Sei sulla pagina 1di 1

DOLOMITI

Neve e Valanghe
Bollettino n. 44 emesso il 4 febbraio 2014 alle ore 14:00

Situazione
DOLOMITI
Il pericolo di valanghe molto forte (grado 5). Neve fresca: 20-30 cm a 2000 m, 15 cm a 1600 m

PREALPI
Il pericolo di valanghe molto forte (grado 5). Neve fresca: 10-35 cm a 1600 m, 0 cm a 1000 m Nelle Dolomiti settentrionali gli apporti nevosi delle ultime 24 ore sono stati di 5- 20 cm, nelle meridionali di 20 30 cm. Nelle Prealpi a 1600 m gli apporti sono stati fra i 10 e i 35 cm a 1600 m. Gli spessori della neve al suolo sono molto importanti a tutte le quote e linstabilit generalizzata anche per il persistere di nuove nevicate. La neve fresca in fase di assestamento (riduzione di spessore) ma non di consolidamento. Fino a 1600-1800 m la neve in superficie umida e pesante mentre allinterno ancora fredda e incoerente. Pertanto il pericolo di valanghe molto forte (grado 5) oltre i 1300-1500 m di quota.

DOLOMITI
LUOGHI PERICOLOSI TIPO DI VALANGA METEO LIMITE TEMPERATURE DELLA NEVE LUOGHI PERICOLOSI

PREALPI
TIPO DI VALANGA METEO LIMITE TEMPERATURE DELLA NEVE

1300-1500 m

700-900 m

1300-1500 m

1000-1200 m

Ambiti del pericolo: Vie di comunicazione a fondovalle e centri abitati

Ambiti del pericolo: Vie di comunicazione a fondovalle e centri abitati

Previsione
Nei prossimi giorni prevista unattenuazione delle precipitazioni. Fra mercoled e gioved previsti 10-20 cm di neve e poi temperature in aumento (zero termico a 1600 m). Per venerd pomeriggio previsto un nuovo peggioramento. In quota i venti saranno sempre tesi da SW-W. Mercoled il pericolo sar ancora molto forte (5) nelle Dolomiti oltre i 1300-1500 m di quota mentre nelle Prealpi la situazione migliorer e diventer forte (4). Gioved pericolo forte (4) su tutta la regione. Nelle Dolomiti, soprattutto nella fascia altimetrica fra i 1300 e i 1900 m linstabilit del manto nevoso generalizzata per la complessa struttura della neve al suolo e gli spessori elevati. Oltre i 1900 m la neve asciutta ma anche il vento ha contribuito a determinare accumuli notevoli nei canaloni e versanti sottovento. Pertanto saranno probabili ancora molte valanghe spontanee di media grandezza e singole grandi valanghe lungo i percorsi abituali che potranno arrivare anche a fondovalle.

DOLOMITI Mercoledi 5

PREALPI

Neve fresca prevista 10 cm a 2000 m

Neve fresca prevista 10 cm a 2000 m

Giovedi 6

Neve fresca prevista 5-15 cm a 1300 m

Neve fresca prevista 5-20 cm a 1300 m

Venerdi 7

Ambiti del pericolo


Mercoledi 5
DOLOMITI: Vie di comunicazione a fondovalle e centri abitati DOLOMITI: Vie di comunicazione e aree sciistiche DOLOMITI: Vie di comunicazione e aree sciistiche DOLOMITI: Vie di comunicazione e aree sciistiche PREALPI: Vie di comunicazione e aree sciistiche PREALPI: Vie di comunicazione e aree sciistiche PREALPI: Vie di comunicazione e aree sciistiche PREALPI: Vie di comunicazione e aree sciistiche
Neve fresca prevista 10 cm a 1200 m Neve fresca prevista 10 cm a 1200 m Neve fresca prevista 5-10 cm a 1200 m Neve fresca prevista 5-10 cm a 1200 m

Giovedi 6

Sabato 8

Venerdi 7

Sabato 8

Indicazioni generali di sicurezza


Date le condizioni di stabilit del manto nevoso si consiglia di rimanere allinterno delle aree soggette a controllo del pericolo valanghe.

Previsore: mv - Per una corretta interpretazione del bollettino consultare la legenda dei simboli e la guida: http://www.aineva.it/pubblica/pubblica4.html
Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio Servizio Neve e Valanghe - Arabba Via Pradat,5 32030 Livinallongo (BL), Tel. 0436 755711;Fax 0436 79319 email: cva@arpa.veneto.it Bollettini Valanghe Europa: www.avalanches.org