Sei sulla pagina 1di 1

Laboratorio condiviso sulla condizione umana e tecnologica.

Uninterazione per due o pi" un'esperienza del progetto ENTER - intersezioni di uomini e tecnologie di TAM Teatromusica realizzato in collaborazione con l'Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova grazie al sostegno della Fondazione Cariparo nell'ambito del bando Culturalmente 2013.

Il laboratorio - a cura di Alessandro Martinello, Claudia Fabris e Luca Scapellato - aperto a chiunque abbia interesse in campo artistico: attori, musicisti, fotografi, danzatori, pittori, spettatori e fruitori d'arte di tutte le et possono partecipare liberamente. Sono richieste soltanto: curiosit, motivazione, disponibilit al lavoro di gruppo, volont di partecipare con costanza e mettersi in gioco anche fuori dallo spazio del laboratorio. Da fine febbraio a giugno, si terr un incontro a settimana il marted sera.
Il laboratorio Insieme sperimenteremo dispositivi, giocheremo con la tecnologia, con le nostre storie e i nostri sogni, le nostre identit e le loro possibili interazioni ed intersezioni. Indagheremo il concetto di identit fisica, personale e sociale, nell'espressione di essa attraverso gli strumenti e le mediazioni poste dalle nuove tecnologie. Ci interessa la tecnologia come evoluzione dello strumento e delle sue tecniche, ci interessa elaborarla artisticamente, ci interessa viverla performativamente. Tecnologia un cellulare, un computer, una videocamera; ma anche la lingua, una forchetta, una sedia. Partendo da attivit legate alla performance e dall'applicazione di tecnologie da agire in scena, ragioneremo sulle nuove forme di identit legate a realt virtuali, elaboreremo e analizzeremo nuovi codici, creeremo e proveremo sul campo nuovi dispositivi, sperimenteremo diverse modalit di relazione tra "artista" e "pubblico". Lobiettivo indagare i vari modi in cui, interagendo con la tecnologia, avviene una trasformazione del corpo e del comportamento umano; indagare modalit di ripr oduzione della realt, in cui lumanit cerca di duplicarsi. La scena ed il luogo in cui l'esperienza accadr non saranno semplicemente il luogo d'incontro fissato per le giornate di laboratorio, ma si espanderanno nello spazio quotidiano e nello spazio virtuale indefinito della rete tentando di influenzare il mondo reale, da attraversare, segnare e scrivere con le proprie esperienze. di chi guarda. Il finale aperto e sar il frutto del lavoro di ricerca svolto durante il laboratorio: arriveremo alla creazione di una "Opera Privata/Pubblica", un lavoro collettivo le cui forme e i contenuti saranno prodotte dagli stessi partecipanti al laboratorio