Sei sulla pagina 1di 25

Matematica Insieme

blog didattico ITCG "G.Bruno" . Le forme create dal matematico, come quelle create dal pittore o dal poeta, devono essere belle le idee come i colori o le parole, devono legarsi armoniosamente !"#. $ sen%a dubbio molto difficile definire la belle%%a matematica, ma questo & altrettanto vero per qualsiasi genere di belle%%a. 'ossiamo anc(e non sapere c(e cosa intendiamo per bella poesia), ma questo non ci impedisce di riconoscerne una quando la leggiamo).*G.+.+ard, in -pologia di un matematico.
Consigli pratici sul metodo di studio. COME STUDIARE LA MATEMATICA

Studiare matematica , perch?


Senza modelli matematici non are!!ero pro"rediti la tecnolo"ia, la !iolo"ia, la medicina, la "eolo"ia, l#economia

Lo tudio della matematica concorre alla $ormazione dello tudente in %uanto $a&ori ce l#a!itudine all#anali i ed alla inte i, &iluppa la capacit' di ra"ionamento coerente, timola l#intuizione e lo pirito critico, $a&ori ce l#ac%ui izione di un corretto metodo di inda"ine e di la&oro( Lo tudio della matematica richiede impe"no, partecipazione atti&a e tudio %uotidiano co tante( IL LA)ORO A SCUOLA L/ascolto0 Durante l#a colto cerca di realizzare una condizione di ma ima concentrazione( Gli appunti: *rendere appunti empre utile, perch aiuta a concentrar i e $acilita l#a colto(+on cri&ere oltanto pa a""i in $ormule, cri&i anche $ra i in italiano che pie"hino co a i ta $acendo( L#in e"nante cri&e e commenta i pa a""i( E# importante e"uire l#in e"nante e chiedere di ripetere una de$inizione o un concetto che non i riu citi a riportare ne"li appunti con e attezza( 1omandare,Impara a $are domande( To"liti il comple o del -non &o"lio $are una domanda tupida-, non temere il "iudizio dei compa"ni( Se hai una domanda .du!!io/ l#unica co a tupida non $arla0 la ri po ta alla tua domanda ar' utile a tutta la cla e( Le esercita%ioni0 E# empre molto utile e"uire le e ercitazioni in cla e, perch po ono er&ire per un ucce i&o la&oro di,

Interroga%ioni0 Riela!orazione de"li appunti &ol"imento delle e ercitazioni a e"nate(

Anche le interro"azioni de&ono e ere e"uite con attenzione perch co titui cono un momento di ripa o e di auto&eri$ica(

IL LA)ORO A CASA
A$$inch ia produtti&o de&e e ere re"olare e co tante(

*er lo tudio dell#ar"omento pie"ato in cla e do&rai,



E ercizi, Con$rontare "li appunti con la teoria e po ta nel li!ro di te to che de&i imparare a le""ere ed u are in modo critico( Ri ol&ere "li e ercizi a e"nati(

1li e ercizi ono un ottimo mezzo per capire la matematica( Come ri ol&erli?

S&ol"ere "li e ercizi dopo a&er tudiato la teoria0 Le""ere !ene la domanda prima di cominciare0 Utilizzare %ualun%ue tecnica, purch corretta dal punto di &i ta lo"ico0 +on con iderare corretto lo &ol"imento di un e ercizio olo perch il ri ultato %uello "iu to, ma olo e i ra"ionamenti $atti ono lo"ici0 +on arrender i al primo tentati&o0 Se"uire con attenzione la correzione in cla e(

2uando i tudia matematica i de&e a&ere ulla cri&ania una ri ma di $o"li di carta !ianca o un %uaderno u cui cri&ere con li!ert' $ormule, $are chemi, ripetere la ri oluzione di un e ercizio, annotare du!!i e domande da $are(

I+ 3OCCA AL LU*O444

G2-3ICI 45 LI56
7ui puoi verificare on line i grafici delle fun%ioni

'62 GLI -L855I 16LL6 CL-99I IB 6 IIB 16L C4294 C.-.T. *er utilizzare il o$t5are "ratuito Geogebra de&i caricarlo ul tuo computer e"uendo le i truzioni,

G .B2854

Colle"ati al ito, http,66555("eo"e!ra(or" Clicca u Do5nload *oi Clicca u 7e! tart Sce"li di al&are ul computer

*er cominciare , "uida per "eo"e!ra Ora o er&a la co truzione del circocentro di un trian"olo con "eo"e!ra Ade o pro&a tu e in&ia il tuo la&oro al mio indirizzo e8mail )ideo per la co truzione dell# ortocentro di un trian"olo )ideo per la co truzione del !aricentro di un trian"olo

*er "li alunni della cla e I 3 cor o C(A(T( )i ionate e caricate il e"uente $ile,

*er cominciare

Si nasce con il pallino della Matematica? Trackback: 0 Commenti: 6

1et 9our C:!or" +ame


LI5: 8TILI
8 Ri or e di matematica,dienneti 8 Ri or e di matematica 8 Ri or e di matematica,edulin; 8 7i;ipedia(it 8 Indire 8 *u!!lica i truzione 8 E ercitazioni on line 8 Di"i cuola 8 E%uazioni,un modello della realt' 8 Matematicamente 8 Te t on line,e%uazioni lineari 8 Si temi in due e%(e due inc( 8 Si temi in tre e%(e tre inc( 8 "eometria dinamica con ca!r< 8 +umeri primi e $attorizzazione 8 Il "ioco del %uindici 8 2uarto po to 8olimpiadi della matematica 8 Il "iardino di Archimede8un mu eo per la matematica 8 1oo"le 8 la!oratorio &irtuale 8 te t ulle $razioni al"e!riche 8 Atutta cuola 8 => $e ti&al della Matematica 8 ?an"ourou 8 Educazione e cuola 8 Inno&a cuola 8 Unione Matematici Italiani 8 @lc"il 8 1ilda in e"nanti 8 Ci l cuola 8 orizzonte cuola 8 Matematica in rete

T-G

I MI6I BL4G -MICI


8 Ioper$ezioni ta 8 Un pA di tutto 8 Dialo"ando ereno 8 Do&e+a ceLa)ita 8 Silenzio amente 8 *arlano i ra"azzi 8 +aruto 8 7 Bu&entu 8 *iccola @ranci 8 Melito Irpino 8 Ela!orando 8 +on olo numeri((( 8 Around m: heart((( 8 Io,a &olte 8 @ATTI +O+ @OSTE((( 8 Sindrome del 2TLU+1O 8 pulcenelcuore 8 l i ola che non c 8 l#a""re"atore 8 o impre a 8 Terra 8 luna torta 8 @or e una rondine 8 Manet 8 per dono 8 Mondoli!ero 8 il!lo"dian"ela

-26- '62945-L6
8 Lo"in

M658
8 Come di %ue to 3lo" 8 A""iun"i ai pre$eriti

-2C+I;I4 M699-GGI
<< Lu Ma 1 # 1! 22 2$ Me 2 $ 16 23 30 Maggio 2012 Gi 3 10 1" 2 31
1uarda le imma"ini del Me e

>> Ve Sa ! 12 1$ 26 Do 6 13 20 2"

" 1 21 2#

11 1# 2!

'remio di poesie " '.'.'ar%anese" %o&t n'31$ (ubb)icato i) 20 Maggio 2012 *a *igi33 Tag: +,+ S,L, M-T.M-T/C-0 %,.S/-

La poesia che segue stata dedicata da un nostro alunno della classe II B CAT , Manuel Giardino, al padre Mariano, ipoudente.

E' una delle poesie presentate alla VI edizione !re"io di poesie !.!.!arzanese in #uanto scelta, dalla $I%A!A, tra #uelle co"poste dai nostri studenti. Co"pli"enti Manuel&&
Mio padre

Con i suoi gesti disegna un cuore, con le sue parole strozzate una "usica. Il silenzio ci a''olge, lo sguardo ci (a 'i'i. La sua "ano co"e piu"a, danza nell' aria e #uando s"ette di danzare si appoggia al suolo co"e tutti noi. )e danzo con lui, non cado al suolo, perch danzare con lui co"e 'i'ere per se"pre.
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, E Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

;alore legale del titolo di studio %o&t n'31# (ubb)icato i) 23 Marzo 2012 *a *igi33 Tag: +,+ S,L, M-T.M-T/C*u!!lico il comunicato di A+DU.A ociazione +azionale Docenti Uni&er itari/ ulla con ultazione on line che i &ol"e $ino al =F aprile =DE= ul &alore le"ale del titolo di tudio( A+DU , -Le lauree non aranno piu# tutte u"uali-, e# il titolo con il %uale Repu!!lica #anticipa# l#e ito di %uello che &iene pre entato come un -re$erendum online- ull#a!olizione del &alore le"ale del titolo di tudio( Comincia, anzi continua, co i# la campa"na accademico8mediatica non tanto 8 per il momento 8 per a!olire il &alore le"ale del titolo, ma per u!ito azzerare il &alore del )OTO della laurea e o tituirlo con il &alore .chi lo accertera# e come?/ dell#Uni&er ita# che rila cia il titolo( E# %ue ta la &ia #dettata# dalla Con$indu tria e, o tanzialmente, o tenuta dalla CRUI e, %uindi, da tutti i partiti( L#o!ietti&o e# %uello di di$$erenziare "li Atenei arri&ando a # elezionarne# .chi e come?/ non piu# di =D di erie A .che &ol"eranno didattica e ricerca/, do&e accentrare i $inanziameni pu!!lici, la ciando a tutti "li altri il compito di rila ciare titoli enza o con poco &alore( 2ue to 1o&erno, che $ara# .e ta $acendo/ di tutto per oddi $are le richie te della Con$indu tria e dell#accademia che conta, ha lanciato una con ultazione che, come da manuale, utilizza domande che #predi pon"ono# l#e ito pre ta!ilito, a!olire il &alore del &oto di laurea( In omma una con ultazione8$ar a per e&itare un &ero con$ronto con chi tudia e opera nell#Uni&er ita#( Un con$ronto che il mini tro *ro$umo non ha &oluto con le Or"anizzazioni uni&er itarie .ADI, A+DU, CISL8Uni&er ita#, CO+@SAL8S+ALS, Co+*A , COSAU 8 Adu, Cipur, Ci al8docenti uni&er ita#, Cnru, Cnu, Snal 8docenti uni&er ita# 8, @LC8 C1IL, RETE=GAprile, SU+, UDU, UIL8RUA, US38*u!!lico impie"o/ che hanno ri!adito -che il &alore le"ale del titolo di tudio rappre enta un elemento di certezza democratica indi pen a!ile nel no tro *ae e e una $unzione di "aranzia dello Stato ull#e%uita# e ulla

correttezza dei rapporti tra i cittadini(E che hanno a""iunto, -+on e# accetta!ile il modello di Uni&er ita# otte o all#a!olizione del &alore le"ale delle lauree, che co trui ce un i tema di $ormazione che permette ai pri&ile"iati di mantenere i pri&ile"i a pe e dell#intero *ae e( Il &alore le"ale delle lauree "aranzia della %ualita# minima di cono cenza e di u"ua"lianza nell#acce o alle pro$e ioni e nella pu!!lica ammini trazione( +on puo# e ere il -mercato- a dare il "iudizio nece ario per una ade"uata e corretta elezione(La con ultazione on line
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

+app, 'i da, %o&t n'31" (ubb)icato i) 14 Marzo 2012 *a *igi33

4ggi <=>? & il giorno del '>greco0 ?.<=...

L# idea nata nel EGHH nell#EIploratorium di San @ranci co e i pre to di$$u a in &ari dipartimenti di Matematica nel mondo(Il EF marzo Ein tein $e te""ia&a il uo compleanno(
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

; postulato di 6uclide %o&t n'316 (ubb)icato i) 28 Febbraio 2012 *a *igi33 Tag: geometria0 matematica0 &cuo)a *er ecoli i matematici hanno ritenuto che il %uinto po tulato do&e e e ere una con e"uenza dei primi %uattro e i ono adoperati, inutilmente, per dimo trarlo( Tanta o tinazione da parte de"li tudio i di "eometria nel cercare di dimo trare il po tulato delle parallele 8 a cominciare da *roclo .I) ecolo a(C(/ $ino a Saccheri .EJJK8EKLL/ e Lam!ert .EK=H8EKKK/ 8 non ri iede&a nel $atto che e i du!ita ero della ua &erit' .ne uno du!ita&a che la "eometria euclidea $o e l#unica "eometria po i!ile/ ma nel carattere e enzialmente di&er o che il %uinto po tulato a&e&a ri petto a"li altri( I primi %uattro po tulati em!ra&ano "odere di una ma""iore e&idenza0 nel %uinto po tulato entra&a in$atti in "ioco una propriet' che non &eri$ica!ile in una re"ione $inita di piano .dire che due rette ono parallele e%ui&ale a dire che non i incontrano per %uanto po ano e ere prolun"ate/( *er di piM Euclide a&e&a introdotto molto tardi, ne"li Elementi, il %uinto po tulato dimo trando prima !en =H teoremi0 ciA $ace&a ritenere che lo te o Euclide nutri e %ualche du!!io ul $atto che tale a erzione non pote e di cendere dai primi %uattro po tulati( 2ue to enorme $orzo di tudio e di ricerca, per %uanto in alcuni ca i i a&&ale e di ottili ar"omentazioni lo"iche, non portA che a una erie di dimo trazioni !a"liate0 ne uno, prima di 1au , Lo!ace& ;iN e 3ol:ai, accettA l#idea che il pro!lema co < come era po to non pote&a e ere ri olto .cio ne uno accettA l#idea che il po tulato delle parallele $o e lo"icamente indipendente dai primi %uattro/ e che %uindi i $o e autorizzati, ul piano lo"ico, a o tituire il %uinto po tulato con un#a unzione alternati&a &iluppando co < una nuo&a "eometria(

3i o"na a pettare la prima met' del EHDD perchO la %ue tione &en"a a$$rontata in modo radicalmente di&er o dal ru o Lo!ace& ;iN e dall#un"here e 3ol:ai .&edi cronoa e/0 i due matematici i con&in ero in$atti, l#uno indipendentemente dall#altro, che il %uinto po tulato non $o e una con e"uenza dei precedenti e lo o tituirono con un#ipote i alternati&a, 1%!23 %er un (unto c4e giace a) *i 5uori *i una retta &i (o&&ono tracciare (i6 rette c4e non incontrino )a retta *ata7 S&ilupparono co < uno dei due po i!ili rami della "eometria non euclidea, la "eometria non euclidea iper!olica( Lo!ace& ;iN pu!!licA il uo la&oro nel EH=G e 3ol:ai nel EHL=( *rima di loro, tutta&ia, anche il "rande 1au .EKKK8EHPP/ era arri&ato a conclu ioni e ri ultati imili enza tutta&ia pu!!licarli( Il primo modello di "eometria iper!olica $u dato nel EHJH dal matematico italiano Eu"enio 3eltrami .EHLP8EGDD/( Un econdo importante modello per la "eometria iper!olica %uello di Cenri *oincarO .EHPF8EGE=/( Un modello di un i tema a iomatico un in ieme -concreto- di o""etti "eometrici che &eri$ichino "li a iomi del i tema( +ei modelli di 3eltrami e *oincarO ono &eri$icati tutti "li a iomi euclidei tranne il %uinto po tulato ed inoltre &eri$icato l#a ioma *P# .ne"azione di *P/( Si chiude co < la millenaria %ue tione dell#indipendenza lo"ica del %uinto po tulato, e i tono i temi "eometrici alternati&i a %uello euclideo del tutto ra"ione&oli e dotati di coerenza interna in cui i po tulati *E8*F -con&i&ono- con la ne"azione di *P( Il %uinto po tulato dun%ue indimo tra!ile( Si o er&i che il %uinto po tulato puA e ere ne"ato anche in un altro modo, 1%!83 1-&&ioma e))ittico o *i 9iemann3 Tutte )e rette (a&&anti (er un (unto c4e giace a) *i 5uori *i una retta *ata incontrano ta)e retta 1:uin*i *ue rette &i inter&ecano &em(re0 non e&i&tono rette (ara))e)e37

Si arri&a co < all#altro po i!ile ramo della "eometria non euclidea, la "eometria ellittica &iluppata da Riemann .di ertazione pre o l#uni&er it' di 1ottin"a del EHPF, &edi cronoa e/( 3i o"na dire che l#a ioma *P- porta con O una pro$onda modi$icazione del i tema euclideo .intendendo con i tema euclideo ia l#in ieme dei po tulati e plicitamente dichiarati ia l#in ieme di %uelli tacitamente a unti/( +el i tema euclideo i puA in$atti dimo trare l#e i tenza di rette parallele anche enza mettere in "ioco il %uinto po tulato .mentre non po i!ile dimo trare l#unicit' della parallela per un punto e terno ad una retta data, %ui entra in campo il po tulato delle parallele/0 %uindi il i tema euclideo, pur pri&ato di *P, are!!e contraddittorio e i a ume e *P-( De&ono perciA e ere modi$icate altre a unzioni( Ora, enza entrare nel merito di %ue tioni troppo tecniche, diciamo che l#a unzione dell#a ioma ellittico *P- conduce a due di&er i tipi di "eometria ellittica, la "eometria $erica .di cui ci occuperemo noi/ e il i tema "eometrico in cui punti diametralmente oppo ti ulla $era &en"ono identi$icati( Si parla ri petti&amente di "eometria ellittica doppia .dou!le elliptic "eometr:/ e di "eometria ellittica emplice . in"le elliptic "eometr:/( Sia in un ca o che nell#altro oltre all#a unzione dell#a ioma ellittico al po to del %uinto po tulato occorre modi$icare altre delle a unzioni euclidee0 in particolare in "eometria ellittica doppia, la "eometria ulla $era di cui ci occuperemo, cade l#a unzione che per due punti pa i un#unica retta e le rette aranno linee chiu e, di lun"hezza $inita ma illimitate, nel en o che potremo percorrerle enza mai arre tarci(

La "eometria ulla uper$icie di una $era rappre enta un modello di "eometria ellittica doppia( In %ue to modello interpreteremo come piano la uper$icie della $era, come punto un punto della uper$icie $erica e come retta una circon$erenza ma ima( La "eometria ulla $era il modello piM emplice di "eometria non euclidea ed %uello piM &icino alla no tra intuizione( A propo ito dello &iluppo della "eometria non euclidea i parlato, "iu tamente, di -ri&oluzione copernicana- nel pen iero matematico0 ecco co a cri&e Lucio Lom!ardo Radice, CiA che colpi ce in Lo!ace& ;iN .e in 3ol:ai, che poco dopo Lo!ace& ;iN ra""iun e ri ultati e%ui&alenti/ il $atto che, dal punto di &i ta matematico, la lettura delle loro opere non richiede cono cenze che &adano al di l' di %uelle -euclidee-( E ciA che colpi ce $or e ancora di piM il $atto che alcuni dei principali teoremi della nuo&a -"eometria "eneraleiano antecedenti alla ua $ondazione, i tro&ino nell#opera, ad e empio, di 1erolamo Saccheri, -euclideo- con&into, un ecolo prima che non nei *rincipi della "eometria di Lo!ace& ;iN o nel Tentamen di 3ol:ai, che non nelle opere cio dei $ondatori della nuo&a "eometria( Il para"one che &iene alla mente .e che da altri tato "i' $atto/ piutto to %uello con la ri&oluzione copernicana( +ella ri&oluzione non8euclidea come in %uella copernicana il $atto nuo&o non con i te tanto e oltanto nell#apporto di nuo&o materiale, di nuo&e coperte, %uanto in un capo&ol"imento del -punto di &i ta-( Baviello 2affaella IB C-T

Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

Il ; postulato di 6uclide

%o&t n'31! (ubb)icato i) 27 Febbraio 2012 *a *igi33 Tag: geometria0 matematica0 &cuo)a

Il ; postulato di 6uclide il po tulato piM $amo o $ra %uelli che il matematico Euclide enuncia nei uoi Elementi I matematici i ono cimentati per piM di duemila anni nel tentati&o di dedurlo dai primi %uattro po tulati, $inchO nell#Ottocento hanno e$$etti&amente dimo trato la ua indeduci!ilit'( Modi$icando %ue to po tulato i creano "eometrie di&er e, dette non euclidee( +ella te ura de"li Elementi, l#opera di $ormida!ile i tematizzazione della matematica elleni tica, &olta in termini ri"oro amente ipotetico8dedutti&i, Euclide enuncia cin%ue po tulati( I primi %uattro ono, <. Tra due punti %ual ia i po i!ile tracciare una ed una ola retta( @. Si puA prolun"are una retta oltre i due punti inde$initamente( ?. Dato un punto e una lun"hezza, po i!ile de cri&ere un cerchio( =. Tutti "li an"oli retti ono u"uali( L#enunciato del ) po tulato , Se una retta taglia altre due rette determinando dallo stesso lato angoli interni la cui somma minore di quella di due angoli retti, prolungando le due rette, esse si incontreranno dalla parte dove la somma dei due angoli minore di due angoli retti. Di&er e ono tate nella toria della matematica le $ormulazioni del ) po tulato, citiamo ad e empio la e"uente, *ate *ue rette (ara))e)e tag)iate *a una tra&;er&a)e0 )a &omma *ei *ue ango)i coniugati interni < (ari a* un ango)o (iatto= +ella tradizione didattica moderna il ) po tulato in "enere o tituito dall#a ioma di *la:$air, Data una :ua)&ia&i retta r e* un (unto % non a((artenente a* e&&a0 < (o&&ibi)e tracciare (er % una e* una &o)a retta (ara))e)a a))a retta r *ata7 )a perA notato che %uello di *la:$air un a ioma piM re tritti&o, che implica %uello di Euclide, ma non ne implicato( E i tono teorie "eometriche . geometrie ellittiche/ nelle %uali due rette i incontrano empre0 in e e il po tulato di Euclide o&&iamente &ero e %uello di *la:$air o&&iamente $al o(

9erafino -ntonella IB C-T


Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

2isultati prove Invalsi @A<AB<< %o&t n'31 (ubb)icato i) 29 Gennaio 2012 *a *igi33 Tag: matematica0 +oti>ie0 &cuo)a

Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

1imostra%ione delle formule di prostaferesi

%o&t n'313 (ubb)icato i) 05 Gennaio 2012 *a *igi33 Le $ormule di pro ta$ere i permettono di tra $ormare omme e di$$erenze di $unzioni "oniometriche di due an"oli in un prodotto di $unzioni "oniometriche( *rima, econda, terza e %uarta le""e di pro ta$ere i

@ormule di addizione per il eno , en .QRS/ T en Q co S R co Q en S en .Q8S/ T en Q co S 8 co Q en S Addizionando e ottraendo mem!ro a mem!ro otteniamo, en .QRS/ R en .Q8S/ T = en Q co S en .QRS/ 8 en .Q8S/ T = co Q en S @ormule di addizione per il co eno co .QRS/ T co Q co S 8 en Q en S co .Q8S/ T co Q co S R en Q en S Addizionando e ottraendo mem!ro a mem!ro otteniamo, co .QRS/ R co .Q8S/ T = co Q co S co .QRS/ 8 co .Q8S/ T 8= en Q en S %oniamo: ?-@ A : ?B@ A ( -?B@ A -: ?B@ A ( 2? A ( B : ? A 1(B:3C2

2 @ A ( - : @ A 1(-:3C2

2uindi i deduce che, en p R en % T = en U.pR%/V=W co U.p8%/V=W en p 8 en % T = co U.pR%/V=W en U.p8%/V=W co p R co % T = co U.pR%/V=W co U.p8%/V=W co p 8 co % T 8= en U.pR%/V=W en U.p8%/V=W 'errina Leonardo III 3 Cor o per "eometri

Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

3ormule di prostaferesi %o&t n'311 (ubb)icato i) 05 Gennaio 2012 *a *igi33

In tri"onometria, le formule di prostaferesi permettono di tra $ormare omme e di$$erenze di $unzioni tri"onometriche di due an"oli in un prodotto di $unzioni tri"onometriche( La parola prostaferesi deri&a dalla "iu tappo izione di due parole di ori"ine "reca, prosthesis .XYZ[\][^_/ e aphaeresis .`QaY][^_/, che i"ni$icano ri petti&amente somma e sottrazione( Le $ormule di pro ta$ere i $urono de$inite, nella $orma attualmente nota, da Bohann 7erner a"li inizi del b)I ecolo, tutta&ia pro!a!ile che $o ero "i', almeno parzialmente, note in precedenza( 2ue ta cate"oria di $ormule tri"onometriche &iene utilizzata poichO, in "enere, conduce ad una empli$icazione dell#e pre ione tri"onometrica tudiata( Le $ormule in&er e delle $ormule di pro ta$ere i i chiamano $ormule di 7erner( 'iso Tommaso III 3 cor o per "eometri
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

La%are 5icolas MarguCrite Carnot %o&t n'310 (ubb)icato i) 21 Novembre 2011 *a *igi33 Tag: matematici Lazare +icola Mar"uOrite Carnot, nato a +ola: .@rancia/ il EL ma""io EKPL, noto per i uoi la&ori in 1eometria, in particolare per a&er pu!!licato il &olume c1OomOtrie de po itiond .EHDL/ nel %uale ono per la prima &olta i tematicamente raccolte tutte le

"randezze "eometriche(+el EKKL, otto la "uida di 1a pard Mon"e, i era laureato all#Accademia Militare di MOzire , do&e entrA in contatto con 3enNamin @ran;lin( +el EKGK Carnot pu!!licA il li!ro cRO$leIion ur la mOtaph: i%ue du calcul in$initO imald, nel %uale propo e una nuo&a $ondazione del Calcolo .mo trando anche tutto il uo intere e per "li a petti applicati&i/( +ello te o anno, in e"uito al colpo di tato del "enerale Au"ereau, &enne rimo o dal Direttorio e $u""i prima in S&izzera, poi a +orim!er"a( +el EKGG $ece ritorno in @rancia, &enne nominato Mini tro della 1uerra, ma dopo cin%ue me i i dimi e in contra to con 3onaparte( +el EHDE cri e il &olume cDe la corrOlation de $i"ure de "OomOtried nel %uale e pone il co iddetto teorema di Carnot ui trian"oli e a$$erma che molti dei ri ultati di Euclide ono ca i particolari di %ue to teorema( +el EHDL pu!!licA la ua ultima opera matematica c1OomOtrie de po itiond( @ra il EHEF e il EHEP ricopr< le cariche di "o&ernatore di An&er a e Mini tro de"li Interni( Co tretto all#e ilio i ritirA a Ma"de!ur"o( In %ue to periodo i dedicA a"li tudi ulla macchina a &apore con ricerche che in$luenzarono anche "li tudi del $i"lio Sadi, che tre anni piM tardi $ormuler' la econda le""e della Termodinamica(Lazare Carnot morto a Ma"de!ur"o .o""i 1ermania/ il = a"o to EH=L( Caggiano Giovanni Maria III B Geometra
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

Museo della Matematica a 5eD EorF %o&t n'30! (ubb)icato i) 17 Luglio 2011 *a *igi33 Tag: matematica0 noti>ia Il mu eo na ce con l#am!izio o o!ietti&o di riconciliare con $ormule e teoremi

tutti coloro che non li capi cono, li odiano o, emplicemente, li tro&ano noio i( Ine!riati da lo"ica e "eometria, econdo l#ideatore 1len 7hitne:, eI mana"er $inanziario, decine di mi"liaia di &i itatori a$$ollerranno il Mu eum o$ Mathematic di Manhattan , e torneranno a ca a con l#idea che la matematica di&ertente( *er creare la truttura di %ua i duemila metri %uadrati "li Stati Uniti hanno in&e tito == milioni di dollari(
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

8n articolo di 2oberto 5atalini %o&t n'30 (ubb)icato i) 03 Luglio 2011 *a *igi33 Tag: matematica0 matematica e rea)tD0 &cuo)a 8n articolo di 2oberto 5atalini, 1irigente di 2icerca C.5.2. cBo 1ip. di Matematica, 8niversitG di 2oma "Tor ;ergata"

Lo so, siete tutti in 'acanza o #uasi, e della "ate"atica non 'e ne i"porta un *el nulla, sia essa pura applicata o anche (osse a pallini. A'ete s'oltato anche gli esa"i di (ine anno, di terza "edia o d "aturit+ e "anca poco alla (ine di #uelli uni'ersitari ,"agari successo tanti anni (a o anch #uest'anno, "a stando dall'altra parte, nelle 'esti di pro(essori-. Vi state sicura"ente chiedendo leggendo #ueste righe ,e se non le state leggendo o''ia"ente il pro*le"a non si pone, "a controllat *ene di non stare leggendole per s*aglio-, "a perch. "ai do'reste sudare a risol'ere l'ennesi" e#uazione, o a por'i un altro pro*le"a di logica, per #uanto di'ertente possa essere. o anche soltanto ragionare ,perch., (ateci caso, ragionare $A sudare-.

E poi arri'a Michel Go'e, il Ministro all'Educazione *ritannico, un colla*oratore stretto di Ca"eron, in un discorso alla /o0al )ociet0 dice che la "ate"atica che (a la storia. 1on il denaro, o il sesso, o l !ro''idenza ,con la ! "aiuscola-, e non ne""eno la gente che (a la storia , "a proprio lei, la tant 'ituperata "ate"atica. %ice Go'e the truth, as I suspect e'er0one in this roo" 2no3s, is that histor0 i dri'en, a*o'e all, *0 "athe"atics and the po3er it gi'es us to understand, predict and control th 3orld ,la 'erit+, co"e credo sappiano tutti in #uest'aula, che la storia guidata, soprattutto, dall "ate"atica e dal potere che ci d+ di capire, predire e controllare il "ondo-. 1on so se il Ministr *ritannico a**ia ragione ,per saperlo do'reste legger'i il suo testo, che tro'ate #ui, che "ooolto pi lungo di #uesto ed in inglese, e io e'iter5 accurata"ente di toglier'i il piacere di (arlo senza inde*it anticipazioni ,6--. Va *ene, se siete un ingegnere, o un (isico, o un *anchiere, o anche un "usicista (orse 'e ne sarete gi+ accorti. )e siete un *iologo o un "edico, se non 'e ne siete gi+ accorti, 'e n

accorgerete "olto presto. Ma se state leggendo #ueste righe ,sperando siate una (razione consistente d #uelli che si sta'ano chiedendo #ualcosa circa il sudare #ualche riga pri"a- e non rientrate in nessun delle categorie precedenti, 'orrei dir'i una cosa.

La "ate"atica sta 'era"ente, e in "odo #uasi insopporta*ile, dappertutto. 1on il tutto , e ne""en puo' (are tutto . Ma in ogni cosa esiste e 'ale la pena di considerare il punto di 'ista che ci pu5 dare Che #uando 'i sedete a pensare a #ualche cosa e per (arlo rendete pi4 astratto il pro*le"a e lo 'edet "eglio. 7uando "ettete in connessione due cose apparente"ente lontane. 7uando sentite di a'e tro'ato una cosa che chiun#ue 'i stesse ad ascoltare ,"a spesso non lo tro'erete #uesto #ualcuno sare**e d'accordo con 'oi. 7uando tro'ate una (or"a o un rit"o, o sentite che c' un disegno ch unisce alcuni (atti. 7uando (ate considerazioni #uantitati'e o #uando se"plice"ente classi(icate 7uando date i no"i alle cose e cercate di capire cosa distingua 'era"ente cose dai no"i di'ersi. Tutt #ueste cose non sono la Mate"atica, "a sono la *ase psicologica che la rende possi*ile. %al "o"ento in cui una persona ha co"inciato a seguire e classi(icare i "o'i"enti celesti, per poter na'igare cacciare, se"inare, o anche solo per ritro'are una regola in una cosa "isteriosa e un po' paurosa co"e i cielo notturno ,che (ateci caso, nonostante 89.999 anni di osser'azioni, continua ad essere "isterioso un po' pauroso- e sentirsi cos: rassicurato, la "ate"atica entrata nelle nostre 'ite. !ensateci l prossi"a 'olta che andate a passeggio di notte.

di

/o*erto

1atalin

,6- o2, in grandissi"a sintesi. )e pri"a la "ate"atica era i"portante, ora lo ancora di pi4. Le s(id econo"iche e tecnologiche del (uturo si giocheranno sull'istruzione "ate"atica e i paesi asiatici se n sono accorti da te"po. Va *ene, #uesta la 'ersione di un tor0, e sono tutte chiacchiere, "a inso""a "agari la Gel"ini riuscisse, non dico a scri'ere, "a a leggere un discorso di #uesto li'ello. ; luglio ;988
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, F

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

Il 'rof %o&t n'303 (ubb)icato i) 21 Giugno 2011 *a *igi33 Tag: 9i*iamo un (E0 &cuo)a

Per ingrandire cliccare sull' immagine

Dal ito di Eriadan

Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

Matematica e realtG %o&t n'302 (ubb)icato i) 08 Giugno 2011 *a *igi33 Tag: matematica e rea)tD

Questo link mi stato inviato da un alunno come esempio di


" matematica e realt". Si tratta di un articolo molto interessante sulle code (dalle code al supermercato alla teoria delle code).

Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

Talete di Mileto %o&t n'301 (ubb)icato i) 22 Maggio 2011 *a *igi33

Talete nac#ue 'erso il <;= a.C. a Mileto e 'isse (ino al >=? a.C. circa, da "adre di

origine (enicia. )i pu5 a((er"are che la sua 'ita do'ette s'olgersi nella seconda "et+ del VII e la pri"a "et+ del VI secolo a.C. !latone lo anno'era (ra i )ette )a'i del >?; a.C. e ci5 non desta "era'iglia@ Talete s'i"pose per la 'ersatilit+ del suo ingegno in unAepoca in cui la #uasi totalit+ della popolazione si dedica'a al co""ercio. !er #uanto ne sappia"o gli stessi )ette )a'i erano a*ili uo"ini d'a((ari che legi(era'ano a turno e la cui saggezza con l'esperienza s'espri"e'a in "e"ora*ili sentenze@ nessuna di #ueste ci per'enuta e allo stesso "odo non possedia"o nessun scritto od opera del "edesi"o. 1on si ha notizia di sue opere scritte, "a si sa che 'iaggi5 "olto. )econdo antiche testi"onianze egli sare**e stato statista, ingegnere, co""erciante, (iloso(o, "ate"atico e astrono"o. Co"e statista gli si attri*uiscono due azioni di rilie'o@ B l'a'er dissuaso i suoi concittadini dall'accettare un'alleanza con CresoC B l'a'er con'into le citt+Bstato Ioniche ad allearsi in una con(ederazione con do'ere di "utua protezione. /icordia"o se"plice"ente che egli considerato co"e il pri"o (iloso(o puro, (ondatore della scuola alla #uale appartennero anche Anassi"andro e Anassi"ene. Co"e (isico e**e delle idee a((atto originali. Egli credette che l'ac#ua (osse il pri"o principio di ogni cosa ,realt+-, perci5 secondo il suo siste"a la Terra era un'ac#ua condensata, e l'aria un'ac#ua rare(atta. Inoltre scopr: le propriet+ del "agnete. !are che, durante una sua per"anenza in Egitto, riusc: a "isurare l'altezza delle pira"idi "ediante le loro o"*re. Talete di tre cose sole'a ringraziare gli %ei@ di essere nato ragione'ole, anzich. *estiaC uo"o anzich. donnaC greco anzich. *ar*aro. /icordia"o inoltre che Talete era un grande a"ante dello sport e, pur essendo gi+ "olto 'ecchio, si (ece portare un giorno su di un terrazzo per godere lo spettacolo delle giostre nell'an(iteatro. L'eccessi'o calore del sole gli cagion5 un'alterazione cos: 'iolenta che i"pro''isa"ente "or: nel luogo stesso all'et+ di D< anni. Gli a*itanti di Mileto gli cele*rarono degli splendidi (uneraliC e la sua "e"oria (u se"pre onorata non solo co"e #uella di un gran sapiente, "a co"e (ondatore della scuola ionica. Calabria Federico IB CAT

Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

La scuola dei saperi finita in un qui% %o&t n'300 (ubb)icato i) 18 Maggio 2011 *a *igi33 Tag: matematica0 +oti>ie0 &cuo)a 1al blog di Giorgio Israel *'rofessore ordinario presso il 1ipartimento di Matematica dell/8niversitG di 2oma "La 9apien%a".

)i dice'a che i test sono utili ad accertare li'elli "ini"i di capacit+ di calcolo "ate"atico o di co"petenze gra""aticali o sintattiche. Appena si 'a oltre si entra su un terreno sci'oloso e aperto a tutte le contestazioni. In #uesti giorni nelle (a"iglie e tra gli studenti si co""enta tra il di'ertito e lAironico, il contenuto talora risi*ile di certi test, sia di #uelli Eu((icialiF che di #uelli proposti nella (ase di addestra"ento. In alcuni casi, si tratta di #uesiti di assoluta *analit+ ,anche nel caso delle "edie superiori-, in altri di indo'inelli sconcertanti. Go pro'ato a proporre H suggerisco di rinunciare allAuso del ter"ine ridicolo Eso""inistrareF, che e'oca lAi""agine della purga H ad alcuni colleghi "ate"atici di pro(essione un test di geo"etria 'antato co"e ese"plare da alcuni esperti. Alcuni lAhanno risolto con unAocchiata, altri sono ri"asti disorientati I La ragione risultata chiara. 7uel test, co"e #uasi tutti #uelli di geo"etria, non co"porta'a conoscenze "ate"atiche speci(iche, *ens: la "essa in opera di intuizioni, spesso "era"ente 'isi'e, che non sono un re#uisito caratteristico di una persona co"petente. )ia"o allAenig"istica, neppure a #uella delle parole crociate che richiede al"eno conoscenze generiche, e anche un *uon "ate"atico non necessaria"ente un *uon risolutore di enig"i. 7ui si scontano due di((icolt+@ la pri"a che non esistono pi4 Eprogra""iF e #uindi non esistono conoscenze i"prescindi*ili cui (are ri(eri"ento nella (or"ulazione del testC la seconda deri'a dalla 'ersione estre"a dellAideologia delle co"petenze, per cui contano soltanto capacit+ generiche indipendenti dalle conoscenze. 1atural"ente non tutti i test sono cos: pri'i di retroterra conosciti'o da ridursi allAenig"istica e allAindo'inello, "a "olti hanno #uesta discuti*ile natura. Venia"o ora allAaltro pro*le"a@ #uello della di((icolt+ di usare i test co"e stru"ento di E"isurazione oggetti'aF del E'alore aggiuntoF di apprendi"ento. Il "odo pi4 se"plice per ottenere una si"ile "isurazione oggetti'a sare**e di proporre a una classe ,o istituto- lo stesso test allAinizio e alla (ine dellAanno e "isurare lAincre"ento delle risposte esatte@ sare**e una soluzione ridicola perch. tutti in seconda *attuta sapre**ero risol'erloI Bisognere**e allora proporre un nuo'o test di pari di((icolt+, "isurando lAincre"ento delle risposte esatte, oppure proporre un test pi4 di((icile. Ma nessuna persona seria sosterr+ che sia possi*ile deter"inare in "odo oggetti'o se un test ha lo stesso grado di di((icolt+ di un altro, o deter"inare che il test A una 'olta e "ezzo pi4 di((icile del test B. J 'ano tentare di nascondere la soggetti'it+ ,nella costruzione dei test e nel giudizio circa il loro 'alore e la loro di((icolt+- co"e la spazzatura sotto il tappeto con la scopa della retorica. Ma cA un pro*le"a ancor pi4 gra'e, ed il pericolo che pre'alga lAideologia estre"a che 'uole tras(or"are la didattica in addestra"ento a superare i test. )i pote'a sperare che #uesto rischio (osse lungi dal realizzarsi. In'ece, si assistito al dilagare di un nu"ero i"pressionante di EeserciziariF e li*retti di addestra"ento al supera"ento dei test In'alsi, che hanno in'aso le scuole e ai #uali "olti insegnanti non sono riusciti a sottrarsi interro"pendo la didattica per addestrare gli studenti a superare i test e (ar (are *ella (igura

allAistituto, allAinsegnante e alla scuola. Kra, gi+ la #ualit+ dei li*ri circolanti nella scuola italiana, soprattutto nel pri"o ciclo dellAistruzione, non *rillante. Con lAallu'ione di eserciziari di addestra"ento si 'eri(icata unAulteriore a''ilente discesa 'erso il *asso. !er #uesto, le 'oci che si sono le'ate ad a""onire sui rischi del ricorso s"odato e acritico ai test, co"e #uella di Luca /icol(i, non hanno peccato di allar"is"o e 'anno ascoltate. Il Eteaching to the testF non de'e entrare assoluta"ente nella scuola italiana. )ia *en chiaro@ non si tratta di negarsi alla 'alutazione, "a di ricordare che il "odo "igliore per (ar (allire ogni tentati'o di introdurla procedere in "odo acritico e dog"atico. Ln approccio ragione'ole su cui aprire una ri(lessione costrutti'a potre**e essere #uello di considerare un ricorso "olto li"itato al siste"a dei test per 'alutare tendenze generali aggregate, e (ondare piuttosto il siste"a di 'alutazione su procedi"enti ispetti'i le cui "odalit+ possono essere attenta"ente costruite ri(lettendo sui pro e i contro di altre esperienze gi+ collaudate allAestero.
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, =

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

8n libro digitale di nuova genera%ione %o&t n'2$$ (ubb)icato i) 17 Maggio 2011 *a *igi33 Tag: +o;itD-attua)itD

Da non perdere !l video "ui


Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

Il bluff della matematica finlandese*e quel c(e insegna sui test. %o&t n'2$# (ubb)icato i) 03 Maggio 2011 *a *igi33 Tag: matematica0 ,CS.-%/S-0 (ro;e in;a)&i0 &cuo)a Dal blog di Giorgio !#rael $%ro&e##ore ordinario pre##o il Dipar'imen'o di Ma'ema'i(a dell)*niver#i'+ di ,oma -La .apienza-/

J or"ai un luogo co"une indicare la $inlandia co"e un "odello di scuola inno'ati'a, di successo e che riesce a con#uistare le pri"e posizioni nelle classi(iche internazionali KC)EB !I)A, in particolare nella "ate"aticaC e #uindi co"e un "odello da seguire per a'ere successo nelle 'alutazioni. Ma proprio #uesto ese"pio di"ostra #uanto lo slogan delle E'alutazioni oggetti'eF e della E"isurazione delle #ualit+F sia (ondato sulla sa**ia. %i'erse recenti analisi s'iluppate da "ate"atici e studiosi di pro*le"i dellAinsegna"ento (inlandesi ,tra cui ricordia"o articoli pu**licati dal ;99< in poi da G. Malat0, E. !eh2onen, K. Martio e altri- "ettono in luce una realt+ "olto di'ersa, Co"e intitola un appello (ir"ato nel ;99< da Mari Astala, pro(essore allAuni'ersit+ di Gelsin2i, e da pi4 di altri duecento pro(essori, Nle classi(iche !isa dicono soltanto una 'erit+ parziale circa le a*ilit+

"ate"atiche dei *a"*ini (inlandesiO, "entre, di (atto, Nle conoscenze "ate"atiche dei nuo'i studenti hanno su*ito un declino dra""aticoO. I "ate"atici M. Tar'ainen e ). Mi'elP, in un articolo intitolato NGra'i di(etti nelle a*ilit+ "ate"atiche (inlandesiO hanno sottolineato che gran parte dei (ir"atari dellAappello di Astala sono pro(essori di politecnici o uni'ersit+ tecniche e #uindi Nnon insegnano una "ate"atica Eaccade"icaF, *ens: una "ate"atica richiesta nelle pratiche tecniche e nelle scienze dellAingegneria. %a parte sua, George Malat0 ha osser'ato che Nin $inlandia sappia"o che non a're""o a'uto alcun successo in !I)A se i test a'essero riguardato la co"prensione dei concetti o delle relazioni "ate"aticheO. %a pi4 parti stato se'era"ente osser'ato che le 'arie ri(or"e introdotte in $inlandia hanno (inito col generare un Eoggetto didatticoF che con la "ate"atica propria"ente detta ha in co"une soltanto il no"e e che ser'e a superare *ene i test KC)EB !I)A "a ha a'uto e((etti disastrosi sulla cultura "ate"atica di((usa, oltre che su un declino accertato della conoscenza superiore nelle uni'ersit+ e nei politecnici. LAinsegna"ento della "ate"atica in $inlandia ha conosciuto 'arie ri(or"e. In sintesi@ la ri(or"a E1e3 "athe"aticsF i"ple"entata dal 8DQ9 al 8D?9, la EBac2BtoBBasicsF ,8D?9B 8D?>-, seguita da altre due ri(or"e che hanno prodotto un orienta"ento se"pre pi4 deciso 'erso un approccio pratico, e cio E!ro*le" sol'ingF ,8D?>B8DD9-, e la pi4 radicale, EE'er0da0 "athe"aticsF ,8DD9BD>-. La tendenza stata #uindi 'erso un approccio concreto ispirato a una 'isione pura"ente operati'a della "ate"atica, ri'olta a scopi pratici e tendente a gra'itare attorno al calcolatore, per giunta 'isto in un senso "olto radicale, e cio non co"e ausilio *ens: co"e "odello di ri(eri"ento. Ci5 ha condotto, co"e 'edre"o, a sostituire le procedure di calcolo codi(icate nellAarit"etica e nellAalge*ra con #uelle ideate ad hoc per (ar (unzionare la "acchina. )intetizzia"o rapida"ente le caratteristiche dellAEoggetto didatticoF detto E"ate"aticaF che #ueste ri(or"e hanno "an "ano costruito. In pri"o luogo, non si (anno #uasi pi4 di"ostrazioni. LAinsegnante si li"ita a tras"ettere i risultati co"e "anuali dAistruzioni senza proporne #uasi "ai la pro'a logica. J super(luo dire che #uesta scelta, oltre a produrre un tipo di insegna"ento nozionistico H che soltanto un estre"o se"plicis"o rende accetta*ile H atro(izza le capacit+ logicoBdedutti'e dello studente. Inoltre, insegnare la "ate"atica senza di"ostrazione co"e pretendere di addestrare uno scultore senza "ai "ettergli in "ano uno scalpello. In secondo luogo, la geo"etria #uasi sparita dalleinsegna"ento, il che non stupisce perch. la geo"etria senza di"ostrazioni non ha senso. 7uesta sparizione produce unealtra conseguenza "olto negati'a@ leatro(izzazione delle capacit+ di intuizione spaziale che sono sti"olate in "odo decisi'o dal pensiero geo"etrico......tutto l' articolo #ui
Trac;!ac;, D 8 Scri&i Commento 8 Commenti, D

Condi&idi e e"nala 8 permalin; 8 Se"nala a!u o

I 58M62I C4M'L699I0 L- 9;4LT- 1I 85 IT-LI-54 %o&t n'2$6 (ubb)icato i) 00 Marzo 2011 *a *igi33 Tag: matematica

Fn matematico e* ingegnere i*rau)ico0 9a55ae)eGombe))i tra i) 1!!6 e 1!"2 a((ro5on*H co ;ari &tu*i argomenti matematici mo)to *i&cu&

&i :ueg)i anni7 .g)i &eguH g)i &tu*i *i a)tri matematici come Giro)amo Car*ano0 +icco)E Tarta -ntonio Maria Iior7 Gombe))i era un matematico *a))a ottima 5orma>ione e (erciE (ot< ini>iare *eg)i &tu*i0 c4e )o (ortarono a))a &crittura *e) mano&critto J-)gebra7K

- 9oma0 *urante un )a;oro ingegneri&tico (er i) %a(a %io /V0 g)i 5u mo&trato i) mano&critt Dio5anto*i -)e&&an*ria c4e 5u mo)to uti)e a))e ricerc4e e &co(erte *e) Gombe))i7 La &ua a)gebra 5u inno;ati;a (er :uei tem(i nei mo*i *i *i&(o&i>ione e or*ine *e))a materia0 e ne (roce*imenti co&trutti;i *e))e *imo&tra>ioni7 Le ;ere e (ro(rie inno;a>ioni *e) &uo mano&critto 5urono (erE:

-)La;er (o&to a))a ba&e *i tutte )e teorie a)gebric4e una &i&tema>ione )ogica *e))a teoria *e numeri= -)Lintro*u>ione *ei numeri com()e&&i e *e))e rego)e c4e )i go;ernano=

-(era;er tro;ato i) meto*o a*atto a ri&o);ere )e ra*ici rea)i *e))Le:ua>ione cubica ne) ca&o irri*ucibi)e= -(er a;er i))u&trato in mo*o origina)e e com()eto )a *i&cu&&ione *e))e e:ua>ioni bi:ua*ratic4e=

-(er a;er ana)i>>ato e *i;u)gato i (rob)emi *i ana)i&i in*eterminata &tu*iati *a Dio5anto e ignorati *ai matematici &ucce&&i;i7

/) &uo mano&critto < *i;i&o in cin:ue )ibri0 i (rimi tre trattano *i -)gebra0mentre g)i u)timi *i Geometria in cui &i (a&&a *a))a geometria a)gebrica a))a geometria ana)itica7 / (rimi tre

)ibri 5urono &tam(ati &ubito0 e ;ennero citati in e&&i )e e;entua)i 5onti *ei &uoi mae&tri7 / ) *i geometria in;ece non )i ritenne *egni *i (ubb)ica>ione7 Mue&ti u)timi 5urono ritro;ati &o ne)1$23 e (ubb)icati ne) 1$2$7

+e))a (ubb)ica>ione a &tam(a e nei &uoi mano&critti ;ien

uti)i>>ata una &o5i&ticata 5orma *i nota>ione matemat

14 o''obre 20091 ore13200


3di&i(io *5 $aula 3014/ 4 5ia 6ozzi 531 Milano

%re#en'azione del libro -Ma'ema'i(a2 7ue#'ione di me'odo/ *ocenti Mar(o 8raman'i 1%o)itecnico *i Mi)ano3 e Gian(arlo 9ravaglini 1Fni;er&itD *i Mi)ano Gicocca3 &ono g)i autori *i 8Matematica7 Mue&tione *i meto*o80 un ;o)ume - edito da Zanichelli - *a) &ottotito)o (ro;ocatorio: come a55rontare )a 5atica *e))o &tu*io e &co(rire )a be))e>>a7 Le di&&i(ol'+ ne))o &tu*io *e))a matematica &ono in genere ricon*ucibi)i a *ue (arenze: 17 Fna riguar*a i (rere:ui&iti7 27 L2a)tra < *o;uta a) (artico)are meto*o *i &tu*io c4e )a matematica ric4ie*e *i &;i)u((are7 Mo)ti &tu*enti0 (ur con&a(e;o)i *e))e (ro(rie caren>e0 non &anno come (or;i rime*io e &i ra&&egnano a (untare a) minimo in matematica7 %er &u(erare :ue&ta ra&&egna>ione ;iene (ro(o&to un (ercor&o c4e (unta a))a co&tru>ione *e))a &orma men'i# matematica7 NLa no&tra ambi>ione - &o&tengono g)i autori - < 5ar incontrare *ue (arenti c4e &i (ar)ano (oco: )a matematica *e))a be))e>>a 1:ue))a c4e a((are in certi )ibri *i;u)gati;i0 o in con5eren>e0 mo&tre0 artico)i ne))e (agine &cienti5ic4e *ei giorna)i0 e (er5ino in :ua)c4e 5i)m 7773 e )a matematica *e))a 5atica 1c4e mo)ti raga>>i cono&cono bene3O