ave Maria 057 La citt ideale dei Cattolici USA Il cuore di Ave Maria, che prevede una piazza sul modello di quelle italiane, elemento urbano rarissimo negli Stati Uniti Ave Maria 057 La citt ideale dei Cattolici USA La pianta di Ave Maria; nel riquadro larea di pi prossima realizzazione Vortice dentropia 060 Bicocca 062 Dipartimento Universitario Bicocca 063 Panorama della Collina dei Ciliegi Inquadramento territoriale 064 Vista planimetrica 065 Collocazione geografica sito progetto 065 Planimetria stato di fatto 066 Zooning plan 067 Masterplan 068 Studio griglie di costruzione per inserimento 068 edificato nel tessuto urbano Metaprogettuale 069

044

031 032

045

046

033

047

033

048

034

049 050 051 052

035

036

053

054

037

055

038

056

039

057 058 059 060 061 062 063 064 065 066 067

040

041

232

indice analitico

068 069 070 071

titolo sdfsf

Didascalia Numero pagina Schizzi Concettuali 070 Schizzi concettuali 070 Griglia metaprogettuale

095 096 097

Vista esterna generale delledificio 094 Vista esterna generale delledificio 095 Pianta livello +7 096 Camere scala 1:600 Pianta livello +6 097 Sala studio|giardino attrezzato scala 1:600 Pianta livello +5 098 Camere scala 1:600 Pianta livello +4 099 Sala musica|campo basket scala 1:600 Vista generale edificio 100 Prospetto laterale Vista generale edificio a volo duccello 100 Vista generale edificio dalla piazza prospiciente 101 Vista generale edificio lato ferrovia 101 Pianta livello +3 102 Camere scala 1:600 Pianta livello +2 103 Sala internet|auditorium scala 1:600 Pianta livello +1 104 Camere scala 1:600 Pianta livello 0 105 Auditorium scala 1:600 Pianta livello -1 106 Parcheggio scala 1:600 Vista generale edificio lato ferrovia 107 Vista generale edificio lato ferrovia 107 Pianta piazza 108 Livello 0 scala 1:600 Prospetto frontale 109|110 scala 1:500 Vista generale edificio 111 Lato entrata passaggio carraio Vista facciata edificio 112 Lato ferrovia Sezione longitudinale A-A 113|114 scala 1:500 Esploso assonometrico del macromodulo 115 Schizzi progettuali 116|117 Inserimento macromodulo allinterno delle 118 stecche di appartamenti Diagramma compositivo 118 49 119 Macromodulo tipo 1_livello superiore 2_livello inferiore Matrice calcolo combinatorio dei moduli cellule 119 allinterno del macromodulo

Schizzi concettuali 070 Contestualizzazione area progetto Schizzi concettuali 070 Le forze generatrici della composizione progettuale Modelli studio per la maglia di costruzione 071 delledificio Modelli studio per la maglia della pelle esterna 072 delledificio Modelli studio per le griglie compositive 072 attraverso rotazione di numero piani 7 Planimetria generale 073 scala 1:600 Esploso volumi compositvi delledificio 074 Assemblaggio corpi volumetrici 074 Definizione pelle esterna 074 Esploso piani edificio 075 23 076 Diagrammi spazi compositivi pubblico| semipubblico| privato 1_Attivit e servizi comuni a tutti gli utenti 2_Attivit collettive riservate agli utenti 3_Blocchi residenziali Schemi distributivi piani edificio 077 Diagramma vie di circolazione 079 vie di sicurezza |ascensore+scale di servizio Diagramma attivit collettive e pubbliche 080 Vista globale con piante aree funzionali 081 Pianta livello +14 083 Pista atletica scala 1:600 Vista generale edificio a volo duccello 084|085 Pianta livello +13 086 Camere scala 1:600 Pianta livello +12 087 Sala giochi| ristorante scala 1:600 Vista generale edificio 088|089 prospetto laterale Pianta livello +11 090 Camere scala 1:600 Pianta livello +10 091 Sala tv| emeroteca scala 1:600 Pianta livello +9 092 Camere private scala 1:600 Pianta livello +8 093 Sala ping pong|palestra scala 1:600 Modello maquette 094|095

098

099

072 073 074 075 076 077 078 079 080

100

101 102 103 104 105

106

107

081 082 083 084 085

108

109

110 111 112

086 087

113 114 115 116 117 118 119 120 121

088

089 090

091

092

093

122

094

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

233

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

Didascalia Numero pagina 123 124 125 126 127 128 Abaco cellule spazi comuni 120 Vista prospettica volumi spazi comuni 120 Matrici combinatorie 121 macromodulo livello inferiore Abaco cellule camere private 123 Vista prospettica volumi camere private 123 Matrice A 124 Singole| matrimoniale| doppia Matrice B 125 Singole| matrimoniale| suite Matrice C 126 Singole| suite| doppia Rapporto tra i piani superiori 127 e tra piano superiore e inferiore del macromodulo intero Combinazioni macromobuli 127 Abaco macromoduli 128 Pianta macromodulo tipo 130 scala 1:200 Vista globale macromodulo 130 Pianta livello inferiore senza suite 131 scala 1:100 Pianta livello superiore con suite 132 scala 1:100 Pianta livello inferiore con suite 133 scala 1.100 Pianta livello inferiore con suite 134 scala 1:100 Pianta livello inferiore con suite 135 scala 1:100 Pianta livello inferiore 136 scala 1:100 Prospetto facciata esterna 137 scala 1:100 Vista esterna macromodulo 137 Lato prospetto esterno Prospetto prospiciente la corte 138 scala 1:100 Vista esterna macromodulo 138 Prospetto lato corte Sezione trasversale 139 scala 1:100 Vista interna macromodulo 139 Lato corridoio corte interna Vista interna macromodulo 140 Spazio soggiorno Sezione longitudinale 140 scala 1:100 Vista interna macromodulo 141 Lato corridoio facciata esterna Sezione longitudinale 141 scala 1:100

152 Vista interna macromodulo normative Spazio soggiorno 153 Vista interna macromodulo scenario Corpo arredo attrezzato tv|cd|dvd 154 155 156 157 158 159

142|143 144

Viste ortogonali arredo attrezzato tv|cd|dvd 145 scala 1:20 Vista interna macromodulo 146 Aula studio Vista interna macromodulo 146 Spazio soggiorno Vista interna macromodulo 146 Spazio soggiorno Diagramma compositivo 147 Esploso assonometrico 147 1_blocco letto|bagno 2_blocco salotto relax 3_blocco guardaroba 4_blocco storage 5_blocco studio|service 6_terrazzo interno 7_terrazzo suite La cellula suite 148 Misure dingombro scala 1:100 Esploso assonometrico 149 A_livello 0 B_livello +1 C_livello +2 D_livello +3 Spaccato assonometrico 149 Volumi compositivi cellula 150 Schema livelli principali 150 Aree funzionali cellula 151 Pianta livello 0 152 1_zona salotto relax 2_striscia studio scala 1:50 Pianta livello 1 153 1_striscia storage scala 1:50 Pianta livello 2 154 1_zona angolo letto singolo 2_bagno 3_terrazzo 4_terrazzo coperto con panchina scala 1:50 Pianta livello 3 155 1_striscia guardaroba frigo scarpiera piani appoggio scala 1:50 Prospetto prospiciente la corte 156 scala 1:50 Prospetto lato corridoio 157 scala 1:50

129

130 131

132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151

160

161

162 163 164 165 166

167

168

169

170

171

234

indice analitico

172

titolo sdfsf

Didascalia Numero pagina Sezione A-A 158 1_zona letto 2_blocco bagno 3_zona salotto relax 4_terrazzo chiuso a vetrate scala 1:50 Sezione B-B 159 scala 1:50

196

Particolare tecnico B 181 1_sezione verticale 2_sezione orizzontale scala 1:20 Vista interna della cellula 182 Particolare blocco bagno Particolare blocco bagno 183 Particolare tecnico A 183 sezione orizzontale scala 1:10 Particolare arredo bagno 184 Diagramma materiali 185 Blocco bagno Particolare tecnico B 186 Vista frontale lavabo scala 1:20 Particolare tecnico B 186 Viste ortogonali rubinetto scala 1:2 Particolare tecnico C 187 viste ortogonali lavabo scala 1:5 Particolare tecnico E 188 scala 1:5 Particolare tecnico D 188 scala 1:5 Particolare blocco doccia bagno 189 Particolare tecnico F 189 scala 1:10 Particolare blocco letto 190 Viste ortogonali blocco letto 191|192 scala 1:20 Vista interna della cellula 193 Spaccato prospettico dei due piani zona living Diagramma materiali 194 Blocco letto Diagramma materiali 195 Blocco salotto Diagramma materiali 196|197 Blocco terrazzo Vista interna della cellula 198 Terrazzo interno Pianta suite 199 livello 0 scala 1:50 Pianta suite 200 livello +1 scala 1:50 Pianta suite 201 livello +2 scala 1:50 Pianta suite 202 livello +3 scala 1:50 Pianta singole pertinenti con terrazzo 203 scala 1:50 Sezione longitudinale 204 scala 1:50

197 197 198

173 174

Sezione C-C 160 1_blocco armadio 2_blocco storage 3_blocco studio 4_zona letto 5_blocco bagno 6_salotto a filo pavimento 7_fascia scale per connettere le due parti della camera scala 1:50 Spaccato prospettico trasversale 161 Vista globale dallalto della cellula 162|163 Spaccato prospettico striscia 164 service|working Spaccato prospettico zona living 165 Vista dinsieme del sistema di assemblaggio 166 della striscia Assemblaggio parete attrezzata nello sviluppo 166 intero dei tre livelli Esploso pacchetti solai 167 Schema prospettico del sistema di 167 assemblaggio Vista interna della cellula 169 La scala di distrubuzione Diagramma materiali 170 Unit studio|lavoro Diagramma materiali 170|171 Unit libreria|storage Diagramma materiali 171 Unit armadio|guardaroba Vista interna della cellula 172 I tre blocchi dellunit service|working Particolare blocco studio|lavoro 173 Sezione A-A 174 Particolare blocco libreria|storage 175 Sezione B-B 176 Particolare blocco armadio| guardaroba 177 Sezione C-C 178 Vista interna cellula 179 Ingresso cellula lato corridoio Particolare ingresso camera 180 Particolare modulo per numero camera 180 Particolare tecnico A 181 1_vista frontale 2_vista dallalto scala 1:20

199 200 201

202

175 176 177 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195

203

204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215

216

217

218

219 220

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

235

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

Didascalia Numero pagina 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 Antonello da Messina san Gerolamo nello studio tempera grassa su tavola cm 46 x 36,5 Londra National Gallery Sezione longitudinale 204 scala 1:50 Sezione longitudinale 204 scala 1:50 Pianta singole pertinenti 205 scala 1:50 Sezione longitudinale 206 scala 1:50 Pianta camera doppia con terrazzo 207 scala 1:50 Sezione longitudinale 208 scala 1:50 Sezione longitudinale 208 scala 1:50 Pianta camera doppia 209 scala 1:50 Sezione longitudinale 210 scala 1:50 Sezione longitudinale 210 scala 1:50 Pianta camera matrimoniale con terrazzo 211 scala 1:50 Sezione longitudinale 212 scala 1:50 Sezione longitudinale 212 scala 1:50 Pianta camera matrimoniale 213 scala 1:50 Sezione longitudinale 214 scala 1:50 Sezione longitudinale 214 scala 1:50 216

236

indice analitico

indice tabelle titolo sdfsf


Didascalia Numero pagina 001 002 003 004 005 006 007 008 009 Posti letto disponibili da parte degli enti pubblici per il diritto allo studio nel 2004|05 016 Numero e tipo di posti-letto disponibili per citt (A.A. 1988|89) 018 Numero di iscritti (A.A.1988|89) per citt e posti letto disponibili 019 Tipologie di alloggio previste 025 La tipologia ad alloggio nei vari Paesi 026 Funzioni di vita 026 Scansione dal privato al pubblico 026 Calcolo capacit posti letto per camera e per piano 129 Utilizzo spazi 215 Tipologia Metratura Utenza

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

237

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

indice grafici normative scenario


Didascalia Numero pagina 001 002 Distribuzione dellofferta di residenzialit per gli studenti univeristaria 014 Distribuzione degli studenti e dei posti letto per grandi ripartizioni geografiche 015

238

indice analitico

indice tavole titolo sdfsf


Didascalia 001 002 003 004 005 006 007 008 009 010 011 012 013 014 015 016 017 018 019 020 021 022 023 024 025 la struttura univerisitaria di riferimento Universit degli Studi di Milano-Bicocca il contenitore sociale il contesto dellintervento il contenitore sociale la tipologia dellintervento il contenitore sociale la forma delledificazione il contenitore sociale la tipologia delledificio il contenitore sociale funzioni distributive il contenitore sociale piante livelli edificio il contenitore sociale prospetti e sezioni lo spazio aggregativo funzioni e tipologie lo spazio aggregativo modelli combinatori di aggregazione|1 lo spazio aggregativo modelli combinatori di aggregazione|2 lo spazio aggregativo piante-tipo del macromodulo lo spazio aggregativo prospetti esterno|interno lo spazio aggregativo sezioni longitudinali|trasversali existenz-minimum volumi compositivi existenz-minimum composizione piani existenz-minimum piante livelli suite existenz-minimum prospetti suite existenz-minimum sezioni trasversali|longitudinali existenz-minimum definizione componenti|assemblaggio unit existenz-minimum blocco studio|lavoro existenz-minimum blocco libreria|storgae existenz-minimum blocco armadio|guardaroba existenz-minimum ingresso camera|lato corridoio interno existenz-minimum blocco letto

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

239

ARGENTIERI LUCIA ALL RIGHTS RESERVED / BEDA reg.

026 027 028 029 030 031 032 033

existenz-minimum normative blocco bagno existenz-minimum scenario blocco bagno|particolari tecnici existenz-minimum diagrammi materiali existenz-minimum camera doppia existenz-minimum camera matrimoniale|camere singole pertinenti existenz-minimum camera suite existenz-minimum camere singole pertinenti con terrazzo existenz-minimum camere matrimoniale con terrazzo|camera doppia con terrazzo

Se ne liber, le pareti in muratura vennero analizzate nelle loro funzioni di supporto e separazione, e sostituite da 2 elementi puri; le colonne e le partizioni, esterne ed interne. Con le pareti se ne va anche la nozione tradizionale di stanza e corridoio, sostituito dalla funzione e dallorgano di circolazione orizzontale, mentre larredamento lascia posto allo equipaggiamento. Non vi sono piu un retro ed una facciata nello edificio. La purificazione concettuale e lanalisi portano con s una nuova liberta. Luce, aria e vegetazione passano ovunque, scorrono sotto la casa. Vi una nuova opportunit di avere un giardino pensile e una finestra orizzonatale che offrono vedute indisturbate e un numero infinito di combinazioni delle partizioni interne.
Le Corbusier, Verso unArchitettura, 1923

JULY 2009 - 0721

TEMATICA

ANALISI
la cultura del progetto quale utente legiferazioni imprenditoriali il mercato abitativo normative e standard modelli insediativi quantificazione e qualificazione degli spazi per una residenza universitaria gerarchizzazione dello spazio gli spazi collettivi centralizzati significati ed aspettative

CONCEPT
lo stato di mobilit dalla citt compatta alla citt dispersa dal privato al pubblico morfologia urbana e tipologia edilizia attivit organizzate, attrezzature, tipi edilizi la casa economica i nuovi condensatori sociali la cellula alloggio come elemento tipologico la trasformazione del modo di vita aberrazioni digitali la tesi in termini di contraddizione

PROGETTO
la proposta metaprogettuale la struttura universitaria di progetto il contenitore sociale lo spazio aggregativo existenz-minimum la cellula per studenti

BIBLIOGRAFIA
monografie website tesi riviste e periodici

INDICE ANALITICO
figure tabelle grafici tavole

Interessi correlati